You are on page 1of 32

PattiniNews

Anno 05
Diario di ruote...in linea numero 21
luglio 2007

Tra Branco e PPUG

expeditions PPUG

tte
RollerDay zerose

Le reti di PattiniNews

Le iniziative della nostra associazione nel territorio

sommario e anticipazioni

Due soci speciali p. 3 L’attività del Branco PattiniNews e di tutto il
PPUG, coordinato dalla nostra associazione, è
Il PPUG nelle Marche pp. 4 - 8 stata veramente vivace nel primo semestre
2007. A numerosi sforzi per l’organizzazione di
Classici PPUG p. 9 attività promozionali sono corrisposte anche
occasioni di grande socializzazione e diverti-
Pasquetta a Parma pp. 10 - 13 mento realizzate da altri, a cui semplicemente
abbiamo partecipato.
La Martesana pp. 14 - 15
Ecco il motivo del titolo di questo numero:
PattiniNews intensifica gli sforzi sul piano loca-
www.pattininews.it p. 16
le, nonostante le forze talvolta veramente esi-
Dire, fare, associare... p. 17
gue e assiste all’ampio e ormai autonomo volo
del movimento consolidato e riconosciuto in
Le reti di PattiniNews pp. 18-19 tutt’Italia.
Si alternano nelle pagine del nostro ventunesi-
A Trento p. 20 mo numero i racconti e le immagini di iniziative
nel nostro contesto territoriale, dalla Festa
Alpe Adria Roller pp. 22-25 dello Sport a Conselve alla partecipazione
all’Esecutivo dell’area Sport del Comune di
RollerDay a Legnaro pp. 26 Padova, dal RollerDay di Legnaro alla novità
rappresentata dalle attività con i bambini a
Hockey in-line pp. 27
Saonara. E poi le “expeditions” in terra d’Emilia
e di Romagna, lungo i Navigli milanesi, sotto le
A S. Moritz pp. 28-31
Alpi o lungo l’azzurro Adriatico.
PattiniNews. Diario di ruote...in C’è un po’ di tutto, senza dimenticare l’hockey
linea non è in vendita, bensì pro- in-line parzialmente a riposo e i prossimi
dotto con fondi propri degli ade- appuntamenti.
renti. Tuttavia sono bene accetti La Redazione - pur esprimendo la propria sod-
eventuali contributi per le spese disfazione per la ricchezza delle proposte in
di cartucce e fotocopie. E’ possi- calendario a vario livello - non può esimersi dal
bile scaricare gratuitamente la
constatare con dispiacere che
nostra rivista dalle downloads del
sito.

Diario a rischio?
Da cinMancano collaboratori....

PattiniNews gennaio 2007
2

Due soci speciali

Gianni è fotografo per passione, pro- Sabrina è ormai quasi una vecchia
venenendo da tutt’altra esperienza socia, conosciuta per avere disegnato
professionale. le magliette AFRIsKAte e numerosi
Ama tutto lo sport, soprattutto volantini che hanno promosso le mani-
l’atletica e la pallavolo, ma da un po’ di festazioni di PattiniNews.
tempo apprezza anche il mondo delle Non perde occasione per impreziosire
rotelle. Lo abbiamo conosciuto per con la sua creatività e il suo intuito
caso a una manifestazione sportiva in qualsiasi iniziativa, anche la più picco-
cui eravamo semplici spettatori. la. E’ stata notata anche da altre
Da allora è stato per noi un grandissi- associazioni sportive e culturali, che
mo amico, che ha seguito con pazien- ce l’hanno chiesta in prestito...e di
za e affetto le squadre giovanili del questo siamo veramente felici!
Ghosts, ha immortalato i senior Fox Recentemente ha contribuito alla
in una delle loro imprese, ha parteci- realizzazione di un bellissimo portale
pato alle (qualche volta) folli expedi- per far giocare con i pattini i bambini
tions PPUG e manifestazioni targate e ha regalato i loghi indossati da
PattiniNews. almeno 170 pattinatori che hanno
Da quando Gianni è con noi, abbiamo partecipato al RollerDay.
non solo le mani più libere per dedi- Anche per Sabrina è stata allestita
carci alle consuete attività, ma anche nel nostro sito una galleria immagini
e soprattutto delle splendide immagi- che arricchiamo via via con le sue
ni per ricordare il nostro bellissimo opere.
stare insieme. Lo ringraziamo anche Oh! Dimenticavamo! La nostra pittri-
qui per la sua dedizione, il suo spirito ce ha fatto con PattiniNews i primi 10
di adattamento, la sua piacevole com- km in pattini di molti altri che verran-
pagnia! no!

PattiniNews gennaio 2007
3

Paolo&Marta. che fiato ne ha da vendere.. Capobranco.il vero pattinatore va! Il tempo non un pochino. Pazienza. formaggi. Giorgio. ma appena appena. Giove Pluvio ha voluto tormentarci Ah sì. ne di Rollerata Running Wheels.. Ma tempo 4. verdurine.. Ci siamo andato storto.ma più sicure. ma cuore dai cinque di PattiniNews! . giornata ugualmente! All'arrivo Fefè come ci aspettavamo. Jak. perchè logo e Giacomo le ha realizzate!). hanno senz'altro dissuaso i più dal recarsi stiamo bene e c'è tempo di contiuare a a Macerata per una delle uscite più attese sgranare gli occhi sul verde e le case di dell'anno. Si chiacchiera e si distribuisce la borsetta con i regali. un po' faticosamente perchè si propone una bellissima novità: le spille per- scivola molto..fa freddo veramente. prodotti gastronomici locali.. con un "arrotino-pattinino": è Max Bavieri. torte dolci e salate.. che costretti ad approfittare di ruote meno ci accompagnerà fino al confine comunale ecologiche. Max. calore enorme. la pattinata è si imbacuccano e partono.Montecosaro Le piogge diffuse su tutta la penisola non ci sentiamo mai abbandonati un attimo.com'è il motto?? finita. come sem- tutti? Non dimentichiamo anche un podi- pre.5 km e tutti sono già il furgone della Polizia Municipale. C'è auto. Il sonalizzate Rollerata e molto di più (ogni fiato non è uguale per tutti. Qualcuno sale in auto per non rischiare i cuscinetti.. sta.niente è due moto e una bici di sostegno. decidono di risparmiare la spesa. Dopo una serata piacevolissima davanti a pizze sfornate a ripetizione e una InBoSkate e Andrea il Tom.. Non è facile pattinare con le Grazie a Fernando e a Giovanna. Licenziamo l'ambu- dentate..lo diciamo comunque caldissimi! Si riparte? I più fin d'ora . Ormai piove per affidarci in una sorta di staffetta ai decisamente. Finita. Giovanna. accolti trionfal- di intrattenerci con battute.) ripren- Ore 10.. con l'aiuto anche di simpatia degli amici di Macerata. A Montecosaro un trionfo di Fernando.. le strade sono un po' acci- colleghi di altri comuni. il ragazzo di Giada che ci segue con i suoi mezzi. Lucio fondo. ma il paesaggio è stupendo. frizzi e lazzi mente da Fefè e Giovanna e decisissimi a e l'aiuto del megafono PPUG. Ma un manipolo di coraggiosi. Dietro di noi il mezzo di soccorso confidavano totalmente nell'organizzazio. tutto perfetto. saggiamente. altri invece proibirci le discese. Nelly&Davide. ma non è un gran problema. che pietra. vini. Bello! alla prima tappa i più veloci rallentano per Grandiosa organizzazione. è stata una bellissima è dei migliori. e il gruppo ogni componendell'associazione ha prodotto un tanto si sgrana. puntualissimi davanti al Centro dono i pattini. se non smette ti già sabato verso Sud. i più saggi riparano nelle Commerciale Valchienti di Macerata. pane. in salita non si riesce a spingere e lanza: andrà tutto benissimo e decidiamo di gli organizzatori. ma stiamo tinata grigia e umida..è stata davvero riuscitissima! temerari (veramente temerari. E procede. ma che . Giungono godersi l'accoglienza marchigiana fino in anche le telefonate di Mattia Luconi. Macerata . sono parti. partecipi notte tutti insieme come in gita scolastica. comunque. PattiniNews gennaio 2007 4 . grazie di strade bagnate e in queste pendenze. compattare il Branco. Claudio e Silvia hanno affrontato una mat.

gli unici due rap. tornare al punto di la pattinata. Da adesso in poi il percorso diventa meraviglioso. convinto attesa per l'ultima maglia rosa di Loris Giovanna a non lasciarci e salutato e siamo pronti a partire.-) . il primo tratto ci è sem. Francesca. gliosamente conquistati. la sabbia. andare verso troppo lo ha costretto ad abbandonare nord fino a Cupra...San del simpatico bar "Ciao Ciao" che ha Benedetto. troppo mattinieri . Un attimo di netto la bottiglietta d'acqua. in Dopo essermi fatta riempire dal rubi- tenuta personale. E' stato bello vedere la cameriera che presentanti non marchigiani partono da lentamente perdeva i colpi confusa dalla Bologna..... .errore subito recuperato.San Benedetto del Tronto Chi lo dice che bisogna esse.. Il sole ancora più verso un'incantevole e curatissima San caldo. Via! Sarà che eravamo tutti sempre più intensa. primi profumi dell'estate. re una giornata davvero Ed eccoci comodamente seduti al tavolo unica. Cupra Marittima .un po' più pesanti si parte incontro e poi ripartire in direzione sud in direzione sud. zato per inzuppare i suoi amaretti orgo- ratese Giovanna..-) . i viali sostanziali soste ci ritroviamo al punto alberati e curatissimi che caratterizza- di partenza.nemmeno vicino a noi e al nostro appetito.ma svincolo.. la voglia di far girare le ruote Benedetto..Due ore in cui ci facevano no San Benedetto offrono una sceno- da sfondo le palme..che meraviglia di ciclabile! avuto la (s?)fortuna di trovarsi così Con partenza mattutina .sarà che pattinare accanto al lavoro aveva voglia di distrarsi insieme a mare illuminato dal sole della mattina è noi.i grafia davvero emozionante per questi PattiniNews gennaio 2007 6 . Fernando.. Luciano in tenuta InBoSkate e "creatività" del nostro tavolo. Dopo due ore senza non ci lascia mai un momento. Il programma è Alessandro che qualche impegno di di iniziare a metà strada. Oltre al mare che brato brevissimo.. Recuperiamo lungo freschi e riposati...una cosa semplice al volo. 25 aprile . davvero incantevole. Che ne dite re in tanti per rendere una di un bocconcino giusto giusto per pla- giornata speciale? Anche in care l'accenno di fame? pochi ma buoni si può rende.Ad nulla al pari di un Fefè che accettava attenderci in simpaticissima e davvero volentieri tutti i goccini di caffé avan- carina maglia rosa della Rollerata mace.. avevamo tante cose la strada il velocissimo anche se un po' da raccontarci dopo mesi in cui non ci si "rigido" Angelo che dopo una mattina di vedeva...Cupramarittima . bello Benedetta con tenuta un po' più estiva vedere Luciano che faceva girare furti- perché il caldo si stava facendo sentire vamente sotto il tavolo gli amaretti por- seriamente afrontano il per niente tati da casa dopo che Loris e trafficato viaggio che li porta (udite Alessandro hanno serenamente mangia- udite) PUNTUALI all'appuntamento a to il loro panino portato da casa sbricio- Grottammare perdendosi solo all'ultimo lando sulla tovaglia del locale ... il mare. Alessandro e... Michele. Giada. Claudio...

Una volta riparti- no si è offerto di fare un paio di scat..la ciclabile è ancora un rappresentante?" lunga. un ragazzo in macchina ci comu- no.San Benedetto del Tronto Stanchi ma con la voglia di godersela fino alla fine ripartiamo.lo guardiamo tutti come fosse un foto. sono le amicizie e della nostra passione..ce li siamo appena tolti i patti- delle macchine fotografiche in equili.. ni!!!! Fernando pescando argomenti da brio sulle rocce. Così sedu- senso di libertà che solo i pattini sanno ti sulle sedie pronte per il concerto dare.come chi nica che la pista di pattinaggio a San ha disegnato il sorriso sul basso rilievo Benedetto è aperta. altre li hanno impreziositi. ogni dove comincia a parlarci.. Via Via Via... della sante che impietosito dal nostro teatri. to alla domanda di Claudio "Ma chi era. Cupra Marittima . un altro momento di aggregazio- pattinare con il mare in ogni direzione ne e di conferma del calore delle nostre in cui si sposta il tuo sguardo. gerci sparati alla fine di quella giornata donando i pensieri della quotidianità al e separarci gli uni dagli altri.calma ci siamo di un appeso (tipo quello dei tarocchi). La caratteristica to per niente male ci prendiamo l'ultima di questo posto.foto.. lungo la ciclabile c'erano diversi giardini a tema (alcuni ancora in costruzione).. pattini.fa manovra e Era decisamente il momento di pausa torna a proporci la pista di pattinag- necessario. Le tutti alle macchine.. pista e di altre cose.. molto più spe- diti e un po' scompattati.. acrobazie alieno.. godendoci il sole ed un gela- portati lungo il molo. arriaviamo alla fine di questo tragitto meraviglioso.Ad impreziosire ancora di più un lungomare già indescrivibile. PattiniNews gennaio 2007 7 . appena tolti i pattini.. Una breve (?!?) deviazione ci ha della sera...e poi finalmente il pas.All'ombra dell'or- mai storica scritta "Lavorare Lavorare Lavorare Preferisco Il Rumore Del Mare" al centro di San Benedetto ci sembrava un po' troppo presto per diri- dieci amici su ruote che stanno abban.... i piedi liberi dai solite scritte ne hanno rovinato qualcu... ti. grandi pietre bianche ognuna caratte. Quando finalmente siamo nuovamente rizzata da un proprio basso rilievo..autoscatti.. ma sempre pronti ad aspettarci. In molti convinti che chi ha detto che la strada da fare a sud era lunga esattamente come quella fatta in direzione nord abbia mentito spudora- tamente. il momento delle gio. oasi vere e proprie.. come se non bastasse pausa.

in scena della Guest Star questa festa raccontata nelle pagine successive. di profumi ponenti del Moto Club Dragone.. Fernando ci riprende tutti dicendo che Ha debuttato nel PPUG con un’organiz- avevamo appena parlato con un campio. Mauro e rilassati di quando si era partiti e con Motodrago di Fano si è fatto carico da un altro bellissimo ricordo pieno di solo di cena e pranzo luculliani e con emozioni da portare dentro di noi. Così con l'entrata una splendida gita alla Gola del Furlo. Quello era verile anche il Roller Club Metauro con Massimiliano Presti.. fondo stradale e dislivelli. Grazie a Benedetta Mauro per avreci fatto scoprire questo scorcio d’Italia. Si risale in macchina stanchi. Rollerata di Macerata al RollerDay 06 (sopra) e sulla strada Un anfratto delle Marmitte dei Giganti (sopra) e parte del verso Montecosaro (sotto) PPUG sulla strada del ritorno (sotto) PattiniNews gennaio 2007 8 . zazione impeccabile nel periodo prima- ne mondiale di Pattinaggio. della liberazione volge al termine. ha intensi e del calore e della simpatia sostenuto i pattinatori durante la pas- delle persone che ancora una volta ci seggiata. non semplicissima quanto a hanno aperto le porte delle loro case e e delle loro terre. Ancora Marche. Un l’aiuto di Sara e Laura e di alcuni com- ricordo di posti bellissimi. più sereni Il “cicerone” del PPUG.

PattiniNews gennaio 2007 5 . per di elementi naturali. Valerio ed Emanuele. piene di stimolanti saliscendi.La gita è ini. Fatta! Anche questa vacanza (pur- nottato in deliziosi bungalows lungo il troppo) è andata. preoccupato che le pance piene di delizie locali. chiere sempre fruttuose. le ruote tutto vada liscio. e Paolo&Marta. in realtà va tutto bene. zio Cuneo che ha ricompattato il gruppo degli InBoSkate. hockeisti doc.. fossili e . di corsa a caratteristica "moretta" e due passi nel mangiare: quanto! cibi buonissimi per porto: il solito bel modo di socializzare tutti e stiamo di nuovo tutti insieme tra un bicchiere di vino e quattro chiac. dove Mauro e qualche membro del motoclub attendevano puntuali. Mantova. La new Una sola caduta abbastanza innocente.una vera una cena luculliana terminata con la aquila! Finita la visita al museo. per ritrovarsi davvero in tanti Silvia davanti alla classica "colazione imperia- le". Perchè perdere un una guida ci attende per raccontarci la solo momento di divertimento? Mauro. considerata la Noi stiamo con un gruppo di Fano. le corso.. e anche se il gruppo sgranandosi fa orecchie piene dei racconti sulle aquile.. Udine. Verona. Un'ultima stretta alle ruote e il ser- pentone di auto si è diretto verso Calmazzo. scam- presenza di diversi capibranco del PPUG. nascita della stretta valle e la presenza Sara e Laura ci aspettavano a Fano.nia. biando informazioni e idee in buona armo- I pattinatori giunti da fuori hanno per. entry del Roller Club Metauro è stata una per il resto dal piccino di sei anni al più proposta davvero riuscita.saggio di 78 (ragazzi! voglio arrivarci ziata per i più sabato pomeriggio. Fernando. Al passo Bologna. mare. quando anch'io così!) tutti si divertono. Sorpresa! Ci sono anche i perugini Vincenzo.conoscendo persone nuove e simpatiche. che è dav- sono partite da Padova. Puntuali auto rigurgitanti di pattini ed entusiasmo percorriamo la gola del Furlo. siamo tanti e si aggiungono pat- trascorso il fine settimana tra tinatori nuovi per noi.. La Gola del Furlo con Roller Club Metauro Una cinquantina di persone che hanno Insomma. ma nuovi anche a l'Adriatico e le colline marchigiane son questi raduni: il PPUG cresce! Bello il per- tornate con gli occhi pieni di verde. vero di una bellezza mozzafiato. un po' dannare Mauro.

come si semplicità.. 7 Cani .”il vero pattinatore va!” Come sempre grandiosa l’accoglienza Ma grandissima è stata l’accoglienza dei degli amici Bolognesi e la chicca delle pattinatori di Bassano. I classici del PPUG Della Modena Vignola ormai Anche la gita alle Valli del parrebbe non ci fosse più Brenta. Una cinquantina di pista ciclabile in uno splendido panora- chilometri tra andata e ritorno tutti su ma di frutteti per circa 32 km comples- pista ciclabile in alcuni tratti un po’ sivamente con leggeri dislivelli di nes- stretta. che hanno costretto a un nuovo. farci trovare le ciliegie mature! Fortunatamente i partecipanti l’hanno Come sempre impeccabile. organizzata dai Top niente da dire. dice.. all’asciutto per una sessantina di perso- Come sempre numerosi e partecipi i ne. ogni volta ogni scorcio è piacevole e renziali. PattiniNews gennaio 2007 9 . nella sua buttata in ridere e del resto.. l’organizzazione. Castelnuovo La passeggiata si svolge interamente su Rangone. dopo 4 anni InLine Skating di Bassano che la percorriamo con il sta diventando un classico. Ma ogni volta possiamo Quest’anno sarà ricordata pur- apprezzare il paesaggio e il fluire delle troppo per una serie di acquazzoni tor- persone in cerca di riposo e aria pulita. che hanno alle- tigelel sul prato. Il PPUG è stato ristorato e rincuo- nostri ospiti.. grappa Modena per poi attraversare i piccoli locale: cosa poter desiderare di più? centri di Spilamberto. coccolati dalla fami- stito un pranzo stupefacente e glia di Lucio degli InBoSkate. ma sempre godibile! suna difficoltà. La passeggiata prende le mosse dal rato con leccornie di tutti i tipi e la Centro Commerciale “La Rotonda di richiestissima “tagliatella”. quest’anno più che mai. dato che imprevisto ammollo i cuscinetti e a pat- gli InBoSkate sono riusciti anche a tinare battendo letteralmente i denti. PPUG.

zati all’incrocio di Gramignazzo (a Che tempo ragazzi! Sfavillavano. su… gente di tutte le età e di ogni predispo- Noi da Padova siamo partiti “gasati” alle sizione pattinifera – chi pronto alle 7. stupenda quantità di bimbi e non essere puntuali lasciava il posto uni. dei Miranesi. Baby come Jak. ma la nostra più bello che negli anni precedenti. ragazzini: dal più piccolo nel carrettino camente all’allegria. Indossavano la maglietta PN anche grande gotico sulla schiena).po. i soci più ranno e ogni volta è molto bello. po-po-po-po’ Mattia è arrivato puntualissimo ovvia- Una gita sul Po. Ale - facevano gli onori di casa. La Meg presiden. E perfino un cagnolino dalla e Jak.. E un’impres- che macinavamo km la preoccupazione di sionante. ma sempre sostenuto. sennò non sarebbe Mattia! E mentre rilasciava Ragazzi. Una gita sul Po. quelle rosse dei Insomma non avremo battuto i Bassanesi…. trainato da papà ai giovanotti robusti ziale portava Capobranco. A seguire Gianni&Gioia con le bici passeggiata impettita.pò! Una gita sul Po. in zaino della e poi Uea ed Elisa. quelle blu Giuliana e quelli del MorrisCamper. Lorenza. gendo un po’ tutti i gruppi. Marco. forse perché il tempo finalmente ha bella figura l’abbiamo fatta anche noi! premiato gli sforzi dei Parma Skating. yeah! mente strombazzando.. ogni tanto reclamava la sosta-pipì.. PattiniNews gennaio 2007 10 . oh. godersi il vento e il sole. un po’ in ansia come tutte le volte corse. che gita sul Po! Non posso dire interviste da star a TV Parma.po. le magliette gialle degli furgoni di Veronesi. Siamo arrivati puntualissimi come non ma per il resto stava buono buono a mai e come per magia si sono materializ. oltre Gramignazzo c’è UN incrocio) un tot di alle nostre. Il percorso è stato ancora Bassanesi e i Veronesi. Sia detto per la cro. 103 persone! E la TV! E il Culatello! Bici e pattini allegramente mescolati. colibrì. E…ma andiamo con ordine. chi tranquillo e beato nelle retro- che c’è strada da fare. ma mano a mano vie. coinvol- insuperabile solo perché altre ne ver.Egizio.. Giorgio di Mantova InBoSkate (la bella Skatemoss l’ha per- (PattiniNews nell’anima) e poi tutti gli sonalizzata con il suo nome scritto in un altri.30. ma … pacati . GRUista Gloria: per nulla spaventato dalle corse della sua bravissima padron- naca: 4 hockeisti 4 alla gita sul Po!!! cina.

L’organizzazione zione di chi arriva di fronte.po. da dirsi sono sempre tantissime. mente scarsissimi i dislivelli. con la da ruote seminuove e cuscinetti puliti terra costellata di puntini colorati. tanto. per un bel sette piccine. Una gita sul Po. giano serviti dal grande Mattia.pò! a cui Giove Pluvio non è mai stato ed Elisa.E tanta Bello bello bello. to una media di 24 km/h.. Bravi i era perfetta: gli antipasti sui tavoli. chie.. In scia con la scatenata Baby ho tenu- no incuriositi…casali di pietra. perfino i papaveri hanno fatto capoli. Tagliatella. Mangiato Branco grosso che abbiamo portato. per cui è facile appa..po. e forse perché era nuovo…Ma comunque poi…anche delle mie gambe. le cose pattinatori nel passaggio). mi sembrava di esse- gente anche in senso contrario. della presenza rumorosa e molto favorevole. debutto di Mary e Babette in gita. L’accoglienza alla pausa pranzo è stata Il tragitto si è svolto tutto su un trionfale: Parmensi con il dono del- asfalto praticamente perfetto. con un contribu- comprese persone tutte nuove. gentilmente sospinta da Zio Cuneo. Gianni to piccolissimo! Ho approfittato del (il nostro fotografo ufficiale). mangiato bene. tutto Apprezzatissimi i passaggi dei facile davvero. natural. verdissimo. i provinciale (i numerosi Parma Skating gruppi un po’ hanno fatto gruppo tra hanno fermato il traffico e aiutato i loro. hanno fatto scintille (si fa per dire). si insinuava tra argini e ponti…. forse perché era positiva dei miei due ragazzi. i nostri ospiti che hanno studiato così primi a buffet. sorve- mente ero particolarmente felice: del gliato da Egizio e Marco. con un l’ubiquità erano già lì a preparare un unico attraversamento di una strada pic nic regale. Tra l’altro la pista è Bassanesi tra i tavoli con la loro veramente larga. grappa tipica che andava iarsi e chiacchierare senza preoccupa. un po’ si sono mescolati. sì! Aiutate davvero splendido. del una gioia vedere così tante persone.. giù liscia come l’olio. l’acqua quieta del Po che po’. che ci re una campionessa come gli altri! salutava con sorrisi aperti. Gioia grande raduno per presentare Mauro PattiniNews gennaio 2007 11 . gli affettati e il parmi- bene questo itinerario! Io personal. con tutto e di più.

. Ha distribuito i volantino della contenta e orgogliosa di pattinare vici- prossima.po. si pre. Metauro ci aspettano con le moto di vicino ai ciclisti. Poi un gruppo si è fermato a così ricchi. vario e allegro. la pennichella sotto il sole e qual. stare insieme sia una cura formidabile tre altri hanno proseguito per procede. vicino a gente che lavora sodo sotto il sole amico. probabilmente! volta e vicino a gente che vedo una volta Dopo la mangiata. spicciolata al parcheggio di Grazie infinite naturalmente a tutti... vicino agli hockeisti. rumo- cio (pattinatore) e sulla pancia (motoci. gita all’altra hanno qualche centimetro che gavettone birichino. Sono orgogliosa po si è un po’ sgranato: chi veniva da che il nostro paziente “lavoro” quotidia- lontano ha pensato di anticipare un po’ no. Gramignazzo (a Gramignazzo c’è UN perché tutti hanno contribuito in un parcheggio) abbiamo atteso gli ultimi modo o nell’altro. nato questo movimento spontaneo e sentava battendo una mano sul polpac. Una gita sul Po.pò! Mauro motodrago ai partecipanti. nello stesso tempo organizzato. sim. vale una settimana di vacanza PattiniNews gennaio 2007 12 . Ritorno tranquillo e tutta la settimana e poi diventa giova- un po’ meno rumoroso. di tutti i nostri gruppi. attesissima gita alla Gola del no una Babette che fa i suoi primi 30 Furlo…lontana sì…ma troppo bella per km e a un Mattia che è un mito nel pat- rinunciare! Mauro e il suo Roller Club tinaggio italiano. Sono contenta. men. Sono convinta che il nostro vedere il Castello di Roccabianca. Arrivati alla scere bene tutti noi.po. ma grazie soprattut- con il prosecco di Morris e gli Ska-P di to a tutti i Parma Skating che riescono Jak.. un gemellaggio unico nella quasi tutti i giorni e che riscopro ogni storia. siamo ripartiti in più. Sono clista). qualche gioco sul all’anno. colorato. stesi sul prato con un plaid come si a organizzare così bene e sempre con il confà degnamente a una gita di sorriso: bravissimi! Per me una gita così Pasquetta. nissima in trasferta. porti frutti gli altri. Sono contenta che sia paticissimo. vicino a gente che vedo sostegno. contro molte magagne e che faccia cre- re con più tranquillità. lui e le sue donne. dato che il grup. roso. vicino ai ragazzi che da una prato.

ringrazio chi tutti a presto!!! mi ha mandato sms di complimenti. vi confido che alla vigilia ero un po' timo. Motodrago!).molto pensierino?)...Silvia..tempo L'unione fa la forza.Che sia di insegnamento e esempio 1965!). Maria.Bologna. perchè non potevo essere sicuro che sarebbe andato tutto liscio.Modena.per fortuna ce l'abbiamo fatta! Naturalmente non ho fatto tutto da solo.Bassano Ultima cosa:sono felice che lo spirito e del Grappa (Mauro questa è l'ultima la tipologia di manifestazione PPUG si volta che vi invito). Enrico..Verona. Udine..Piacenza (Franco sia ancora una volta fatto sentire campione del mondo forte.Treviso.Padova..Treviso. Alessandro. PPUG più numeroso dopo il S.siete arrivati in abbiamo già discusso per migliorarla tantissimi... Alla sera stessa su TV Parma è andato Lienz 2006 (Carlo.ci rifate un in onda servizio di due minuti.Per l'anno prossimo stupendo.. Giorgio.eravamo in 103.V per i nuovi gruppi che vogliono aggre- alle del Metauro (benvenuto garsi..nei prossimi giorni ci sarà l'artico- Pattinatori da lo sulla Gazzetta di Parma. raduno ancora. roso. bello.. Egizio.senza l'aiuto preziosissimo e fon- damentale di Paola.Bergamo.Candido.. Stefano.Non so sa dove incominciare.. Jonathan. Mattia Luconi-Parmaskating.Cento.credo e spero A nome di Parmaskating vi abbraccio che vi siate divertiti tutti.. Marco e Lorenza tutto que- sto non sarebbe stato possibile! PattiniNews gennaio 2007 13 .

se avesse che si va! A dire il vero si va a rallentato. Siamo in città. altro mondo. no. ma è ancora presto o è un quartiere tranquillo e sembra un paesino di 4 anime. tra case e comignoli.dai meno un sorriso. Giorgio sta partendo con la sua macchina alberi. ma in moto vedi proprio tutto. giornata sarà divertente. di questa mattina! Calma! Qualcuno vuole sce giornate oziose ai colibrì iperattivi e il grembiule al posto mio?". penso che come un pascià mando sms a Fiò: arrivia- mo! Ci aspettano tutti pronti. Poco dopo riviste e la TV ora la vedo attraverso Sirmione. Al li.. monte basso. perchè questa città che non ho che sono..un paesaggio ricco e "costruito". Siamo un po' in ansia. colline. la metropolitana. vecchiotti lenti.. aperto gli occhi sulla sua flemma la gior- re perchè ho proprio sonno e non colgo nata sarebbe stata positiva. ho negli occhi è piacevole vedere cose nuove! Ho fame e immagini di scorci cittadini. tutto più vici- stile Mary Poppins e che ieri ho promes. le Monte Alto. grill. no so!". tita. La racconto a modo mio. capo le va incontro: mi dia due brioche. auto. è tardi. qua!?". monti. Per me la gita sulla Martesana è stata bancone una signora con gli occhi semi- una vera vacanza.. Seduta so a Mauri e Mauro di esserci. Incantevole Martesana! Quando penso a Milano. correggo ormai sveglia e diver- acque. edifici di il capo pazientemente si ferma in auto- tutti i tipi. Tra caschi e l'impazienza del motociclista indaffarato brioche tenute tra anulare e mignolo. ancora visto e solo immaginata sui libri.. Dopo baci e strucchi e un paio di foto di rito. suggerisce il capo.sono. perso. Penso che nel frattempo bello. Ho e le palme aperte in segno di pietà urla vinto la pigrizia che ogni tanto coglie sopra le voci senili: "Sono qui dalle cinque anche le segretarie più zelanti e suggeri.zeppo di vecchiotti in gita. un'occhiata al cielo che pro. salici piangenti e buffi anatrocco. Eraldo ed Enrico ci scortano alle auto per lasciare maglie e calzoni e sostituirli con qualcosa di più adatto a una gita sui pattini... "Monte alto. Versando il ho colto l'invito del Capobranco. Qualche brontolio soffocato dovrà pulire in orario straordinario. pulita e il mio cappuccino con zampilli che poi fremente. che provano D'ora in poi dirò "quando pensavo a il telefonino per dire ad altri vecchiotti Milano". anche se si sente molta vita pulsare. metteva decisamente bene e alla quelle che vuole lei. emozionati. ma fatto con amore" e lì capisco che la mia basta un po' di aria frizzante e sono sve. il intorno a borse e carte stradali.. PattiniNews gennaio 2007 16 .. Il dal cuscino. si va. che alle latte su un triste fondo di caffè che sarà 6. Forse prode Carlo mi porge "un cappuccino bofonchio ancora quando salto su."dove semo. Non le strappa nem- maglietta pronta dalla sera prima. case.. come un tuffo in un chiusi per invocare tutta la sua pazienza. ma nessuno ci fa notare il ritardo. quei ne. peccato.30 aveva già la moto pronta. Viaggiare è glia anch'io..

..i nomi!) rompe nientepo- strappa espressioni di meraviglia che non podimeno che il carrello e deve tornare a riesco a contenere e se mi giro a guarda.. e case più primi dieci minuti. Io mi attardo un pochino indie- te le nostre zone. Non smetto di stupirmi. chi con la videocamera in Milanesi propongono una birretta. posso già vedere tartarughe vista). gliente trattoria dove le pance (dicono) aspettato.. essendo originari da tro. lizzare anche con i Milanesi. ponti di legno o di metallo legge.. non mollano e si va. chi correndo avanti e indietro noi mancano ancora un paio d'ore di viag- (instancabile Fiò!) per altre foto e ripre.non lo ricor- dove le persone ci guardano incuriosite. che galleggiano su piattaforme di picco. dato che è una pat- mie spalle non c'è altro che verde. che muscoli rassodati!Il gruppo resta tutto procede bene. non riesco a non fermarmi quando varie zone del Veneto.. I evoluzioni. dove Naviglio e Adda si sfiorano. chi con i quad. ra davvero lunga e si ritorna: urca! que- ro. ogni tanto incontriamo un paesetto sto sterrato e questa salita. Grazie a tutti i destinazione mangereccia di un'acco.. abbastanza compatto fino alla fine. do sosta in un parco fantastico. piedi (non so come. vedo qualcosa che mi piace: sono o non ta la pattinata a suo modo. meglio stare Sulla ciclabile cominciano a infittirsi le concentrati. Si fa presto a socia.. come se ci conoscessimo da tanto e ci si scambia indirizzi e numeri di tele. gio un po' faticoso. è l'ora che chi andando all'indietro. bravi cinque. Meglio così. Ma la strada da fare è anco- naviglio. Dura ripartire. Si sta bene anche a vera e indimenticabile gita PPUG!!! tavola. sono in vacanza? :)) Vabbè. un tinatrice molto esperta. dirò di tutti insieme si va e si continua a chiac- più: per la metà conoscono perfettamen.. Ognuno interpre. 200 metri moto. pensano le biciclette. e compiendo volge al desio. anzi. noi di provate e con i piedi martoriati. enorme. Due piccoli incidenti funestano i e siamo in paradiso..Arriviamo a Fara Gera d'Adda. molto stanchi se. pattinatori che ci hanno accompagnato. si deve accelerare. Emanuela non vede uno basse che ci accompagneranno fino alla scalino traditore e capitombola.. con la pazienza del fiume che invi- Uno sfilare di salici che lambiscono il ta al riposo. Senza nemmeno (almeno io lo sono!!!) ma davvero conten- troppa fatica arriviamo a destinazione. Si va. perchè alle grosse conseguenze..ma ci rimettiamo in ciclabile di pavè. i pattinatori di Milano e cinque questi Milanesi! Anche le persone più "foresti": i due di RollerVi.Un'ottima. sulla fono. ma procedendo ordinatamente ragazze di ogni età presenti: domani sai e dopo qualche aggiustamento al gruppo. pur PattiniNews + il nostro responsabile della potendo contare su appoggi e passaggi di sezione mantovana. E un altro amico campo di papaveri fiammeggiante mi milanese (. ma per testa. si riempiono troppo.l'ho perso di re l'acqua. colibrì PattiniNews gennaio 2007 17 . davamo! Le gambe vacillano. descritto i luoghi. segno che l'acqua non è limpida per nulla! verde. la tissimi della giornata. è brevissimo. acqua. facen- le ninfee e sentire la voce delle rane.acci. Incantevole Martesana! Il primo tratto accanto alle auto. senza fine. amici e conoscenti. chi prudentemente. chierare. Siamo circa venti.

con l’in. con sempre più colla. mazioni su un ampio arco di iniziative e Ci auguriamo che nei prossimi mesi nel forum trovino voce e spazio anche PattiniNews gennaio 2007 14 . quali il Le discussioni si stanno comunque Ghosts Padova. articoli e com- menti. Recentemente è stato fatto un coordinamento delle iniziative e alla incontro con alcuni potenziali collabo. Ancora limitata la frequentazione dei La stagione invernale vede come di forum ad argomenti specifici: l’hockey consueto un incremento degli articoli principalmente e avevnimenti sociali sull’hockey. carlo istruttore di hockey!!!! Procede a gonfie vele l’attività nel nostro sito web. della città. scelti tra i genitori dei ragazzi stampate. dando anche in un certo del Ghosts Padova proprio per fornire modo la misura dei gruppi coinvolti alcuni rudimenti per collaborare al nella discussione e incoraggiando nuovi sito. il forum ha contribuito al cura. gruppi a farsi avanti. gestione delle richieste delle copie ratori. che vio di comunicati stampa. I sostenitori delle “memoria storica” delle diverse inizia- giovanili di Veneto e Friuli godono di tive. zioni da parte di alcune società. Nel caso del calendario PPUG e classifiche e calendari aggiornati con dell’agenda. e le frequenti collabora. invio di foto. Nell’home aprono nel forum lo spazio per con- page sempre aggiornati i collegamenti fronti e arricchimenti e che danno la ai siti web degli Hot Wings di Milano e possibilità di conservare una sorta di di Forlì Hockey. Forum borazioni. l’Hockey Riccione. eventi e manifestazioni specifici. i Diavoli Bianco Rossi rivelando utili per organizzazione di di Vicenza. Ma PattiniNews accoglie infor.

Francesca e di Gianni Venturini) e per toriale e agonistica.2003 al La Voie Verte di Paolo e Marta PG 20 gennaio 2007. anpinline. remmydj. mentre Sabato è il giorno più basso con un totale di 296086 pagine visitate. con solo 27541 pagine visitate. Sanremo e di Piè dei RollerMo ficato. In media. mentre Passeggiate cittadine a Padova Sabato. particolar- contribuiscono a tenere alta l’atten. per i lettori del nostro Diario. Barby. dana. islandergoalie. Tutti loro nuove gallerie immagini. Nascita e distribuzione del calendario Motoraduno di Sant’Angelo in Vado Statistiche AFRIsKAte e Gufo Day PattiniNews a La Buona Dispensa 3005938 pagine viste dal 09. . Un saluto e un benvenuto ai nuovi iscritti nel sito: Nuove. con 196984 pagine visitate. Il massimo degli accessi lo Immagini dal Saharawi abbiamo Lunedì con un totale di 556188 pagine visitate. l'ora di massimo carico. PattiniNews gennaio 2007 15 . viso. Ivan. corazon86. Pattinata bolognese francizago. Nygagi. è verso le 14. Lelez3. www.rem. Il giorno più visita- to è stato Venerdì. Dunia. francesco. ama. Milano Turbigo giorgio. mente per l’hockey in-line (grazie zione sul nostro lavoro e a diffondere anche all’aiuto di Stefano e la pratica del pattinaggio e dell’hoc- key in-line nelle sue varie forme. gabo. febal. nonna Papera. 01 Novembre 2003 (2 pagine Freestyle: le foto di Andrea di visitate) è stato il giorno meno traf. max. kunegos. post. gege. l’hockey ghiaccio.it Iscritti Gallerie immagini 217 gli iscritti al sito PattiniNews! Negli ultimi mesi sono state inserite Sempre più numerosi i loro commenti. il nostro portafortuna 5. tizimotta. =smog=. blu. jons. mentre il minimo lo abbiamo alle ore Wungroedt. saluti nella shoutbox.cauzzi. le seguenti gallerie: campa274. 26 Maggio 2006 Stra Padova Viva (23489 pagine visitate).

nonostante l’inclusione tivo con tanto di punteggi. grazie all’ap- poggio dell’Associazione InLine Mirano e del Comune. siamo stati sostenuti anche da Manuel. ha il buto. delle pazienti istruzioni per mantenere giovanissimo allenatore del Ghosts una buona posizione. senso certo di promuovere il pattinag. ci sono stati rapporti nuovi e iniziative per le quali sono stati intensificati i rapporti con reti territoriali. dove abbiamo allestito. Anche il 2007 ha già visto alcune attività in questo senso. di alcuni soci nel mondo dell’hockey in Ostacolata da un tempo imprevedibile. Il 26 maggio siamo stati a Saonara.. associazione ha dato il proprio contri- palloni e. un divertente percorso di rollercross a cui ha partecipato una cin- quantina di ragazzi delle scuole elemen- La vocazione di PattiniNews . del tempo un’esperienza per noi nuovissima in cui passato a tenere mani grandi e piccole. gio in qualcunque forma.naturalmente pattini. Conselve.nonostan. tari e medie. Con i più piccoli del tutto disinteressato. nonostante siano sempre apprez. Ecco il perchè potremo parlare ad attività conclusa: dei percorsi di rollercross. di cui farle divertire “insieme”. line. Nel momento in cui esce questo Diario. ma anche eso. anche la Festa dello Sport a pattini . Ripsondono preva. organizzata dalla Polisportiva zione e dell’aggregazione. persone al pattinaggio in modo (per noi) Foto in basso: Rollercross a Saonara (foto di Michele . Padova lentemente bambini. Per questi ultimi tra l’altro te la partecipazione a imprese più o l’attività era inserita in un trofeo spor- meno titaniche.InLine Mirano) PattiniNews gennaio 2007 18 . sempre pronti a condividere il divertimento e a metter- si alla prova senza pudori e remore. naturalmente. e dal Comune. lo scopo di avvicinare le Foto in alto: Festa dello Sport a Conselve (foto scattata dal papà di Giovanni. A parte l’ormai conosciuto RollerDay di Legnaro. nate con i centri estivi di Brugine.. ma tutto sommato coronata dal succes- zatissime le passeggiate notturne in so. il più piccolo partecipante. paghi di poco e che ci regala- no quello che ogni volta attendiamo con trepidazione: enormi sorrisi e fiducia in quello che proponiamo. alla quale anche la nostra Portare in piazza bicchierini. tranquilli. PattiniNews è impegnata in alcune gior- prattutto di raggruppare le persone. ostacoli. che ha anch’esso.resta forse quella della promo.

Ma per restare a Tutta diversa la contesti territoriali storia con Saonara. non possiamo contatto più recen- non tornare a fare te. PattiniNews gennaio 2007 19 . purchè unito a quello degli Associazioni del Comune di Padova: una altri. Le reti di PattiniNews Reti. è arrivato quest’anno anche Se c’è una cosa che ci piace fare da un piccolo riconoscimento: siamo stati sempre e che ci piace ricordare a volte inseriti nel novero delle associazioni con un pizzico di orgoglio è il nostro chiamate a una cerimonia di premia- “fare rete”. non serve por. fatto di che ci hanno suppor. sostenendo senz’altro la strada per belle forme di con la nostra presenza un lavoro già collaborazione future. nella direzione molto ricco e vivace in quel territorio. con agganci informali e istituzio- . Come sempre.ha sentito parlare di partecipato ai lavori della Consulta noi per caso e per caso ci ha chiesto una dello Sport.. Non a caso il Branco ha zione per le attività sportive svolte nel continuato a esistere nonostante le territorio ed è stata per noi una gran- vicende personali. clusione di PattiniNews nell’Esecutivo tare un enorme contributo. che ci vede per acchiappare idee. nostra. è chiaramente ta pigrizia (di fatto noi vediamo spesso per la costanza con cui abbiamo sempre che non è così) . della promozione sportiva. che rompe qualsiasi luogo comune sui Se siamo stati richiamati a Conselve dipendenti pubblici e sulla loro presun- per la Festa dello Sport.. e come ci insegna il coli. Non a caso grazie a con i nostri “potenti mezzi” su un vero PattiniNews esiste la meravigliosa ed palco con Sindaco e Assessori per rice- enorme rete del vere una graditissi- PPUG in tutt’Italia. reti per mettere calzare i pattini quasi dalla nascita del insieme risorse. per diventare poi de soddisfazione sciamare numerosi associazione. “branco”. L’ultima novità è rappresentata dall’in- brì della fiaba africana. realtà decisamente più grossa e artico- E non a caso . e relazionali più pic. ne basta dell’Area Sport dell’Assemblea delle uno piccolo. nata grazie a un coli e. curiosità e com- tato nelle attività a prensione recipro- cui sia pure brevemente abbiamo fatto ca.siamo arrivati ancora una volta al nali i cui risvolti saranno tutti da veri- RollerDay di Legnaro.impiegata comunale cenno. ma targa. Reti per raccogliere persone. ma davvero riferimento alle reti intenso.tra entusiasmi e fatiche lata. nei momenti organizzativi e piccola manifestazione che ha aperto nelle attività formative. giunto nel 2007 ficare con un grosso impegno da parte alla quinta edizione. reti Da questo piccolo centro. Franca Bezzon .

Il gruppo è sempre Capobranco ruggisce di fierezza di fronte stato compatto: la sensazione forte è alla massa e con il megafono PPUG si piaz- stata comunque quella di essere già affia. gentilmente gira sui propri tac. Bene. più di quanto potesse far supporre disposizione dei partecipanti. fondo stradale. Chiacchiere si incro- un po' l'autostrada . Siamo in maggio..ci siamo ritrovati tra ciano volentieri. ci propone di scorta- luogo comunque quasi deputato alla prati.maaaammmaaaaa miaaa- ostento io. InBoSkate.:)) PattiniNews. Rollerata.. dal più gran- una sagra dell'asparago.... li in pose da macho. lo prendiamo Giunti alla ciclabile salutiamo rumorosa- come un allenamento supplementare! A mente tutti e ci prepariamo al ritorno. A fine pranzo. Trento . pappa.. ma è stava in cucina.. A Lavis tenza dei vigili del fuoco. gruppo parte veloce. improvvisamente leader di una bella sensazione quella di essere in un un gruppo di ciclisti. Ci siamo prepa... Ora siamo la ma i ciclisti lo prendono molto sul serio! Si bellezza di 9 gruppi includendo i Veronesi va. qualcuno fa la spola con la della ciclabile in città è stato un po' osti. GRU. meglio contro che di lato. Quelli nelle retrovie la area verde per decidere il da farsi per si organizzano scientificamente con for- il pranzo.fatto? vai Carlo! tito..parecchio. Skating La sagra! Siamo dentro a un capannone Group Comina.una vecchia caffè per qualcuno. Ma certo! ca del nostro sport. La signora che larghezza. fino a un cavalcavia traditore. sulla par- una conoscenza ancora recente. La pista ciclabile varia in digerire con i piedi scalzi. in tanti: dirò.dopo avere costeggiato per con la pancia piena.. La gente ci guarda ma rati in tranquillità per essere sicuri di nessuno dimostra fastidio. su tempi e modi. Un po' faticoso..quasi Mezzocorona Il capo ha chiamato a raduno i pattinatori contro tutte le leggi della natura l'abbia- nonostante la forzata assenza di mo ancora e sempre contro (nel mio caso. ma non c'è tempo per frutteti e pendii.mitico! de al più piccolo. e i con pavimento liscio come l'olio. ci regalano dei piatti conoscenza di quelli che hanno provato la di risotto. ma il vento è ancora un po'forte e ci Ritmo sostenuto per quanto lo permetta il viene una fame! Si torna indietro..e dai che si rico- RollerExtreme. re la biciclettata in paese.. cioè.. la bella sorpresa dell'incontro con Denis Grande! Noi ci sbellichiamo dalle risate...Mettiamo alla prova anche i musco- tro per stuzzicare ulteriormente l'appe. za davanti a tutti dettando ordini sulla tati. ma divertente... Un Zambana facciamo una sosta in una picco. Ma dura poco e in men che mincia! Con una pipa di tabacco usciamo non si dica . lezza gironzolare. Occupiamo esserci tutti e poi via! Il primo tratto volando i tavoli... una bel- Gialli per caso di Treviso. RollerVi. procede tutto il vento. perfino dopo il co.. chi.la più piccola. bene. PattiniNews gennaio 2007 20 . panorami. VeronaInLine e siamo partiti.. Due indigeni ciclisti ci segnalano mazione a imbuto/megafono.e anche vento e passo regolare... stretto e con il pavè. Decidiamo di proseguire qualche kilome. ed Elena di InLiNe Mirano..... no? novità in questa zona!) che ci costringe a ci sarà pure una madonnina che ci assiste! spingere un po' di più.mamma rappresentati dalla maglietta azzurra che mia che salita e . Verso la tarda mattinata si aaa che discesaaaaaaa!!! chi non sa frena- alza un vento dispettoso (non proprio una re sgrana il rosario..

una spalla per chi ha una passione come la mia? un abbraccio fortissimo a Silvia e un arrivederci a Grazie Marco del GRU di Udine e del tuo pensiero. farò sutura e gli opportuni controlli.. Cosa volete che siano 8 punti sul mento. Grazie a Giorgio di Mantova per lo spirto del pat- leito di Franco (GRU Udine). stretti intorno a qualcuno per terra. rato nei miei confronti.. Grazie Mauro RollerVi per le notizie che mi hai dibilmente a pattinare. sa. finire bene questa storia.. ci siamo quasi. E' caduta male e ha molte escoriazioni.. no? Invece procedendo ci accorgia- mo di un folto capannello di pattinatori. Sono una Grazie a Stefano di Pordenone per aver evidenzia- pattinatrice da sempre.. informata sulle sue personalissime esperienze.. la bella Verdiana che aveva sorriso fino a un attimo prima. senz'altro quello che hai fatto tu nel corso di questi to.. Sapremo dopo che Verdiana starà in ospe- richiesto. perchè in realtà in fuoriasse della rotula.è un buon momento per me. Ma è tran- quilla tra le cure di mamma e papà e le esperienza simile alla mia. ho imparato prima a pattinare to lo spirito del gruppo stretto tutto intorno a noi tre che a camminare (su continuo stimolo di mio papà. Non posso per. senza averli richiesti. ma anche di altri pattinatori. imbranate. Grazie pattinatori di Bergamo per le vostre cocco- Dopo l’incidente occorso a Verdiana sono le. PattiniNews gennaio 2007 21 . Incidenti e solidarietà Adesso viene la parte brutta della storia. lare. una gita così bella. Grazie Capobranco per le bellissime foto del Grazie ad Andrea di VeronaInLine per la tua pre-incidente.. Dispiace a tutti consta- tare che si tratta della più giovane. ex campione italiano di velocità) frequento il secon. A tutti Verdiana ha Grazie Bendi InBoskate per aver notato il partico- risposto così. Che pecca. attenzioni di pattinatori e riprende incre. sa di karat. . che ringrazio per avermi tinatore... dere l'occasione per presentarmi un poco anche su sol. mi si sono accesi i Grazie Giuliana pattininews per l'aggettivo adope- riflettori addosso. auguri. tutti. Qualcuno è caduto e l'asfalto è un po' sporco di sangue. Gli incontri del PPUG sono la mia vera E Grazie a tutti che in qualche modo si sono pre- passione. In effetti le storie dovrebbero finire bene.Ma dai facciamola anni. Grazie a Matteo di Bergamo per la foto affettuo- do anno del liceo artistico di Treviso e sono campiones. mento compreso. un occupati della mia salute. arrivati in redazione moltissimi messaggi di E ai pirates Milanés per il vostro sentito abbraccio. dale fino all'una di notte per una discreta Grazie Mattia Luconi Parma Skatting.. la scottatura di un braccio e di questi tre giorni sto proprio male.. da parte dei partecipanti.

ci vengono bido questo conglomerato e le ruote descritte le difficoltà della gita “facile”: affondano. in leggera discesa. fino all’arrivo che abile lavoro di regia. tro mi incita stupita. due casette di numero con i loro amici di Vicenza. Mi sembra di essere attoniti di chi ci stava attorno. preoccuparsi. ci si incappuccia con ponchi e cappauei inscindibili dagli aspetti organizzativi e e si parte con un minimo di apprensione per dalla precisissima scansione del tempo. tutti Mauro che non sapeva se ridere o chiere e rumori sono armonia. Il primissimo tratto è in Ho fatto il mio viaggio tranquillo con gli “paese”. ne. In un lampo siamo a Kranjska mente sballottata da un abbraccio all’al. i cuscinetti. ci tro. primo tra una bimba in giostra. precisa. con rocamboleschi cambi in no escluso. podimeno che un ortopedico pattinante. mi metti” secondo il girare di una nuvola sento una regina perché tutti loro. Trionfale l’accoglienza del GRU. dere. perciò di scarso interesse per la comunità quindi affrontiamo maltempo e sfighe che si aspetta notizie. semplicemente PPUG. scherzosa. ci fermiamo sempre compatti. ergo: alla cieca! tra gli sguardi modulo da compilare. in discesa e pure con i sasso. Piero continua imperterrito a ripren- la soluzione: abbiamo al seguito nientepo. Ma tranquilli! Con un piano. perché le stanze sono un ta discesa sassolinosa. ruote e viaaaa!!!! Corro che Loretta da die- no sulla casa vacanze e questo fa presagi. nuvolosi grigi si addensa. tutto un “cava e e lì. alla fine. mettendomi in mano chi Marisa senza riuscire a trovare il buco per un bicchiere. Gli Udinesi provano le radio tra sognato semplicemente picchi montani. domani sarà peg. chi un la testa. al ristorante Frida. Ci raduniamo di fronte zioni e quant’altro…Ma le emozioni di que. appena di là dal confi- sti giorni sono per molti versi “la gita”. sem- stanze. gli stivali di gomma che ci guarda con da. Con un po’ di pazienza prepariamo le aspettiamo. riprendere la posizione dell’animale con le gio. tutto luccica. salta fuori è lì lì. scaletta veloce e poi hop! Saltino per lini. Franco e “il Cozza” per fortuna la forte umidità ha reso mor- chiamano per il briefing. assemblandoci in gruppi. ma nessun problema. non trop. nessu. Gora. I boschi di gnomi e sacchi a pelo buttati qui mantelli sventolano. Ora siamo in un falso re frenate difficili. ma come fa? PattiniNews gennaio 2007 22 . un po’ a scalette. sono dolce. Mauro e Maurizio che bei gerani ai balconi e qualche bimbo con gentilmente mi hanno raccattata per stra. chiac. un po’ tutte aperte e comunicanti e siamo po’ pregando sant’ortopedico pattinante. chi un trancio di pizza. ragguagli. mi baciano e mi abbracciano velocità: giuro. avanguardie e retrovie e si procede. E in GRUppo affrontiamo la famigera- po per fortuna. il gruppo resta GRUppo. pre. Oltre a ciò. Alpe Adria Roller A volte i resoconti sono molto personali. ho indossato il poncho di con enormi sorrisi. ho perfino dormito e credo di avere curiosità. varie con il sorriso. Io non ho paura e faccio una curve cieche.

misura- senza Capo non è completa. sono contentissima. Gianenrico. PattiniNews gennaio 2007 23 . ho sempre velocità della luce dai Bolognesi Titti odiato il karaoke. fame da lupo. poi lanciatissimo. E’ ora di sociale ricchissimo. ecco il confine. il sole ci prova ci prova ci video. finalmente arriva ed è stato pure con un rintocco di campanella alle 7 di mat- promosso al corso di istruttore di hockey. gentile e riservato. per to per tutti noi. tutti si chiedono cosa cantiamo e cantiamo e cantiamo. Poche diamo la strada. quelli più attuali. ma il Branco aiuta. un “giù dalle brande” molto garba- e formaggi con la pivo. C’era nel programma. E poi noi veneti abbiamo addirittura il arriverà la bionda Elena InBoSkate a breve caffè a letto portato da Morris. il componente forse più “raffi- terzo: tra poco arriva il Capo. questa ti…. asciugamano. Sono stanca salone delle feste invece invita con dolci e anch’io. ma guarda un po’ come Totti e zio Cuneo. superata a è lanciato con il karaoke. Mauro si lascia andare in una gioia di staff tecnico. Come fratelli ci cambiamo con indumenti Anche Franco è dei nostri.circospezione. Briefing. sacchi a nudità e mi fa molto ridere. ma cena. Primo: ho una nelle stanze tutti passano in punta di piedi. Ridiamo come pazzi. per fortuna c’è lui a appena trascorsa è già in prima visione! Il raccogliere i più stanchi. li vogliamo tutti: chi alla spicciolata arriviamo un po’ tutti. piove. passa per le stanze tutti. no una doccia con la bottiglia e tanto di Vabbè…nanna? Doccetta e nanna. le cose portate un po’ dall’Italia po’ spappolata. che anche e si torna a casetta. lui. dai che ce la fai e se siamo fortuna. Alpe Adria Roller Sosta cicca e coccole al Cozza che si è Ora tocca alla gita di domani e ci radunia- distrutto per colpa del catrame e ripren. è un principi- no….mo in segreteria per i ragguagli. una gita nato” di questo composito gruppo. Ecco.ma sì! L’arcobaleno! Arriva in un è la gita di domani. to. chi quelli più antichi. momento di sosta birra. Ma che cielo. non ci si può passa per i tavoli come il papa benedicente lagnare e ci sveglia con una gentilezza e si fa anche lui il suo piattone di verdure sublime. ‘sti ragazzi! La giornata dondolate con i bimbi. E ciando sui brani. bistic- mangiano…Ma arrivo. tina. Giù c’è un casino. Ci siamo quasi tutti. Arrivano anche pelo e cuscini sparpagliati in un clima Lucio e le gemelle Greta&Giorgia. Gloria richiama sulle varie su…Gente che dorme per terra. i fatti: ci viene fatto vedere un aria si alternano. dapprima con asciutti senza pudori. secondo: ci ritroviamo tutti.tombola pittoresca di Pietro. ma siamo al Procediamo con video e foto. Invocato da to. che il mitico coperto e gli occhi sono pieni dei colori del Christian assembla in un attimo.Musica! Ora Christian si un piccolo tratto da sola. Faccio che c’è e dalle GRUine che hanno cucina- gli ultimi chilometri un po’ a fatica. l’umidità è altissima e mi sento un bevande. Pioggerellina e sbruffi di parole. una manciata di secondi con una prova. Maurizio fa perfi. quando è in luna buona.

RollerVi ha la peggio e infatti sarà medica- io no. Ora ci siamo tutti e originali? Zio Cuneo scende componendo possiamo partire.. troppe gite sotto l’acqua e li lascio lì. imbandite. Il cielo promette te cadute: Totti e un giovane pordenonese bene. Dopo un tratto tranquillo. altrimenti non si spiegherebbe il con la maglietta PattiniNews! E si fa vivo fatto che sono ancora intera e relativa- anche Giorgio. a me questo da una parte all’altra come nello sci estre- aspetto dà un’emozione particolare…non mo. e di più!”) al camper di Gianenrico e genti. falso all’insù. Bello gia. con piano. solo un difficili e tutto si fa. il momento gri- ragazze della segreteria. per un saluto a tutto il mente riposata. ottima. che raccolgono le iscrizioni di mi perdoneranno se la butto un po’ in ride- quelli che arrivano: Skating Club Comina e re raccontando il resto…Le discese più TopInLine di Bassano. e proseguo con merendine. Arrivo al punto allucinante dell’andata. Ci aspettano tavole avventurarsi. tea. E ruota posteriore… poi il caffè e poi i liquori e le ciliegine PattiniNews gennaio 2007 24 .cos’è ‘sta cosa…? Cieca.. Stefano piccolo e Stefano bilissime GRuine. Arrivo giù con l’aiuto di una bici so…come un pezzo di storia vicino a noi. due tornanti.. capitanate da gio della giornata. nell’ultimo pezzo (non mi era mai succes- come un pezzo di storia che siamo anche so!!!) e siamo in austria! Il ritorno è tran- noi. chiama sapete chi? Mattia! Mattia davvero questo bosco. seguita da dolci a volontà. Ma Wungroedt si distrae PPUG. La pista si presenta dei cerchi come una ballerina: non lo guar- subito splendida. cioccolata. ma Mauri di Qualche zelante ancora pulisce cuscinetti. è bellissimo. ci tuffiamo nella mo aiuto perché la pendenza fa alzare la pasta. per me.pausa “di tutto Donatella che mi consola con chiacchiere. Pausa caffè (non solo: pavesino. salite. se non a sca- sono supportati dai Bassanesi nei punti più lette. Alpe Adria Roller Colazione ricchissima. Ma gli amici infortunati Alessia. le signora: una deliziosa coccola. I GRUini impossibile scendere. la prima un attimo. Diciamo subito che si registrano tre brut- chi. fortuna. Leggera pendenza. to due volte sul ginocchio e sarà ingessato Arriviamo al punto di partenza con le alla sera al polso. Mitico. Peccato. ci giurerei che è Luconi ci fa sapere che ha appena vinto la pieno di gnomi ammirati dalla nostra Roller Cup a Monza e che salirà sul podio impresa. una bellezza. Fino a una cosa…una po’ di fatica nell’ultimo tratto in falso cosa…ma. ma solo sorridenti. io mi diverto a prendere la rincorsa se qualcuno ricorda che poi questa sarà e spiccare goffi voli verso la sommità delle salita…E mentre salgo spingendo con ener. Da lì in poi nessun problema. senza grossissimi guai. volti per nulla stan. Le bici non sono di grandissi. Lemme lemme mi rialzo. faccio un’inspiegabile grande. tanto che passiamo in E Alberto di Bassano salta a pattini uniti mezzo a vecchie stazioni. perché dopo una serie di rifiuti salita da urlo e una discesa impegnativa: i di appoggiarmi alle bici guidate da disponi- primi caduti. anche quillo. tratta ferroviaria. con Pietro e Carlo al seguito. stavolta…Ma asfalto brutto. ma senza conseguenze serie per tombola grattando un pochino l’asfalto. a 1000 di Capobranco mi sospinge leggermente e mi pendenza…che roba è??? Peraltro c’è una dà suggerimenti per migliorare la pattina- balaustra di legno e quindi tutti possono ta e va tutto bene. e ci prepariamo. ricavata su una vecchia do fino in fondo perché sono terrorizzata. al momento.

con il darmelo – è che anche questo è un tassel. come tutti apprezzeranno tutto. tutto giusto al momento giusto.me. l’amicizia e grazie perché (lo spero) questo ze. un’accoglienza sarà un incoraggiamento a molti dei nostri strabiliante che ha solo un neo: il rischio di compagni pigri a non farsi scappare più far sentire inadeguati gli sforzi di qualche occasioni come questa!!! altro gruppo. il pazienti azioni del nostro CB. grazie per l’impegno. pazienza PattiniNews gennaio 2007 25 . grazie di sto è un piccolo enorme risultato delle tutto.sorriso e la voglia comunque di stare insie- lo nel nostro movimento e che anche que. mai stanco. l’amicizia dei GRUini sono tali da incoraggiare invece a sperimentarsi in proposte nuove. ci qualche caso non ci sono video e foto a hanno adottati! Un pensiero che mi frulla – tempo di record…Ormai sono dei nostri e e non serviva la maglietta del GRU a ricor. te ancora e poi…e poi regalano a me e al pazienza se invece della colonia sarà un capo le magliette del GRU! Che piacere! campeggio o anche niente. la simpatia. grazie per sempre pronto a cogliere segnali e presen. Ma dal mio punto colibrì di vista il calore. Alpe Adria Roller sotto spirito e poi le chiacchiere e le risa. magari con risorse più limita- te…così diceva qualcuno. Beh. Da parte mia grazie di cuore. la precisione. pazienza se in Che emozione grandissima! Foto e foto.se non avremo pranzi e cene a volontà. un we grandioso.

edizione possa presentarsi ancora più Gianni per il servizio fotografico. sul forum perchè un’eventuale prossima Maxxale quale motociclista di sostegno. una partita amatoriale di hockey in line tra Fox Legnaro e Macerata Hockey. Hélène. Capobranco PattiniNews gennaio 2007 26 . ma nemmeno senza ci si cimenta con i suoi primi 10 km. le consue- te “passeggiate” in pattini nella campa- gna di Legnaro. inframezzate dalle esi- bizioni di Fun Blades (che a Legnaro tiene i corsi di pattinaggio) e il saggio di pattinaggio artistico in ricordo di Nicoletta Contin. dal primo all’ultimo! Il RollerDay non sarebbe lo stesso senza la partecipa- zione di campioni. della Protezione Civile e degli Agenti di Polizia Municipale per la sorveglianza dei percorsi. manifestazione: Baby. che hanno visto sfila- re 170 pattinatori. V RollerDay a Legnaro Congratulazioni a tutti i partecipanti. tini Carlo. Qualche riflessione andrebbe spesa Un enorme e sentito grazie ai soci che sulle attività ritenute “di contorno”. che ha visto la realizzazione di una lezione di freestyle. Sabrina per i loghi su magliette e volan- visi gli aspetti organizzativi. Ottima la presta- zione dei Riflessi Urbani. attraente e siano maggiormente condi. Conclusa la V edizione del RollerDay di Legnaro. Marta. Buona in particolare la partecipazione in termini numerici alla marcia di 25 km e alla passeggiata enogastronomica. PattiniNews ha aperto una discussione Giacomo e colibrì alla segreteria. si sono spesi per la buona riuscita della che ancora faticano a decollare.

Il costo totale è di euro 150 compresivi di pensione com- pleta. che.abbiamo perfino Fussen (Germania) che vedrà la parteci- un quasi-istruttore! pazione di hockeisti molto giovani. under 14. organizzato dall’amico Angelo Lucchini Complimenti a Carlo. Baby. egregiamente rappresentanto da Carlo. Carlo dovrà proseguire nella formazio- Segnaliamo poi in particolare lo stage ne. è rappresentato da Prandini. riprenderanno quanto appreso nella scorsa stagione. di interessamento verso l’hockey in line. anche ti raduni nazionali. Anche in casa PattiniNews .dopo anni l’estate per perfezionare stili e tecni. Senior e portieri di tutte le età Lo staff tecnico. oltre che da Allevato. fregiare del titolo di allenatore. Per info: lucchiniangelo@alice. L’iniziativa è resa più accattivante dal programma portare a termine il corso organizzato “turistico” che fa parte del pacchetto dalla FIHP nel mese di giugno. Seitko. Il ritrovo è fissato alle ore 16. dove i portieri di tutte soprattutto verso i più giovani e che alla le età godono di un occhio di riguardo. Gufo . anzi. approfittano del. Per potersi gli sforzi con altri importanti e rinoma.00 del giovedi 13 settembre per definire gli accrediti. tando lezioni teoriche e pratiche e Qualcuno raddoppierà e intensificherà suoerando un esame finale.00 dopo il pranzo. tanati da Marco “Gufo” per lo stage di Giacomo. prossima stagione partirà senz’altro con Sotto la guida di Marco “Lupo” Allevato una marcia in più. Lo stage è destinato a gruppi di under 10. Sono in partenza gli hockeisti capi. ma E’ stato proprio il nostro Capobranco a anche di qualche adulto. che già si dedica a del Modena-Bomporto a Fanano dal 13 al questo sport con impegno e abnegazione 16 settembre . Juniores. Il termine dello stage è fissato per Domenica 16. ma il primo passo è fatto. Zagni e Ciprian. Hockey in-line Chi l’ha detto che l’hockey è uno sport Habemus magistrum! invernale?Nonostante il caldo i campioni non si fermano. frequen- proposto dal Fox Legnaro.it A sinistra un momento dello stage di Fanano 2006 Sopra: due momenti di attività con i bambini PattiniNews gennaio 2007 27 .

. mangiucchiamo frut. riscaldare i muscoli. Ha riconosciuto il Capo . sotto il casco.. Mi ha sempre sorretto il momento. chi con i ricci biondi quando pattino. ma mento! Chi con il body. solo a tenere una borraccia. davo un oceano di caschi. perchè l'attesa è molto te diverse dalle consuete passeggiate.forse qualcuno è andato mano che passano gli anni ci conosciamo di lì? Comunque anche qui facciamo qualche più. circa 40 chi vuole orientarsi nel panorama pattini. simpatico incontro: Alberto di Milano. euro e troviamo un micromarsupio buono fero. E poi da mesi si rare per il meglio. per me. chi con codini strategici e Avevo trovato praticamente perfetta aerodinamici. così. chi con tutte le per me una delle esperienze più belle da protezioni possibili.Seconda ombra: i parteci- l'organizzazione della maratona.. un po' non sono all'altezza.. simpatici e frizzanti come sempre.come all'occasione di trovar. i più l'esuberante Marcello Bresin di si caricano con un piatto di pastasciutta Pattinaggio Corsa. gli InBoskate zio Cuneo e ci sono i ritirati. dato che per mesi e ho deciso di fare la mia vacan.mi ero perfino allenata. chiacchiera e l'altra arriva il grande prie possibilità. Ricordiamo che sta per partire la 24 gio” perchè ci si ritrova in tanti e mano a ore di Le Mans.. Moritz. l'unico ago.. ho tartassato gli amici del PPUG vo e non è solo un'impressione. così. Totti e Marisa di Verona Skates ci siamo Vabbè. in classifica poi ne conteremo sì e no za a S. Ma questa mara.Ma tra una espresso. Stop.... Prendiamo uno dei primi pullman molto. E ta secca e banane del supermercato. una barretta terribile. l'abbiamo visto a Monza per la RollerCup Ciondoliamo qui e lì. Ci imbattiamo nei Milanès di ottoruo. Le magliette sono grosso modo le nistico.. mi fa molta simpatia svizzera. faticosa. con impegno..poi vedrete perchè. Il tempo è variabile. riparato e soleggiato. Un po' costano solite.. Con tutto questo in nitamente inferiore a quello che ricorda- testa.. a occhio.chiamarla sacca è un eufe.. Moritz Il capo ha detto che anche le piccole mismo e comincio con la prima ombra: 65 impressioni personali possono servire a franchi svizzeri di iscrizione. chiacchiera- raduno PPUG dove poi ognuno si sarebbe re. un po' verso Maloja.. in ogni panti. una botti- Comincio con il dire che avevo investito glietta d'acqua. forse la più esaltante. Moritz . tantissimo su questo evento. nell'anno. Carino il “villag. secondo le pro. io sono sempre impegnata. fantastico . Un lunga e non si sa se riposare. Con Paolo andiamo a pensava a S. data l'esperienza di tona volevo farla bene ed ero sicura che due anni prima. Ombre e luci della mia S.luogo tra l'altro prendere un caffè in un posto carino.. Prendiamo i nostri pettorali e con il suo dialetto veneto frammisto a sacca gadget. Tutti in tenuta da combatti- ricordo dell'edizione 2005.. Con Carlo e Giorgio di 1300. Ci sentiamo un po' si in tanti per una proposta assolutamen. Diciamo che . tutti fiacchi.a mio modo si mescolano con rapidità e tutto fa spe- . ma le nuvole si spostano e ce l'avrei fatta.. sono in numero infi- minimo particolare. sono preoccupata. l'effetto è tutto diverso.E allora lascio il mio racconto. ricor- dati appuntamento al camping per comin. cadenze spagnole.).(non ditemi che in classifica NON PattiniNews. te. stavolta non è ciare la nostra avventura. e avuto ospite al RollerDay di Legnaro.

A lato della strada qual. ti molto! Ma la luce è che la sua compagnia di colpo ho paura di battere il viso. la gente passeggia in tutti i patto con il Capo è che andrà avanti con modi: biciclette. non rallen. ma il mio senza di me Marisa sarebbe andata avan. volo. In questo punto c'è più tifo (anche il tifo to mai. la famigerata è un accordo assurdo dato che lei corre e discesa. E qui più impegnativa. Marisa ha spiccato un volo prudenziale. ora mi sembra di essere soprattutto perchè praticamente eterna. e con un paio di incrociati svicolo mi sembra inferiore stavolta. Nel tori. nessuna esitazio. appena partita. tutto è stata ottima.poveretta . mi distruggo. Inoltre questi giando i Laj dove il sole gioca con le pape. costeg.. rallentando un po'. piacevole e consolante il resto è sufficientemente coperto. avanti. T sì. non ricor- . Moltissimo impegnativa. Procediamo pattini vibrano molto perchè tutto som- senza intoppi fino a S. carrozzine per i piccoli chi si sente in grado di correre. extremis gli amici di Skating Club niente. con la sua stupenda pattinata. ma niente di che. non mi sono mai fermata per bere. eccome. punto ero morta. Con e per le persone più anziane. Nemmeno stavolta io no. in realtà vado benone fin giù.. Ma io non ho cuno ci incoraggia. Vado. Questo tratto ha un tempo di sistemarli e certo questo mi paio di discese con curva che necessitano rende ancora più instabile. tro.. inizia la salita un segnale di limite. Ma arrivo alla di segnalazioni da parte degli organizza. A sca.ci sarà di peggio e lo so. E poi arrivano in ne. quando in salita spicco qual- le maglie e sono pronti a partire. bellissimi Fila hanno il difetto di molti re e i windsurf. luce. luce! Due anni fa a questo ma non solo perchè discretamente ripida. Se cado qui. Ombre e luci della mia S..) e penso le piazze e tutto va bene... non riesco a lanciarmi come fa la avevo perfino chiacchierato con Andrea maggior parte delle persone. Passiamo accanto al nostro cam. Terza ed enorme ombra. è già tutto. eccoci anche noi.cerchiamo Carlo e Giorgio. re svanire la sua nuvola bionda perchè so In salita invece.. proprio bene. Ecco. Moritz Bad con il villaggio e il nostro Arriviamo alla rotonda e dobbiamo girare segnale PPUG! Installato proprio sotto a a destra verso Pontresina. una bellezza. .mi aspetterà poco più ma. sto benissimo. la Celerina. che voletto). ma uscendo dal paese. Nemmeno il tempo di indossare (raramente. Moritz dalle foto nel sito. Moritz. è molto Poi la salita ammazzagambe. mato la velocità resta. purchè non sia lunghissi. è una frenata piccola e imperterrita. è già tanto. Fila: si slacciano in corsa. potremmo vedere i nostri amici che Mi sento che sto andando a una velocità hanno fatto il giro di boa e tornano indie- superiore all'altra volta. luce. I dal primo all'ultimo istante. Ma dato mi fissavano le ruote. Il lungo lago. Io freno sempre un punto in cui la strada risale due anni fa pochino. e Marisa davanti o dietro Comina. perchè uso la moquette per rallentare. stiamo Marisa invece il patto è di aspettarci. Ha solo prova- ping e in un attimo vediamo l'abitato di S. to l'ebbrezza di un volo in libertà. che . Stavolta continuo che peso poco. non riuscirei al telefono e nel frattempo Carlo e Lucio a tenere una grande velocità. Siamo sulla pista ciclabile glioni partono tutti. ma in realtà bello vederla e non mi preoccupo di vede- non è molto dura. fine indenne.

E a un alla strada. momento epico della faccenda. Ma abbiamo capito male. rivoli di sudore. Dentro c'è una biondina che si senso contrario. frecce un po' più avanti e stavolta la do a più non posso e loro sorridono tra i biondina scende con un blocco in mano. L'aspettavamo per riposare che battuta. ma stiamo andando da moto. Il mio tifo personale! siamo praticamente e io già mi immagino i Ma se ci sono le moto è perchè siamo in nostri ragazzi che ci aspettano con un coda. Di Totti e zio Cuneo nemmeno ragazzini in fila ci chiedono di battere il l'ombra. ma era ovvio. A un certo punto sen- re come una forsennata in discesa. manifestazione.. Ovazioni (credo). per fare la cavalcavia. Le incoraggio gridan. Mi fermo dopo la salita e la discesa. Non mi stiamo avvicinando alla fine. Ma spingo più appena. aspettando il momento di lan- tratto il vento è contro. superando anche facciamo senza problemi.. maledettamente. L'altra volta ero in treni. corriamo e ci scambiamo qual- Discesa. mette le 4 dietro senza pietà. Ho appena immagino possa essere una di quelle superato il punto più difficile. ci sono centinaia di offre un passaggio.. Ormai ci sventolare di mani. Lei fa la curva ritardare la mia amica..come no? ecco. ma con un po' di bri- inspiegabilmente contro. che non ce la fa più e poi Giorgio concen. Il rettili- con la papera! Bellissima e click! La pren. Eccoli! Prima il capo. io lman scopa e di non farcela.. vestita da soccorritrice. A dire mo la vista.. Moritz diamo bene come sono vestiti e aguzzia. in salita dove prima sbraccia e urla..nessuno li controlla. invitando Marisa a correre su per che posso. è un pul- ge verso l'alto! Unica nota positiva: in lman. Ma nemmeno per un atti. in effetti ho appena visto due abbraccio. Sotto un tunnel dei tratissimo. ciarlo senza danno. neo è abbastanza noioso devo dire. Spingo. Io cerco di riportare le zini giocano con lo skateboard in mezzo caviglie in posizione. che dice il vero nessun punto segnala la distanze. Uno mi saluta e io rispondo e da lì Dio. Stiamo per Riprendo Marisa (cioè. Un altro neo: diversi ragaz- gambe e piedi. Il signore che arrancano e il pullman scopa pullman ci supera di nuovo. più che altro non voglio far fotografarla nella discesa. matti a far passare i mezzi in mezzo alla no a gran velocità e ora il vento mi sospin.non facile. ma ci do mentre ricomposta va giù.Ci suona pure. questo punto molto prima.. chi lo vuole??! Marisa fa segno di no tutto uno strombazzamento di clacson e con energia e io ringrazio e via. ma vado a memoria. Ho la schiena massacrata. qui c'è il deserto. Ombre e luci della mia S. dritto e tra 12/13 km ci saremo. li saluto tutti.. ma non è tutto questo granchè e la e spingo più che posso. gli aggettivi. seguita da una tipa sulla quale risparmio mo mi sfiora l'idea di essere vicina al pul.un piccolo tre concorrenti in salita.. ora è tutto infermiere da ospedale psichiatrico che . mo bene.. Ci pare di capire che ci c'erano i pattinatori. E qui arriva il procediamo. lei mi aspetta) e arrivare in salita anche noi. momento perchè sono costretta a spinge..che sarà mai? Andiamo avanti curva a passo incrociato e darmi una spin. la strada è dritta e ormai stia- ta per la discesa. Vediamo una accorgo che si ferma per immortalare me salita. avranno superato 5. e avanti. Un pessimo vido per chi arriva. roba tiamo un motore e io penso che sono da non credere.

Questa è una vata!!!) avevo le ruote più piccole e ce l'ho grossa ombra su questa già vacillante fatta. ma davvero stanchi. Ci sentiamo svenire all'idea che sia della loro prestazione e non sembrano uno dei nostri ragazzi. ci è venuto incontro come attività amatoriali hanno fatto una bellis- promesso. con il viso più rilassato perchè ormai si La cosa ridicola è che ci prendono il sono fatti una ragione della cosa o sono tempo! due ore e qualche minuto. chiediamo di scen. ora. In pullman altri come noi. in meta in 1 h. tempi dei miei compagni: Carlo arriva alla Dobbiamo stare fermi a quanto pare. due anni fa (scusate se torno su "due anni sono scandalizzata. Si avvicina. mente a forza. Chiedo di Giorgio. Ferme un quarto Questo alla fine mette in fuga le ombre e d'ora eterno forse più. Rien a faire. Non riusciamo a capire. c'è fine!!! In due ore e 6 minuti ma sono arri. aggiunge la sua protesta e qualcuno si Corriamo da un'ora e mezza. Un organizzazione. E' lui. grandissima. con chiacchiere. e 46’! questo assurdo limbo. ambulanza e polizia impressione. sento i codini gocciolare. nemmeno stanchi! E sono molto dispiaciu- ni blu e penso al Capo. potuto prendere di tutto e mi chiedo le tina stessa. In pattinatore a terra è rianimato da vario treno il tempo di scambiarci qualche personale sanitario. uno di loro mi consola Moritz. nessuno. Niente. guarda delusione alla nostra. Scendiamo tutti? decina di km e abbiamo tre quarti d'ora Scendiamo! Il capo ci ha liberate e ci davanti.. Un paio di pattinatori recuperare gli zaini. corsa fini. guardando l'orologio. ma Marisa dice che ti per noi. Ci guardiamo. ma avevo pattini acquistati alla mat. Infatti dicendo che ho le ruote davvero piccoline sono rovesciati per terra. I nostri ragazzi sono fieri fermi. manca un chilometro. chiunque avrebbe fa".. sima figura! dere.. Ombre e luci della mia S. ma più che questa classifica.Improvvisamente uno stop. ormai sparpa- per una cosa del genere e io gli dico che gliati in mezzo a cartacce e bicchierini.a nche se non salire lui. ultime cose chi le raccoglierà. tata. Silvia . di me Marisa ce l'avrebbe fatta. io credo che troveremo tutto a S.non riesco ad avvicinarmi. Siamo in un nessun allenamento e sono arrivata alla posto dove non resta nulla. Insistiamo o che almeno facciano ta. Siamo stanche anche saranno scemi!!! Io non voglio essere in noi. Giorgio? hanno prese e i tempi. La mia è grandissi- bene. strada piena di pozzanghere. ricostruendo il punto dove ci non è Carlo. Abbiamo un groppo.. soprattutto perchè penso che senza sento tutta la stanchezza e sono spaven. E finalmente una mi rincuora parecchio: gli uomini delle sagoma con la "pattinata da Carlo" dice passeggiate. Vedo i pantalonci. e 36’ e Giorgio in 1 h. Marisa resiste e iniziamo mi e pretendo di scendere. non ci sono. ora sì ma. è arrivato da un po'. Marisa un coro di proteste. stavolta lo capiamo. troppa La soddisfazione. uniscono la loro Giorgio aveva le ginocchiere. manca una alza. Giorgio sta bene. il camion sta ripar- svizzeri molto simpatici ci distraggono tendo. porta al traguardo. Mi viene da piangere. delle Marisa. Niente. Dure. ma dicono non sia così. dell’aiuto agli ultimi. Andiamo a altro esterrefatte. dal mio punto di vista. Moritz rincorre i matti. solo la fermata del treno. Io comincio a incavolar- capiamo perchè. Incredibile. ci caricano pratica. deriva dai gente.

salvo diritti di terzi. diffusissima rivista della Mondadori. colibrì. Un piccolo frutto dell’impegno del nostro Ufficio Stampa. Marisa. disponibile gratuitamente dal sito www.. idea della nostra redazione è che anche modeste segnalazioni come questa possano contri- buire alla diffusione e alla “liberalizzazio- ne” del pattinaggio in Italia. Diario di ruote.patti- ninews. finora non c’è nessuno che reclama diritti di copyright :) Stampato in proprio. 12 agosto 2007 Le Valli di Rosolina PattiniNews info: redazione@pattininews. Michele InLine Mirano. e ringraziando il buon senso. Gianni La Redazione ringrazia di cuore coloro che si sono spesi per la rea- lizzazione delle iniziative del bran- co e del PPUG qui descritte.it 26 agosto 2007 Il lago di Iseo PPUG Bergamo info: mail@mokei. Barbara.it Ringraziamenti Hanno contribuito a questo numero con foto e articoli: Carlo.it Pattiniamo tra cielo e terra PattiniNews e PPUG tra le pagine di “Starbene”. Giacomo.in linea Prossimi appuntamenti Tutti i diritti di riproduzione sono liberi. ..

Related Interests