You are on page 1of 2

La Bibbia sull'ara

La presente tavola prende spunto da una domanda postami in qualit di nuovo Maestro delle Cerimonie e alla quale non seppi dare risposta al momento della sua formulazione. Il presente lavoro si basa fondamentalmente su una tavola di egual titolo, scritta dal Fr.: Giuseppe Cacopardi, membro del G.:O.:I.: da circa 60 anni, pi volte M.:V.: e Grande Rappresentante. stato inoltre Consigliere dell Ordine e Giudice della Corte Centrale, oltre che componente della Commissione Rituali. Oggi fa parte del Comitato Scientifico della rivista Hiram. La tavola stata pubblicata su Hiram n3/1993. Le premesse che portarono il Fr.: a trattare questo argomento furono delle considerazioni sull ammissione al G.:O.:I.: di Fr.: stranieri appartenenti a religioni diverse, ma pi in generale il problema del Libro Sacro sull Ara, secondo me, antico come la Massoneria stessa: se vero che la Massoneria moderna cristiana, dobbiamo considerare per che non nasce cattolica. E d altronde il carattere universale e sovra-religioso dell Ordine dovrebbe garantire il rispetto di tutti i Fr.: di confessioni o religioni diverse per quanto concerne il testo sacro di riferimento. Si potrebbero quindi avere sull ara, per ogni membro appartenente ad una religione diversa, il suo testo sacro di riferimento, aperto su una pagina particolare, che dovrebbe essere significativa ed evocativa al tempo stesso, in riferimento a quelli che sono i principi della Massoneria Universale. Per, e su questo concordo con una parte del pensiero del Fr.: Cacopardi, una parte della Bibbia non dovrebbe mai mancare sull Ara di nessuna Loggia, nemmeno in quelle dove non ci sia neanche un Fr.: cristiano o ebreo. Sottolineo le parole UNA PARTE DELLA BIBBIA, perch in realt quello che non dovrebbe mai mancare solo la parte della Bibbia dell Antico Testamento, come viene chiamato volgarmente. Questo perch solo ed esclusivamente nell Antico Testamento si narra della Costruzione del Tempio e delle vicende annesse. Comunque, essendo il Pentateuco, i Profeti e gli Agiografi tutti presenti anche nelle Bibbie cristiane, anche se in misure e ordini diversi (ricordiamo solo che il canone protestante coincide con quello ebraico, mentre quello cattolico pi ampio e raccoglie libri non universalmente riconosciuti), una Bibbia cristiana appare essere la scelta pi semplice. Questa scelta per non implica per una aperura su uno specifico brano, tant vero che riti diversi aprono su pagine diverse, e che nello stesso vecchio rituale si poteva scegliere fra Giovanni 1,1 e II Cronache 6,12 (La dedicazione del Tempio da parte di re Salomone). Purtroppo per, come il Fr.: Cacopardi fa notare, con la ratifica della Gran Loggia del 1997 che ha approvato il nuovo Rituale di Apprendista, e col Decreto di promulgazione n339/VG, abbiamo il realt una presa di posizione del G.:O.:I.: che sembra addirittura pi confessionale che religiosa. Si legge infatti, a caratteri maiuscoli: APRE IL LIBRO DELLA LEGGE SACRA PRIMA PAGINA DEL VANGELO DI GIOVANNI , e quindi ci ritroviamo tutti a sembrare cattolici; oppure, ma sembra esserci tolleranza a riguardo, dobbiamo disobbedire alla G.:L.: e al G.:M.:, pensando che non ci fosse malizia in quell ordine apparentemente perentorio. Secondo il Fr.: Cacopardi alla Bibbia sull'ara vanno riconosciuti e attribuiti due ruoli: di Libro Sacro col quale e sul quale invocare D-o, l'Ente o l'Essere Supremo in cui si crede, testimone e garante delta promessa solenne; e di utensile fra gli altri dell'Arte Muratoria. Nel ruolo di Libro Sacro potr quindi essere surrogata, a richiesta, dal Corano o altro Libro ritenuto Sacro, a patto per che tale testo chiarisca l'aspetto non semplice dell'ente o essere supremo. Nel ruolo di utensile essa non surrogabile e deve essere sempre aperta sull'ara: a quanto pare, sembra che nessun altro Libro Sacro rechi nomi di oggetti e di persone, parole e simboli del tempio e dei rituali, caratterizzanti con significato tradizionale unico la ritualit massonica regolare. Nel ruolo di utensile, durante i lavori massonici, della Bibbia e va ignorata ogni dottrina e visione teologica, religiosa o "razionalista"; a tal fine e per necessaria la scelta

attenta dei brani neutrali, collocabili "fra squadra e compasso", da poter essere accettati liberamente dal Massone tollerante o agnostico che creda nel G.:A.:D.:U.: Riporto quindi la breve lista di questi brani neutrali, tratta da una lista pi ampia, indicata dal Fr.: Cacopardi, con l argomento di cui si parla, ricordando che ogni Loggia libera di scegliere su quale brano aprire, in quanto nessun brano ufficiale , e tutti quelli riportati oltrepassa i landmarks turbando le coscienza consapevoli, libere da pregiudizi, tolleranti del pluralismo etico e religioso. Prima di chiudere con la lista, riporto per anche testualmente un pensiero del Fr.: finora citato: Penso e credo che il duplice ruolo della Bibbia vada diffuso e ribadito, conservando e difendendo all utensile di lavoro Bibbia" il posto assegnato dalla Tradizione, trasmesso e consegnato, ricevuto e accolto quale Grande Luce che nutre, orienta e qualifica il lavoro massonico regolare. La Commissione Rituali, che meritoriamente sta facendo luce fra le oscurit e le nebbie dei Rituali di secondo e terzo grado, potrebbe suggerire di espungere dal vigente Rituale di Apprendista l'indicazione, che pare "perentoria", di aprire all'Evangelo di Giovanni soltanto: a me pare necessario perch esso, preferito dai cattolici, divide dai protestanti e dagli ortodossi; oltrech essere, in luterana compagnia, antigiudaico. Per chiudere, prima dell elenco, una provocazione: all insegna del trinomio, libert uguaglianza fraternit, si potrebbe discutere in camera di Terzo sulla possibilit di scegliere su quale brano aprire per ogni camera, non solo per creare un identit di Loggia che ci distingua, ma soprattutto per creare un identit Massonica ragionata e ricercata, abbandonando quindi il dogma del cos perch qualcuno cos ha deciso , ma ricercando il cos perch dei Fr.: sulla via hanno ricercato, meditato e fatto scelte consapevoli . Mi auspico quindi che si possa discutere ancora sui brani in questione, magari con tavole di altri Fr.:, per giungere poi in camera di Terzo ad una votazione libera e fraterna che ci porter ad arricchire la nostra R.:L.: I veri Amici di un altra caratteristica unica e peculiare. Riferimenti Biblici Soggetto Apprendista Esodo 3,5 Ruth 4,1 Salmi 133 I Re 7, 21 Genesi 22, 1-15 Genesi 28, 10-22 Levitico 19, 18 Giovanni 1, 1 Mos al roveto ardente, terra santa Matrimonio di Ruth con Boaz Usato negli U.S.A. in tutti i gradi L amore fraterno * Colonne Sacrificio di Isacco (Ubbidienza) Scala di Giacobbe Ama il prossimo tuo come te stesso L inizio la Parola Compagno Amos 7, 7 I Re 8 II Cronache 3, 17 Il Signore con il filo a piombo La consacrazione del tempio * Colonne Maestro Qohelet 12 I Re 8 II Cronache 7, 12-42 Salmi 23 I Re 5, 10 Il tempo favorevole per cercare D-o La consacrazione del tempio La consacrazione del tempio Il Signore il mio pastore * L alleanza di Salomone e Hiram Usato in U.S.A. Usato in U.S.A. Note