Marco Vangelisti

Informazione

Sovraccarico

Overload informativo
“la difficoltà che una persona può avere nel comprendere un problema e nel prendere decisioni che è causato dalla presenza di troppe informazioni”

Overload informativo

Overload informativo

UMBERTO ECO: “Con il suo eccesso di Informazione il web rappresenta una cultura che non ha messo niente in latenza e che a volte ci impedisce di capire”

 Quantità  Ridondanza  velocità

Overload informativo
dai 300 ai 600 messaggi pubblicitari via tv al giorno
 
 

ogni giorno vengono inviate 420 milioni di mail

 

 Ad

calcola che ogni anno vengano pubblicati oltre 15.000 riviste scientifiche e che in tutto il mondo si pubblichino oltre mille nuovi libri al giorno.
 Ogni
 Secondo

ogni minuto essi aggiungono 2.000 pagine alle conoscenze scientifiche umane. Ci vorrebbero cinque anni per leggere il materiale da loro prodotto in 24 ore.
 Si

L'ottanta per cento di tutti gli scienziati mai esistiti sono in vita oggi

giorno passa per Internet l'equivalente di 300 milioni di pagine di testo.
il Dott. Malcolm Todd, ex presidente

dell'Associazione Medica Americana, circa metà di tutta la conoscenza medica è superata dopo soli dieci anni

.

Overload informativo
Quantità informazioni > capacità cognitive umane

confusi, stressati, inefficaci, disorientati

Overload informativo
 

Multitasking

 

Frammentazione delle barriere di vita
 

Tendenza delle tecnologie a divenire invisibili
 

Ritmi di vita

Overload informativo
 

ansia da mancanza di informazioni
 

disinteresse

 

rifiuto delle informazioni
 

confirmation bias
 

tecno stress

 

comportamenti automatici
 

informazione spazzatura

Overload informativo
2 livelli 2) Tecnologie e artefatti cognitivi che manipolano, producono, inglobano e comunicano conoscenza (e, dunque, informazioni) -  Bisogni primari, necessari

1) Tecnologie e artefatti cognitivi che veicolano Informazione

- Bisogni indotti

Overload informativo

"L'uomo esagera gli impatti a breve termine delle nuove tecnologie mentre sottostima i mutamenti generati da esse a lungo termine”
Arthur C. Clarke

1) fare un uso sostenibili degli strumenti che veicolano le informazioni

 tutti

noi dovremo limitarci a produrre soltanto informazioni che sono essenziali, e nel modo più efficiente possibile, evitando sprechi e inutilità  un intervento delle istituzioni, con delle leggi e con obblighi più severi  Il tutto renderebbe lo sviluppo delle nuove tecnologie più sostenibile, con il vantaggio che potremo usufruire dell’usabilità dei nuovi artefatti cognitivi

Jakob Nielsen l’inquinamento del web e l’oveloading informativo
E l'inquinamento ha raggiunto anche i siti Web?
 "Sì, sotto altre forme, naturalmente. Due, in particolare: i blog e i documenti Pdf. Intendiamoci: ogni blog, preso di per sé, può essere qualcosa di carino. Ma se voglio trovare informazioni importanti, scientifiche, vado alla ricerca di articoli. E adesso è più difficile, perché tra i risultati, nei motori di ricerca, appaiono in massa i collegamenti a blog di altri utenti. Milioni".

2) Fare un uso sostenibile di artefatti cognitivi intesi come un qualcosa che manipola, produce, ingloba e comunica conoscenza (e dunque informazioni) sia direttamente sia nell’uso che ne faccio.
 Sicuramente

i criteri di essenzialità, efficacia ed efficienza sono ottimi punti di riferimento, un riferimento più che corretto quali siano effettivamente tali, e quali invece sono divenute “insostituibili” negli ultimi 40-50 anni, ma che in realtà non sono il frutto diretto di bisogni, ma sono divenuti bisogni artificiosamente, a seguito, anche, di esigenze commerciali

 chiedersi

Una ricerca, quella di Basex, negli USA, ha messo in evidenza come le interruzioni sul lavoro diano luogo ad una mancata produttività e ad un inevitabile costo per l’economia in generale: quantificato in circa 650 miliardi di dollari.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful