L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 1 di 12

“Veramente

l’Argento Colloidale cura le infezioni causate dai

mortali Methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA) ? – Si!
- In quattro differenti studi clinici, l’Argento Colloidale è stato provato che cura le infezioni da MRSA. – Ecco la vera notizia esclusiva che dovete sapere!” Da: http://www.colloidalsilvercuresmrsa.com/ Quando l’82enne David Sharman contrasse un’estremamente resistente infezione da MRSA direttamente dopo un intervento chirurgico effettuato in ospedale, era cosciente che le sue possibilità di sopravvivere erano esigue. Così torno a casa e cominciò a usare un preparato fornitogli dal negozio locale di prodotti naturali chiamato Argento Colloidale (colloidal silver) applicandolo ogni giorno sulle sue ferite chirurgiche. In seguito dichiarò all’Evening Telegraph: “Ero determinate a fare qualche cosa per uscire da quella situazione, e cominciai a usare l’argento colloidale applicandolo ogni giorno direttamente sulle mi ferrite … Prendersi l’MRSA non deve significare la fine della strada. Piano piano potevo sentire i miglioramenti e il giorno che tutta l’infezione se ne era andata, fu un giorno molto felice per tutta la mia Famiglia.” Attualmente l’MRSA uccide più persone dell’AIDS Probabilmente avrete letto la notizia che le morti per infezioni da MRSA stanno attualmente superando quelle causate dal virus dell’AIDS, negli USA e in tutto il mondo. Questo è il motive per cui i medici ne sono così impauriti. Sanno che le infezioni da MRSA – che una volta erano confinate a individui con ferrite fresche da intervento chirurgico sotto ospedalizzazione di lungo periodo – attualmente, si stanno spostando rapidamente tra la normale popolazione. E, chiunque venga in contatto regolarmente con gruppi di persone in luoghi come: supermarket, chiese, stanze d’ospedale, uffici, palestre, o altri posti dove le persone si riuniscono – sono a rischio di contrarre l’infezione. N° 4 Nuovi Studi Provano che l’Argento Colloidale uccide l’MRSA

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 2 di 12

Fortunatamente, Quattro nuovi studi clinici dimostrano oltre qualsiasi ombra di dubbio che l’argento naturale, in particolare nella forma di Argento Colloidale, distrugge il patogeno dell’MRSA velocemente e efficacemente, a differenza di qualsiasi altra sostanza antinfettiva conosciuta dall’uomo. Per apprendere di più sull’MRSA e l’Argento Colloidale, cliccate sul link qui sotto per andare alla pagina successive e poter leggere la nostra relazione complete e gratuita intitolata ”L’Argento Colloidale: L’inconfutabile Cura per l’MRSA e altri Super Patogeni Mortali.” ----------------------Da: http://www.colloidalsilvercuresmrsa.com/mrsa_cure.htm

L’Argento Colloidale: L’inconfutabile Cura per l’MRSA e altri Super Patogeni Mortali.
Perché le autorità mediche sono così sospettosamente silenziose a riguardo di questa semplice e sicura cura contro i nuovi, mortali super patogeni MRSA? Attualmente, i titoli dei giornali in tutto il mondo si infervorano nel rilanciare allarmi delle autorità sanitarie riguardanti il rapido diffondersi del mortale, carnivoro MRSA (methicillin resistant staphylococcus aureus) e una quantità di altri “super patogeni” antibiotico resistenti che attualmente si stanno diffondendo nella normale popolazione. Più Mortale dell’AIDS E in effetti, I titoli dei giornali sono giustificati. Secondo l’articolo pubblicato il 17 Ottobre 2007 sul “The Journal of the American Medical Association”, in USA, l’MRSA da solo, è attualmente responsabile di circa 94.000 infezioni a rischio morte, e per la morte dell’enorme numero di 18.650 persone, ogni anno, e, tale quantità non mostra segni di diminuzione. Questo numero supera di 2.650 unità all’anno, quello causato dall’AIDS. In altre parole, ogni anno, l’MRSA sta attualmente uccidendo più Americani che l’AIDS. E, il solo “comportamento a rischio” necessario per rischiare di contrarre la mortale infezione da MRSA è … ebbene … andare in posti affollati dove si diffonde così facilmente. La Burocrazia Medica Nasconde la Cura N° 1 per l’MRSA. Ma, nonostante il crescente prezzo in vite umane, i burocrati della medicina, da noi incaricati e pagati per essere responsabili per la nostra salute, sono sospettosamente silenti sulla semplice efficace cura per questa mortale malattia, anche se è stata ben conosciuta tra i medici e i ricercatori clinici da quasi 30 anni. Giustamente, pensereste che le autorità sanitarie siano tutte prese nel diffondere la conoscenza tra il pubblico su come difendersi da questo pericolo, soprattutto ora, che I mortali super patogeni antibiotico resistenti si stanno diffondendo rapidamente oltre i confine degli ospedali e delle carceri, nei santuari dei giardini d’infanzia, centri di assistenza diurni, scuole pubbliche, collegi, centri sportivi, palestre, ristoranti, grandi magazzini, chiese, e tutti gli altri luoghi pubblici dove la gente si riunisce regolarmente. Ma no, non lo fanno.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 3 di 12

Allora, quale è il problema? Rendere illegale la Cura per l’MRSA. Vedete, invece di portare a conoscenza il pubblico della cura per l’MRSA, negli ultimi 30 anni, le autorità sanitarie hanno intrapreso una lunga, feroce, attività di guerra contro di essa. In effetti, la cura per l’MRSA fu originariamente scoperta dal Dr. Robert O. Becker, M.D., durante la sua innovativa ricerca sulle infezioni “incurabili” alla “Syracuse Medical University”, nei lontani anni 1970’. Il Dr. Becker usò la semplice cura che aveva scoperto efficace per curare infallibilmente ogni “incurabile” infezione che gli avevano portato. Perfino, pubblicò i risultati delle sue ricerche su riviste scientifiche mediche ufficiali, sapendo che, quello che aveva scoperto avrebbe, letteralmente, cambiato il mondo. Ma, invece di acclamazioni, ricevette il silenzio. La sua ricerca fu elusa. E gli furono rimossi i finanziamenti. Per avvertire il mondo delle sue scoperte, pubblicò due libri, il primo negli anni ’1980, e il secondo nei primi anni ‘1990– “The Body Electric” e “Cross Currents” – entrambi i quali divennero NY Times e LA Times bestsellers. Ma da allora, le autorità mediche hanno impedito il diffondersi dell’informazione sulla cura dell’MRSA. In fatti, hanno perfino promulgato leggi che ne impediscono la diffusione dell’informazione, fino al punto di rendere criminale/fuori legge parlare alla gente della cura di questi mortali super patogeni. E’ incredibile. Eppure è assolutamente vero. Tra poco, apprenderete altro ancora sul lavoro del Dr. Becker e sulle imperdonabili azioni della FDA (Food and Drugs Administration), ma prima … Allora, quale è la cura proibita per l’MRSA? Allora, quale è esattamente questa cura per l’MRSA e altri super patogeni’ Conoscete già la risposta. E’ l’argento. Esattamente. L’argento – che già si conosceva essere l’antibiotico più potente al mondo fin da molto prima dei tempi di Cristo – è la finale, senza esclusione di colpi, centrata cura per l’MRSA e altri super patogeni mortali. Lo è sempre stata e lo sarà sempre. E ve lo proveremo oltre ogni ombra di dubbio mentre finirete di leggere questa relazione. Vedete, l’argento è completamente diverso da qualsiasi cosa l’essere umano sia stato in grado di concepire nei suoi laboratori. Al contrario degli antibiotici prescrivibili, l’argento non crea resistenza o immunità nei patogeni che uccide. In fatti, qualsiasi patogeno sensibile all’argento morirà nell’arco di minuti dal contatto con esso. Sempre. Impeccabilmente. E ancora, questa informazione, sebbene sorprendente, non è per niente nuova, Infatti il Dr. Larry C. Ford, MD, mentre lavorava presso l’”UCLA Medical School” durante gli anni 1980’, documentò oltre 650 differenti patogeni causa di malattie, che sono assolutamente, positivamente, indubbiamente, uccisi nell’arco di minuti, quando vengono esposti a piccole quantità d’argento. Pensateci. Questo fatto fa dell’argento l’antibiotico a più largo spettro di tutti i tempi. Nessun altra sostanza naturale sulla terra ha la capacità di uccidere cosi tanti tipi di patogeni, con l’esclusione forse, del fuoco. Un Contenitore Ermetico per l’Argento

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 4 di 12

Come abbiamo detto sopra, tutto cominciò alla meta degli anni 1970, quando il Dr. Robert O. Becker cominciò la sua innovativa ricerca alla “Syracuse Medical University”. Stava cercando di dimostrare la sua teoria che piccole micro correnti elettriche potessero essere usate per guarire completamente le fratture ossee infette e persistenti. E, durante il corso dei suoi esperimenti, cominciò ad usare elettrodi d’argento per la loro ben conosciuta qualità di conduttore elettrico. Ma quello che scoprì, in questo processo, lo prese completamente di sorpresa. Vedete, non solo le micro correnti elettriche causarono la guarigione delle fratture ossee così come si aspettava, ma, le piccolo particelle di argento, generate elettricamente, che dagli elettrodi venivano condotte nell’osso e nei tessuti circostanti, sanarono TUTTE le infezioni presenti nei dintorni. Furono rapidamente guarite anche quelle rare e potenzialmente mortali come quelle della osteomyelitie. In seguito il Dr. Becker concluse: “Quello che abbiamo fatto fu ri-scoprire il fatto che l’argento uccide i batteri, un fatto che in effetti era stato conosciuto per secoli … Tutti gli organismi che abbiamo testato erano sensibili agli ioni d’argento generati elettricamente, compreso alcuni che erano resistenti a tutti gli antibiotici conosciuti … in nessun caso ci sono stati evidenti effetti collaterali indesiderabili al trattamento con l’argento.” Si, infatti, il Dr. Becker aveva ri-scoperto un fatto che i ricercatori medici di una volta, conoscevano, ma che la medicina moderna aveva perso fin dai tempi della nascita degli antibiotici di sintesi negli anni 1930-40. Aveva ri-scoperto il fatto che l’argento – uno pei più vecchi e potenti antibiotici naturali – poteva uccidere tutti i patogeni con cui veniva in contatto. Anche i patogeni più virulenti vi soccombono facilmente. L’innata abilità dell’argento di uccidere i mortali microbi era normale conoscenza tra I medici di circa 60 anni prima dei tempi del Dr. Becker. Infatti, già ai primi anni del 1900 Alfred Searle, il fondatore della multinazionale “Searle Pharmaceutical Company”, aveva già scoperto il fatto che l’argento nella sua forma colloidale liquida poteva uccidere anche I più mortali tra I patogeni. Egli scrisse: “L’applicazione dell’argento colloidale a soggetti umani, è stato fatto in un grande numero di casi con risultati favorevoli strabilianti. … ha il vantaggio di essere rapidamente fatale per i microbi, senza avere effetti tossici per il suo ospite. E’ piuttosto stabile. Protegge i conigli da dosi dici volte superiori alla mortale, delle tossine del tetano e della diphtheria.” (Colloids In Biology and Medicine, 1919, by Alfred Searle) Fortunatamente, le potenti qualità antinfettive dell’argento hanno finalmente guadagnato l’attenzione di molti grandi ricercatori clinici e praticanti medici. Per esempio, come ha recentemente dichiarato il Dr. Joseph Weissman, M.D. board certified immunologist and Assistant Clinical Professor presso la University of California Medical School: “Oggi, molti antibiotico stanno perdendo la battaglia contro i germi. Fortunatamente, il miglior uccisore di germi, che fu scoperto oltre 2.000 anni fa, sta finalmente ricevendo la giusta attenzione dalla scienza medica. – l’argento naturale. Sinceramente, raccomando a tutti di avere a casa loro, dell’argento colloidale prodotto elettricamente come agente antisettico, antibatterico e antimicotico.” La Burocrazia Medica ha Scelto di Proteggere Farmaceutica Piuttosto che Salvare le Vite Umane i Profitti dell’Industria

Sfortunatamente, la burocrazia medica nella FDA (Food and Drugs Administration) e in altre agenzie, ha lavorato a favore e per conto delle maggiori case farmaceutiche per mantenere un pesante velo su queste informazioni salvavita. Esattamente, hanno scelto di

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 5 di 12

preferire il profitto delle multinazionali farmaceutiche piuttosto che il salvare la vita umana! Come? Mediante l’emissione di norme di legge che impediscono ai distributori dell’argento colloidale elettricamente generato, di far sapere alla gente le qualità curative dell’argento, e come utilizzarlo per il massimo beneficio curativo! (In Europa, dalla data del 1 Gennaio 2010, in seguito all’entrata in vigore della normativa sulla sicurezza alimentare europea, partorita dai burocrati NON democraticamente eletti, di Bruxelles, l’Argento, non essendo stato da loro inserito nell’elenco delle sostanze idonee per l’alimentazione umana, di fatto è stato proibito per qualsiasi uso alimentare e integrazionale … n.d.t.) In effetti, nel Giugno 1999, giusto nel periodo in cui i mortali super patogeni MRSA, cominciavano a affacciarsi al di fuori dell’ambito ospedaliero e in giro per il mondo, anonimi burocrati della FDA “U.S. Food and Drug Administration” erano impegnati nella compilazione finale e la promulgazione della loro “Regolamentazione Finale” sull’argento colloidale, in cui dichiaravano che i distributori non potevano più parlare alle persone delle potenti qualità antibiotiche del prodotto, sia nella pubblicità che addirittura sulle etichette delle bottiglie, di questo prodotto potenzialmente salvavita e interamente naturale. Si, anche mentre i giornali Time e Newsweek, stavano uscendo con alcune delle prime storie sull’emergenza causata dai mortali super patogeni antibiotico resistenti, la FDA stava agendo per proteggere i profitti dell’industria farmaceutica mediante l’istituzione di una cortina di silenzio su una sostanza del tutto naturale – l’argento – che poteva fare quello che gli antibiotici di sintesi non erano più in grado di fare: uccidere l’MRSA e gli altri mortali super patogeni. La conclusione di tutto questo è che a niente può essere permesso di mettere a rischio i profitti multimiliardari che l’industria farmaceutica raccoglie ogni anno dalla vendita a livello mondiale dei loro antibiotici di sintesi. Anche quando sono in gioco decine di migliaia di vite umane all’anno, comprese quelle di bambini innocenti, i profitti delle multinazionali farmaceutiche sono credute sacre e intoccabili! L’Argento Non Può Essere Controllato o Monopolizzato dalla Multinazionali del Farmaco.! Vedete, l’industria farmaceutica ha paura dell’argento perché è una sostanza completamente naturale, e nella sua forma colloidale liquida – la migliore per l’uso umano – non può essere brevettata né monopolizzata. Infatti, con un semplice, economico apparecchio chiamato generatore di argento colloidale, chiunque può trasformare l’argento puro nella specifica sua forma liquida colloidale utilissima nel combattere le infezioni e nella guarigione del corpo umano. E lo si può fare molto economicamente! Inoltre, dato che non è una medicina, chiunque lo può vendere. Perciò, l’industria farmaceutica non può avere un monopolio su di esso, come fanno per i loro carissimi e in molti casi, ora inutili antibiotici di sintesi. Questo è perché, per proteggere i loro profitti, le grandi compagnie farmaceutiche, hanno convinto con successo il loro braccio impositore, – la FDA – di impedire la diffusione della conoscenza pubblica sull’argento colloidale! E da allora, c’è stato un blocco stretto e controllato sulla pubblica informazione disponibile sull’argento colloidale e il suo uso. Con l’eccezione di un pugno di siti internet disertori e qualche editore anticonformista di terapie naturali che hanno sfidato la FDA, osando portare queste informazioni all’attenzione del pubblico Americano, non esiste una via ufficiale per poter apprendere come usare l’argento colloidale per curare le infezioni.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 6 di 12

Come al solito, la grande maggioranza degli americani rimangono completamente ignari dell’incredibile potenza anti-infettiva dell’argento, grazie al pugno di ferro dei burocrati medici nel controllo dell’informazione su di esso. Quattro Studi Clinici Nuovi di Zecca: Tutte le Prove di Cui Avete Bisogno sul Fatto che L’Argento Colloidale è la Cura per l’MRSA! Come abbiamo detto prima, oggi sono passati oltre trenta anni da quando il Dr. Robert O. Becker M.D. ri-scoprì lo stupefacente potere anti-infettivo degli ioni argento generati elettricamente, contro i super patogeni antibiotico-resistenti. Eppure, in questo periodo, sono state fatte pochissime nuove ricerche per confermare le stupefacenti scoperte del Dr. Becker. – fino a ora, questa è la realtà delle cose. Fortunatamente, nell’arco dell’ultimo anno e mezzo, non uno, ma quattro stupefacenti nuovi studi hanno confermato le scoperte del Dr. Becker, e che hanno dimostrato il fatto che l’argento è l’agente di prima scelta nella battaglia contro l’MRSA e altri mortali super patogeni antibiotico-resistenti. Tra un attimo, analizzeremo ognuna di queste quattro ricerche. Tenete presente che la FDA non ha molto controllo sulle università private e i loro reparti di ricerca medica, così non hanno potuto fare niente per fermare questi studi (dettagliati sotto) condotti alla “Brigham Young University” che dimostrano che l’argento uccide l’MRSA. Inoltre, la FDA non ha controllo sulle ricerche condotte dai dipartimenti di ricerca medica delle università straniere, così, di seguito, analizzeremo altri tre di questi studi, ognuno dei quali prova che l’argento uccide l’MRSA. Inoltre, recentemente, i media hanno descritto la storia di un uomo in Georgia che si è curato la propria MRSA con l’argento, e la notizia ha fatto molto rumore, pertanto daremo uno sguardo a questa storia che fa aprire gli occhi, subito sotto. E analizzeremo anche un’altra storia comparsa in prima pagina sui media internazionali, nella quale un uomo Inglese si è curato una resistentissima infezione da MRSA con l’argento colloidale. In fine, daremo uno sguardo alla battaglia in corso tra due burocrazie governative, i.e., la FDA, (Food and Drugs Administration) che proibisce all’argento colloidale di essere indicato come agente anti-infettivo, e l’EPA (Environmental Protection Agency), che recentemente ha permesso ad un produttore di argento colloidale di poter scrivere direttamente sull’etichetta che il prodotto distrugge diversi ceppi di MRSA, oltre all’influenza aviaria, l’Human Corona virus (SARS), e altri patogeni mortali! Qui di seguito una breve sinossi di queste buone notizie rilevate recentemente, riguardanti le incredibili qualità anti-infettive dell’argento, che provano, oltre l’ombra di qualsiasi dubbio la sua capacità di uccidere il “carnivoro” MRSA e altri patogeni mortali – spesso in appena pochi minuti! Studio n° 1: Uno Studio Clinico Condotto alla Brigham-Young Clinical Prova che l’Argento Uccide l’MRSA – In questo studio, condotto silenziosamente nell’Ottobre 2006 al “Department of Microbiology/Molecular Biology of Brigham-Young University”, e pubblicato sulla rivista “Current Science”, Vol. 91, No. 7, October 10, 2006, si trovò che un gran numero di antibiotici che prima uccidevano i patogeni MDR (multiple drug-resistant) come l’MRSA, potevano effettivamente essere riportati alla piena efficienza contro i mortali patogeni, ma solamente se usati congiuntamente ad una soluzione liquida simile all’argento colloidale! I ricercatori scrissero:

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 7 di 12

La soluzione “Silver–Water–Dispersion™” è stata provata essere un efficace antibiotico contro molti Methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA) e molti ceppi batterici “multiple drug-resistant (MDR)”, (Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa). Dato che l’alta resistenza acquisita agli antibiotici convenzionali è frequente, sembra ragionevole usare una terapia combinata al fine di ottenere un sinergismo battericida. Soluzioni attive d’argento hanno mostrato una marcata attività contro provati ceppi batterici resistenti. A seguito di ciò, una gamma di antibiotici fu testate in congiunzione con la soluzione “Silver– Water Dispersion™”, per determinare se fossero presenti effetti antagonisti, rafforzativi e sinergici contro una serie di ceppi batterici … Risulta evidente che la combinazione permetterà una rimozione più completa dell’organismo patologico.” In breve, quello che i ricercatori scoprirono è che quando usavano la soluzione liquida d’argento in congiunzione con gli antibiotici di sintesi che avevano perso efficacia contro l’MRSA e altri mortali super patogeni, gli antibiotici cominciavano a lavorare di nuovo. Il sinergismo tra l’argento e gli antibiotici di sintesi riportarono i mortali patogeni di nuovo sotto controllo. Dato che gli antibiotici di sintesi avevano perso la loro efficacia contro i super patogeni, questo dimostra chiaramente che fu l’argento il fattore determinante per la uccisione dei mortali patogeni. Studio n° 2: Uno Studio Clinico Iraniano Prova che l’Argento aumenta l’Efficacia degli Antibiotici di Sintesi contro lo Staph (Staphylococcus aureus) – Questo studio fu condotto dal “Department of Pharmaceutical Biotechnology and Medical Nanotechnology Research Center, Faculty of Pharmacy and Medical Sciences” presso l’Università di Tehran, in Iran. Dite quello che vi pare sugli Iraniani, ma quando conducono uno studio medico, lo fanno bene. A quanto pare, i ricercatori Iraniani si trovarono con due mesi di anticipo rispetto agli ricercatori della “Brigham-Young” di cui sopra, nel provare che l’aggiunta dell’argento agli antibiotici di sintesi accresce la loro capacità di uccidere il resistente staphylococcus aureus. Lo studio fu chiamato, “Sintesi ed effetto delle nano particelle argento nell’attività antibatterica di diversi antibiotici contro lo Staphylococcus aureus e l’Escherichia coli.” In parte, i ricercatori dimostrarono: “Le nano particelle argento (Ag-NPs) sono state conosciute per avere effetti inibitori e battericida. La resistenza agli agenti antimicrobicida parte di batteri patogeni è emersa nei recenti anni e è divenuto un problema sanitario primario. … queste (argento) nano particelle furono valutate per la loro funzione di accrescere l’attività antimicrobica di vari antibiotici contro lo Staphylococcus aureus e l’Escherichia coli. Le attività antibatteriche della penicillina G, amoxicillina. Erytromicina, clindamicina, e vancomicina, contro entrambi i ceppi di prova, si accrebbero alla presenza delle nano particelle d’argento (AgNPs). Gli effetti di potenziamento maggiore furono osservati contro l’S. aureus da parte di vancomycin, amoxicillin, e la penicillina G." Così. Ancora una volta vediamo che è l’aggiunta di argento ai tre specifici antibiotici di sintesi (vancomycin, amoxicillin e penicillin) quasi magicamente rinnova l’efficacia di ognuno di questi antibiotici di sintesi contro i più pericolosi patogeni di oggi, compreso lo staphylococcus aureus (ovvero MRSA). L’argento, come al solito, ne è la chiave. Studio n° 3: Uno Studio Clinico in Taiwan Prova che l’Argento Colloidale da solo Uccide l’MRSA – Anche un’altro studio, questo condotto a Taiwan, prova che i colloidi argento uccidono sia l’MRSA che il Pseudomonas aeruginosa, un atro super batterio opportunista e mortale. In questo studio. Una speciale soluzione colloidale d’argento fu testata su superfici di contatto dove si sa che i mortali patogeni formano colonie, e da dove

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 8 di 12

possono raggiungere l’uomo. La soluzione d’argento fu provata essere completamente efficace contro entrambi i super patogeni, sia l’MRSA e l’Pseudomonas. Lo studio, che ha definitivamente dimostrato che l’argento può essere applicato alle superfici di contatto per impedire la formazione delle colonie di super patogeni dell’MRSA, fu chiamato, “Formazione di nano particelle d’argento stabilizzate per mezzo del complesso Na(+)-poly(gamma-glutamic acid)-nitrato d’argento mediante processo di riduzione chimica”, e fu condotto al “Department of Textile Science, Nanya Institute of Technology, Chung-Li, Tao-Yuan, Taiwan”. Fu pubblicato sulla rivista scientifica “Colloids Surface B Biointerfaces” nell’Ottobre 2007. Studio n° 4: Uno Studio Clinico della Repubblica Ceca Prova che le Particelle Argento uccidono l’MRSA – Questo studio fu condotto al “Department of Physical Chemistry alla Palacky University “ nella Repubblica Ceca. Più tardi fu pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica “Journal of Physical Chemistry B” nell’Agosto 2006. Intitolato “Nano particelle d’argento, sintesi, caratterizzazione, e la loro attività antibatterica,” Lo studio ha dimostrato che … “… le particelle d’argento con una distribuzione media in piccole dimensioni di of 25 nm, (0,025 Micrometri) che hanno mostrato un alta attività antimicrobica e antibatterica contro sia i batteri Gram-Positivi che quelli Gram-Negativi, compreso ceppi altamente multiresistenti quali il methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA).” Inoltre, lo studio ha dimostrato che concentrazioni molto basse d’argento possono essere utilizzate per distruggere l’MRSA, purché le dimensioni della particelle d’argento siano molto piccolo, in media del diametro di 25 nm (0,025 Micrometri).. Ancora una volta vediamo l’argento mostrare “alta attività antimicrobica e antibatterica” contro “ceppi altamente multi-resistenti” compresa l’MRSA. E allora, perché i burocrati della sanità non si sono messi a gridare dai tetti questa cosa? Perché non vogliono danneggiare le vendite annuali multimiliardarie degli antibiotici di sintesi dicendo al mondo che qualcosa di così semplice e non costoso da produrre, come l’argento colloidale possa risolvere l’intero problema e salvare decine e forse centinaia di migliaia di vite nel mondo, ogni anno. Anche quando gli studi dimostrano che l’argento colloidale liquido assunto in congiunzione con gli antibiotici di sintesi, non più attivi, ne ristora l’attività antibatterica, la FDA non cambia la sua opinione. Non vuole ammettere di aver sbagliato su tutta la linea per quanto riguarda l’argento. I Mezzi d’Informazione Cominciano a Riportare Episodi sull’Incredibile Potenza Anti-infettiva dell’Argento contro l’MRSA Le prove a favore dell’argento continuano a crescere così fortemente che anche i media sono forzati a riconoscerle e pubblicarle. Ad esempio, nella seconda metà di Ottobre dell’anno scorso, fu mostrato che l’argento aveva curato una infezione confermata di MRSA in Albany, nella Georgia, dove un uomo, a cui il medico aveva ordinato di la rimozione chirurgica immediata dei suoi tessuti infetti. Come vedrete nella storia riportato più in basso, la chirurgia d’emergenza non si è dovuta praticare, grazie alla potenza anti infettiva dell’argento. Inoltre, a Corby, in UK, un uomo di 82- anni che aveva contratto, dopo un intervento chirurgico ospedaliero, un serio caso di MRSA, e non riusciva ad essere curato dai medici dell’ospedale, fece le sue personali ricerche e cominciò a versarsi, ogni giorno, dell’argento colloidale, direttamente nelle ferite chirurgiche infette. La sua guarigione ha stupefatto i medici. Di seguito i dettagli di entrambe le storie riportate dai giornali.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 9 di 12

Albany, Georgia Un Uomo Si Cura da Solo la Sua Infezione da MRSA con l’Argento – Secondo la “WALB News 10” in Georgia, un anziano uomo di Albany si è curato da solo la sua infezione da MRSA con l’argento. E’ successo nell’Ottobre 2007 Bryan Spell e sua moglie Ruth di Albany, l’uomo stava andando fuori città quando si accorse di una bolla sul suo collo, vicino ad un piccolo taglio da rasoio. Nell’arco di pochi giorni gli si gonfiò così malamente che stava quasi impedendogli di respirare. I risultati di laboratorio confermarono che l’infezione alla pelle era causata dalla MRSA. I dottori del sig. Spell gli ordinarono l’immediata rimozione chirurgica dei tessuti infetti prima che l’infezione potesse trasferirsi al sangue e divenire un pericolo mortale. Ma il sig. Spell aveva sentito di uno speciale cerotto medico che rilascia piccole particelle di argento nelle ferrite infette. E chiese ai suoi medici se prima poteva provare questa terapia. Il suo dottore fu d’accordo e il sig. Spell si applicò il cerotto. Nell’arco di tre giorni, la sua infezione da MRSA fu completamente guarita. Il cerotto, chiamato “Mepilex Ag”, e prodotto dalla “Molnlycke Healthcare” Svedese. Un uomo Inglese di 82 anni si cura la sua infezione da MRSA con l’argento colloidale. – Secondo il giornale “Evening Telegraph”, uno dei quotidiani Inglesi più rispettati, un uomo inglese di 82 anni, di nome David Sharman, aveva contratto un infezione da MRSA estremamente tenace, direttamente dopo l’intervento chirurgico in ospedale. I medici dell’ospedale, a quanto pare, non furono in grado di fermare la tenace infezione. Dice il sig. Sharman, “Ero determinate a aiutarmi da solo, e cominciai ad applicare l’argento colloidale, tutti i giorni, direttamente sulla mia ferita” Dopo aver eseguito la personale cura, il sig. Sharman ha dichiarato al “Evening Telegraph”: “Prendersi l’MRSA non deve significare il capolinea. Potevo sentirmi migliorare lentamente, e il giorno in cui l’infezione se n’è completamente andata fu un giorno estremamente felice per me e i miei familiari.” Il Dr. Richard Slack, un microbiologo che lavora sul controllo delle infezioni, fu contattato dall’Evening Telegraph per un’opinione sul caso. Dichiarò: “ L’argento è un ottimo antibiotico usato nelle unità grandi ustioni perché uccide l’MRSA e altri batteri che causano l’infezioni delle ferite.” Ancora Altre Prove! In fine, come preannunciato, pare che abbiamo un caso di un ufficio burocratico statale che ne contraddice un’altro. Come probabilmente saprete, quando la FDA, nel Giugno 1999, decretò che non si possono decantare le qualità anti infettive dell’argento colloidale, né nella pubblicità e tantomeno sulle etichette dei prodotti, si sforzarono molto nel dichiarare che il loro decreto si applicava sia all’uso interno che a quello esterno dei prodotti a base di argento colloidale. Tuttavia, ora abbiamo l’EPA (Environmental Protection Agency) che autorizza un produttore di un argento colloidale liquido, a poter affermare che il suo prodotto, che è marcato per solo uso come “disinfettante di superfici” esterne, ha la capacità di uccidere sia l’MRSA come altri super patogeni mortali, e lo può fare in un pochi minuti. Qui di seguito i dettagli: L’EPA Obbligata ad Ammettere che l’Argento Uccide l’MRSA e altri Patogeni Mortali – In un’altro stupefacente sviluppo, la Environmental Protection Agency (EPA) fu obbligata ad ammettere che una soluzione liquida d’argento, brevettata, chiamata “Axen30TM”, quando usata quale disinfettante per superfici aveva la capacita di uccidere diversi ceppi di MRSA più altri patogeni mortali quali l’influenza aviaria A (Bird Flu), l’Human Corona virus (SARS), il Feline Calicivirus (Norovirus), il Rotavirus, il Campylobacter jjejuni e l’Acinetobacter baumannii. Il prodotto, che fu sottoposto a un esteso test clinico, è

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 10 di 12

attualmente usato come disinfettante principale sulle navi da crociera, al fine di prevenire serie epidemie infettive tra I passeggeri e l’equipaggio. Inoltre, dopo aver visionato gli studi clinici che pare siano stati condotti a spese del produttore, l’EPA ha autorizzato il produttore della soluzione argento ”Axen30TM” di poter vantare l’uccisione in due minuti dell’MRSA, e l’uccisione in tre minuti per l’human Coronavirus e il Rotavirus, direttamente sulle etichette del prodotto. Il che significa che l’EPA ha dovuto riconoscere che una sostanza fatta d’argento colloidale liquido, generato elettricamente fu provata clinicamente nella sua capacità di uccidere questi patogeni mortali entro il breve tempo di 2 e 3 minuti di contatto. Qui Ci Sono Ulteriori Prove Che l’Argento Uccide l’MRSA! Recentemente, la BBC News ha riportato che i lavoratori ospedalieri in Gran Bretagna e in Austria sperano che un bendaggio impregnato d’argento si dimostri la migliore arma esistente al momento nella lotta contro l’MRSA. Questo perché, per più di un anno, il Professore Robert Strohal, professore associato di dermatologia alla Federal Academic Hospital di Feldkirch, ha studiato l’efficacia di un bendaggio impregnato d’argento chiamato “Acticoat”, che lavora rilasciando ioni argento nelle ferite infettate dalla MRSA fino a sette giorni consecutivi, liberando il paziente dall’infezione. Il Professor Strohal ha trovato che come copriva la ferita infetta con il bendaggio impregnato d’argento, queste divenivano non infettive al 95%, il che significa che i microbi infettivi erano disabilitati dell’infettare altri pazienti, dottori o infermiere, dell’ospedale. In seguito la BBC riportò queste sue affermazioni: “Rimasi scioccato dai risultati. Non mi sarei mai aspettato che fossero così efficaci. … Il bendaggio non permette all’infezione di fuoriuscire, il che significa che ogni infermiera o dottore che viene in contatto col paziente non si prende il patogeno e non lo passa agli altri pazienti … Tutto ciò può avere drammatici effetti se viene adottato quale pratica standard in paesi come gli UK e USA dove l’MRSA è un problema reale.” Il “Pigiama Assassino all’Argento” contro MRSA? Da quel periodo, gli ospedali in UK stanno testando pigiami e lenzuola fatte di un tessuto speciale impregnato d’argento, quale mezzo per fermare il corso del diffondersi delle morti da MRSA. “Durante il prossimo anno, il tessuto speciale appositamente creato sarà usato al Lister Hospital nella città di Stevenage, nel Hertfordshire, in Inghilterra”. Dichiara il Dr. Peter Wilson, un microbiologo consulente.
“Un risultato favorevole potrebbe trasformare il modo in cui affrontiamo certe infezioni, particolarmente l’MRSA … L’argento è conosciuto per essere un agente anti infettivo molto efficace e inoltre, molto sicuro. Questo periodo di prova, significa che ne possiamo provare l’efficacia.”

Ospedali Che Usano Una “Macchina Dalla Pallottola D’argento” da $ 250.000. Secondo un altro giornale Inglese, “The Sun”, è stata messa a punto una macchina da $250,000 che spruzza uno speciale aerosol argento attraverso gli ospedali britannici, al fine di fermare il diffondersi del mortale super patogeno MRSA. Il giornale rivela: “Gli esperti hanno da lungo tempo Saputo che l’argento è mortale per i super batteri ed è altamente tossico anche per alcuni altri batteri. Viene già usato nelle ingessature e nei bendaggi ospedalieri. Ma adesso, dei medici della Leicester University hanno creato un generatore che divide dei pezzi di argenti in miliardi di piccolissime particelle. Che poi

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 11 di 12

vengono sospese in glicerolo liquido per poter essere messo in aerosol. Le particelle sono abbastanza piccole da entrare nei batteri ma non uccidono le cellule umane. L’inventore dell’apparecchiatura da $250.000, il Professor Chris Binns, ha dichiarato che le prove mediche cominceranno entro l’anno. Inoltre, pensa che le “pallottole” d’argento prodotte dalla sua macchina potrebbero essere usate anche per combattere l’HIV.” Una Ditta di Prodotti per la Cura delle Ferite Afferma che un Nuovo Studio Mostra che L’argento Batte l’MRSA Un nuovo studio condotto da una ditta di prodotti per la cura delle ferite di nome ”AcryMed” conferma i primi sviluppi in cui l’argento è un antimicrobico altamente efficace contro l’MRSA e può essere usato topicamente per prevenire il diffondersi dell’infezione. “I risultati delle nostre prove di laboratorio hanno mostrato che le proprietà anti infettive dell’argento sono molto efficaci nell’uccidere il ceppo l’MRSA,” dichiara Bruce Gibbins, fondatore e CTO della AcryMed. “Usato nelle fasciature mediche o in forma di pomata, l’argento può essere una estremamente utile prima difesa nel fermare l’MRSA prima che si sviluppi in infezione sistemica. Inoltre, data la natura dell’argento antimicrobico, è altamente impossibile che l’MRSA o altri ceppi sviluppatesi dagli staph. possano mai costruire un’immunità all’argento, così come hanno fatto con la penicillina e a altri antibiotici topici.” Sempre secondo il sig. Gibbins, l’uso topico di prodotti antimicrobici all’argento nel combattere le infezioni serve anche a ridurre l’eccessivo uso degli antibiotici. Il che, di conseguenza, può ritardare la crescente immunità che questi batteri stanno rapidamente sviluppando contro la penicillina e altri antibiotici comunemente usati. La Vera Buona Notizia. La vera buona notizia e questa: Non vi servono una coppia di pigiami impregnate argento da 500 dollari, o una confezione da 100 dollari di fasciature impregnate argento e nemmeno una macchina da 250.000 dollari per produrre l’argento aerosol, per avvantaggiarvi dell’eccezionale potere anti infettivo dell’argento. Dopo tutto, potete acquistare del puro, non adulterato argento colloidale di alta qualità in quasi tutti negozi di alimenti naturali in USA per circa 30 dollari per una bottiglia da 4 once (120 ml.). Oppure potete farlo a una piccola frazione di questo costo, velocemente e facilmente, nel confort e nella privacy della vostra casa, usando un semplice, sicuro, non caro, a basso voltaggio “Micro-Particle Colloidal Silver Generator” dalla The Silver Edge. Infatti, l’argento colloidale è così semplice da fare che chiunque può farlo. Riempite semplicemente un vaso di vetro da ¼ di gallone con acqua distillata pura (bi-distillata), accendere il generatore e posizionarlo sul vaso di vetro così che i due fili di puro argento che fungono da elettrodi rimangano immersi nell’acqua. Poi regolate il timer per 3 ore, accendete il generatore, e andate via. Si, lo avete appena messo in funzione, e dimenticatevelo. Tre ore dopo, si spegne da solo e vi ritrovate con una perfetta quantità di argento colloidale della più alta qualità possibile. E’ così semplice. Così semplice da usare! Una volta fatto, può essere applicato con un semplice flacone spray su tagli, scottature, lacerazioni o qualsiasi ferita aperta per fermare un’infezione mortale si MRSA dallo svilupparsi e raggiungere il flusso ematico. Potete perfino bagnarci le garze di fasciatura e applicarle sulle infezioni per avere guarigioni fenomenali e rapide.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 12 di 12

Oppure, potete fare quello che molti nostri lettori ci dicono di aver fatto, miscelare un poco di polvere di argilla (ottenibile da qualsiasi negozio di prodotti naturali) con un cucchiaio da tavola di argento colloidale fino a che non diviene della consistenza dell’argilla per modellare, e poi applicarla sulla ferita infetta, o su un foruncolo o eruttazione infiammata, e metterci sopra un cerotto. Fatelo prima di andare a letto, lasciandocelo tutta la notte, e guardate quanto velocemente l’infiammazione se ne va! (Il vostro editore, in realtà, ha evitato un intervento chirurgico per un’eruzione infetta da staph l’anno scorso mediante l’utilizzo di questo piccolo trucco. Buona cosa, anche, dato che il medico voleva l’enorme cifra di $750 per fare con il bisturi quello che il sottoscritto ha fatto con meno di 12 centesimi di argento colloidale e un paio di pennies di argilla acquistata al negozio di prodotti naturali. La conclusione è che veramente funziona!) Se vi prendete una seria infezione interna e preferite assumere gli antibiotici prescritti, perché non domandate al dottore sulla possibilità di assumere un poco di argento colloidale assieme a loro, giusto per stare sicuri? Dopo tutto, l’MRSA e le alter infezioni da super patogeni non sono cose con cui scherzarci. Possono essere una sentenza di morte, e si stanno diffondendo rapidamente tra la popolazione. Ancora, secondo quanto dicono le notizie dei giornali, circa il 30% delle persone che incontrate sono portatori sani dell’MSRA che vive sulla superficie della loro pelle. Questo mostra quanto sia diffusa, e ogni autorità sanitaria nel mondo ne è così preoccupata. La crescita dell’MRSA e relative infezioni da super patogeni nelle popolazioni è quasi inevitabile, perché si diffondono così facilmente da individuo a individuo e da superfici di pubblico contatto (come Ie maniglie delle porte, le superfici dei bagni, piani cucina, carte di credito, etc,) alla superficie corporea di contatto. Ma, come dimostrato nello studio della Brigham-Young, analizzato prima in questo report, gli antibiotici di sintesi, che prima funzionavano contro l’MRSA e altre infezioni da super batteri, non sono più efficaci, a causa della mutazione di questi patogeni, ma ricominciano a lavorare di nuovo, se assunti in congiunzione con l’argento colloidale. (Non siamo medici. Ma personalmente, crediamo che sia semplicemente l’argento che lavora, e gli antibiotici potrebbero benissimo essere lasciati da parte. Ma, hei … perché correre rischi? Se avete una sospetta super infezione e il vostro dottore è d’accordo che possiate assumere entrambi per doppia protezione, perché no? Abbiamo avuto un gran numero di nostri lettori che ci hanno raccontato di infezioni di cui hanno sofferto e che non rispondevano alla terapia antibiotica di sintesi, e che è magicamente guarita di colpo, appena hanno cominciato a assumere anche l’argento colloidale assieme agli antibiotici.) La conclusione è questa: solo perché la burocrazia medica non vuole che lo conosciate, questo non significa che non ne possiate trarre il massimo vantaggio protettivo lo stesso. --- o--Tradotto da : mauro_lore@fastwebnet.it (Luglio 2011)

Per INFORMAZIONI su: - A.C.I. - Argento Colloidale Ionico 10 Ppm 528 Hz (Love Frequency) – (Mauro) cell. -328-5695699Email: mauro_lore@fastwebnet.it

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 13 di 12

Testo originale in English:

Da: http://www.colloidalsilvercuresmrsa.com/ When 82-year old David Sharman contracted an extremely tough MRSA infection directly after a hospital surgery, he knew his chances for living were slim. So he went home and began using a concoction from a local health food store called colloidal silver on his surgical wounds each day. He later told the Evening Telegraph: “I was determined to help myself and began using colloidal silver directly on my wound daily….Getting MRSA doesn’t have to mean the end of the road. I could feel myself slowly getting better, and the day I got the all-clear was an extremely happy day for my whole family.”

MRSA Now Kills More People Than AIDS You’ve probably read the news reports that deaths from MRSA infections are now outpacing deaths from the AIDS virus, here in the U.S. and throughout the world. That’s why doctors are so frightened. They know that MRSA infections – which were once confined to people with fresh surgical wounds under long-term hospital care – are now moving rapidly into the general population. And, anyone who comes into contact with groups of people on a regular basis – such as in supermarkets, churches, hospital rooms, business offices, gyms, or other places where people congregate – are susceptible. 4 New Studies Prove Colloidal Silver Kills MRSA Fortunately, four brand new clinical studies prove beyond any shadow of a doubt that natural silver – particularly colloidal silver – destroys the MRSA pathogen quickly and effectively, unlike any other infection-fighting substance known to man.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 14 di 12

To learn more about MRSA and colloidal silver, simply click the link below to go to the next page and read our comprehensive FREE Special Report titled Colloidal Silver: The Undisputed Cure for MRSA and Other Deadly Super-Pathogens. ----------------------Da: http://www.colloidalsilvercuresmrsa.com/mrsa_cure.htm

Why are medical authorities so suspiciously silent about this simple sure-fire cure for the deadly new MRSA super pathogens?

Newspaper headlines around the world are now ablaze with warnings from the health authorities regarding the rapid spread of the deadly flesh-eating MRSA (methicillin resistant staphylococcus aureus) and a number of other drug-resistant “super pathogens“ that are now steadily moving into the general population. More Deadly Than AIDS And indeed, the headlines are well justified. According to the October 17, 2007 issue of The Journal of the American Medical Association, MRSA alone is now responsible for an estimated 94,000 life-threatening infections and a whopping 18,650 deaths annually, and the rate shows no sign of slowing. That’s 2,650 more deaths per year than those caused by AIDS. In other words, MRSA is now killing more Americans each year than AIDS. And the only risky behavior you have to engage in to contract a deadly MRSA infection is…well…going out into crowded public places where it is so easily spread. Medical Bureaucrats Hide the #1 Cure for MRSA! Yet in spite of the growing human toll, the medical bureaucrats responsible for our health are suspiciously silent about the simple cure for this deadly disease, even though it has been well known among doctors and researchers for nearly 30 years. You’d figure the health authorities would be chomping at the bits to let the public know how to protect themselves, now that these deadly, antibiotic resistant super pathogens are spreading rapidly from the confines of hospitals and jails into the sanctity of children’s nurseries, daycare centers, nursing homes, public schools, colleges, sports facilities, gymnasiums, restaurants, malls, churches and other public places where people gather together regularly. But they are not.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 15 di 12

So what’s the problem? Criminalizing the Cure for MRSA! You see, instead of alerting the public to the cure for MRSA, the health authorities have instead waged a long, intractable warfare against it for the past 30 years. Indeed, the cure for MRSA was originally discovered by Dr. Robert O. Becker, M.D. during his groundbreaking research into “incurable” infections at Syracuse Medical University, way back in the 1970’s! Dr. Becker used the simple cure he had discovered to heal every “incurable” infection they brought to him, without fail. He even published the results of his research in peer-reviewed medical journals, knowing that what he had discovered would, quite literally, change the world. But instead of accolades, he received anonymity. His research was shunned. And his funding was cut off. To alert the world to his findings, he published two books in the 1980’s and early 1990’s – The Body Electric and Cross Currents – both of which went on to become NY Times and LA Times bestsellers. But since that time, the medical authorities have clamped down on information about the cure for MRSA. In fact, they have actually passed laws restricting information about it, even to the point of making it a criminal offense to tell the public about the cure for these deadly super-pathogens. It’s astonishing. Yet it’s absolutely true! You’ll learn more about Dr. Becker’s work and the FDA’s indefensible actions in just a moment. But first… So What Is This Forbidden Cure for MRSA? So what exactly is this cure for MRSA and other superpathogens? You already know the answer. It is silver. That’s right. Silver – which has been known as the world’s most powerful natural antibiotic since long before the time of Christ – is the dead-on, no-holds-barred, bulls-eye cure for MRSA and other deadly super-pathogens. It always has been. And it always will be. And we’ll prove it to you beyond any shadow of a doubt by the time you finish this report. You see, silver is completely unlike anything man has ever been able to concoct in the laboratory. Unlike prescription antibiotic drugs, silver simply does not create resistance or immunity in the pathogens that are killed by it. In fact, as long as a particular type of pathogen is already sensitive to silver, it will die within minutes of exposure to it. Every time. Without fail. Again, this information, while perhaps quite startling, is nothing new. In fact, Dr. Larry C. Ford, MD, while working at UCLA Medical School during the 1980’s, documented over 650 different disease-causing pathogens that were absolutely, positively, undoubtedly slaughtered in minutes when exposed to small amounts of silver.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 16 di 12

Think about it. That makes silver the greatest broad-spectrum antibiotic of all times. No other natural substance on the face of the earth has the ability to kill so many pathogens, except perhaps for fire. The Profoundly Air-Tight Case for Silver As we mentioned above, it all started in the mid-1970s when Dr. Robert O. Becker began his groundbreaking research at Syracuse Medical University. He had been attempting to demonstrate his theory that small micro-currents of electricity could be used to make stubborn infected bone fractures heal completely. And during the course of his experiments, he began using silver electrodes in order to take advantage of silver’s wellknown propensity to conduct electricity. But what he discovered in the process took him completely by surprise. You see, not only did the micro-currents of electricity trigger the bone fractures to heal just as he had expected, but the tiny, electrically generated silver particles that were driven into the bone and surrounding tissue from the silver electrodes healed ALL nearby infections. Even rare and potentially deadly infections such as osteomyelitis were rapidly healed! Dr. Becker later concluded: “What we have done was rediscover the fact that silver kills bacteria, a fact which had actually been known for centuries ...All of the organisms we tested were sensitive to the electrically generated silver ion, including some that were resistant to all known antibiotics...In no case were any undesirable side effects of the silver treatment apparent.” Yes, indeed. Dr. Becker had re-discovered a fact that medical researchers of old had once known, but that had become lost to medicine ever since the age of prescription antibiotic drugs had been ushered in by the global pharmaceutical conglomerates during the 1930’s and 40’s. He had re-discovered the fact that silver – one of the world’s oldest and most powerful natural antibiotic substances – could kill just about any pathogen exposed to it. Even the most virulent of pathogens succumb to it with ease! Silver’s innate ability to kill deadly microbes was actually common knowledge among doctors some 60 years before Becker’s time. In fact, back in the early 1900’s Alfred Searle, founder of the global Searle Pharmaceutical Company, had already discovered the fact that silver in its liquid colloidal form could kill even the most deadly of pathogens. He wrote: “Applying colloidal silver to human subjects has been done in a large number of cases with astonishingly successful results...it has the advantage of being rapidly fatal to microbes without toxic action on its host. It is quite stable. It protects rabbits from ten times the lethal dose of tetanus or diphtheria toxin.” (Colloids In Biology and Medicine, 1919, by Alfred Searle) Fortunately, silver’s powerful infection-fighting qualities are finally gaining the attention of many top medical researchers and practitioners. For example, as Dr. Joseph Weissman, M.D. board certified immunologist and Assistant Clinical Professor at the University of California Medical School has recently stated:

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 17 di 12

“Today, many antibiotics are now losing the battle with germs. Fortunately, the best germ killer, which was discovered over 2,000 years ago, is finally getting the proper attention from medical science - natural silver. I sincerely recommend that everyone have electrically generated colloidal silver in their home as an antiseptic, antibacterial and antifungal agent.” Medical Bureaucrats Choose to Protect Drug Company Profits Over Saving Human Lives! Unfortunately, the medical bureaucrats in the FDA and other agencies have been working on behalf of the major pharmaceutical companies to keep a heavy lid on this potentially life-saving information. That’s right. They have chosen to put pharmaceutical company profits over the saving of human life! How? By passing legislation that prevents distributors of electrically generated colloidal silver products from telling their customers exactly what silver is good for, and how to use it for maximum healing benefit! Indeed, back in June of 1999, just about the time the deadly MRSA super-pathogens first began rearing their ugly heads in hospitals around the world, faceless bureaucrats in the U.S. Food and Drug Administration were busy issuing their “Final Ruling” on colloidal silver, stating that distributors could no longer tell consumers about its powerful antibiotic qualities in advertising or even on the labels of bottles of this potentially life-saving allnatural product! Yes, even while Time and Newsweek magazines were featuring some of the first stories about the emergence of the deadly, antibiotic-resistant super-pathogens, the FDA was acting to protect pharmaceutical industry profits by instituting an iron-clad information blackout on the one all-natural substance – silver – that could do what the antibiotic drugs were failing to do: kill MRSA and the other deadly super-pathogens. The bottom line is that nothing can be allowed to pose a challenge to the multi-billion dollar profits the drug industry reaps annually from their worldwide sales of prescription antibiotic drugs. Even when tens of thousands of human lives annually are at stake, including the lives of innocent school children, pharmaceutical company profits are deemed sacrosanct! Silver Can’t Be Controlled or Monopolized by the Drug Companies! You see, the drug industry is afraid of silver because it is a completely natural substance, and in its liquid colloidal form – the best form for human use – it cannot be patented and monopolized. In fact, with a simple, inexpensive device called a colloidal silver generator, anyone can turn pure silver into the specific liquid colloidal form most useful to fighting infections and healing the human body. And it can be done for only pennies a quart! What’s more, because it is not a drug, anyone can sell it. Therefore, the pharmaceutical industry cannot maintain a monopoly on it, like they do with their overly-expensive and in many cases now-useless pharmaceutical antibiotic drugs. That’s why, in order to protect their profits, the big drug companies successfully convinced their enforcement arm – the FDA – to restrict public knowledge about colloidal silver! And ever since that time there has been a tightly controlled blackout of publicly available information on colloidal silver and its usage.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 18 di 12

With the exception of a handful of renegade internet web sites and offbeat natural health publishers who have defied the FDA and dared to bring this vital information to the attention of the American public, there is no mainstream way to learn how to properly use silver to cure infections. As usual, the vast majority of Americans remain completely oblivious to the incredible infection-fighting power of silver, thanks to the iron-fisted control of the flow of information on it by the medical bureaucrats. Four Brand New Clinical Studies: All the Proof You Need that Silver Is the Cure for MRSA! As we mentioned earlier, it has now been over 30 years since Dr. Robert O. Becker M.D. re-discovered the amazing infection-fighting power of electrically generated silver ions against antibiotic-resistant super pathogens. Yet in that time, very little new research has been done to confirm Dr. Becker’s amazing findings – until now, that is. Fortunately, over the course of the past year and a half, not one, but four surprising new studies have confirmed Dr. Becker’s original findings, demonstrating the fact that silver is the #1 agent of choice in the battle against MRSA and other deadly antibiotic-resistant super pathogens. We’ll look at each of those four studies in just a moment. Keep in mind that the FDA doesn’t have much control over private universities and their medical research departments, so there was nothing they could do to stop the study (detailed below) conducted at Brigham Young University which demonstrates that silver kills MRSA. The FDA also has no control over studies conducted by the medical research departments of foreign universities, so we will look at three additional such studies below, each of which prove that silver kills MRSA. What’s more, recent news media accounts of a man from Georgia who cured his own MRSA with silver have made quite a splash, so we’ll take a look at that eye-opening story also, directly below. And we’ll look at another news story that has made international headlines, in which a British man cured a very stubborn MRSA infection with colloidal silver. And finally, we’ll take a look at the battle brewing between two government bureaucracies, i.e., the FDA, which restricts colloidal silver from being labeled as an infection-fighting agent, and the EPA, which recently allowed one manufacturer of a colloidal silver product to state right on the label that it wipes out several forms of MRSA, as well as Avian Influenza (yes, Bird Flu), Human Corona virus (SARS), and other deadly pathogens! Here is a brief synopsis of this recently revealed good news regarding the incredible infection-fighting qualities of silver, proving beyond any shadow of a doubt its ability to kill the flesh-eating MRSA and other deadly pathogens – often in just minutes! Case #1: A Brigham-Young Clinical Study Proves Silver Kills MRSA – In this study, conducted quietly in October 2006 at the Department of Microbiology/Molecular Biology of Brigham-Young University, and published in the journal Current Science, Vol. 91, No. 7, October 10, 2006, it was found that a number of the antibiotic drugs which formerly killed

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 19 di 12

MDR (multiple drug-resistant) pathogens such as MRSA could actually be restored to full efficacy against the deadly pathogens, but only if a liquid silver solution similar to colloidal silver was used in conjunction with the drug! The researchers wrote: “Silver–Water–Dispersion™ solution has been shown as an effective antibiotic against many Methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA) and multiple drug-resistant (MDR) strains (Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa). As high level acquired resistance to conventional antibiotics is frequent, it seems reasonable to use combination therapy in order to achieve bactericidal synergism. Active silver solutions have shown marked activity against proven bacterial-resistant strains. Hence, a range of antibiotics were tested with Silver–Water Dispersion™ solution to determine antagonism, additive and synergistic effects against a panel of microbial strains… It is clear that the combination will allow a more complete clearing of the pathological organism.” In short, what the researchers found is that when they used the liquid silver solution in conjunction with the antibiotic drugs that had previously lost their effectiveness against MRSA and other deadly super pathogens, the antibiotics began to work again. The synergism between silver and the antibiotic drugs brought the deadly pathogens back under control. Since the antibiotic drugs had previously lost their effectiveness against the super pathogens, this clearly demonstrates that the silver was the deciding factor in the deaths of the deadly pathogens! Case #2: Iranian Clinical Study Proves Silver Increases Effectiveness of Antibiotic Drugs Against Staph – This study was conducted by the Department of Pharmaceutical Biotechnology and Medical Nanotechnology Research Center, Faculty of Pharmacy and Medical Sciences at the University of Tehran, Iran. Say what you will about the Iranians, but when they do a medical study, they do it up right. Apparently Iranian scientists were two full months ahead of the Brigham-Young team above in proving that the addition of silver to antibiotic drugs boosts their ability to kill resistant staphylococcus aureaus. The study was called, “Synthesis and effect of silver nanoparticles on the antibacterial activity of different antibiotics against Staphylococcus aureus and Escherichia coli.” In part, the researchers demonstrated: “Silver nanoparticles (Ag-NPs) have been known to have inhibitory and bactericidal effects. Resistance to antimicrobial agents by pathogenic bacteria has emerged in recent years and is a major health problem. …these [silver] nanoparticles were evaluated for their part in increasing the antimicrobial activities of various antibiotics against Staphylococcus aureus and Escherichia coli. The antibacterial activities of penicillin G, amoxicillin, erythromycin, clindamycin, and vancomycin were increased in the presence of silver nanoparticles (Ag-NPs) against both test strains. The highest enhancing effects were observed for vancomycin, amoxicillin, and penicillin G against S. aureus." So once again we see that it is the addition of silver to the three specific antibiotics (vancomycin, amoxicillin and penicillin) that almost magically renews the effectiveness of each of these antibiotic drugs against today’s most deadly pathogens, including staphylococcus aureus (aka MRSA). Silver, as usual, is the key! Case #3: Taiwanese Clinical Study Proves Colloidal Silver By Itself Kills MRSA – Another study, this one conducted in Taiwan, also demonstrated that silver colloids kill

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 20 di 12

both MRSA and Pseudomonas aeruginosa, another deadly and extremely opportunistic superbug. In this study, a special colloidal silver solution was tested on contact surfaces where the deadly pathogens are known to colonize, and from which they can spread to humans. The silver solution proved to be completely effective against both the MRSA and Pseudomonas super pathogens. The study, which demonstrated conclusively that silver could be applied to contact surfaces to stop colonies of MRSA super pathogens from forming, was titled, “Formation of colloidal silver nanoparticles stabilized by Na(+)-poly(gamma-glutamic acid)-silver nitrate complex via chemical reduction process,” and was conducted at the Department of Textile Science, Nanya Institute of Technology, Chung-Li, Tao-Yuan, Taiwan. It was published in the journal Colloids Surface B Biointerfaces in October 2007. Case #4: Czech Clinical Study Proves Silver Particles Kill MRSA – This study was conducted at the Department of Physical Chemistry at Palacky University in the Czech Republic. It was later published in the prestigious Journal of Physical Chemistry B in August 2006. Titled “Silver colloidal nanoparticles: synthesis, characterization, and their antibacterial activity,” the study demonstrated that… “…silver particles with a narrow size distribution with an average size of 25 nm, which showed high antimicrobial and bactericidal activity against Gram-positive and Gramnegative bacteria, including highly multi-resistant strains such as methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA).” The study further demonstrated that very low concentrations of silver could be utilized to destroy MRSA, as long as the silver particles were very small, averaging 25 nm. Once again we see silver showing “high antimicrobial and bactericidal activity” against “highly multi-resistant strains” including MRSA. So why haven’t the medical bureaucrats been shouting from the rooftops about this? Because they do not want to jeopardize the multi-billion dollar annual sales of prescription antibiotic drugs by telling the world that something as simple and inexpensive to produce as colloidal silver could solve the whole problem and save tens or perhaps even hundreds of thousands of lives worldwide every year. Even when studies show that liquid colloidal silver taken in conjunction with failed antibiotic drugs actually restores the antibacterial activity of those drugs, the FDA still doesn’t budge. It won’t admit it has been wrong all along about silver! The News Media Begins to Catch On To Silver’s Incredible Infection-Fighting Power Against MRSA! The evidence for silver continues to grow so strongly that even the news media is being forced to acknowledge it. For example, in late October of last year, silver was shown to cure a confirmed MRSA infection in an Albany, Georgia man whose doctor had ordered immediate surgery to remove his infected tissues. As you’ll see in the story below, the emergency surgery never had to take place, thanks to the infection-fighting power of silver. What’s more, in Corby, Britain, an 82-year old man who contracted a serious case of MRSA after a hospital operation, and could not be cured by the hospital doctors, did his

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 21 di 12

own research and began pouring colloidal silver directly onto the infected surgical wound daily. His cure astonished his doctors. Here are the details on both news stories: Albany, Georgia Man Cures His Own MRSA Infection With Silver – According to WALB News 10 in Georgia, an Albany, GA man has cured his own MRSA infection with silver. It was in October 2007 that Bryan Spell and his wife Ruth of Albany, GA were on their way out of town when he noticed a bump on his neck, next to a shaving nick. Within a few days is swelled so badly it was nearly choking off his breathing. Lab results confirmed the skin infection was being caused by MRSA. Spell’s doctor ordered immediate surgery to remove the infected tissue before the infection could become blood borne and present a threat to his life. But Spell had heard of a special medical patch that released tiny silver ions into infected wounds, and asked his doctor if he could try that first. His doctor agreed and Spell had the patch applied. Within three days his MRSA infection was completely cured. The patch, called Mepilex Ag, is made by Molnlycke Healthcare of Sweden. 82-Year Old British Man Cures His MRSA Infection With Colloidal Silver – According to the Evening Telegraph, one of Britain’s most respected newspapers, an 82-year old British man named David Sharman contracted an extremely tough MRSA infection directly after a hospital surgery. The hospital doctors apparently could not stop the stubborn infection. Says Sharman, “I was determined to help myself and began using colloidal silver directly on my wound daily.” After effecting his own cure, Mr. Sharman told the Evening Telegraph, “Getting MRSA doesn’t have to mean the end of the road. I could feel myself slowly getting better, and the day I got the all-clear was an extremely happy day for my whole family.” Dr. Richard Slack, a microbiologist who works in infection control, was contacted by the Evening Telegraph for an opinion on the case. He stated “The silver is quite a good antibiotic used in burn units because it does kill MRSA and other bacteria that cause wound infections.” Even More Proof! Finally, as mentioned earlier, it appears we now have a case of one government bureaucracy contradicting another. As you are probably aware, when the FDA ruled in June of 1999 that you can no longer make label claims or advertising claims for the infection-fighting qualities of colloidal silver, they took great pains to state that their ruling applied to internal as well as external use of colloidal silver products. Yet now we have the EPA (Environmental Protection Agency) granting the manufacturers of a liquid colloidal silver product the right to state that their product, which is marketed for external “surface disinfection” use only, has the ability to kill MRSA as well as other deadly super pathogens, and can do so in only moments! Here are the details: EPA Forced to Admit Silver Kills MRSA and Other Deadly Pathogens – In another stunning development, the Environmental Protection Agency (EPA) was forced to admit that a patented liquid silver solution called Axen30TM when used as a surface disinfectant had the ability to kill multiple strains of MRSA plus additional deadly pathogens such as Avian Influenza A (Bird Flu), Human Corona virus (SARS), Feline Calicivirus (Norovirus), Rotavirus, Campylobacter jjejuni and Acinetobacter baumannii. Their product, which underwent extensive clinical testing, is now used as a firstline disinfectant on cruise liners, in order to prevent serious outbreaks of infection among the passengers and crews.

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 22 di 12

What’s more, after viewing the clinical study results which were apparently submitted by the manufacturer, the EPA allowed the makers of Axen30TM silver solution to use a twominute kill claim for MRSA, and a three-minute kill claim for Human Coronavirus and Rotavirus on their label. This means the EPA recognizes the fact that the electrically generated liquid colloidal silver substance was clinically proven to kill these deadly pathogens within just two to three minutes of contact! And Here’s Even More Proof Silver Kills MRSA! The BBC News recently reported that hospital workers in Britain and Austria are hoping that a special dressing impregnated with silver will prove to be the best weapon yet in the fight against MRSA. That’s because, for more than a year Professor Robert Strohal, associate professor of dermatology at the Federal Academic Hospital in Feldkirch, studied the effectiveness of a silver-impregnated dressing, called Acticoat, which works by releasing silver ions into MRSA infected wounds for up to seven days, ridding the patient of the infection. Professor Strohal found that as soon as he covered the infected wound with the silverlaced dressing, they became 95% non-infectious, meaning the infectious microbes were unable to spread to other hospital patients, doctors or nurses. He was later quoted by BBC News as saying: “I was shocked by the results. I never expected them to be that effective…The dressing does not allow the infection to escape, which means any nurses and doctors that come into contact with the patient do not then get the bug and pass it on to other patients…This could have a dramatic effect if it is adopted as standard practice in countries like the UK and US where MRSA is a real problem.” MRSA v/s “Killer Silver Pajamas”? Since that time, hospitals in Britain have been testing pajamas and bed linen made of a special fabric that is impregnated with silver, as a means of stopping the spread of MRSA dead in its tracks. Over the course of the next year, the specially created fabrics are being used at the Lister Hospital in the city of Stevenage, in Hertfordshire, England. Says Dr. Peter Wilson, a consulting microbiologist:

“A successful trial would transform the way we tackle certain infections, particularly MRSA…Silver is known to be a very efficient agent against infection and also very safe. These trials will mean we can prove its effectiveness.”

Hospitals to Use a $250,000 “Silver Bullet Machine”

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 23 di 12

According to another British newspaper, The Sun, a $250,000 machine has been developed to spray a special aerosol silver mist throughout British hospitals, in order to stop the spread of the deadly MRSA super pathogens. The newspaper reveals: “Experts have long known silver is deadly to the superbug and is highly toxic to some other bacteria as well. It is already used in plasters and hospital dressings. But now medics from Leicester University have created a generator that divides pieces of silver into billions of tiny particles. It then suspends them in liquid glycerol to be put into aerosols. The particles are small enough to pass inside bacteria but do not kill human cells. The $250,000 machine’s inventor, Professor Chris Binns, said medical trials will start within the year. He also believes the silver ‘bullets’ produced by his machine could be used to fight HIV.”

Wound

Care

Company

Claims

New

Study

Shows

Silver

Beats

MRSA

A new study from a wound care company called AcryMed confirms earlier findings that silver is a highly effective antimicrobial against MRSA and may be used topically to prevent the spread of infection. “The results of our laboratory testing show that the infection fighting properties of silver is quite effective in killing the MRSA strain,” said Bruce Gibbins, founder and CTO of AcryMed. “Used in medical dressings or in ointment form, silver can be an extremely useful first defense in stopping MRSA before it develops into a systemic infection. Moreover, due to the nature of antimicrobial silver, it is highly unlikely that MRSA or other developing strains of staph infections will ever build immunities to silver as they have to penicillin and some topical antibiotics.” According to Gibbins, the use of topical silver antimicrobial products in fighting infections also serves to reduce the overuse of antibiotics. This, in turn, can delay the growing immunity that these bugs are quickly building against penicillin and other commonly used antibiotics. The Truly Good News!

The truly good news is this: You don’t need a $500 pair of silver-laced pajamas or bed sheets, or a $100 set of silver-laced bandage dressings or even a $250,000 silver aerosolmaking machine to take advantage of the phenomenal infection-fighting power of silver. After all, pure, unadulterated, high-quality colloidal silver can be purchased at just about any health food store in America for about $30 for a four ounce bottle. Or, it can be made for a tiny fraction of that cost (about 36 cents a quart), quickly and easily, in the comfort and privacy of your own home, using a simple, safe, inexpensive, low-voltage MicroParticle Colloidal Silver Generator from The Silver Edge. In fact, colloidal silver is so simple to make, anyone can do it. You simply fill a quart glass jar with pure distilled water (available at Wal-Mart for under a dollar a gallon), plug the

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 24 di 12

machine in and set it on top of the glass jar so that two pure silver rods dangle into the water. Then you set the timer for three hours, plug the machine in, and walk away. Yes, you just set it, and forget it. And three hours later it shuts off by itself and you have a perfect batch of the highest quality colloidal silver possible. It’s that simple! So Easy to Use!

Once made, it can then be applied with a simple pump spray bottle to cuts, burns, lacerations or any open wound, to stop a deadly MRSA infection from developing and getting into the blood stream. You can even soak gauze bandages in colloidal silver and apply them to infected wounds for phenomenally rapid healing. Or you can do what many of our readers tell us they have been doing and mix a little bit of inexpensive clay powder (available at any health food store) with a tablespoon of colloidal silver until it becomes the consistency of modeling clay, and then place it over an infected wound, or an inflamed carbuncle or boil, and put a piece of medical tape over it. Do this before bed, leaving it on all night, and watch how quickly the infection or inflammation goes away! (Your editor actually avoided surgery for a staph-infected boil last year by using this simple trick. Good thing, too, as the doctor wanted a whopping $750 to do with sharp instruments what yours truly did for less than 12 cents worth of colloidal silver and a couple of pennies worth of clay from a health food store. The bottom line is that it really works!) If you get a serious internal infection and you prefer to use prescription antibiotics, why not ask your doctor about taking a little colloidal silver along with them, just to make sure? After all, MRSA and other infections from super pathogens are not something to mess around with. They can be a death sentence, and they are spreading rapidly into the population. Again, according to news reports, up to 30% of the people you come into contact with daily have MRSA actually living on their skin. That’s how prevalent it is, and why health authorities worldwide are so worried. The growth of MRSA and related super pathogen infections throughout the population is almost inevitable, because they are so easily spread from person to person and from public contact surface (such as door handles, bathroom faucets, countertops, shopping carts, etc) to contact surface. But as demonstrated in the Brigham-Young study detailed earlier in this report, antibiotic drugs that previously worked against the MRSA and other superbug infections but no longer do because of the mutations of the pathogens, actually begin to work again when silver is used in conjunction with the antibiotic! (We’re not doctors. But personally, we believe it is purely the silver that is working, and the antibiotics could probably be left out altogether. But hey…why take chances? If you have a suspected super-infection and your doctor agrees that you should take the two together for double protection, why not? We have had a number of our readers tell us that infections

L’Argento Colloidale cura le mortali infezioni da MRSA?!

-

Pag. 25 di 12

they suffered from that were unresponsive to prescription antibiotic drugs suddenly cleared up like magic when they began using colloidal silver along with their antibiotics!) The bottom line is this: Just because the medical bureaucrats don’t want you to know about it, doesn’t mean you can’t take maximum protective advantage of it. ------------------------------Tradotto da : mauro_lore@fastwebnet.it (Luglio 2011)

Per INFORMAZIONI su: - A.C.I. - Argento Colloidale Ionico 10 Ppm 528 Hz (Love Frequency) – (Mauro) cell. -328-5695699Email: mauro_lore@fastwebnet.it

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful