SOMMARIO

60
O S P I T A L I TÀ

2 7 0 CALORE FAMILIARE 2 8 4 PARADISI NATURALI 3 0 2 ECO & 3 1 2 IN 3 2 6 BED &
BIO AGRITURISMO BREAKFAST

6 0 NOTTI DA SOGNO 8 8 WELLNESS 1 0 8 CHARME D’ANTAN 1 2 6 FUGA ROMANTICA 1 5 6 LA
CITTÀ IN TASCA

3 3 4 COUNTRY LIFE 3 4 4 APPARTAMENTI & 3 5 6 SPIRITO LIBERO
CO

1 7 0 CULLATI DALLE ONDE 1 8 8 RELAX IN VETTA 2 1 4 TRA I
COLLI

2 2 2 VACANZE A L LAGO 2 3 6 HOTEL GOURMET 2 5 0 SULLE PISTE 2 6 0 KIDS CORNER

LA COPERTINA

Teatro di romantiche cene con vista sulla baia di Napoli, la terrazza del lussuoso hotel Caesar Augustus di Capri è tra i luoghi più suggestivi dell’isola azzurra, dal cui fascino restarono stregati imperatori e artisti di tutte le epoche.
COURTESY BY CAESAR AUGUSTUS

SOMMARIO

428

50

452
A TAVOLA TEMPO LIBERO

88

3 6 6 URBAN APPETITE 3 7 6 SAPORE DI MARE 3 9 2 MONTAGNE D I BONTÀ 4 0 4 CENA FUORI PORTA 4 1 6 OSTERIE E
TRATTORIE

1 4 0 TERME &

SPA

4 6 2 LUOGHI D A SCOPRIRE 4 8 4 SHOPPING D’AUTORE 5 0 0 CASINÒ 506 A 5 1 4 SÌ
TUTTO SPORT VIAGGIARE

4 2 8 SOSTE GOLOSE 4 3 8 VIAGGI DEL GUSTO 4 5 2 WINE EXPERIENCE
I N U N C L I C K … Itinerari Travel vi dà appuntamento sul web con L i f e a n d t r a v e l . c o m, il nuovo portale di turismo e lifestyle per chi vive e viaggia con stile. Percorsi tematici nelle più belle destinazioni italiane ed europee, un aggiornatissimo calendario di eventi e il meglio dell’ospitalità: mille spunti e tante idee sfiziose da cogliere al volo.

RUBRICHE

7 10 50

EDITORIALE RITRATTO IN
ITALIANO

AGENDA

5 2 4 INNO D’ITALIA

SLOVENIA

Ristorante Pri Lojzetu
Vipava Depositario del sapere di una lunga dinastia di cuoche, Tomaz ˇ Kavc ˇ, giovane e talentuoso ˇic chef sloveno, ha dalla sua anche un dirompente estro creativo: tra le sue intuizioni, ad esempio, l’invenzione della piastra di sale, sulla quale cuoce carni, pesce e funghi. Cofondatore di Slow Food Slovenia, Tomaz sa tramuˇ tare in successo anche i menu più sperimentali: cozze del mar Adriatico con porcini alla griglia, costolette d’agnello con miele, tartufi e tabacco di sigari cubani e orso alla cacciatora (Zemono Dvorec, tel. 00386 5 3687007, www.zemono.si).

I L PRI LOJZETU

è ospitato nel castello di Zemono, non molto distante da Gorizia.

CENA FUORI PORTA

CON OCCHI

E PALATO
Unire il buono e il bello alla ricerca dei segreti culinari della tradizione, là dove si tramandano le ricette originali, autentiche espressioni di un territorio: ecco servito il fascino di un pasto incorniciato dalla quiete

CENA FUORI PORTA

SLOVENIA

Avio pub pizzeria & steak house & wine bar
Postojna Un pub ma non solo. L’Avio è il posto giusto per la birra quanto per il vino, ma anche la meta ideale per soddisfare i capricci di gola: la cucina prepara pizze gustose e succulente grigliate di carne. Aperto la domenica e dal martedì al giovedì dalle 11 alle 23, il venerdì e il sabato fino a mezzanotte. Presso il piccolo aeroporto sportivo è possibile effettuare voli panoramici in aereo (Prestranek, Rakitnik 1a, tel. 00386 5 7201310, e-mail aviopub@gmail.com).

L A RICCA OFFERTA

dell’Avio pub si intuisce già dal banco, dove fanno bella mostra di sé birre e boccali, whisky e vini di qualità per serate in allegria.

Italia Ristorante da Mario
Buonconvento (Si) In origine pizzeria e rosticceria, il locale si è evoluto nel tempo fino ad assumere i tratti della tipica trattoria toscana, trovando spazio in uno dei borghi medievali più suggestivi d’Italia. Ospita mostre di pittura, serate a tema e i migliori piatti della cucina povera toscana, anche in giardino o direttamente sulla piazzetta del borgo (via Soccini 61, tel. 0577 806157, www.ristorantemario.eu).

Bar ristorante pizzeria La Terrazza
Casciano di Murlo (Si) Nei pressi del sito etrusco di Poggio Civitate, il locale deve il suo nome allo splendido belvedere affacciato sulle colline senesi. L’offerta gastronomica conta soprattutto su pizze e succulente fiorentine ma molto curati sono anche gli antipasti, protagonisti di serate a tema insieme a pesce e maialino arrosto (via Campo a Paolo 48a, tel. 0577 818044).

Ristorante Il Girasole
Chiarano (Tv) Lo chef consiglia un menu

marittimo a base di gnocchi alla granseola, spaghetti all’astice e pappardelle, rombo, branzino, scorfano e orata;

non mancano specialità della tradizione veneta, mentre il menu di carne vede come protagonisti filetto, costata e

I T R A D I Z I O N A L I P I C I sono il primo per eccellenza del Senese.

21 CENA FUORI PORTA
ITALIA

Ristorante da Mario Buonconvento, pag. 408 Ristorante La Terrazza Casciano di Murlo, pag. 408 Ristorante Il Girasole Chiarano, pag. 408 Ristorante Il Cardinale Colle di Val d’Elsa, pag. 408 Caravanserrai pub Este, pag. 411 La Cucina di Crema Giavera del Montello, pag. 411 Ristorante La Sorgente Gualdo Tadino, pag. 411 Ristorante Ragazzon Laura Oderzo, pag. 411

Ristorante Dal Falco Pienza, pag. 411 Ristorante La mensa del Conte Pienza, pag. 411 Ristorante locanda La Vecchia Dogana Portobuffolè, pag. 411 Ristorante Al Cantinon San Daniele del Friuli, pag. 411 Ristorante Convivium Selva del Montello, pag. 412 Ristorante Da Fernanda Silea, pag. 412 Taverna del Castello Torrechiara, pag. 414

Ristorante pizzeria tavola calda Vesuvio Todi, pag. 412 Taverna del Gallo Nero Varese Ligure, pag. 412
SLOVENIA

succulente grigliate miste. Il servizio di asporto è previsto per le pizze così come per i piatti di pesce (via Baldizza 35, tel. 0422 746043, www.ilgirasoleristorante.com).

Ristorante Il Cardinale
Colle di Val d’Elsa (Si) Storia e tradizione, capisaldi di un’avventura del gusto che inneggia al territorio locale, si coniugano al fascino di un’antica abbazia medievale che ospitò a suo tempo il cardinale Giulio della Rovere. Ai grandi classici della cucina regionale si affianca un ottimo menu di pesce, su cui spiccano gli scampi al sale nero (via Piemonte 10, tel. 0577 923453, ristorantecardinale@alice.it).

Avio pub pizzeria Postojna, pag. 406 Ristorante Pri Lojzetu Vipava, pag. 404
CROAZIA

Ristorante Morgan Brtonigla, pag. 412 Ristorante Aquarius Buje, pag. 412

[ 408 ]

CENA FUORI PORTA
L A PANZANELLA

è un tipico piatto senese a base di pane raffermo, verdure e basilico fresco.

CENA FUORI PORTA

Caravanserrai pub
Este (Pd) Le sfiziosità di un pub e la genuinità dei piatti veneti, in un’atmosfera intima dagli accenti antichi: il Caravanserrai è ospitato tra le mura in pietra di una scuderia del Seicento, oggi abbellite da opere d’arte contemporanea. Maristella e Giancarlo propongono piatti di pasta fresca, carne alla piastra e golosi taglieri (via Alessi 1, cell. 339 3352823, www.caravanserrai.it).

Ristorante La Sorgente
Gualdo Tadino (Pg) La pasta è fatta in casa e trova nel pesce il suo abbinamento più riuscito, come nel caso dei cappelletti di merluzzo. Da non perdere anche la trota al cartoccio con tartufo, che abbina due delle assolute eccellenze di questo ristorante, immerso nel verde e allietato dal gorgoglio delle acque del Rio Fergia (località Boschetto 1, tel. 0742 810151, sogetur@pec.it).

la suggestiva sala del ristorante tipico friulano Al Cantinon. un invitante secondo con costata alla griglia accompagnata da un delicato contorno di verdure con salsa.
N E L L A P A G I N A A C C A N T O,

S O P R A,

Ristorante Dal Falco
Pienza (Si) A ridosso della trecentesca porta al Prato, il locale propone con successo la tipica cucina senese da oltre trent’anni. Il pasto non può non cominciare dai famosi crostini toscani, mentre la pasta fatta in casa spazia dai pici alle tagliatelle. I secondi sono un trionfo di selvaggina, fritti, arrosti e grigliate (piazza Dante Alighieri 3, tel. 0578 748551, www.ristorante dalfalco.toscana.nu).

Ristorante locanda La Vecchia Dogana
Portobuffolè (Tv) Ricavato da un edificio del XIII secolo che servì da dogana ai tempi della Serenissima, offre la possibilità di pernottare nel delizioso centro storico di Portobuffolè. Tra le specialità della casa la tartara di manzo, il taglio di buttera e le costicine di agnello scottate alle erbe (piazza Vittorio Emanuele II 12, tel. 0422 816049, romanomoreno@gmail.com).

La Cucina di Crema
Giavera del Montello (Tv) La cornice è affidata all’eleganza di una residenza secolare alle pendici del Montello. Spirito rurale e arcaica nobiltà convivono senza stridori, accompagnando ricette indimenticabili e talvolta scenografiche: cascata di porchetta con insalata trevisana al farro e fagioli e degustazione di formaggi, ma anche filetto di cervo al timo e mandarino con rondelle di patate gratinate, polenta essiccata e marmellata di cappuccio viola e mandarino (via Montello 9, tel. 0422 776042, www.lacucinadicrema.it).

Ristorante Ragazzon Laura
Oderzo (Tv) La pasta con zucca e finferli è solo uno dei vanti di questa sublime espressione della tipica cucina trevigiana, immersa nella quiete della campagna opitergina e giunta ormai alla terza generazione. Per i secondi si va dalle classiche grigliate di carne allo spiedo ai grandi arrosti e agli umidi della tradizione veneta, mentre il venerdì si gusta anche il pesce; i vini provengono dall’azienda di famiglia e i dolci sono fatti in casa (frazione Faè, via Marianne 22, tel. 0422 853503).

Ristorante La mensa del Conte
Pienza (Si) Fucina d’arte culinaria e orgoglio della città, questo locale trabocca di tradizione toscana: Lucia e Rita portano in tavola pecorini, pici, scaloppe con il tartufo e tagliate dai vari profumi, senza scordare le specialità della casa in fatto di pizza, quella del Conte o con saraghine al tartufo (piazza Dante Alighieri 9, tel. 0578 748076, www.lamensadelconte.it).

Ristorante Al Cantinon
San Daniele del Friuli (Ud) Classificato come cooperativa sociale, Al Cantinon è ciò che si può definire un vero ristorante tipico friulano, impegnato a promuovere la cultura del cibo regionale. Una lunga lista di antipasti, primi particolari come lo scrigno di San Daniele saltato al Friulano e una sfilza di proposte a base di carne compongono un vero pasto da re (via Battisti 2, tel. 0432 955186, www.alcantinon.it).

[ 411 ]

Ristorante Convivium
Selva del Montello (Tv) Un immenso patrimonio locale è onorato a ogni pasto dal locale di Toni e Ivana: d’inverno il Radicchio di Treviso, in primavera gli asparagi, d’autunno funghi e cacciagione. Specializzato nella preparazione di antipasti, il Convivium è allietato tutto l’anno dal sapore della burrata, del pollo in saor e di mille altre delizie (via Schiavonesca Nuova 354, tel. 0423 870306, www.convivium.tv).

Ristorante pizzeria tavola calda Vesuvio
Todi (Pg) Appena entrati si respira l’aria di Napoli: rigorosamente di tradizione partenopea sia l’atmosfera che la cucina, con specialità come gli sfiziosetti, invitanti fritti misti, le linguine ai frutti di mare e i paccheri di Gragnano all’astice. Tutte da gustare anche le pizze napoletane cotte a legna e, a pranzo, un ricco menu self service (via XXV Aprile 1, tel. 075 8948916).

S O P R A , l’ampia e curata sala del ristorante Da Fernanda, con 90 posti a sedere, è il teatro perfetto per cerimonie e ricevimenti di qualsiasi tipo. N E L L A P A G I N A A C C A N T O , la bruschetta, semplice e gustoso mix di sapori mediterranei, è uno dei modi più sfiziosi per cominciare un pasto.

formaggi biologici della val di Vara (piazza Vittorio Emanuele 26, tel. 0187 840513, e-mail diazmaxi@hotmail.it).

Slovenia Avio pub pizzeria
Postojna Vedi recensione a pag. 406.

mare che si staglia all’orizzonte. Impareggiabili la lepre con polenta, il capriolo, il cinghiale e la beccaccia (via Bracanija 1, tel. 00385 52 774520, www.morgan.hr).

Ristorante Aquarius
Buje La pasta è fatta in casa e la cucina è curata come se i commensali fossero, più che semplici clienti, veri e propri familiari. Fra i piatti forti ci sono risotti e ravioli e soprattutto due specialità locali, fuz e ˇi pljukanci. Fra i secondi spopola la carne, con l’imperdibile ombolo e l’interessante alternativa della cottura sotto campana, metodo che ritorna nel famoso polipo dell’Aquarius. Da provare anche il piatto Aquarius e la cantina di produzione propria (Digitronska ulica 14, tel. 00385 52 773417, karmen@optinet.hr).

Ristorante Da Fernanda
Silea (Tv) C’è chi decide di pranzare con sole entrée, vista la varietà di prelibatezze marine a disposizione, chi invece continua il pasto con spaghetti allo scoglio conditi con aragostelle, cozze e vongole e altre delizie da intenditori. Per accompagnare pesce alla griglia, polpo e seppie si stappano solo bottiglie di qualità (via Cendon 99, tel. 0422 94682, www.ristorante dafernandasilea.com).

Ristorante Taverna del Castello
Torrechiara (Pr) Vedi recensione a pag. 414.

Ristorante Pri Lojzetu
Vipava Vedi recensione a pag. 404.

Croazia Taverna del Gallo Nero
Varese Ligure (Sp) Nelle suggestive salette con volte in pietra, decorate con stadere e lampade in ferro battuto, si divorano tagliatelle al cinghiale o al fagiano, crêpe di castagne al pesto, tagliata di fassone e il buonissimo gallo nel coccio. Il locale è celebre anche per le degustazioni di

Ristorante Morgan
Brtonigla La chicca più interessante del ristorante è la cripnja, ossia la carne cucinata in testo di terracotta o in campana di ghisa. Il Morgan è specializzato nella carne alla griglia e propone un’ottima fiorentina fra querce secolari, distese di viti e un

[ 412 ]

CENA FUORI PORTA

CENA FUORI PORTA

Italia Ristorante Taverna del Castello
Torrechiara (Pr) Le possenti mura del maniero di Torrechiara, fortezza quattrocentesca che fa capolino tra le dolci colline della Bassa parmense, accolgono questo rinomato ristorante, forte di una tradizione di circa 80 anni e che dal 2003 vanta una nuova e accurata gestione. Se l’eccellenza della cucina è stata riconosciuta dalle più prestigiose guide del settore, dalla Michelin alla Veronelli, non meno pregevole è l’ambientazione del locale: un ampio salone interno e salette romantiche dislocate su più piani, oltre a un suggestivo giardino estivo dalla capienza di circa 120 posti a sedere. Il menu omaggia la tradizione culinaria parmense con qualche concessione alla creatività, sempre privilegiando materie prime di stagione altamente selezionate. Per cominciare, immancabili i salumi misti locali, tra cui il celebre Prosciutto di Parma dop, il Culatello di Zibello e il salame di Felino, proposti in alternativa ad antipasti più particolari in cui i sapori dolci si mescolano al salato, creando commistioni stupefacenti, come nel caso del carpaccio d’anatra con valeria-

na, pera e scaglie di parmigiano o del budino di gorgonzola e timo adagiato su un crostino al miele e sesamo ricoperto di prosciutto croccante. I primi si confermano all’altezza dell’ouverture, presentando nuovamente gusti intensi e singolari:

ravioli ripieni con brasato accompagnati da salsa merlot, stuzzicanti gnocchetti con broccoletti, speck di anatra e scaglie di pecorino solo per citare alcune prelibatezze. Per quanto riguarda i secondi la Taverna del Castello predilige

S O P R A , un intimo e riservato tavolo della Taverna del Castello. A S I N I S T R A , il turrito maniero di Torrechiara, eretto a fine ’400.

la carne – spicca su tutti il filetto di manzo bardato al Lardo di Colonnata con pepe verde e salsa al balsamico – ma non dimentica il pesce, organizzando serate con menu dedicati a chi ama i sapori del mare. Ottima anche la carta dei vini, con circa 180 etichette tra nettari nazionali, champagne, vini da dessert e distillati. Per cerimonie, buffet di laurea, pranzi e cene aziendali è a disposizione l’ampio salone Pier Maria Rossi: per queste occasioni speciali sono stati studiati appositi menu in grado di soddisfare ogni esigenza (strada del Castello 25, tel. 0521 355015, www.tavernadelcastello.it). ■

SCENOGRAFICHE

presentazioni all’hotel e ristorante Vannucci (info a pag. 218).

S O F F I T T I T R A V A T I e antichi arredi introducono all’osteria di Santa Marina, locale tipico di Venezia (info a pag. 422).

OSTERIE E TRATTORIE

TRADIZIONE

IN TA VOLA
Osterie e trattorie sono forse l’espressione più sincera e la più gaudente celebrazione della gastronomia tipica, un inno ai sapori in cui antiche ricette e prodotti locali si fondono in un riuscito sposalizio di gusto e genuinità

OSTERIE E TRATTORIE

I F E R M E N T A T O R I per la birra della birreria Hopfen & co, locale dove si produce in modo artigianale un’ottima Bozner bier non filtrata.

Trattoria e birreria Hopfen & co
Bolzano Birra rigorosamente torbida e non filtrata, fabbricata artigianalmente utilizzando acqua e luppolo o malto, in linea con l’editto di purezza emanato da Guglielmo IV di Baviera nel 1516: ecco uno dei segreti del successo di questa birreria bolzanina, che ha nei sapori della cucina austroungarica l’altro asso nella manica: questo lauto connubio si rinnova in un locale unico nel suo genere, torre nel Medioevo e bottega di carpenteria nell’Ottocento, dove oggi si gustano canederli alla birra, gnocchi dolci o di ricotta, controfiletto di manzo scottato alla piastra, succulente costine di maiale, filetto di cervo, gulasch alla birra e ottime salsicce di Norimberga alla griglia (piazza Erbe 17, tel. 0471 300788, www.boznerbier.it).

Italia Osteria Pozzo della Mensa
Assisi (Pg) Questo storico locale del centro di Assisi, aperto nel 1924, realizza l’intento di due amici accomunati dalla stessa passione per la cucina e il buon bere: invita alla riscoperta dei sapori autentici della tradizione contadina, con un occhio di riguardo alla cucina tipica

umbra e una propensione per le sperimentazioni di gastronomia contemporanea e internazionale. L’attenta selezione del menu si spinge fino alla proposta di ricette medievali, ma l’osteria si segnala anche per l’offerta di menu vegetariani e piatti per celiaci. Ottima la cantina, con le mescite di vino che variano settimanalmente (via Pozzo della Mensa 11b, tel. 075 8155236, www. osteriapozzodellamensa.net).

Ristoro del Meridione
Bologna Un locale piccolo e accogliente, frequentato da professori universitari, da artisti che amano i piatti locali e da turisti alla ricerca dei gusti autentici della cucina casalinga. Non mancano specialità a base di legumi, agnello e baccalà, così come i consigli dello chef e sommelier Guido Onorato (via delle Belle Arti 6f, tel. 051 267648, ristoro delmeridione@gmail.com).

37 OSTERIE E TRATTORIE
ITALIA

Osteria Pozzo della Mensa Assisi, pag. 418 Ristoro del Meridione Bologna, pag. 418 Birreria Hopfen & co Bolzano, pag. 418 Antica trattoria La Torre Castellina in Chianti, pag. 420 Trattoria Solari Cereseto di Compiano, pag. 420 Osteria alla Pasina Dosson di Casier, pag. 420 Osteria Rosso di Sera Magione, pag. 420 Trattoria del Nuovo Macello Milano, pag. 420 Ristorante Tabià En Tà L Janac’ Moena, pag. 420 Trattoria I Du Matt Parma, pag. 420

Osteria al Torrione di San Fabiano Poggibonsi, pag. 421 Osteria Baracco Portovenere, pag. 421 Trattoria da Iseo Portovenere, pag. 421 Trattoria La Lanterna Riomaggiore, pag. 421 Osteria La Pergola San Daniele del Friuli, pag. 421 Trattoria La Corte San Secondo Parmense, pag. 421 Osteria Simon Boccanegra Sarzana, pag. 421 Osteria Nonna Gina Siena, pag. 421 Osteria L’angolo di Parin Torino, pag. 421 Osteria Arman Treviso, pag. 422 L’osteria di Santa Marina

Venezia, pag. 422 Osteria Alba Nova Venezia, pag. 422 Osteria Giorgione Venezia, pag. 424 Osteria ristorante Al Vecio Bragosso Venezia, pag. 422 Trattoria Antica Besseta Venezia, pag. 422 Trattoria Da ‘a Marisa Venezia, pag. 422 Trattoria Da Nico Venezia, pag. 422
SVIZZERA

Osteria grotto Borei Brissago, pag. 423 Antica osteria del Porto Lugano, pag. 423 Antico grotto Fossati Meride, pag. 423 Osteria del Centenario Muralto, pag. 423
SLOVENIA

ˇ Gostilna Zerjul ˇ Crni Kal, pag. 423 Gostilna Muha Lokev, pag. 427

Osteria del Ponte Acquarossa, pag. 426 Hostaria San Pietro Ascona, pag. 423 Grotto Malakoff Bellinzona, pag. 423

CROAZIA

Konoba Sorrento da Domenico Umag, pag. 423

[ 418 ]

U N INVITANTE

piatto di pesce fresco con sugopomodoro dell’osteria Rosso di Sera di Magione (info a pag. 420).

OSTERIE E TRATTORIE

Antica trattoria La Torre
Castellina in Chianti (Si) Se si dovesse giudicare un ristorante dalla longevità della cucina e dalla tradizione familiare, La Torre si aggiudicherebbe senz’altro la palma d’oro, visto che la saga della famiglia Stiaccini inizia nel 1860 con il ‘capoccia’ Gaspero. Le trippe alla fiorentina, lo stracotto al Chianti Classico, i grandi umidi di cinghiale e di lepre e gli arrosti girati al fuoco di legna rendono onore alla migliore tradizione toscana (piazza del Comune 15, tel. 0577 740236, www. anticatrattorialatorre.com).

Trattoria Solari
Cereseto di Compiano (Pr) I gourmet di tutta Italia si danno appuntamento presso il locale di Paola Solari, celebre per la cucina rustica d’impronta regionale su cui trionfa il gusto del porcino. Delizioso in versione antipasto, con ceresetana o salumi locali, insaporisce anche creme, tortelloni e carpaccio. Tra i punti forti del banchetto anche il cinghiale alla cacciatora (via Provinciale 38, tel. 0525 824895, www.trattoriasolari.it).

Osteria Rosso di Sera
Magione (Pg) Insignita da Slow Food della Chiocciola per l’accoglienza e la cucina e situata sulle rive del Trasimeno, annovera tra le prelibatezze dello chef anche la crema di tinca con polvere di caffè e bottarga e il tipico tegamaccio. Ottima alternativa sono le succulente carni della val di Chiana (frazione San Feliciano, via fratelli Papini 79, tel. 075 8476277, www.rossodiseraosteria.com).

I L ROSSO

è il colore dominante della graziosa osteria umbra Rosso di Sera.
zioni degli strudel di mele e delle crostate ai frutti di bosco – si avvicenda nella magnifica terrazza che circonda l’antico casolare, ambiente amichevole ricavato da una tipica baita un tempo utilizzata dai pastori. Gli abbondanti pasti si concludono con un punch caldo presso il bar annesso (via San Pellegrino 13, tel. 0462 573415, www.tabiajanac.net).

Osteria alla Pasina
Dosson di Casier (Tv) Dalle mura di un antico cascinale del XIX secolo è nata una pluridecorata fucina del gusto che ha già fatto abbondantemente parlare di sé. L’offerta gastronomica, imperniata su una cucina stagionale di chiara impronta veneta, vanta eccellenze come il Radicchio Rosso di Treviso, protagonista di imperdibili specialità della casa come il petto di faraona al melograno e radicchio. Le ricercate creazioni dell’osteria possono contare su due splendide cantine (via Marie 3, tel. 0422 382112, www.pasina.it).

amici d’infanzia uniscono le forze per creare peccati di gola come tonné di barbabietole, ravioli di cacao e zucca, salsa di baccalà al lemongrass e polenta. Con un po’ di fortuna c’è la cotoletta di vitello alla milanese (via Lombroso 20, tel. 02 59902122, www. trattoriadelnuovomacello.it).

Ristorante Tabià En Tà L Janac’
Moena (Tn) Un tripudio di specialità della tradizione fassana – tra cui canederli allo speck, gulasch, costicine, capriolo e salsiccia servita con formaggio di malga, senza tacere delle dolci tenta-

Trattoria I Du Matt
Parma Mariano Chiarelli, esperto padrone di casa, sa come accontentare i suoi ospiti proponendo, accanto alle sublimi pietanze ispirate alla tradizione

Trattoria del Nuovo Macello
Milano La storia di questo locale è una storia di amicizia e incontri voluti dal destino: tre

[ 420 ]

emiliana, tante ottime pizze. Il Culatello di Zibello impreziosisce tagliatelle, anolini in brodo e tortelli d’erbetta, ma lo chef propone anche piatti più sostanziosi come tagliata di manzo, Angus e la nota fiorentina (via Ulivi 3, tel. 0521 251407, www.idumatt.it).

Trattoria La Lanterna
Riomaggiore (Sp) I pescatori all’orizzonte si avviano al loro viaggio notturno, mentre ai tavoli già si serve l’antipasto: carpione leggero di pesce o alici spinate all’imperiale. La festa dei sapori prosegue con pantacce pî d’à punta, seppie gratinate, caciucco e l’anfora della Lanterna, una delizia in cui i frutti di mare vengono cucinati dentro un vaso (via San Giacomo 46, tel. 0187 920589, www.lalanterna.org).

carne alla brace, verdure e pesce alla piastra (via Venezia 57a, tel. 0432 954909, www.lapergolasandaniele.it).

Trattoria La Corte
San Secondo Parmense (Pr) Un pasto da reali nel centro della città che fu dominio dei Rossi, rinomata soprattutto per la sua prelibata spalla. Qui i piatti della tradizione sfilano in un poutpourri di fragranze e sapori che, aperto dai prelibati tortelli di spalla, prosegue – d’estate presso un chiostro

me le tortine alle verdure e succulenti secondi di carne e di pesce. L’apertura fino a tarda ora rende il locale perfetto anche per un after dinner (via Cattani 32, tel. 0187 621212).

Osteria Nonna Gina
Siena La bisnonna dello chef Lella è ricordata come una cuoca insuperabile e i suoi segreti sono oggi riproposti in un menu che suscita davvero l’imbarazzo della scelta. Un assaggio d’obbligo lo richiedono i pici

Osteria al Torrione di San Fabiano
Poggibonsi (Si) Luogo ideale per chi ama una cucina in evoluzione, ma fedele alla tradizione gastronomica toscana, l’osteria può contare sulla lunga esperienza dello chef Giacomo Fantini. Il pane fatto in casa, la salsa di mirtilli che arricchisce il petto d’anatra e i pecorini toscani profumano il locale (località Il Torrione 2, tel. 0577 979212, www.osteriaaltorrione.it).

Osteria Baracco
Portovenere (Sp) Baracco è il pirata che, convertitosi al Cristianesimo, decise di costruire questo locale le cui travi sono alberi e listoni di nave e i cui interni rispecchiano l’aspetto di una cambusa. Vera specialità della casa è il pesce e in particolare le acciughe e i sgabei, ma sicure emozioni regalano anche il reparto focacce e le serate vegane (via Capellini 24, tel. 0187 1865674, www.osteriabaracco.it).

Osteria La Pergola Trattoria da Iseo
Portovenere (Sp) Punto di riferimento per veri buongustai, è uno storico locale ora affidato alle cure dei figli di Giuseppe Basso, cuoco giramondo a bordo delle navi. Da Iseo, affacciato sul porto di Calata Doria, non si trovano manicaretti elaborati o ricette pretenziose, ma pietanze genuine e piatti di mare dal gusto ineguagliabile (via Calata Doria 9, tel. 0187 790610, www.locandalorena.com). San Daniele del Friuli (Ud) Stuzzichini a base di prosciutto, pietanze tradizionali e infinite alternative per concedersi un break: nella cornice di un bel sottoportico o in terrazzo si possono qui degustare ghiottonerie come una superba pasta fatta in casa, insieme a mescite di qualità, con un debole per le cantine friulane emergenti. Al centro della sala c’è l’ampio fogolar, dove l’ospite può ammirare lo chef impegnato a preparare

L O STILE

provenzaleggiante della caratteristica osteria L’angolo di Parin.
alla Dado, conditi con ragù e pesto, e gli gnocchi alla Lella. Impossibile rinunciare ai dolci caserecci (Pian dei Mantellini 2, tel. 0577 287247, www.osterianonnagina.net).

esterno – con splendide carni tra cui la trippa, disponibile su prenotazione (via Garibaldi 55-57, tel. 0521 873959).

Osteria Simon Boccanegra
Sarzana (Sp) La specialità della casa è la focaccina farcita, delizia insignita di riconoscimenti ufficiali nel campo della ristorazione, ma a stuzzicare l’appetito sono anche antipasti tipici co-

Osteria L’angolo di Parin
Torino Suggestioni d’antan, atmosfere provenzali e gastronomia regionale si fondono in questo ristorantino piemontese dall’a-

[ 421 ]

Trattoria Antica Besseta
Venezia Una trattoria fra le più antiche della laguna, a fianco della più stretta calle veneziana: basterebbero questi indizi a solleticare la fantasia dei buongustai. Tavoli in marmo, sedie Thonet originali e una sorprendente collezione di quadri d’autore accrescono le lusinghe della sua cucina tradizionale (Santa Croce 1395, salizada de Ca’ Zusto, tel. 041 5240428, www.anticabesseta.it).

Trattoria Da ‘a Marisa
Venezia Già di buon mattino Anna si dedica alla preparazione dei piatti per gli avventori del mezzogiorno, mentre la sera, in questa trattoria celebre in tutto il mondo, non c’è mai un menu fisso, tutto dipende da cosa decide il primo cliente che prenota e dalla fantasia della cuoca: o solo carne o solo pesce, rigorosamente della tradizione veneziana e veneta (Cannaregio 652, tel. 041 720211).

S O P R A , l’accogliente sala interna della tradizionale osteria Arman. S O T T O , l’ingresso della trattoria Konoba Sorrento da Domenico.

L’osteria di Santa Marina
Venezia Soffitto travato e arredi d’antan fanno da cornice alle raffinate creazioni di pesce dello chef Agostino Doria. Sfiziosi antipasti, fra i quali spicca il carpaccio di cappesante con fois gras affumicato e balsamico, aprono a eccellenti primi, tra cui tagliolino nero in busara di astice, e delizie come gli scampi in saor di porro e zenzero; foto a pag. 416 (Castello 5911, campo Santa Marina, tel. 041 5285239, ostsmarina@libero.it).

Osteria Giorgione
Venezia Vedi recensione a pag. 424.

ria un po’ rétro. La cucina è il reame di Massimo Bonavero, chef con quarant’anni di esperienza ed erede di una lunga tradizione familiare; tra le specialità da non perdere il gran bollito misto e gli agnolotti con sugo al brasato, senza dimenticare le carni crude tartufate e in carpione e la bagna cauda (via Galliari 29f, tel. 011 6692040, e-mail luisa. giambartolomei@fastwebnet.it).

Osteria ristorante Al Vecio Bragosso
Venezia Il nome fa riferimento alla tipica imbarcazione dei pescatori chioggiotti e lascia presagire la predilezione per i piatti a base di pesce: superbi antipasti, le caratteristiche margherite al Bragosso, per finire con le punte sublimi di bisato alla griglia, moeche, sogliolette e tagliata di tonno (Cannaregio 4386, tel. 041 5237277, www.alveciobragosso.com).

Trattoria Da Nico
Venezia Nel locale di calle Frezzeria si respira l’aria delle cose genuine: Giuseppe Carreri propone una cucina di altissima qualità, semplice ma gustosa, do-

Osteria Alba Nova Osteria Arman
Treviso Carrozze e cavalli sfilavano in strada quando, nel lontano 1872, Iseppo Arman apriva la sua osteria nel cuore di Treviso, ancora oggi autentico spaccato della vera tradizione locale. Da Arman si entra magari per un cicheto ma poi, conquistati dall’atmosfera, ci si ritrova a gustare sopa coada, pasta e fagioli, bigoli in salsa e baccalà, il tutto accompagnato dai vini delle cantine Arman di Col San Martino (via Manzoni 27, tel. 0422 547747). Venezia Chi ricerca la vera cucina locale troverà qui pane per i suoi denti, nonché varie chicche come lo stupefacente tuttomare con scampi e fragole, specialità del XV secolo. Altri piatti forti della casa sono la faraona alla grappa, i latticini di vitello alla veneta, la bistecca di fianchetto e l’impareggiabile fegato di vitello all’antica (Santa Croce 1252, tel. 041 5241353, www.osteriaalbanova.it).

[ 422 ]

OSTERIE E TRATTORIE

ve al primo posto c’è sempre il pesce: schie, granseola, rombo e scampi sono i protagonisti. Fanno da contraltare pasta e fagioli alla veneta e fegato alla veneziana con polenta (San Marco 1702, calle Frezzeria, tel. 041 5221543, www.trattoriadanico.com).

metri di altitudine. Fra i primi, i piatti forti del grotto sono i risotti e i ravioli, mentre un’ampia offerta a base di selvaggina costituisce la vera specialità della casa (via Ghiridone 77, tel. 0041 91 7930195, www.osteriaborei.ch).

vino più adatto (via Foce 9, tel. 0041 91 9714200, www.osteriadelporto.ch).

Antico grotto Fossati
Meride Le specialità del locale sono una celebrazione della tipica gastronomia lombarda e ticinese. L’antipasto è il regno dei salumi caserecci, fra cui invitanti salametti di cervo, cinghiale e cavallo, mentre la polenta accompagna grandi secondi: ossobuco di maiale,

Svizzera Osteria del Ponte
Acquarossa Vedi recensione a pag. 426.

Antica osteria del Porto
Lugano Un tempo aveva qui sede la pesa pubblica: adibito a ristorante all’inizio del ’900 e più

un romantico balconcino per tête-à-tête a lume di candela e di un intimo terrazzino. Diretta dal giovane chef Egon Bajardi, la brigata di cucina propone preparazioni leggere, equilibrate nei gusti e curate nella presentazione (viale Verbano 17, tel. 0041 91 7438222, www.osteriacentenario.ch).

Slovenia ˇ Gostilna Zerjul
ˇ Crni Kal Dal 1955 il locale è meta prediletta di viaggiatori e cultori della cucina casereccia, con gnocchi al ragù di cacciagione e succulente bistecche alla griglia a profumare, d’estate, la veranda ombreggiata. Perfetto modo per iniziare il pasto è anche un piatto di frutti di mare con un buon ˇ calice di Malvasia (Crni Kal 61, tel. 00386 5 6592199, bozo_ceklic@t-2.net).

Hostaria San Pietro
Ascona Il calore di Gino, della moglie Sonia e del figlio Enzo costituiscono la prima specialità di questo ristorante dall’eleganza garbata, con una graziosa terrazza esterna. A fare la differenza è anche la cottura su pietra ollare, insieme all’attenta selezione delle materie prime e alla soddisfacente scelta di vini, ticinesi e italiani, grappe e liquori (passaggio San Pietro 6, tel. 0041 91 7913976).

Gostilna Muha
Lokev Vedi recensione a pag. 427.

Grotto Malakoff
Bellinzona Piccolo e accogliente, il locale si distingue per i manicaretti rustici, come la pasta con funghi e selvaggina o il capretto al forno, e l’ambiente amichevole. I padroni di casa offrono, a un prezzo molto vantaggioso, dei pasti luculliani, che terminano sempre con un buon dolce fatto in casa e con il formaggio d’alpeggio (via Bacilieri 10, tel. 0041 91 254940, malakoff@bluemail.ch).

Croazia Konoba Sorrento da Domenico
Umag Tutto nasce da una scommessa lanciata in Olanda: se i commensali umaghesi avessero trovato un locale da avviare, gli amici italiani si sarebbero trasferiti nella tanto decantata Umag. Nacque così nel 2003 questo locale, che unisce tradizione mediterranea e cucina tipica istriana: l’insalata di polipo alla napoletana è il suo cavallo di battaglia, insieme a prelibati frutti di mare, asparagi e tartufo, pesce dell’Adriatico, costicine e ricchi vassoi di carni miste (Setaliste Vladimira Gortana 74, tel. 00385 98 422412, skomduur@hotmail.com).

I L PESCE

è una delle tante specialità proposte dall’Antica osteria del Porto.
coniglio in umido, brasato di manzo e capretto al forno nel periodo estivo, nonché salmì di cervo, capriolo e camoscio d’inverno (via delle Cantine 1, tel. 0041 91 6465606).

Osteria grotto Borei
Brissago Tutto qui ha il sapore genuino di una tradizione familiare che dura ormai da tre generazioni: da gustare in un ambiente rustico, con vista mozzafiato sul lago Maggiore garantita dalla posizione panoramica a 800

volte rinnovato negli anni, il locale dispone oggi di tre sale e un wine bar ed è gestito con passione da Paolo Gabriele e Franco Bassi. Lo chef rivisita con maestria piatti della tradizione ticinese e di quella lombarda: oltre alle specialità a base di carne e di pesce si lascia spazio alla fantasia dell’ospite, che può comporre un menu di tre portate, al quale abbinare il

Osteria del Centenario
Muralto Garbato ambiente affacciato sul ramo ticinese del lago Maggiore, l’osteria dispone di

[ 423 ]

OSTERIE E TRATTORIE

Italia Osteria Giorgione
Venezia La vicenda di questa tipica osteria veneziana inizia nel 1885 e, da quasi un secolo e mezzo, la sua storia quotidiana è all’insegna della semplicità, della tradizione e della genuinità: ogni mattina Dario e Fabio si recano personalmente al mercato di Rialto con il preciso intento di selezionare i migliori prodotti locali destinati a solleticare il palato dei commensali. Tornati in osteria, è Fabio, lo chef, ad assumersi l’onere e l’onore di trasformare pesce e verdure in raffinati manicaretti, una missione che quotidianamente culmina in un successo. Del resto, il motto che il Giorgione mutuò dallo storico Tito Livio, e che i gestori hanno voluto assumere come impegno, è quanto di più azzeccato si possa dire su questo locale veneziano: “hic manebimus optime”, qui staremo benissimo. E così ci si ritrova a tavola, immersi in un ambiente dalle atmosfere intime e soffuse, in una sala impreziosita da una galleria di ex voto provenienti dalla collezione privata di Luciano Pasotto. Ma

A F I A N C O , il pesce fresco dei colorati mercati veneziani è l’ingrediente principe per le specialità della cucina tradizionale. S O T T O , l’accogliente sala da pranzo dell’osteria Giorgione, impreziosita da antiche travi in legno.

all’osteria Giorgione, ciò che più di ogni altra cosa conquista gli ospiti è senza dubbio l’ottima offerta gastronomica, basata su una cucina che esalta la tradizione veneziana attraverso un elegante tocco di avanguardia, un collaudato mix di tipicità e innovazione che convince al primo assaggio. Fra gli antipasti proposti figurano scampi, sarde in saor, una raffinata insalata tiepida di astice, canoce, schie con polenta, tagliata di tonno e un elaborato tortino di granchio con verdure, stuzzicanti entrée per aprire il pasto all’insegna dei sapori di mare. Fra i primi piatti regnano incontrastate due specialità dell’osteria: gli gnocchi – na-

turalmente fatti in casa – con capesante al profumo di basilico e il riso alla rivierasca, con scampi e verdure. Per secondo si può scegliere fra le codine di rospo alla griglia, lo

scorfano alla greca, le immancabili seppie col nero, accompagnate da una morbida polentina, o gustare una croccante frittura di pesce, il tutto esaltato da un buon vino nazionale da scegliere fra un’ampia gamma di etichette. Chi non gradisse il pesce può richiedere un menu di carne o vegetariano, con la certezza di una qualità culinaria che non prescinde mai da genuinità e freschezza. Per concludere in dolcezza il viaggio fra i sapori veneziani, non c’è niente di meglio che approfittare di uno dei dessert della casa, fra i quali spiccano alcune imperdibili specialità come il flan al cioccolato caldo con gelato, il semifreddo all’amaretto e un ottimo tiramisù (Cannaregio 4582a, tel. 041 5221725, www.osteriagiorgione.it).

L E OSTERIE

tipiche vantano spesso intime atmosfere e un’ottima qualità del servizio.

Svizzera Osteria del Ponte
Acquarossa L’osteria del Ponte è il regno di Donato Zuffi, cuoco esperto e sopraffino che, con innata passione e una buona dose di esperienza, propone ai suoi clienti un viaggio del gusto le cui tappe sono rappresentate dalle specialità della cucina svizzera, italiana e francese. Per iniziare non c’è niente di meglio che un buon aperitivo al bar, situato al pianterreno, per poi salire al primo piano, dove l’accogliente e capiente sala ristorante si candida per ospitare anche gruppi numerosi. Nelle calde sere d’estate, invece, le sfiziose golosità dello chef si possono gustare nel terrazzo esterno, impreziosito da una suggestiva pergola. La fervida inventiva di Donato, dalla quale scaturiscono sempre nuove e saporite combinazioni, si estende oltre le classiche ricette, ricercando nella mescolanza di ingredienti diversi il segreto di piatti origina-

S O P R A , un gustoso piatto a base di carne grigliata con contorno di verdurine locali. A D E S T R A , il gelato servito con una corona di pesche e di ananas.

li, dai gusti intensi, che seducono e convincono anche i palati più esigenti. La specialità della casa è la scaloppa di cervo con funghi, patate al rosmarino e verdure grigliate, ma l’ampia scelta di piatti a base di carne garantisce piena soddisfazione a ogni commensale. Momento irrinunciabile di ogni cottura alla brace, e segreto che spiega l’eccellenza dei risultati, è la particolare marinatura cui lo chef sottopone le carni prima di adagiarle sulla griglia rovente: succulente costate, morbidi filetti e deliziose costine rappresentano il meglio della proposta grill dell’osteria del Ponte, celebre proprio per l’aroma

unico delle sue grigliate, sempre accompagnate da abbondanti insalate miste, preparate con diverse verdure e condite con ingredienti freschi della terra ticinese. Nel menu trovano posto anche una serie di buonissimi primi, da quelli più tradizionali fino alle ricette più creative, secondi di selvaggina con contorni rustici e, per una degna conclusione del pasto, ottimi dolci preparati con fantasia: da non perdere, fra que-

sti, il gelato con corona di pesche e ananas. I prodotti utilizzati sono di provenienza locale, a partire dai salumi e dai formaggi fino ad arrivare agli ortaggi: una festa di sapori tradizionali accompagnati da ottimo vino ticinese, sfuso o in bottiglia. La conduzione familiare crea un’atmosfera amichevole e informale, contorno ideale di pranzi e cene in allegria (Ponto Valentino, tel. 0041 91 8711474).

[ 426 ]

OSTERIE E TRATTORIE
ABBONDANTI

pranzi e cene all’insegna della tradizione sotto la pergola della gostilna Muha, storica trattoria della regione carsica.

SLOVENIA

Gostilna Muha
Lokev Se è vero che il paesino carsico di Lokev è per sua vocazione un intricato dedalo di trattorie tipiche dove attingere a piene mani alla tradizione gastronomica locale, confondere la trattoria Muha è davvero difficile. Questa casa di pietra risale infatti al 1770 e fa dei sapori più genuini il suo credo, proponendo cevapcici, ´ ˇ´ ombolo arrostito o tagliatelle innaffiate di gulash. Per onorare il sugo di cottura si intingono deliziosi chifeletti assaporando più di un bicchiere di rosso Terrano (Lokev 138a, tel. 00386 5 7670055, andrej.muha@siol.net). ■

SOSTE GOLOSE

PECCATI

DI GOLA
Un mondo di dolci tentazioni da assaporare lentamente, gustando ogni morso, ogni singolo sorso: gelati, torte, pasticcini e caffè, ma anche cocktail e sfiziosi intermezzi per una pausa irresistibile

L E S U B L I M I C R E A Z I O N I di Michel Cluizel assomigliano a piccole opere d’arte, prodotti di alta pâtisserie emozionanti da vedere e soavi per l’armonia del gusto.

Italia Bentivogliocafè
Alba (Cn) Vedi recensione a pag. 432.

S O P R A , le invitanti coppe della gelateria Eis Café Trude. S O T T O , la splendida vista offerta dalla terrazza di Nicco.

Gelateria e prodotti tipici Dai Fradei
Burano (Ve) Non un semplice negozio, né tanto meno una semplice pasticceria: Dai Fradei di Burano è una bottega gastronomica con un’irresistibile scelta di bontà artigianali. Dolce e salato convivono in armonia: gelati freschi di giornata, dolci proposte tra cui gli splendidi buranelli, pasta fatta in casa e mille altre leccornie (via Galuppi 380, tel. 041 735630, rossi.sall@gmail.com).

riti e vini. A pranzo si servono i celebri pansoti, ravioli ripieni con ricotta e verdure con sugo di noci, oppure zuppa di totani accompagnata dalla tradizionale galletta. Ma anche imperdibili focaccette di formaggio e filetto di manzo (via Molfino 7, tel. 0185 770128, e-mail barnicco@gmail.com).

Pasticceria Peter Paul
San Paolo (Bz) C’era una volta una piccola pasticceria casalinga, ricavata dai locali di una grande casa di campagna: quella piccola attività artigianale è divenuta oggi un paradiso dei golosi apprezzato anche per il suo gelato artigianale. I dolci, fra cui un imperdibile strudel tipico con le mele dell’Alto Adige, sono rigorosamente fatti in casa, con ingredienti naturali di provenienza locale e senza l’aggiunta di conservanti. D’inverno permette di ammirare lo spettacolo dell’unico presepe in pozzo dell’Alto Adige (strada dei Campi 20a, tel. 0471 662011, konditorei.peterpaul@dnet.it).

Eis Café Trude
Caldaro sulla Strada del Vino (Bz) Golosità sì, ma anche benessere: gli arredi del locale e la loro disposizione, infatti, sono armonizzati secondo i principi del Feng shui. Oltre alle abbondanti colazioni salate con formaggi e affettati, per il pranzo è possibile gustare sfiziosi spuntini realizzati all’istante. Il suo famoso gelato artigianale, il primo in Oltradige e Bassa Atesina nel 1979, è noto anche oltre confine. Il locale, che effettua anche servizio da asporto, è

aperto anche la sera per aperitivi (via Stazione 9, tel. 0471 963392, www.cafetrude.com).

Pasticceria erboristeria Natura
Castelrotto (Bz) Vedi recensione a pag. 434.

neate sui banchi gli immancabili Ricciarelli di Siena, i rustici cioccolato e noci, i cavallucci e il cioccolato (via Piave 70, tel. 0577 750735, www.profumiditoscana.it).

Nicco snack cocktail gelateria
Ruta di Camogli (Ge) La panoramica del locale spazia da Camogli fino a Capo Mele: qui è possibile non solo gustare un buon gelato artigianale, ma anche farsi rapire dalla sezione caffetteria e degustare l’aperitivo approfittando della nutrita lista di spi-

Panificio e pasticceria Ragghianti Paolo
Chiusdino (Si) La semplicità di una pasticceria finissima si trasforma qui in un vero inno ai sapori toscani, grazie al recupero di antichi metodi di lavorazione artigianale. Fra le dolci sorprese alli-

15 SOSTE GOLOSE
ITALIA

Gelateria Café Cales
Pasticceria Dal Mas Venezia, pag. 431
SAN MARINO

Bentivogliocafè Alba, pag. 432 Gelateria Dai Fradei Burano, pag. 430 Eis Café Trude Caldaro, pag. 430 Pasticceria Natura Castelrotto, pag. 434 Panificio e pasticceria Ragghianti Paolo Chiusdino, pag. 430

Nicco cocktail gelateria Ruta di Camogli, pag. 430 Pasticceria Peter Paul San Paolo, pag. 430 Café Cales Santa Cristina Valgardena, pag. 430 Bar Aaritz Selva di Val Gardena, pag. 437 Bar pasticceria Bella Napoli Todi, pag. 437 Improntacafe Venezia, pag. 437

La Serenissima Domagnano, pag. 437
SVIZZERA

Pasticceria Gazzaniga Bellinzona, pag. 437 Caffè Paolino Locarno, pag. 437

Santa Cristina Valgardena (Bz) L’ampia terrazza del locale, dove si assapora dell’ottimo gelato artigianale in una suggestiva cornice Liberty, offre una vista spettacolare sul Sassolungo. Accanto a deliziosi snack, la famiglia Perathoner propone anche piccoli piatti tradizionali come la zuppa d’orzo, impareggiabili succhi naturali e ottime paste (via Val 55, tel. 0471 793471, e-mail cafe.cales@tin.it).

[ 430 ]

SOSTE GOLOSE
Pasticceria Dal Mas
Venezia Uno storico indirizzo della golosità artigianale fondato nel 1906, anche bar-caffetteria e di recente affiancato da un’elegante cioccolateria. A colazione le sue dolci fragranze, rispettose della tradizione per gusto e qualità degli ingredienti, si spargono per tutta la città, accompagnando alla perfezione anche schiumosi cappuccini. Il laboratorio Dal Mas consente di scegliere tra 13 tipologie di brioche, oltre 50 diversi tipi di paste fresche, uova e fontane di cioccolato (Cannaregio 150a, lista di Spagna, tel. 041 715101, www.dalmaspasticceria.it).

B R I O C H E , torte, paste fresche e altre golosità affollano il bancone della nota pasticceria Dal Mas.

SOSTE GOLOSE

S O P R A , un servizio da tè di ispirazione orientale: al Bentivogliocafè non si gustano solo ottimi caffè, ma anche altre sfiziosità di qualità selezionata. S O T T O , una tazzina della Illy Art Collection e un calice di vino bianco.

Bentivogliocafè
Alba (Cn) Sono anni ormai che il Gambero Rosso inserisce il Bentivogliocafè nella sua guida ai bar d’Italia: un’eccellenza che trova riscontro anche nel successo accordatogli dal pubblico, che frequenta a ogni ora del giorno i tavolini di questo bel locale di Alba, grazioso comune piemontese e storica capitale delle Langhe. Merito di una gestione tutta al femminile, capitanata da Laura Corato e Lorena Mascarello, “maestre nell’arte della tazzina”. Per loro il caffè è al tempo stesso una passione e una vocazione: basta assaggiare il loro espresso, preparato rigorosamente con la macchina a leva, per capire che la competenza – unita naturalmente alla qualità delle materie prime utilizzate – può far davvero la differenza. A colazione brioche, cannoli e croissant ripieni di nutella accompagnano cappuccini e caffè; in alternativa ai classici dolci da

pasticceria si consigliano le ottime crostate della casa. A pranzo non c’è che l’imbarazzo della scelta tra piatti leggeri e insalate, perfetti per una pausa veloce prima di rientrare al lavoro, e portate più sostanziose come paste, zuppe, minestre, filetti, arrosto d’inverno e tonno a cubetti d’estate. Grazie alla collaborazione con alcuni chef del territorio, nel menu trova posto anche un piatto da loro ideato e presentato tra le proposte del pranzo. Sempre disponibili anche le torte salate e le richiestissime focacce al tegame. Anche l’aperitivo si conferma un appuntamento da gourmet: i vini proposti – bianchi, rossi e bollicine, italiani e non – sono abbinati a un’ampia scelta di stuzzichini sempre diversi e sfiziosi. E poi ancora: tanto cioccolato, bellissime caramelle, tè cinese in foglia, i sorrisi e le gentilezze di tutte le ragazze dello staff (piazza Prunotto 1d, tel. 0173 33048, www.bentivogliocafe.it).

[ 432 ]

Pasticceria erboristeria Natura
Castelrotto (Bz) Natura: è sufficiente il nome a spiegare la filosofia aziendale di questa pasticceria. La naturalità degli ingredienti, la naturalezza delle tecniche di produzione e la stagionalità dei prodotti non sono altro che la diretta conseguenza di quel desiderio di genuinità

che, fin dagli anni Novanta del secolo scorso, caratterizza l’attività di Anton Mauroner. Da sempre attento a selezionare le bontà generosamente offerte da un territorio come l’Alto Adige, il titolare della pasticceria erboristeria Natura propone ai propri clienti un curioso, ma non casuale, abbinamento di dolci golosità e benefiche erbe di montagna.

È proprio cercando le materie prime per i suoi dolci e per il suo pane che Anton si ritrova fra le mani una grande quantità di prodotti naturali e così, ad affiancare e completare la pasticceria, sorge nel contempo un fornito reparto di erboristeria. È tale connubio a rappresentare perfettamente questa realtà artigianale: tutto viene fatto in casa senza aggiunta di additivi chimici, il grano per il pane viene macinato personalmente da Anton, gli infusi per il tè, il miele, le uova e le mele sono acquistati da contadini della zona. Il pane integrale è uno dei prodotti più apprezzati della pasticceria Natura, specie se profumato da qualche erba aromatica, come il timo o i semi di finocchio, e perfetto per accompagnare una fetta di speck. Ma una delle specialità più note è senza dubbio lo strudel, che in molti sostengono essere il

S O P R A , è la Mela Alto Adige igp che rende speciale lo strudel. I N B A S S O , grazie alle pratiche scatole, gli strudel Natura possono essere acquistati e portati a casa.

migliore dell’altopiano, realizzato con un prodotto a marchio igp: la Mela Alto Adige. A base di sottile sfoglia o di pasta frolla, questa tipica golosità altoatesina è una vera leccornia: sublime se mangiato ancora caldo, magari accompagnato da una crema alla vaniglia, ma irresistibile anche gustato a casa propria, grazie alla pratica confezione che ne mantiene intatta tutta la freschezza. La carrellata di dolcezze continua con la torta ladina di grano saraceno, i krapfen e molte altre tentazioni da scoprire, con la certezza di assaggiare sempre un buon pezzo di natura trentina (via Panider 7, tel. 0471 707244, natura@rolmail.net).

[ 434 ]

SOSTE GOLOSE
è terra di antiche e prestigiose tradizioni dolciarie, dove da secoli si preparano famose specialità come il marzapane, i cannoli e la sontuosa cassata.
L A SICILIA

SOSTE GOLOSE

I CANTUCCI

col Vin Santo sono uno dei tanti simboli offerti dalle ricche terre della Toscana.

Bar Aaritz
Selva di Val Gardena (Bz) La ricetta di un successo lungo quarant’anni? Semplicità e qualità innanzitutto. Per lo spuntino o per un pranzo veloce la scelta è pressoché infinita: dalle bruschette alle minestre, dai piatti freddi alle insalatone. Con la bella stagione è possibile gustare anche un pezzo di paesaggio gardenese nella grande terrazza (via Mëisules 231, tel. 0471 795155, patrickberlino@excite.it).

San Marino La Serenissima
Domagnano Orgoglio del territorio sammarinese, la fabbrica di torte elegge a propria specialità la torta Tre Monti, tipica golosità traboccante di crema al cacao e nocciole, anche in versione snack e al caffè. I suoi gioielli d’alta pasticceria, anche personalizzabili, sono confezionati in scatole di cartone o di latta, come una volta (via XXV Marzo 67, tel. 0549 878102, www.laserenissima.sm).

Bar pasticceria Bella Napoli
Todi (Pg) Tra pastiere e profiterole s’insinuano panna cotta, torte alla frutta e naturalmente cornetti, per iniziare in dolcezza la giornata. Oltre a questo trionfo di golosità, dominato dalle strabilianti sculture in cioccolato, il Bella Napoli propone un fornito snack bar, un servizio di catering e dessert personalizzati (località Bodoglie 152-3c, tel. 075 8987570, e-mail bellanapolitodi@hotmail.it).

Svizzera Pasticceria gelateria Gazzaniga
Bellinzona Tra i mille gioielli d’arte dolciaria della casa brilla in particolare la preziosità dei Bissoli di Bellinzona, pasticcini al gusto di castagna raffiguranti una moneta medievale. E ancora panettoni, millefoglie e creazioni più originali come i party pan, insieme alle irresistibili bontà dell’annessa gelateria (piazza Indipendenza, tel. 0041 91 8251748, www.pasticceriagazzaniga.ch).

Improntacafe
Venezia Luogo ideale per organizzare eventi e rinfreschi, l’Improntacafe di Venezia inizia a schiumare i cappuccini già dalle sette del mattino. Nel corso della giornata il poliedrico locale si trasforma, nell’ordine, in ristorante per pranzi veloci, con piatti unici conditi da un’atmosfera giovane e spensierata, deliziosa cioccolateria, sede di una gustosa cucina creativa e lounge bar, particolarmente apprezzato per i magnifici cocktail e la nota festa del mojito (Dorsoduro 3815, tel. 041 2750386, improntacafe@gmail.com).

Caffè Paolino
Locarno Vivace la città, vivace questo caffè che affonda le radici negli anni ’30: tra i locali simbolo di Locarno, è ubicato sotto i portici che conducono verso la centrale piazza Grande. È ideale per un coffee break o una pausa gelato, ma i motivi per una sosta prolungata non mancano di certo, a partire dalla cucina. Nel periodo estivo l’offerta si amplia a includere frizzanti serate a ritmo di musica, dedicate soprattutto al jazz e alle melodie etniche, animate anche dal cocktail bar (largo Zorzi, tel. 0041 79 6510589, www.paolinocafe.ch). ■

Pasticceria Dal Mas
Venezia Vedi recensione a pag. 431.

[ 437 ]

VIAGGI DEL GUSTO

GLI ARTISTI

DEL SAPORE
Un luculliano banchetto a base di prodotti tipici, tra assaggi che si alternano in un’estasi dei sensi, è un ottimo motivo per intraprendere un viaggio: ecco dove scovare le eccellenze del Bel Paese e non solo

L E G G E R A E D I G E R I B I L E , la Casatella è un formaggio fresco e morbido all’assaggio, ottimo se servito su un letto di polenta calda e accompagnato da un bicchiere di prosecco.

ITALIA

Consorzio per la Tutela del Formaggio Casatella Trevigiana dop Paese (Tv)
Espressione della cultura, della gente e delle tradizioni trevigiane, la Casatella è uno dei formaggi simbolo della Marca, alimento sano e moderno che ha conservato un forte legame con il passato. Ancora oggi prodotta con metodi artigianali, la Casatella è rimasta fedele a quella sua immagine di formaggio realizzato fra le mura domestiche, prodotto, appunto, de casada, che un tempo si faceva con il latte munto in giornata lavorato sul fuoco nel paiolo di rame (viale Biasuzzi 20, tel. 0422 951480, www.casatella.it).

VIAGGI DEL GUSTO

Italia Drogheria Gilberto
Bologna Dal 1905 il centro storico di Bologna accoglie quella che è molto di più di una semplice bottega del pizzicagnolo: piuttosto un vero e proprio atelier dei sapori, dove trova spazio anche una linea di prodotti a marchio proprio. Sul bancone non mancano mai le praline e i cioccolatini prodotti artigianalmente (via Drapperie 5, tel. 051 223925, www.drogheriagilberto.it).

Distilleria del farmacista Johannes Aichner
Campo Tures (Bz) Per un farmacista la distillazione è una pratica consueta: nella sua rinomata bottega, fra caldaie e alambicchi, il dottor Aichner spreme dai migliori frutti dell’Alto Adige la quintessenza che impreziosisce le sue produzioni. Le pregiate acquaviti si possono degustare anche in uno dei menu appositamente proposti dal contiguo ristorante Gasthof Rasteck: la cucina propone piatti tradi-

zionali altoatesini, specialità fatte in casa e golosi gelati artigianali (via Valle Aurina 21, tel. 0474 678035, www.apotheke-farmacia.it).

Macelleria salumeria Rapaccini
Castelnuovo Berardenga (Si) Giuseppe Rapaccini gestiva una macelleria a Siena fuori

porta Camollia già verso la fine dell’Ottocento: i valori artigiani della norcineria toscana incontrano qui il favore della clientela ormai da quattro generazioni. Fiore all’occhiello della ditta sono i salumi tipici di fabbricazione rigorosamente artigianale: fra le tante prelibatezze si può scegliere fra gota, rigatino, salame

I P R E G I A T I distillati del dottor Aichner sono aulenti quintessenze dal caratteristico sentore di frutta.

bastardo, buristo e soppressata classica o al limone (via della Certosa 15, tel. 0577 356983 c.rapaccini@inwind.it).

Alimentari market Costa
Colfosco (Bz) Cinquant’anni di storia sono una garanzia di qualità per i clienti del market, sorto come piccolo panificio e oggi specializzato nella vendita di prodotti tipici. Il vecchio forno funziona ancora e se si è fortunati, entrando in bottega la mattina, si può avvertire il profumo di qualche pagnotta appena sfornata. Il modo migliore per accompagnare questa rarità casalinga è accaparrarsi qualche golosità dal banco dei salumi e dei formaggi, spaziando poi tra marmellate, grappe artigianali e sfiziose focacce (via Val 16, tel. 0471 836014).

24 VIAGGI DEL GUSTO
ITALIA

Drogheria Gilberto Bologna, pag. 440 Distilleria del farmacista Johannes Aichner Campo Tures, pag. 440 Macelleria salumeria Rapaccini Castelnuovo Berardenga, pag. 440 Alimentari market Costa Colfosco, pag. 440 Caseificio sociale San Salvatore Colorno, pag. 444 Latteria Tre Cime Mondolatte Dobbiaco, pag. 442 Frantoio Alberto Cipolloni Foligno, pag. 444 Panificio Balin Lavagna, pag. 446

Gastronomia Ligure Moneglia, pag. 444 Salumificio Ziveri Claudio Montechiarugolo, pag. 444 Az. agr. Baruffaldi Daniele Monteroni d’Arbia, pag. 444 Salumi Il Borgo Monteroni d’Arbia, pag. 451 Consorzio Casatella Trevigiana dop Paese, pag. 439 Consorzio del Prosciutto di Parma Parma, pag. 445 Pastificio La Casana Rapallo, pag. 448 Consorzio Formaggio Parmigiano-Reggiano Reggio Emilia, pag. 443 Azienda agricola Brè del Gallo Roccabianca, pag. 449

Specialità Wachtler San Candido, pag. 451 Prosciutti Coradazzi San Daniele del Friuli, pag. 451 Caseificio Pongennaro Soragna, pag. 451 Società agricola Trevi Il Frantoio Trevi, pag. 451 Salumeria La Boutique delle carni e dei salumi Zibello, pag. 451
SVIZZERA

Caseificio Bossi Ambrì, pag. 451
CROAZIA

Oleificio Babic ´ Novigrad, pag. 450

[ 440 ]

I L L A R D d’Arnad, una delle eccellenze gastronomiche della Valle d’Aosta, vanta la certificazione dop.

IL SAPORE INTENSO DELLA TRADIZIONE

VIAGGI DEL GUSTO

Latteria Tre Cime Mondolatte
Dobbiaco (Bz) Lungo la statale della val Pusteria si incontra la latteria Tre Cime, tempio della produzione di formaggi altoatesini, nonché luogo principe per acquistare tutte le specialità locali. La società cooperativa vanta ben 180 soci, per un totale di 2.500 mucche che ogni giorno producono in media 30mila litri di latte: i grandi quantitativi di materia prima vengono poi lavorati nel grande stabilimento di Dobbiaco, ampliato nel 2004. Oltre al latte, raffinato esclusivamente con sostanze naturali e senza l’aggiunta di coloranti e conservanti al fine di mantenerne integra tutta la genuinità, Tre Cime Mondolatte produce oltre 20 tipi di formaggi, yogurt naturale privo di estratti di frutta e aromi sintetici, panna, ricotta e burro.

Tra le tante varietà di cacio lavorate, meritano una menzione la caciotta pusterese, l’originale stanga di Dobbiaco, anche nella versione alle erbe, la stanga di San Candido, il tilsit di Dobbiaco, il fumichello della val Pusteria e il fontal. Tra i formaggi più saporiti si consigliano gli ottimi montagna di San Candido, l’Alta Pusteria pressato, il fioralp e il tipico inticina, mentre chi predilige i sapori delicati e aromatici deve assaggiare il delicatess. Per conoscere e scoprire tutto il processo di lavorazione che trasforma la materia prima negli squisiti prodotti che poi finiscono sulle tavole del Trentino-Alto Adige, il caseificio organizza interessanti visite guidate all’interno dello stabilimento. Il percorso comincia da un piccolo museo che, attraverso l’esposizione di antichi attrezzi per la fabbricazione del for-

A S I N I S T R A, A D E S T R A,

una foto d’epoca mostra la produzione artigianale del cacio. il piccolo museo allestito nella latteria Tre Cime Mondolatte.
ne di ogni tour, durante le quali è offerto un assaggio dell’eccellente produzione della latteria. In alternativa, è sempre possibile assaggiare le specialità del caseificio nel bar dotato di circa 60 posti a sedere, oppure acquistare latte, yogurt e formaggi freschi o stagionati presso il punto vendita aziendale. Qui si possono trovare anche delizie provenienti dai produttori della zona, un’ottima gamma di marmellate, tanti sfiziosi salumi, il celebre speck e pane cotto a legna. Le visite guidate si effettuano dal martedì alla domenica, sia per singoli che per gruppi. Ampio parcheggio, anche per pullman, a disposizione accanto all’entrata della latteria (via Pusteria 3c, tel. 0474 971300, www.3cime.it).

maggio e foto d’epoca, offre uno sguardo esaustivo sulla storia della lavorazione del latte e della produzione casearia in val Pusteria. Appresa quindi l’importanza che tradizionalmente è stata attribuita al latte e ai suoi derivati in questo contesto montano, la visita continua entrando nel vivo della produzione: grazie a grandi vetrate è possibile seguire tutti i processi di lavorazione dall’alto e ammirare i mastri formaggiai intenti a produrre latte fresco, panna, burro e yogurt. Il clou della visita è rappresentato senz’altro dalla cantina di maturazione in cui vengono riposte le forme destinate all’invecchiamento. Per terminare nel modo ideale la visita si consiglia di partecipare alle degustazioni organizzate al termi-

[ 442 ]

Parmigiano-Reggiano in nome dell’Unità d’Italia
La denominazione ParmigianoReggiano si lega saldamente al processo di unificazione dell’Italia, che dà il via al confluire di due denominazioni separate: il Reggiano, appunto, e il Parmigiano, del tutto simili eppure rivali in stagioni di forti campanilismi. Sebbene alla denominazione attuale si giunga solo nel 1934, il 10 febbraio 1896, dopo anni di tentativi, produttori e commercianti riuniti in assemblea alla Camera di Commercio di Reggio Emilia approvano la nuova denominazione. La Camera di Commercio di Parma si oppone, ma dopo 38 anni cadono definitivamente le barriere e si arriva alla costituzione di un unico consorzio di tutela (www.parmigiano-reggiano.it).

L A T T E, F U O C O, T E M P O . Da mille anni il Parmigiano-Reggiano ha solo questi ingredienti. E la passione di una lavorazione artigianale immutata nei secoli.

VIAGGI DEL GUSTO

Caseificio sociale San Salvatore
Colorno (Pr) Il gusto di fare le cose insieme come una volta: è il marchio indelebile di questa storica cooperativa, inaugurata agli inizi degli anni ’60 e fondata sui valori di qualità e fiducia. Si producono in media otto forme giornaliere, con una stagionatura variabile dai 12 mesi ai cinque anni (strada Sabbiata 20, tel. 0521 814240, www.caseificiosansalvatore.it).

A D E S T R A , l’azienda Ziveri Claudio produce il rinomato Prosciutto di Parma, una bontà famosa in tutto il mondo. S O T T O , il salame è tra le delizie della Boutique delle carni e dei salumi di Zibello (info a pag. 451).

Latteria Tre Cime Mondolatte
Dobbiaco (Bz) Vedi recensione a pag. 442.

Frantoio Alberto Cipolloni
Foligno (Pg) L’esperienza di cinque generazioni e una storia fatta di pionieristiche innovazioni, fatiche e successi, insieme a un’inarrestabile passione, sono all’origine di un olio di altissima qualità, apprezzato e utilizzato dai migliori chef internazionali. Nei cento ettari dell’azienda, dislocati fra i colli del Folignate, frascheggiano 29mila piante, principalmente di cultivar Moraiolo: una realtà pressoché ineguagliata nella produzione di olio d’oliva. La

raccolta si fa rigorosamente a mano e l’estrazione dell’olio, dopo che le olive sono state selezionate, defogliate, lavate e avviate alla frangitura, avviene per sgocciolamento a freddo (frazione San Giovanni Profiamma, via Allegri 21, tel. 0742 311530, www. cipolloni.com).

Panificio Balin
Lavagna (Ge) Vedi recensione a pag. 446.

Gastronomia Ligure
Moneglia (Ge) Per gastronauti e impavidi assaggiatori, ma anche per chi semplicemente non ha tempo di mettersi ai fornelli, la comprovata esperienza di Nadia Boggiano, maestra pastaiola, offre una soluzione conveniente e gustosa. L’antro dei sapori

propone secondi ittici, trenette e corzetti, salse, polpettone e pasticceria rustica (piazza Marengo 19, tel. 0185 49400, www.gastronomialigure.com).

Salumificio Ziveri Claudio
Montechiarugolo (Pr) Vent’anni di esperienza, materie di prima qualità e quella particolare attenzione per il singolo pezzo, prerogativa tipica dell’azienda familiare,

sono le carte vincenti di questa rinomata boutique del gusto: stagionati per 12 o, su richiesta, per 20 mesi, i prosciutti qui prodotti sono dolci voluttuosità tutte da scoprire. Per conoscere i segreti che fanno del Prosciutto di Parma un culto per le tavole di mezzo mondo, l’azienda organizza tour guidati con tanto di degustazione (via Solari 64, tel. 0521 686473, www. salumificiozivericlaudio.com).

Azienda agricola Baruffaldi Daniele allevatore di Cinta Senese
Monteroni d’Arbia (Si) Le visite guidate all’allevamento si concludono degnamente presso la cucina rustica di Daniele, giusto di fronte a una tavola imbandita di leccornie. A un modico prezzo è possibile scoprire un mondo suino dalle caratteristiche inconfondibili, qui allevato allo stato brado (strada Grotti Bagnaia 1470, tel. 0577 377228, danielebaruffaldi@libero.it).

Consorzio del Prosciutto di Parma Parma
Un’indescrivibile bontà come il Prosciutto di Parma è il frutto di un rigido disciplinare che, dalla selezione delle materie prime alla delimitazione della zona di produzione, non lascia nulla al caso. Tradizione, passione e pazienza caratterizzano i prodotti che portano il marchio della corona a cinque punte, garanzia di un prosciutto che, privo di conservanti e additivi, sprigiona profumi inconfondibili, regalando all’assaggio una dolcezza ineguagliabile (via Marco dell’Arpa 8b, tel. 0521 246211, www. prosciuttodiparma.com).

VIAGGI DEL GUSTO

Panificio Balin
Lavagna (Ge) Ogni anno, il 14 agosto, il conte Opizzo Fiesco e la nobildonna senese Bianca de’ Bianchi incrociano i destini delle rispettive casate convolando a nozze proprio come nel 1230, scortati da un festante corteo di cavalieri, soldati, giullari e sbandieratori. Momento culminante della rievocazione storica è la torta dei Fieschi, dolce di tredici quintali di fronte al quale si svolge la lettura del proclama di matrimonio, scoperta con un gesto solenne dalla contessa, recidendo la fune che regge un drappo di stoffa. Concorrono alla preparazione della mastodontica torta tutti i migliori artigiani di Lavagna, e tra questi il panificio Balin, uno dei più antichi della città, fondato nel 1903. Le sue croccanti ciabatte, ma anche le focacce, sono ben note in zona, sia per la loro golosità sia per il fatto di utilizzare solo prodotti di prima scelta e olio extravergine d’oliva, ban-

S O P R A , la Torta dei Fieschi, attesissimo evento di Lavagna. A D E S T R A , pizza tricolore e la torta Pasqualina, specialità del panificio Balin.

dendo le facili scorciatoie a base di strutto. Il Balin delizia grandi e piccini anche con ottimi dolci per la prima colazione: tra i più apprezzati la torta delle rose, fragrante delizia a forma di fiore. Svariate anche le tentazioni salate, come le torte di verdura e la torta Pasqualina, piatto simbolo della cucina ligure preparato con biete, carciofi e tante sottilissime sfoglie. Tutte da sciogliere in bocca anche le verdure ripiene e le immancabili lasagne al pesto (via Dante 5, tel. 0185 392860).

[ 446 ]

VIAGGI DEL GUSTO

Pastificio La Casana
Rapallo (Ge) Si racconta che della cucina ligure si finisce sempre per innamorarsi, piano ma inesorabilmente. Prima si è conquistati dal mare, dal suo colore azzurro, dal calore che mitiga gli inverni. Poi l’attenzione si sposta al verde dei monti circostanti e allora ci si invaghisce della fatica di risalire i sentieri, delle ripide scale che si arrampicano sui pendii dei colli. Saliti sulle cime ci si perde infine nello splendore dei panorami, con il profilo delle coste e dei paesi abbarbicati sui monti: allora si comincia a comprendere la fatica delle generazioni intente a strappare da questa terra, stretta tra i monti e il mare, quel poco di terreno dove far nascere i prodotti che la natura ha più ingentilito e insaporito. In questo contesto non poteva che sorgere una cucina necessariamente povera, che la saggezza delle casane, le massaie liguri, ha saputo reinventare e perfezionare giorno dopo giorno, togliendo

o aggiungendo, provando e riprovando a combinare ciò che il mare, i boschi, gli orti così avari avevano da offrire. Una cucina sempre ricca, perché semplice e ingegnosa: la stessa che il pastificio La Casana valorizza ormai da 35 anni, realizzando prodotti fatti a mano sotto gli occhi dei suoi ingolositi clienti. Qui la pasta non è fresca, come si usa dire per i prodotti da banco dall’incerta origine: è freschissima, e nasce tra sbuffi di farina e abili colpi di mattarello. Anche il pesto al mortaio, ça va sans dire, è di qualità superiore, e viene realizzato con il ‘metodo Rapallo’, attraverso l’uso di uno strumento meccanico che riproduce in tutto e per tutto
S O P R A , le tradizionali trofie e i tipici pansotti del pastificio La Casana. A D E S T R A , anche gli gnocchi sono creazioni totalmente artigianali.

le gestualità dell’antico battuto fatto col mortaio in marmo e il pestello in legno, meglio se d’ulivo. Fatti a mano sono i pansotti, celebri ravioli della Riviera di Levante dalla pancia rigonfia, qui proposti nella versione classica, con bietole e spinaci, oppure con carciofi, porri e zucchine, da accompagnare con salsa di noci o pinoli. Ma lo sono anche i ravioli, misti di carne e verdura oppure magri, preparati con l’uso di un cannello di legno

secondo l’antica tradizione casalinga. Deliziosamente morbidi gli gnocchi, bianchi, verdi o con farina di spinaci, mentre un’esperienza da intenditori sono anche le colorate chicche di patate e verdure e le trofie, proposte pure nella versione con farina di castagne e realizzate con l’uso di una macchina che garantisce una consistenza analoga a quella manualmente ottenuta. Eccellente la pasta ripiena, coi tipici rapallotti, delicati ravioli dalla tipica forma ispirata a quella del castello di Rapallo, con ripieno a base di basilico e formaggio, oppure ancora la salsa di borragine, la torta Pasqualina o la cima alla genovese. Fra i prodotti tipici del Tigullio in vendita presso il pastificio La Casana non mancano marmellate e miele, vini e olio biologico di Rapallo, pronti a raggiungere le case degli estimatori grazie alle spedizioni effettuate in tutta Italia (via Mazzini 22, tel. 0185 50483, www.lacasana.it).

[ 448 ]

Azienda agricola Brè del Gallo Roccabianca (Pr)
La vinificazione delle uve locali Fortana e Malvasia, all’interno delle cantine secolari del casale, arricchisce il microclima in cui giungono a stagionatura i salumi: non solo Culatello di Zibello dop marchio Antichi Sapori e presidio Slow Food, ma anche spalla cruda di Palasone, coppa, fiocco di culatello, pancetta, salame e il delicato strolghino. La lavorazione invernale, in assenza di additivi, fa la differenza: per saggiarne i risultati, l’azienda ospita voluttuose degustazioni nel portico o presso il camino (località Fontanelle, strada Quarta 19, tel. 0521 870134, www.bredelgallo.it).

P R E S S O l’azienda agricola Brè del Gallo la stagionatura del Culatello di Zibello avviene nelle cantine secolari del casale.

CROAZIA

Oleificio Babic ´
Novigrad Una tradizione secolare, unita a tutte le migliori tecnologie moderne, è all’origine di un nettare smeraldino di qualità superiore, prodotto da 1.500 ulivi distesi su ben otto acri di terra e apprezzato dagli chef dei più noti ristoranti internazionali. L’olio extravergine di oliva Babic è ´ stato menzionato nella prestigiosa Flos Olei 2010, la guida che classifica i migliori oli al mondo, e si presta a favolose degustazioni nel corso delle visite guidate all’oleificio (Strancija Vinjeri 27, tel. 00385 52 758699, www.uljara-babic.hr).

VIAGGI DEL GUSTO
L ’ A M P I A gamma di oli e prodotti della Società agricola Trevi Il Frantoio.

Salumi Il Borgo
Monteroni d’Arbia (Si) Qui, dove la macellazione del maiale è arte talmente antica da aver assunto in passato i crismi del rito, trova origine quest’apprezzata realtà, attiva nella lavorazione, salatura e stagionatura di salumi e prosciutti. Tra gli orgogli dei titolari Ciani e Biancucci il tronchetto arrosto, la finocchiona, il capocollo e la lombatella, nonché vere chicche dell’antica tradizione senese come la soppressata e il buristo: perché del maiale non si butta via niente (via Toscana 183, tel. 0577 372144, www.ilborgosalumidisiena.it).

Consorzio Casatella Trevigiana dop
Paese (Tv) Vedi recensione a pag. 439.

Consorzio del Prosciutto di Parma
Parma Vedi recensione a pag. 445.

fioca che filtra dalle piccole finestre. In questa bottega delle meraviglie si possono reperire tipiche specialità altoatesine, manufatti di artigianato locale e un angolo ristoro dove degustare dolci fatti in casa e una buona tazza di caffè o cioccolato. Edith Campei, regina del negozio, propone ai golosoni anche squisitezze provenienti da ogni parte del mondo (via Rainer 9, tel. 0474 913255, www.wachtler.com).

non solo. Sulla Strada del Culatello di Zibello, suggestivo itinerario enogastronomico della Bassa parmense, il caseificio espone anche burro, ricotta e molti imperdibili prodotti tipici tra cui culatello, Prosciutto di Parma, vini e oli pregiati (strada per Carzeto 137, tel. 0524 597065).

Società agricola Trevi Il Frantoio
Trevi (Pg) La degustazione finale è affidata a tre Mastri assaggiatori eredi dei saperi dell’antica scuola di assaggio umbra, ma è un privilegio che non viene negato ai visitatori: nel corso delle visite guidate è infatti possibile scoprire appieno il sapore fruttato dell’Olio Elite, il gusto corposo e piccante dell’Olio Famiglia, oppure regalarsi un caratteristico Olio Trevi dop Umbria Colli AssisiSpoleto (località Torre Matigge, via Fosso Rio, tel. 0742 391631, www.oliotrevi.it).

Sissa e la ‘dama’, la coppa. È una nobile galleria del gusto quella che popola la norcineria, dove nel 2003 è stato realizzato lo strolghino di culatello più lungo al mondo. Ogni prodotto meriterebbe un premio, dalla spalla cotta allo zampone, dalla pancetta alla gola di maiale stagionata; foto a pag. 444 (piazza Garibaldi 40, tel. 0524 99676, www. boutiquedelculatello.com).

Svizzera Caseificio Bossi
Ambrì Gli alpeggi situati nella val Leventina, a 1000-1500 metri di altitudine, forniscono il foraggio necessario a sfamare le 65 vacche di razza Brown Swiss dell’azienda. Il caseificio è leader nella produzione dell’Ambrì, formaggio simbolo della zona, da gustare in tutta la sua dolcezza in compagnia di un corposo vino rosso (Ambrì, cell. 0041 79 6810863, www.agriambri.ch).

Prosciutti Coradazzi Pastificio La Casana
Rapallo (Ge) Vedi recensione a pag. 448. San Daniele del Friuli (Ud) Sarà per il microclima, sarà per la storia di un’azienda che non ha mai tradito la sua vocazione artigianale, ma i prosciutti firmati Coradazzi sono un ineffabile concerto di profumi, colori e sapori. La ditta si dedica esclusivamente al Prosciutto di San Daniele dop, tramite un rigoroso disciplinare che prevede la salatura manuale e la stagionatura per 16 mesi (via Kennedy 128, tel. 0432 957582,www.coradazzi.it).

Consorzio Formaggio Parmigiano-Reggiano
Reggio Emilia Vedi recensione a pag. 443.

Azienda agricola Brè del Gallo
Roccabianca (Pr) Vedi recensione a pag. 449.

Specialità Wachtler
San Candido (Bz) Entrando in questo tempio dei sapori ci si immerge pienamente nel folclore di una stube di oltre 200 anni, con scaffali in legno antico e una luce

Caseificio Pongennaro
Soragna (Pr) Qui nasce uno dei più pregiati simboli dell’Italia da gustare, il Parmigiano Reggiano dop, ma

Salumeria La Boutique delle carni e dei salumi
Zibello (Pr) ‘Sua maestà’ il culatello, ‘ser’ fiocchetto di culatello, la ‘regina’ spalla cruda di Palasone di

Croazia Oleificio Babic ´
Novigrad Vedi recensione qui accanto. ■

[ 451 ]

WINE EXPERIENCE

LE PREZIOSE VIE

DI BACCO
Che maturi lentamente in antiche cantine polverose o sia versato giovane nei calici, che lo si degusti da soli o in compagnia, il vino rimane una delle più sublimi espressioni di una terra, di un popolo e della sua cultura

I L VITICOLTORE

Miran Sirk controlla le bottiglie di spumante metodo classico che riposano nelle pupitre, all’interno di una cantina dedicata all’affinamento del vino.

SLOVENIA

Azienda vinicola Bjana
Dobrovo Una casa padronale che affonda le origini nel XIII secolo, già maniero eretto dai conti di Gorizia e poi nota come casa Wyglan e oggi come Villa Dorisce, ospita ˇˇ questa prestigiosa azienda agricola, specializzata nella produzione di spumanti metodo classico e vini tranquilli a base di Tocai e Merlot. Alla visita delle due cantine custodite presso l’edificio – la più antica della zona del Brda e una più recente, riservata all’affinamento dello spumante in bottiglia – è possibile affiancare il pernottamento in camere di lusso (Biljana 38, tel. 00386 41 711760, www.bjana.si).

WINE EXPERIENCE

Italia Enoteca Weingalerie
Bressanone (Bz) Vedi recensione a pag. 456.

Tenuta Klosterhof
Caldaro (Bz) La famiglia Andergassen ospita i turisti della Strada del Vino presso il proprio agriturismo, immerso nella tenuta Klosterhof. La struttura offre suite, appartamenti familiari e numerose delizie preparate con i prodotti dell’azienda. Tra i vanti della tenuta il rosso Lago di Caldaro Classico Superiore Plantaditsch doc (via Klavenz 40, tel. 0471 961046, www.weingut-klosterhof.it).

Azienda vinicola Callegaro Francesca
Carbonara di Rovolon (Pd) Nei sei ettari di proprietà, l’azienda imbottiglia da oltre un secolo tutte le migliori peculiarità del territorio euganeo. Ottima espressione ne sono, tra i bianchi, l’Antichi Reassi, il Colli Euganei Pinello doc e il Terre d’Argilla. Ma anche rossi come lo Sparviere, l’Archè e il Tre Frazioni, ottenuti da Cabernet e Merlot dei colli Euganei, in pu-

rezza o nel taglio bordolese (via Manzoni 9, tel. 049 5227234, www.callegarofrancescavini.it).

Cantina Alois Warasin
Cornaiano (Bz) Inizialmente incentrata sulla produzione dell’Alto Adige Schiava doc e dell’Alto Adige

Pinot bianco doc, l’azienda ha introdotto negli ultimi 25 anni anche la produzione dell’Alto Adige Pinot nero doc e dell’Alto Adige Sauvignon doc. I suoi preziosi nettari sono frutto di una passione che si tramanda da quattro generazioni (via Colterenzio

O P U L E N T I grappoli destinati a regalare vini intensi e armoniosi.

1, tel. 0471 662462, e-mail weine.a.warasin@rolmail.net).

Cantine di Dolianova
Dolianova (Ca) Vedi recensione a pag. 458.

22 WINE EXPERIENCE
ITALIA

Azienda vinicola Villa Canthus
Fossalta di Piave (Ve) Tutt’oggi a conduzione familiare, Villa Canthus è un affare di famiglia da tre generazioni. Intorno a questa raffinata villa veneta del XVIII secolo sgorgano nettari che riflettono l’anima del terroir veneto e friulano, rossi riserva, vini passiti e una prestigiosa linea di spumanti metodo Charmat (via Passo Lampol 17, tel. 0421 679911, www.villacanthus.com).

Enoteca Weingalerie Bressanone, pag. 456 Tenuta Klosterhof Caldaro, pag. 454 Az. vinicola Callegaro Francesca Carbonara di Rovolon, pag. 454 Cantina Alois Warasin Cornaiano, pag. 454 Cantine di Dolianova Dolianova, pag. 458 Az. vinicola Villa Canthus Fossalta di Piave, pag. 454 Cantine Gran Furor Divina Costiera di Marisa Cuomo Furore, pag. 455 Antiche Bottiglierie

Genovesi Genova, pag. 457 Az. agricola Solaria Montalcino, pag. 459 Enoteca Benedetto Vino Monticiano, pag. 457 Cooperativa Agricoltura Cinque Terre Riomaggiore, pag. 457 Le Vigne di San Giacomo Roncade, pag. 461 Az. agr. Bonotto Giorgio San Polo di Piave, pag. 461 La Bottega del Vino Siena, pag. 461 Enoteca Vino e Vini Venezia, pag. 461 Azienda Facchin Vo’ Euganeo, pag. 461

Vigna Roda Vo’ Euganeo, pag. 461
SVIZZERA

Az. agr. Cantonale Balerna, pag. 461 Atenaeo del Vino Mendrisio, pag. 460
SLOVENIA

Az. vin. Bjana Dobrovo, pag 453
CROAZIA

Damjanic Vina ´ Poreˇ, pag. 461 c Enoteca Per Bacco Poreˇ, pag. 461 c

Cantine Gran Furor Divina Costiera
Furore (Sa) Vedi recensione qui accanto.

[ 454 ]

I L D I F F I C I L E lavoro dei vignaioli di Marisa Cuomo, con sacrificio impegnati fra le ripe rocciose della suggestiva Costiera Amalfitana.

Cantine Gran Furor Divina Costiera di Marisa Cuomo
Furore (Sa) Qui, dove il frutto delle viti cresciute su pareti verticali rocciose si merita giustamente l’appellativo di Vino estremo, il sogno di Andrea Ferraioli e Marisa Cuomo è diventato un successo dell’enologia italiana e internazionale. In una delle tre sottozone di produzione della doc Costa d’Amalfi, Marisa, “la gran donna del Furore”, accudisce le uve tipiche di questa terra: Fenile, Ripoli, Ginestra, Biancatenera, San Nicola, Biancazita, Pepella, Piedirosso e Aglianico, accogliendole in una cantina scavata nella roccia (via Lama 16-18, tel. 089 830348, www.marisacuomo.com).

Enoteca Weingalerie
Bressanone (Bz) Perfetta sintesi fra antico e moderno, l’enoteca Weingalerie abbina la seduzione dell’essenziale al calore della tradizione: Christian ed Edith, vincitori nel 2008 del premio alla Cultura enogastronomica nella categoria Enoteca/winebar, offrono ogni giorno una mescita di 25 vini di alta qualità e una scelta di oltre 700 etichette fra italiane ed estere, da abbinare a una vasta gamma di formaggi e salumi o alle specialità della cucina proposte il giovedì e il venerdì. Ricco calendario di eventi (via Rio Bianco 10, tel. 0472 836001, www.weingalerie.it).

I L FORNITO

bancone dell’enoteca Weingalerie, nel cuore di Bressanone.

[ 456 ]

WINE EXPERIENCE

Antiche Bottiglierie Genovesi
Genova Sessant’anni di buon vino e liquori di qualità rendono questa vineria un vero ricettacolo di chicche per intenditori, dove non mancano bottiglie da collezione, insieme a specialità liguri e accessori per l’enologia. Il negozio organizza anche corsi per aspiranti sommelier (via San Vincenzo 60r, tel. 010 580088, www.enotecabonanni.com).

Azienda agricola Solaria
Montalcino (Si) Vedi recensione a pag. 459.

Enoteca Benedetto Vino
Monticiano (Si) Uno scrigno di eccellenze enologiche gestito da due giovani proprietari con un debole per le aziende di piccole o medie dimensioni e, in cucina, per i prodotti di origine biologica. L’enoteca dà il meglio di sé in estate, grazie al meraviglioso giardino fiorito con serate di musica dal vivo (Sant’Agostino 20, tel. 0577 776453, benedetto_vino@libero.it).

Cooperativa Agricoltura Cinque Terre
Riomaggiore (Sp) Il Cinque Terre Sciacchetrà, in produzione limitatissima, è tra i principali vanti della cooperativa, che coltiva la vite sugli impervi territori liguri grazie ai famosi terrazzamenti sostenuti da muri a secco. L’azienda, presso cui si distillano nettari unici come i vini delle coste o il Cinque Terre doc, produce anche l’olio extravergine di oliva del Busanco, i filetti d'acciuga sottolio e la grappa Cinque Terre Sciacchetrà (località Groppo, tel. 0187 920435, www.cantinacinqueterre.com).

[ 457 ]

WINE EXPERIENCE

Cantine di Dolianova
Dolianova (Ca) I marchi Parteolla e Dolia, ancora oggi rinomate produzioni di una delle più longeve realtà vitivinicole sarde, hanno fatto da apripista negli anni ’60 conquistando spazi importanti prima in Italia e poi in Europa. Nata nel 1949 su iniziativa di 35 soci fondatori intenzionati a creare economia nel Parteolla, nella zona del Basso Campidano, quattro anni dopo le Cantine di Dolianova diventano un brand e cominciano a imbottigliare il prodotto: un esordio, difficile e coraggioso, che poteva contare su 2.500 ettari vitati e oltre mille soci, tutti persuasi che l’unione facesse la forza. Rapidamente affrancatasi dalle lentezze decisionali tipiche delle cooperative, la cantina trasforma il ruolo dei soci da quello di anonimi conferitori a soggetti attivamente impegnati nell’aggiornamento dell’iniziale mentalità contadina. Oltre 60 anni di attività e una grande tradi-

zione nell’arte di gestire la vigna hanno conferito solidità all’azienda, consolidando gli strumenti necessari per confrontarsi con un mercato globale sempre più agguerrito e imprevedibile. Profondo conoscitore della vigna e delle problematiche del comparto, il presidente Sandro Murgia è stato uno degli artefici della rinascita, rinvigorendo i successi del team in sinergia con il direttore commerciale Gianni Covone e l’enologo Ercole Iannone. Ne risultano vini importanti, battezzati da vitigni autoctoni doc come Nuragus, Vermentino, Monica, Cannonau e Moscato, espressione di una tipicità unica per terroir, esposizione e condizioni pedoclimatiche. Le più recenti linee San Pantaleo e Vigne Sarde destinate al

canale Horeca, insieme alla rinnovata igt Santesu, completano un assortimento ben variegato, forte di quattro milioni di bottiglie prodotte all’anno, sostenuto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Gli importanti riconoscimenti delle riviste specializzate e gli innumerevo-

li premi conseguiti nei vari concorsi internazionali attestano che gli investimenti sulla filiera e sull’immagine hanno avuto i debiti riscontri: anche nel recente Vinitaly il Terresicci 2006 e il Naeli Vermentino di Sardegna 2010 hanno ottenuto il diploma di Gran Menzione. Sono belle soddisfazioni per tante famiglie di viticoltori che mai, agli inizi, avrebbero pensato che le loro uve potessero raggiungere mete tanto lontane e prestigiose, tra cui Emirati Arabi, Brasile, Repubblica Domenicana, Giappone, Cina, Usa e Australia (località Sant’Esu, tel. 070 744101, www. cantinedidolianova.it).
S O P R A , il presidente Sandro Murgia in uno dei vigneti dell’azienda. A S I N I S T R A , gli ottimi Falconaro e Terresicci delle Cantine Dolianova.

[ 458 ]

Azienda agricola Solaria
Montalcino (Si) Il lento orbitare del sole sul fianco sudorientale del colle di Montalcino riscalda le viti dall’alba all’ultimo tramonto, portando a maturazione i nettari imbottigliati dall’azienda guidata da Patrizia Cencioni: tra le sue produzioni di punta si annoverano Brunello, Rosso di Montalcino e l’esclusivo Solarianne, incrocio di Cabernet Sauvignon e Sangiovese dalla particolare intensità. A esprimere al meglio la secolare tradizione del territorio concorre anche l’olio extravergine di oliva a marchio Solaria, fregiato di denominazione di origine protetta Terre di Siena. La tenuta produce anche la profumata grappa di Brunello Riserva, finemente intessuta di sentori di rovere.

SOFFITTI A VOLTE

e antiche mura fanno dell’Atenaeo del Vino un ambiente particolare in cui gustare eccellenti vini svizzeri e ticinesi.

SVIZZERA

Atenaeo del Vino
Mendrisio Qui dove sorge l’Atenaeo del Vino, nel cuore di Mendrisio, già nel Seicento c’era una locanda. Lo chef Davide Alberti dirige con passione il locale, occupandosi in modo eccellente della cucina, forte degli impeccabili abbinamenti consigliati dal sommelier Mirko Rainer e dell’esclusività di alcuni particolari vini svizzeri e ticinesi vantata dalla struttura. Per gli appassionati di enogastronomia il ristorante ha fondato l’Atenaeo Club, accessibile su invito (via Pontico Virunio 1, tel. 0041 91 6300636, www.atenaeodelvino.ch).

WINE EXPERIENCE

Le Vigne di San Giacomo azienda agricola
Roncade (Tv) È passato il tempo in cui si seppellivano giare in terracotta per conservare il vino, ma la sapienza del passato permane intatta: ne risultano ottimi rossi e pregiati bianchi, come il raffinato Müller Thurgau extra dry vsaq, e si valorizzano varietà autoctone tra cui il Recantina pecolo scuro (via Pantiera 100, tel. 0422 841591, levignedisangiacomo@libero.it).

no per palati raffinati: questo splendido locale allieta la salizada del Pignater e consente di scegliere tra oltre 700 etichette, offrendo costi competitivi e una selezione di stupefacente rarità (località Castello 3566, tel. 041 5210184, e-mail enoteca@vinoevini.it).

Azienda Facchin
Vo’ Euganeo (Pd) Tra le aziende portabandiera dei colli Euganei, la sua proprietà si estende su 25 ettari dei quali 23 vitati e gli altri tenuti a uliveto. La gamma punta in particolare su vini freschi e di facile beva, come il Colli Euganei Serprino frizzante. Di grande personalità, tra i rossi, il Colli Euganei Merlot riserva (via Marconi 1465, tel. 049 9940293, www.aziendafacchin.it).

fermata grazie a una produzione di qualità che nasce, in primis, da un’attenta selezione delle uve: autoctone, come la Moscato giallo e la Serprino, oppure internazionali. Una qualità indiscutibile connota bianchi, rossi, spumanti o passiti, per vini che si riconoscono al primo assaggio (via Monte Versa 1569, tel. 049 9940228, www.vignaroda.com).

affiancano alla lavorazione dei vitigni Merlot, Chardonnay e Doral, distribuiti su sei ettari e mezzo e da cui l’azienda ricava circa 50mila bottiglie di vino l’anno (via San Gottardo 1, tel. 0041 91 6832121, www.mezzana.ch).

Atenaeo del Vino
Mendrisio Vedi recensione qui accanto.

Svizzera Azienda agraria Cantonale
Balerna Un’esperienza quasi centenaria governa la gestione dell’azienda agricola di proprietà del Canton Ticino, facendo inoltre da supporto alla Scuola agraria Cantonale, forza trainante per le aziende agricole ticinesi e futuro Polo cantonale del verde. Cerealicoltura, orticoltura, apicoltura e allevamento del bestiame sono attività che si

Slovenia Azienda vinicola Bjana
Dobrovo Vedi recensione a pag. 453.

Azienda agricola Bonotto Giorgio
San Polo di Piave (Tv) Espressione fra le più autentiche del terroir trevigiano, nei suoi 14 ettari l’azienda produce e valorizza, oggi come nel 1870, i vini tipici del Piave, con un patrimonio di esperienze cresciuto di generazione in generazione. Il limitato numero di bottiglie assicura la grande personalità di ogni nettare (località Rai, via Tezze 31/2, tel. 0422 855976, bonottovini@alice.it).

Croazia Damjanic Vina ´
Porec ˇ L’avventura della famiglia Damjanic nella viticoltura co´ mincia circa dieci anni fa, in continuità con una tradizione avviata più di due secoli fa dai propri avi, gli Jurkovic La ˇ. cantina, qualificatasi per tre anni consecutivi al primo posto all’esposizione Vinistra, produce Malvasia, Moscato giallo, Chardonnay, Borgogna e Terrano (Fuskulin 50, tel. ˇ 00385 91 2020495, www.damjanic-vina.hr).

Vigna Roda
Vo’ Euganeo (Pd) Una realtà giovane ma già af-

La Bottega del Vino
Siena In questo piccolo regno di Bacco, nato per riportare in auge la vecchia tradizione del vino sfuso acquistato in negozio, si trova il vino perfetto; si può scegliere anche fra un ampio ventaglio di bottiglie, dal Falanghina all’amabile Orvieto, dal Cabernet Sauvignon a un più strutturato Nero d’Avola. Ma anche olio, sughi e ghiotti salumi (viale Trieste 14/16, tel. 0577 280217, www.labottegadelvino.com).

Enoteca Per Bacco
Porec ˇ Più che un semplice negozio di vini, è un piccolo emporio che racchiude in sé il cuore stesso dell’Istria: i suoi scaffali accolgono oltre 200 etichette istriane, ma anche una ricca scelta di prodotti tipici, a cominciare da un eccellente olio extravergine di oliva con cui si realizzano i cosmetici naturali acquistabili in negozio (trg Svobode 10, tel. 00385 52 451600, perbacco@net.hr). ■
P R I M I Z I A dell’azienda Redondel è il particolare Teroldego Rosato.

Enoteca Vino e Vini
Venezia La passione di Gigliola per i nettari pregiati ha dato origine circa 15 anni fa a un inimitabile luogo d’incontro veneziaElena Trevisan

[ 461 ]

LUOGHI DA SCOPRIRE

ESTASIANTI

UNIVERSI
Dai capolavori del genio umano a quelli di madre Natura, dalle bellezze della storia a quelle dell’arte: un prezioso album di luoghi, stimoli e destinazioni per arricchire la propria vacanza e il proprio spirito

F R E Q U E N T A T I e amati da visitatori di tutte le età, i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff offrono una varietà paesaggistica e botanica sorprendente.

ITALIA

Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff
Merano (Bz) Già eletti Parco più bello d’Italia nel 2005, i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff si estendono su un anfiteatro naturale terrazzato di 12 ettari. Suddivisi in quattro grandi aree tematiche, presentano più di 80 ambienti botanici con piante provenienti da tutto il mondo. Al loro interno si contano svariate stazioni dedicate all’esperienza sensoriale, il Museo provinciale altoatesino del Turismo, l’avvicendarsi della fioritura in ogni stagione e incantevoli viste panoramiche su Merano (via San Valentino 51a, tel. 0473 235730, www.giardinidisissi.it).
I Giardini di Castel Trauttmansdorff / www.tappeiner.it © 2009

LUOGHI DA SCOPRIRE

SLOVENIA

Grotte di Postojna
Postojna Con uno sviluppo totale di 21 chilometri, il complesso di Postojna costituisce la più grande cavità sotterranea del Kras e al contempo la grotta turistica più visitata d’Europa. Regno di imponenti strutture calcaree e del simpatico Proteus anguinus, le grotte sono teatro di un magico viaggio nelle viscere della terra: a bordo di un trenino si arriva fino alla sala Gotica e alla sala da Ballo, giungendo infine alle grotte Belle e alla galleria Brillante, sede dell’omonima colonna, simbolo delle grotte stesse (Jamska cesta 30, tel. 00386 5 7000100, www.turizem-kras.si).

U N COMODO TRENINO

elettrico conduce i visitatori delle grotte lungo suggestivi anfratti scavati nella roccia.

LUOGHI DA SCOPRIRE

L ’ A Z I O N E erosiva del fiume Breggia allo sbocco della valle di Muggio ha dato vita a una tra le più rappresentative serie stratigrafiche delle Alpi meridionali.

SVIZZERA

Fondazione Parco delle gole della Breggia
Morbio Inferiore È il parco naturalistico più piccolo della Svizzera, ma è anche il primo geoparco della regione insubrica. Inaugurato nel 2001, custodisce reperti di 200 milioni di anni fa, conservando un patrimonio geologico e paleontologico di rilevanza internazionale. Oltre alle serie stratigrafiche risalenti al Giurassico, a fossili, gole e forre strettissime, il parco, ubicato nella valle di Muggio, presenta numerose testimonianze di interesse storico e organizza svariate attività didattiche rivolte ai più piccoli (Morbio Inferiore, tel. 0041 91 6901029, www.parcobreggia.ch).

LUOGHI DA SCOPRIRE

Italia Galerie Hofburg
Bressanone (Bz) Pronipote del fondatore di una delle più antiche legatorie di Bressanone, Jacob Kompatscher si dedica con entusiasmo a tre atelier che non sono semplici negozi d’arte, ma veri punti d’incontro per artisti e appassionati. Dislocati nel centro storico di Bressanone, sono il luogo ideale per scovare il pezzo che manca a una collezione, con un’ampia gamma di creazioni di artigianato artistico in legno, oppure scegliere tra 1.200 proposte in tema di cornici. La storica legatoria offre un prezioso servizio di restauro, abbinando antichi saperi e moderne attrezzature (via Vescovado 5, tel. 0472 832080, www.kompatscher.eu).

Museo Diocesano Palazzo Vescovile
Bressanone (Bz) Meravigliosi dipinti su tavola, sculture tardoromaniche, epitaffi rinascimentali e preziosi

INTAGLIATO

con maestria, il legno è uno dei protagonisti delle opere esposte alla galerie Hofburg di Bressanone.
scovile, edificate a più riprese, sulla base delle prime fortificazioni medievali, per opera di artisti di conclamata rilevanza storica. Oltre alle esposizioni temporanee e a una collezione di pittori tirolesi dell’Ottocento, è possibile visitare una sezione dedicata ai presepi e il tesoro del Duomo (piazza Palazzo Vescovile 2, tel. 0472 830505, www.hofburg.it).

reliquiari barocchi si contendono la scena nelle lussureggianti stanze del Palazzo Ve-

24 LUOGHI DA SCOPRIRE
ITALIA

Galerie Hofburg Bressanone, pag. 468 Museo Diocesano Palazzo Vescovile Bressanone, pag. 468 Museo provinciale degli usi e costumi Brunico, pag. 469 Castell’Arquato Castell’Arquato, pag. 470 Museo della Civiltà Solandra Malè, pag. 471 Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff Merano, pag. 463 Galleria Climatica Predoi, pag. 472 Museo delle Miniere Racines, pag. 472 Gruppo Petit Prince

Ravello, pag. 472 Museo Dolomythos San Candido, pag. 473
SVIZZERA

Museo Walserhaus Bosco Gurin, pag. 474 Comune di Lavizzara Lavizzara, pag. 475 Fondazione Parco gole della Breggia Morbio Inferiore, pag. 467 Associazione Giardino dei Ghiacciai Poschiavo, pag. 476
SLOVENIA

Museo di Storia contemporanea slovena Lubiana, pag. 480 Acquario di Piran Piran, pag. 478 Grotte di Postojna Postojna, pag. 464 Centro Informazioni Turistiche Seˇana z Seˇana, pag. 481 z Gole di Tolmin Tolmin, pag. 482
CROAZIA

Museo provinciale degli usi e costumi
Brunico (Bz) Vedi recensione qui accanto.

Castell’Arquato
Vedi recensione a pag. 470.

Museo della Civiltà Solandra
Malè (Tn) Vedi recensione a pag. 471.

Pilonova Galleria Aidovˇcina, pag. 477 sˇ Kobariˇki Muzej s Kobarid, pag. 476

Ente turistico di Novigrad Novigrad, pag. 476 Grotta di Baredine Poreˇ, pag. 483 c Associazione turistica di Vrsar Vrsar, pag. 476

Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff
Merano (Bz) Vedi recensione a pag. 463.

[ 468 ]

Museo provinciale degli usi e costumi
Brunico (Bz) A Teodone, presso Brunico, si trova uno dei più importanti musei della provincia di Bolzano e il più rappresentativo in ambito etnografico; si tratta di un museo dinamico, ospitato in un’imponente casa signorile barocca del XVII secolo e circondato da tre ettari di percorso all’aperto: è il Museo degli usi e costumi, il luogo dove il passato torna in vita, dove il folclore, l’arte e la cultura del popolo tirolese scoprono una delle loro più vivide testimonianze. Qui trovano spazio le espressioni più autentiche dell’antica nobiltà rurale, ma anche le originali manifestazioni del ceto contadino e del mondo artigiano. Il nucleo principale del museo è costituito dalla residenza Mair am Hof, sublime costruzione eretta fra il 1690 e il 1700 da Anton Wenzl von Sternbach, che rievoca gli stili di vita della nobiltà territoriale attraverso le sue sale padronali e le diverse collezioni: dalla farmacia del medico contadino Sebastian Ragginer all’esposizione di oggetti d’uso e arnesi, dalla grande collezione di cinturoni a quella di pipe, passando per la raccolta, unica nel suo genere, di cetre del XIX secolo provenienti da ogni angolo del mondo. L’antico fienile accoglie carrozze e vetture, dai piccoli calessi utilizzati quotidianamente per brevi spostamenti ai signorili landò, esibiti nelle grandi occasioni, senza dimenticare la vecchia diligenza del servizio postale. Visitabile anche un’esposizione sull’alpeggio, con campanacci riccamente decorati che rimandano al rito del rientro autunnale del bestiame dai pascoli alpini: una vera e pro-

pria festa che si riversava rumorosamente per le vie dei paesi. La guida Adac del Touring Club Tedesco considera quello di Brunico uno dei musei all’aperto più belli d’Europa e, guardandosi attorno, non si può che confermare il giudizio. Il parco museale ospita dozzine di edifici storici, dove lo scricchiolio del legno invecchiato fa da sfondo ad ambienti originali che mostrano un mondo contadino ormai scomparso: arnesi da lavoro, arredi semplici e locali tipici come la stube, il granaio, il fienile e la stalla regalano uno spaccato autentico di quotidianità rurale. Attorno ai masi esplode la vita: mucche, cavalli, pecore e animali da cortile bivaccano quieti, l’acqua alimenta i mulini e negli orti crescono erbe di ogni tipo, mentre il calzolaio, il mugnaio e il tessitore esibiscono i segreti della loro arte durante i giorni di attività. Inoltre, durante quelle giornate, i visitatori possono partecipare in prima persona ad attività come la preparazione del pane e la tosatura delle pecore, oppure prendere parte a una delle feste che animano ulteriormente questo luogo incantevole. Senza dimenticare che al Museo degli usi e costumi è sufficiente, per godere appieno di uno squarcio suggestivo di natura altoatesina, riposarsi all’ombra dei frassini e degli ontani che incorniciano il grazioso laghetto (via duca Diet 24, tel. 0474 552087, www.museo-etnografico.it).
D A L L ’ A L T O I N B A S S O , villa Mair am Hof, risalente al XVII secolo, accoglie il nucleo principale del museo; la cucina di un antico maso con utensili originali; il parco dove trovano spazio le costruzioni tipiche; il calzolaio nella bottega lavora secondo metodi tradizionali.

LUOGHI DA SCOPRIRE

Scrigno medievale
Castell’Arquato (Pc) Sublime e intatta espressione dell’autentico spirito medievale, Castell’Arquato conserva l’originario fascino dell’età di mezzo, sopravvissuto al succedersi delle dominazioni, da Carlo Magno ai vescovi piacentini, dalla fase podestarile all’istituzione delle signorie viscontee e sforzesche. Cuore della parte alta della città è la platea monumentale della piazza Municipio, dove i tre poteri medievali sono rappresentati da altrettante costruzioni che meritano un’attenta visita: il palazzo Pretorio, sede del potere politico, la Collegiata, simbolo religioso, e la Rocca, emblema della forza militare. La costruzione più antica è la Collegiata, che si affaccia sulla piazza con l’imponente prospetto absidale. Al 1292, invece, risale il palazzo

Pretorio, o del Podestà. L’edificio, con caratteristica merlatura a coda di rondine, consta di tre piani in cotto alleggeriti da finestre a sesto acuto e si fregia di una torre a pianta pentagonale che accoglie due orologi. Protesa a valle quale vigile occhio che abbraccia Pianura Padana e Appennini, la trecentesca Rocca viscontea sorge sui resti di un antico castrum romano e oggi ospita un museo di cultura e storia medievale. Attraverso una scala, parte in muratura e parte in legno, è possibile salire sulla sommità dalla quale il visitatore può godere di un fantastico e impareggiabile panorama. Questo intimo dialogo fra storia e cultura, fra memoria e realtà architettonica, è peraltro uno degli aspetti più felici di Castell’Arquato, concretizzato mediante l’individuazione di edifici storici

I L B O R G O M E D I E V A L E di Castell’Arquato, città d’arte arroccata sui colli della val d’Arda, dove cultura e bellezze naturalistiche si fondono.

quali sedi museali privilegiate. Le cinquecentesche stanze dell’antico ospedale di Santo Spirito ospitano il Museo geologico Giuseppe Cortesi, all’interno del quale è conservata una collezione di fossili e reperti geologici della zona. Costituiscono vanto del museo i resti fossilizzati di due balene risalenti a tre milioni di anni fa. L’offerta espositiva si completa con il museo Luigi Illica, dedicato al celebre librettista che scrisse le più famose opere di Puccini. Non meno affascinante lo scenario naturalistico di questo borgo piacentino, con il Parco del Piacenziano, il bosco di Santa Franca e il Parco termale di Bacedasco, che offrono suggestivi itinerari fra cultura, storia e natura. Fra le ragioni di una

visita vanno annoverati gli eccellenti vini da assaporare presso l’enoteca Comunale ospitata al piano terra del palazzo del Podestà. Per scoprire il borgo e gli edifici storici principali la domenica sono organizzate visite guidate. Per la visita alla Rocca e ai musei è possibile acquistare un biglietto cumulativo (per informazioni: Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica Castell’Arquato-Val d’Arda, tel. 0523 803215, iatcastellar quato@gmail.com, www. comune.castellarquato.pc.it).

Per i lettori della rivista Itinerari Travel è previsto uno sconto speciale sul costo della visita guidata al borgo e alla Rocca viscontea.

[ 470 ]

Museo della Civiltà Solandra
Malè (Tn) Il Centro Studi per la Val di Sole, associazione senza scopo di lucro fondata nel 1967, è oggi un’importante realtà culturale del comprensorio solandro: pubblicazioni, incontri e gestione di istituzioni archivistiche e museali sono gli strumenti principali attraverso i quali il centro mira a conservare, valorizzare e tramandare gli usi e i costumi della val di Sole. Fra le varie attività si è aggiunto, nel 1980, il Museo della Civiltà Solandra di Malè. Le antiche abitudini sociali della valle, in piccola parte vive tuttora, sono al centro della mise-enscène di un museo che si propone come vivida testimonianza di un passato non troppo lontano. Il punto di partenza ideale è offerto dalla realtà quotidiana: la casa. La fedele ricostruzione che accoglie i visitatori immerge da subito in un’atmosfera d’altri tempi, riavvolgendo il nastro della memoria a quando la famiglia si radunava attorno al focolare della cucina per il filò, ossia per raccontarsi qualche vecchia storia. Gli utensili d’uso quotidiano campeggiano in bellavista sulle pareti e sui tavoli, mentre semplici arredi in legno completano questa realistica scenografia. La camera da letto, detta anche stua, è riproposta nella sua originale essenzialità, con la caratteristica stufa a olle e i lumini a olio, con le pareti ricoperte di legno e il grande letto con sovracoperta a ferri dell’Ottocento, sufficientemente alto per farvi passare sotto il lettino a carriola per i bambini. Le pareti accolgono gli arredi tradizionali: il cassettone per la biancheria, il vecchio canapè, il lavamano, lo scaldaletto a brace, il tavo-

lo e la macchina per cucire, mentre una serie di piccoli oggetti di devozione costituisce il sacrario della famiglia. Un’importante sezione del museo è dedicata alle forme dell’artigianato, con gli antichi mestieri illustrati attraverso una sapiente esposizione di attrezzi da lavoro dislocati in ambienti che rievocano la bottega del calzolaio, del ramaio, del fabbro, del falegname, del sellaio e del tappezziere. Sono queste le occupazioni che costituivano un asse portante dell’economia valliva, quei lavori che si intrecciavano e si interfacciavano con la vita quotidiana delle famiglie: il calzolaio confezionava calzature da lavoro e aggiustava le vecchie; il ramaio realizzava e riparava utensili casalinghi come pentole, paioli, secchi e casseruole; il falegname creava serramenti, intelaiature e sculture per la casa; il fabbro, invece, era l’artigiano più eteroforme, in grado di ferrare gli animali e di fabbricare gli oggetti più disparati per la vita quotidiana e per il lavoro nei campi. Da apprezzare, infine, anche la raccolta di lampade – da quelle da miniera a quelle per la casa o per le carrozze – la collezione di stadere e bilance e l’esposizione di oggetti inerenti il mondo del grano, dove si possono vedere gli utensili che servivano per mietere, trebbiare, battere e macinare un prodotto che era un bene di prima necessità (via Trento, tel. 0463 901780, www.centrostudivaldisole.it).
D A L L ’ A L T O , gli attrezzi tipici del boscaiolo; un telaio in legno del XVIII secolo; un’esposizione di utensili legati alla lavorazione del grano; una fedele ricostruzione della camera da letto, detta stua, con gli arredi originali, l’antica stufa a olle e il lettino dei bambini.

LUOGHI DA SCOPRIRE

Galleria Climatica
Predoi (Bz) Aria pura, anzi purissima, capace di fare miracoli contro le affezioni delle vie respiratorie: nell’ex miniera di rame di Predoi, a 1100 metri di quota, è stato ricavato il primo centro italiano di speleoterapia. A bordo di un comodo trenino, che percorre per un chilometro una tratta dell’antica ferrovia della miniera, si raggiunge la sala; prima si compiono alcuni esercizi di respirazione, poi completo relax: si legge, si parla o si beve un caffè (vicolo Hörmann 38a, tel. 0474 654523, www.io-respiro.it).

Museo delle Miniere
Racines (Bz) Più di 150 chilometri di pozzi e gallerie, scavate centimetro dopo centimetro da impavidi minatori per estrarre qualche preziosa oncia di minerale: alla miniera di Monteneve, la più alta d’Europa – dai 2000 ai 2650 metri di quota – si visitano gli impianti originali, il villaggio storico dei minatori e mille altre sorprese. L’area museale della valle Aurina offre un altrettanto suggestivo spaccato della dura vita fra le miniere (via Giovo 1, tel. 0472 764875, www.bergbaumuseum.it).

Gruppo Petit Prince
Ravello (Sa) L’apertura della galleria d’arte di Ravello risale al 1996, anno in cui Le Petit Prince prese posto nel fiorito chiostro risalente al XIII secolo, parte del complesso monumentale di San Francesco. Affermatosi per la capacità di scoprire e promuovere talenti, oggi seguiti da numerosi collezionisti, il gruppo esibisce opere dei maggiori artisti contemporanei e organizza mostre ed eventi culturali, partecipando attivamente, in veste di espositore, agli appuntamenti fieristici più importanti, in Italia e all’estero. Inoltre, ge-

Q U I S O P R A , alcune opere d’arte esposte dal Gruppo Petit Prince. I N B A S S O A S I N I S T R A , relax e salute alla Galleria Climatica. I N B A S S O A D E S T R A , aree espositive al Museo delle Miniere.

stisce tre gallerie: a Bergamo, Napoli e Ravello, dove sta per aprire un nuovo punto vendita, nella suggestiva cornice di piazza Duomo (via San Francesco 10, tel. 089 858033, www.gruppopetitprince.com).

Museo Dolomythos
San Candido (Bz) Vedi recensione qui accanto.

Svizzera Museo Walserhaus
Bosco Gurin Vedi recensione a pag. 474.

Comune di Lavizzara
Vedi recensione a pag. 475.

Fondazione Parco delle gole della Breggia
Morbio Inferiore Vedi recensione a pag. 467.

[ 472 ]

ITALIA

Museo Dolomythos
San Candido (Bz) Impronte di animali preistorici, fossili di piante ignote, cristalli e oro: le Dolomiti, dichiarate dall’ Unesco Patrimonio naturale dell’umanità, hanno conservato un tesoro che risale a centinaia di milioni di anni fa, oggi conservato e raccontato dal Museo Dolomythos. Fondato dal ‘filosofo della natura’ Michael Wachtler, il museo illustra, attraverso diverse sale espositive, fedeli ricostruzioni di rettili e dinosauri, filmati e divertenti attività pratiche, l’affascinante storia dei Monti Pallidi (via Rainer 11, tel. 0474 913462, www.dolomythos.com).

I L SORPRENDENTE

museo Dolomythos è dotato di sale espositive interne, giardino per attività didattiche, stube Dolomythos e negozio.

SVIZZERA

Museo Walserhaus
Bosco Gurin In questo particolare museo non si espongono oggetti di epoche passate dentro teche di cristallo, ma abitazioni: quelle appartenute agli antenati cosiddetti Walser, coloni provenienti dal Vallese cui si deve forse il più antico esempio di casa rurale dell’intera Svizzera. In mostra ci sono anche uno stadel, ossia una stalla in muratura con granaio di inizio Ottocento, esemplari delle piante antiche che costituivano la base per la sussistenza dei Walser e testimonianze di artigianato ticinese (Bosco Gurin, tel. 0041 91 7541819, www.walserhaus.ch).

L’ABITAZIONE che ospita il Museo Walserhaus si data al ’300 e conserva il suo antico aspetto.

LUOGHI DA SCOPRIRE
L’IMPONENTE Pizzo di Campo Tencia è la vetta più alta dell’intero territorio ticinese.

SVIZZERA

Montagna e tradizione
Lavizzara È il comune più esteso del Canton Ticino, ma con meno di 600 abitanti: un grande parco naturale che è anche un eldorado per gli amanti della natura, contornato da un anfiteatro di monti dominato dalla mole del Pizzo Campo Tencia, con i suoi 3072 metri d’altezza. La valle Lavizzara sembra disegnata apposta per vivere la montagna nel solco della tradizione: alla scoperta dei tesori di edilizia rurale, degustando l’eccellente formaggio d’alpeggio e sperimentando la calda accoglienza dei rustici ticinesi (Peccia, tel. 0041 91 7551421, www.lavizzara.ch).

LUOGHI DA SCOPRIRE

Ente turistico della regione istriana/Renco Kosinoz ´ ˇic

sono tra le principali attrattive valorizzate dall’ente turistico di Novigrad, tra i più interessanti centri istriani, un tempo villaggio di pescatori e oggi rinomata meta turistica. Tra le soluzioni ricettive proposte, campeggi, hotel benessere, graziosi boutique hotel a conduzione familiare, appartamenti e case private (Porporela 1, tel. 00385 52 757075, www.novigrad-cittanova.hr).

Grotta di Baredine
Poreˇ c Vedi recensione a pag. 483.

Associazione turistica di Vrsar
Vrsar Il turismo negli anni non ha intaccato le ricchezze paesaggistiche di Vrsar, perfezionandone semmai la naturale vocazione all’accoglienza: un ricco patrimonio ricettivo promuove soggiorni indimenticabili, arricchiti da itinerari ed eventi imperdibili, come la Strada del vino e dell’olio d’oliva o la Festa dei pescatori. Romantiche isolette e acque cristalline sono lo sfondo di un’offerta che conta anche su un parco per naturisti e su un nuovo porto (Rade Konˇ ac ra 46, tel. 00385 52 441187, www.infovrsar.com).

Associazione Giardino dei ghiacciai
Poschiavo Sono passati 11mila anni da quando il ghiacciaio del Piz Palü ha scavato la conca di Cavaglia. Imponenti gole, profondi cunicoli e un biotopo particolare compongono la bellezza unica di quest’area, valorizzata dall’impegno dei membri dell’associazione e da un itinerario didattico (strada San Giovanni 238, tel. 0041 81 8440595, www.ghiacciai.info).

la vita nelle retrovie, i diari dei soldati, gli scontri sul fronte isontino, fino alla celebre disfatta di Kobarid (Gregorˇ ˇ eva cic 10, tel. 00386 5 3890000, www.kobariski-muzej.si).

Gole di Tolmin
Tolmin Vedi recensione a pag. 482.

Croazia Ente turistico di Novigrad
Novigrad Un prezioso patrimonio culturale e un’irresistibile offerta gastronomica, basata su una gran varietà di pesce accompagnato dal buon vino locale,

Museo di storia contemporanea slovena
Lubiana Vedi recensione a pag. 480.

Acquario di Piran
Piran Vedi recensione a pag. 478.

Slovenia Grotte di Postojna Pilonova galleria
Ajdovˇcina sˇ Vedi recensione qui accanto. Postojna Vedi recensione a pag. 464.

Kobaris Muzej ˇki
Kobarid Pur essendo classificato come museo militare, il museo di Kobarid è soprattutto un museo sull’uomo e sui drammi della sua storia, con particolare riferimento alla Grande guerra: gli inverni trascorsi dai combattenti a più di 2000 metri d’altezza,

Centro Informazioni Turistiche Seˇ ana z
Seˇ ana z Vedi recensione a pag. 481.
S O P R A , una panoramica sull’abitato di Novigrad. A D E S T R A , una veduta del lungomare di Vrsar.

[ 476 ]

Slovenia Pilonova galleria
Ajdovˇ cina sˇ La Pilonova galleria Ajdovˇ cisˇ na nasce nel 1973 grazie ai lasciti che il figlio del celebre pittore e fotografo Veno Pilon ha donato alla città di Ajdovˇ cina nel 1970, all’indomani sˇ della morte del padre. La collezione iniziale era composta, oltre che dalle sue opere, da un grande archivio di manoscritti, documenti, lettere, libri e oggetti a lui appartenuti e successivamente si è arricchita, grazie ad acquisti e donazioni, delle opere di numerosi artisti sloveni e stranieri. La galleria include due diversi edifici, uno dei quali fu la casa dello stesso Pilon: grazie a un attento lavoro di ricostruzione affidato all’architetto sloveno Svetozar Kriˇ aj, oggi la costruz zione conserva ancora la struttura originale dell’abitazione del pittore e la decorazione esterna delle facciate. Oltre alla cura della collezione permanente, l’istituzione svolge un’intensa attività espositiva, con mostre temporanee dedicate a pittura, scultura, architettura, design e fotografia. Accanto al nutrito numero di opere di Veno Pilon, altro nucleo fondamentale del patrimonio della pinacoteca è la cosiddetta Collezione degli Amici di Pilon: si tratta di circa 500 opere eseguite da artisti di diverse discipline e provenienza geografica, in qualche modo legati alla figura del pittore di Ajdovˇcina o al museo a lui sˇ dedicato. I lavori, che spaziano tra le categorie artistiche più diverse, sono in parte frutto di acquisti effettuati dal curatore – e focalizzati soprattutto al periodo storico in cui visse Pilon – e in parte donazioni degli stessi autori che negli anni hanno esposto le loro opere presso la galleria. Oltre alle mostre,

M O I Oˇ E C

(Menigo) è un dipinto del 1923 di Veno Pilon, appartenente alla collezione permanente della galleria.
pina e adriatica. Nel corso degli anni ciascun partecipante ha lasciato in eredità alla galleria uno dei propri lavori, che è andato a costituire una terza collezione di opere, arricchendo il patrimonio di questa dinamica istituzione culturale. La galleria è solitamente aperta dal martedì al venerdì; in occasione delle mostre temporanee tiene aperto anche la domenica e, su richiesta, anche altri giorni (Preˇernova s ulica 3, tel. 00386 5 3689177, www.venopilon.com).

dal 1988 fino al 1999 l’ente si è impegnato con successo nell’organizzazione di un workshop d’arte estivo presso il piccolo paese di Vipavski Kriˇ , z con il preciso intento di far incontrare artisti locali e stranieri, provenienti dall’area al-

[ 477 ]

LUOGHI DA SCOPRIRE

Acquario di Piran
Piran Questo autentico punto di riferimento degli amanti del mare è una delle principali attrazioni turistiche di Piran, perla di architettura gotica e importante centro marittimo: come rivela la stessa radice del suo nome, pyr, ossia fuoco, in memoria dei fuochi accesi lungo la penisola per guidare le navi dirette verso Koper. Una storia che trova espressione anche in una delle più importanti stazioni

di biologia marittima dell’intero Mediterraneo e che racchiude lo spettacolo della sua biodiversità nelle vasche dell’acquario gestito dalla Scuola media nautica di Portoroˇ , z presso il porticciolo interno della città. Tutti rigorosamente autoctoni, i suoi abitanti comprendono varie specie protette e organismi posti sotto tutela, come tartarughe marine, anguille, cavallucci marini, ricci, pesci ragno, astici e un raro esemplare di cernia gigante. L’habitat in cui si muovono

queste affascinanti creature è composto da 26 vasche, con capienza tra i 300 e i 12mila litri, in parte irradiate di luce artificiale attraverso finestre esterne e in parte rischiarate da illuminazione artificiale. Un mondo marino in miniatura che può contare anche su un’altra presenza dalle movenze guizzanti e sinuose, quella di un esperto subacqueo che garantisce il corretto funzionamento del sistema di approvvigionamento e dello scambio idrico. Nelle bruli-

canti vasche dell’acquario si muovono circa 140 diverse specie, tra cui il polipo comune, sparidi, dentici, labridi, ghiozzi, mennole e branzini, in un gioco di riflessi cui contribuiscono anche le alghe dei sargassi, la poseidonia e l’alga cistoide. Pescecani, orate, cefali e cernie disegnano le loro traiettorie all’interno di una vasca posta a livello del pavimento, in compagnia di astici, tracine giganti, pesce re, ricci e spugne. Altra interessante destinazione per approfondire il rapporto che lega la città al suo splendido mare è il Museo Marittimo, accolto da un palazzo portuale del XVII secolo e sede di mostre dedicate alla navigazione e alla produzione del sale (Kidric ˇevo nabrez 4, ˇje tel. 00386 5 6732572, www.aquariumpiran.com).
S O P R A , le suggestive vasche a vari livelli dell’acquario di Piran. A S I N I S T R A , la Caretta caretta, la tartaruga marina più comune del Mediterraneo, è però una specie minacciata in tutto il bacino.

[ 478 ]

lipizzani, dal tipico manto bianco, sono una razza purosangue voluta dall’arciduca Carlo d’Asburgo.

IL CANDIDO MANTO DELLA REGALITÀ

Lenarcic/Slovenian tourist board ˇ ˇ

G L I A G I L I destrieri

LUOGHI DA SCOPRIRE

Museo di Storia contemporanea slovena
Lubiana Il Museo di Storia contemporanea slovena è situato nel palazzo Cekinov grad, ai piedi del parco Tivoli a Lubiana. La dimora barocca che lo ospita venne costruita dal conte Leopold Karl Lamberg su progetto dell’architetto aristocratico Fischer von Erlach tra il 1752 e il 1755. Fedele alla sua missione, il museo cura le collezioni e organizza mostre nel territorio nazionale e all’estero, presentando il patrimonio culturale in modi diversi. Il ventesimo secolo ha rappresentato uno dei più emozionanti e tumultuosi periodi nella storia slovena: il popolo ha visto avvicendarsi diversi assetti governativi, è sopravvissuto a due guerre

mondiali sfociate in una rivoluzione tecnologica e finalmente, nel 1991, è diventato stato sovrano. L’esibizione permanente intitolata Sloveni nel XX secolo inizia con la presentazione delle vicende slovene nelle fasi finali della monarchia austroungarica all’alba della prima guerra mondiale. Dopo la fine del conflitto, che portò allo scioglimento della monarchia austroungarica, molti sloveni cominciarono a vivere nel nuovo Stato degli slo-

L ’ I N T E R E S S A N T E Museo di Storia contemporanea slovena, situato a Lubiana, focalizza la sua attenzione sugli avvenimenti del XX secolo.

veni, croati e serbi, diventato poi Regno dei serbi, croati e sloveni. Dopo la seconda guerra mondiale il territorio sloveno entra a far parte della Repubblica Federale di Jugoslavia, sotto il controllo del maresciallo Tito. L’esposizione, finalizzata a favorire il dibattito intorno alle complesse vicende del XX secolo, guida il visitatore attraverso le più interessanti e controPALAZZO

verse tematiche della storia contemporanea. La mostra si conclude con gli anni ’90, quando gli sloveni dichiarano e raggiungono con successo l’indipendenza. Il museo è aperto dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle 18; chiuso il lunedì e nei giorni delle festività nazionali.

Cekinov grad, all’interno del quale è stato allestito il museo, presenta una facciata tardobarocca dalle fini decorazioni.

Per informazioni: Celovska cesta 23, tel. 00386 ˇ 1 3009610, fax 00386 1 4338244, www.muzej-nz.si, uprava@muzej-nz.si

[ 480 ]

L’OSTELLO della gioventù, il prosciutto del Carso e il curato orto botanico di Sez ˇana.

Il classico Carso – Kras
Sezana ˇ Sull’altipiano carsico sopra il golfo di Trieste, patria dei cavalli lipizzani, i borghi in pietra calcarea ricordano i tempi passati, la landa profuma d’erbe spontanee e il sottosuolo, con la prima grotta turistica d’Europa, Vilenica, crea un clima di mistero. Nelle cantine lungo la strada del vino, scavate nella pietra o all’interno di grotte, si assapora il vino Teran accompagnato da salumi e formaggi e una cucina unica che unisce influenze slave, germaniche e mediterranee (per info: TIC Seˇ ana, Partiz zanska cesta 63, tel. 00386 5 7310128, www.kras-carso.com; ostello della gioventù MH Pliskovica, Dutovlje, Pliskovica 11, tel 00386 5 7640250, www.hostelkras.com).

Gole di Tolmin
Nel punto più basso del Parco nazionale del Triglav, le gole della Tolminka – con i loro 200 metri di sviluppo e una larghezza compresa tra i 5 e i 10 metri –, insieme a quelle scavate dalla Zadlaˇcica, sono tra le gole più lunsˇ ghe e profonde dell’intera Slovenia. Fra le attrattive da segnalare lungo il percorso di visita, la rarissima sorgente d’acqua termale a 22 gradi centigradi, la Testa d’orso, il ponte del Diavolo e, poco più in alto, la grotta di Dante (per info: LTO Sotoˇ je, Petra c Skalarja 4, tel. 00386 5 3800480, www.dolina-soce.com).
Matevˇ Lenarˇ c / www.dolina-soce.com z ciˇ

Tolmin

L A COSIDDETTA

Testa d’orso, incastrata tra le pareti delle gole della Zadla ˇcica. ˇs

LUOGHI DA SCOPRIRE

Croazia Grotta di Baredine
Poreˇ c Il territorio istriano, pari a una superficie di 3.160 chilometri quadrati, è ricco di ampi e profondi antri sotterranei, quasi sempre nascosti da una folta vegetazione. Tra le 1.500 grotte oggi conosciute, il 90 per cento presenta un ingresso verticale, come nel caso della grotta di Baredine. Le prime esplorazioni documentate della caverna, conosciuta e frequentata da tempi remoti, furono effettuate all’inizio del secolo scorso da alcuni speleologi triestini, che raggiunsero la profondità di 80 metri. Nel 1973 gli speleologi della società Proteus di Poreˇ c scoprirono un passaggio nella parte inferiore della cavità, raggiungendo il lago sotterraneo. Su loro iniziativa e grazie alla sua particolarità, la grotta di Baredine fu proclamata monumento geomorfologico naturale nel 1986. All’inizio degli anni ’90 cominciarono i lavori concreti per la sistemazione della grotta e nel maggio ’95 fu aperta al pubblico. La visita, che dura una quarantina di minuti, segue un sentiero di circa 300 metri, lungo il quale si susseguono cinque sale ricche di stalattiti e stalagmiti. Al termine del percorso si raggiunge il la-

go sotterraneo, situato a 60 metri di profondità. La peculiarità di questa originale avventura nel sottosuolo è l’incontro con il proteo (Proteus anguinus

Laurenti), un animale endemico che vive solo in queste zone carsiche. La grotta è illuminata e facilmente accessibile e la temperatura interna si mantie-

ne costante attorno ai 14 gradi centigradi. Ma l’offerta della grotta non si esaurisce qui: a disposizione un punto vendita di souvenir, un caffè, un’aerea da picnic, una galleria fotografica, il centro speleoclimbing Speleolit e la particolare mostra di trattori d’epoca. Nella galleria sotterranea, incisa nella roccia, si può imparare come si preparava il pane e l’olio d’oliva nel passato (Gediˇ i c 55, tel. 00385 98 224350, www.baredine.com). ■
S O P R A , straordinarie concrezioni calcaree della grotta di Baredine e, nel riquadro in basso, esemplare del particolare proteus anguinus. A S I N I S T R A , l’originale mostra di trattori d’epoca presso la cavità.

[ 483 ]

SHOPPING D’AUTORE

IL TEMPO

SPESO BENE
Dall’artigianato tradizionale alle boutique più esclusive, passando per laboratori e atelier: un giro fra le vetrine più famose per scoprire preziosi pezzi unici e pregiate manifatture

A L T A M O D A in vetrina per il negozio Glamour, boutique del gruppo Maciaconi dove si possono trovare le migliori marche di abbigliamento e un servizio altamente professionale.

SHOPPING D’AUTORE

Italia Colori dal fuoco
Assisi (Pg) Destreggiarsi nella produzione di un vasellame dai sorprendenti effetti cromatici è un sogno alla portata di tutti grazie al laboratorio ospitato dall’hotel Le Grazie di Assisi. In diversi periodi dell’anno ospita infatti corsi dedicati all’apprendimento del processo di lavorazione della ceramica Raku, che vede nella riduzione, momento in cui il pezzo smaltato viene estratto incandescente dal forno, la sua fase più spettacolare (frazione Santa Maria degli Angeli, via Madonna delle Grazie 11, tel. 075 8043850, www.coloridalfuoco.com).
U N’ O R I G I N A L E

creazione artistica nata nel laboratorio di ceramica Colori dal Fuoco ad Assisi.

Serge Le Pat
Bologna Nel quartiere Saragozza, presso la via intitolata all’artista cinquecentesco Giovanni Francesco Bezzi – detto il Nosadella – Serge Le Pat sposa storia e innovazione, vintage e trendy. I capi più classici dei grandi marchi della moda convivono con le proposte più

originali ed eccentriche: un giusto compromesso lo offre il

marchio Mason’s, di cui Serge Le Pat è fiero rivenditore (via

Nosadella 2a, tel. 051 333150, www.sergelepat.it).

34 SHOPPING D’AUTORE
ITALIA

Colori dal Fuoco Assisi, pag. 486 Serge Le Pat Bologna, pag. 486 Solferino 6 Bologna, pag. 489 Eccel Decorona Bolzano, pag. 489 Bosin Arredamenti Breuil-Cervinia, pag. 488 Erboristeria Reform Brunico, pag. 489 Boutique La Parisienne Capri, pag. 489 La Campanina Capri, pag. 489 I legni de Il Picchio

Cavalese, pag. 489 Les Dentellières Cogne, pag. 490 Art House Cortina Cortina, pag. 490 Boutique Monika Corvara in Badia, pag. 490 Ceramiche artistiche Gialletti Giulio Deruta, pag. 490 Maioliche Originali Deruta Deruta, pag. 490 Fioreria Rosa Thea Fidenza, pag. 490 Rétro La Thuile La Thuile, pag. 491 Cappelleria Cavalieri Parma, pag. 490

Il Pozzo delle Ceramiche Perugia, pag. 490 Fornace Campo al Sole Radda in Chianti, pag. 490 Winkler Sport Resia, pag. 492 Baur Textil San Candido, pag. 492 Maciaconi Selva di Val Gardena, pag. 492 2link Design Funzionale Siena, pag. 492 Antichità Brunello Treviso, pag. 492 Les Tisserands Valgrisenche, pag. 494 Arredamento Il Canapè Venezia, pag. 492

Boudoir galleria ottica Venezia, pag. 496 Concept store Elitre Venezia, pag. 496 Hibiscus Venezia, pag. 495 Kartaruga Venezia, pag. 493 Officina Veneziana Venezia, pag. 496
SVIZZERA

Ambarabacicicocò - 3 civette Locarno, pag. 496 Di Salvo pelletteria Locarno, pag. 496 Luciana Moods Locarno, pag. 498

[ 486 ]

SHOPPING D’AUTORE

Bosin Arredamenti
Breuil-Cervinia (Ao) Se si ha in progetto di costruire casa oppure di mettere a soqquadro una stanza o un intero ambiente per rivoluzionarne la fisionomia, è sicuramente rassicurante l’idea di avere un punto di riferimento a cui rivolgersi per soddisfare le esigenze più svariate, sia che si tratti di scegliere il complemento d’arredo capace di fare la differenza, sia che si intenda procedere con un più impegnativo piano di ristrutturazione. Specializzata nella progettazione e nella ristrutturazione completa oppure parziale di immobili, Bosin Arredamenti è in grado di assolvere a tutte queste esigenze con competenza, operando in maniera trasversale nel campo del living e del progetto casa. I sistemi di arredo componibi-

le consentono di scegliere tra selezionate creazioni di serie, o di propendere in alternativa per le realizzazioni su misura, nel caso le esigenze risultassero più particolareggiate. La ditta può contare non a caso su un fornito centro cucine ed effettua vendita al dettaglio di poltrone, divani, salotti e mobili per bar, condensando in tutte le sue proposte il rispetto per la tradizione, la giusta dose di attenzione stilistica e offrendo piena espressione al diktat della funzionalità, in collaborazione con firme dall’identità consolidata. I progetti di ristrutturazione chiavi in mano, seguiti passo a passo dalla ditta, propongono una dimora completamente rinnovata, del tutto aderente alle

aspettative iniziali, o meglio, al concetto di casa ideale espresso al momento dell’incarico, confermando così la fiducia riposta dal cliente nella serietà dell’azienda. Per impreziosire ulteriormente gli ambienti interni, dando continuità estetica e qualitativa al progetto, è poi a disposizione una rassegna particolarmente ampia di complementi d’arredo, idee decorative in continua evoluzione, soluzioni per ottimizzare o conferire atmosfera all’illuminazione domestica, ma anche per gli ambienti professionali o gli spazi commerciali. Da segnalare, poi, la ricchezza dei tessuti proposti: garanzia assoluta sotto il profilo della qualità delle materie prime nonché

C O M P L E M E N T I d’arredo, articoli per la casa e da regalo, tessuti e progetti di ristrutturazione: Bosin Arredamenti offre un servizio davvero completo.

dei processi di lavorazione, la collezione tessile commercializzata da Bosin Arredamenti si compone di raffinati tendaggi e accattivanti elementi di biancheria, mentre non meno valida è l’assistenza fornita in fatto di tappeti, con un occhio di riguardo per i tappeti kilim originali di antica manifattura. In tema di rivestimenti non mancano poi moquette e parquet, così come ricche e sempre indovinate sono le forme dell’arredo e dei complementi selezionati per il bagno. Per regalare alla dimora un tocco di charme in più, infine, la proposta di Bosin si estende a includere idee molto interessanti in tema di antiquariato ed eleganti pezzi d’argenteria, da associare magari ai pregiati quadri (condominio Capanna Alpina 1, tel. 0166 949586, www.bosin.it).

[ 488 ]

Solferino 6
Bologna Diretta con infaticabile passione da Gabriella Ugolini, la boutique propone uno stile davvero fuori dai canoni: in vetrina sono esposti capi ideati dai migliori designer giapponesi e non, fra cui anche Tsumori Chisato e Issey Mijake. Sono in vendita anche capi di ricerca, ad esempio le calzature create da Marsèll e dal brand inglese MJM (via Solferino 6, tel. 051 585018, vicvenafra@libero.it).

Eccel Decorona
Bolzano Da oltre cent’anni il nome di riferimento per la biancheria per la casa, è un emporio della morbidezza e del colore che offre una vastissima rassegna di prodotti delle migliori marche. Unico al mondo a esporre tutti gli articoli del marchio principe DaunenStep, esegue su richiesta piumini di tutte le dimensioni (via dottor Streiter 23, tel. 0471 300017, www.eccel.it).

Bosin Arredamenti
Breuil-Cervinia (Ao) Vedi recensione qui accanto. zione speciale di capi Adrian’s, prodotta rigorosamente sull’isola e nota soprattutto per i famosi Capri pants indossati da Jacqueline Kennedy negli anni ’70. Kaftani e tuniche di seta stampata possono essere confezionati su misura anche nel giro di poche ore. Per le vere fashion victim non manca naturalmente un’accurata selezione delle più celebri griffe; foto a pag. 490 (piazza Umberto I 7, tel. 081 8370283, www.laparisiennecapri.it).
J A C K I E K E N N E D Y O N A S S I S affascinata dalle creazione della famosa gioielleria La Campanina, boutique storica che annovera illustri estimatori.

Erboristeria Reform
Brunico (Bz) Tra le più antiche erboristerie dell’Alto Adige, tramanda passione e conoscenza al servizio del benessere da oltre 30 anni. Espone prodotti naturali al cento per cento, come la nuovissima linea Elements of nature, e una golosa gamma di prodotti da banco tra cui salumi, carni biologiche e ottimi formaggi (via Bastioni 36, tel. 0474 530465, e-mail reform.egger.walter@dnet.it).

Boutique La Parisienne
Capri (Na) Un negozio che incarna il vero spirito dello shopping caprese e non a caso espone la colle-

La Campanina Exclusive Jewels
Capri (Na) L’esclusiva gioielleria artigianale spegne quest’anno 60 candeline: meta d’obbligo per

le celebrità sin dal 1950, garantisce anche alle meno famose un’accoglienza premurosa e gioielli per ogni personalità. Sotto la direzione artistica di Mariolì e Filippo Federico, eredi di una tradizione che si protrae da tre generazioni, vi si creano collezioni artigianali innovative, mentre per le più giovani la gioielleria e orologeria Gem, in Piazzetta, completa la proposta targata La Campanina proponendo le ultime novità per un accessorio di tendenza (via Vittorio Emanuele 18, tel. 081 8370643, www. lacampaninacapri.com).

I legni de Il Picchio
Cavalese (Tn) Grazie all’abilità dell’artista Fontana, forte di quasi trent’anni di esperienza nella lavorazione del legno, questa piccola bottega artigiana fa rivivere, nel cirmolo dei boschi, le storie dei maghi e dei folletti della val di Fiemme. Accanto agli eroi del Nord come Merlino o Thor, o alle riproduzioni degli eroi dei cartoni animati e di graziosi soldatini in divisa, vi si trovano i famosi fensterbilder, complementi d’arredo a incastro personalizzati (via Regolani 2, tel. 0462 342298, picchiolegno@alice.it).

[ 489 ]

SHOPPING D’AUTORE

Cooperativa Les Dentellières
Cogne (Ao) Un’antica tecnica giunta in Valle d’Aosta per opera di un gruppo di suore benedettine in fuga dall’abbazia di Cluny: la lavorazione del pizzo a tombolo – tipico cuscino di forma circolare inserito in un sostegno di legno detto cavalot – è un’arte che oggi sopravvive a Cogne grazie al lavoro di una trentina di pazienti dentellières, autrici di splendidi manufatti ispirati soprattutto al paesaggio alpino e battezzati rigorosamente in patois, la parlata tipica della zona (via dottor Grappein 50, tel. 0165 749282, dentelles_cogne@yahoo.it).

l’artigianato locale e non, spaziando dai tessuti per la casa alla cristalleria soffiata. All’interno fanno bella mostra anche mobili di montagna, un vasto assortimento di Sheffield e articoli per collezionisti (corso Italia 96, tel. 0436 863898, www.arthouse.it).

targate Cristiano Fissore, Frauenschuh e Jet Set (strada Col Alt 93, tel. 0471 836304, www.boutiquemonika.com).

Rétro La Thuile
La Thuile (Ao) Vedi recensione qui accanto.

Cappelleria Cavalieri Ceramiche artistiche Gialletti Giulio
Deruta (Pg) Erede di un’antica sapienza artigianale, il laboratorio ha da sempre impostato la propria produzione negli stili classici di Deruta senza mai tralasciare la ricerca di nuove forme. Ogni manufatto è un pezzo unico, con soggetti che spaziano dai profili del periodo rinascimentale umbro ai vivaci sapori mediterranei (via Tiberina sud 304, tel. 075 972021, www.ceramichegialletti.com). Parma Un inconfondibile stile anni Cinquanta connota la cappelleria, forte dell’esperienza di tre generazioni e di una lunga collaborazione con la prestigiosa ditta Borsalino. La gamma di copricapi e accessori comprende panama, creazioni in pelliccia firmate Rinaldi, ombrelli e cappelli da cerimonia realizzati anche su misura. Per le serate di gala si trovano bombette, cilindri e bastoni di pregiata fattura, con pomoli in legno, d’argento e addirittura tempestati di Swarovski (strada Garibaldi 7, tel. 0521 238808, www.cavaliericappelli.it).

Boutique Monika
Corvara in Badia (Bz) Shopping esclusivo e soggiorno in alta quota sono da sempre un binomio fortunato e la Boutique Monika, fondata più di vent’anni anni fa dall’omonima proprietaria, ne è una piacevole conferma, nonché riferimento obbligato per chi non intende rinunciare a uno stile unico anche nell’abbigliamento sportivo. Accanto agli evergreen della collezione Luis Trenker, intitolata all’alpinista della val Gardena, la boutique offre una vasta selezione di capi da sci, l’artigianalità di Sentier e le esclusive creazioni

Art House Cortina
Cortina d’Ampezzo (Bl) Corso Italia, il più fornito e raffinato shopping mall di Cortina d’Ampezzo. Qui l’Art House propone il meglio del-

Maioliche Originali Deruta
Deruta (Pg) Le prestigiose lampade artistiche sono l’orgoglio della ditta, con riproduzioni a mano libera di celebri opere pittoriche realizzate in serie limitata. Tra le mille meraviglie del laboratorio si segnalano anche anfore, orologi da muro, maioliche dedicate agli sposi e gli splendidi tavoli da giardino (via Tiberina sud 330, tel. 075 9711576, www.derutaitaly.com).

Il Pozzo delle Ceramiche
Perugia Ogni pezzo, unico e irripetibile, è decorato a mano in punta di pennello e porta con sé la rasserenante bellezza dei paesaggi umbri. La storia di Maria Antonietta Taticchi, titolare del laboratorio artigianale, è da sempre legata al mondo della ceramiche e costellata di numerosi successi e illustri committenze (via dei Priori 70, tel. 075 5730252, www. ilpozzodelleceramiche.it).

Fioreria Rosa Thea
Fidenza (Pr) Rinascono ogni giorno i colori e i profumi del giardino di Rosa Thea, che propone piante per interni ed esterni, fiori recisi e oggettistica. I padroni di casa si occupano personalmente delle composizioni floreali, perfette per ricorrenze e omaggi romantici: ogni confezione è unica e viene fatta su misura per il cliente (via Berenini 116, tel. 0524 527963, rosathea@email.it).
S O P R A , boutique La Parisienne, in centro a Capri (info a pag. 489). S O T T O , la Boutique Monika.

Fornace Campo al Sole
Radda in Chianti (Si) Fucina di bellezze attiva fin dal 1862, la fornace ricava manufatti di pregio dalla preziosa terra del Chianti: terrecotte e pavimenti in cotto dall’inconfondibile stile rustico, finiture per piscine e giardini e un eccellente supporto per ristrutturazioni e restauri di ville, palazzi e rustici (località Campo al Sole 52c, tel. 0577 735656, www. fornacecampoalsole.it).

Rétro La Thuile
La Thuile (Ao) Questa piccola summa dell’home decor valdostano vanta un ampio assortimento di mobili in stile, come le tipiche credenze in legno, biancheria per la casa, stoviglie in ceramica e complementi in ferro battuto. Sui banchi si saggia la qualità dei tessuti selezionati, tra cui filati in lana, lino, cotoni stampati di ottime ditte internazionali e drap de Bonneval, dai motivi di ispirazione alpina. Non mancano deliziose applique e una vasta rassegna di idee per allestire la casa in versione natalizia. Aperto tutto l’anno (via Collomb 38, tel. 0165 885392, www.retrolathuile.it).

UNA BELLA

taverna arredata dalla boutique Rétro La Thuile.

SHOPPING D’AUTORE

Winkler Sport
Resia (Bz) Il regno di Arthur Winkler, cinque volte campione italiano di motoslitta, è in fondo anche il posto dove scambiare quattro chiacchiere sulla bellezza dei luoghi. Imperdibile il giro del lago di Resia a bordo dell’antico battello, che effettua la navigazione più alta d’Europa fino ai resti della città sommersa (via Principale 24, tel. 0473 633126, www.sport-winkler.it).

S O P R A , il reparto Fashion & Sport del gruppo Maciaconi. A L C E N T R O , tante idee per casa e ufficio esposte presso 2link. S O T T O , una bella tela in vendita presso le Antichità Brunello.

2link Design Funzionale
Siena Un candeliere a tre fiamme in metacrilato nero, oppure una maschera in acciaio di Giò Ponti: ottimi spunti per stupire un amico nel giorno del suo compleanno o la propria dolce metà. Qui anche l’oggetto più comune per la casa o per l’ufficio si trasforma in elemento di design (via Simone Martini 29-31-33, tel. 0577 247952, www.2link.it).

Baur Textil
San Candido (Bz) Il nonno di Andreas Baur faceva il tappezziere e così anche il padre: da tre generazioni quello che riesce meglio agli uomini di casa Baur è confenzionare con cura e professionalità arredamenti tessili. Laboratorio specializzato nella realizzazione di divani, poltroncine e cuscini, esegue su misura anche piumini in piuma d’oca (via Sesto 7, tel. 0474 913215, baur.andreas.kg@dnet.it).

Maciaconi
Selva di Val Gardena (Bz) In val Gardena, Maciaconi significa tutto un mondo di proposte per lo sport, il tempo libero e la casa, con stuzzicanti offerte gastronomiche e negozi di abbigliamento sempre aggiornati: il reparto Sport & Fashion per le escursioni in alta quota, per la neve o i pomeriggi di shopping in città; l’outlet dove le grandi marche del tempo libero sposano i piccoli prezzi; il negozio dedicato ai bambini, all’insegna del motto “belli e ribelli”, e il Maciaconi Gourmet & Supermarket, scrigno di sapori che porta in viaggio tra le eccellenze dell’Alto Adige. Per idee regalo e d’arredo, curiosità e sorprese c’è il reparto Bazar & Gifts (strada Plan da Tieja 2, tel. 0471 793110, www.maciaconi.com).

Antichità Brunello
Treviso Che si punti un olio su tela veneziano del Seicento, una maiolica del XVI secolo, un inginocchiatoio in radica della metà del XVIII secolo o una vetrinetta viennese di inizio Novecento, azzeccare l’acquisto è qui una missione dall’esito scontato. I pezzi proposti dallo showroom di borgo Cavour e dalla galleria di via Castelmenardo sono completi di un certificato di autenticità che previene spiacevoli sorprese. Dal 1990 l’Antichità Brunello gestisce anche una casa d’aste (borgo Cavour 73,

tel. 0422 583086, www. antichitabrunello.com).

Les Tisserands
Valgrisenche (Ao) Vedi recensione a pag. 494.

Arredamento Il Canapè
Venezia Dai raffinati broccati ai velluti imprimé, dagli eleganti lampas-

si di seta al cotone delle toile de Jouy, con i tradizionali decori ispirati al ’700 veneziano: lo showroom sa come conferire a ogni ambiente la giusta atmosfera. Nel laboratorio annesso, Gino fa valere i suoi quarant’anni di esperienza nel campo della tappezzeria progettando anche creazioni su misura (Dorsoduro 3736, tel. 041 714264, www.ilcanape.it).

[ 492 ]

Kartaruga
Venezia Basterebbe nominare il Kubrick di Eyes Wide Shut, il disneyano Casanova, o le multiformi performance del Cirque du Soleil per rendere conto del livello di ricerca che sottende le creazioni di questa bottega. Tra i filoni principali quello d’ispirazione animale, i piumaggi, i Volti, la Commedia dell’arte e altre tappe obbligate del travestitismo veneziano, quali la Bauta e il Medico della Peste. Per avere un saggio completo della sua produzione è possibile visitare l’atelier Il Canovaccio (Castello 5756, tel. 041 2410071, www.kartaruga.com).

STUPEFACENTE

e originale creazione di Kartaruga, laboratorio e bottega di maschere tra i più celebri di Venezia.

SHOPPING D’AUTORE

Cooperativa Les Tisserands
Valgrisenche (Ao) Materie prime e lavorazioni sono tutte made in Italy, si potrebbe quasi dire made in Valle d’Aosta, poiché solo la trasformazione in filo avviene altrove, dato che in valle non c’è un’impresa di filatura. Da oltre 40 anni, un gruppo di sapienti artigiane perpetua un’antica tradizione, quella della tessitura a mano della lana grezza di pecora, dando origine al drap; una realtà autentica, dove il ritmo lento dei telai scandisce le giornate. L’arte del drap esige pazienza e competenza, abilità e savoirfaire che ancora oggi nelle scuole di Valgrisenche vengono trasmessi ai più giovani. Oltre a giocare un ruolo importante nella tutela di una delle più significative peculiarità di Valgrisenche, la cooperativa incentiva la valorizzazione della razza ovina autoctona, la pecora Rosset, presente in 159 aziende con circa 1.541 capi in tutta la Valle d’Aosta. Inoltre Les Tisserands

L ’ I N T E R E S S A N T E esposizione “Lo drap: l’anima tessile di una comunità”, allestita presso Le Vieux Quartier a Valgrisenche.

rappresenta, nella sua forma e nei suoi obiettivi, una realtà sostenibile, attenta alle perso-

ne e all’ambiente. Tanto per cominciare, i suoi capi d’abbigliamento in lana cento per cento valdostana assicurano la totale tracciabilità della filiera: è possibile infatti conoscere tutti gli attori coinvolti nella produzione, dall’allevatore di pecore Rosset, all’azienda di trasformazione del vello in filo, sino alle sarte che realizzano capi su misura, adattandoli alla peculiarità del tessuto. Inoltre, grande attenzione viene posta al fattore recupero, evitando che la lana diventi un rifiuto ed eliminando gli sprechi, ricavando ad esempio dai pezzi di stoffa e dai fili di scarto carinissime pouette, ossia bamboline di lana. Al di là della vasta gamma di capi d’abbigliamento proposti – gilet, mantelle, giacche, cappotti, poncho, pantaloni e gonne –, la cooperativa risponde anche alle richieste più particolari, realizzando tessuti e capi personalizzati. Il drap di Valgrisenche è rinomato per la sua robustezza e calore, rivelandosi un ottimo alleato contro il freddo e un’originale soluzione per impreziosire l’arredo di case di montagna, alberghi e rifugi con, ad esempio, tendaggi, coperte, tappeti, cuscini, rivestimenti di divani e poltrone. Non mancano gli accessori dal design originale, connubio di tradizione e creatività, artigianato e moda, grazie

alle sempre nuove combinazioni di forme e colori realizzate: borse, borsoni, astucci, portaoggetti, trousse, marsupi, cappelli, cravatte e ciabatte. Un prodotto che non può mancare sono le sciarpe e i morbidissimi scialli, realizzati a telaio con lane naturali. Decisamente vasta anche la gamma di idee regalo, che accoglie anche i suggerimenti formulati dai clienti dell’atelier: vassoi dipinti o ricamati, cuscini con disegni personalizzati, copertine per neonato, premi per manifestazioni, gad-

S O P R A , una deliziosa giacca da donna, tessuta e confezionata da Les Tisserands in lana Rosset.

get, bomboniere e costumi tradizionali. Tra le novità più recenti si distingue la gamma Tressages, linea di prodotti che nasce dalla sinergia tra il drap e i pellami assemblati dalla bottega artigiana Minel di Aosta: un incontro tra due realtà artigiane valdostane d’eccellenza accomunate dalla filosofia eco (località Capoluogo 3, tel. 0165 97163, www.lestisserands.it).
A S I N I S T R A, l’arte della tessitura del drap richiede pazienza e passione, essenziali per trasformare i fili di lana in tessuto.

[ 494 ]

Hibiscus
Venezia Colorato come il fiore da cui prende il nome, il negozio di Luigia è un caleidoscopico store dove acquistare un accessorio sorprendente, scovare un abito innovativo, soddisfare un eccentrico capriccio o farsi conquistare da una piacevole scoperta. Nell’intento di anticipare i caratteri di una moda libera da ogni omologazione nasce l’idea di abbinare alla proposta etnica la classica seduzione dello stile chic. I capi che meglio esprimono questa vocazione alla libertà sono le giacche, vere chicche di artigianato artistico locale (San Polo 1060-1061, tel. 041 5237486).

SHOPPING D’AUTORE

signore allergiche alla dieta, le taglie forti firmate Hebbeding, Nelly, xB e MyDay. Per perfezionare il look propongono anche meravigliosi gioielli fatti a mano (via Panigari 6-8, tel. 0041 91 7515140).

Di Salvo pelletteria
Locarno Consolidata realtà che vanta due boutique nel cuore di Locarno e un atelier di riparazione, la pelletteria Di Salvo è stata capace di imporsi nel tempo come punto di riferimento privilegiato per turisti e residenti nel settore pelletteria, valigeria e accessori. Uno dei suoi punti di forza è la preziosa assistenza postvendita: l’atelier retrostante la bottega storica di via Cittadella offre un apprezzato servizio di riparazione per articoli da viaggio e mobili in pelle, eseguendo lavori di selleria su misura (via Cittadella 7, tel. 0041 91 7515447, www.disalvobags.ch).

Boudoir galleria ottica
Venezia Un luogo d’incontro che solo a scapito di un’ingiusta semplificazione si potrebbe chiamare negozio: in questo boudoir trovano spazio non solo occhiali, ma anche cappelli, profumi, complementi d’arredo, gioielli e molto altro, purché ricercato e unico. Calderone di idee e di stili, ospita spesso anche piccole esposizioni (Dorsoduro 3771, tel. 041 8391929, www.boudoir.venice.it).

Kartaruga
Venezia Vedi recensione a pag. 493.

Svizzera Ambarabacicicocò - 3 Civette
Locarno Le due boutique di Marisa, Monica, Edith e Simona si trovano una a fianco all’altra in una delle vie più suggestive di Locarno, fra palme e antichi muri intrisi di storia, a soli 200 metri da piazza Grande. Perfetti anche per scambiare quattro chiacchiere in tranquillità, i negozi ospitano le collezioni di Maria Calderara, Malloni, Maria Grazia Panizzi e, per le

Officina Veneziana
Venezia Ispirato alle collezioni delle Wunderkammern, questo negozio è un piccolo cabinet delle meraviglie in continua evoluzione, con ceramiche artistiche, sfere in vetro con soggetti vittoriani, dipinti, alzatine in vetro, metallo, ceramica o porcellana, piatti, portafoto, bicchieri in vetro di Murano e fregi decorativi. Sonia Dorizza importa da tutta Europa bijou nuovi e vintage, creando anche esclusive collane con vetro, plexiglas, perle e coralli. I bicchieri da lei disegnati provengono dall’isola del vetro, e si ispirano ai quadri fiamminghi del Seicento (Dorsoduro 3752a, tel. 041 720313, www. officinaveneziana.com).
S O P R A , gli originali oggetti dell’Officina Veneziana. A F I A N C O , gli articoli della pelletteria Di Salvo.

Luciana Moods
Locarno Vedi recensione a pag. 498.

Concept store Elitre
Venezia Una casa delle meraviglie dove abbigliamento singolare, oggettistica di nicchia e arredi stravaganti convivono. Dalle città più all’avanguardia nello stile arrivano le collezioni di questo negozio di nuova concezione, in cui tutto è dotato di valore simbolico e assume significati unici e originali (Dorsoduro 3949-50, tel. 041 0990067, elitre.venezia@yahoo.it).

Hibiscus
Venezia Vedi recensione a pag. 495.

[ 496 ]

SHOPPING D’AUTORE

Luciana Moods
Locarno Tanti anni nel settore della moda, tante sfilate viste, tanti personaggi illustri incontrati: questa è la vita di Luciana, una donna che da oltre quarant’anni arricchisce il centro di Locarno con il suo negozio di abbigliamento, un prezioso atelier dove scovare le etichette dei migliori stilisti. Basta uno sguardo alle vetrine per capire come in questa boutique rivivano i valori di una sartoria unica, pensata per stupire e consacrata a un’inventiva sempre fervida nel creare nuovi modelli. Nel 1968, anno di grandi rivoluzioni, anche la moda è in fermento: l’anno seguente nasce Milanovendemoda, una nuova fiera che riunisce gli stilisti d’avanguardia e le nuove tendenze. Luciana, lungimirante e competente, comprende che i tempi stanno cambiando e per questo motivo decide di selezionare le firme più prestigio-

S O P R A , le ordinate vetrine della boutique Luciana Moods. A D E S T R A , abiti e accessori delle firme più esclusive affollano il negozio di Luciana.

se d’Italia, raccogliere i capi del francese Yves Saint Laurent e aprire la sua boutique a Locarno, cittadina di classe del Canton Ticino, celebre da sempre per il festival del cinema. Le vetrine di via Marcacci, da quel momento, divengono una variopinta esplosione di vita, traboccano di griffe esclusive, oggi perlopiù scomparse o assorbite dalle multinazionali. Rispetto all’appiattimento delle grandi città, dove la moda soggiace a stereotipi che uniformano il gusto e le boutique si scoprono identiche l’una all’altra, Luciana, forte della sua

lunga esperienza e del suo estro creativo, inventa la propria moda, proponendola nel cuore della Città Vecchia. Le marche passano ma lo stile, come tutte le cose belle, sopravvive alle logiche del tempo: ancora oggi, la padrona di casa propone con immutato gusto una vasta gamma di indumenti per le donne che si vogliono avvenenti e chic. E

ancora oggi è Luciana ad accogliere il cliente, proprio in via Marcacci, dove ha avuto inizio una lunga carriera di successi. La boutique, con i suoi soffitti a volta, è avvolta in un’atmosfera di sottile charme che rispecchia pienamente l’animo di Luciana, incline al bello e al gusto per l’originalità (via Marcacci 7, tel. 0041 91 7515981). ■

[ 498 ]

G L I O R O L O G I sono uno dei vanti svizzeri, emblema di una terra che propone infinite possibilità di shopping lungo le vie cittadine.

CASINÒ

SFIDARE LA DEA

BENDATA
Slovenia e Croazia sono le nuove regine dello svago, con un’invidiabile offerta di casinò nei quali è possibile giocare e scommettere, assistere a coinvolgenti spettacoli dal vivo e scoprire un’eccellente offerta gastronomica

L E COLORATE

slot machine del casinò Larix di Seˇ zana, universo del gioco in cui tentare la sorte e assistere a spettacoli dal vivo di musica e teatro (info a pag. 502).

Slovenia Venko Casinò Hotel Restaurant
Dobrovo Vedi recensione qui accanto.

Casinò Perla
Nova Gorica Il centro di divertimento più grande d’Europa, con casinò, hotel quattro stelle, tre ristoranti, un nuovo centro benessere e un’area per l’intrattenimento. Gli appassionati del poker hanno a disposizione ben 23 tavoli, cash game e tornei con quota di partecipazione a partire da 30 euro. Per chi ama l’adrenalina delle puntate più alte il casinò Perla mette a disposizione una zona privé a ingresso sorvegliato, con tornei di chemin de fer, Hit draw poker, roulette francese o americana, black jack e punto banco (Kidric ˇeva 07, tel. 00386 5 3363000, www.hit.si).

Casinò Gold Club
Sez ˇana L’azienda, produttrice di roulette elettroniche e slot machine, ha aperto nel 2002 un proprio regno dell’azzardo dove le novità si aggiornano di mese in mese: annoiarsi è praticamente impossibile. Offre 200 slot machine e tre moderne roulette elettroniche firmate Gold Club e fra una giocata e l’altra ci si intrattiene con buona musica e ricche estrazioni (Lipica 21, tel. 00386 5 7318111, www.casino-goldclub.si).

Casinò Larix
Sez ˇana Un colorato mondo del gioco che abbina all’azzardo un intrattenimento di qualità, con le performance di artisti di fama internazionale. L’appun-

6 CASINÒ
SLOVENIA

tamento fisso del venerdì è quello con l’estrazione Magic Reels, con ricchi premi a disposizione, mentre il montepremi del Mega Bingo può raggiungere i 10mila euro. D’inverno il casinò propone anche musica dal vivo e rappresentazioni teatrali (Borovska cesta ˇ 99, tel. 00386 4 5884718, www.casino-larix.com).

L O SVAGO È ASSICURATO

con le 200 slot machine del casinò Larix, con tanti giochi disponibili per provare a vincere ricchi premi.
rimonie, due sale riunioni e un centro wellness dalle atmosfere raffinate. La suite consente di godersi una rilassante jacuzzi, anticipando le sensazioni del centro Sanai (Partizanska cesta 149, tel. 00386 5 7314444, www.safir.si).

Venko Casinò Hotel Restaurant Dobrovo, pag. 503 Casinò Perla Nova Gorica, pag. 502 Casinò Gold Club Seˇ ana, pag. 502 z

Casinò Larix Seˇ ana, pag. 502 z Hotel casinò Safir Seˇ ana, pag. 502 z
CROAZIA

Hotel casinò Safir
Sez ˇana Divertimento e relax a 360 gradi: un casinò con quasi 200 macchine da gioco, oltre 50 stanze da letto, un ristorante attrezzato per matrimoni e ce-

Croazia Casinò Kristal
Umag Vedi recensione a pag. 504.

Casinò Kristal Umag, pag. 504

[ 502 ]

I L COMPLESSO

CASINÒ

di Venko si compone di ristorante, hotel, casinò e sala convegni.

SLOVENIA

Venko Casinò Hotel Restaurant
Dobrovo Un centro d’intrattenimento a 360 gradi, ispirato allo stile di un castello, a soli sei chilometri da Cormons: qui il divertimento spazia dal casinò Venko, completo di 200 slot machine, alla sala da ballo con musica dal vivo, che ogni weekend trasforma le sembianze della sala conferenze. Tutte di prima categoria le camere dell’hotel a quattro stelle; il ristorante à la carte serve una buona cucina mediterranea (Neblo 11, tel. 00386 5 3988750, www.venko.si).

CASINÒ

CROAZIA

Casinò Kristal
Umag A due passi dal mare, in un’atmosfera incantata, divertimento, intraprendenza e un pizzico di fortuna mescolano le carte della sorte. Per chi voglia concedersi il privilegio del gioco non stop, il casinò è aperto 24 ore su 24 e dispone anche di due bar e una sala spettacoli: un nutrito programma d’intrattenimento, articolato in appuntamenti di cabaret, musica, ballo e sfilate di moda, è sempre a disposizione gratuitamente per gli ospiti del casinò, a garanzia di memorabili notti (obala Tita 9, tel. 00385 52 463980, www.hotel-kristal.com). ■

A M E T À strada tra Poreˇ c e Vrsar, la marina di Funtane è un porto turistico di recente costruzione, dotato di bagni, lavanderia, supermercato, officina e bar (info a pag. 512).

A TUTTO SPORT

AVVENTURA

INFINITA
Dai profondi anfratti marini alle vette più impervie, con il sole o con la neve, il fascino della natura si coniuga perfettamente con le esigenze dello sport: un universo da scoprire in barca, a cavallo, sulla bici o con gli sci

A TUTTO SPORT

Italia Capri Relax Boats
Capri (Na) Il tour lungo la Costiera Amalfitana – con sosta alle isole de Li Galli, ex dimora del ballerino Nureyev, e alla baia di Nerano e Positano – è sicuramente una tra le esperienze più suggestive offerte da Capri Relax Boats, ma gli scorci da sogno si sprecano in tutti i servizi transfer, in costante partenza giorno e notte verso tutte le città della costa. Su prenotazione si offre anche un servizio di trasferimento in albergo a bordo di auto di lusso, motoscafi e taxi cabrio (via Colombo 34, tel. 081 8374559, www.caprirelaxboats.com).

Capri rent boat
Capri (Na) Vecchio lupo di mare, Giancarlo Guarracino fa vivere ogni giorno ai suoi clienti l’emozione di paesaggi spettacolari: Capri, Ischia e Procida, autentiche perle del Tirreno, si possono scoprire a bordo di due elegantissimi motoscafi o del tipico gozzo in legno, la tradizionale imbarcazione a remi dei pescatori d’un tempo. Accanto alle escursioni, il Capri rent boat organizza veri e propri tour fotografici, restando a disposizione per matrimoni e celebrazioni di vario tipo, cene e serate in discoteca, offrendo inoltre la possibilità di affittare autobus e limousine (via Li Campi 13, tel. 081 8376520, www.caprirentboat.eu). moni. Con una prenotazione giornaliera – dalle 9 alle 19 – si ricevono anche maschere e pinne per due persone: perché Capri è una meraviglia da scoprire anche sott’acqua (via Colombo 79, tel. 081 8375833, whales72@libero.it).
I C O M O D I e pratici gommoni di Whales rent a boat sono ideali per scoprire le bellezze di Capri.

Whales rent a boat
Capri (Na) Quale modo migliore per scoprire un’isola, se non dal mare? Il giro di Capri è un’esperienza fiabesca alla portata di qualunque turista grazie al servizio di noleggio offerto da Whales: barche di lunghezza variabile fra i sei e i dieci metri, disponibili con o senza marinaio, e confortevoli gom-

Nautica Sabatini
La Maddalena (Ot) La sua data d’apertura rimanda al lontano 1921 e non è un caso che sia stato uno dei primi negozi a popolare l’isola della Maddalena. Propone tutto il meglio in fatto di dotazioni di bordo, articoli per la

pesca e attrezzature da immersione, con la possibilità inoltre di usufruire di un diving center (piazza XXII Febbraio 14, tel. 0789 737308, nauticasabatini@libero.it).

Diving Cartura
Levanto (Sp) I relitti di Equa, Colosso e Marcella, e tutti i fondali del Parco naturale delle Cinque Terre, attendono neofiti ed esperti per vivere un’esperienza subacquea mozzafiato: sicurezza e qualità sono garantite dalle moderne attrezzature di Diving Cartura, come le bombole biattacco o il nuovissimo compressore Bauer. Il centro, oltre a organizzare corsi per non vedenti, offre una serie di servizi supplementari, come il noleggio di attrezzature altamente professionali e la manutenzione di erogatori e bombole (via Zoppi 4, tel. 347 9253108, www.divingcartura.it).

13 A TUTTO SPORT
ITALIA SVIZZERA SLOVENIA

Capri Relax Boats Capri, pag. 508 Capri rent boat Capri, pag. 508 Whales rent a boat Capri, pag. 508 Nautica Sabatini La Maddalena, pag. 508 Diving Cartura Levanto, pag. 508

Sun Valley ranch Aquila, pag. 510 Impianti sciistici Campo Blenio Campo Blenio, pag. 510 Centro Sci Nordico Campra Olivone, pag. 510 Golf Engadin St. Moritz Samedan, pag. 511

Alpin Action Kobarid, pag. 364 X Point Kobarid, pag. 510
CROAZIA

Marina di Funtane Funtane, pag. 512 Marina di Vrsar Vrsar, pag. 512

[ 508 ]

D ’ E S T A T E i pendii del Plan de Corones offrono emozionanti tracciati da percorrere in mountain-bike o da scoprire a piedi.

DISCESE MOZZAFIATO FRA TERRA E CIELO

A TUTTO SPORT

Svizzera Sun Valley ranch
Aquila Suggestive gite a cavallo ma non solo: la scuderia propone anche corsi dedicati alla monta western, attività didattiche e la possibilità di pernottare in un tipi, la tipica tenda indiana, o allestire feste e grigliate. Il servizio di pensione per cavalli, la selleria, un maneggio e un grottino ne completano l’articolata offerta (Aquila, tel. 0041 79 4608810, www.sunvalleyranch.ch).

stico, dispongono di pista illuminata mentre fantastici itinerari attendono chi preferisce l’escursione. Casa Cristallina e Casa Greina offrono una comoda accoglienza e tante irresistibili bontà montane (Campo Blenio, tel. 0041 79 4443531, www.campoblenio.ch).

numerose e coinvolgenti manifestazioni legate allo sci (Olivone, tel. 0041 78 6400667, www.campra.ch).

Golf Engadin St. Moritz
Samedan Vedi recensione qui accanto.

Centro Sci Nordico Campra
Olivone Oltre 30 chilometri di piste in uno spettacolare paesaggio di boschi di ontani e conifere, a 1500 metri di altitudine: il Centro Sci Nordico Campra offre uno dei più bei percorsi per lo sci di fondo del Canton Ticino, oltre che ristorante, pista di pattinaggio e un rifugio, ospitando ogni anno
I L TREKKING

Slovenia Alpin Action
Kobarid Vedi recensione a pag. 364.

ti ed esperti, da un team di navigati istruttori: dalla canoa al rafting fino all’hydrospeed, senza dimenticare l’emozione del parapendio. X Point, inoltre, noleggia canoe, kayak e mountain-bike, organizzando anche escursioni giornaliere complete di picnic in riva al lago e premurandosi di trovare la giusta sistemazione in albergo, appartamento o campeggio, per chi desideri dedicare diversi giorni allo sport (trg Svobode 6, tel. 00386 41 692290, www.xpoint.si).

X Point
Kobarid Da oltre dieci anni l’indirizzo perfetto per chi desidera provare l’adrenalina delle rapide del fiume Soˇ a. Tante le attic vità sportive proposte, a neofi-

Croazia Marina di Funtane
Funtane Vedi recensione a pag. 512.

Impianti sciistici Campo Blenio
Campo Blenio Il sogno di ogni sciatore: un luogo dove la bellezza delle piste si coniuga alla comodità. Gli impianti, ideali per snowboard, discesa e sci escursioni-

Marina di Vrsar
a cavallo è tra le molte attività proposte da Alpin Action, che offre un attrezzato centro equitazione e corsi di monta (info a pag. 364).
Vrsar Vedi recensione a pag. 512.

[ 510 ]

SVIZZERA

Golf Engadin St. Moritz
Samedan Concentrarsi sulle pendenze, calcolare il vento e dosare lo swing potrebbero non essere operazioni sempre agevoli, visto che il percorso richiede a ogni colpo di essere ammirato per la sua impareggiabile bellezza. Da due anni il club vanta, unico in Europa, la prestigiosa collaborazione con l’Annika Academy. Quattro i campi: il Samedan, piatto e con green ben protetti, l’arduo saliscendi dello Zuoz-Madulain, l’elegante percorso di St. Moritz dell’hotel Kulm e i sei green del Romantik Hotel Margna di Sils (A l`En 14, tel. 0041 81 8510466, www.engadin-golf.ch).

A TUTTO SPORT

Croazia Marina di Funtane
Funtane Nella costa occidentale istriana, il borgo peschereccio di Funtane vanta una marina turistica ben attrezzata, dotata di circa 180 posti in mare e 40 a terra per imbarcazioni da cinque a 25 metri, tutti con attacchi doppi. Ben protetto dai venti e circondato da numerosi isolotti, il complesso di-

spone di bagni e docce sempre puliti, parcheggio privato, supermercato, punto internet con rete wlan oltre ad ambienti conviviali come il ristorante e il caffè bar. Offre servizio charter e di lavanderia, centro di immersioni subacquee e un ben fornito negozio di nautica. Il servizio di assistenza meccanica si avvale di una gru da 15 tonnellate (Ribarska 11, tel. 00385 52 428500, www.montraker.hr).

Marina di Vrsar
Vrsar Situata di fronte a uno degli arcipelaghi più belli della zona, composto da 18 isolotti disabitati raggiungibili anche a bordo di piccoli natanti, la marina di Vrsar sorge in corrispondenza del porto naturale, favorendo così l’approdo delle imbarcazioni nel rispetto della natura circostante. Perfettamente organizzata e ben protetta dai venti dall’isola di San

S O P R A , la marina di Vrsar sorge in posizione panoramica e protetta. S O T T O , più piccola ma sempre ben curata, la marina di Funtane.

Giorgio, la marina offre al diportista 220 ormeggi in mare e 40 postazioni a terra, accogliendo anche gli yacht fino a 50 metri di lunghezza, grazie a una profondità delle acque variabile tra i quattro – in corrispondenza del distributore di carburante – e i 14 metri. Tra i servizi offerti si segnalano quelli igienici, climatizzati e molto curati, un’agenzia charter e un ristorante molto frequentato, per il quale si consiglia la prenotazione con sufficiente anticipo. Per chi necessitasse di assistenza tecnica è a disposizione l’ausilio di una gru di 30 tonnellate, mentre il noleggio dell’attrezzatura sportiva si può effettuare presso il fornito negozio di articoli nautici che offre anche servizi d’immersione (obala Marˇ ala Tita 1a, s tel. 00385 52 441052, www.montraker.hr). ■

[ 512 ]

SÌ VIAGGIARE

LA VACANZA

È SERVITA
Rivolgersi a professionisti ed esperti del settore turistico e immobiliare è una comodità non da poco per chi cerchi la casa perfetta o sogni di compiere un lungo viaggio: la mossa giusta per partire sereni

I L V I A G G I O è l’ultima frontiera prima della vacanza, ma anche uno dei suoi momenti più piacevoli.

SÌ VIAGGIARE

Italia Capri Internet Point
Anacapri (Na) Non solo prestazioni inerenti il web, ma anche servizi business, telefonia, scommesse online e articoli che spaziano dal multimediale all’alimentare: è davvero poliedrica l’offerta di questo chalet-edicola, proposta peraltro a prezzi competitivi. Al Capri Internet Point ci si può fermare anche solo per uno sfizioso snack (piazza della Pace, tel. 081 8373283, www.capri-internetpoint.com).

di lusso vista mare, dislocati un po’ in tutta l’isola: appartamenti, case e villette, camere, residence e siti per attività commerciali (via Palazzo a Mare 30, tel. 081 8376746, villajovis@libero.it).

Oasi Motor
Capri (Na) Vedi recensione a pag. 174.

naturalistiche, viaggi benessere e lune di miele nelle destinazioni più chic: l’offerta dell’agenzia è davvero poliedrica e si allarga a comprendere pellegrinaggi verso le principali mete di culto d’Europa e il tour culturale Autunno in Italia (via Zara 19/5, tel. 010 3626881, www.iscra.com).

Alidosi Taxi & Bus Service
Ortisei (Bz) La comprovata affidabilità del team e un parco auto per tutte le esigenze garantiscono l’alta qualità delle prestazioni offerte. La ditta è specializzata nel servizio transfer ma è disponibile anche per consegne di bagagli e documenti, matrimoni, viaggi di lavoro e manifestazioni di ogni genere (via Meisules 74, tel. 0471 797097, www.taxi-busgardena.com).

Agenzia A.EFFE Immobiliare
Chiavari (Ge) Una realtà poliedrica che non si occupa solo di compravendita immobiliare, ma di tutti i servizi inerenti il mattone: Adelina Franchini sa consigliare in maniera appropriata in tema di pratiche catastali, di riscossione e gestione affitti, oltre a fornire preventivi per ristrutturazioni o per manutenzioni (corso Valparaiso 114, tel. 0185 313365, www.agenziaaeffe.com).

Agenzia immobiliare Dolomiti
La Villa (Bz) Vedi recensione qui accanto.

Noleggio da rimessa Ciola Claudio
La Villa (Bz) Vedi recensione a pag. 523.

Agenzia viaggi All Time Go
Parma Operativa da oltre vent’anni nell’assistenza personalizzata per ogni tipo di viaggio o spostamento e nella gestione di eventi e iniziative speciali, l’agenzia predispone voli charter, stagionali e a bordo di aerotaxi executive. Attraverso la succursale All Tg Fly, propone anche vacanze esclusive presso boutique hotel, wellness resort, ville private con servitù, crociere su velieri storici, charter su yacht o barca a vela e suggestivi percorsi a bordo di treni storici (via Petrarca 8, tel. 0521 284421, www.alltimego.com).

Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali
Cagliari Vedi recensione a pag. 519.

Agenzia immobiliare Grossi Enrico
Ortisei (Bz) Da anni punto di riferimento per chi è alla ricerca di un appartamento in val Gardena, l’agenzia garantisce un servizio competente anche nella vendita di immobili a Ortisei, Santa Cristina, Selva, Laion e Siusi allo Sciliar. Gli appartamenti in affitto sono completi di cucina e garage (via Rezia 41, tel. 0471 797604, www.val-gardena.com/ agenziaimmobiliare/grossi).

Immobiliare Villa Jovis
Capri (Na) La garanzia di una vacanza sensazionale, oppure di un sogno che si avvera per chi aspira ad abitare l’incantata isola di Capri. Un rapporto di fiducia reciproca, sancito dalla riservatezza, correda l’offerta dell’agenzia, che omaggia con il suo nome l’imperiale villa di Tiberio. La proposta si articola in prestigiose ville e immobili

Agenzia Tablè
Corvara in Badia (Bz) Vedi recensione a pag. 521.

Iscra Tour Operator
Genova Viaggi enogastronomici, come il favoloso tour delle delizie del Piemonte, escursioni

22 SÌ VIAGGIARE
ITALIA

Autonoleggi Bevilacqua
Ag. immobiliare Insam Oskar Selva di Val Gardena, pag. 522 Jazz Travel & Congress Spoleto, pag. 518 Accademia viaggi e turismo Venezia, pag. 518 Ag. immobiliare Punto Casa Venezia, pag. 518 Resort Ca’ de Venezia Venezia, pag. 518 Terminal Fusina Venezia, pag. 520
CROAZIA

Capri Internet Point Anacapri, pag. 516 Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali Cagliari, pag. 519 Immobiliare Villa Jovis Capri, pag. 516 Oasi Motor Capri, pag. 174 Agenzia A.EFFE Immobiliare Chiavari, pag. 516 Agenzia Tablè Corvara in Badia, pag. 521 Iscra Tour Operator Genova, pag. 516

Ag. immobiliare Dolomiti La Villa, pag. 517 Noleggio Ciola Claudio La Villa, pag. 523 Ag. immobiliare Grossi Enrico Ortisei, pag. 516 Alidosi Taxi & Bus Service Ortisei, pag. 516 Agenzia viaggi All Time Go Parma, pag. 516 Autonoleggi Bevilacqua Perugia, pag. 516 Centro Turistico Immobiliare Pinzolo, pag. 518 Autoservizi Flavio Gioia Positano, pag. 518

Agenzia Universum Novigrad, pag. 518

Perugia Alla base di un buon viaggio c’è la comodità: una garanzia che l’azienda offre dal 1997 proponendo soluzioni modellate su ogni singola esigenza. Auto per celebrazioni, servizio transfer, pulmini per viaggi organizzati si accompagnano a un prestigioso servizio di rappresentanza (Strada Statale Colle Umberto I, Pontenese 24a, tel. 075 605548, www.autonoleggi bevilacqua.com).

[ 516 ]

SAN CASSIANO - VAL BADIA
Nuova realizzazione

LA VILLA - VAL BADIA
Nuova realizzazione

ORTISEI - VAL GARDENA
Casa singola

SELVA - VAL GARDENA
Varie metrature

39030 La Villa - Val Badia (BZ) - Via Colz, 1 - Tel. 0471 844241 e fax 0471 847887
E-mail: lavilla@immobiliare-dolomiti.it 38100 Trento - Piazza G. Cantore, 7 - Tel. 0461 830080 - Fax 0461 830072 E-mail: trento@immobiliare-dolomiti.it 39100 Bolzano - Vic. della Parrocchia, 13 - Tel. 0471 981178 - Fax 0471 980221 E-mail: bolzano@immobiliare-dolomiti.it 38011 Cavareno (TN) - Via Roma, 35 - Tel. 0463 832155 - Fax 0463 839448 E-mail: cavareno@immobiliare-dolomiti.it

www.immobiliare-dolomiti.it

SÌ VIAGGIARE
L’ESCLUSIVA proposta abitativa firmata Resort Ca’ de Venezia.

Centro Turistico Immobiliare
Pinzolo (Tn) Leader nel mercato del mattone fin dagli anni Ottanta, questa poliedrica agenzia propone affittanze locali e comodi appartamenti, in vendita oppure in locazione nei paesi limitrofi di Madonna di Campiglio, Carisolo e Giustino. In portafoglio anche locali commerciali e servizi di gestione immobiliare di vario tipo (piazza Pernici 1, tel. 0465 501364, www.pinzoloholidays.com).

Agenzia immobiliare Insam Oskar
Selva di Val Gardena (Bz) Vedi recensione a pag. 522.

Jazz Travel & Congress
Spoleto (Pg) Una gamma di servizi competitivi che copre tutti i maggiori settori dell’impresa turistica: prenotazione voli, hotel e autonoleggi in Italia e nel mondo, piani di promozione e comunicazione, servizi di traduzione simultanea, hosting, supporto audiovisivo e sponsorship. Da vent’anni la società copre l’intera organizzazione di eventi e congressi, dallo studio del progetto al suo sviluppo gestionale: tra gli eventi vantati in portfolio anche Spoletoscienza (vicolo dei Tribunali 4, tel. 0743 221818, www.jazzitaly.com).

mezzi privati, prenotazione alberghiera e guida multilingue, nonché la gestione di pacchetti personalizzati (San Marco 4580a, tel. 041 5238260, www.accademiaviaggi.com).

Agenzia immobiliare Punto Casa
Venezia Anni di esperienza maturati nel settore sono una garanzia sia per chi coltiva il sogno di possedere un’abitazione veneziana, sia per chi desidera soggiornare presso antichi palazzi e piccoli gioielli dell’arte lagunare. L’agenzia segue la stima dell’immobile nonché la fase di compravendita (San Polo 2871, tel. 041 710408, www.puntocasavenezia.it).

Stefano, un quadrilocale nelle immediate vicinanze di Rialto e il complesso di Ca’ Canal, romantico appartamento su due livelli con vista sul canale (San Marco 3923, calle Pesaro, tel. 041 2418722, www.cadevenezia.com).

Terminal Fusina
Venezia Vedi recensione a pag. 520.

Croazia Agenzia Universum
Novigrad Servizi di consulenza, stime, preventivi e gestione pratiche: acquistare o vendere immobili e terreni è più facile grazie alla solida esperienza messa a disposizione dall’agenzia, con particolare riferimento alla penisola istriana. Universum propone anche svariati servizi turistici: affitto case vacanza ed escursioni a Novigrad e dintorni alla scoperta del ricco patrimonio culturale e storico, oltre che corsi di vela, rilascio dei permessi di pesca e servizio di cambio valuta (Porporela 2, tel. 00385 52 757351, www.universumcroatia.hr).

Autoservizi Flavio Gioia
Positano (Sa) Chi non desidera scoprire i segreti della Costiera Amalfitana senza stress, oppure presentarsi al proprio matrimonio a bordo di una bella auto di lusso con chauffeur? L’azienda offre molteplici prestazioni per un comodo viaggio: oltre al servizio transfer verso Positano, mette a disposizione automobili, bus, minibus e una prestigiosa gamma di vetture per le occasioni speciali (via Colombo 49, tel. 089 811895, www.flaviogioia.com).

Resort Ca’ de Venezia
Venezia Perché non acquistare solo la porzione di tempo che serve per una vacanza indimenticabile? Il segreto? La multiproprietà. Le proposte di Eurohouse comprendono due bilocali, uno ubicato a San Samuele e uno nei pressi del teatro La Fenice, più un trilocale a pochi passi da campo Santo

Accademia viaggi e turismo
Venezia La Serenissima: vista da molti, gustata appieno da pochi. Per ovviare agli inconvenienti tipici del turista fai da te, l’agenzia offre una gamma di servizi diversificati fra cui noleggio di

[ 518 ]

Io sono fiero! Io sono FIAIP.

Agenti immobiliari associati FIAIP Trasparenza, consulenza, professionalità.

La FIAIP, Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionisti, con oltre 50mila operatori del settore associati, opera con estrema professionalità e specializzazione nella compravendita e locazione di immobili di carattere turistico in Sardegna.
Presidenza Regionale Fiaip Sardegna, via Abba 21 - 09127 Cagliari (CA), tel. 070 666681, cell. 347 4805997, 9106@fiaip.it

www.fiaip.it

© Edizioni Avant Garde s.r.l.

ITALIA

Terminal Fusina
Venezia Specializzata nei trasporti turistici e nel parking, Terminal Fusina offre soluzioni pratiche ed economiche a due questioni chiave per chi viaggia a Venezia: la sosta auto e gli spostamenti. Dispone di un parcheggio custodito che accoglie 300 pullman e 2mila auto, direttamente collegato alla A4 e alla SS309 Romea e aperto 24 ore su 24, e di una flotta composta da capienti traghetti, eleganti motoscafi e storiche motonavi in ferro, su cui organizza anche tour personalizzati (località Fusina, via Moranzani 79, tel. 041 5470160, www.terminalfusina.it).

GLI CHALET

SÌ VIAGGIARE

riprodotti nelle foto sono disponibili soltanto per l’affitto.

ITALIA

Agenzia Tablè Corvara in Badia (Bz)
In centro a Corvara, l’agenzia Tablè si occupa di affitti turistici settimanali, mensili, stagionali e annuali di appartamenti e chalet vicino alle piste da sci; last minute anche weekend. Opera in tutta l’Alta Badia, principalmente a Corvara, Colfosco, La Villa e Badia, seguendo anche il settore della compravendita di immobili al telefono 0471 830001, immobiliare@table.it (via Col Alt 8, per affitti: tel. 0471 830168, agenzia@table.it, www.agenziatable.it).

AGENZIA IMMOBILIARE INSAM OSKAR
Strada la Poza, 14 - 39048 Selva di Val Gardena (BZ) - cell. 335 6084716 oskar.insam@rolmail.net - www.rolbox.it/agenziavalgardena

Una mansarda con vista panoramica
SELVA DI VAL GARDENA (BZ)
Spazioso appartamento completamente arredato al piano mansarda, in posizione tranquilla, a poca distanza dalle piste da sci. Bellissima vista. Tre stanze da letto, due servizi, grande soggiorno con angolo cottura, ripostiglio, cantina e posto auto di proprietà.

Ampi spazi e tranquillità
ORTISEI (BZ)
Bellissimo appartamento completamente arredato, al primo piano di un fabbricato di quattro livelli. Comprende quattro stanze da letto, soggiorno con cucinino, due servizi, cantina, posto auto in garage (box chiuso) e due posti auto esterni di proprietà. Disponibile da subito, si trova in posizione tranquilla e soleggiata.

Sotto il sole lucente della val Gardena
ORTISEI (BZ)
Fabbricato su quattro livelli con due posti auto. Disponibile da subito, gode di una invidiabile posizione tranquilla e soleggiata. È situato nel comune di Ortisei, principale centro della val Gardena.

SÌ VIAGGIARE

Noleggio da rimessa Ciola Claudio
La Villa (Bz) Cosa c’è di più bello che potersi godere appieno la tanto sospirata vacanza? E quale scenario migliore dell’Alta Badia, splendido fazzoletto di verde circondato dalle vette dolomitiche, rinomata meta sciistica nel periodo invernale? E cosa c’è di meglio che rilassarsi in quest’oasi naturale di benessere, dimenticando lo stress dei

ritmi quotidiani? Solo una cosa: lasciare a casa la macchina e togliersi anche il pensiero di dover guidare. Divertimento senza preoccupazioni, questa è l’esigenza che il team Claudiobus intende soddisfare. L’agio di una vacanza spensierata inizia ancor prima di partire, con il servizio transfer da e per gli aeroporti e le stazioni ferroviarie che permette di spostarsi in tutta comodità e, scegliendo l’autovettura lusso full optional

da quattro posti, anche in un clima di esclusiva raffinatezza. Ma la carta vincente del noleggio Ciola Claudio è l’organizzazione di gite, di uno o più giorni, nelle più belle località turistiche d’Italia e d’Europa. È sufficiente scegliere dove andare e lo staff si premura di pensare a tutto, dal migliore itinerario alle prenotazioni di alberghi, ristoranti, musei e quant’altro. Un servizio, quindi, a 360 gradi, che si basa su

TRA L E AUTOVETTURE

di cui dispone il noleggio Ciola Claudio spiccano il pulmino a 19 posti e una macchina di lusso.
un’esperienza ormai trentennale, un motivo in più per affidarsi con fiducia a una squadra dinamica e capace. Fiore all’occhiello del parco macchine della rimessa – che conta, oltre a una macchina di lusso, un pulmino per otto persone, un bus a 19 posti e una nuova corriera da 24, comoda e spaziosa, ideale per lunghi trasferimenti – è il moderno pullman Gran turismo da 54 posti, con sedili ultraconfortevoli, toilette, macchina del caffè, bar e ogni altro comfort che possa fare del viaggio uno dei momenti più rilassanti e più belli dell’intera vacanza. Perché in fondo è proprio il viaggio, con le sue attese e i suoi momenti di allegria, con le sue pause e i suoi momenti di condivisione, che spesso rimane impresso fra i ricordi più cari (strada Colz 104, tel. 0471 847033, www.claudiobus.eu). ■

[ 523 ]

INNO D’ITALIA

SINFONIA

ITALICA
I versi che hanno smosso e commosso un’intera nazione, oggi come ieri sono un inno alla libertà e all’amor patrio
TESTO D I BEATRICE DAMETTO

F

RATELLI D’ITALIA

l’Italia s’è desta, dell’Elmo di Scipio s’è cinta la testa. Dov’è la Vittoria? Le porga la chioma, ché schiava di Roma Iddio la creò. Stringiamci a coorte siam pronti alla morte siam pronti alla morte l’Italia chiamò. Noi siamo da secoli calpesti, derisi, perché non siam popolo, perché siam divisi. Raccolgaci un’unica bandiera, una speme: di fonderci insieme già l’ora suonò. Stringiamci a coorte siam pronti alla morte siam pronti alla morte l’Italia chiamò.

Uniamoci, amiamoci, l’Unione, e l’amore rivelano ai Popoli le vie del Signore; giuriamo far libero il suolo natio: uniti per Dio chi vincer ci può? Stringiamci a coorte siam pronti alla morte siam pronti alla morte l’Italia chiamò. Dall’Alpi a Sicilia dovunque è Legnano, ogn’uom di Ferruccio ha il core, ha la mano, i bimbi d’Italia si chiaman Balilla, il suon d’ogni squilla i Vespri suonò. Stringiamci a coorte siam pronti alla morte siam pronti alla morte l’Italia chiamò.

Son giunchi che piegano le spade vendute: già l’Aquila d’Austria le penne ha perdute. Il sangue d’Italia, il sangue Polacco,

bevé, col cosacco, ma il cor le bruciò. Stringiamci a coorte siam pronti alla morte siam pronti alla morte l’Italia chiamò.

Un omaggio all’Unità sulle bocche dei patrioti
Scritto nell’autunno del 1847, Il canto degli italiani è una vivida e vibrante espressione degli ideali risorgimentali che in quegli anni accendevano gli animi dei patrioti. Fra questi, l’allora ventenne Goffredo Mameli affidò al concitato ritmo del senario speranze e aspirazioni degli italiani tutti. Subito musicato dal genovese Michele Novaro, l’inno, che ripercorre sette secoli di battaglie contro il dominio straniero, divenne ben presto simbolo e sprone della lotta contro gli oppressori: gli insorti milanesi lo cantavano a squarciagola durante le Cinque Giornate, i garibaldini lo intonavano prima delle battaglie, Giuseppe Verdi, nel suo Inno delle nazioni del 1862, lo elesse a rappresentare l’Italia accanto alla Marsigliese e a God save the queen e la famosa presa di Roma del 1870 venne trionfalmente sottolineata dalle note dell’inno eseguite dagli ottoni dei bersaglieri.

[ 524 ]

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful