You are on page 1of 244

INDICE GENERALE

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

http://www.urmetdomus.com e-mail:info@urmetdomus.it MT 101-012D (Rev. Dicembre 2006)


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

INDICE CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

INDICE GENERALE
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Questo manuale stato realizzato da ST/UTI (Ufcio Tecnico Impiantistico) di Urmet Domus.

II

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE GENERALE
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
(indice inizio sezione)

Sez. 1

CITOFONIA
SISTEMI CON CHIAMATA ELETTRONICA 4+N FILI
(indice inizio sezione)

Sez. 1A

SISTEMI CON CHIAMATA ELETTRONICA 1+1 FILI


(indice inizio sezione)

Sez. 1B

SISTEMI CON CHIAMATA TRADIZIONALE


(indice inizio sezione)

Sez. 1C

VIDEOCITOFONIA
SISTEMI CON CAVO COASSIALE
(indice inizio sezione)

Sez. 1D

SISTEMI 5 FILI
(indice inizio sezione)

Sez. 1E

ISTRUZIONI PER LINTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS


(indice inizio sezione)

Sez. 1F

SISTEMA EASIVOICE
(indice inizio sezione)

Sez. 2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

III

INDICE CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

INDICE CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

INDICE GENERALE
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

CITOFONIA

VIDEOCITOFONIA

Codice Schema

Sez. Pag.

Codice Schema

Sez. Pag.

SC101-0249E .................................................................... 1a .......... 32 SC101-0252D.................................................................... 1a .......... 22 SC101-0289 I .................................................................... 1a .......... 28 SC101-0440B.................................................................... 1c ............ 4 SC101-0441C.................................................................... 1c ............ 6 SC101-0461B.................................................................... 1c ............ 8 SC101-0482D.................................................................... 1a .......... 58 SC101-0567E .................................................................... 1a .......... 54 SC101-0578G.................................................................... 1a .......... 42 SC101-0735D.................................................................... 1a .......... 60 SC101-0791E .................................................................... 1a .......... 24 SC101-0839D.................................................................... 1a .......... 44 SC101-0844E .................................................................... 1a .......... 50 SC101-0858C.................................................................... 1a ............ 2 SC101-0861D.................................................................... 1a .......... 36 SC101-0863E .................................................................... 1a .......... 38 SC101-0866G.................................................................... 1a .......... 52 SC101-0932C.................................................................... 1b ............ 4 SC101-0937B.................................................................... 1b ............ 8 SC101-1070C.................................................................... 1a .......... 26 SC101-1133C.................................................................... 1a ............ 4 SC101-1134E .................................................................... 1a .......... 56 SC101-1135F .................................................................... 1b ............ 2 SC101-1209C.................................................................... 1a .......... 14 SC101-1210B.................................................................... 1b ............ 6 SC101-1217C.................................................................... 1a .......... 10 SC101-1218C.................................................................... 1b .......... 10 SC101-1226B.................................................................... 1a .......... 30 SC101-1240A.................................................................... 1a .......... 16 SC101-1241B.................................................................... 1b .......... 12 SC101-1243B.................................................................... 1a .......... 40 SC101-1244A.................................................................... 1a .......... 48 SC101-1247A.................................................................... 1c ............ 2 SC101-1248A.................................................................... 1a .......... 20 SC101-1249A.................................................................... 1a .......... 46 SC101-1259B.................................................................... 1a ............ 3 SC101-1269A.................................................................... 1b .......... 16 SC101-1272A.................................................................... 1a .......... 34 SC101-1273A.................................................................... 1a ............ 6 SC101-1280A.................................................................... 1a .......... 12 SC101-1282A.................................................................... 1a .......... 18 SC101-1284A.................................................................... 1a ............ 8 SC101-1327 ...................................................................... 1b .......... 14

SV102-0782D .................................................................... 1d .......... 31 SV102-1241D .................................................................... 1d .......... 36 SV102-1349E .................................................................... 1d .......... 34 SV102-1469D .................................................................... 1d .......... 30 SV102-1470C .................................................................... 1e .......... 27 SV102-1574C .................................................................... 1d .......... 30 SV102-1609E .................................................................... 1d ............ 6 SV102-1710D .................................................................... 1e .......... 27 SV102-1712F .................................................................... 1e .......... 26 SV102-2066D .................................................................... 1d ............ 8 SV102-2081B .................................................................... 1e ............ 5 SV102-2082C .................................................................... 1e ............ 4 SV102-2132E .................................................................... 1d .......... 32 SV102-2631E .................................................................... 1d ............ 4 SV102-2633H .................................................................... 1e ............ 6 SV102-2806F .................................................................... 1e .......... 14 SV102-2892D .................................................................... 1d .......... 14 SV102-2902G.................................................................... 1e ............ 8 SV102-2913B .................................................................... 1e .......... 10 SV102-2934C .................................................................... 1d .......... 16 SV102-2935E .................................................................... 1d .......... 22 SV102-2970D .................................................................... 1d .......... 24 SV102-2972D .................................................................... 1d .......... 26 SV102-2978C .................................................................... 1e .......... 29 SV102-3060B .................................................................... 1e .......... 18 SV102-3063A .................................................................... 1d .......... 38 SV102-3078B .................................................................... 1d .......... 18 SV102-3079A .................................................................... 1d .......... 20 SV102-3092D .................................................................... 1e .......... 12 SV102-3094D .................................................................... 1e .......... 20 SV102-3118C .................................................................... 1d .......... 10 SV102-3119A .................................................................... 1d .......... 12 SV102-3121C .................................................................... 1e .......... 16 SV102-3122E .................................................................... 1e .......... 24 SV102-3146D .................................................................... 1d ............ 2 SV102-3147B .................................................................... 1e ............ 2 SV102-3166C .................................................................... 1e .......... 22 SV102-3219....................................................................... 1d .......... 46 SV102-3220....................................................................... 1d .......... 48 SV102-3227....................................................................... 1d .......... 42 SV102-3228A .................................................................... 1d .......... 40 SV102-3229B .................................................................... 1d .......... 53 SV102-3235....................................................................... 1d .......... 44 SV102-3238....................................................................... 1e .......... 27 SV102-3239....................................................................... 1e .......... 26 SV102-3240....................................................................... 1e .......... 27 SV102-3257A .................................................................... 1d .......... 28 SV102-3294....................................................................... 1d .......... 50 SV102-3295....................................................................... 1d .......... 51 SV102-3296A .................................................................... 1d .......... 52

IV

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1
(REV.B)

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1

INDICE SEZIONE 1
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Sez. SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Pag.

AVVERTENZE PER LINSTALLATORE ................................................................................................................................................1 ................ 3 Sezione dei conduttori ........................................................................................................................................................................1 ................ 3 Posa dei conduttori .............................................................................................................................................................................1 ................ 3 Istruzioni per leventuale messa a terra di serrature elettriche e pulsantiere......................................................................................1 ................ 4 Servizio apriporta................................................................................................................................................................................1 ................ 4 Unit di ripresa ...................................................................................................................................................................................1 ................ 4 Regolazione e verica ........................................................................................................................................................................1 ................ 4 ANOMALIE DI FUNZIONAMENTO ........................................................................................................................................................1 ................ 4 Ronzio in impianti di portiere elettrico.................................................................................................................................................1 ................ 4 Ricezione radio-frequenze..................................................................................................................................................................1 ................ 4 Mancato funzionamento delle chiamate sullaltoparlante del citofono................................................................................................1 ................ 4 Livello di ricezione fonica insufciente................................................................................................................................................1 ................ 4 Fenomeno dinnesco o schio ............................................................................................................................................................1 ................ 4 Intercomunicanti .................................................................................................................................................................................1 ................ 5 Controllo di un impianto e ricerca guasti impianti di portiere elettrico.................................................................................................1 ................ 5 Risoluzione dei principali guasti/anomalie presenti su impianto videocitofonico base a 1 o 2 utenze ..............................................1 ................ 5 RIDUZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE.........................................................................................................................1 ................ 5 TIPOLOGIE DI IMPIANTO ....................................................................................................................................................................1 ................ 6 Sistemi citofonici .................................................................................................................................................................................1 ................ 6 Sistemi videocitofonici ........................................................................................................................................................................1 ................ 6 SCELTA DEL TIPO DI IMPIANTO .........................................................................................................................................................1 ................ 6 Sistemi citofonici .................................................................................................................................................................................1 ................ 6 Sistemi videocitofonici ........................................................................................................................................................................1 ................ 7

ELENCO DELLE NOTE LEGATE AGLI SCHEMI DI IMPIANTO

2 sez.1

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
AVVERTENZE PER LINSTALLATORE

AVVERTENZE PER LINSTALLATORE


Tutti i prodotti descritti nel manuale tecnico dovranno essere destinati solo alluso per il quale sono stati espressamente concepiti, e cio per realizzare sistemi di citofonia o videocitofonia. Ogni altro uso da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il costruttore non pu essere considerato responsabile per eventuali danni derivanti da usi impropri, erronei ed irragionevoli. Lesecuzione dellimpianto deve essere rispondente alle norme vigenti. Dopo aver tolto limballaggio assicurarsi dellintegrit dellapparecchio (in caso di anomalie non procedere con linstallazione). Gli elementi dellimballaggio (sacchetti in plastica, polistirolo, espanso, ecc.) non devono essere lasciati alla portata dei bambini in quanto potenziali fonti di pericolo. opportuno prevedere a monte dellalimentatore dellimpianto un appropriato interruttore di sezionamento e protezione. Prima di collegare i vari dispositivi accertarsi che i dati di targa siano rispondenti a quelli della rete di distribuzione. Accertarsi che le condizioni e i dati indicati nei libretti distruzione siano rispettati in tutte le fasi di vita del dispositivo. Non ostruire le aperture o fessure di ventilazione o smaltimento calore. Prima di effettuare qualsiasi operazione di pulizia o di manutenzione, disinserire lapparecchio dalla rete di alimentazione elettrica, aprendo linterruttore dellimpianto. In caso di guasto e/o di cattivo funzionamento dellapparecchio togliere lalimentazione mediante linterruttore generale e non manometterlo. (Per leventuale riparazione rivolgersi solamente ad un centro di assistenza tecnica autorizzato dal costruttore). Non aprire o manomettere i videocitofoni: allinterno presente ALTA TENSIONE. Evitare urti o colpi allapparecchio che potrebbero provocare la rottura del cinescopio con conseguente proiezione di frammenti di vetro. Il mancato rispetto di quanto sopra pu compromettere la sicurezza dellapparecchio. Linstallatore deve assicurarsi che le informazioni per lutente siano presenti.

Nella tabella precedente la massima lunghezza da intendersi tra il posto esterno (pulsantiera) ed il posto interno (citofono o videocitofono) pi lontano. Per distanze superiori necessario: A) Per il circuito fonico e chiamata aumentare la sezione dei conduttori del circuito in modo opportuno. B) Per il circuito apriporta si consiglia di azionare la serratura con un rel soccorritore. C) Per il cavo coassiale necessaria linstallazione di un distributore video Sch. 1794/4A. Negli impianti intercomunicanti consigliabile non superare mai i 200 metri di distanza. Collegamento di impianti citofonici con chiamata elettronica 1+1 li o videocitofonici con 5 li Limpianto funziona correttamente con una resistenza di linea totale (andata e ritorno) massima di 12. Pertanto occorre usare, in funzione della distanza, le seguenti sezioni di cavi: Distanza [m] Sezione [mm2]

Circuito fonico citofoni e chiamata (morsetti 1, 2, CA) 50 0,35 100 0,75 200 1,0 Negativo alimentazione videocitofono (morsetto R1) 50 0,75 100 1,5 200 2,5 Positivo alimentazione videocitofono (morsetto R2) 50 0,5 100 1,0 200 2,0 Segnale video (morsetti A, B) 50 0,35 100 0,35 200 0,35 binati La massima lunghezza da intendersi tra il posto esterno (pulsantiera) ed il posto interno (citofono o videocitofono) pi lontano. possibile collegare un massimo di due citofoni in parallelo. Nota: in tutti gli impianti prevedere i conduttori per laccensione delle lampadine della pulsantiera con relativo trasformatore di potenza adeguata (sino a 2 lampadine si pu utilizzare il trasformatore dellimpianto) ed i conduttori per lapertura serratura vicino alla porta.

SEZIONE DEI CONDUTTORI


Collegamento di impianti citofonici con chiamata tradizionale, con chiamata elettronica 4+n li o videocitofonici con cavo coassiale: La sezione dei conduttori da impiegare per la realizzazione dellimpianto deve essere scelta in funzione della lunghezza dei collegamenti e deve essere tale da garantire agli estremi di ognuno di essi una resistenza totale inferiore a 5ohm. Distanza [m] Sezione [mm2]

Circuito fonico e chiamata 50 0,5 100 0,5 200 0,8 300 1,0 Circuito apriporta 50 100 200 300 Circuito video () 50 100 200 300 0,5 0,8 1,0 1,6 0,8 1,0 1,6 2,5

POSA DEI CONDUTTORI


La posa dei conduttori di sistemi con tensioni diverse, possibile, oltre che in tubi protettivi separati, anche nella stessa conduttura, in questo caso tutti devono avere isolamento adeguato alla tensione di esercizio pi elevata. Cavi appartenenti a sistemi tra loro incompatibili come energia e telefoni, antenna TV e trasmissione di distribuzione dati, devono avere tubi protettivi e scatole diverse. Con lutilizzo di canaline a vista possibile derogare da tale prescrizione, a condizione che i sistemi incompatibili siano separati da un diaframma. Il diametro interno dei tubi deve essere pari almeno a 1,3 volte il diametro del cerchio circoscritto al fascio di cavi che essi sono destinati a contenere, con un minimo di 10mm. Per i circuiti fonici non utilizzare il doppino telefonico, su lunghe tratte potrebbe dare origine a false chiamate e problemi di diafonia.

() I dati della tabella sono riferiti ai cavi di alimentazione della telecamera e del monitore, mentre per il segnale video necessario utilizzare un cavo coassiale da 75 (es. il tipo RG59 U75).

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
ANOMALIE DI FUNZIONAMENTO

ISTRUZIONI PER LEVENTUALE MESSA A TERRA DI SERRATURE ELETTRICHE E PULSANTIERE


Secondo quanto specicato dalla norma CEI EN 64-8/4 al punto 411.1.2.4, i dispositivi elettronici per i quali sono stati adottati provvedimenti tali da assicurare che in caso di guasto interno, la tensione ai morsetti di uscita non possa superare i valori specicati (50V in c.a. e 120V in c.c.) sono sorgenti tipo SELV (ex. BTS). il caso degli alimentatori citofonici URMET DOMUS aventi un doppio isolamento e cio di classe II (identicati dal segno graco del doppio quadrato) e che sono conformi alle Norme CEI EN 12/13. In quanto tali, le parti attive dei circuiti alimentati (serrature elettriche e pulsantiere) non devono assolutamente essere collegate a terra (punto 411.1.4.1). Per informazioni diciamo che gli alimentatori che non appartengono alla classe II ma alla classe I e non hanno quindi un isolamento doppio o rinforzato, appartengono alla categoria FELV (ex BFT). In questo caso sia lalimentatore che le parti attive dei circuiti alimentati devono essere collegate a terra.

esterno, che a sua volta provoca, durante la conversazione, il rumore di fondo o ronzio. Unaltra causa del ronzio, spesso rilevabile su impianti con linee particolarmente lunghe, il conduttore 9, che si chiude sul morsetto -12 attraverso la bobina della serratura elettrica e induce una corrente alternata in colonna. Come verica scollegare temporaneamente uno dei conduttori dalla serratura elettrica, se il ronzio scompare la causa da attribuirsi a quel dispositivo. Per eliminarla necessario comandare lapertura della serratura tramite un rel collegato come da schema seguente: Dal tasto apriporta del posto interno

RELE' RIPETITORE SERRATURA ELETTRICA azionamento serratura ALIMENTATORE CITOFONICO

SERVIZIO APRIPORTA
La maggior parte dei posti interni sono dotati di tasto apriporta per lazionamento di una o pi serrature elettriche. Non mai consigliabile azionare due serrature con un unico tasto, in quanto leccessivo carico assorbito dal servizio apriporta rischierebbe di danneggiare lalimentatore. consigliabile in tal caso usare i citofoni dotati di tasto supplementare per lapertura della seconda serratura, oppure utilizzare dei commutatori a rel per il servocomando di questultima.

RICEZIONE RADIO-FREQUENZE
Qualora, sollevando il microtelefono dallapparecchio si rilevino interferenze dovute ad emittenti radio-TV connettere un condensatore da 100nF tra i morsetti + e 2 del posto esterno.

UNIT DI RIPRESA
Per ottenere la migliore riproduzione non rivolgere mai direttamente la telecamera verso forti sorgenti di luce (es.: sole, fari, lampade, ash o riverberi). La normale illuminazione fornita da diodi led allinfrarosso incorporati nellunit di ripresa. Nel caso sia necessaria laccensione di lampade supplementari per la visione esterna (in particolare con la soluzione dutilizzo della telecamera separata) occorre inserire un apposito rel Sch. 788/5 o Sch. 788/52 collegandolo allalimentatore video. I contatti chiuderanno il circuito delle lampade alimentate con una tensione esterna.

MANCATO FUNZIONAMENTO DELLE CHIAMATE SULLALTOPARLANTE DEL CITOFONO


Vericare che lalimentatore generi il segnale di chiamata, inserendo un altoparlante con impedenza 45 tra i morsetti PS e ~0 dellalimentatore. In caso di mancato funzionamento occorre sostituire lalimentatore.

LIVELLO DI RICEZIONE FONICA INSUFFICIENTE


Possono vericarsi i seguenti casi: 1) Ricezione fonica insufciente sia al posto esterno che in corrispondenza del posto interno. In questo caso occorre controllare che la tensione in uscita dallalimentatore non sia inferiore a 5,7V c.c. Se lalimentazione risulta essere corretta e la ricezione fonica insufciente, possibile che un altro citofono sia involontariamente collegato in parallelo (ad esempio con il microtelefono non agganciato nel modo corretto). 2) Ricezione fonica insufciente solo in corrispondenza del posto esterno. Se lanomalia si riscontra soltanto quando il posto esterno connesso ad un determinato citofono, il difetto pu essere facilmente eliminato intervenendo sul citofono precedentemente localizzato. Se invece la ricezione debole indipendentemente dal citofono connesso con il posto esterno il problema invece da ricercarsi nel posto esterno stesso: per prima cosa occorrer quindi accertarsi che non vi siano inversioni dei li nel collegamento ai morsetti 1 e 2 o inversioni delle polarit + e -. 3) Ricezione insufciente solo in corrispondenza del posto interno. Regolare il potenziometro del posto esterno aumentando opportunamente il volume esterno EXT.

REGOLAZIONE E VERIFICA
Dopo aver eseguito linstallazione e vericato il corretto collegamento dei dispositivi, linstallatore pu fornire tensione allalimentatore di sistema e agli altri dispositivi. In caso di impianti complessi, ad installazione e cablaggio ultimati, possibile richiedere al servizio commerciale di zona della Urmet Domus la verica dellimpianto. Per individuare il servizio commerciale della propria zona, consultare lelenco dei centri riportato nei manuali tecnici, nel catalogo generale o sul sito internet www.urmetdomus.com.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ANOMALIE DI FUNZIONAMENTO
RONZIO IN IMPIANTI DI PORTIERE ELETTRICO
Se durante la conversazione si avverte un rumore di fondo od un ronzio molto accentuato, occorre controllare il corretto funzionamento dellalimentatore e vericare che non vi siano guasti od anomalie. Una delle cause che provocano lanomalo funzionamento dellimpianto il prelievo della tensione a 12Vca per laccensione delle lampade della pulsantiera dal morsetto del posto esterno, anzich sulla uscita dellalimentatore. In questo caso, quando le lampade della pulsantiera sono accese, si ha una caduta di tensione nel lo comune tra lalimentatore ed il posto

FENOMENO DINNESCO O FISCHIO


Se limpianto presenta un schio dovuto allinnesco delle oscillazioni per effetto Larsen, regolare opportunamente i potenziometri del posto esterno, abbassando il volume del canale (INT o EXT) che evidenzia un maggiore guadagno. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

4 sez.1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
RIDUZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

INTERCOMUNICANTI
Negli impianti intercomunicanti una errata connessione provoca spesso il seguente problema: allatto della prova, nel microtelefono dei citofoni si avverte solo un rumore di fondo e la conversazione non ha luogo. Ci dovuto ad un collegamento sbagliato effettuato sul morsetto negativo dellalimentatore. Gli alimentatori hanno due uscite negative: il - e il - J. Questultima provvista di unimpedenza in serie. Se nellesecuzione di tali impianti si effettua il collegamento sulla uscita - anzich sulla uscita - J la conversazione non avviene, in quanto viene a mancare la funzione della impedenza.

5) Non si pu stabilire una conversazione con il posto esterno, ma sul Videocitofono si sente il tono di chiamata e si vede limmagine ripresa dalla telecamera. Vericare: La presenza di tensione (6Vcc) tra i morsetti +6 e -6 del posto esterno. 6) Limpianto funziona correttamente ma non si riesce ad aprire la porta. Vericare: La continuit tra i morsetti 9 del videocitofono e AP dellalimentatore video. Ciascun schema riportato in questo volume pu essere scaricato dal sito www.urmetdomus.com nellarea club in schemi tecnici.

CONTROLLO DI UN IMPIANTO E RICERCA GUASTI IMPIANTI DI PORTIERE ELETTRICO


1. Controllare che tra i morsetti + e - vi sia la tensione di 6V. Nel caso in cui la tensione sia normale controllare che nellimpianto non vi siano: a) Citofoni non collegati correttamente allimpianto. b) Citofoni con il microtelefono permanentemente sganciato (cio con fonica attivata). Per accertarsi che tutti i citofoni siano correttamente collegati allimpianto occorre vericare la presenza di tensione tra il + ed i morsetti 1A e 2. In condizioni normali non deve essere rilevata alcuna tensione, in caso contrario vuol dire che in uno o pi citofoni il microfono e laltoparlante sono permanentemente inseriti. 2. Scollegare sul posto esterno i li dei morsetti +, 1A e 2 ed effettuare con lohmmetro una misura tra i li 1A e 2: Se si riscontra circuito aperto: limpianto funzionante. Se si misura una resistenza intorno ai 100 qualche citofono permanentemente attivo. Se si misura una resistenza nulla, i conduttori 1A e 2 sono in cortocircuito. Per vericare lefcienza del posto esterno occorre scollegare i conduttori 1A e 2 che arrivano dallimpianto e fare il collegamento volante di un citofono perfettamente funzionante. Se la conversazione sar ottimale occorrer ricercare altrove il guasto. Per localizzare i guasti occorre sezionare la colonna montante procedendo dal basso verso lalto.

RIDUZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE


Negli edici destinati ad attivit sociali, come ad esempio quelle scolastiche, sanitarie, assistenziali, culturali, etc. e in tutti gli altri edici per i quali sono previste prescrizioni tecniche necessarie a garantire laccessibilit da parte di persone con ridotte capacit motorie linstallazione di impianti citofonici o videocitofonici deve essere tale da garantire il normale utilizzo da parte di tutti gli utenti. In particolare, allinterno dello stabile; si dovr evitare linstallazione delle postazioni interne in punti difcilmente raggiungibili e ad unaltezza di 100cm misurata tra il piano di calpestio e la parte superiore del microtelefono. Allesterno, invece, la pulsantiera dovr essere ad unaltezza il pi possibile prossima a quella del viso di una persona seduta su una sedia a ruote: la misura consigliata compresa tra 115 e 125cm dal piano di calpestio.

100 cm 115 125 cm

RISOLUZIONE DEI PRINCIPALI GUASTI/ANOMALIE PRESENTI SU IMPIANTO VIDEOCITOFONICO BASE A 1 O 2 UTENZE


1) Non si pu stabilire una conversazione con il posto esterno, non si sente il tono di chiamata sul monitore e questultimo non si accende. Cortocircuito tra i morsetti di uscita: lalimentatore in protezione, togliere tensione (230Vca), ricontrollare attentamente il cablaggio dellimpianto. 2) Si pu stabilire una conversazione con il posto esterno, non si sente il tono di chiamata sul monitore e questultimo non si accende. Vericare: Il collegamento tra il tasto della pulsantiera e il morsetto CA del monitore. Il collegamento tra il morsetto PS dellalimentatore e il comune tasti in pulsantiera. Il morsetto PS dellalimentatore che non sia in cortocircuito. 3) Si pu stabilire una conversazione con il posto esterno, si sente il tono di chiamata sul monitore e questultimo non si accende. Vericare: La presenza di tensione (18-20Vcc) tra i morsetti R2 (+) ed R1 (-) del monitore. 4) Si pu stabilire una conversazione con il posto esterno, si sente il tono di chiamata sul monitore e questultimo si accende ma con schermo bianco. Vericare: La presenza di tensione (16-18Vcc) tra i morsetti +TC -R1 della telecamera. Il cavo coassiale che pu essere interrotto o in corto circuito.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
TIPOLOGIE DI IMPIANTO - SCELTA DEL TIPO DI IMPIANTO

TIPOLOGIE DI IMPIANTO
SISTEMI CITOFONICI
Gli impianti citofonici consentono di ottenere il servizio di conversazione, chiamata e apriporta di un normale impianto di portiere elettrico. Le apparecchiature necessarie per la realizzazione dellimpianto citofonico base sono le seguenti: Pulsantiera con tasti e posto esterno. Postazioni citofoniche interne. Alimentatore citofonico. I sistemi citofonici si dividono in due famiglie, a seconda del numero di conduttori necessari per la realizzazione dellimpianto. C A

LEGENDA A: Citofono B: Alimentatore C: Pulsantiera D: Serratura elettrica

SISTEMI VIDEOCITOFONICI
I sistemi videocitofoni Urmet Domus garantiscono un elevato livello di sicurezza dellutente in quanto permettono il riconoscimento di una persona (visitatore) allingresso di unabitazione (sia casa indipendente, villetta a schiera o condominio) attraverso la visione della sua immagine sullo schermo di un monitor posto allinterno. I dispositivi necessari per la realizzazione dellimpianto videocitofonico base sono i seguenti: Pulsantiera con tasti, posto esterno e unit di ripresa. Postazioni videocitofoniche interne. Alimentatore videocitofonico. Limpianto videocitofonico permette la normale visione dellimmagine in bianco/nero oppure a colori utilizzando videocitofoni e telecamere dedicati. Linstallazione dei videocitofoni semplice e rapida grazie ad apposite staffe con morsettiere alle quali viene agganciato il monitore. possibile realizzare due tipi di impianto: con cavo coassiale e a 5 li B D I sistemi con chiamata tradizionale sono adatti per la realizzazione di nuovi impianti con segnale chiamata su un ronzatore dedicato interno al citofono. Questo citofono adatto per la sostituzione negli impianti esistenti dei citofoni Mod. 1030, Mod. 930 e del Mod. 730 e la realizzazione di impianti intercomunicanti. 1+1 li Il sistema 1+1 li disponibile solamente con chiamata elettronica ed caratterizzato dalla semplicit di cablaggio, che avviene con soli 2 li per ciascun utente. Oltre che per la realizzazione di nuovi impianti, trova largo impiego nei vecchi immobili dove gi in funzione limpianto di sola chiamata (tasto + campanello). Senza aggiungere altri conduttori in colonna e negli appartamenti il servizio esistente pu essere trasformato in servizio di portiere elettrico. In questi impianti solo il citofono chiamato abilitato alla conversazione con il visitatore (nessun altro utente pu inserirsi nella comunicazione in corso) e ad inoltrare il comando di apertura della serratura elettrica. Impianto esistente con sola chiamata LEGENDA B: Trasformatore 12V C: Pulsantiera D: Serratura elettrica E: Tasto apertura serratura F: Soneria appartamento G: Tasto chiamata al piano

SCELTA DEL TIPO DI IMPIANTO


SISTEMI CITOFONICI
4+n li Questo tipo di impianto permette di realizzare il servizio di portiere elettrico impiegando 4 li (2 per andata e ritorno fonia, 1 per massa di alimentazione citofono e 1 per pilotaggio serratura elettrica) pi un conduttore di chiamata. Limpianto pu essere realizzato con chiamata tradizionale oppure con tono di chiamata elettronica. Il sistema a 4+n li con chiamata elettronica offre la possibilit di scelta tra apparecchi citofonici con design e colori diversi. Il tono di chiamata viene inviato direttamente sullo stesso altoparlante utilizzato per la normale comunicazione con il posto esterno. In questo caso il suono di chiamata una nota bitonale modulata (1200 e 750 Hz). Tra i vari apparecchi per postazioni interne inoltre possibile limpiego di citofoni con funzioni particolari (commutatore condizione di privacy e led per controllo porta ingresso, tasto di inserzione circuito fonico, possibilit di aggiunta tasti direttamente sulla cappa del citofono) e svariati accessori (gong tritonale, kit regolazione chiamata, ecc.). possibile connettere i vari citofoni, oltre che al posto esterno, anche tra di loro, realizzando cos impianti intercomunicanti.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

C D

6 sez.1

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
SCELTA DEL TIPO DI IMPIANTO

Impianto a portiere elettrico sistema a 1 + 1 li LEGENDA A: Citofono B: Trasformatore 12V C: Pulsantiera D: Serratura elettrica F: Soneria appartamento G: Tasto chiamata ai piani

5 li particolarmente adatto, oltre alla realizzazione di nuovi impianti, per trasformare gli impianti citofonici esistenti in impianti videocitofonici senza aggiungere altri conduttori in colonna e negli appartamenti. Il sistema videocitofonico a 5 li senza cavo coassiale Urmet Domus consente di realizzare un impianto di Videoportiere con soli 4 li per lalimentazione del monitore e il segnale video pi 1 lo per il segnale di chiamata. Limmagine compare solo nel monitore chiamato, la conversazione segreta; infatti nessun utente si pu connettere al posto esterno senza aver ricevuto un segnale di chiamata. In un impianto videocitofonico a 5 li possibile collegare anche dei semplici citofoni 1+1 al ne di svolgere il solo servizio fonico. Impianto citofonico esistente

F G A F G A

C L D

SISTEMI VIDEOCITOFONICI
Con cavo coassiale Il sistema videocitofonico con cavo coassiale realizzato in modo del tutto simile ad un impianto citofonico 4+n a chiamata elettronica con laggiunta della parte video. I cavi saranno quindi gli stessi indicati per il sistema citofonico pi quelli per lalimentazione della telecamera e del monitore, oltre naturalmente al cavo coassiale per il segnale video. Questo sistema offre la possibilit di innumerevoli combinazioni di congurazione sia per le versioni in bianco/nero che a colori ed particolarmente indicato per la messa in opera di impianti con ampie distanze tra lunit di ripresa e i videocitofoni. Le postazioni interne con cavo coassiale possono essere collegate tra loro realizzando cos impianti intercomunicanti. Le postazioni interne del sistema con cavo coassiale possono essere implementate con unampia gamma di accessori (gong tritonale, modulo memoria immagine per Scaitel, ronzatore supplementare, ecc.). In un impianto videocitofonico con cavo coassiale possibile collegare anche dei semplici citofoni 4+n al ne di svolgere il solo servizio fonico. A D A D H A D A A A LEGENDA A: Posto interno B: Alimentatore C: Videoportiere D: Distributore video E: Serratura elettrica G L F

LEGENDA A: Alimentatore citofonico B: Alimentatore video C: Serratura elettrica D: Unit di ripresa E: Posto esterno F: Pulsantiera G: Posto interno videocitofonico H: Scatola di distribuzione I: Piastrina segreto L: Citofono

E A C

Impianto videocitofonico 5 li

G H

D
TC

F E

TC

B C B E C

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
ELENCO DELLE NOTE LEGATE AGLI SCHEMI DI IMPIANTO

C1.002 - SEZIONI MINIME DEI CONDUTTORI Distanza m Sezione mmq 50 0,35 100 0,75 200 1

Prevedere due conduttori per la accensione delle lampadine della pulsantiera. Utilizzare un trasformatore di potenza adeguata al numero delle lampade. Fino a 2 lampade (max 6W) sufficiente il trasformatore di impianto. C1.004 - Solo per modelli K-Steel: Togliere il/i ponticello/i a)... e ...

C4.004 - Negli impianti con linee lunghe (>30 m), per evitare ronzii, si consiglia di comandare l'azionamento della serratura tramite un rel ausiliario, Sch.788/21 o Sch.788/52. La variante del collegamento il seguente: DAL 9 DEI CITOFONI 2 12~ S1 S3 ~12 ~0
ApriPorta

Sch.788/52 RELE'

SERRATURA ELETTRICA

ALIMENTATORE CITOFONICO C4.006 - Solo per Mod. Sinthesi: - Ponticellare ... con ... C4.007 - Solo per Mod. Sinthesi: Per il collegamento dei morsetti G/T, ~0 e ~12 tra i moduli vedere libretto a corredo prodotto. C4.001 - SEZIONI MINIME DEI CONDUTTORI Distanza Ccto fonico e chiamata Circuito Apriporta m mmq mmq 50 0,5 0,5 100 0,5 0,8 200 0,8 1 300 1 1,6 C4.008 - Solo per Mod. K-Steel: Le connessioni sono tutte con morsettiere. C4.009 - Importante: Utilizzare coppie cordate. C4.012 - SEZIONI MINIME DEI CONDUTTORI Distanza Diametro Sezione m mm mmq 120 0,5 0,20 200 0,65 0,8 300 0,8 1 480 1 1,6

- Le distanze s'intendono tra la postazione esterna ed il citofono pi lontano. - Posare i cavi a un'adeguata distanza dalle linee di potenza (maggiore il pi possibile). Se non presenti nello schema, prevedere due conduttori per l'illuminazione dei cartellini della pulsantiera. Utilizzare un trasformatore separato di potenza adeguata. Fino a 15W consigliato l'utilizzo del trasformatore Sch.9000/230. Fino a 6W sufficiente l'utilizzo dell'alimentatore d'impianto. C4.003

C4.014 - Accertarsi che linserimento del diodo rispetti la polarizzazione indicata dallo schema.

C4.015 - Connessioni dell'ingresso chiamata da citofono del ripetitore.


Ripetitore di chiamata Sch.1332/84 CA 6 Mod.1131 Mod.Scaitel Mod. Atlantico 4+n 1+1 fili fili CA 6 2 1 Mod.1130 4+n fili 7 6 1+1 fili

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Citofono Sch.1132/1 Sch.1133/1 Sch.1131/1

Equivalenza morsetti T1 T1 A T2 T2 B T3 T3 C T4 D

8 sez.1

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
ELENCO DELLE NOTE LEGATE AGLI SCHEMI DI IMPIANTO

C4.016 - Solo per modello Sinthesi durante la fase di chiamata da una qualsiasi postazione i led di chiamata inoltrata si accendono su tutte le pulsantiere. C4.017 - Solo per modello Sinthesi durante la fase di chiamata della pulsantiera il led di chiamata inoltrata si accende solamente sulla postazione secondaria della colonna a cui destinata tale chiamata. C4.018 - Solo per posto esterno Mod. K-Steel connettere i morsetti ~0 e ~12 per lilluminazione dei cartellini. C4.023 - Sul dispositivo posizionare il trimmer (TIME) sul tempo minimo.

V5.001 - Sezione dei conduttori Distanza max R1 R2 Conduttori CA A,B S mmq 0,35 S mmq 0,35 0,50 0,75 0,35 0,35 m 50 100 1,5 1,0 200 2,5 2,0

S mmq 0,75 S mmq 0,5

binati

Le distanze s'intendono tra l'unit di ripresa ed il videocitofono pi lontano. Fino a 100 m si possono utilizzare conduttori normali; per distanze superiori, fino a 200m, i conduttori A e B devono essere binati tra di loro. V5.002 - Se non presenti nello schema prevedere due conduttori per l'illuminazione dei cartellini della pulsantiera. Utilizzare un trasformatore separato di potenza adeguata. Fino a 15W consigliato l'utilizzo del trasformatore Sch.9000/230. Fino a 6W sufficiente l'utilizzo dell'alimentatore d'impianto. V5.004 - Sull'ultimo distributore inserire tra i morsetti R1-A e R1-B, le due resistenze da 82 Ohm, fornite a corredo prodotto. V5.007 - SEZIONE MINIME DEI CONDUTTORI Dall'unit di ripresa ai videocitofoni Funzione Aliment.video Aliment.video Segnale video Segnale video Chiamata Autoinserzione Condutm tori R1 R2 A B C1-C2 AI 50 100 200

CU.009 - Prevedere due conduttori per l'accensione delle lampadine della pulsantiera. Utilizzare un trasformatore di potenza adeguata al numero delle lampade. Fino a 5 lampade (max 15 W) consigliato l'utilizzo del trasformatore Sch.9000/230).

mmq 0,5 0,75 1,5 mmq 0,5 0,75 1,5 mmq 0,35 0,35 0,35
binati

mmq 0,35 0,35 0,35 mmq 0,35 0,5 0,75 mmq 0,35 0,35 0,35

Le distanze si intendono tra l'unit di ripresa ed il videocitofono. Fino a 100 m si possono utilizzare conduttori normali; Per distanze superiori, fino a 200 m, i conduttori A e B devono essere binati tra di loro.

Funzione Aliment.12V~ Aliment.12V~ Aliment.18V= VD.002 - Solo per modulo telecamera Mod.K-Steel vedere capitolo "Alimentazione dispositivo antiappannamento" sul libretto a corredo prodotto. VD.007 = Tasto chiamata al piano. Aliment.18V=

Condutm tori ~12 ~0 +18 R1

50

100

mmq 0,75 1,50 mmq 0,75 1,50 mmq 1,50 2,50 mmq 1,50 2,50 -

V5.011 - Collegare il conduttore per la funzione di Autoinserzione. Eseguire in tale caso il ponticello tra i morsetti X2 e R3.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Dall'alimentatore all'unit di ripresa

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
ELENCO DELLE NOTE LEGATE AGLI SCHEMI DI IMPIANTO

VX.001 - Per impiegare l'uscita U5 del Distributore Video tagliare la resistenza da 75 Ohm montata sollevata sul circuito stampato oppure rimuovere il jumper (se presente). VX.002 - L' alimentatore video pu fornire alimentazione ad un massimo di 10 distributori. Se il sistema supera tale capacit impiegare per ogni gruppo successivo di distributori (max. 20) l'alimentatore locale Sch.789/2. VX.003 - SEZIONI MINIME DEI CONDUTTORI Distanza Conduttori normali Conduttori R1,R2,+TC m mmq mmq 50 0,5 0,8 100 0,8 1 200 1 1,6 300 1,6 2,5

VX.010 - Per ogni colonna montante non si consiglia l'allacciamento di oltre 20 monitori; quando il numero di apparecchi superiore, occorre inserire Distributori Video sull'uscita della telecamera o altro dispositivo. VX.011 - Sull'ultimo monitore di ogni colonna montante il cavo coassiale deve essere chiuso con una resistenza da 75 Ohm tra i morsetti V4 e V5. VX.012 - Il rel Sch.788/5 o Sch.788/52 necessario per impedire che un videocitofono si inserisca mentre gi in funzione un altro apparecchio interrompendo la visione. In mancanza del suddetto rel, il conduttore PS va collegato direttamente ai morsetti X1 dei monitori. VX.013 - Inserire il circuito disinserzione Sch.5330/60 all'interno della pulsantiera e collegare il conduttore SN (marrone) al comune dei pulsanti. Il conduttore 1 (rosso) va tagliato e isolato. VX.014 - Eventuale interruttore crepuscolare o similare per accensione luce. VX.015 - L'alimentatore Sch.1090/850 pu fornire alimentazione sino ad un massimo di 4 apparecchi. Se il sistema supera tale capacit, impiegare per ogni successivo gruppo di 4 apparecchi un altro alimentatore. VX.016 - SEZIONI MINIME DEI CONDUTTORI Distanza Conduttori di fonia e chiamata CAVO COAX 75 Ohm m mmq 300 1,6 400 1,75 700 2,5 1000 4

CAVO COAX 75 Ohm

Fino a 300 m usare cavo coassiale normale. Oltre tale distanza occorre inserire un amplificatore video

Prevedere due conduttori per l'accensione delle lampadine della pulsantiera. Utilizzare un trasformatore separato di potenza adeguata al numero delle lampade. Fino a 5 lampadine (max 15 W) consigliato l'utilizzo del trasformatore Sch.9000/230. Fino a 2 lampade (max 6 W) sufficiente l'utilizzo dell'alimentatore d'impianto. VX.006 - Per il montaggio dell'accessorio nel dispositivo vedere il libretto istruzioni a corredo prodotto. VX.007 - I conduttori indicati con devono essere di sezione doppia.

VX.008 - Connettere le apparecchiature ad un filtro e a un dispositivo di protezione per la linea d'alimentazione.

Fino a 300 m usare cavo coassiale normale.Oltre tale distanza occorre inserire un amplificatore video.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TERRA

(FASE)

1 IN

1 OUT L N

IN OUT

UTILIZZATORE

10 sez.1

LINEA~

RETE~

Sch.1332/85 Sch.1332/86 PROTEZIONE FILTRO (NEUTRO)

L'amplificatore video deve essere installlato nei pressi del monitore. Per il collegamento del cavo coax occorrono 2 connettori BNC.Utilizzare cavo coax tipo RG59 (75 Ohm) per distanze massime di 300 m. Per distanze superiori utilizzare l'amplificatore video Sch.1840/250 con cavo RG11.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
ELENCO DELLE NOTE LEGATE AGLI SCHEMI DI IMPIANTO

VX.018 - Sul/i dispositivo/i ponticellare: a) ..... con ..... b) ..... con ..... c) ..... con ..... VX.021 - Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: - ...-... - ...-... - ...-... VX.023 - Equivalenza morsetti: - RT (Sentry+) = RD (Atlantico).

VX.032 - SEZIONE MINIME DEI CONDUTTORI Le sezioni e la lunghezza dei cavi di alimentazione (12Vcc) sono in funzione degli assorbimenti delle telecamere. Vedere la tabella seguente: Assorbimento Sezione Cavo Telecamera (mmq) 0,75 max 300mA 1,5 2,5 4 Lunghezza Cavo (m) 50 100 150 240

VX.025 ESEMPIO DI CONNESSIONE DELL'ALIMENTAZIONE CON 2 VIDEOCITOFONI ATLANTICO IN PARALLELO R1 RD R2 R 75 2

VX.033 - SEZIONE MINIME DEI CONDUTTORI Le sezioni e la lunghezza dei cavi di alimentazione (12Vcc) sono in funzione degli assorbimenti delle telecamere. Vedere la tabella seguente: Assorbimento Sezione Cavo Telecamera (mmq) 1 max 500mA 2,5 4 Lunghezza Cavo (m) 50 125 200

VX.034 - SEZIONI MINIME DEI CONDUTTORI V4 V5 V3 Distanza Conduttori normali Conduttori di chiamata e comune tasti Conduttori R1, R2, +TC m mmq 50 0,5 100 0,5 200 0,8 300 1

mmq

0,5

0,8

1,6

RD R1 R2

mmq

0,5

0,5

0,8

V4 V5 V3

CAVO COAX 75 Ohm

Fino a 300m usare cavo coassiale normale. Oltre tale distanza occorre inserire un amplificatore video.

R1 R2

VX.028 - Solo per Sch. 5330/60: tagliare e isolare il condutore 1 (rosso). VX.031 - Sul dispositivo tagliare il ponticello P1, che cortocircuita il diodo tipo 1N4007. Pertanto in impianti intercomunicanti non pi necessario inserire il diodo esterno.

Se non presenti nello schema, prevedere due conduttori per l'illuminazione dei cartellini della pulsantiera. Utilizzare un trasformatore separato di potenza adeguata. Fino a 15W consigliato l'utilizzo del trasformatore Sch.9000/230. Fino a 6W sufficiente l'utilizzo dell'alimentatore d'impianto.

NOTA 1: La serratura elettrica rappresentata negli schemi deve avere le seguenti caratteristiche: 12Vca - 15VA NOTA 2: La quantit di apparecchiature indicata con X deve essere valutata in funzione del tipo di impianto che si intende realizzare.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1 11

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

VU.002 - Per l'assemblaggio dell'unit di ripresa con l'adattatore video seguire le istruzioni riportate a corredo prodotto.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
12 sez.1

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1A
(REV.D)

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 4+N FILI

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1A

INDICE SEZIONE 1A
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Schema SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOFONIA ELETTRONICA 4+N FILI

Sez.

Pag.

COLLEGAMENTO DI MAX 2 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO ..................................................... SC101-0858C ..............1a ................ 2 COLLEGAMENTO DI MAX 2 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO ..................................................... SC101-1259B ..............1a ................ 3 Collegamento di N citofoni ad 1 portiere elettrico Citofoni con o senza tasto inserzione sul microtelefono................................................................................. SC101-1133C ..............1a ................ 4 COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO I citofoni A e B vengono chiamati singolarmente mentre i citofoni C-D-E-F vengono chiamati in parallelo ................................................................................ SC101-1273A ..............1a ................ 6 COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO I citofoni A e B vengono chiamati singolarmente mentre i citofoni C-D-E-F vengono chiamati in parallelo Servizio di chiamata al piano con nota differenziata Possibilit di temporizzare lapertura della serratura...................................................................................... SC101-1284A ..............1a ................ 8 Collegamento di N citofoni a 2 portieri elettrici Impiego della scatola a rel Sch. 788/51 e dellalimentatore Sch. 786/11 ..................................................... SC101-1217C ..............1a ............. 10 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Differenziazione delle chiamate dai posti esterni Impiego dellalimentatore con rel Sch. 786/15.............................................................................................. SC101-1280A ..............1a ............. 12 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI ................................................................... SC101-1209C ..............1a ............. 14 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario Impiego della scatola a rel Sch. 788/51 e dellalimentatore Sch. 786/11 ..................................................... SC101-1240A ..............1a ............. 16 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna collegata ad un portiere elettrico secondario Differenziazione delle chiamate dai posti esterni Impiego dellalimentatore con rel Sch. 786/15.............................................................................................. SC101-1282A ..............1a ............. 18 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI MODELLO ATLANTICO AD 1 PORTIERE ELETTRICO Servizio di chiamata al piano su altoparlante supplementare ........................................................................ SC101-1248A ..............1a ............. 20 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Impiego del generatore di nota per chiamare i citofoni al piano utilizzando lo stesso altoparlante ................ SC101-0252D ..............1a ............. 22 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Soluzione con utilizzo del KIT Gong tritonale per la chiamata differenziata al piano Le chiamate dalla pulsantiera vengono inviate col generatore di nota, quelle al piano con il dispositivo addizionale Sch. 1132/54............................................................................ SC101-0791E ..............1a ............. 24 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Soluzione con utilizzo del dispositivo addizionale per la chiamata differenziata al piano Sch. 9854/53 ........ SC101-1070C ..............1a ............. 26 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI CON LED E COMMUTATORE AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte di un citofono A di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera................... SC101-0289 I ..............1a ............. 28 Collegamento di N citofoni ad 1 portiere elettrico Indicazione luminosa di porta aperta Possibilit di escludere la chiamata con relativa segnalazione ...................................................................... SC101-1226B ..............1a ............. 30 COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI........................................................................... SC101-0249E ..............1a ............. 32 COLLEGAMENTO DI 4 CITOFONI INTERCOMUNICANTI........................................................................... SC101-1272A ..............1a ............. 34 COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI....................................................... SC101-0861D ..............1a ............. 36 COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO PRINCIPALE AD UN MASSIMO DI 12 CITOFONI DERIVATI ............ SC101-0863E ..............1a ............. 38 COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate singole dal posto esterno ............................................................................................................... SC101-1243B ..............1a ............. 40 COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno Differenziazione della chiamata......................................................................................................................SC101-0578G ..............1a ............. 42

I sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1A
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 8/13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate singole dal posto esterno Differenziazione della chiamata...................................................................................................................... SC101-0839D ..............1a ............. 44 COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate singole dal posto esterno ............................................................................................................... SC101-1249A ..............1a ............. 46 COLLEGAMENTODI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate in parallelo dal posto esterno ......................................................................................................... SC101-1244A ..............1a ............. 48 COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate singole dalle pulsantiere................................................................................................................. SC101-0844E ..............1a ............. 50 COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate in parallelo dalle pulsantiere...........................................................................................................SC101-0866G ..............1a ............. 52 COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno Differenziazione della chiamata...................................................................................................................... SC101-0567E ..............1a ............. 54 Collegamento di N citofoni ad 1 portiere elettrico Segreto di conversazione ............................................................................................................................... SC101-1134E ..............1a ............. 56 Collegamento di N citofoni ad 1 portiere elettrico Apertura contemporanea di 2 serrature elettriche .......................................................................................... SC101-0482D ..............1a ............. 58 COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO SECONDARIO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno. Differenziazione della chiamata ..................................................... SC101-0735D ..............1a ............. 60

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a II

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1A

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1A

INDICE SEZIONE 1A
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

TABELLA RICERCA SCHEMI IMPIANTI CITOFONICI 4+N


ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Numero di pulsantiere principali che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie che si desidera installare Chiamate singole da pulsantiera: ogni utente ha il proprio tasto di chiamata Chiamata in parallelo da pulsantiera: un utente ha pi citofoni nellabitazione Funzione intercomunicante: gli utenti possono comunicare tra loro Chiamata al piano: lutente pu essere chiamato dallesterno dellappartamento Chiamata differenziata: possibilit di identificare la provenienza della chiamata Serratura elettrica temporizzata: si pu regolare il tempo di eccitazione dellelettroserratura Impiego di dispositivi con ridotto numero di moduli DIN Funzione MUTE: possibilit di escludere il tono di chiamata Controllo porta aperta: segnalazione tramite led dellavvenuta chiusura della porta Segreto di conversazione: lutente pu parlare e ascoltare solo se stato chiamato Azionamento di 2 elettroserrature contemporaneamente Impiego di Kit DESCRIZIONE SCHEMA N. SCHEMA PAG SC101-0858C SC101-1259B SC101-1133C 2 3 4 22

COLLEGAMENTO DI MAX 2 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI MAX 2 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO
COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Citofoni con o senza tasto inserzione sul microtelefono

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Impiego del generatore di nota per chiamare i citofoni al piano utilizzando lo stesso altoparlante SC101-0252D COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Soluzione con utilizzo del KIT Gong tritonale per la chiamata differenziata al piano. Le chiamate dalla pulsantiera vengono inviate col generatore di nota, quelle al piano con il dispositivo addizionale COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Soluzione con utilizzo del dispositivo addizionale per la chiamata differenziata al piano Sch. 9854/53 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI Mod. ATLANTICO AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Chiamata al piano su altoparlante supplementare

SC101-0791E SC101-1070C SC101-1248A

24 26 20 28 30 56 58 6

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI CON LED E COMMUTATORE AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte di un citofono A di fare aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera SC101-0289 I COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Indicazione luminosa di porta aperta. Possibilit di escludere la chiamata con relativa segnalazione COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Segreto di conversazione COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Apertura contemporanea di 2 serrature elettriche SC101-1226B SC101-1134E SC101-0482D

COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Citofoni A e B chiamati singolarmente dalla pulsantiera; citofoni C, D, E e F chiamati in parallelo SC101-1273A COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO. Citofoni A e B chiamati singolarmente dalla pulsantiera; citofoni C,D, E e F chiamati in parallelo. Servizio di chiamata SC101-1284A al piano con nota differenziata. Possibilit di temporizzare l'apertura della serratura COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA SC101-1243B A 1 PORTIERE ELETTRICO. Chiamate singole dal posto esterno COLLEGAMENTO DI MASSIMO 8/13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A PORTIERE ELETTRICO SC101-0839D Chiamate singole dal posto esterno. Differenziazione della chiamata COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno. Differenziazione della chiamata SC101-0578G COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario. Impiego della scatola a rel 788/51 e dell'alimentatore 786/11 SC101-1240A

8 40

44

42

16

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario. Differenziazione delle chiamate dai posti esterni. Impiego dell'alimentatore con rel Sch. 786/15 SC101-1282A

18

K= numero delle colonne con pulsantiera

III sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1A
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Numero di pulsantiere principali che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie che si desidera installare Chiamate singole da pulsantiera: ogni utente ha il proprio tasto di chiamata Chiamata in parallelo da pulsantiera: un utente ha pi citofoni nellabitazione Funzione intercomunicante: gli utenti possono comunicare tra loro Chiamata al piano: lutente pu essere chiamato dallesterno dellappartamento Chiamata differenziata: possibilit di identificare la provenienza della chiamata Serratura elettrica temporizzata: si pu regolare il tempo di eccitazione dellelettroserratura Impiego di dispositivi con ridotto numero di moduli DIN Funzione MUTE: possibilit di escludere il tono di chiamata Controllo porta aperta: segnalazione tramite led dellavvenuta chiusura della porta Segreto di conversazione: lutente pu parlare e ascoltare solo se stato chiamato Azionamento di 2 elettroserrature contemporaneamente DESCRIZIONE SCHEMA N. SCHEMA PAG SC101-1217C 10 46 12 50 52 48 14 32 34 36 38 54

2 0 4 0 0 0 N N

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Impiego della scatola a rel Sch.788/51 e dell'alimentatore Sch. 786/11

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA SC101-1249A A 2 PORTIERI ELETTRICI. Chiamate singole dal posto esterno COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Differenziazione della chiamata dai posti esterni. Impiego dell'alimentatore con rel Sch. 786/15 SC101-1280A COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI. Chiamate singole dal posto esterno SC101-0844E

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 8/13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT SC101-0866G DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI. Chiamate in parallelo dal posto esterno COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA SC101-1244A A 2 PORTIERI ELETTRICI. Chiamate in parallelo dal posto esterno COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI COLLEGAMENTO DI 4 CITOFONI INTERCOMUNICANTI COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO PRINCIPALE AD UN MASSIMO DI 12 CITOFONI DERIVATI COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO SC101-1209C SC101-0249E SC101-1272A SC101-0861D SC101-0863E SC101-0567E

N 1

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORIERE ELETTRICO SECONDARIO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno. Differenziazione della chiamata SC101-0735D

60

NOTA: Gli schemi riportati in questa tabella possono essere realizzati con i seguenti modelli di pulsantiera: Sinthesi, K-Steel, 725.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a IV

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1A

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MAX 2 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta allesterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sullaltoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0858C occorrono: SCHEDE KIT CITOFONICO 4+N N. X Kit monofamiliare (1 tasto) Sch. 1129/501 composto da: Pulsantiera Mod. Smyle ad 1 tasto con posto esterno integrato. 1 citofono Mod. Atlantico (con tasto apriporta e 1 tasto aggiuntivo). Trasformatore di alimentazione: Sch. 9000/230 (230Vca18VA, 3 moduli DIN). oppure Kit bifamiliare (2 tasti) Sch. 1129/502 composto da: Pulsantiera Mod. Smyle a 2 tasti con posto esterno integrato. 2 citofoni Mod. Atlantico (con tasto apriporta e 1 tasto aggiuntivo). Trasformatore di alimentazione: Sch. 9000/230 (230Vca18VA, 3 moduli DIN).

N. 1 5

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


6 (vedere sezione 1) C4.001 (*) citofono presente solo nel kit bifamiliare 2

(*)
CA 1 2 6 9 10

SC101-0858C

CA 1 2 6 9 10

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TRASFORMATORE ~ LINEA~ ~ ~0 ~12 azionamento apriporta PS 1A 2 1 -/~ ~ ~12 ~0 SERRATURA ELETTRICA

2 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MAX 2 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta allesterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sullaltoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1259B occorrono: SCHEDE KIT CITOFONICO 4+N N. 1 KIT Monofamiliare (1 tasto) Sch. 1133/301 composto da: Modulo per posto esterno Mod. Sinthesi con 1 tasto di chiamata Sch. 1145/21 Posto esterno Sch. 1145/500 1 citofono Mod. Atlantico Sch. 1133/1 Scatola ad incasso per 1 modulo Sch. 1145/51 Telaio porta moduli con cornice per 1 modulo Sch. 1145/61 Alimentatore 230Vca-28VA, 3 moduli DIN Sch. 786/11 oppure KIT Bifamiliare (2 tasti) Sch. 1133/302 composto da: Modulo per posto esterno Mod. Sinthesi con 2 tastI di chiamata Sch. 1145/22 Posto esterno Sch. 1145/500 2 citofoni Mod. Atlantico Sch. 1133/1 Scatola ad incasso per 1 modulo Sch. 1145/51 Telaio porta moduli con cornice per 1 modulo Sch. 1145/61 Alimentatore 230Vca-28VA, 3 moduli DIN Sch. 786/11

5 N. 1 5

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


8 2 (vedere sezione 1) C4.001 (*) citofono presente solo nel kit bifamiliare

(*)
CA 1 2 6 10 9 T1 T1 G/T

SC101-1259B

CA 1 2 6 10 9 T1 T1 G/T Modulo per PE U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 RETE~ Azionamento Serratura ~0 ~12 G/T ~0 ~12 Posto Esterno

PS

-J -6 +6 ~0 ALIMENTATORE ~ ~

~12

SERRATURA ELETTRICA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez. 1a 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Citofoni con o senza tasto inserzione sul microtelefono

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1133C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco oppure Citofono Mod. Atlantico con tasto inserzione Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133 Sch. 1133/10

4+(n-2) 5

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/11

4+(n-1)

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

4+n

9+n 2

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. X Custodia con frontale N. 1 Posto esterno N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

4 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Citofoni con o senza tasto inserzione sul microtelefono

SC101-1133C
AI CITOFONI SUCCESSIVI

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10 AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

PS (C4.006) -J ~0 ALIMENTATORE CITOFONICO -6 +6 ~ ~ ~12 azionamento apriporta (C4.004)

U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 RETE~

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO I citofoni A e B vengono chiamati singolarmente mentre i citofoni C-D-E-F vengono chiamati in parallelo

FUNZIONE
Premendo il tasto U1 o il tasto U2 della pulsantiera, posta allesterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale rispettivamente sullaltoparlante del citofono A o del citofono B. Se viene invece premuto il tasto U3 della pulsantiera vengono chiamati contemporaneamente i citofoni C-D-E-F. Sollevando il microtelefono di uno dei citofoni chiamati il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1273A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 6 N. 6 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO

F 5 5 E 5 5 D 5 5 C 5 5 B 6 5 A CHIAMATE SINGOLE CHIAMATE IN PARALLELO

N. 1

Alimentatore citofonico 28VA

Sch. 786/11

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Moduli tasti N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato

Sch. 1145/13 Sch. 1145/20 Sch. 1145/500

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/13A Sch. 1155/20

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 3 tasti N. 1 Posto esterno amplicato oppure Sch. 725/103 Sch. 1128/500

12

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. 3 Tasti N. 3 Moduli ciechi (*) (*) Solo nel caso di installazione di tasti piccoli.

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.008

6 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO I citofoni A e B vengono chiamati singolarmente mentre i citofoni C-D-E-F vengono chiamati in parallelo

SC101-1273A

CA

1 2 6 9 10

CA

1 2 6 9 10

CHIAMATE IN PARALLELO
CA

1 2 6 9 10

CA

1 2 6 9 10

CA

1 2 6 9 10

CHIAMATE SINGOLE
CA

1 2 6 9 10

~ RETE~ ~ PS (C4.006) ~0 -J -6 +6 ALIMENTATORE CITOFONICO azionamento apriporta L 1A 2 + 1 (C4.008) U3 U2 U1 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

illuminazione cartellini

~12 (C4.004)

SERRATURA ELETTRICA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO I citofoni A e B vengono chiamati singolarmente mentre i citofoni C-D-E-F vengono chiamati in parallelo. Servizio di chiamata al piano con nota differenziata Possibilit di temporizzare lapertura della serratura

FUNZIONE
Premendo il tasto U1 o il tasto U2 della pulsantiera, posta allesterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale rispettivamente sullaltoparlante del citofono A o del citofono B. Se viene invece premuto il tasto U3 della pulsantiera vengono chiamati contemporaneamente i citofoni C-D-E-F. Sollevando il microtelefono di uno dei citofoni chiamati il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Ciascun appartamento dotato di tasto di chiamata al piano che attiver la soneria con un tono di chiamata differenziato rispetto a quello del posto esterno Per azionare la serratura elettrica, che pu essere comandata in modo temporizzato, sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1284A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 6 N. 6 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/13

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

5 F 6 5 E 6 5 D 6 5 C 6 5 B
oppure oppure Modello K-Steel N. 1 Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/13A Sch. 1155/20 Modello Sinthesi N. 1 Moduli tasti N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/13 Sch. 1145/20 Sch. 1145/500

CHIAMATE IN PARALLELO

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

7 5 A

CHIAMATE SINGOLE

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 3 tasti N. 1 Posto esterno amplicato oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. 3 Tasti N. 3 Moduli ciechi (*)

Sch. 725/103 Sch. 1128/500

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

12

(*) Solo nel caso di installazione di tasti piccoli.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

2
C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.008 VD.007

8 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 6 CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO I citofoni A e B vengono chiamati singolarmente mentre i citofoni C-D-E-F vengono chiamati in parallelo. Servizio di chiamata al piano con nota differenziata Possibilit di temporizzare lapertura della serratura

SC101-1284A
(VD.007)

CA 1 2 6 9 10 (VD.007)

CA 1 2 6 9 10 (VD.007)

CHIAMATE IN PARALLELO

CA 1 2 6 9 10 (VD.007)

CA 1 2 6 9 10 (VD.007)

CA 1 2 6 9 10 (VD.007)

CHIAMATE SINGOLE

CA 1 2 6 9 10

illuminazione cartellini

(C4.006) SE2 ALIMENTATORE CITOFONICO ~0 -J -6 +6 ~ RETE~ ~ SE1 ~12 SERRATURA ELETTRICA azionamento apriporta L 1A 2 + 1 (C4.008)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

PS2 AP PS

U3 U2 U1 G/T

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Impiego della scatola a rel Sch. 788/51 e dellalimentatore Sch. 786/11

FUNZIONE
Questo tipo d'impianto risolve il problema di dover collegare una colonna di citofoni di uno stabile con 2 ingressi, ognuno dei quali dotato di 1 pulsantiera con relativo posto esterno. Nella soluzione adottata sufciente che una persona prema un tasto da una delle 2 pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo l'altra dal servizio. In questo impianto non possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o l'uno o l'altro.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1217C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE E REL

4+(n-2) 5

N. 1 N. 1

Alimentatore citofonico 28VA Scatola a rel

Sch. 786/11 Sch. 788/51

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 2 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 2 Posti esterni amplicati Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

4+(n-1)

4+n

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 2 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

7+n

7+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. X Custodia con frontale N. 2 Posto esterno N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

10 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Impiego della scatola a rel Sch. 788/51 e dellalimentatore Sch. 786/11

SC101-1217C
AI SUCCESSIVI CITOFONI

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1 8 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA illuminazione cartellini 9 C1 C2 11 13 7 ~0 ~12 3 6 12 14 1 4 10 15 SCATOLA A RELE' azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA SN2 52 SN1 (C4.006) L 1A 2 + 1 U2 U1 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

AI MODULI SUCCESSIVI

illuminazione cartellini

illuminazione cartellini

~0 ~12 ~ RETE~ ~ (VX.014) TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI (C4.007)

RETE~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~ ~ PS +6 -6 ~0 ~12

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008 VX.014 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 11

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Differenziazione delle chiamate dai posti esterni Impiego dellalimentatore con rel Sch. 786/15

FUNZIONE
Questo tipo dimpianto risolve il problema di dover collegare una colonna di citofoni di uno stabile con 2 ingressi, ognuno dei quali dotato di 1 pulsantiera con relativo posto esterno. Nella soluzione adottata sufciente che una persona prema un tasto da una delle 2 pulsantiere, per far s che lutente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo laltra dal servizio. In questo impianto non possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o luno o laltro. Lutente pu riconoscere quale posto esterno ha inviato la chiamata grazie a due toni di chiamata diversi. Per azionare la serratura elettrica relativa al posto esterno da cui stata effettuata la chiamata sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1280A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. 1 Alimentatore citofonico Sch. 786/15

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 2 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 2 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 2 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

4+(n-2) 5 4+(n-1) 5

4+n

7+n

7+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. 2 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008 C4.016 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

12 sez.1a

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI Differenziazione delle chiamate dai posti esterni Impiego dellalimentatore con rel Sch. 786/15

SC101-1280A
AI CITOFONI SUCCESSIVI

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10

AI MODULI SUCCESSIVI

(C4.007) (C4.008) (C4.016) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1

(C4.007) (C4.008) (C4.016) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

AI MODULI SUCCESSIVI

U2 U1 G/T (C4.006) L + 1A 2 1 (C4.006)

U2 U1 G/T L + 1A 2 1

illuminazione cartellini

SERRATURA ELETTRICA

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

azionamento serratura

azionamento serratura RETE~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 13

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ALIMENTATORE CITOFONICO

C1 PS2 C2 PS 7

~12 1 4 SN1 8 - ~0 2 5 SN2 + 6 3 9 -J ~

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI

FUNZIONE
Questo impianto permette il collegamento di una colonna di citofoni a 4 pulsantiere. sufciente che una persona prema un tasto di una delle 4 pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante, escludendo le altre dal servizio. Non possibile parlare dai posti esterni contemporaneamente, in quanto ne pu funzionare uno solo per volta.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1209C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

4+(n-2) 5

SCHEDE ALIMENTATORE E REL N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Dispositivo a rel per commutazione automatica Sch. 786/11 Sch. 788/58

4+(n-1) 5

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 4 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 4 Posti esterni amplicati Sch. 1145/500

4+n 7+n 2 7+n 2


oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 4 Moduli con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

7+n

7+n
Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 4 Pulsantiera con N tasti N. 4 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 4 Custodia con frontale per posto esterno N. 4 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

14 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI

SC101-1209C
AI CITOFONI SUCCESSIVI

CA 1 2 6 9 10

illuminazione cartellini

~0 ~12 CA ~ 1 2 6 9 10 RETE~ ~ (VX.014) TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) (C4.016) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1 AP 2 1 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 azionamento serratura illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA 1 IV 2 IV - IV 1 III 2 III - III SN4 SN3 (C4.006) L 1A 2 + 1 azionamento serratura U2 U1 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 (C4.007) (C4.008) (C4.016) U4 U3 U2 U1

AI MODULI SUCCESSIVI

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

illuminazione cartellini AP IV AP III SERRATURA ELETTRICA

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) (C4.016) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) (C4.016) U4 U3 U2 U1 AI MODULI SUCCESSIVI

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 azionamento serratura

SN1 1I 2I -I

SN2 (C4.006) 1 II 2 II - II SCATOLA A RELE'

U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 azionamento serratura

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini AP I AP II ~ ~ 0 12 C1 C2 SERRATURA ELETTRICA

RETE ~ ALIMENTATORE CITOFONICO +6 ~0 ~12 -6 PS ~ ~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008 C4.016 VX.014

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 15

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario Impiego della scatola a rel Sch. 788/51 e dellalimentatore Sch. 786/11

FUNZIONE
L'impianto realizza l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole villette o palazzine ad un proprio portiere elettrico e ad un portiere elettrico comune situato all'ingresso generale. In fase di chiamata il citofono interessato viene automaticamente commutato sul portiere elettrico comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene a mezzo rel di commutazione. I servizi verso i portieri elettrici secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal portiere elettrico comune solo il gruppo cui appartiene il citofono chiamato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere il servizio verso i propri secondari.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1240A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE E REL N. 1+K Alimentatore citofonico 28VA N. K Scatola a rel N. 1 Rel ripetitore SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. K+1 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. K+1 Posti esterni amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. K+1 Moduli con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 786/11 Sch. 788/51 Sch. 788/52

4+(n-2) 5

4+(n-2) 5

4+(n-1)

4+(n-1)

4+n

4+n

9+n

5+n

5+n

9+n 5+K+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. K+1 Pulsantiera con N tasti N. K+1 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

8+K+ n+n...

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. K+1 Custodia con frontale per posto esterno N. K+1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

2 K= Numero colonne

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya (K = numero di colonne)

16 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario Impiego della scatola a rel Sch. 788/51 e dellalimentatore Sch. 786/11

SC101-1240A
1 COLONNA 2 COLONNA

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10

AI MODULI SUCCESSIVI SCATOLA A RELE' (C4.007) (C4.008) (C4.017) 8 52 G/T U4 U3 U2 U1 ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

CONNESSIONI COME 1 COLONNA

10 11 12

SN1

SN2 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

1 4

3 6

L 1A 2 + 1 azionamento apriporta

Illuminazione Cartellini

14 7 C1 AI MODULI SUCCESSIVI ~ C2 0 (C4.007) (C4.008) (C4.017) RETE~ ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T U4 U3 U2 U1

13 9 15 ~ 12

SERRATURA ELETTRICA SN1 1 4 -6 7 C1 ALIMENTATORE CITOFONICO

PS ~ - + ~ 0 6 6 12

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1 Chiamate

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 Illuminazione Cartellini

U4 U3 U2 U1 G/T

SN1

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

L 1A 2 + 1 azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA CA 2 S1 S3 ~12 ~0 6 C S2

1 4 -6 Comuni 7 C1

RELE' RIPETITORE

ALIMENTATORE CITOFONICO ~ + - ~ 12 6 6 0 PS ~ ~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008 C4.017

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 17

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

RETE~

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna collegata ad un portiere elettrico secondario Differenziazione delle chiamate dai posti esterni Impiego dellalimentatore con rel Sch. 786/15

FUNZIONE
Limpianto realizza lesigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole villette o palazzine ad un proprio portiere elettrico e ad un portiere elettrico comune situato allingresso generale. In fase di chiamata il citofono interessato viene automaticamente commutato sul portiere elettrico comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene a mezzo rel di commutazione. I servizi verso i portieri elettrici secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal portiere elettrico comune solo il gruppo cui appartiene il citofono chiamato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere il servizio verso i propri secondari. Lutente pu riconoscere se la chiamata proviene dal posto esterno principale o da quello secondario grazie a due toni di chiamata diversi.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1282A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. K N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico di colonna Alimentatore citofonico 28VA Rel ripetitore Sch. 786/15 Sch. 786/11 Sch. 788/52

4+(n-2) 5

4+(n-2) 5

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1+K Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1+K Posto esterno amplicato Sch. 1145/500

4+(n-1)

4+(n-1)

5
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

4+n

4+n

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1+K Modulo con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

9+n

5+n

5+n

9+n 5+K+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1+K Pulsantiera con N tasti N. 1+K Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

8+K+ n+n...

2
oppure

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1+K Custodia con frontale per posto esterno N. 1+K Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

2 K= Numero colonne

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

18 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna collegata ad un portiere elettrico secondario Differenziazione delle chiamate dai posti esterni Impiego dellalimentatore con rel Sch. 786/15

SC101-1282A
" 1 COLONNA " " 2 COLONNA "

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10

AI MODULI SUCCESSIVI

" CONNESSIONI "


ALIMENTATORE CITOFONICO DI COLONNA 8 52 (C4.007) (C4.008) (C4.017) G/T U4 U3 U2 U1 ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

" COME 1 COLONNA "

SN1

SN2 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

1 4 AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) (C4.017) G/T U4 U3 U2 U1 ~0 PS C2 7 C1 PS2 0 230

3 6 + Azionamento Serratura 9 ~12

L 1A 2 + 1

Modulo Posto Ext Illuminazione Cartellini

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

SN1 1 4 7

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

RETE~

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1 Chiamate

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 Illuminazione Cartellini

U4 U3 U2 U1 G/T

SN1

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

Modulo Posto Ext

L 1A 2 + 1 Azionamento Serratura CA 2 S1 S3 ~12 ~0 6 C S2

1 4 7

Comuni

RETE ~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~12 +6 -6 ~0 ~ ~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008 C4.017

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 19

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

RELE' RIPETITORE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI MODELLO ATLANTICO AD 1 PORTIERE ELETTRICO Servizio di chiamata al piano su altoparlante supplementare

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente. Con l'aggiunta del dispositivo addizionale Sch. 787/1, possibile effettuare le chiamate al piano differenziandole da quelle inviate dalla pulsantiera esterna. Limpiego dellaltoparlante addizionale Sch. 9854/54 permette di ottenere una chiamata di intensit pi elevata. Questo tipo di impianto pu essere realizzato solo con citofoni modello Atlantico.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1248A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Atlantico Altoparlante addizionale Sch. 1133 Sch. 9854/54

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Generatore di nota Sch. 786/11 Sch. 787/1

6+(n-2) 7 TC

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X N. 1 Moduli tasti Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

6+(n-1)

TC

6+n

9+n 2
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

20 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI MODELLO ATLANTICO AD 1 PORTIERE ELETTRICO Servizio di chiamata al piano su altoparlante supplementare

SC101-1248A

CA 1 2 6 9 10 (VX.006) (VD.007)

CA 1 2 6 9 10 (VX.006) (VD.007)

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

SN PS GENERATORE DI NOTA ~12 ~0

PS (C4.006) ~0 -6 +6

U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 azionamento apriporta (C4.004)

ALIMENTATORE CITOFONICO

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA

~12 ~ RETE~ ~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008 VD.007 VX.006

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 21

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Impiego del generatore di nota per chiamare i citofoni al piano utilizzando lo stesso altoparlante

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente. Con l'aggiunta del generatore di nota Sch. 787/1 possibile utilizzare lo stesso altoparlante del citofono per la chiamata dal piano, senza necessit di aggiungere altre sonerie. Il tono di chiamata diverso da quello inviato dalla pulsantiera per cui possibile distinguerne la provenienza.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0252D occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Generatore di nota Sch. 786/11 Sch. 787/1

5+(n-2)
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

TC

Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

5+(n-1)

TC

5+n

9+n 2
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004 C4.006 C4.007 C4.008 VD.007

22 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Impiego del generatore di nota per chiamare i citofoni al piano utilizzando lo stesso altoparlante

AI CITOFONI SUCCESSIVI

SC101-0252D

(VD.007) CA 1 2 6 9 10

(VD.007) CA 1 2 6 9 10

RETE~

~ + -~ 12 6 6 0 PS J

~ ~ PS SN 0 12 GENERATORE DI NOTA AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

ALIMENTATORE CITOFONICO

U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1

azionamento serratura (C4.004)

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 23

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Soluzione con utilizzo del KIT Gong tritonale per la chiamata differenziata al piano Le chiamate dalla pulsantiera vengono inviate col generatore di nota, quelle al piano con il dispositivo addizionale Sch. 1132/54

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente. Con l'aggiunta del Kit Gong tritonale nell'interno di ogni citofono e di un alimentatore supplementare, possibile effettuare le chiamate al piano differenziandole da quelle inviate dalla pulsantiera esterna. Il dispositivo Sch. 1132/54 consente di fatto di trasformare il normale segnale di chiamata in un Gong tritonale da inviare sull'altoparlante del citofono. Il dispositivo necessita di un'alimentazione di 12Vcc, che pu essere fornita dall'alimentatore supplementare Sch. 1090/850, per cui occorre prevedere un lo in pi nell'impianto per il morsetto "+" e un altro per il collegamento con il morsetto "PS" dell'alimentatore citofonico, sezionato dal pulsante di chiamata al piano.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0791E occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Dispositivo addizionale di chiamata Sch. 1134/1 Sch. 1133 Sch. 1132/54

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Alimentatore supplementare Sch. 786/11 Sch. 1090/850

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

6+(n-2) 7 TC
Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

6+(n-1)

TC

6+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure

9+n 2
Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

24 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Soluzione con utilizzo del KIT Gong tritonale per la chiamata differenziata al piano Le chiamate dalla pulsantiera vengono inviate col generatore di nota, quelle al piano con il dispositivo addizionale Sch. 1132/54
AI CITOFONI SUCCESSIVI

SC101-0791E

1 2 6 9 10 CA

CA 6 CH2 + CH1 (VX.006) (VD.007)

1 2 6 9 10 CA

CA 6 CH2 + CH1 (VX.006) (VD.007)

P1 P2 0 ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE 230 Vout GND RETE~ U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

AI MODULI SUCCESSIVI

PS (C4.006) ALIMENTATORE CITOFONICO -J ~0 -6 +6 ~ ~ ~12 azionamento apriporta (C4.004)

U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 RETE~

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 C4.008 VX.006 VD.007 C4.004 C4.007

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 25

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Soluzione con utilizzo del dispositivo addizionale per la chiamata differenziata al piano Sch. 9854/53

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere il tasto corrispondente. Con l'aggiunta del dispositivo addizionale all'interno di ogni citofono, possibile effettuare le chiamate al piano differenziandole da quelle inviate dalla pulsantiera esterna. Il dispositivo necessita di un'alimentazione di 12Vcc o 12Vca. Nel caso si alimenti il dispositivo con 12Vca sufciente prevedere un lo in pi in colonna, collegato al morsetto ~12 dell'alimentatore citofonico. Se si alimenta con 12Vcc necessario predisporre un alimentatore supplementare in corrente continua Sch. 1090/850.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1070C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Dispositivo addizionale di chiamata Sch. 1134/1 Sch. 1133 Sch. 9854/53

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Alimentatore supplementare Sch. 786/11 Sch. 1090/850

6+(n-2)
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

TC

Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

6+(n-1)

TC

6+n

9+n 2
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

26 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Soluzione con utilizzo del dispositivo addizionale per la chiamata differenziata al piano Sch. 9854/53

AI CITOFONI SUCCESSIVI

SC101-1070C

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10

CH CP+ CP(VX.006) (VD.007)

P1 P2 0 ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE 230 Vout GND RETE~ U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

AI MODULI SUCCESSIVI

PS (C4.006) ALIMENTATORE CITOFONICO -J ~0 -6 +6 ~ ~ ~12 azionamento apriporta (C4.004)

U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 RETE~

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 C4.008 VD.007 VX.006 C4.004 C4.007

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 27

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI CON LED E COMMUTATORE AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte di un citofono A di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera

FUNZIONE
Questo servizio richiesto in particolare dagli studi professionali dove il via-vai continuo delle persone obbliga a continue aperture della porta d'ingresso senza usare il citofono per la risposta. Lo Schema SC101-0289I illustra il collegamento di uno o pi citofoni, su un impianto normale di portiere elettrico. Occorre equipaggiare l'impianto di un rel Sch. 788/52 e dell'alimentatore Sch. 1090/850. Posizionando il commutatore in ON, durante la fase di chiamata, il citofono interessato non suona, ma attiva il rel che a sua volta provvede all'azionamento della serratura elettrica. Sul citofono, la posizione ON del commutatore viene segnalata dall'accensione del led VERDE.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0289I occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1133

SCHEDE CITOFONO A N. 1 Citofono Mod. Atlantico con 1 tasto + kit tasto mute Sch. 1133/1 Sch. 1133/56

4+(n-1) 5

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Alimentatore supplementare Trasformatore Rel ripetitore Sch. 786/11 Sch. 1090/850 Sch. 9000/230 Sch. 788/52

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

4+n
Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500

8+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

9+n 2

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

28 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI CON LED E COMMUTATORE AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte di un citofono A di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera

SC101-0289 I
AI CITOFONI SUCCESSIVI

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10

A
(VX.006)

10 CA Rz R + AP

RETE~

RETE~

~ ~ ~ ~ 12 0

0 230

P1 P2 Vout GND

6 S1 CA S3 ~ ~ 0 12

TRASFORMATORE

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE

RELE' RIPETITORE

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

PS (C4.006) -J ~0 ALIMENTATORE CITOFONICO -6 +6 ~ ~ (C4.004) ~12 azionamento apriporta

U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 RETE~

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 C4.008 VX.006 C4.004 C4.007

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 29

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Indicazione luminosa di porta aperta Possibilit di escludere la chiamata con relativa segnalazione

FUNZIONE
Servizio di esclusione della chiamata verso il citofono Collegando come da Schema SC101-1226B il funzionamento il seguente: con il commutatore nella posizione OFF, le chiamate inviate dalla pulsantiera giungono sull'altoparlante del citofono interessato, ed il led VERDE spento. Con il commutatore nella posizione ON, il citofono non viene chiamato ed il led VERDE si accende (si chiude inoltre il circuito tra RZ e R). Servizio di controllo porta aperta Quando si vuole avere la segnalazione di porta aperta, occorre eseguire i collegamenti come indicato nello Schema ed equipaggiare naturalmente la porta dell'apposito contatto. Con questo tipo di servizio quando la porta aperta su tutti i citofoni si accende il led ROSSO.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1226B occorrono: SCHEDE CITOFONO CITOFONO A Max. 7 Citofono Mod. Atlantico con 2 led e 1 commutatore CITOFONO B Max. 7 Citofono Mod. Atlantico con 1 tasto supplementare Max. 7 Kit tasto mute + Led SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Alimentatore supplementare Sch. 786/11 Sch. 1090/850

Sch. 1133/20

Sch. 1133/1 Sch. 1133/56

7
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

6+(n-1)

6+n

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

11+n 4
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

30 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Indicazione luminosa di porta aperta Possibilit di escludere la chiamata con relativa segnalazione

AI CITOFONI SUCCESSIVI

SC101-1226B

RETE ~ CA 1 2 6 9 10 Rz R AP + ~ ~ 12 ~ ~ TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI (VX.014) Illuminazione Cartellini

CA 1 2 6 9 10 10 CA Rz R AP +

B
(VX.006)

Ai moduli Successivi P1 P2 ALIMENTATORE Sch.1090/850 0 230 Vout GND U2 U1 G/T (C4.006) -J ~0 ALIMENTATORE CITOFONICO Sch.786/11-28 VA -6 +6 ~ ~ ~12 azionamento apriporta (C4.004) SERRATURA ELETTRICA L 1 2 + 1A RETE ~ illuminazione cartellini RETE ~ U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T (C4.007) (C4.008)

PS

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

contatto porta aperta

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004 C4.006 C4.007 C4.008 VX.006 VX.014 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI

FUNZIONE
Questo impianto consente la comunicazione tra due distinte postazioni: studio-laboratorio, direzione-segreteria, negozio-magazzino, ecc. L'utente del citofono chiamante per collegarsi con il secondo apparecchio deve sollevare il microtelefono e premere il tasto di apriporta che funge da chiamata in questo particolare servizio. Nel momento in cui l'utente del citofono chiamato solleva il microtelefono la connessione stabilita.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0249E occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/11

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

6 4

6
C4.001 VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
32 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI

SC101-0249E
CA 1 2 6 10 9 (VX.021)

CA 1 2 6 10 9 (VX.021)

ALIMENTATORE CITOFONICO

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 33

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 4 CITOFONI INTERCOMUNICANTI

FUNZIONE
L'utente di un apparecchio per comunicare con uno qualsiasi degli altri citofoni deve premere il tasto di chiamata corrispondente all'apparecchio desiderato, questo, sollevando il microtelefono, si trover automaticamente connesso con il citofono chiamante. Il servizio non segreto, cio se l'utente di un terzo apparecchio solleva il microtelefono quando altri due citofoni stanno parlando sente la conversazione in corso.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1272A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 4 N. 8 N. 4 N. 8 Citofono Mod. Utopia Colore grigio Tasti aggiuntivi (confezione da 8 pz) oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Tasti aggiuntivi (confezione da 10 pz) Sch. 1134/1 Sch. 1134/55 Sch. 1133/1 Sch. 1133/55

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/11

4+n 4+n

NOTE LEGATE AGLI SCHEMI


(vedere sezione 1) C4.001 VX.006

4+n 4+n

4+n

4+n

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
34 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 4 CITOFONI INTERCOMUNICANTI

SC101-1272A

CA 1 2 6 10 9 T1 G/T T2 G/T T3 G/T

(C4.003) (VX.006)

CA 1 2 6 10 9 T1 G/T T2 G/T T3 G/T

(C4.003) (VX.006)

CA 1 2 6 10 9 T1 G/T T2 G/T T3 G/T

(C4.003) (VX.006)

CA 1 2 6 10 9 T1 G/T T2 G/T T3 G/T

(C4.003) (VX.006)

RETE~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~ + - PS - ~ 06 J 6 12 ~ ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 35

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI

FUNZIONE
L'utente di un apparecchio per comunicare con uno qualsiasi degli altri citofoni deve premere il tasto di chiamata corrispondente all'apparecchio desiderato, questo, sollevando il microtelefono, si trover automaticamente connesso con il citofono chiamante. Il servizio non segreto, cio se l'utente di un terzo apparecchio solleva il microtelefono quando altri due citofoni stanno parlando sente la conversazione in corso. Con citofoni Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali si possono realizzare impianti sino un massimo di 13 apparecchi intercomunicanti.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0861D occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 13 Citofono Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali Sch. 1133/12

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/11

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 4+n 4+n


(vedere sezione 1) C4.001 VX.006

4+n 4+n

4+n

4+n

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
36 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI

AI CITOFONI SUCCESSIVI

SC101-0861D
U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 2 6 10 9 -/~ +/~ U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 2 6 10 9 -/~ +/~ U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2

CA 1 2 6 10 9 -/~ +/~ RETE~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~ - +PS 0J6 - ~ ~ ~ 6 18 12 ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 37

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

U1 G/T

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO PRINCIPALE AD UN MASSIMO DI 12 CITOFONI DERIVATI

FUNZIONE
Questo impianto costituito da un apparecchio principale e da alcuni citofoni derivati. L'apparecchio principale, pu chiamare ed essere chiamato dai derivati. I citofoni derivati possono solo chiamare il citofono principale, non possono quindi chiamarsi tra di loro. L'utente del citofono principale per chiamare un singolo derivato deve premere il tasto corrispondente al citofono desiderato; gli utenti dei citofoni derivati invece per chiamare il citofono principale devono premere il tasto apriporta. Utilizzando come citofono principale il Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali si possono chiamare sino ad un massimo di 12 derivati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0863E occorrono: SCHEDE CITOFONO SCHEDE CITOFONO PRINCIPALE N. 1 Citofono Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali Sch. 1133/12 SCHEDE CITOFONI DERIVATI N. 7 Citofono Mod. Atlantico SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/11 Sch. 1133

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 5+(n-2) 6


(vedere sezione 1) C4.001 VX.006 VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli 6 e 10

5+(n-1) 6

5+n

5+n

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
38 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO PRINCIPALE AD UN MASSIMO DI 12 CITOFONI DERIVATI

SC101-0863E

CITOFONI DERIVATI
CA 1 2 6 10 9 (VX.021) CA 1 2 6 10 9 (VX.021)

CITOFONO PRINCIPALE
Modello Atlantico U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 2 6 10 9 -/~ +/~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~ ~ ~ - + PS 18 12 0 J 6 6 ~ ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 39

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

RETE~

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate singole dal posto esterno

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate della pulsantiera esterna. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un rel incorporato nell'alimentatore. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. La chiamata dal portiere elettrico inviata allaltoparlante dal citofono mentre la chiamata dallaltro citofono inviata sul ronzatore elettronico supplementare (Buzzer).

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1243B occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Diodi (confezione da 10 pz) Sch. 1134/1 Sch. 1133/1 Sch. 1131/4

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico Sch. 786/15

8
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

8
Modello Sinthesi N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/22 Sch. 1145/500

7
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

12 2

Modello K-Steel N. 1 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/22A

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 2 tasti N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 725/102 Sch. 1128/500

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. 2 Tasti N. X Modulo cieco Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

40 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate singole dal posto esterno

SC101-1243B

T1 G/T CA 1 2 6 10 9 (C4.003) (VX.006) (VX.021) (C4.014) T1 G/T CA 1 2 6 10 9

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA

(C4.004) azionamento apriporta RETE~

ALIMENTATORE CITOFONICO

7 ~12 PS2 C1 PS C2 - 4 1 + - 9 3 6 SN2 ~ 8 2 5 SN1 0 J

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.014 VX.006

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 41

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno Differenziazione della chiamata

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate della pulsantiera esterna. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un rel incorporato nell'alimentatore. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. La chiamata dal portiere elettrico inviata allaltoparlante di entrambi i citofoni. La chiamata tra i citofoni inviata sul ronzatore elettronico supplementare (Buzzer).

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0578G occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Sch. 1134/1 Sch. 1133/1

Diodi (confezione da 10 pz) Sch. 1131/4 Ronzatore elettronico supplementare (Buzzer) Sch. 9854/52

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico Sch. 786/15

8
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

Modello Sinthesi N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato

Sch. 1145/21 Sch. 1145/500

6
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

11 2

Modello K-Steel N. 1 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/21

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasti N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 725/101 Sch. 1128/500

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. 1 Tasto N. X Modulo cieco Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

42 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno Differenziazione della chiamata

SC101-0578G
T1 G/T CA 1 2 6 (VX.006) (VX.021) (C4.014) 10 9 BUZZER -/~ +/~

T1 G/T CA 1 2 6 (VX.006) (VX.021) (C4.014) 10 9 BUZZER -/~ +/~

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U1 G/T L 1A 2 + 1 (C4.004) azionamento apriporta

illuminazione cartellini

SERRATURA ELETTRICA

RETE~

Sch.786/15 ALIMENTATORE CITOFONICO

~12 C2 C1 PS -J 4

6 SN2 ~0 8

5 SN1

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004 C4.014 VX.006 VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 43

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 8/13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate singole dal posto esterno Differenziazione della chiamata

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate della pulsantiera esterna. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un rel incorporato nell'alimentatore. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. Dalla pulsantiera si chiamano singolarmente i vari apparecchi. Con i citofoni Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali si possono realizzare impianti sino ad un massimo di 13 apparecchi intercomunicanti.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0839D occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 13 N. X Citofono Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali Diodi (confezione da 10 pz) Sch. 1133/12 Sch. 1131/4

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico Sch. 786/15

5+n 5+n
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 4 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 4 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

5+n 5+n

5+n 5+n

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 4 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

5+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure

10+n 2

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.004 C4.014 VX.006

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 (P1)

44 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 8/13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO Chiamate singole dal posto esterno Differenziazione della chiamata
AI CITOFONI SUCCESSIVI U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~

SC101-0839D

(VX.021) (C4.014)

U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~

(VX.021) (C4.014)

U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~

(VX.021) (C4.014)

AI MODULI SUCCESSIVI G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

(C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1

U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 (C4.004) azionamento apriporta RETE~

illuminazione SERRATURA ELETTRICA cartellini

ALIMENTATORE CITOFONICO

7 ~12 PS2 C1 PS C2 - 4 1 + - 9 3 6 SN2 ~ 8 2 5 SN1 0 J

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 45

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate singole dal posto esterno

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate della pulsantiera esterna. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un rel incorporato nell'alimentatore e di un rel di commutazione separato. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1249A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Diodi (confezione da 10 pz) Ronzatori elettronici supplementari (Buzzer) Sch. 1134/1 Sch. 1133/1 Sch. 1131/4 Sch. 9854/52

SCHEDE ALIMENTATORE E REL

8 8

N. 1 N. 1

Alimentatore citofonico Scatola a rel

Sch. 786/15 Sch. 788/51 o Sch. 788/1

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 2 Moduli predisposti per posto esterno N. 2 Posti esterni amplicati

Sch. 1145/22 Sch. 1145/500

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

12 2

12 2

Modello K-Steel N. 2 Moduli con posto esterno

Sch. 1155/22A

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 2 Pulsantiera con 2 tasti N. 2 Posto esterno amplicato Sch. 725/102 Sch. 1128/500

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. 2 Posto esterno N. 4 Tasto N. X Modulo cieco Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

46 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate singole dal posto esterno

SC101-1249A
T1 G/T CA 1 2 6 (VX.006) (VX.021) 10 9 Illuminazione Cartellini T1 G/T CA 1 2 6 (VX.006) (VX.021) 10 9 RETE~ (C4.014) ~ ~ ~0 ~12

(C4.014)

(VX.014)

TRASFORMATORE PER LAMPADE

illuminazione cartellini 8 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 (C4.016) SERRATURA ELETTRICA 7 ~12 ~0 C2 13 C1 11 2 5 9 (C4.006) 10 1 4 azionamento apriporta 12 3 6 azionamento apriporta SN1 SN2 (C4.006) U2 U1 G/T L 1A 2 + 1

illuminazione cartellini

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

(C4.016) SERRATURA ELETTRICA

15 14

SCATOLA A RELE' RETE~

7 ~12 ~0 SN2 6 3 + 1 PS C2 4 -J 9

- 8 2 5 SN1 C1 PS2

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.014 C4.016 VX.006 VX.014

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 47

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ALIMENTATORE CITOFONICO

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTODI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate in parallelo dal posto esterno

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate della pulsantiera esterna. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un rel incorporato nell'alimentatore e di un rel di commutazione separato. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. La chiamata dal portiere elettrico inviata contemporaneamente ai 2 citofoni.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1244A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Diodi (confezione da 10 pz) Ronzatori elettronici supplementari (Buzzer) Sch. 1134/1 Sch. 1133/1 Sch. 1131/4 Sch. 9854/52

SCHEDE ALIMENTATORE E REL

8 8

N. 1 N. 1

Alimentatore citofonico con rel Scatola a rel

Sch. 786/15 Sch. 788/51

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 2 Moduli predisposti per posto esterno N. 2 Posti esterni amplicati

Sch. 1145/21 Sch. 1145/500

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

11 2

11 2

Modello K-Steel N. 2 Moduli con posto esterno

Sch. 1155/21

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 2 Pulsantiera con 1 tasti N. 2 Posto esterno amplicato Sch. 725/101 Sch. 1128/500

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. 2 Posto esterno N. 2 Tasto N. X Modulo cieco Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

48 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTODI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate in parallelo dal posto esterno

SC101-1244A
T1 G/T CA 1 2 6 10 9 (VX.006) (VX.021) -/~ +/~

(C4.014)

T1 G/T CA 1 2 6 10 9 (VX.006) (VX.021) -/~ +/~

Illuminazione Cartellini

(C4.014) RETE~

(VX.014)

~0 ~12

TRASFORMATORE PER LAMPADE illuminazione cartellini SCATOLA A RELE' illuminazione cartellini

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

8 U1 G/T L 1A 2 + 1 (C4.006) 10 1 4 azionamento apriporta 12 3 6 azionamento apriporta SN1 SN2 (C4.006) U1 G/T L 1A 2 + 1

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

(C4.016) SERRATURA ELETTRICA 7 ~12 ~0 C2 13 C1 11 2 5 RETE~ 9

(C4.016) SERRATURA ELETTRICA

15 14

C1~12 ~0 SN2 6 3 + 1 PS C2 4 -J 9

- 8 2 5 SN1 7 PS2 ALIMENTATORE CITOFONICO

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.014 C4.016 VX.006 VX.014

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 49

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate singole dalle pulsantiere

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate di due pulsantiere esterne. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un dispositivo a rel separato. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. Con i citofoni Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali si possono realizzare impianti sino ad un massimo di 13 apparecchi intercomunicanti.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0844E occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 13 Citofono Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali A

Sch. 1133/12

SCHEDE ALIMENTATORE E REL N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Scatola a rel Sch. 786/11 Sch. 788/58

6+(n-2) 6+n

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 2 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 2 Posti esterni amplicati Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 2 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

6+(n-1)

6+n

5+n

7+n

7+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. 2 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.014 VX.006

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 (P1)

50 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate singole dalle pulsantiere

SC101-0844E
AI CITOFONI SUCCESSIVI

U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~

U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~ (C4.014) (VX.021)

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

AI MODULI SUCCESSIVI

U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 (C4.006)

U2 U1 G/T

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA azionamento apriporta ALIMENTATORE CITOFONICO RETE~ azionamento apriporta

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 51

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

L 1A 2 + 1

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate in parallelo dalle pulsantiere

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate di due pulsantiere esterne. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un dispositivo a rel separato. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. I citofoni sono chiamati tutti contemporaneamente dal portiere elettrico. Con i citofoni Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali si possono realizzare impianti sino ad un massimo di 13 apparecchi intercomunicanti.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0866G occorrono: SCHEDE CITOFONO CITOFONO A N. 13 Citofono Mod. Atlantico con 12 tasti addizionali Sch. 1133/12 SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Scatola a rel Sch. 786/11 Sch. 788/58

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

6+n 6+n
Modello Sinthesi N. 2 Modulo predisposto per posto esterno N. 2 Posto esterno amplicato Sch. 1145/21 Sch. 1145/500

6+n 6+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

6+n 6+n

Modello K-Steel N. 2 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/21

6
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 2 Pulsantiera con 1 tasto N. 2 Posto esterno amplicato

Sch. 725/101 Sch. 1128/500

2
oppure

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. 2 Posto esterno N. 2 Tasto N. X Modulo cieco

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.014 VX.006 VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: 6 10

52 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 13 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 PORTIERI ELETTRICI Chiamate in parallelo dalle pulsantiere

SC101-0866G

U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 (VX.021) (C4.014) U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~

U12 U11 U10 U9 U8 U7 U6 U5 U4 (VX.021) (C4.014) U3 U2 U1 G/T CA 1 P1 2 6 10 9 -/~ +/~

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U1 G/T

U1 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

L 1A 2 + 1

L 1A 2 + 1

illuminazione cartellini azionamento apriporta azionamento apriporta

illuminazione cartellini

RETE~

ALIMENTATORE CITOFONICO

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 53

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno Differenziazione della chiamata

FUNZIONE
Lesempio di collegamento proposto nello schema seguente offre la possibilit di integrare un impianto gi esistente di portiere elettrico con citofoni intercomunicanti nello stesso appartamento. I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate della pulsantiera esterna. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di un rel incorporato nell'alimentatore. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. La chiamata dal portiere elettrico inviata sul ronzatore elettronico supplementare (Buzzer). La chiamata tra i 2 citofoni inviata allaltoparlante di entrambi i citofoni.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0567E occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Sch. 1134/1 Sch. 1133/1

Diodi (confezione da 10 pz) Sch. 1131/4 Ronzatore elettronico supplementare (Buzzer) Sch. 9854/52

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico Scatola a rel A Scatola a rel B Sch. 786/11 Sch. 788/52 Sch. 788/51

8 8 6

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.014 VX.006 VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10

5 DALLA COLONNA MONTANTE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
54 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno Differenziazione della chiamata

SC101-0567E

(C4.014) (VX.006) (VX.021) -/~ +/~

(C4.014) (VX.021) -/~ +/~

SCATOLA A RELE' "A" CHIAMATA DALLA COLONNA MONTANTE 47 3W SCATOLA A RELE' "B"

RETE~

ALIMENTATORE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 55

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Segreto di conversazione

FUNZIONE
Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto a portiere elettrico occorre inserire un dispositivo di segreto di conversazione (Sch. 1131/5 per citofoni Scaitel o Sch. 1134/5 per citofoni Utopia) in ciascun citofono ed un dispositivo di disinserzione Sch. 5330/60 all'interno della pulsantiera. Tutti i citofoni saranno cos normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udr alcuna conversazione); solo il citofono che verr chiamato dall'esterno potr iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potr inserirsi ed intercettare la comunicazione. Dal momento della chiamata il citofono abilitato alla comunicazione sino alla successiva chiamata, che se non diretta allo stesso disimpegna il citofono dalla connessione con il posto esterno. Il dispositivo di segreto consente due possibilit di apertura della serratura elettrica: APERTURA NORMALE (soluzione A): avviene tutte le volte che si preme a fondo la leva gancio di qualsiasi citofono; APERTURA ABILITATA (soluzione B): la serratura elettrica pu essere azionata solo a seguito di una chiamata e soltanto dal citofono chiamato (in questo caso necessario rimuovere il ponticello presente sul circuito stampato del citofono).

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1134E occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Dispositivo di segreto Colore grigio Sch. 1134/1 Sch. 1134/5

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Sch. 786/11

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno Sch. 1145/500 N. 1 Dispositivo di disinserzione Sch. 5330/60 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

4+(n-2) 5

4+(n-1)

oppure Modello K-Steel N. X N. 1 N. 1 Moduli tasti Modulo con posto esterno Dispositivo di disinserzione Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 1155/75

4+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

9+n 2

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Dispositivo di disinserzione

Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 5330/60

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

(vedere sezione 1) C4.001 C4.007 C4.008 VX.006 VX.013

VX.021 Per soluzione B sul/i dispositivo/i tagliare i ponticelli: P1 (su Utopia) VX.028

56 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Segreto di conversazione

SC101-1134E
AI CITOFONI SUCCESSIVI

CA 1 2 6 9 10 (VX.006)

CA 1 2 6 9 10 (VX.006) (VX.021)

CA 1 2 6 9 10 SOLUZIONE A

CA 1 2 6 9 10 SOLUZIONE B AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 (VX.006) -J PS ~0 U2 U1 G/T 1A 2 + 1 L illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

PS

SN

ALIMENTATORE CITOFONICO

-6 +6 DISPOSITIVO DI DISINSERZIONE ~ RETE~ ~ azionamento apriporta ~18 ~12

1B 2B 1A 9 2A -/~ ~12 AP

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 57

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Apertura contemporanea di 2 serrature elettriche

FUNZIONE
Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare contemporaneamente le 2 serrature elettriche sufciente premere il tasto corrispondente.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0482D occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico Colore bianco Sch. 1134/1 Sch. 1133

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico Scatola a rel Trasformatore 12Vca 30Va Sch. 786/11 Sch. 788/52 o Sch. 788/21 NNF

4+(n-2) 5
SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

4+(n-1) 5

4+n

11+n 2
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. NNF= non di nostra fornitura.

58 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Apertura contemporanea di 2 serrature elettriche

AI CITOFONI SUCCESSIVI

SC101-0482D

CA 1 2 6 9 10

CA 1 2 6 9 10 AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007 ) (C4.008 ) U4 U3 U2 U1 ~ RETE~ ~ PS ALIMENTATORE CITOFONICO (C4.006 ) -J ~0 -6 +6 ~12 L 1A 2 + 1 U2 U1 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

~ RETE~ ~ TRASFORMATORE 12Vca - 30VA N.N.F. ~0 ~12

illuminazione cartellini

~12 2 S1 S4 S3 SCATOLA RELE' S6

azionamento apriporta azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA 1 SERRATURA ELETTRICA 2

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 C4.008

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 59

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO SECONDARIO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno. Differenziazione della chiamata

FUNZIONE
I citofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono rispondere alle chiamate provenienti sia dalla pulsantiera secondaria che dallimpianto citofonico da cui sono derivati. La commutazione su un servizio o l'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo di rel. Naturalmente quando inserito il servizio intercomunicante, sul posto esterno non si sente niente e viceversa. La chiamata tra i citofoni inviata allaltoparlante dei citofoni. La chiamata dal portiere elettrico inviata sul ronzatore elettronico supplementare (Buzzer) di entrambe i citofoni.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0735D occorrono: SCHEDE CITOFONO N. 2 N. 2 N. 2 N. 2 Citofono Mod. Utopia Colore grigio oppure Citofono Mod. Atlantico con un tasto Sch. 1134/1 Sch. 1133/1

Diodi (confezione da 10 pz) Sch. 1131/4 Ronzatore elettronico supplementare (Buzzer) Sch. 9854/52

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico Scatola a rel (1) Scatola a rel (2) Sch. 786/11 Sch. 788/58 Sch. 788/52 o Sch. 788/21

8 8

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato

Sch. 1145/21 Sch. 1145/500

6
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

11 2

Modello K-Steel N. 1 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/21

6
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

DALLA COLONNA MONTANTE

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Sch. 725/101 Sch. 1128/500

Per le schede degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. 1 Tasto N. X Modulo cieco Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 VX.006 C4.004 C4.014

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10

60 sez.1a

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 CITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 1 PORTIERE ELETTRICO SECONDARIO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON PORTIERE ELETTRICO Chiamate in parallelo dal posto esterno. Differenziazione della chiamata

SC101-0735D

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

-/~ +/~

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

-/~ +/~

SCATOLA A RELE' (1)

SCATOLA A RELE' (2)

(C4.006) U1 G/T L 1A 2 + 1 SERRATURA ELETTRICA azionamento apriporta G/T ~0 ~12 ~12 ~0

illuminazione cartellini

DALLA COLONNA MONTANTE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1a 61

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
62 sez.1a

IMPIANTI CITOFONICI

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1B
(REV.D)

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI 1+1 FILI

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1B

INDICE SEZIONE 1B
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Schema SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOFONIA ELETTRONICA 1+1 FILI

Sez.

Pag.

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)............................................................................................................. SC101-1135F ..............1b ................ 2 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. 725 o Domus Aura) ........................................................................................................... SC101-0932C ..............1b ................ 4 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)............................................................................................................. SC101-1210B ..............1b ................ 6 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. 725 o Domus Aura) ........................................................................................................... SC101-0937B ..............1b ................ 8 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)............................................................................................................. SC101-1218C ..............1b ............. 10 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)............................................................................................................. SC101-1241B ..............1b ............. 12 COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte del citofono di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera ................................................................................ SC101-1327 ..............1b ............. 14 APERTURA contemporanea DI 2 serraturE elettricHE A) Portiere Elettrico Mod. 725 o Domus Aura B) Portiere Elettrico Mod. Sinthesi o K-Steel.................................................................................................. SC101-1269A ..............1b ............. 16

I sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1B
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

TABELLA RICERCA SCHEMI IMPIANTI CITOFONICI 1+1


ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Modello di pulsantiera Numero di pulsantiere principali che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie che si desidera installare Collegamento di una serratura elettrica supplementare Possibilit di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera DESCRIZIONE SCHEMA N. SCHEMA PAG 2 12 6 10 4 8

1 0
Sinthesi o K-Steel

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE SC101-1135F COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI A 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE SC101-1241B SC101-1210B SC101-1218C

1 K 2 0 4 0

1 0 725 o Domus Aura 2 0 -- --


Generico

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE SC101-0932C COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE CONNESSIONE DEL REL PER AZIONAMENTO DI 1 SERRATURA ELETTRICA SUPPLEMENTARE, CONTEMPORANEAMENTE ALLA SERRATURA ELETTRICA DELL'IMPIANTO A) Portiere Elettrico Mod. 725 o Domus Aura B) Portiere Elettrico Mod. Sinthesi o K-Steel COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera SC101-0937B

SC101-1269A SC101-1327

16 14

-- --

K= numero delle colonne con pulsantiera

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b II

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1B

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

FUNZIONE
Il sistema citofonico a 1+1 li consente di ottenere il servizio di conversazione, chiamata e apriporta di un normale impianto di portiere elettrico con soli 2 li nella colonna montante: 1 comune + 1 singolo per ogni apparecchio. Il posto esterno alimentato con soli due li da un trasformatore con tensione di 12V~. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno della pulsantiera vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). Tutti i citofoni sono cos normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udr alcuna conversazione); solo il citofono che verr chiamato dall'esterno potr iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potr inserirsi ed intercettare la comunicazione. Il citofono chiamato rimane abilitato alla conversazione nch dalla pulsantiera non viene inviata una successiva chiamata verso un altro apparecchio. L'apertura della serratura elettrica pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1135F occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Trasformatore Sch. 9000/230

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/67 N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

1+(n-2) 2

1+(n-1)

oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/30-/31-/32A N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

1+n NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 1+n 2 2


C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare C1 con U1 C4.007 C4.008 VX.006 VX.014 (vedere sezione 1) C1.002

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
2 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

SC101-1135F
COLONNA

CA1 1 2

CA1 1 2

Ai successivi Dispositivi Segreto

Ai Moduli Successivi

DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006)

(C4.007) (C4.008) MODULO PULSANTI 14 G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

(C4.006)

U1 C2 C1 PS

G/T G/T

4 5
TRASFORMATORE ~0 ~12 ~ RETE~ ~ Azionamento ApriPorta F 3 SN 1 1/~ ~ 2

~0 ~12 ~0 ~12

POSTO EXT Illuminazione Cartellini

(VX.014) ~ ~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE

RETE ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

~0 ~12

Illuminazione Cartellini

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. 725 o Domus Aura)

FUNZIONE
Il sistema citofonico a 1+1 li consente di ottenere il servizio di conversazione, chiamata e apriporta di un normale impianto di portiere elettrico con soli 2 li nella colonna montante: 1 comune + 1 singolo per ogni apparecchio. Il posto esterno alimentato con soli due li da un trasformatore con tensione di 12V~. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno della pulsantiera vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). Tutti i citofoni sono cos normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udr alcuna conversazione); solo il citofono che verr chiamato dall'esterno potr iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potr inserirsi ed intercettare la comunicazione. Il citofono chiamato rimane abilitato alla conversazione nch dalla pulsantiera non viene inviata una successiva chiamata verso un altro apparecchio. L'apertura della serratura elettrica pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0932C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 Trasformatore Sch. 9000/230

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione

Mod. 725 Sch. 1035/67 Sch. 1035/25

1+(n-2) 2
oppure

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

1+(n-1)

Modello Domus Aura N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione

Mod. 1110 Sch. 1035/67 Sch. 1110/74

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Domus Aura.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

1+n

C1.002 VX.006 VX.014

1+n 2 2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
4 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. 725 o Domus Aura)

SC101-0932C
COLONNA

CA1 1 2

CA1 1 2

PULSANTIERA x P.E. POSTO ESTERNO DISPOSITIVO SEGRETO

Illuminazione Cartellini SN PS 4 3 5 1/~ ~ 2

41

14

41

14

(VX.006)

TRASFORMATORE ~0 ~12 ~ RETE ~

(C1.002)

Azionamento Apriporta

Illuminazione Cartellini (VX.014)

~0 ~12

~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE

RETE ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

FUNZIONE
Il sistema citofonico a 1+1 li consente di eseguire anche impianti dove una colonna citofoni deve essere collegata su due ingressi, ognuno dei quali dotato di 1 pulsantiera con relativo posto esterno. Con l'aggiunta di un apposito dispositivo a rel, sufciente che una persona prema un tasto da una delle due pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono , si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo l'altra dal servizio. In questo impianto non possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o l'uno o l'altro. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno di una sola delle due pulsantiere vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L'apertura della serratura elettrica pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati ed inoltre si pu aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale stata inviata la chiamata.

APPARECCHIATURE
Per realizzare glimpianti nello schema SC101-1210B occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. 2 N. 1 Trasformatore Scatola a rel Sch. 9000/230 Sch. 788/51

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11 /12-/13-/14 N. 2 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21 N. 2 Posti esterni amplicati Sch. 1145/67 N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

1+(n-2) 2

1+(n-1)

Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 2 Moduli con posti esterni Sch. 1155/30-/31-/32A N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

1+n

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 6+n 7+n


(vedere sezione 1) C1.002

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare C1 con U1 C4.007 C4.008 VX.006 VX.014 VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) 4 - F b) PS - GT

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
6 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

SC101-1210B
COLONNA

CA1 2 1

CA1 2 1

Illuminazione Cartellini (VX.014) RETE ~ Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO PULSANTI G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T ~ ~ ~12 ~0 DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) 14 Ai successivi Dispositivi Segreto Ai Moduli Successivi

(C4.007) (C4.008) MODULO PULSANTI G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T

TRASFORMATORE PER LAMPADINE U4 U3 U2 U1

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

G/T ~0 ~12 ~0 ~12

G/T U1 C2 C1 PS

(C4.006) (VX.021)

C2 10 6 7 SN2 13 8 3 9 ~0 ~12

C1 11 4 15 SN1 5 2 1

(C4.006) (VX.021)

G/T U1 C2 C1 PS

G/T ~0 ~12 ~0 ~12

5 4
F 3 SN 1 1/~ ~ 2 POSTO EXT Illuminazione Cartellini RETE ~ Azionamento ApriPorta

5 4
F 3 SN 1 1/~ ~ 2 Azionamento ApriPorta POSTO EXT Illuminazione Cartellini

14 12

SCATOLA A RELE'

RETE ~

~ ~12 ~0

~0 ~12 ~

N.2 TRASFORMATORI

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. 725 o Domus Aura)

FUNZIONE
Il sistema citofonico a 1+1 li consente di eseguire anche impianti dove una colonna citofoni deve essere collegata su due ingressi, ognuno dei quali dotato di 1 pulsantiera con relativo posto esterno. Con l'aggiunta di un apposito dispositivo a rel, sufciente che una persona prema un tasto da una delle due pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono , si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo l'altra dal servizio. In questo impianto non possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o l'uno o l'altro. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno di una sola delle due pulsantiere vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L'apertura della serratura elettrica pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati ed inoltre si pu aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale stata inviata la chiamata.

APPARECCHIATURE
Per realizzare glimpianti nello schema SC101-0937B occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. X N. 1 Trasformatore Scatola a rel Sch. 9000/230 Sch. 788/51

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello 725 N. 2 Pulsantiere con N tasti N. 2 Posti esterni amplicati N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione

1+(n-2) 2

Mod. 725 Sch. 1035/67 Sch. 1035/25

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

1+(n-1)

oppure Modello Domus Aura N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Mod. 1110 Sch. 1035/67 Sch. 1110/74

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Domus Aura.

1+n

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C1.002 VX.006 VX.014

6+n

7+n

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
8 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. 725 o Domus Aura)

SC101-0937B
COLONNA

CA1 1 2

CA1 1 2

Illuminazione Cartellini 7 10 6 C2 SN2 3 8 9 5 Azionamento Apriporta SERRATURA ELETTRICA 12 11 2 C1 SN1 1 4 ~0 ~12 SCATOLA A RELE'

(VX.006)

14

41

14

41

Illuminazione Cartellini

P.E. SN PS 4 5 3 1/~ ~ 2

P.E. SN PS 4 5 3 1/~ ~ 2 Azionamento Apriporta SERRATURA ELETTRICA

RETE ~

RETE ~

~~ 120 ~12 ~0 (VX.014) ~ ~ TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI Illuminazione Cartellini

~~ 012

N.2 TRASFORMATORI

RETE ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

FUNZIONE
Il sistema citofonico a 1+1 li consente di eseguire anche impianti dove una colonna citofoni deve essere collegata su 4 ingressi, ognuno dei quali dotato di 1 pulsantiera con relativo posto esterno. Con l'aggiunta di un apposito dispositivo a rel, sufciente che una persona prema un tasto da una delle pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono , si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo le altre dal servizio. In questo impianto non possibile quindi parlare dai 4 posti esterni contemporaneamente. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dell'impianto, nell'interno di una sola delle due pulsantiere vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). L'apertura della serratura elettrica abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati ed inoltre si pu aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale stata inviata la chiamata.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1218C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. 4 N. 1 Trasformatore Scatola a rel Sch. 9000/230 Sch. 788/54

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 4 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21 N. 4 Posti esterni amplicati Sch. 1145/67 N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

1+(n-2) 2

1+(n-1)

Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 4 Moduli con posti esterni Sch. 1155/30-/31-/32A N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

1+n

8+n

8+n

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C1.002 C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare C1 con U1

8+n

9+n
C4.007 C4.008 VX.006 VX.014 VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare e togliere i ponticelli: a) PS e G/T b) 4 e F

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
10 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 4 PORTIERI ELETTRICI CON SEGRETO DI CONVERSAZIONE (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

SC101-1218C
COLONNA

CA1 2 1 Illuminazione Cartellini

(VX.014) RETE ~ CA1 2 1 ~ ~ ~0 ~12

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T

Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T

U4 U3 U2 U1 R1 R2 1 2 6 9 V3 V5

U4 U3 U2 U1

G/T ~0 ~12 ~0 ~12

G/T U1 C2 C1

(C4.006) (VX.021)

5 4
PS F 3 SN 1/~ 1 ~ 2 POSTO EXT Azionamento ApriPorta RETE ~

C3 +TC SE 2 -6 +6 R1 SN3 V3 1 ~0 ~12 V5

COLONNA

INGRESSO C

INGRESSO D

C4 +TC SE 2 -6 +6 R1 SN4 V3 1 ~0 ~12 V5

(C4.006) (VX.021)

G/T U1 C2 C1 5

G/T ~0 ~12 ~0 ~12

4
PS F 3 SN 1/~ 1 ~ 2 Azionamento ApriPorta RETE ~ POSTO EXT

Illuminazione Cartellini

Illuminazione Cartellini

~ ~12 ~0

~0 ~12 ~

"C"
TRASFORMATORE Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T 14 U4 U3 U2 U1 DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) G/T U1 C2 C1 (C4.006) (VX.021) C2 +TC SE 2 -6 +6 R1 SN2 V3 1 ~0 ~12 V5 Azionamento ApriPorta RETE ~ RETE ~ ~ ~ ~12 ~0 ~0 TRASFORMATORE TRASFORMATORE ~12 ~ ~ C1 +TC SE 2 -6 +6 R1 SN1 V3 1 ~0 ~12 V5 (C4.006) (VX.021) SCATOLA A RELE' TRASFORMATORE Ai successivi Dispositivi Segreto

"D"

Ai Moduli Successivi

(C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~12 ~0 G/T

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

G/T ~0 ~12 ~0 ~12

G/T U1 C2 C1 5

G/T ~0 ~12 ~0 ~12

5 4
PS F 3 SN 1/~ 1 ~ 2 POSTO EXT

INGRESSO B

INGRESSO A

4
PS F 3 SN 1/~ 1 ~ 2 Azionamento ApriPorta POSTO EXT

ALIMENTAZIONE + + ~ ~ ~ ~ SE 6 TC A 0 12 B R1 6 R2 AP

"B"

"A"

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 11

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Illuminazione Cartellini

Illuminazione Cartellini

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

FUNZIONE
Limpianto realizza lesigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole villette o palazzine ad un proprio portiere elettrico e ad un portiere elettrico comune situato allingresso generale. In fase di chiamata il citofono interessato viene automaticamente commutato sul portiere elettrico comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene a mezzo rel di commutazione. I servizi verso i portieri elettrici secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal portiere elettrico comune solo il gruppo cui appartiene il citofono chiamato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere il servizio verso i propri secondari. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i citofoni dellimpianto, allinterno delle pulsantiere secondarie vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). Lapertura della serratura elettrica pure abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati ed inoltre si pu aprire solo la serratura corrispondente alla pulsantiera dalla quale stata inviata la chiamata.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1241B occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. K+1 Trasformatore N. K Scatola a rel SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11 /12-/13-/14 N. K+1 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21 N. K+1 Posti esterni amplicati Sch. 1145/67 N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 9000/230 Sch. 788/51

1+(n-2) 2

1+(n-2) 2

1+(n-1)

1+(n-1)

Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. K+1 Moduli con posti esterni Sch. 1155/30-/31-/32A N. X/4 Dispositivo segreto di conversazione Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. (K = numero di colonne)

1+n

1+n

9+n

3+n

3+n

9+n 2+(K-2)+ n+n...

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C1.002 C4.007 C4.008 C4.017 VX.006 VX.014 VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare e togliere i ponticelli: a) 4 e F

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

8+K+ n+n...

2 K=Numero colonne

12 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata a un proprio portiere elettrico secondario (Pulsantiera Mod. Sinthesi o K-Steel)

SC101-1241B
COLONNA "1" COLONNA "2"

CA1 2 1

CA1 2 1

Ai successivi Dispositivi Segreto DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006) 14

Ai Moduli Successivi

(C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

14

C4 C3 C2 C1
14 4 7 15 5 C1 8 1 11 C2 6 13 SN2 2 SN1 3 9 ~0 ~12 10 Azionamento ApriPorta

U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

" CONNESSIONI " " COME 1 COL ONNA "


Illuminazione Cartellini

SECONDARIO
5

Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULI TASTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

4 PS
(VX.021) F 3 SN 1/~ 1 ~ 2 C2 C1 POSTO EXT (C4.017) Alla scatola a rel RETE ~ Illuminazione Cartellini C1 1 1/~

U4 U3 U2 U1

14 12

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

SCATOLA A RELE'

RETE ~ G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

(VX.014)

U4 U3 U2 U1

~ ~ 0 12

~~ 12

TRASFORMATORE U4 U3 U2 U1 G/T

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

PRINCIPALE

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T (C4.017) G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1

Illuminazione Cartellini

U4 U3 U2 U1 G/T

Chiamate C1

ALLA COLONNA SUCCESSIVA


SN

5 4
F 3 1 1/~ ~ 2 PS C1 C2

POSTO ESTERNO (VX.021) 1 Comuni 1/~ RETE ~ Illuminazione Cartellini (VX.014)

Azionamento ApriPorta

RETE ~

~ ~ 12 0

~ TRASFORMATORE

~~ 12

~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 13

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte del citofono di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera

FUNZIONE
Questo servizio richiesto in particolare dagli studi professionali dove il via-vai continuo delle persone obbliga a continue aperture della porta d'ingresso senza usare il citofono per la risposta. Lo Schema SC101-1327 illustra il collegamento di un citofono, su un impianto normale di portiere elettrico 1+1 li. Occorre equipaggiare l'impianto di un rel Sch. 788/22 dell'alimentatore Sch. 1090/850 e di un rel temporizzato Sch. 1032/81. Posizionando linterruttore (non di nostra fornitura), durante la fase di chiamata, il citofono interessato attiva il rel che a sua volta provvede all'azionamento della serratura elettrica.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1327 occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia oppure Citofono Mod. Atlantico Sch. 1134/35 Sch. 1133/35A

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Trasformatore Rel ripetitore Temporizzatore Sch. 9000/230 Sch. 788/22 Sch. 1032/81

1+n

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 1+n


(vedere sezione 1) C4.023 VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) AMCR

1+n DALLA COLONNA MONTANTE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
14 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO AD 1 PORTIERE ELETTRICO Possibilit da parte del citofono di far aprire la porta in fase di chiamata dalla pulsantiera

SC101-1327
AI SUCCESSIVI CITOFONI

1 2

INTERRUTTORE N.N.F. RELE' RIPETITORE

+ CH+L CH+ 0L C NA NC

TEMPORIZZATORE PER SERRATURA ELETTRICA SE2 -/~ AP NO C NC

~12 ~0 0 RETE~ 230 TRASFORMATORE

+24 +12/~ -/~

(C4.023) (VX.021)

CHIAMATE SINGOLE

COMUNE

DALLA COLONNA MONTANTE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1b 15

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

APERTURA CONTEMPORANEA DI 2 SERRATURE ELETTRICHE A) Portiere Elettrico Mod. 725 o Domus Aura B) Portiere Elettrico Mod. Sinthesi o K-Steel

SC101-1269A
Esempio "A"

TRASFORMATORE IMPIANTO Sch.9000/230

TRASFORMATORE SUPPLEMENTARE Sch.9000/230

~ ~0 ~12

~12 ~0 ~

3 PS 4 5 1/~ SN ~ 2 ApriPorta Serratura Impianto

RETE

SCATOLA A RELE' Sch.788/52 ~12 2 CA ~0 S2 S3 S1

RETE

ApriPorta Serratura Supplementare

Esempio "B"

TRASFORMATORE IMPIANTO Sch.9000/230

TRASFORMATORE SUPPLEMENTARE Sch.9000/230

~ 5 4 PS F 3 SN 1 1/~ ~ 2 ApriPorta Serratura Impianto

~ ~0 ~12

~12 ~0 ~

RETE

~0

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

~12

SCATOLA A RELE' Sch.788/52 ~12 2 CA ~0 S2 S3 S1

RETE

ApriPorta Serratura Supplementare

16 sez.1b

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1C
(REV.C)

SCHEMI BASE PER IMPIANTI CITOFONICI CON CHIAMATA TRADIZIONALE

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1c 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1C

INDICE SEZIONE 1C
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Schema SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA CITOFONIA CON CHIAMATA TRADIZIONALE

Sez.

Pag.

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO.............................................................. SC101-1247A .............. 1c ................ 2 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI ................................................................... SC101-0440B .............. 1c ................ 4 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 3 O 4 PORTIERI ELETTRICI............................................................. SC101-0441C .............. 1c ................ 6 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico .................................................................... SC101-0461B .............. 1c ................ 8

I sez.1c

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1C
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

TABELLA RICERCA SCHEMI IMPIANTI CITOFONICI CON CHIAMATA TRADIZIONALE


ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Numero di pulsantiere principali che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie che si desidera installare DESCRIZIONE SCHEMA N. SCHEMA PAG SC101-1247A SC101-0461B SC101-0440B SC101-0441C 2 8 4 6

1 0 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO


COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE 1 K Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico

2 0 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI 4 0 COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 3 O 4 PORTIERI ELETTRICI


K= numero delle colonne con pulsantiera NOTA: Gli schemi riportati in questa tabella possono essere realizzati con i seguenti modelli di pulsantiera: Sinthesi, K-Steel, 725

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1c II

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1C

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
certamente il pi diffuso tra gli impianti citofonici. Premendo uno dei tasti della pulsantiera, posta all'esterno dello stabile, si fa funzionare il ronzatore del citofono corrispondente. Sollevando il microtelefono del citofono chiamato il contatto tra esterno ed interno stabilito, quindi si pu iniziare la conversazione. Per azionare la serratura elettrica sufciente premere a fondo la leva gancio appoggio microtelefono. Impiegando citofoni Sch. 1130/55 per poter parlare con il posto esterno si dovr obbligatoriamente premere il pulsante presente sul microtelefono. Il vantaggio che si presenta quella che se anche i microtelefoni rimangono sganciati accidentalmente non disturbano e non impediscono il servizio fonico degli altri citofoni.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-1247A occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofoni Mod. 1130 oppure Citofoni Mod. 1130 con tasto inserzione Colore Avorio Colore Bianco Colore Bianco Sch. 1130 Sch. 1130/50 Sch. 1130/55

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO

4+(n-2) 5

N. 1

Alimentatore citofonico 28VA

Sch. 786/11

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

4+(n-1)

4+n

9+n 2
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.007 VX.014 C4.004 C4.008

2 sez.1c

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO

SC101-1247A
COLONNA

1 2 6 11 10 9 8 7

1 2 6 11 10 9 8 7

TRASFORMATORE PER LAMPADINE ~12 ~0 (VX.014) ~ ~ Illuminazione Cartellini

RETE ~

(C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

U4 U3 U2 U1 ALIMENTATORE CITOFONICO PS ~12 ~18 ~0 -J -6 +6 ~ RETE ~ ~ (C4.004) Azionamento ApriPorta U2 U1 G/T L 1 2 + 1A

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

Illuminazione Cartellini

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1c 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI

FUNZIONE
Questo tipo d'impianto risolve il problema di dover collegare una colonna di citofoni di uno stabile con 2 ingressi, ognuno dei quali dotato di 1 pulsantiera con relativo posto esterno. Nella soluzione adottata sufciente che una persona prema un tasto da una delle 2 pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante escludendo l'altra dal servizio. In questo impianto non possibile quindi parlare dai due posti esterni contemporaneamente, in quanto funziona alternativamente o l'uno o l'altro.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0440B occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X Citofoni Mod. 1130 Colore Avorio Colore Bianco Sch. 1130 Sch. 1130/50

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Scatola a rel Sch. 786/11 Sch. 788/51

4+(n-2) 5

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 2 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 2 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 2 Modulo con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

4+(n-1)

4+n

7+n

7+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno N. 2 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 VX.014 C4.007 C4.008

4 sez.1c

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 2 PORTIERI ELETTRICI

SC101-0440B
COLONNA

1 2 6 11 10 9 8 7

1 2 6 11 10 9 8 7

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) 8 52 SN2 3 6 12 15 Azionamento ApriPorta 14 9 ~ C2 C1 12 Illuminazione Cartellini RETE ~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~ ~ ~ 0 11 U2 U1 G/T L 1 2 + 1A Azionamento ApriPorta (C4.007) (C4.008)

U4 U3 U2 U1

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

SN1 1 4 10 13 SCATOLA A RELE' 7

U2 U1 G/T L 1 2 + 1A

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

Illuminazione Cartellini

Illuminazione Cartellini

(VX.014) RETE ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1c 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

~~ 120

~ - - ~ + PS 126 J 0 6

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 3 O 4 PORTIERI ELETTRICI

FUNZIONE
Questo impianto permette il collegamento di una colonna di citofoni con 3 o 4 pulsantiere. sufciente che una persona prema un tasto di una delle 4 pulsantiere, per far s che l'utente del citofono chiamato, sollevando il microtelefono, si trovi automaticamente connesso con la pulsantiera chiamante. Non possibile parlare dai posti esterni contemporaneamente, in quanto ne pu funzionare uno solo per volta.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0441C occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X Citofoni Mod. 1130 Colore Avorio Colore Bianco Sch. 1130 Sch. 1130/50

SCHEDE ALIMENTATORE CITOFONICO

5+(n-2) 6
N. 1 N. 1 Alimentatore citofonico 28VA Scatola a rel Sch. 786/11 Sch. 788/58

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

5+(n-1) 6

Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 4 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 4 Posto esterno amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

5+n 7+n 2 7+n 2

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 4 Modulo con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

7+n

7+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 4 Pulsantiera con N tasti N. 4 Posto esterno amplicato Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 4 Custodia con frontale per posto esterno N. 4 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 VX.014 C4.007 C4.008

6 sez.1c

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N CITOFONI A 3 O 4 PORTIERI ELETTRICI

SC101-0441C
AI CITOFONI SUCCESSIVI

1 2 6 11 10 9 8 7

1 2 6 11 10 9 8 7 AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1 AP 2 1 U2 U1 G/T L 1 2 + 1A illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA azionamento serratura SN4 1 IV 2 IV - IV SN3 1 III 2 III - III U2 U1 G/T L 1 2 + 1A azionamento serratura illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA G/T ~0 ~12 ~12 ~0 (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T AI MODULI SUCCESSIVI

AP IV

AP III

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1

AI MODULI SUCCESSIVI

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U2 U1 G/T L 1 2 + 1A

SN1 1I 2I -I

SN2 1 II 2 II - II SCATOLA A RELE'

U2 U1 G/T L 1 2 + 1A

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini SERRATURA ELETTRICA

AP I -

AP II ~~ 0 12 C1 C2

(VX.014) RETE ~

Illuminazione Cartellini RETE~ ALIMENTATORE CITOFONICO

~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE

~~ 120

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1c 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

azionamento serratura

azionamento serratura

~18 +6 ~0 ~12 -6 PS -J

IMPIANTI CITOFONICI

IMPIANTI CITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico

FUNZIONE
L'impianto realizza l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole villette o palazzine su di un proprio portiere elettrico e, su un portiere elettrico comune situato all'ingresso generale. In fase di chiamata il citofono interessato viene automaticamente commutato sul portiere elettrico comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene a mezzo rel di commutazione. I servizi verso i portieri elettrici secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal portiere elettrico comune solo il gruppo cui appartiene il citofono chiamato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere il servizio verso i propri secondari.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SC101-0461B occorrono: SCHEDE CITOFONO N. X Citofoni Mod. 1130 Colore Avorio Colore Bianco Sch. 1130 Sch. 1130/50

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1+K Alimentatore citofonico 28VA N. K Scatola a rel N. 1 Rel ripetitore SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. K+1 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. K+1 Posti esterni amplicato Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 786/11 Sch. 788/51 Sch. 788/52

4+(n-2) 5

4+(n-2) 5

4+(n-1)

4+(n-1)

4+n

4+n

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. K+1 Moduli con posto esterno

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

9+n

5+n

5+n

9+n 5+K+n
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

Modello 725 N. K+1 Pulsantiera con N tasti N. K+1 Posto esterno amplicato

Mod. 725 Sch. 1128/500

8+K+ n+n...

2
oppure

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N.k+1 Custodia con frontale per posto esterno N.k+1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

2 K= Numero colonne
Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.001 C4.007 C4.008

8 sez.1c

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI CITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico

SC101-0461B
1 COLONNA 2 COLONNA

1 2 6 11 10 9 8 7

1 2 6 11 10 9 8 7 AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) SCATOLA A RELE' 8 52 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0

CONNESSIONI COME 1 COLONNA

U4 U3 U2 U1

U4 U3 U2 U1

SN1

SN2

U2 U1 G/T L 1 2 + 1A azionamento serratura

1 4 AI MODULI SUCCESSIVI 10 11 12 ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T U4 U3 U2 U1 14 7 ~ ~ C1 C2 12 0 RETE~ G/T ~12 ~0 ~0 ~12 U4 U3 U2 U1 G/T

3 6

SN1 1 SERRATURA ELETTRICA illuminazione cartellini 4 -6 7

13 9 15

ALIMENTATORE CITOFONICO ~ ~ ~12 ~0 -6 +6

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1 Chiamate

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

SN1

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

illuminazione cartellini (C4.007) (C4.008)

L 1 2 + 1A azionamento apriporta CA 2 S1 S3 ~12 ~0 6 C S2 (VX.014) RETE~ RETE ~ ALIMENTATORE CITOFONICO ~12 +6 -6 ~0 ~ ~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE ~ ~ ~~ 120 Illuminazione Cartellini

1 4 -6 7

Comuni

SERRATURA ELETTRICA

RELE' RIPETITORE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1c 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI CITOFONICI

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
10 sez.1c

IMPIANTI CITOFONICI

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1D
(REV.C)

SCHEMI BASE PER IMPIANTI VIDEOCITOFONICI CON CAVO COASSIALE

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1D

INDICE SEZIONE 1D
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Schema SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA VIDEOCITOFONIA ELETTRONICA CON CAVO COASSIALE

Sez.

Pag.

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO ....................................... SV102-2631E ..............1d ................ 2 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI E CITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Collegamento nella colonna di alcuni citofoni con solo servizio fonico .......................................................... SV102-1609E ..............1d ................ 4 COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea ................................... SV102-2066D ..............1d ................ 6 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO EQUIPAGGIATO CON TELECAMERA SEPARATA Possibilit da parte dei videocitofoni di autoinserirsi sulla telecamera ........................................................... SV102-3118C ..............1d ................ 8 COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Possibilit di autoinserirsi su una seconda telecamera di controllo................................................................ SV102-3119A ..............1d ............. 10 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI ............................................. SV102-2892D ..............1d ............. 12 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO.................................................................................................................... SV102-2934C ..............1d ............. 14 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI ............................................. SV102-3078B ..............1d ............. 16 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio videoportiere elettrico secondario ........................................... SV102-3079A ..............1d ............. 18 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario.................................................. SV102-2935E ..............1d ............. 20 COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea ....................................................................... SV102-2970D ..............1d .............. 22 COLLEGAMENTO DI MASSIMO 9 VIDEOCITOFONI Mod. atlantico INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea ....................................................................... SV102-2972D ..............1d ............. 24 COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI I videoportieri chiamano i videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea .................................... SV102-3257A ..............1d ............. 26 COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA IN PARALLELO AL VIDEOCITOFONO ...... SV102-1469D ..............1d ............. 28 COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO ED 1 CITOFONO IN PARALLELO ........................................... SV102-1574C ..............1d ............. 28 COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO .......................................................................... SV102-0782D ..............1d ............. 29 COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO I videocitofoni sono chiamati contemporaneamente ...................................................................................... SV102-2132E ..............1d ............. 30 COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea ....................................................................... SV102-1349E ..............1d ............. 32 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO La distanza tra i videocitofoni e il videoportiere varia da 300 a 1000 metri .................................................... SV102-1241D ..............1d ............. 34 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO ..................... SV102-3063A ..............1d ............. 36 COLLEGAMENTO DI PI VIDEOCITOFONI AD UN VIDEOPORTIERE ELETTRICO Servizio di segnalazione porta aperta sui videocitofoni.................................................................................. SV102-3228A ..............1d ............. 38 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI UTOPIA VIVAVOCE A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO..........................................................SV102-3227 ..............1d ............. 40 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI VIVAVOCE A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio portiere elettrico secondario......................................................SV102-3235 ..............1d ............. 42 COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI

I sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1D
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO .......................................................SV102-3219 ..............1d ............. 44 COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea ..........................................................................SV102-3220 ..............1d ............. 46 ESEMPI DI COLLEGAMENTO DEL CAVO COASSIALE.................................................................................SV102-3294 ..............1d ............. 48 ESEMPI DI COLLEGAMENTO DEL CAVO COASSIALE.................................................................................SV102-3295 ..............1d ............. 49 ESEMPI DI COLLEGAMENTO DEL CAVO COASSIALE.............................................................................. SV102-3296A ..............1d ............. 50 ESEMPI DI COLLEGAMENTO DI TELECAMERE O MICROCAMERE TVCC IN IMPIANTI VIDEOCITOFONICI .................................................................................................................. SV102-3229B ..............1d ............. 51

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d II

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1D

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1D

INDICE SEZIONE 1D
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

TABELLA RICERCA SCHEMI IMPIANTI VIDEOCITOFONICI CON CAVO COASSIALE


CON VISIONE IN BIANCO/NERO
ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Numero di pulsantiere principali videocitofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie videocitofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere principali citofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie citofoniche che si desidera installare Chiamate singole da pulsantiera: ogni utente ha il proprio tasto di chiamata Chiamata in parallelo da pulsantiera: un utente ha pi videocitofoni nellabitazione Funzione intercomunicante: gli utenti possono comunicare tra loro Autoinserzione: lutente pu accendere il videocitofono anche se non stato chiamato Visione con lutilizzo di telecamere TVCC Utilizzo di alcuni citofoni con solo servizio fonico Utilizzo di dispositivi in parallelo ad un videocitofono Distanza tra i videocitofoni e il videoportiere tra 300 e 1000 metri Impiego di Kit DESCRIZIONE SCHEMA N. SCHEMA PAG SV102-3146D SV102-2631E SV102-1609E 2 4 6

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO


COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI E CITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Collegamento nella colonna di alcuni citofoni con solo servizio fonico COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO EQUIPAGGIATO CON LA TELECAMERA SEPARATA Possibilit da parte dei videocitofoni di autoinserirsi sulla telecamera COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Possibilit di autoinserirsi su una seconda telecamera di controllo COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO Il portiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea COLLEGAMENTO DI MASSIMO 9 VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

SV102-3118C SV102-3119A SV102-2066D

10 12 8

SV102-2970D SV102-2972D

24 26

0 0 0 0 0 0 0 0 K 0 1 0 K 0 0 0 0 0 2 0 0 0

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO La distanza tra i videocitofoni e il videoportiere varia da 300 a 1000 metri COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni gruppo inoltre collegato ad un proprio videoportiere elettrico secondario COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod,ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI I videoportieri chiamano i videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO I videocitofoni sono chiamati contemporaneamente COLLEGAMENTO IN PARALLELO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO I videocitofoni sono chiamati contemporaneamente

SV102-1241D

36

SV102-2935E SV102-2934C

22 16

SV102-3079A SV102-2892D

20 14

SV102-3257A SV102-3078B SV102-0782D

28 18 31

4 0 0 0

SV102-2132E

32

SV102-1349E SV102-1574C SV102-1469D

34 30 30

COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO ED 1 CITOFONO IN PARALLELO COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA IN PARALLELO AL VIDEOCITOFONO

K= numero delle colonne con pulsantiera NOTA: Gli schemi riportati in questa tabella possono essere realizzati con i seguenti modelli di pulsantiera: Sinthesi, K-Steel, 725

III sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1D
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

CON VISIONE A COLORI

ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Numero di pulsantiere principali videocitofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere principali citofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie citofoniche che si desidera installare Chiamate singole da pulsantiera: ogni utente ha il proprio tasto di chiamata Chiamata in parallelo da pulsantiera: un utente ha pi videocitofoni nellabitazione Funzione intercomunicante: gli utenti possono comunicare tra loro Autoinserzione: lutente pu accendere il videocitofono anche se non stato chiamato Visione con lutilizzo di telecamere TVCC Utilizzo di dispositivi in parallelo ad un videocitofono Utilizzo del videocitofono Utopia vivavoce Segnalazione porta aperta sul videocitofono DESCRIZIONE SCHEMA N. SCHEMA PAG SV102-3063A SV102-3228A SV102-3219 38 40 46

0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Servizio di segnalazione porta aperta sui videocitofoni COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO EQUIPAGGIATO CON LA TELECAMERA SEPARATA Possibilit da parte dei videocitofoni di autoinserirsi sulla telecamera COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Possibilit di autoinserirsi su una seconda telecamera di controllo COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

SV102-3118C SV102-3119A

10 12

SV102-3220

48

0 K 1 0

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio portiere elettrico secondario COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI UTOPIA VIVAVOCE AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO ED 1 CITOFONO IN PARALLELO

SV102-3235 SV102-3227 SV102-0782D SV102-1574C

44 42 31 30 30

COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA IN PARALLELO AL VIDEOCITOFONO SV102-1469D

K= numero delle colonne con pulsantiera NOTA: Gli schemi riportati in questa tabella possono essere realizzati con i seguenti modelli di pulsantiera: Sinthesi, K-Steel, 725

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d IV

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1D

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Limpianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sullaltoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare limmagine sullo schermo. A questo punto lutente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto dedicato , si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per lintervento del temporizzatore incorporato nellalimentatore.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3146D occorrono: SCHEDE KIT VIDEOCITOFONICO COAX N. 1 Kit monofamiliare (1 tasto) con videocitofono Atlantico Sch. 1702/611 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 1 tasto di chiamata Sch. 1745/81 1 videocitofono Mod. Atlantico Sch. 1702/1 con staffa Sch. 1202/90 Scatola ad incasso per 1 modulo Sch. 1145/51 Telaio porta moduli con cornice per 1 modulo Sch. 1145/61 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B oppure Kit monofamiliare (1 tasto) con videocitofono Artico Sch. 1705/621 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 1 tasto di chiamata Sch. 1745/81 1 videocitofono Mod. Artico Sch. 1705/1 con staffa Sch. 1705/90 Scatola ad incasso per 1 modulo Sch. 1145/51 Telaio porta moduli con cornice per 1 modulo Sch. 1145/61 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B oppure Kit bifamiliare (2 tasti) con videocitofono Atlantico Sch. 1702/612 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 2 tasti di chiamata Sch. 1745/82 2 videocitofoni Mod. Atlantico Sch. 1702/1 con staffa Sch. 1202/90 Scatola ad incasso per 1 modulo Sch. 1145/51 Telaio porta moduli con cornice per 1 modulo Sch. 1145/61 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B oppure Kit bifamiliare (2 tasti) con videocitofono Artico Sch. 1705/622 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 2 tasti di chiamata Sch. 1745/82 2 videocitofoni Mod. Artico Sch. 1705/1 con staffa Sch. 1705/90 Scatola ad incasso per 1 modulo Sch. 1145/51 Telaio porta moduli con cornice per 1 modulo Sch. 1145/61 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B

N. 1

7+coax

N. 1

7+coax

8+coax
TC

N. 1

10+coax

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) VX.003

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
2 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

SV102-3146D

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

Solo per Kit bifamiliari

ALIMENTATORE VIDEO PS AP ~0 -6 +6 1/~ +R Azionamento Serratura U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 ~0 V3 V5 +TC R1 ~12

MODULO UNITA' DI RIPRESA CON POSTO ESTERNO E TASTI

TC

+TC R1 ~12 SE1 R1 R2 R2 SE2 0 230 RETE~

SERRATURA ELETTRICA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare l'immagine sullo schermo. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore. Nel caso in cui prima del termine dei 60 secondi avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Tale caratteristica garantisce il segreto della visione.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2631E occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

6+(n-2)+coax 7+coax

6+(n-1)+coax

7+coax

Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure

6+n+coax
TC

9+n+coax

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale

Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore video Distributore video Sch. 789/5B Sch. 1794/4A

4 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

SV102-2631E
(VX.010) (VX.011) CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3 AI MODULI SUCCESSIVI U1 U2 R2 R1 E DISTRIBUTORE VIDEO (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

V4 V5 V3

TC

PS ~12 SE1 AP ~0 -6 +6

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1

illuminazione cartellini

azionamento apriporta +TC R1 R1 R2 SE2 ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) ~ ~ LINEA~

~0 ~12 SERRATURA ELETTRICA

(VD.002)

illuminazione cartellini ~0 ~12

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 VX.011 C4.008 VX.008 VX.014 VD.002 VX.010

TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI

~ (VX.014) ~ LINEA~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI E CITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Collegamento nella colonna di alcuni citofoni con solo servizio fonico

FUNZIONE
Questo impianto presenta le stesse caratteristiche di funzionamento dell'impianto base (Schema SV102-2631), con la possibilit di collegare nella stessa colonna dei semplici citofoni al ne di svolgere solo il servizio fonico.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-1609E occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

6+(n-4)+coax 5

Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE CITOFONO N. X N. X Citofono Mod. Utopia Citofono Mod. Atlantico

Sch. 1705/1 Sch. 1705/90

Sch. 1134/1 Sch. 1133


TC

6+(n-3)+coax
SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO

Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80

6+(n-2)+coax 7+coax

6+(n-1)+coax

7+coax
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

6+n+coax
TC

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale

Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602

11+n+coax

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore video Distributore video Sch. 789/5B Sch. 1794/4A

6 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI E CITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Collegamento nella colonna di alcuni citofoni con solo servizio fonico

AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI CA 1 2 6 9 10

SV102-1609E

CA 1 2 6 9 10

(VX.010) (VX.011) R2 R1

CA 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3 AI MODULI SUCCESSIVI U1 U2 R2 R1 E DISTRIBUTORE VIDEO U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

V4 V5 V3

TC

PS ~12 SE1 AP ~0 -6 +6

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1

illuminazione cartellini

azionamento apriporta +TC R1 R1 R2 SE2 ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) ~ ~ ~0 ~12 TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI ~ (VX.014) ~ LINEA~

~0 ~12 SERRATURA ELETTRICA

(VD.002)

illuminazione cartellini

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 VD.002 VX.010 VX.011 VX.014

LINEA~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in villette nelle quali esista la necessit, con un solo tasto di chiamata, di chiamare ed inserire contemporaneamente 4 videocitofoni. Poich l'alimentatore video non pu alimentare che un solo videocitofono, necessario alimentare i videocitofoni 2, 3 e 4 con un alimentatore locale supplementare.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2066D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. 4 Videocitofono N. 4 Staffa Modello Artico N. 4 Videocitofono N. 4 Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

Sch. 1705/1 Sch. 1705/90


TC

7+coax

Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno

Sch. 1745/81

7+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

7+coax 7+coax

Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera con posto esterno

Sch. 1755/81

9+coax
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

8+coax

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasto N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale

Sch. 725/101 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601

12+coax
TC

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

10+coax

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. 1 Tasto N. X Modulo cieco

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore video Alimentatore supplementare (2) Distributore video Alimentatore supplementare (1) Sch. 789/5B Sch. 789/3 Sch. 1794/4A Sch. 789/2

8 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea

CA R2 R1 RT 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

SV102-2066D

V4 V5 V3

R1 R2 in R1 R2 out RL ~

(VX.007)

CA R2 R1 RT 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3 (VX.025) CA R2 R1 RT 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

LINEA~ ~ ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (2) (VX.008)

V4 V5 V3

R1 R2 in R1 R2 out RL ~ LINEA~ ~

V4 V5 V3

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (1) (VX.008) CA RT R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

U2 U1 R2 R1 E DISTRIBUTORE VIDEO ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) ~ LINEA~ ~ PS AP ~0 -6 +6 SE3 1/~ (C4.006) U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1

(C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0


Illuminazione Cartellini

TC

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 VD.002 VX.023 VX.025

+TC R1 R2 R2 R1 ~12 +R SE1 SE2

~0 ~12

(VD.002)

SERRATURA ELETTRICA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

azionamento apriporta

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO EQUIPAGGIATO CON TELECAMERA SEPARATA Possibilit da parte dei videocitofoni di autoinserirsi sulla telecamera

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore. Nel caso in cui prima del termine dei 60 secondi avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Tale caratteristica garantisce il segreto della visione. Premendo il tasto sul videocitofono ci si pu autoinserire sulla telecamera anche senza aver ricevuto una chiamata.

Modello Utopia N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE PORTIERE ELETTRICO

Sch. 1703/1 Sch. 1703/90

Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posti esterni amplicati Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Moduli con posti esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

7+(n-1)+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiere con N tasti N. 1 Posti esterni amplicati Mod. 725 Sch. 1128/500

7+n+coax

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

9
oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

2 2+coax

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3118C occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI BIANCO/NERO N. 1 N. 1 N. 1 Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE Alimentatore video Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 788/52 Sch. 1794/4A

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa COLORI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure

Sch. 1705/1 Sch. 1705/90

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 VX.010 VX.011 VX.012 VX.014

Sch. 1702/40 Sch. 1202/90

10 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 PORTIERE ELETTRICO EQUIPAGGIATO CON TELECAMERA SEPARATA Possibilit da parte dei videocitofoni di autoinserirsi sulla telecamera

SV102-3118C
AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI

(VX.010) (VX.011)

DISTRIBUTORE VIDEO

(VX.012)

SCATOLA A RELE' S S (C4.007) (C4.008) LINEA ~ U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 Azionamento ApriPorta U4 U3 U2 U1

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

Illuminazione Cartellini

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) Coax (R1) (+TC)

Illuminazione Cartellini LINEA~ (VX.014) TRASFORMATORE PER LAMPADINE

VEDI Schema SV102-3229 a pag.51

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 11

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Possibilit di autoinserirsi su una seconda telecamera di controllo

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in ville monofamiliari. Il videocitofono, oltre che essere collegato con un Videoportiere, pu autoinserirsi su una seconda telecamera di controllo premendo il tasto di servizio . Si realizza cos anche un impianto televisivo a circuito chiuso, che consente in qualsiasi momento il controllo saltuario di un locale secondario (es. camera dei bambini). La visione dura circa 60 secondi, prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore. In ogni caso un'eventuale chiamata proveniente dal Videoportiere provoca automaticamente la commutazione del videocitofono sull'unit di ripresa esterna escludendo eventualmente la telecamera di controllo secondaria. Per rimettere in funzione quest'ultima sufciente, terminata la conversazione con il Videoportiere, premere il tasto di servizio . Con l'altro tasto di servizio , ci si pu anche autoinserire sulla telecamera del Videoportiere. SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO BIANCO/NERO Modello Sinthesi N. 1 Moduli telecamera con posto esterno

TC

Sch. 1745/81

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Moduli telecamera con posto esterno Sch. 1755/81

9+coax
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasto N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale Sch. 725/101 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601

2+coax

12+coax

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. 1 Tasto N. X Modulo cieco (*)

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3119A occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI BIANCO/NERO Modello Atlantico N. 1 Videocitofono N. 1 Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa COLORI Modello Atlantico N. 1 Videocitofono N. 1 Staffa Sch. 1702/40 Sch. 1202/90 Sch. 1705/1 Sch. 1705/90 Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. COLORI Modello Sinthesi N. 1 Moduli telecamera con posto esterno Sch. 1745/41

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Moduli telecamera N. 1 Moduli con posto esterno Sch. 1755/40 Sch. 1155/21

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

oppure Modello Utopia N. 1 Videocitofono N. 1 Staffa oppure Modello Utopia vivavoce N. 1 Videocitofono N. 1 Staffa Sch. 1703/2 Sch. 1703/91 Sch. 1703/1 Sch. 1703/90

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore video Scatola a rel Sch. 789/5B Sch. 788/51

12 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Possibilit di autoinserirsi su una seconda telecamera di controllo

SV102-3119A

CA V4 V5 V3 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

R1 R2

Illuminazione Cartellini

14 15 4 5 6

SN1 SN2 (C4.006) C1 9 C2 PS +R AP -6 +6 R2 R1 Apriporta

U1 G/T L 1 1A 2 + R1 +TC V5 V3

~0 ~12

TC

2 Coax (R1) (+TC) 1 10 SCATOLA A RELE' 7 13

12 3 11 ~12 ~0 8 R1 +TC ~12 ~0 SE1 SE2 SE3 1/~ R2 ~ LINEA ~ ~ Illuminazione Cartellini ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

~12 ~0

(VD.002)

VEDI

Schema SV102-3229 a pag.51

~12 ~0 ~ (VX.014) ~ TRASFORMATORE RETE ~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T VX.003 VX.008 VX.014

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 13

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a 2 Videoportieri in commutazione automatica. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 2 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Durante questa fase, il dispositivo a rel, provvede automaticamente ad inserire il portiere elettrico e la telecamera interessati, escludendo l'altro Videoportiere dal servizio. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se vuole, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. Nel caso in cui, durante una conversazione, avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono dall'altra pulsantiera, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 2 Videoportieri in quanto funzionano alternativamente o l'uno o l'altro, escludendosi a vicenda.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2892D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 2 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

7+coax

6+coax+(n-2)

7+coax

Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 2 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure

6+coax+(n-1) 7+coax 6+coax+(n)


TC TC

Modello 725 N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato N. 2 Telecamera N. 2 Gruppo frontale

Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602

11+n+ coax
2

11+n+ coax
2
oppure

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 2 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore video Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 788/51 Sch. 1794/4A

14 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI

AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI
(VX.011) (VX.010) CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

SV102-2892D

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3 illuminazione cartellini U1 U2 R2 R1 E LINEA~ TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI DISTRIBUTORE VIDEO ~0 ~12 ~ (VX.014) ~ LINEA~

V4 V5 V3

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

R1 R2 AP - + SE R1 ~ ~ 12 0 6 6 1

SE + 2 TC

PS

AI MODULI SUCCESSIVI

11 8 (C4.006) (C4.007) (C4.008) (C4.016) U4 U3 U2 U1 2 ~0 ~12

14 5 C1 C2 (C4.007) (C4.008) (C4.016) U4 U3 U2 U1 AI MODULI SUCCESSIVI

TC

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

TC

U4 U3 U2 U1 G/T

SN2

SN1 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

illuminazione cartellini

L 1A 2 + 1 R1 +TC V5 V3 azionamento apriporta

6 15

4 13

L 1A 2 + 1 R1 +TC V5 V3 azionamento apriporta

illuminazione cartellini

12 3

10 1

(VD.002)

~0 ~12

~0 ~12

(VD.002)

SERRATURA ELETTRICA

SERRATURA ELETTRICA

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 C4.016 VX.010 VD.002 VX.011 VX.014

SCATOLA A RELE'

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 15

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a un videoportiere oppure un portiere elettrico in commutazione automatica. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 2 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, se la chiamata stata inviata dal videoportiere dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Se la chiamata avviene dal portiere elettrico il videocitofono non si accende e il videocitofono funziona come un normale citofono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dellingresso interessato. oppure

le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale

Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

7+coax

6+coax+(n-2) 7+coax

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya.

6+coax+(n-1) 7+coax
TC

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11 /12-/13-/14 N. 1 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posti esterni amplicati Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Moduli con posto esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

6+coax+(n)

11+n+ coax

9+n

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2934C occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiere con N tasti N. 1 Posti esterni amplicati

Sch. 1705/1 Sch. 1705/90


TC

Mod. 725 Sch. 1128/500

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore video Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 788/51 Sch. 1794/4A

16 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO

AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI
(VX.011) (VX.010) CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

SV102-2934C

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

U1 U2 R2 R1 E DISTRIBUTORE VIDEO illuminazione cartellini

LINEA~

~0 ~12 ~ LINEA~ ~

R1

R1

AP 6

+ ~ ~ SE + SE 6 12 0 2 TC 1

R2 PS

(VX.014) TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) (C4.016)

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

11 8 ~0 ~12 1 3

14 5 2 C1 C2 (C4.007) (C4.008) (C4.016) U4 U3 U2 U1

AI MODULI SUCCESSIVI

TC

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 R1 V5 V3 +TC azionamento apriporta

SN2

SN1 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T L 1A 2 + 1

illuminazione cartellini

6 15

4 13

illuminazione cartellini

(VD.002)

~0 ~12

12

10

SCATOLA A RELE' azionamento apriporta

SERRATURA ELETTRICA

SERRATURA ELETTRICA

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 C4.016 VX.010 VD.002 VX.011 VX.014

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 17

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a 4 Videoportieri in commutazione automatica. Soddisfa quindi le esigenze di un edicio con 4 ingressi comuni a tutti gli apparecchi. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 4 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Durante questa fase, il dispositivo a rel, provvede automaticamente ad inserire il portiere elettrico e la telecamera interessati, escludendo gli altri Videoportieri dal servizio. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. Nel caso in cui, durante una conversazione, avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono da un'altra pulsantiera, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 4 Videoportieri in quanto funzionano singolarmente escludendo temporaneamente gli altri.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3078B occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 4 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

7+coax

6+coax+(n-2) 7+coax

oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 4 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80

6+coax+(n-1) 7+coax 6+coax+(n)


oppure
TC TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

11+n+ coax 2

11+n+ coax 2

Modello 725 N. 4 Pulsantiera con N tasti N. 4 Posto esterno amplicato N. 4 Telecamera N. 4 Gruppo frontale

Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 4 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 4 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

TC

TC

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

11+n+ coax 2

11+n+ coax 2

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore video Scatola a rel Sch. 789/5B Sch. 788/54

18 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI

AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI
(VX.011) (VX.010) CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

SV102-3078B

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3 SCATOLA A RELE'

V4 V5 V3

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.016) (C4.008) (C4.007)

R1 R2

V5 V3 COLONNA

9621 (C4.016) (C4.008) (C4.007) U4 U3 U2 U1 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

AI MODULI SUCCESSIVI

TC

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1

TC

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 V5 V3 R1 +TC

SN2

SN3 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 R1 +TC

illuminazione cartellini

1 2 -6 +6 INGRESSO B V5 V3 R1 +TC ~12 ~0 SE azionamento apriporta

INGRESSO C

1 2 -6 +6 V5 V3 R1 +TC ~12 ~0 SE azionamento apriporta

illuminazione cartellini

(VD.002)

~0 ~12

~0 ~12

(VD.002)

SERRATURA ELETTRICA

SERRATURA ELETTRICA

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.016) (C4.008) (C4.007)

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.016) (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 U4 U3 U2 U1 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

TC

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

TC

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 V5 V3 R1 +TC

SN1

SN4 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 R1 +TC

illuminazione cartellini

1 2 -6 +6 INGRESSO A V5 V3 R1 +TC ~12 ~0 SE azionamento apriporta ALIMENTAZIONE INGRESSO D

1 2 -6 +6 V5 V3 R1 +TC ~12 ~0 SE azionamento apriporta

illuminazione cartellini

(VD.002)

~0 ~12

~0 ~12

(VD.002)

~A AP ~B ~12 -6 SE +6 +TC R1 R2 -6I -6U C1 C2 C3 C4 LINEA~ TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI

illuminazione cartellini

~0 ~12 ~0 AP ~12 SE1 -6 SE2 +6 +TC R1 R2 PS ~ (VX.014) ~ LINEA~ ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 C4.016 VX.010 VD.002 VX.011 VX.014

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 19

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SERRATURA ELETTRICA

SERRATURA ELETTRICA

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio videoportiere elettrico secondario

FUNZIONE
L'impianto soddisfa l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole palazzine o scale ad un proprio Videoportiere secondario e ad un Videoportiere comune situato nell'ingresso principale. In fase di chiamata, il videocitofono interessato viene automaticamente commutato sul Videoportiere comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene, per mezzo del rel di commutazione. I servizi verso i Videoportieri secondari sono tra loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal Videoportiere comune, solo il gruppo interessato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere contemporaneamente il servizio verso il proprio Videoportiere secondario.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3079A occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1+K Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1+K Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1+K Pulsantiera con N tasti N. 1+K Posto esterno amplicato N. 1+K Telecamera N. 1+K Gruppo frontale Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602 Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

7+ coax 7+ coax 7+ 6+coax+(n-1) coax 6+coax+(n-1) 6+coax+(n) 6+coax+(n)

7+ coax

TC

TC

8+n+ coax 2

8+n+ coax 10+coax+ K(n+1) 2


TC

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

K=numero colonne

Modello Genya N. 1+K Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1+K Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1+K Alimentatore video N. K Scatola a rel >1 Distributore video Sch. 789/5B Sch. 788/51 Sch. 1794/4A

20 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio videoportiere elettrico secondario

SV102-3079A
1 COLONNA
(VX.010) (VX.011)

2 COLONNA

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CONNESSIONI COME 1 COLONNA

SCATOLA A RELE' (C4.017) (C4.008) (C4.007) 14 11 8 52 U4 U3 U2 U1

AI MODULI SUCCESSIVI

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12

TC

TC

SN1

SN2 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

1 4 7 13 C1

3 6

L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1

illuminazione cartellini

12

~0 ~12

(VD.002)

10

~ ~ 15 9 C2 0 12 azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA

SN1 LINEA~ 1 4 -6 7 ~ ~ R1 ~ ~ R2 AP PS 0 12 SE - + + R1SE 1 6 6 TC 2 R1 13 C1 Coax DISTRIBUTORE VIDEO

AI MODULI SUCCESSIVI

(C4.017) (C4.008) (C4.007) G/T U4 U3 U2 U1

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

U1 U2 R1 U3 R2 U4 U5 E Coax

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1

TC

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1 Chiamate

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1 azionamento apriporta

SN1

illuminazione cartellini

1 4 -6 7 Comuni

(VD.002)

~0 ~12

R1 13 C1 illuminazione cartellini

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

SERRATURA ELETTRICA LINEA~ ~0 ~12 ALIMENTATORE VIDEO (VX.002) (VX.008) ~ ~ ~ SE R1 + + - AP R1R2PS ~ SE 12 2 TC 6 6 0 1 TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI ~

(VX.014) ~

LINEA~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.001 C4.008 VX.002 C4.017 VX.003 VD.002 VX.008 VX.014

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 21

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario

FUNZIONE
L'impianto soddisfa l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole palazzine o scale ad un proprio Portiere elettrico secondario, senza telecamera, e ad un Videoportiere comune situato nell'ingresso principale. In fase di chiamata, il videocitofono interessato viene automaticamente commutato sul Videoportiere comune o verso il Portiere elettrico secondario del gruppo cui appartiene, per mezzo del rel di commutazione. I servizi verso i Portieri secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal Videoportiere comune, solo il gruppo interessato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere contemporaneamente il servizio verso il proprio Portiere secondario. 7+ 7+ coax coax

Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

7+ 6+n+coax coax 6+n+coax

6+n+coax

7+ coax

6+n+coax

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

9+n

8+n+ coax 8+n+coax 8+n+coax 10+coax+ K(n+1)


TC

9+n

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11 /12-/13-/14 N. 1+K Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1+K Posti esterni amplicati Sch. 1145/500

2 K= numero colonne

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2935E occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1+K Moduli con posti esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1+K Pulsantiere con N tasti N. 1+K Posti esterni amplicati Mod. 725 Sch. 1128/500

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1+K Custodia con frontale per posto esterno N. 1+K Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

22 sez.1d

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad un proprio portiere elettrico secondario

SV102-2935E
1 COLONNA 2 COLONNA
CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

COME UTENTE

DISTRIBUTORE VIDEO (VX.001)

U5 U4 U3 R2 R1 E U1 U2

COME UTENTE

CA R2 R1 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

UTENTE

A
CONNESSIONI COME 1 COLONNA
SCATOLA A RELE' (C4.017) (C4.008) (C4.007) U4 U3 U2 U1 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T G/T ~12 ~0 ~0 ~12 AI MODULI SUCCESSIVI

14

52

SN1

SN2 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

1 4 7

3 6

azionamento apriporta 13 C1 11 12 ~ C2 0 ~ 12 10 15 9

L 1A 2 + 1

illuminazione cartellini

SERRATURA ELETTRICA

LINEA~

SN1 1 4 -6 7

~ AI MODULI SUCCESSIVI

PS ~ - ~ + 0 6 12 6

~ 12 S1 2 S3 DISTRIBUTORE VIDEO (VX.001) U1 R1 R2 U2 U3 U4 U5 E

R1 13 C1 Coax

(C4.017) (C4.008) (C4.007) G/T U4 U3 U2 U1

ALIMENTATORE CITOFONICO (VX.008)

RELE' RIPETITORE

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

Coax Coax Coax

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

U4 U3 U2 U1 G/T G/T U4 U3 U2 U1

TC

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

~12 ~0 ~0 ~12 G/T

G/T U4 U3 U2 U1 Chiamate

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

G/T ~12 ~0 ~0 ~12

U4 U3 U2 U1 G/T

SN1

illuminazione cartellini

L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1 azionamento apriporta

1 4 -6 7 Comuni

(VD.002)

~0 ~12

R1 13 C1 illuminazione cartellini

SERRATURA ELETTRICA LINEA~ ALIMENTATORE VIDEO (VX.002) (VX.008) ~ ~ ~ SE R1 + + - AP R1R2PS ~ SE 12 2 TC 6 6 0 1 TRASFORMATORE PER ILLUMINAZIONE CARTELLINI ~0 ~12 ~

(VX.014) ~

LINEA~

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. K N. K N. K >1 Alimentatore video Alimentatore citofonico Scatola a rel Rel ripetitore Distributore video Sch. 789/5B 786/11 Sch. 788/51 Sch. 788/52 Sch. 1794/4A (vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.002 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario C4.008 VX.008 VD.002 VX.014 VX.001 VX.034

sez.1d 23

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in villette dove i videocitofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono essere chiamati in parallelo dal videoportiere. La commutazione su un servizio o sull'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo dispositivo a rel. L'inserimento del servizio intercomunicante prevede l'esclusione di ascolto della conversazione dal posto esterno del Videoportiere. Se durante una conversazione intercomunicante avviene una chiamata dal Videoportiere, tutti i Videocitofoni vengono automaticamente commutati sull'esterno. La chiamata esterna del Videoportiere (del tipo elettronico bitonale) viene inviata sullaltoparlante del videocitofono interessato; la chiamata intercomunicante viene inviata sui buzzer. Per le chiamate intercomunicanti si utilizzano i due tasti di servizio . Quando i Videocitofoni sono chiamati in parallelo dal Videoportiere, si accendono contemporaneamente. Al termine della conversazione, premendo il tasto si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2970D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. 3 Videocitofono N. 3 Staffa oppure Modello Artico N. 3 Videocitofono N. 3 Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

Sch. 1745/81

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

12+coax

Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera con posto esterno

Sch. 1755/81

12+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure

12+coax 12+coax

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasto N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale

Sch. 725/101 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601

12+2coax
oppure

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. 1 Tasto N. X Modulo cieco

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

10+coax

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TC

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 N. 3 N. 1 N. 1 Alimentatore video Alimentatore supplementare Generatore di impedenza Distributore video Ronzatore supplementare (Buzzer) Confezione 10 diodi Scatola a rel Sch. 789/5B Sch. 789/3 Sch. 789/51 Sch. 1794/4A Sch. 9854/52 Sch. 1131/4 Sch. 788/51

24 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

SV102-2970D
R2 R1 RT
R 75

Alt Mic

CA 1 2 6

V4 V5 V3

10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 -/~ BUZZER +/~


47 3W

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

(VX.007)

R2 R1 RT
R 75

Alt Mic

CA 1 2 6

R2 R1 R2 in out ~ ~

V4 V5 V3

LINEA~

(VX.008)
ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (C4.014) (VX.006) (VX.021)

10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 -/~ BUZZER +/~


47 3W

RT R1 R2

Alt Mic

CA 1 2 6

V4 V5 V3

DISTRIBUTORE VIDEO

10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 -/~ BUZZER +/~


47 3W

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

U2 U1 R2 R1 E

(VX.008)
LINEA~ + 6 SE + 2 R SE ~ ~ + 1 1 12 0 6 PS TC / ~ GENERATORE IMPEDENZA R2 AP R2 6 J

R1

TC

R1 ALIMENTATORE VIDEO

~ C2 12 ~ 2 C1 11 0 15 9 7 8 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1 azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA (C4.006) 4 13 3 SN1 6

SN2

illuminazione cartellini

(VD.002)

~0 ~12

10 12 SCATOLA A RELE'

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.014 VX.003 VX.006 VX.007 VX.008

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 25

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

1 14 5

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 9 VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in villette dove i videocitofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono essere chiamati in parallelo dal videoportiere. La commutazione su un servizio o sull'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo dispositivo a rel. L'inserimento del servizio intercomunicante prevede l'esclusione di ascolto della conversazione dal posto esterno del Videoportiere. Se durante una conversazione intercomunicante avviene una chiamata dal Videoportiere, tutti i Videocitofoni vengono automaticamente commutati sull'esterno. Per le chiamate esterne dal Videoportiere vengono attivati i ronzatori supplementari (Buzzer), per quelle intercomunicanti viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del videocitofono interessato Quando i Videocitofoni sono chiamati in parallelo dal Videoportiere, si accendono contemporaneamente. Al termine della conversazione, premendo il tasto si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2972D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. 9 Videocitofono N. 9 Staffa con aggiuntivo 8 tasti SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1702/1 Sch. 1702/86
TC

Sch. 1745/81

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/81

"9" 19+coax 19+coax "8" 23+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasto N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale Sch. 725/101 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601

19+coax "3" 25+coax

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. 1 Tasto N. X Modulo cieco

"2"

19+coax

25+coax 20+coax "1" 19+coax

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 2 N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 N. 9 N. 1 Alimentatore video Alimentatore supplementare (2) Alimentatore supplementare (1) Generatore dimpedenza Scatola a rel Rel ripetitore Distributore video Ronzatore supplementare (Buzzer) Confezione 10 diodi Sch. 789/5B Sch. 789/2 Sch. 789/3 Sch. 789/51 Sch. 788/51 Sch. 788/52 Sch. 1794/4A Sch. 9854/52 Sch. 1131/4

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

12+coax
TC

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.014 VD.002 VX.001 VX.003 VX.006 VX.007 VX.008

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

26 sez.1d

COLLEGAMENTO DI MASSIMO 9 VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (2) R2 R1 RD R2 R1 R2 in out ~ ~ LINEA~ (VX.008)


R 75

SV102-2972D
CA 1 2 6 V4 V5 V3 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

G/T2 T6 T5 T4 T3 T2 T1 G/T -/~ +/~

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (1) (VX.007)

CA R2 R1 RD
R 75

1 2 6

R2 R1 R2 in out ~ ~ LINEA~ (VX.008)

V4 V5 V3

10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

G/T2 T6 T5 T4 T3 T2 T1 G/T -/~ +/~

AI R1 RD VIDEOCITOFONI 6 - 7

AI VIDEOCITOFONI 4 - 5 R1 RD (VX.007) CA R2 R1 RD 1 2 6 V4 V5 V3 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

R2 R1 R2 in out ~ ~ LINEA~ (VX.008)

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (1)

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

G/T2 T6 T5 T4 T3 T2 T1 G/T -/~ +/~

CA RD R1 R2
R 75

1 2 6

V4 V5 V3

10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

G/T2 T6 T5 T4 T3 T2 T1 G/T -/~ +/~

CA RD R1 R2 1 2 6 V4 V5 V3 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

(C4.014) (VX.006) (VX.021)

G/T2 T6 T5 T4 T3 T2 T1 G/T

DISTRIBUTORE VIDEO (VX.001) U5 U4 U3 U2 U1 R1 R2 E

-/~ +/~ 47 3W

(VX.008) LINEA~

ALIMENTATORE VIDEO R2 SE 2 SE ~ ~ PS 1 12 0 6 + + / 6 TC 1 ~

GENERATORE IMPEDENZA 6 J

RELE'

R1 R1 ~ ~ AP

S3 2 12~ S1

illuminazione cartellini

(C4.006)

~ C2 C1 12 ~ 2 15 11 0 6 7 8 SN1 SN2 1 14 5

TC

~12 ~0 ~0 ~12

U1 G/T L 1 + 2 1A V5 V3 R1 +TC azionamento apriporta

3 13 4

~0 ~12 SERRATURA ELETTRICA

10

SCATOLA A RELE'

(VD.002)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 27

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI I videoportieri chiamano i videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea

FUNZIONE
I 3 videocitofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono essere chiamati in parallelo da uno dei due videoportieri. Le commutazioni sui tre servizi sono automatiche ed avvengono in fase di chiamata a mezzo dispositivo a rel. L'inserimento del servizio intercomunicante, prevede l'esclusione di ascolto della conversazione, dai posti esterni dei Videoportieri. Se durante una conversazione intercomunicante avviene una chiamata da uno dei due Videoportiere, tutti i Videocitofoni vengono automaticamente commutati sull'ingresso dal quale stata inviata la chiamata. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 2 Videoportieri in quanto funzionano alternativamente o l'uno o l'altro, escludendosi a vicenda. Per le chiamate intercomunicanti si utilizzano i ronzatori supplementari (Buzzer), per quelle dai Videoportieri, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del microtelefono del videocitofono interessato. Quando i Videocitofoni sono chiamati in parallelo da uno dei due Videoportieri, si accendono contemporaneamente. Al termine della conversazione, premendo il tasto si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. La visione dura circa 60 secondi dopo di che cessa automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3257A occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. 3 Videocitofono N. 3 Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 2 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1702/1 Sch. 1202/90
TC

Sch. 1745/81

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 2 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/81

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 2 Pulsantiera con 1 tasto N. 2 Posto esterno amplicato N. 2 Telecamera N. 2 Gruppo frontale Sch. 725/101 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601

11+coax 11+coax

11+coax 12+coax

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725.

13+coax

oppure Modello Genya N. 2 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 2 Posto esterno con telecamera N. 2 Tasto N. X Modulo cieco (*)

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/1-/2 Sch. 1128/30-/31

12+coax
TC

12+coax
TC

(*) Solo nel caso di installazione di tasti piccoli. Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 N. 3 N. 1 N. 1 Alimentatore video Alimentatore supplementare Scatola a rel (1) Scatola a rel (2) Distributore video Ronzatore supplementare (Buzzer) Confezione 10 diodi Generatore dimpedenza Sch. 789/5B Sch. 789/2 Sch. 788/54 Sch. 788/52 Sch. 1794/4A Sch. 9854/52 Sch. 1131/4 Sch. 789/51

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

28 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI I videoportieri chiamano i videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea

R1 R2out R2in R1 RL 0 LINEA~ 230 R 75

R1 RD

CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 (C4.014) (VX.006) (VX.021)

SV102-3257A

V4 V5 V3 ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (VX.008)

BUZZER -/~ +/~ 47 3W R1 RD CA 1 2 6 R 75 V4 V5 V3 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 (C4.014) (VX.006) (VX.021)

BUZZER -/~ +/~ 47 3W RD R1 R2 CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 (C4.014) (VX.006) (VX.021)

V4 V5 V3

BUZZER -/~ +/~ U2 U1 R1 R2 E 47 3W DISTRIBUTORE VIDEO

R1 R2 illuminazione cartellini G/T ~0 ~12 ~12 ~0 (C4.016) U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 R1 +TC (C4.006) 1 2 -6 +6

V5 V3 COLONNA

9621

TC

SN2

SN3

1 2 -6 +6 INGRESSO B INGRESSO C V5 V3 R1 +TC ~0 ~12 SE SCATOLA RELE' (1)

~0 ~12

V5 V3 R1 +TC ~0 ~12 SE azionamento apriporta

(VD.002)

SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini G/T ~0 ~12 ~12 ~0

(C4.016) U1 G/T L 1A 2 + 1 V5 V3 R1 +TC (C4.006) 1 2 -6 +6 INGRESSO A INGRESSO D ~0 ~12 SE V5 V3 R1 +TC ALIMENTAZIONE


I N H G N D

TC

SN1

SN4

1 2 -6 +6

~0 ~12

V5 V3 R1 +TC ~0 ~12 SE azionamento apriporta

(VD.002)

SERRATURA ELETTRICA

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.014 VX.003 C4.016 VX.006 VD.002 VX.008

~0 ~A AP ~B ~12 -6 SE +6 +TC R1 C1 C2 C3 C4 R2 -6I -6U

(VX.008) LINEA~

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10 CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

~0 AP ~12 SE1 -6 SE2 +6 +TC R1 PS R2

S1 S2 15 14

-6 -J

ALIMENTATORE VIDEO

SCATOLA RELE' (2)

GENERATORE D'IMPEDENZA

sez.1d 29

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

SV102-1469D: COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA IN PARALLELO AL VIDEOCITOFONO SV102-1574C: COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO ED 1 CITOFONO IN PARALLELO

SV102-1469D

COLONNA MONTANTE

CA R1 R2 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

SONERIA 12V~

Sch.788/52 RELE' CA 6 ~12 ~0

S1 S3

LINEA~

R1 R2 COAX

~ ~ Sch.9000/230 12 0 TRASFORMATORE

~ 9621 chiamate

(VX.008)

SV102-1574C
COLONNA MONTANTE

CA R1 R2 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

CA 1 2 6 10 9

R1 R2 COAX

9 6 2 1 chiamate
CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

30 sez.1d

SV102-0782D: COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO SV102-1977B: CORRISPONDENZA COLLEGAMENTO DEL VIDEOCITOFONO Mod. SCAITEL IN SOSTITUZIONE DEI VIDEOCITOFONI Mod. ATLANTICO E Mod. ARTICO

SV102-0782D

ALIMENTATORE Sch.789/2 R1 RT R2 R1 R2 in out ~ ~ V4 V5 V3

CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

LINEA~

RT R1 R2

CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

chiamata 1 2 6 9 COAX COAX R2 R1

DALLA COLONNA MONTANTE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 31

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO I videocitofoni sono chiamati contemporaneamente

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in edici nelle quali esista la necessit, con un solo tasto di chiamata, di chiamare ed inserire contemporaneamente 3 videocitofoni facenti parte di un impianto pi complesso con videoportiere. Poich l'alimentatore video non pu alimentare che un solo videocitofono, necessario alimentare i videocitofoni 2 e 3 con un alimentatore locale supplementare.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2132E occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. 4 Videocitofono N. 4 Staffa Modello Artico N. 4 Videocitofono N. 4 Staffa SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore supplementare Distributore video Alimentatore citofonico Rel Sch. 789/3 Sch. 1794/4A Sch. 786/11 Sch. 788/52 Sch. 1702/1 Sch. 1202/90 Sch. 1705/1 Sch. 1705/90

7+coax

7+coax 7+2coax

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) VX.001 VX.007 VX.008

8+2coax 10+2coax

7+2coax DALLA COLONNA MONTANTE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
32 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO I videocitofoni sono chiamati contemporaneamente

SV102-2132E
R2 R1 RT CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE

R2 R1 RT

CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

R2 R1 R2 in out ~ ~ V4 V5 V3

LINEA~

RT R1 R2

CA 1 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

chiamata DISTRIBUTORE VIDEO (VX.001) 1 2 6 9 COAX COAX

U2 U1 R1 U5 R2 E

DALLA COLONNA MONTANTE

S3 RELE' CA 6 ~ ~ 0 12 S1 47 3W

(VX.008) LINEA~ ALIMENTATORE CITOFONICO

~ ~ PS 0 12

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 33

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

R2 R1

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in villette dove i videocitofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono essere chiamati in parallelo dal videoportiere. La commutazione su un servizio o sull'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo dispositivo a rel. L'inserimento del servizio intercomunicante prevede l'esclusione di ascolto della conversazione dal posto esterno del Videoportiere. La chiamata esterna proveniente dallimpianto videocitofonico viene inviata sullaltoparlante del videocitofono; la chiamata intercomunicante viene inviata sui buzzer. Per le chiamate intercomunicanti si utilizzano i due tasti di servizio . Quando i Videocitofoni sono chiamati in parallelo dal Videoportiere, si accendono contemporaneamente. Al termine della conversazione, premendo il tasto si aziona la serratura elettrica.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-1349E occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. 3 Videocitofono N. 3 Staffa oppure Modello Artico N. 3 Videocitofono N. 3 Staffa SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. 3 N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore Alimentatore supplementare Distributore video Ronzatore supplementare (Buzzer) Confezione 10 diodi Scatola a rel (B) Scatola a rel (A) Sch. 786/11 Sch. 789/3 Sch. 1794/4A Sch. 9854/52 Sch. 1131/4 Sch. 788/52 Sch. 788/51 Sch. 1705/1 Sch. 1705/90 Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

11+coax NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 11+coax


(vedere sezione 1) C4.014 VX.006 VX.007 VX.008

VX.021 Sul/i dispositivi tagliare i ponticelli 6 e 10

12+2coax
VX.023 VX.034

12+2coax

12+2coax

7+2coax DALLA COLONNA MONTANTE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
34 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI INTERCOMUNICANTI IN DERIVAZIONE AD UN IMPIANTO CON VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

SV102-1349E

(VX.006) (VX.021) (C4.014)

-/ +/

(VX.007)

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE

(VX.006) (VX.021) (C4.014)

-/ +/

(VX.006) (VX.021) (C4.014)

-/ +/

SCATOLA A RELE' (A)

DALLA COLONNA MONTANTE

SCATOLA A RELE' (B)

LINEA ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 35

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO La distanza tra i videocitofoni e il videoportiere varia da 300 a 1000 metri

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti anche quando la distanza tra questi superiore a 300m e inferiore a 1000m. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare l'immagine sullo schermo. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore. Nel caso in cui prima del termine dei 60 secondi avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Tale caratteristica garantisce il segreto della visione.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-1241D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/80-/81-/82 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/80 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Gruppo frontale Mod. 725 Sch. 1128/500 Sch. 725/600 Sch. 725/601-/602 Sch. 1705/1 Sch. 1705/90
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/90

6+(n-2)+coax 7+coax

6+(n-1)+coax

7+coax

6+n+coax

9+n+coax >300m <1000m


TC

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno videocitofonico N. 1 Posto esterno con telecamera N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1728/20-/21 Sch. 1728/80 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. X N. 1 Alimentatore video Alimentatore supplementare Amplicatore video Sch. 789/5B Sch. 789/2 Sch. 1090/729

36 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO La distanza tra i videocitofoni e il videoportiere varia da 300 a 1000 metri

AI VIDEOCITOFONI SUCCESSIVI
(VX.010) (VX.011) LINEA~ 0 230 R1 R2out R1 R2in RL ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (VX.008) R1 R2 CA 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

SV102-1241D

V4 V5 V3

LINEA~

0 230 R1 R2out R1 R2in RL ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (VX.008) R1 R2 CA 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) 0 230 PS 1/~ +R AP ~0 -6 +6 R2 R2 R1 R1 +TC (C4.006)

AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) LINEA~ (VX.008) U4 U3 U2 U1 G/T L 1A 2 + 1 R1 +TC V3 V5 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 Illuminazione Cartellini

TC

azionamento apriporta

OUT

IN
~12

~0 ~12 (VD.002)

AMPLIFICATORE VIDEO LINEA~ (VX.008)

SE1 SE2

SERRATURA ELETTRICA

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario C4.007 VX.008 VX.011 C4.008 VX.010 VX.016 VD.002

sez.1d 37

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare l'immagine sullo schermo. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore. Nel caso in cui prima del termine dei 60 secondi avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Tale caratteristica garantisce il segreto della visione.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3063A occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Utopia N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato N. X Moduli tasti Sch. 1703/1 Sch. 1703/90
TC

Sch. 1702/40 Sch. 1202/90

6+(n-2)+coax 7+coax

Sch. 1745/40 Sch. 1145/20-/21-/22 Sch. 1145/500 Sch. 1145/11-/12-/13-/14

6+(n-1)+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti Sch. 1755/40 Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A

7+coax

6+n+coax
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE

9+n+coax
N. 1 N. 1 Alimentatore video Distributore video Sch. 789/5B Sch. 1794/4A

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

C4.007 VX.003

C4.008 VX.008

VD.002 VX.010

VX.011

38 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

SV102-3063A
AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI
(VX.010) (VX.011) R2 R1 CA 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

R2 R1

V4 V5 V3

CA 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

DISTRIBUTORE VIDEO U1 U2 R2 R1 E AI MODULI SUCCESSIVI

U4 U3 U2 U1 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 V5 V3 +TC R1

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 Illuminazione Cartellini (C4.007) (C4.008) ~0 ~12 SERRATURA ELETTRICA (VD.002)

TC

PS AP ~0 -6 +6 1/~ ~12 +R SE1 +TC R1 R1 R2 R2 SE2 ~ ALIMENTATORE VIDEO ~ (VX.008) LINEA~

azionamento apriporta

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 39

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Servizio di segnalazione porta aperta sui videocitofoni

FUNZIONE
Limpianto, oltre a consentire il collegamento tra il videoportiere ed i vari videocitofoni a colori situati negli appartamenti a seguito di una chiamata, realizza il servizio di controllo porta aperta. Quando la porta di ingresso aperta su tutti i videocitofoni si accende un led di segnalazione.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3228A occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI ESEMPIO A Modello Utopia N. X Videocitofono N. X Staffa oppure ESEMPIO B Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa

Sch. 1703/1 Sch. 1703/90

10+coax "B"

Sch. 1702/40 Sch. 1702/86

10+coax "A"

Modello Utopia vivavoce N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato N. X Moduli tasti

Sch. 1703/2 Sch. 1703/91


TC

8+n+coax (NOTA *) 10+coax

Sch. 1745/40 Sch. 1145/20-/21-/22 Sch. 1145/500 Sch. 1145/11-/12-/13-/14

8+n+coax (NOTA *)
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti Sch. 1755/40 Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A

13+n+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE /REL N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore video Alimentatore supplementare Scatola a rel Sch. 789/5B Sch. 1090/850 Sch. 788/52

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 VX.011 C4.008 VX.006 VX.012 VD.002 VX.008 VX.014 VX.010 VX.015

NOTA *: aggiungere un conduttore opzionale per lautoinserzione video dei videocitofoni (il videocitofono Utopia vivavoce consente anche lautoinserzione fonica).

40 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI PI VIDEOCITOFONI AD UN VIDEOPORTIERE ELETTRICO Servizio di segnalazione porta aperta sui videocitofoni

SV102-3228A
AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI
(VX.011) CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3 R AP + T6 // // T1 G/T

V4 V5 V3

"B"

(VX.006)

CA R1 R2 1 2 6 9 10 AP + X1 X2 Y1 Y2 R3

"A"

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 AP + X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

(VX.012) NOTA *

SCATOLA A RELE' NOTA * 14 15 S1 S2 (C4.007) (C4.008) LINEA ~ 0 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

ALIMENTATORE 230 (VX.008) (VX.015)

P2 P1 +12 GND NOTA *

U4 U3 U2 U1

1/~ R2 PS ~12 +R SE1 AP ~0 -6 +6

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006) L 1A 2 + 1 R1 +TC V3 V5

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

Illuminazione Cartellini

TC

(VX.010)

R1 +TC R2 R1 SE3 SE2 ~ LINEA ~ ~ ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

~12 ~0

(VD.002)

CONTATTO NORMALMENTE APERTO PORTA APERTA Illuminazione Cartellini

~12 ~0 ~ (VX.014) ~ TRASFORMATORE per illuminazione cartellini

LINEA~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 41

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Azionamento Apriporta

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI UTOPIA VIVAVOCE A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a un videoportiere oppure a portiere elettrico in commutazione automatica. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 2 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, se la chiamata stata inviata dal videoportiere dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Se la chiamata avviene dal portiere elettrico il videocitofono si accende con monitor bianco e funziona come un normale citofono vivavoce. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dellingresso interessato.

Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti

Sch. 1755/40 Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Moduli tasti Sch. 1145/11 /12-/13-/14 N. 1 Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posti esterni amplicati Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Moduli tasti N. 1 Moduli con posti esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

7+coax

6+coax+(n-2) 7+coax

6+coax+(n-1) 7+coax

6+coax+n
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. 1 Pulsantiere con N tasti N. 1 Posti esterni amplicati Mod. 725 Sch. 1128/500

11+n +coax

9+n

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3227 occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Utopia vivavoce N. X Videocitofono N. X Staffa Sch. 1703/2 Sch. 1703/91
TC

Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto

Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore video Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 788/51 Sch. 1794/4A

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato N. X Moduli tasti

Sch. 1745/40 Sch. 1145/20-/21-/22 Sch. 1145/500 Sch. 1145/11-/12-/13-/14

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.003 C4.008 VX.008 C4.016 VX.010 VD.002 VX.011 VX.014

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

42 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI UTOPIA VIVAVOCE A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO

SV102-3227
AI SUCCESSIVI VIDEOCITOFONI

(VX.011) R1 R2

CA 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

(VX.010) CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

U1 U2 R2 R1 E DISTRIBUTORE VIDEO

LINEA ~

R1 R2 ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

R2 + R1 R

AP - + ~ ~ SE + SE 6 6 12 0 2 TC 1

1 PS / ~

(C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

11 8 ~0 ~12 1 3

14 5 2 C1 C2

(C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

U4 U3 U2 U1

U4 U3 U2 U1

Illuminazione Cartellini

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U4 U3 U2 U1 G/T (C4.006)

SN2

SN1 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

Illuminazione Cartellini

TC
L 1A 2 + 1 R1 V5 V3 +TC Azionamento ApriPorta (VD.002) 9 Illuminazione Cartellini 7 6 15 4 13 L 1A 2 + 1

12

10

SCATOLA A RELE' Azionamento ApriPorta

(C4.016)

(C4.016)

~12 ~0 ~ (VX.014) ~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE

RETE ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 43

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

~12 ~0

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI VIVAVOCE A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio portiere elettrico secondario

FUNZIONE
L'impianto soddisfa l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole palazzine o scale ad un proprio Portiere elettrico secondario, senza video, e ad un Videoportiere comune situato nell'ingresso principale. In fase di chiamata, il videocitofono interessato viene automaticamente commutato sul Videoportiere comune o verso il Portiere elettrico secondario del gruppo cui appartiene, per mezzo del rel di commutazione. I servizi verso i Portieri secondari sono tra di loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal Videoportiere comune, solo il gruppo interessato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere contemporaneamente il servizio verso il proprio Portiere secondario. 7+ coax 7+ coax

Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti

Sch. 1755/40 Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. K Moduli tasti Sch. 1145/11 /12-/13-/14 N. K Moduli predisposti per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. K Posti esterni amplicati Sch. 1145/500 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. K Moduli tasti N. K Moduli con posti esterno Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/20-/21-/22A

6+n+coax 7+ coax 6+n+coax

6+n+coax 7+ coax 6+n+coax

9+n

8+n+ coax 8+n+coax 8+n+coax 10+coax+ K(n+1)


TC

9+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. oppure Modello 725 N. K Pulsantiere con N tasti N. K Posti esterni amplicati Mod. 725 Sch. 1128/500

2 K= numero colonne

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3235 occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Utopia vivavoce N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato N. X Moduli tasti Sch. 1703/2 Sch. 1703/91
TC

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori, si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di alluminio anodizzato Mod. 725. oppure Modello Genya N. 1 Custodia con frontale per posto esterno N. 1 Posto esterno N. X Custodia con frontale N. X Tasto Sch. 1128/20-/21 Sch. 1128/500 Sch. 1128/10-/11 Sch. 1128/1-/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Per le schede degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Appoggio Mod. Genya. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1+K Alimentatore video N. 1 Distributore video N. K Scatola a rel Sch. 789/5B Sch. 1794/4A Sch. 788/51

Sch. 1745/40 Sch. 1145/20-/21-/22 Sch. 1145/500 Sch. 1145/11-/12-/13-/14

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

44 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI VIVAVOCE A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre collegata ad 1 proprio portiere elettrico secondario

SV102-3235
COLONNA "1" COLONNA "2"
(VX.011) CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

CA R1 R2 1 2 6 9 10 X1 X2 Y1 Y2 R3

V4 V5 V3

(VX.010) SCATOLA A RELE' 14 8 52 U4 U3 U2 U1

(C4.007) (C4.008) G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T

SN1

SN2 (C4.006)

U4 U3 U2 U1 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

CONNESSIONI COME COLONNA "1"


Illuminazione Cartellini

1 4 7 13 C1 15 ~ ~ 12 11 10 12 0 C2 9

3 6

L 1A 2 + 1

Azionamento ApriPorta

Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA ~ LINEA~ SN1 1 4 -6 7 ~ (C4.007) ~0 ~12 ~12 ~0 G/T (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) ~ R1 R2 +TC R1 R2 SE1 ~12 ~0 PS AP -6 +6 SE2 ~ ~ 12 ~ ~ R1 13 C1 Coax

TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI

DISTRIBUTORE VIDEO

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U4 U3 U2 U1 G/T

U1 R1 R2

U2 U3 U4 E Coax

~0 ~12 ~12 ~0 G/T

U4 U3 U2 U1 G/T

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U4 U3 U2 U1 G/T

~0 ~12 ~12 ~0 G/T

U4 U3 U2 U1 G/T Chiamate

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U4 U3 U2 U1 G/T

SN1

Illuminazione Cartellini

TC

1 1A 2 + L V5 V3 +TC R1 ~0 ~12 (VD.002) Azionamento ApriPorta Illuminazione Cartellini LINEA ~ LINEA~

1 4 -6 7 Comuni

R1 13 C1

~0 SE2 R1 +TC +6 -6 AP R1 R2 PS ~12

SE1

~ ~ 12

ALIMENTATORE VIDEO (VX.002) (VX.008)

TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T C4.007 VX.002 C4.008 VX.003 VD.002 VX.008 VX.010 VX.011 VX.014

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 45

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

(VX.014)

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in villette dove i videocitofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono essere chiamati dal videoportiere. La commutazione su un servizio o sull'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo dispositivo a rel. L'inserimento del servizio intercomunicante prevede l'esclusione di ascolto della conversazione dal posto esterno del Videoportiere. Se durante una conversazione intercomunicante avviene una chiamata dal Videoportiere, tutti i Videocitofoni vengono automaticamente commutati sull'esterno. Per le chiamate intercomunicanti si utilizzano i due tasti di servizio . Quando i Videocitofoni sono chiamati in parallelo dal Videoportiere, si accendono contemporaneamente. Al termine della conversazione, premendo il tasto si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3219 occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Utopia N. 3 Videocitofono N. 3 Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno N. 1 Moduli tasti Sch. 1703/1 Sch. 1703/90
TC

Sch. 1745/41 Sch. 1145/12

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti Sch. 1755/40 Sch. 1155/20 Sch. 1155/13A

12+coax

12+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE

12+coax 12+coax

N. 1 N. 1

Alimentatore video Alimentatore citofonico con rel

Sch. 789/5B Sch. 786/15

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

12+2coax

C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T VD.002 VX.003 VX.008 VX.014 VX.031

10+coax
TC

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

46 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 3 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

SV102-3219
CA R1 R2 RD 1 2 6 10 9 Y1 Y2 X1 X2 Z1 Z2 R3 (VX.031)

V4 V5 V3

"3"

CA R1 R2 RD 1 2 6 10 9 Y1 Y2 X1 X2 Z1 Z2 R3 (VX.031)

V4 V5 V3

"2"

CA R1 R2 RD 1 2 6 10 9 Y1 Y2 X1 X2 Z1 Z2 R3 (VX.031)

V4 V5 V3

"1"

LINEA ~

ALIMENTATORE ~0 ~12 SE1 R1 VIDEO (VX.008)

R1+TC SE2 ~

AP -6 +6 R2 1 PS / ~ 5 2 7 SN1

Illuminazione Cartellini

C2 ~0 8 9 4 PS -J

TC

L + 1A 2 1

(C4.006)

SN2 1 + 6 3 C1 ~12 PS2 0 LINEA ~ 230 ALIMENTATORE CITOFONICO C/RELE' (VX.008)

~0 ~12

V5 V3 R1 +TC Azionamento Apriporta

(VD.002)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 47

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Illuminazione Cartellini

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

U1 U2 U3 G/T

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

FUNZIONE
L'impianto particolarmente adatto all'installazione in villette dove i videocitofoni svolgono il servizio intercomunicante e nel contempo possono essere chiamati in parallelo dal videoportiere. La commutazione su un servizio o sull'altro automatica ed avviene in fase di chiamata a mezzo dispositivo a rel. L'inserimento del servizio intercomunicante prevede l'esclusione di ascolto della conversazione dal posto esterno del Videoportiere. Se durante una conversazione intercomunicante avviene una chiamata dal Videoportiere, tutti i Videocitofoni vengono automaticamente commutati sull'esterno. La chiamata esterna del Videoportiere (del tipo elettronico bitonale) viene inviata sullaltoparlante del videocitofono interessato; ed differenziata dalla chiamata intercomunicante. Per le chiamate intercomunicanti si utilizzano i due tasti di servizio . Quando i Videocitofoni sono chiamati in parallelo dal Videoportiere, si accendono contemporaneamente. Al termine della conversazione, premendo il tasto si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3220 occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Utopia N. 2 Videocitofono N. 2 Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1703/1 Sch. 1703/90
TC

Sch. 1745/41

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera Sch. 1755/41

10+coax

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 Alimentatore video Alimentatore citofonico con rel Confezione 10 diodi Sch. 789/5B Sch. 786/15 Sch. 1131/4

11+coax

8+coax NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.006 Solo per modelli Sinthesi: Ponticellare L con G/T

12+coax
TC

C4.014 VD.002 VX.003 VX.008 VX.014 VX.031

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

48 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI Mod. UTOPIA INTERCOMUNICANTI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Chiamata unica dallesterno con accensione contemporanea

SV102-3220
R3 Z1 Z2 CA 1 2 6 V4 V5 V3 10 9 Y1 Y2 X1 X2

R2 R1 RD

"2"

(C4.014) (VX.031)

RD R1 R2

R3 Z1 Z2 CA 1 2 6

V4 V5 V3

10 9 Y1 Y2 X1 X2

"1"

(C4.014) (VX.031)

LINEA ~

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

~0 ~12 SE1 R1

R1+TC SE2 ~

AP -6 +6 R2 1 PS / ~

Illuminazione Cartellini 5 2 7 SN1 C2 ~0 8 9 4 PS -J Illuminazione Cartellini ~0 ~12 U1 G/T L + 1A 2 1 (C4.006)

TC

6 3 C1 ~12 PS2 0 LINEA ~ 230 ALIMENTATORE CITOFONICO C/RELE' (VX.008)

~0 ~12

V5 V3 R1 +TC Azionamento Apriporta

(VD.002)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 49

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SN2 1 +

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

SCHEMI DI INSTALLAZIONE IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

50 sez.1d

SV102-3294

videocitofono

videocitofono

ESEMPI DI COLLEGAMENTO DEL CAVO COASSIALE

TC TC
(fino a 10 distributori)

TC
(fino a 10 distributori)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

Nota: se ai morsetti V4 e V5 dei videocitofoni non collegato il cavo coassiale per altri dispositivi inserire la resistenza 75 1/4W.

Se limpianto non prevede limpiego di videocitofoni Atlantico o Scaitel in parallelo, lalimentatore video Sch. 789/5B pu alimentare massimo 10 distributori video Sch. 1794/4A. Per un numero maggiore di distributori occorre prevedere 2 conduttori in pi nellimpianto ed altri alimentatori Sch. 789/2, uno per ogni successivo gruppo di 20 distributori. Nei distributori video in cui si utilizza luscita U5 occorre togliere (tagliare) la resistenza da 75 ohm, montata sollevata dal circuito stampato.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

ESEMPI DI COLLEGAMENTO DEL CAVO COASSIALE

TC

(fino a 10 distributori)

Se limpianto non prevede limpiego di videocitofoni Atlantico o Scaitel in parallelo, lalimentatore video Sch. 789/5B pu alimentare massimo 10 distributori video Sch. 1794/4A. Per un numero maggiore di distributori occorre prevedere 2 conduttori in pi nellimpianto ed altri alimentatori Sch. 789/2, uno per ogni successivo gruppo di 20 distributori. Nei distributori video in cui si utilizza luscita U5 occorre togliere (tagliare) la resistenza da 75 ohm, montata sollevata dal circuito stampato.

SV102-3295
Nota: se ai morsetti V4 e V5 dei videocitofoni non collegato il cavo coassiale per altri dispositivi inserire la resistenza 75 1/4W.

sez.1d 51

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

ESEMPI DI COLLEGAMENTO DEL CAVO COASSIALE

SV102-3296A
I COLONNA DISTRIBUTORE VIDEO Sch.1794/4A

PIU' COLONNE II COLONNA DISTRIBUTORE VIDEO Sch.1794/4A ALLE SUCCESSIVE COLONNE

II GRUPPO DI DISTRIBUTORI

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI

II GRUPPO DI DISTRIBUTORI

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE Sch.789/2

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE Sch.789/2

I GRUPPO DI DISTRIBUTORI

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI

I GRUPPO DI DISTRIBUTORI

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE Sch.789/2

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE Sch.789/2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.1794/4A (VX.001)

TC

ALIMENTATORE VIDEO Sch.789/5B

52 sez.1d

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

ESEMPI DI COLLEGAMENTO DI TELECAMERE O MICROCAMERE TVCC IN IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

TELECAMERE
Visione Scheda Risoluzione Alimentazione (linee) Alimentatore consigliato Scheda 1840/44 1090/850 oppure 1090/849 1840/44 1090/850 oppure 1090/849 - 1840/44 1090/850 oppure 1090/849 - - - 1840/44 1090/849 - Esempio di collegamento 1 2 1 2 3 1 2 3 3 3 1 2 3

SV102-3229B

1090/108

380 12 Vcc (VX.032)

1090/141 B/N 1090/142 1092/001A 1092/002A 1090/122 1090/215 COLORI 1090/241 1090/243

>380 >380 420 420 420 380 350 350 230 Vca 12 Vcc (VX.033) 230 Vca 230 Vca 230 Vca 12 Vcc (VX.032) 230 Vca

N.B.Per ottiche, staffe, custodie e brandeggi vedere manuale tecnico TVCC.

MICROCAMERE
Visione Impiego Scheda Risoluzione (linee) Alimentazione Alimentatore Accessori Esempio di consigliato Scheda collegamento Scheda 1090/840 1840/44 1 1090/850 oppure 1090/840 solo 2 per 1090/850 1090/849 1090/840 1840/44 1 1090/850 oppure 1090/840 solo 2 1090/849 per 1090/850 1090/840 1840/44 1 1090/850 oppure 1090/840 solo 2 1090/849 per 1090/850 1090/840 1 1840/44 1090/850 oppure 1090/840 solo 1090/849 per 1090/850 1090/849 - 1840/44 1090/840 1090/850 oppure 1090/840 solo 1090/849 per 1090/850 1840/44 1090/840 1090/850 oppure 1090/840 solo 1090/849 per 1090/850 1090/840 1840/44 1090/849 - 2 2 1 2 1 2 1 2

1090/117

>420

1090/185 Interno
B/N

420

1090/187

>420

12 Vcc (VX.032)

1090/189 1090/191 Esterno 1090/194

>420 420 420

Interno
COLORI

1090/188

300 12 Vcc (VX.032)

Esterno

1090/198

380

Esempio 1
ne bi/ne + - R1 +TC 12 ADATTATORE DI TENSIONE Coax R1 +TC

Esempio 2
Coax

-+ 12 ALIMENTATORE (VX.008) Linea~

Esempio 3
Coax

Linea~

(VX.008)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1d 53

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
54 sez.1d

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1E
(REV.E)

SCHEMI BASE PER IMPIANTI VIDEOCITOFONICI A 5 FILI

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1E

INDICE SEZIONE 1E
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Schema SCHEMI IMPIANTI BASE PER SISTEMA VIDEOCITOFONIA ELETTRONICA A 5 FILI

Sez.

Pag.

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO .............................. SV102-3147B ...............1e ................ 2 COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO ..................................... SV102-2082C ...............1e ................ 4 COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO....................................... SV101-2081B ...............1e ................ 5 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO ...................................... SV102-2633H ...............1e ................ 6 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)........................................... SV102-2902G ...............1e ................ 8 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. 725) ......................................................................... SV102-2913B ...............1e ............. 10 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)........................................... SV102-3092D ...............1e ............. 12 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. 725) ...........................................................................SV102-2806F ...............1e ............. 14 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o K-Steel).................................................... SV102-3121C ...............1e ............. 16 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre connessa ad un videoportiere elettrico secondario (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel) ..................................................................................................................... SV102-3060B ...............1e ............. 18 COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre connessa ad un portiere elettrico secondario (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)...................................................................................................................... SV102-3094D ...............1e ............. 20 COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel) Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea .................................. SV102-3166C ...............1e ............. 22 COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO (Mod. Sinthesi) .............................................................................................................................................. SV102-3122E ...............1e ............. 24 COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO E 1 CITOFONO AD 1 COLONNA MONTANTE CHIAMATE SINGOLE ......................................................................................................................................SV102-3239 ...............1e ............. 26 COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO IN PARALLELO AD 1 VIDEOCITOFONO .......................................... SV102-1710D ...............1e ............. 26 COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO ..........................................................................SV102-1712F ...............1e ............. 26 COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA Sch. 788/52, PER IL COMANDO DI UNA SONERIA SUPPLEMENTARE ........................................................................ SV102-1470C ...............1e ............. 27 COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA Sch. 788/22, PER IL COMANDO DI UNA SONERIA SUPPLEMENTARE ...........................................................................SV102-3240 ...............1e ............. 27 ESEMPIO DI COLLEGAMENTO PER AZIONARE DA PARTE DEL VIDEOCITOFONO LA SERRATURA ELETTRICA IN FASE DI CHIAMATA ..................................................................................SV102-3238 ...............1e ............. 27 ESEMPIO DI DISTRIBUZIONE SU PI COLONNE DEI SEGNALI A E B E DELLE ALIMENTAZIONI (R1, R2)............................................................................................................. SV102-2978C ...............1e ............. 28

I sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INDICE SEZIONE 1E
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

TABELLA RICERCA SCHEMI IMPIANTI VIDEOCITOFONICI 5 FILI


ELENCO DELLE FUNZIONI DISPONIBILI Modello di pulsantiera Numero di pulsantiere principali videocitofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie videocitofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere principali citofoniche che si desidera installare Numero di pulsantiere secondarie citofoniche che si desidera installare Chiamate singole da pulsantiera: ogni utente ha il proprio tasto di chiamata Chiamata in parallelo da pulsantiera: un utente ha pi videocitofoni nellabitazione Utilizzo di dispositivi in parallelo ad un videocitofono Utilizzo di alcuni citofoni con solo servizio fonico Visione a colori Possibilit di apertura della porta in fase di chiamata Impiego di Kit DESCRIZIONE SCHEMA Smyle Sinthesi Generica Sinthesi Sinthesi o K-Steel Sinthesi o K-Steel Sinthesi o K-Steel Sinthesi o K-Steel Sinthesi o K-Steel 725 Sinthesi o K-Steel 725 N. SCHEMA PAG 2 4 5 6 24 22 SV102-2082C SV102-2081B SV102-2633H SV102-3122E SV102-3166C

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO SV102-3147B COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO
COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Ogni colonna inoltre collegata ad 1 portiere elettrico secondario COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO Commutazione automatica in fase di chiamata COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO Ogni colonna inoltre collegata ad 1 videoportiere elettrico secondario COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata

1 0 0 0

1 0 0 K

SV102-3094D

20

0 1 0

SV102-3121C

16

K 1 0 0 0 0 2 0 0 0 0 0 0 4 0 0 0

SV102-3060B SV102-2902G SV102-2913B SV102-3092D SV102-2806F SV102-3239 SV102-1712F SV102-1710D SV102-1470C SV102-3240 SV102-3238

18 8 10 12 14 26 26 26 27 27 27

COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO E 1 CITOFONO AD UNA COLONNA MONTANTE CHIAMATE SINGOLE COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO IN PARALLELO AD 1 VIDEOCITOFONO COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA (Sch. 788/52), PER IL COMANDO DI UNA SONERIA SUPPLEMENTARE COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA (Sch. 788/22), PER IL COMANDO DI UNA SONERIA SUPPLEMENTARE ESEMPIO DI COLLEGAMENTO PER AZIONARE DA PARETE DEL VIDEOCITOFONO LA SERRATURA ELETTRICA IN FASE DI CHIAMATA

K= numero delle colonne con pulsantiera

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e II

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 1E

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Limpianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sullaltoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare limmagine sullo schermo. A questo punto lutente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Tutti i videocitofoni sono normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udr alcuna conversazione); solo il videocitofono che verr chiamato dallesterno potr iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potr inserirsi ed intercettare la comunicazione. Il videocitofono chiamato rimane abilitato alla conversazione nch dalla pulsantiera non viene inviata una successiva chiamata verso un altro apparecchio. Lapertura della serratura elettrica abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3147B occorrono: SCHEDE KIT VIDEOCITOFONICO 5 FILI N. 1 Kit monofamiliare (1 tasto) con videocitofono Atlantico Sch. 1702/601 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 1 tasto di chiamata Sch. 1745/21 1 videocitofono Mod. Atlantico Sch. 1702/1 con staffa Sch. 1202/955 Scatola ad incasso per 2 moduli Sch. 1145/52 Telaio porta moduli con cornice per 2 moduli Sch. 1145/62 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B oppure Kit monofamiliare (1 tasto) con videocitofono Artico Sch. 1705/601 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 1 tasto di chiamata Sch. 1745/21 1 videocitofono Mod. Artico Sch. 1705/1 con staffa Sch. 1705/955 Scatola ad incasso per 2 moduli Sch. 1145/52 Telaio porta moduli con cornice per 2 moduli Sch. 1145/62 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B oppure Kit bifamiliare (2 tasti) con videocitofono Atlantico Sch. 1702/602 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 2 tasti di chiamata Sch. 1745/22 2 videocitofoni Mod. Atlantico Sch. 1702/1 con staffa Sch. 1202/955 Scatola ad incasso per 2 moduli Sch. 1145/52 Telaio porta moduli con cornice per 2 moduli Sch. 1145/62 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B oppure Kit bifamiliare (2 tasti) con videocitofono Artico Sch. 1705/602 composto da: Modulo unit di ripresa Mod. Sinthesi con posto esterno integrato e 2 tasti di chiamata Sch. 1745/22 2 videocitofoni Mod. Artico Sch. 1705/1 con staffa Sch. 1705/955 Scatola ad incasso per 2 moduli Sch. 1145/52 Telaio porta moduli con cornice per 2 moduli Sch. 1145/62 Alimentatore 230Vca-38VA, 10 moduli DIN Sch. 789/5B

N. 1

(*) 5

N. 1 7 6
TC

10

N. 1

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) V5.001 V5.006 (*) videocitofono presente solo nel kit bifamiliare

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
2 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI MAX 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

SV102-3147B
(*)
R1 R2 B A CA (V5.006)

R1 R2 A B CA

ALIMENTATORE VIDEO

TC
C1 C2 G/T 3 PS 4 5 F SN 1/~ 1/~ ~ SE B A R1 +TC Azionamento Serratura +R -6 +6 AP R1 R2 PS 1/~ ~0 ~12 SE2

MODULO UNITA' DI RIPRESA CON POSTO ESTERNO E 2 TASTI

R1 +TC SE1 R2 0 230 RETE~

SERRATURA ELETTRICA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Limpianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed il videocitofono situato nellappartamento. Quando il visitatore preme il tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sullaltoparlante del Videocitofono e, dopo pochi secondi, compare limmagine sullo schermo. A questo punto lutente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Lapertura della serratura elettrica abilitata solo se si stati chiamati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2082C occorrono: SCHEDE KIT VIDEOCITOFONICO N. 1 Kit monofamiliare (1 tasto) Sch. 956/31 composto da: Pulsantiera con unit di ripresa Mod. Smyle ad 1 tasto con posto esterno integrato 1 videocitofono Mod. Artico completo di staffa Alimentatore 110-230Vca 38VA, 7 moduli DIN

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


6 (vedere sezione 1) V5.007 V5.011
TC

(V5.011) R3

SV102-2082C

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TC

azionamento serratura

4 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Limpianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i due videocitofoni situati nellappartamento. Quando il visitatore preme il tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sullaltoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare limmagine sullo schermo. A questo punto lutente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Lapertura della serratura elettrica abilitata solo se si stati chiamati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2081B occorrono: SCHEDE KIT VIDEOCITOFONICO N. 1 Kit bifamiliare (2 tasti) Sch. 956/32 composto da: Pulsantiera con unit di ripresa Mod. Smyle a 2 tasti con posto esterno integrato 2 videocitofoni Mod. Artico completi di staffa Alimentatore 110-230Vca 38VA, 7 moduli DIN

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) 8 7 V5.007 V5.011

TC

(V5.011) R3

SV102-2081B

2
(V5.006) (V5.011) R3

TC

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez. 1e 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

FUNZIONE
Il sistema videocitofonico a 5 li consente di ottenere il servizio di conversazione, chiamata e apriporta di un normale impianto di portiere elettrico con soli 5 li nella colonna montante: 4 comuni + 1 singolo per ogni apparecchio. Il posto esterno alimentato con soli due li da un trasformatore con tensione di 12V~. L'applicazione pi interessante del Sistema 5 li nei vecchi immobili dove gi in funzione l'impianto citofonico: senza aggiungere altri conduttori in colonna e negli appartamenti, il servizio esistente pu essere trasformato in servizio videocitofonico. Per garantire il segreto di conversazione a tutti i videocitofoni dell'impianto, o l'interno della pulsantiera vengono inseriti degli appositi circuiti di segreto (uno per ogni pulsante). Tutti i videocitofoni sono cos normalmente disabilitati alla conversazione (sollevando il microtelefono non si udr alcuna conversazione); solo il videocitofono che verr chiamato dall'esterno potr iniziare la conversazione con il chiamante, sicuro che nessun altro utente potr inserirsi ed intercettare la comunicazione. Il videocitofono chiamato rimane abilitato alla conversazione nch dalla pulsantiera non viene inviata una successiva chiamata verso un altro apparecchio. L'apertura della serratura elettrica abilitata dal circuito di segreto, ne consegue che non si pu aprire la serratura se non si stati chiamati.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2633H occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/20-/21-/22 N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 1705/1 Sch. 1705/955
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti N. X/4 Dispositivi di segreto

Sch. 1755/30A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1145/74

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

5
oppure

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

TC

10+n

Modello 725 N. 1 Pulsantiera con N tasti N. 1 Posto esterno amplicato N. 1 Telecamera N. 1 Adattatore video N. 1 Gruppo frontale N. X/4 Dispositivi di segreto

Mod. 725 Sch. 1035/67 Sch. 725/600 Sch. 1742/13A Sch. 725/601-/602 Sch. 1035/25

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di aluminio anodizato Mod. 725.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 Alimentatore video Distributore video Sch. 789/5B Sch. 955/40

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.007 V5.001 C4.008 VU.002 C4.018 VX.006 CU.009 VX.008 VD.002 VX.014

6 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO

SV102-2633H
2 x 82 AB R2R1 1/4W

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 III A B II A B A B CA R1 R2 R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB R2 R1 R1 R2 A B R1 R2 A B CA

IV

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI AB R2R1

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 III A B II A B A B CA R1 R2 R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso Ai successivi Dispositivi Segreto AB R2 R1 R1 R2 A B R1 R2 A B CA

IV

Ai moduli Successivi

(C4.007) (C4.008) MODULO PULSANTI Illuminazione Cartellini G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminaz. Cartellini Ai successivi Dispositivi Segreto P. E. PS 4 3 SN 5 1/~ ~ 2 (CU.009) A Telecamera B + R1 Adattatore +TC C4.018) C2 C1 ~12 ~0 PS 3 G/T F 5 4 SN 1 1/~ ~ 2 A B R1 +TC ~12 ~0 (VD.002) C2 C1 -6 +6 AP R1 R2 +R PS 1/~ ~0 ~12 SE2 SE1 R2 R1 +TC ~ LINEA ~ Azionamento Apriporta Illuminazione Cartellini ~ ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) 41 U4 U3 U2 U1 41

C4 C3 C2 C1
(VX.006)

(VX.006) 41 14

TC

PS G/T F 5 4 SN 1/~ 1/~ ~ SE A B R1 +TC

(VU.002)

K-Steel Sinthesi

~0 ~12 ~

LINEA~

(VX.014) ~

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

Mod.725

Mod. K-Steel/Sinthesi

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a 2 Videoportieri in commutazione automatica. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 2 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Durante questa fase, il dispositivo a rel, provvede automaticamente ad inserire il portiere elettrico e la telecamera interessati, escludendo l'altro Videoportiere dal servizio. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se vuole, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. Nel caso in cui, durante una conversazione, avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono dall'altra pulsantiera, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 2 Videoportieri in quanto funzionano alternativamente o l'uno o l'altro, escludendosi a vicenda.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2902G occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 2 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/20-/21-/22 N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 1705/1 Sch. 1705/955
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

5
DISTRIBUTORE VIDEO

Modello K-Steel N. 2 Modulo telecamera N. 2 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti N. X/4 dispositivi di segreto

Sch. 1755/30A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1145/74

5 4+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. X Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/51 Sch. 955/40

TC

TC

13+n

14+n

2 NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.007 VD.002 C4.008 VX.006 C4.016 VX.008 C4.018 VX.014 CU.009 V5.001

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: c) PS e G/T d) 4 e F

8 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

COLONNA
2 x 82 AB R2 R1 R1 R2 III A B CA A B DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB R2 R1 R1 R2 I II A B A B CA R1 R2 IV A B A B CA 1/4W

SV102-2902G

Uscita R1 R2 R1 R2 R1 R2

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI

AB

R2 R1 R1 R2

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 III A B IV A B A B CA R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB Ai moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018) R2 R1 Ai successivi Dispositivi Segreto DISPOSITIVO SEGRETO
(VX.006)

R1 R2 I II A B

R1 R2 A B CA

Ai moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO TASTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018)

14

U4 U3 U2 U1

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F 5 SN 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0

C2 C1 (VX.021) G/T 3 4 PS F 5 SN 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1 Azionamento ApriPorta SCATOLA A RELE' C2 SN2 3 11 ~0 ~12 6 9 15 14 Azionamento Apriporta 4 7 13 58 C1 10 2 SN1 1 12 (VX.021)

C2 C1

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F 5 SN 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0

TC

G/T 3 4 PS F 5 SN 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1

TC

"1"

(CU.009) (C4.016)

(CU.009) (C4.016) (VD.002)

K-Steel Sinthesi

Sinthesi K-Steel

(VD.002) Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA~

~ ~ 12

AP PS 1 ~ ~ R1 + + / 0 12 TC 6 6 ~

R2 R1 + R

~ ~ 0 12

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

TRASFORMATORE (VX.008)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

LINEA ~

LINEA ~

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. 725)

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a 2 Videoportieri in commutazione automatica. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 2 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Durante questa fase, il dispositivo a rel, provvede automaticamente ad inserire il portiere elettrico e la telecamera interessati, escludendo l'altro Videoportiere dal servizio. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se vuole, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. Nel caso in cui, durante una conversazione, avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono dall'altra pulsantiera, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 2 Videoportieri in quanto funzionano alternativamente o l'uno o l'altro, escludendosi a vicenda.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2913B occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello 725 N. 2 Pulsantiera con N tasti N. 2 Posto esterno amplicato N. 2 Telecamera N. 2 Adattatore video N. 2 Gruppo frontale N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1705/1 Sch. 1705/955
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

Mod. 725 Sch. 1035/67 Sch. 725/600 Sch. 1742/13A Sch. 725/601-/602 Sch. 1035/25

5 4+n

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di aluminio anodizato Mod. 725. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. X Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/51 Sch. 955/40

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) CU.009 V5.001 VU.002 VX.006 VX.008 VX.014

TC

TC

13+n

14+n

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
10 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 2 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. 725)

COLONNA

SV102-2913B

DISTRIBUTORE VIDEO

DISTRIBUTORE VIDEO

(CU.009)

DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006)

SCATOLA A RELE'

(CU.009)

"1"
TC

"2"
TC

(VU.002) Azionamento Apriporta ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA~

(VU.002)

Azionamento Apriporta

TRASFORMATORE (VX.008)

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 11

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a 4 Videoportieri in commutazione automatica. Soddisfa quindi le esigenze di un edicio con 4 ingressi comuni a tutti gli apparecchi. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 4 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Durante questa fase, il dispositivo a rel, provvede automaticamente ad inserire il portiere elettrico e la telecamera interessati, escludendo gli altri Videoportieri dal servizio. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. Nel caso in cui, durante una conversazione, avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono da un'altra pulsantiera, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 4 Videoportieri in quanto funzionano singolarmente escludendo temporaneamente gli altri.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3092D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 4 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/20-/21-/22 N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Sch. 1705/1 Sch. 1705/955
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

Modello K-Steel N. 4 Modulo telecamera N. 4 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti N. X/4 Dispositivi di segreto

Sch. 1755/30A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1145/74

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE

TC

TC

2 14+n 14+n

N. 1 N. 3 N. 1 N. X

Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video

Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/54 Sch. 955/40

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.007 VD.002 C4.008 VX.006 C4.016 VX.008 C4.018 VX.014 CU.009 V5.001

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TC

TC

14+n

15+n

VX.021 Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) PS e G/T b) 4 e F

12 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

SV102-3092D
COLONNA

2 x 82

1/4W

R1R2 R1 R2 A B CA R1 R2 II A B

AB R1 R2 IV A B A B CA R1 R2

Uscita

DISTRIBUTORE SCH.955/40

R1 R2 A B CA

R1 R2 A B

R1 R2 I III A B Ingresso R1 R2 AB

R1 R2 A B CA

AI DISTRIBUTORI SUCCESSIVI

R1R2 R1 R2 A B CA R1 R2 II A B

AB R1 R2 IV A B A B CA R1 R2

Uscita

DISTRIBUTORE SCH.955/40

R1 R2 A B CA

R1 R2 A B

R1 R2 I III A B Ingresso R1 R2 AB

R1 R2 A B CA

Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) Moduli Pulsanti G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018)

Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) Moduli Pulsanti G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018)

U4 U3 U2 U1 R1 R2 1 2 6 9 V3 V5 COLONNA (VX.021) G/T 4 PS F SN 5 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1 LINEA ~


Sinthesi

U4 U3 U2 U1

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0


K-Steel

C2 C1

C2 C1 (VX.021)

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0

C3 SN3 V3 +6 V5 SE ~0 ~12 1 2 +TC R1 -6 Azionamento Apriporta ~ ~ ~ ~ 12 0

C2 SN2 V3 +6 V5 SE ~0 ~12 1 2 +TC R1 -6 LINEA ~ Azionamento Apriporta ~ ~ 0 12 ~ ~

G/T 4 PS F SN 5 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1

TC

TC

"3"

INGRESSO C

INGRESSO B

"2"

(C4.016) (CU.009)

(C4.016) (CU.009) (VD.002)

Sinthesi K-Steel

(VD.002)

TRASFORMATORE (VX.008) Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) Moduli Pulsanti G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018) SCATOLA A RELE'

TRASFORMATORE (VX.008)

Ai successivi Dispositivi Segreto

Ai Moduli Successivi

Dispositivo Segreto
(VX.006)

(C4.007) (C4.008) Moduli Pulsanti 14 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018)

U4 U3 U2 U1

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0


K-Steel

C2 C1 (VX.021) G/T 4 PS F SN 5 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1


Sinthesi

C2 C1 (VX.021) C4 SN4 V3 +6 V5 SE ~0 ~12 1 2 +TC R1 -6 Azionamento LINEA ~ Apriporta C1 SN1 V3 +6 V5 SE ~0 ~12 1 2 +TC R1 -6 Azionamento Apriporta -6I-6U +TC R2 R1 AP +6 ~12 ~B ~A ~0 SE GND ~ ~ ~ ~ 12 0 LINEA~ LINEA ~ Illuminazione Cartellini (VX.014) G/T 4 PS F SN 5 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0

TC

TC

"4"
(C4.016) (CU.009)

INGRESSO D

INGRESSO A

"1"
(C4.016) (CU.009)

ALIMENTAZIONE

Sinthesi K-Steel

(VD.002)

(VD.002)

TRASFORMATORE (VX.008)

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

+TC R2 R1

PS

~12 ~0

1/~

~ ~ 12

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 13

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. 725)

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a 4 Videoportieri in commutazione automatica. Soddisfa quindi le esigenze di un edicio con 4 ingressi comuni a tutti gli apparecchi. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 4 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Durante questa fase, il dispositivo a rel, provvede automaticamente ad inserire il portiere elettrico e la telecamera interessati, escludendo gli altri Videoportieri dal servizio. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dell'ingresso interessato. Nel caso in cui, durante una conversazione, avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono da un'altra pulsantiera, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Non possibile perci comunicare contemporaneamente con i 4 Videoportieri in quanto funzionano singolarmente escludendo temporaneamente gli altri.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-2806F occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello 725 N. 4 Pulsantiera con N tasti N. 4 Posto esterno amplicato N. 4 Telecamera N. 4 Adattatore video N. 4 Gruppo frontale N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1705/1 Sch. 1705/955
TC

Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

Mod. 725 Sch. 1035/67 Sch. 725/600 Sch. 1742/13A Sch. 725/601-/602 Sch. 1035/25

Per le schede della pulsantiera e degli eventuali accessori si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia alla sezione Pulsantiera con piastra frontale di aluminio anodizato Mod. 725. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 3 N. 1 N. X Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/54 Sch. 955/40

5 4+n

5
DISTRIBUTORE VIDEO

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


5
(vedere sezione 1) CU.009 VX.006 V5.001 VX.008 VX.014 VU.002

5 4+n

TC

TC

2 14+n 14+n

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TC

TC

14+n

15+n

14 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A 4 VIDEOPORTIERI ELETTRICI Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. 725)

SV102-2806F
COLONNA
2 x 82 R1R2 R1 R2 A B CA R1 R2 II A B IV A B A B CA AB R1 R2 R1 R2 1/4W

Uscita

DISTRIBUTORE VIDEO

R1 R2 A B CA

R1 R2 A B

R1 R2 I III A B Ingresso R1 R2 AB AI DISTRIBUTORI SUCCESSIVI

R1 R2 A B CA

R1R2 R1 R2 A B CA R1 R2 II A B

AB R1 R2 IV A B A B CA R1 R2

Uscita

DISTRIBUTORE VIDEO

R1 R2 A B CA

R1 R2 A B

R1 R2 I III A B Ingresso R1 R2 AB

R1 R2 A B CA

Illuminazione Cartellini R1 R2 1 2 6 9 V3 V5 COLONNA P. E. P. E. C3 SN3 V3 +6 SE ~0 ~12 V5 -6 1 2 +TC R1 Azionamento Apriporta (VU.002) LINEA ~ LINEA ~ C4 SN4 V3 +6 SE ~0 ~12 V5 -6 1 2 +TC R1 Azionamento Apriporta (VU.002) PS 4 SN 5 1/~ 3 ~ 2

Illuminazione Cartellini

TC

TC

"3"

PS 4 SN 5 1/~ 3 ~ 2 (CU.009) Telecamera + Adattatore A B +TC R1

"4"

INGRESSO C

INGRESSO D

(CU.009) A Telecamera B + +TC Adattatore R1

~ ~ 12 0 SCATOLA A RELE'

~ ~ 0 12

TRASFORMATORE (VX.008)

TRASFORMATORE (VX.008)

Illuminazione Cartellini

DISPOSITIVO SEGRETO (VX.006)

14

41

14

41

Illuminazione Cartellini

TC
P. E. P. E. C2 SN2 V3 +6 SE ~0 ~12 V5 -6 1 2 +TC R1 Azionamento Apriporta (VU.002) LINEA ~ C1 SN1 V3 +6 SE ~0 ~12 V5 -6 1 2 +TC R1 Azionamento Apriporta (VU.002) Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA~ PS 4 SN 5 1/~ 3 ~ 2

TC

"2"

PS 4 SN 5 1/~ 3 ~ 2 (CU.009) Telecamera + Adattatore A B +TC R1

"1"

INGRESSO B

INGRESSO A

(CU.009) A Telecamera B + +TC Adattatore R1

ALIMENTAZIONE I G N N + + ~ ~ ~ ~ H AP 6 R2 R1 TC 6 0 A B 12 SE D

LINEA ~ ~ ~ ~ ~ 12 0 + - R2 R1 R2 R1 + PS AP ~ ~ SE 1 SE + 6 6 TC 0 12 1 / 2 R ~ ~

TRASFORMATORE (VX.008)

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

~~ 12

~ TRASFORMATORE PER LAMPADINE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 15

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o K-Steel)

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento di una colonna di Videocitofoni a un videoportiere oppure a portiere elettrico in commutazione automatica. Quando un visitatore preme il pulsante di chiamata su una delle 2 pulsantiere, nell'appartamento interessato viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, se la chiamata stata inviata dal videoportiere dopo circa 7 secondi, compare l'immagine sullo schermo. Se la chiamata avviene dal portiere elettrico il videocitofono non si accende e il videocitofono funziona come un normale citofono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona solo la serratura elettrica dellingresso interessato. SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO

TC

Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/20-/21-/22 N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti N. X/4 dispositivi di segreto Sch. 1755/30A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1145/74

2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n 5
DISTRIBUTORE VIDEO

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti N. 1 Modulo per posto esterno N. 1 Posto esterno amplicato N. X/4 Dispositivi di segreto

5 4+n

Sch. 1145/11-/12-/13-/14 Sch. 1145/20-/21 Sch. 1145/67 Sch. 1145/74

TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi.

14+n

8+n

2
oppure Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. 1 Modulo con posto esterno N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1145/74

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3121C occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa Sch. 1705/1 Sch. 1705/955 Sch. 1702/1 Sch. 1202/955 SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. 1 N. X Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/51 Sch. 955/40

16 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO E AD 1 PORTIERE ELETTRICO Commutazione automatica in fase di chiamata (Mod. Sinthesi o K-Steel)

2 x 82 AB R1 R2 R1 R2 III A B CA A B DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB R1 R2 R1 R2 I II A B IV A B

1/4W

SV102-3121C
R1 R2 A B CA

Uscita R1 R2 R1 R2

R1 R2 A B CA

AI SUCCESSIVI DISTRIBUTORI

AB

R1 R2 R1 R2

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 III A B IV A B A B CA R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB Ai moduli Successivi Ai successivi Dispositivi Segreto R1 R2 Ai Moduli Successivi (C4.007) (C4.008) MODULO PULSANTI 41 U4 U3 U2 U1 41 C2 C1 13 C1 2 SN1 1 R1 R2 I II A B A B CA R1 R2

(C4.007) (C4.008) MODULO PULSANTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (C4.018)

C4 C3 C2 C1
DISPOSITIVO SEGRETO
(VX.006)

U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

C2 C1 ~12 ~0 G/T 3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 A B +TC R1 ~12 ~0


K-Steel

G/T U1 C1 C2 3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 Azionamento Apriporta

G/T ~12 ~0 ~12 ~0

TC
POSTO EXT

G/T 4 PS F SN 5 1/~ 1/~ ~ SE A B +TC R1


Sinthesi

C2 SN2 3

Illuminazione Cartellini

(CU.009) (C4.016) (VX.021a)

~0 ~12 7 8 9 10 11 12

(C4.006) (C4.016) (CU.009) (VX.021b)

TELECAMERA

4 5 6 14 15 Azionamento ApriPorta

(VD.002)

SCATOLA A RELE' LINEA~ LINEA~

Mod. K-Steel/Sinthesi
Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA~

Mod. K-Steel/Sinthesi

R1 + ~ ~ PS +R TC 12 0

1/~ R1 R2R2

-6 +6

~ ~ 0 12

~ ~ 12

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

TRASFORMATORE (VX.008)

TRASFORMATORE PER LAMPADINE

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.007 C4.008 C4.016 V5.001 VD.002 VU.002 C4.018 VX.006 C4.006 VX.008 CU.009 VX.014 VX.021b Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) 4 e F

VX.021a Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) PS e G/T b) 4 e F CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 17

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre connessa ad un videoportiere elettrico secondario (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

FUNZIONE
L'impianto soddisfa l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole palazzine o scale ad un proprio Videoportiere secondario e ad un Videoportiere comune situato nell'ingresso principale. In fase di chiamata, il videocitofono interessato viene automaticamente commutato sul Videoportiere comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene, per mezzo del rel di commutazione. I servizi verso i Videoportieri secondari sono tra loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal Videoportiere comune, solo il gruppo interessato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere contemporaneamente il servizio verso il proprio Videoportiere secondario.
2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3060B occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO
5
DISTRIBUTORE VIDEO

Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

Sch. 1705/1 Sch. 1705/955


TC

2 x 82 1/4W 5 5

5 4+n

5 4+n

Modello Sinthesi N. 1+K Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/20-/21-/22 N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1145/74 Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure
14+n

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

5 4+n

14+n

8+n
TC

8+n
TC

Modello K-Steel N. 1+K Modulo telecamera N. 1+K Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti N. X/4 Dispositivi di segreto

Sch. 1755/30A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1145/74

11+k(n+1) 2
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE N. K N. 1 N. K N. X N. 1 Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video Alimentatore supplementare Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/51 Sch. 955/40 Sch. 1090/850

K= numero di colonne

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

C4.007 V5.001

C4.008 VD.002

C4.014 VX.006

C4.017 VX.008

CU.009 VX.014

VX.021a Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) 4 e F VX.021b Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) P1 e P2

18 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre connessa ad un videoportiere elettrico secondario (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

COLONNA "1"
2 x 82 R1R2 AB R1 R2 II A B CA A B DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso R1 R2 AB R1 R2 I III A B A B CA R1 R2 IV A B A B CA -1/4W

COLONNA "2"

SV102-3060B

Uscita R1 R2 R1 R2 R1 R2

AI DISTRIBUTORI SUCCESSIVI R1R2 AB R1 R2 II A B CA A B IV A B A B CA

Uscita R1 R2 R1 R2 R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso R1 R2 AB Ai successivi Dispositivi Segreto LINEA~ DISPOSITIVI SEGRETO (VX.006) MODULO PULSANTI 14 U4 U3 U2 U1 14 (C4.007) (C4.008) R1 R2 AP SE3 SE2 SE1 +R -6 +6 +TC PS 1/~ ~0 ~12 0 LINEA ~ 230 R1 R2 C1 7 14 1013 12 15 9 A B +TC R1 A B +TC R1 ~12 ~0 11 14 ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) (C4.014) 8 5 ~0 ~12 C2 SCATOLA A RELE' SN2 2 SN1 3 6 (VX.021a) 3 4 PS F SN 5 1/~ 1/~ ~ SE 3 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 14 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Ai Moduli Successivi R1 R2 I III A B R1 R2 A B CA

TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI ~

(VX.014) ~ ~12 ~0 Illuminazione Cartellini

C4 C3 C2 C1

COME COLONNA "1"

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

Illuminazione Cartellini (CU.009) (C4.017)

TC

TC

SECONDARIO
(VD.002)

Sinthesi K-Steel

UNITA' DI RIPRESA E POSTO ESTERNO Azionamento ApriPorta

2 x 82 1/4W R1R2 B A AB A B R1 R2 A B IV III Ingresso R1 R2 x AB R1 R2

Uscita I II

Ai Moduli Successivi DISTRIBUTORE VIDEO MODULO PULSANTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

R2 R1 B A R2 R1 P1 P2 GND V out G/T ~12 ~0 ~0 ~12 U4 U3 U2 U1 G/T 0 LINEA ~ 230 ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T (VX.008) (VX.021b) U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) G/T ~12 ~0 ~0 ~12 U4 U3 U2 U1 G/T

U4 U3 U2 U1

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

Chiamate Illuminazione Cartellini G/T ~12 ~0 ~0 ~12 U4 U3 U2 U1 G/T

(VD.002) (CU.009) (C4.017) ~12 ~0 A B R1 +TC 3 PS 5 F SN 1/~ 1 ~ 2


K-Steel

TC

A B R1 +TC 3 PS 4 5 F SN 1/~ 1/~ ~ SE


Sinthesi

(VX.021a)

PRINCIPALE

Azionamento ApriPorta

Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA ~ LINEA~

UNITA' DI RIPRESA E POSTO ESTERNO

~ ~ 12 0

~ ~ 12

TRASFORMATORE (VX.008)

TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 19

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

U4 U3 U2 U1

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre connessa ad un portiere elettrico secondario (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

FUNZIONE
L'impianto soddisfa l'esigenza dei centri residenziali nei quali necessario collegare le singole palazzine o scale ad un proprio Videoportiere secondario e ad un Videoportiere comune situato nell'ingresso principale. In fase di chiamata, il videocitofono interessato viene automaticamente commutato sul Videoportiere comune o verso quello secondario del gruppo cui appartiene, per mezzo del rel di commutazione. I servizi verso i Videoportieri secondari sono tra loro indipendenti per cui possono svolgersi contemporaneamente. Quando la chiamata avviene dal Videoportiere comune, solo il gruppo interessato viene commutato su di esso, gli altri possono continuare a svolgere contemporaneamente il servizio verso il proprio Videoportiere secondario.
2 x 82 1/4W 5
DISTRIBUTORE VIDEO

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera N. 1 Modulo con posto esterno N. X Moduli tasti N. X/4 dispositivi di segreto Sch. 1755/30A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1145/74

2 x 82 1/4W 5 5
DISTRIBUTORE VIDEO

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti N. K Modulo per posto esterno N. K Posto esterno amplicato N. X/4 Dispositivi di segreto

5 4+n

5 4+n

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5
DISTRIBUTORE VIDEO

5 4+n

5 4+n

Sch. 1145/11-/12-/13-/14 Sch. 1145/20-/21 Sch. 1145/67 Sch. 1145/74

14+n

14+n

8+n
TC

8+n
TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure

11+k(n+1) 2
TC

Modello K-Steel N. X Moduli tasti N. K Modulo con posto esterno N. X/4 Dispositivi di segreto

Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 1155/30-/31-/32A Sch. 1145/74

K= numero di colonne

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE N. K N. 1 N. K N. X N. 1 N. X Alimentatore video Trasformatore Scatola a rel Distributore video Alimentatore supplementare Confezione 10 diodi Sch. 789/5B Sch. 9000/230 Sch. 788/51 Sch. 955/40 Sch. 1090/850 Sch. 1131/4

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3094D occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa Sch. 1702/1 Sch. 1202/955

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

oppure Modello Artico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/20-/21-/22 N. X Moduli tasti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 N. X/4 dispositivi di segreto Sch. 1145/74 Sch. 1705/1 Sch. 1705/955
TC

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) C4.007 V5.001 C4.008 VD.002 C4.014 VX.006 C4.017 VX.008 CU.009 VX.014

VX.021a Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) 4 e F VX.021b Sul/i dispositivo/i tagliare o togliere i ponticelli: a) P1 e P2

20 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N COLONNE DI VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO PRINCIPALE Ogni colonna inoltre connessa ad un portiere elettrico secondario (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel)

SV102-3094D
COLONNA "1"
2 x 82 R1R2 AB R1 R2 II A B CA A B IV A B A B CA -1/4W

COLONNA "2"

Uscita R1 R2 R1 R2 R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso R1 R2 AB R1 R2 I III A B R1 R2 A B CA

AI DISTRIBUTORI SUCCESSIVI R1R2 AB R1 R2 II A B CA A B IV A B A B CA

Uscita R1 R2 R1 R2 R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso R1 R2 AB Ai successivi Dispositivi Segreto DISPOSITIVI SEGRETO (VX.006) R1 R2 I III A B R1 R2 A B CA

Ai Moduli Successivi

TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI ~

LINEA~

MODULO PULSANTI 14 U4 U3 U2 U1 14 G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

(VX.014) ~ ~12 ~0 Illuminazione Cartellini SCATOLA A RELE' ALIMENTATORE VIDEO (VX.008) 8 7 C2 SN2 2 SN1 3 6 12 (C4.007) (C4.008)

C4 C3 C2 C1

COME COLONNA "1"


14

AP SE3 SE2 SE1 R1 R2 +R -6 +6 +TC PS 1/~ ~0 ~12 ~

C4 C3 C2 C1
14

U4 U3 U2 U1

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

Illuminazione Cartellini

(VX.021a)

(C4.014) 11 5 ~0 ~12 9 LINEA ~

3 4 PS F SN 5 1 1/~ ~ 2 POSTO ESTERNO

(CU.009) (C4.017)

~ R1 R2 C1 10 4 1 Azionamento ApriPorta

2 x 82 1/4W R1R2 B A AB A B R1 R2 A B IV III Ingresso R1 R2 x AB R1 R2

Uscita I II

Ai Moduli Successivi DISTRIBUTORE VIDEO MODULO PULSANTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T

R2 R1 B A R2 R1 P1 P2 GND V out G/T ~12 ~0 ~0 ~12 U4 U3 U2 U1 G/T 0 LINEA ~ 230 ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (VX.008) (VX.021b) G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T U4 U3 U2 U1 (C4.007) (C4.008) G/T ~12 ~0 ~0 ~12 U4 U3 U2 U1 G/T

U4 U3 U2 U1

ALLA COLONNA SUCCESSIVA

G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini G/T ~12 ~0 ~0 ~12 (VD.002) ~12 ~0 A B R1 +TC 3 PS 5 SN F 1/~ 1 ~ 2
K-Steel

U4 U3 U2 U1 Chiamate U4 U3 U2 U1 G/T

(CU.009) (C4.017)

A B R1 +TC 3 PS 4 5 SN F 1/~ 1/~ ~ SE


Sinthesi

TC

(VX.021a)

Azionamento ApriPorta

Illuminazione Cartellini (VX.014) LINEA ~ LINEA~

UNITA' DI RIPRESA E POSTO ESTERNO

~ ~ 12 0

~ ~ 12

TRASFORMATORE (VX.008)

TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 21

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel) Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea

FUNZIONE
Limpianto particolarmente adatto allinstallazione in villette nelle quali esita la necessit, con un solo tasto di chiamata, di chiamare ed inserire contemporaneamente 4 videocitofoni. Poich lalimentatore video non pu alimentare pi di un videocitofono, necessario limpiego di un alimentatore supplementare.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3166C occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Sch. 1702/1 Sch. 1202/955
TC

2 x 82 1/4W
Modello Sinthesi N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1745/21

6
DISTRIBUTORE VIDEO

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. oppure Modello K-Steel N. 1 Modulo telecamera con posto esterno Sch. 1755/21

TC

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con telai portamoduli e relative cornici oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera componibile blindata K-Steel. SCHEDE ALIMENTATORE N. 1 N. 1 N. X Alimentatore video Alimentatore supplementare Distributore video Sch. 789/5B Sch. 789/3 Sch. 955/40

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) V5.001 VD.002 VX.008

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
22 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI 4 VIDEOCITOFONI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO (Mod. Sinthesi o Mod. K-Steel) Il videoportiere chiama i 4 videocitofoni in parallelo con accensione contemporanea

SV102-3166C
~ LINEA ~ ~ ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE (VX.008) V2 R2 out R1 RL R2 in R1

2 x 82

1/4W

AB R2 R1 RD A B R3 CA

R2R1 R2 R1 RD A B G CA

Uscita R1 R2 II A B IV A B R1 R2

DISTRIBUTORE 4 UTENZE RD R1 R2 A B G CA R1 R2 A B Ingresso AB R2R1 R1 R2 I III A B R2 R1 RD A B G CA

C1 G/T PS 4 5 F A ~12 B ~0 +TC R1 SN 1/~ 1/~ 1/~ ~ SE


K-Steel

C1 G/T PS 4 5 F A B +TC R1 SN 1/~ 1/~ ~ SE


Sinthesi

AP -6 +6 SE1 +R R1 R2 +TC R1 PS 1/~ ~0 ~12 SE2 R2 ~ Azionamento Serratura LINEA ~ ~

TC

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 23

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

(VD.002)

ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO (Mod. Sinthesi)

FUNZIONE
L'impianto consente il collegamento tra il Videoportiere ed i vari videocitofoni situati negli appartamenti. Quando il visitatore preme un tasto sulla pulsantiera, viene inviata la chiamata elettronica bitonale sull'altoparlante del Videocitofono corrispondente e, dopo pochi secondi, compare l'immagine sullo schermo. A questo punto l'utente vede il visitatore e, se lo desidera, risponde sollevando il microtelefono. Al termine della conversazione, premendo il tasto , si aziona la serratura elettrica. La visione dura circa 60 secondi prima di cessare automaticamente per l'intervento del temporizzatore incorporato nell'alimentatore. Nel caso in cui prima del termine dei 60 secondi avvenga una chiamata verso un'altro videocitofono, automaticamente si spegner il primo e si inserir quello chiamato per ultimo. Tale caratteristica garantisce il segreto della visione.

APPARECCHIATURE
Per realizzare limpianto nello schema SV102-3122E occorrono: SCHEDE VIDEOCITOFONI Modello Atlantico N. X Videocitofono N. X Staffa oppure Modello Utopia N. X Videocitofono N. X Staffa SCHEDE VIDEOPORTIERE ELETTRICO Modello Sinthesi N. X Moduli tasti N. 1 Modulo telecamera N. 1 Adattatore video N. 1 Modulo per posto esterno N. 1 posto esterno amplicato N. X/4 Dispositivi di segreto Sch. 1703/1 Sch. 1703/955
TC

Sch. 1702/40 Sch. 1202/955

2 x 82 1/4W 4+n
DISTRIBUTORE VIDEO

4+n

4+n 4+n

4+n

Sch. 1145/11-/12-/13-/14 Sch. 1745/40 Sch. 1742/13A Sch. 1145/20-/21 Sch. 1145/67 Sch. 1145/74

4+n
DISTRIBUTORE VIDEO

4+n

Le pulsantiere dovranno essere installate in scatole incasso con relative cornici e telai portamoduli oppure in custodie con visiera per appoggio a parete. Per le relative schede e le modalit di installazione si faccia riferimento al Manuale Tecnico Prodotti Citofonia - Videocitofonia alla sezione Pulsantiera Sinthesi. SCHEDE ALIMENTATORE

4+n 4+n
TC

4+n

N. 1 N. X

Alimentatore video Distributore video

Sch. 789/5B Sch. 955/40

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 10+n


(vedere sezione 1) CU.009 V5.001 VU.002 VX.006 VX.008 VX.014

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
24 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO DI N VIDEOCITOFONI A COLORI AD 1 VIDEOPORTIERE ELETTRICO (Mod. Sinthesi)

SV102-3122E
2 x 82 AB R2R1 1/4W

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 A B R1 R2 IV II A B A B CA R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB R2 R1 R1 R2 A B R1 R2 A B CA

III

AI DISTRIBUTORI SUCCESSIVI

AB

R2R1

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 A B R1 R2 IV II A B A B CA R1 R2

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 A B CA R1 R2 A B Ingresso AB R2 R1 R1 R2 A B R1 R2 A B CA

III

Ai moduli Successivi

Ai successivi Dispositivi Segreto DISPOSITIVO SEGRETO 41 U4 U3 U2 U1 41


(VX.006)

Illuminazione Cartellini

MODULI PULSANTI G/T ~12 ~0 ~0 ~12 G/T Illuminazione Cartellini (CU.009)

~0 ~12 ~ LINEA~ (VX.014) ~ TRASFORMATORE ILLUMINAZIONE CARTELLINI

C4 C3 C2 C1

UNITA' DI RIPRESA R2 A B +TC R1 T

+R -6 +6 U1 C2 C1 PS 3 G/T F 5 4 SN 1 1/~ ~ 2 POSTO ESTERNO Azionamento Serratura ~ LINEA ~ ~ SE1 AP SE2 PS 1/~ ~0 ~12 R2 ALIMENTATORE VIDEO (VX.008)

(VU.002)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 25

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

TC

R1 R2 +TC R1

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

SV102-3239: COLLEGAMENTO DI 1 VIDEOCITOFONO E 1 CITOFONO AD 1 COLONNA MONTANTE. CHIAMATE SINGOLE SV102-1710D: COLLEGAMENTO DI 1 CITOFONO IN PARALLELO AD 1 VIDEOCITOFONO SV102-1712F: COLLEGAMENTO DI 2 VIDEOCITOFONI IN PARALLELO
2x 82 1/4W

SV102-3239

AB

R2R1

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 III A B II A B Sch.955/40 DISTRIBUTORE VIDEO CA1 1 2 R1 R2 A B Ingresso AB R2 R1 R1 R2 A B R1 R2

IV

chiamate

AB

R2 R1

DALLA COLONNA MONTANTE

SV102-1710D
AB R1R2

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 I A B II A B R1 R2

APPARECCHI IN PARALLELO

CA1 1 2

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R1 R2 R2 IV III A A B B Ingresso AB R1 R2

DALLA COLONNA

SV102-1712F
230 LINEA~ 0 ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE Sch.789/2 (VX.008) R2 R1 RL V2 R2 in R1 R2 out R2 R1 II III A B DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R2 R1 I A B CA A B Ingresso AB R1 R2 IV A B R2 R1 A B

AB

R1R2

Uscita R2 R1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

APPARECCHI IN PARALLELO

A B CA

R2 R1

DALLA COLONNA

26 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SV102-1470C: COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA Sch. 788/52, PER IL COMANDO DI UNA SONERIA SUPPLEMENTARE SV102-3240: COLLEGAMENTO DI UN REL RIPETITORE DI CHIAMATA Sch. 788/22, PER IL COMANDO DI UNA SONERIA SUPPLEMENTARE SV102-3238: ESEMPIO DI COLLEGAMENTO PER AZIONARE DA PARTE DEL VIDEOCITOFONO LA SERRATURA ELETTRICA IN FASE DI CHIAMATA

SV102-1470C
AB R1R2 Uscita R1 R2 A B CA RELE' RIPETITORE Sch.788/52 S3 S1 C 6 R1 R2 IV A B Ingresso LINEA~ AB ~~ 0 12 ~ ~ R1 R2 III A B R1 R2 I A B DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 II A B R1 R2

SONERIA 12 Vca

~~ 012

TRASFORMATORE Sch.9000/230 (VX.008)

DALLA COLONNA
2x 82 1/4W

SV102-3240
AB R2R1 Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 I A B DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 IV A B Ingresso AB chiamata Sch.9000/230 TRASFORMATORE (VX.008) R1 R2 III A B R1 R2 II A B R1 R2

Sch.788/22 RELE' RIPETITORE

CHCH+ NA C

~ 12 ~ LINEA~ ~ ~ 12 0 Sch.9854/40 SONERIA

AB

R1 R2

DALLA COLONNA MONTANTE

SV102-3238
AB R1R2

Uscita R1 R2 A B CA R1 R2 I A B DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 IV SE2 -/~ AP NO C NC A B Ingresso AB R1 R2 III A B R1 R2 II A B R1 R2

INTERRUTTORE N.N.F. RELE' RIPETITORE Sch.788/22

TEMPORIZZATORE PER SERRATURA ELETTRICA Sch.1032/81 + CH+L CH+ 0L C NA NC

~12 ~0 0 RETE ~ 230 TRASFORMATORE Sch.9000/230

+24 +12/~ -/~

(C4.023) (VX.021)

DALLA COLONNA

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1e 27

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

IMPIANTI VIDEOCITOFONICI

ESEMPIO DI DISTRIBUZIONE SU PI COLONNE DEI SEGNALI A E B E DELLE ALIMENTAZIONI (R1, R2)

SV102-2978C
2 x 82Ohm 1/4W 2 x 82Ohm 1/4W

AB R1 R2

R2 R1 R1 R2

R2 R1 R1 R2

AB R1 R2

Uscita II III A B A B A B DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 I A B Ingresso AB R2 R1 IV A B A B R1 R2

Uscita II III A B

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 I IV A B Ingresso R2 R1 A B R1 R2

AB R1 R2

R2 R1 R1 R2

R2 R1 R1 R2

AB R1 R2

Uscita II III A B A B A B

Uscita II III A B

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 I A B Ingresso AB R2 R1


2 x 82Ohm 1/4W

DISTRIBUTORE VIDEO Sch.955/40 R1 R2 I IV A B Ingresso R1 R2 A B A B R1 R2

R1 R2 IV A B

ALLE SUCCESSIVE COLONNE

AB R1 R2 Uscita R1 R1 R2 R2 I II B A A B 955/40 R1 R1 R2 R2 III IV A A B B Ingresso AB R2 R1

ALLE SUCCESSIVE COLONNE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

R2 R1
TC

ALIMENTATORE VIDEO

VIDEOPORTIERE

Se limpianto non prevede limpiego di videocitofoni Atlantico, o Scaitel in parallelo, lalimentatore video Sch. 789/5B puo alimentare massimo 8 distributori video Sch. 955/40. Sulle staffe dei videocitofoni non devono essere presenti le resistenze di chiusura.

28 sez.1e

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 1F
(REV.B)

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SCHEMI DI INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

2 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

INTERCAMBIABILIT

INTERCAMBIABILIT
Alcuni dispositivi sostituiscono i modelli precedenti e possono pertanto essere utilizzati come ricambi. La corrispondenza tra le versioni la seguente: MODELLO PRECEDENTE 786/1 786/5A 786/14 787/4 789 789 789/1A 1840/22 4340/20 ALIMENTATORI 7073 7073/1 7073/2 7073/5A 9006/1 9006/2 9006/3 9006/5 9006/14 9006/22 9008/14 788/1 788/5 788/4 788/8 788/11 788/21 DISPOSITIVI A REL 788/30 4330/31 4340/11 4520/10 9330 (II serie) 9332/1 9332/5 9332/8 TRASFORMATORI 9000/20 1201/1 Ranger 1201/10 1704/1 Sentry 1704/1A Sentry+ 1704/10 Sentry POSTI INTERNI 1704/10A Sentry+ 1704/90 1704/955 4340/23 7081/1 Vedette 7091/1 Sentinel 7101/1 Explorer POSTI ESTERNI (*) Prodotto non disponibile in Italia. 5150/500 NUOVO MODELLO 786/11 786/15 786/11 o 786/12 (*) 786/4 789/1A 789/5B 789/5B 1090/850 752/20 789/1A 789/1A 789/1A 789/2 786/11 786/11 786/3A 786/15 786/11 o 786/12 (*) 786/11 o 786/12 (*) 786/38A 788/51 788/52 788/54 788/58 788/52 788/52 788/52 788/51 788/52 788/52 788/52 788/51 788/52 788/58 9000/230 o 9000/110 (*) 1702/1 Atlantico 1702/1 Atlantico 1705/1 Artico 1705/1 Artico 1705/1 Artico 1705/1 Artico 1704/102 1704/102 752/23 1704/20 Sentry+ 1704/20 Sentry+ 1704/20 Sentry+ 1128/500 VEDI PAGINA 23 4 23 7 6 6 6 7 8 9 9 9 16 12 12 14 5 12 12 14 16 17 19 18 15 15 17 16 15 15 17 16 17 18 18 20 20 22 22 22 22 22 22 8 20 20 20 14

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 3

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONI ALIMENTATORI CON REL Sch. 786/5A E Sch. 9006/5 CON Sch. 786/15

SOSTITUZIONI ALIMENTATORI CON REL Sch. 786/5A E Sch. 9006/5 CON Sch. 786/15
Lalimentatore con rel sch. 786/15 pu sostituire i seguenti modelli ormai obsoleti: Sch. 9006/5 Sch. 786/5A Per il corretto collegamento seguire gli schemi riportati di seguito a seconda del tipo di impianto in cui avviene la sostituzione dellalimentatore.

IMPIANTI INTERCOMUNICANTI E A POSTO ESTERNO CON CHIAMATA ELETTRONICA Con chiamate singole da portiere elettrico e citofoni con buzzer (chiamata differenziata).

Sch.786/5A

1A

1P

2P

-J

-P

~0

PS

C1

C2

~12 SN1 SN2

~18

Sch.786/15

-J

~0

PS

C2

C1 PS2 ~12 SN2

SN1

Con chiamate singole da portiere elettrico e citofoni senza buzzer.

Sch.786/5A

1A

1P

2P

-J

-P

~0

PS

C1

C2

~12 SN1 SN2 ~18

Sch.786/15

-J

~0

PS

C2

C1

PS2 ~12 SN2 SN1

Con chiamate unica da portiere elettrico su citofoni con buzzer.

Sch.786/5A

1A

1P

2P

-J

-P

~0

PS

C1

C2

~12 SN1 SN2 ~18

Sch.786/15

-J

~0

PS

C2

C1

PS2 ~12 SN2 SN1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
4 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONI ALIMENTATORI CON REL Sch. 786/5A E Sch. 9006/5 CON Sch. 786/15

IMPIANTI INTERCOMUNICANTI E A POSTO ESTERNO CON CHIAMATA TRADIZIONALE Con chiamate singole da portiere elettrico e citofoni con buzzer.

Sch.786/5A

1A

1P

2P

-J

-P

~0

PS

C1

C2

~12 SN1 SN2 ~18

Sch.786/15

-J

~0

PS

C2

C1

PS2 ~12 SN2 SN1

Sch.9006/5

1P

2P

-6

+6

~0

~12 SN1 SN2 ~18

Sch.786/15

-J

~0

PS

C2

C1

PS2 ~12 SN2 SN1

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 5

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 789 CON Sch. 789/1A SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 789 E Sch. 789/1A CON Sch. 789/5B

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 789 CON Sch. 789/1A


Lalimentatore Sch. 789/1A pu sostituire il modello obsoleto con scheda 789. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 789 0 ALIMENTAZIONE 230 ~0 ~12 ~A ~B +6 -6 PS USCITE SN 1/~ R1 R2 +TC AP SE1 SE2 +6J -J Sch. 789/1A 0 110 230 ~0 ~12 ~A ~B +6 -6 PS SN 1/~ R1 R2 +TC AP SE1 SE2 +6J -J

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 789 E Sch. 789/1A CON Sch. 789/5B
Lalimentatore Sch. 789/5B presenta le seguenti caratteristiche: 1) Funziona solo con tensione di alimentazione di 230V. 2) Pu essere impiegato esclusivamente negli impianti Videocitofonici con Sistema di chiamata elettronica (non ha luscita SN ma solo PS). 3) Pu alimentare la sottoaccensione (V2) di solo 2 videocitofoni. 4) Pu fornire lalimentazione ad un massimo di 10 distributori video. 5) sprovvisto delluscita -J per il servizio intercomunicante. Pu sostituire quindi gli alimentatori Sch. 789 e Sch. 789/1A solo negli impianti dove sussistono le caratteristiche e le limitazioni di cui sopra. In questi casi la corrispondenza dei morsetti la seguente:

SV102-1814B

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
6 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 1840/22 CON Sch. 1090/850 SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 787/4 CON Sch. 786/4

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 1840/22 CON Sch. 1090/850


Lalimentatore Sch. 1090/850 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 1840/22. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 1840/22 ALIMENTAZIONE 0 ~230 ~24 ~24 + (12) USCITE - (12) Sch. 1090/850 0 ~230 Non disponibile Non disponibile Vout GND P1 P2 Rimuovere il ponticello tra i morsetti P1 e P2 () Note (#) (#)

(#) se si necessita delluscita a 24Vca impiegare un trasformatore con corrente di uscita minima di 0,2Aca () in quanto il dispositivo Sch. 1840/22 eroga in realt circa 14,3Vcc

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 787/4 CON Sch. 786/4


Lalimentatore Sch. 786/4 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 787/4. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 787/4 0 ALIMENTAZIONE 110 230 ~0 ~12 +6 -6 -J USCITE PS PS1 1/~ SN NA NC C Sch. 786/4 0 110 230 ~0 ~12 +6 -6 -J PS PS1 1/~ SN NA NC C

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO PER IMPIANTI BICANALE Sch. 4340/20 CON Sch. 752/20 SOSTITUZIONE DI POSTO INTERNO CITOFONICO Sch. 4340/23 CON Sch. 752/23 IN IMPIANTI BICANALE

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CON Sch. 752/20

CITOFONICO

PER

IMPIANTI

BICANALE

Sch.

4340/20

SOSTITUZIONE DI POSTO INTERNO CITOFONICO Sch. 4340/23 CON Sch. 752/23 IN IMPIANTI BICANALE
Lalimentatore Sch. 752/20 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 4340/20. Il posto interno citofonico bicanale Sch. 752/23 sostituisce il modello con scheda Sch. 4340/23. Lo schema seguente riporta le corrispondenze fra i morsetti dei dispositivi.

SC101-0211B

(V D.007)

-/~ +/~

(VD.007)

(V X.006)

(C 4.007) AI MODULI SUCCESSIVI

Illuminazione Cartellini

Sch.1145/14 Modulo tasti

G/T ~12 ~0 G/T

~12 ~0 U4 U3 U2 U1 U2 U1 G/T G/T2 L ~0 ~12 +M + AL TRASF. LAMPADE (C 4.009) AL TRASF. LAMPADE (C 4.009) AL TRASF. LAMPADE Illuminazione Cartellini (C 4.009) ~0 ~12

Sch.1145/72 Modulo bicanale CIRCUITO MICROFONO CIRCUITO TASTI Mod.Sinthesi

Sch.1145/75 Modulo bicanale CIRCUITO AL TOPARLANTE Mod.Sinthesi

2 1

RETE~

~ (VX.014) ~ TRASFORMATORE PER LAMPADE

C4.007 - Solo per Mod. Sinthesi: Per il collegamento dei morsetti G/T, ~0 e ~12 tra i moduli vedere libretto a corredo prodotto.

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

C4.009 - IMPORTANTE Utilizzare coppie cordate. VD.007 = Tasto chiamata al piano. VX.006 - Per il montaggio dell'accessorio nel dispositivo vedere il libretto istruzioni a corredo prodotto. VX.014 - Eventuale interruttore crepuscolare o similare per accensione luce.

8 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 7073, Sch. 7073/1 E Sch. 7073/2 CON Sch. 789/1A

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 7073, Sch. 7073/1 E Sch 7073/2 CON Sch. 789/1A
Lalimentatore Sch. 789/1A sostituisce gli alimentatori Sch. 7073, 7073/1, 7073/2, in tutti gli impieghi ad eccezione di: 1) Impianti con telecamera Vidicon: lalimentatore Mod. 789 privo delle uscite +LA, -LA per lalimentazione delle lampade di illuminazione. 2) Impianti con accensione continua. 3) Impianti che prevedono la sottoaccensione di pi di 20 videocitofoni: in questo caso utilizzare un alimentatore, da 6Vcc con corrente di uscita adeguata, tenendo conto che lassorbimento medio dello Stand-by di un videocitofono di 60mAcc. 4) Impianti con funzionamento simultaneo di 2 o pi videocitofoni: in questo caso alimentare ogni videocitofono supplementare con alimentatore locale Sch. 789/2. 5) Lalimentatore video Sch. 789/1 (110-230V), formato da due Unit che vanno collegate tra di loro a mezzo apposito cavo con innesti (C). LUnita alimentazione ha Sch. 789/101 (110-230V). LUnita elettronica ha Sch.789/102. I ponticelli ~0, ~A e ~12, ~B sono gi eseguiti.

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 9

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 7073, Sch. 7073/1 E Sch. 7073/2 CON Sch. 789/1A

IMPIANTI CON SCOUT ED UNIT DI RIPRESA CON SOLO TELECAMERA TIPO C.C.D.
Il generatore di nota Sch. 787/1 non si utilizza perch sostituito dal generatore interno allalimentatore Sch. 789/1A. In fase di installazione ponticellare i morsetti SE1, ~12.

SV102-0583A

IMPIANTI CON SENTINEL - EXPLORER - RANGER ED UNIT DI RIPRESA CON SOLO TELECAMERA TIPO C.C.D.

SV102-0582A

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
10 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO Sch. 7073, Sch. 7073/1 E Sch. 7073/2 CON Sch. 789/1A

IMPIANTI A CENTRALINO CON SENTINEL - EXPLORER - RANGER ED UNIT DI RIPRESA CON SOLO TELECAMERA TIPO C.C.D.
In fase di installazione tagliare i ponticelli esistenti tra i morsetti ~ A, ~0 e tra ~B, ~12 dellalimentatore Sch. 789/1A.

SV102-0584A

IMPIANTI CON SENTINEL - EXPLORER - RANGER ED UNIT DI RIPRESA CON TELECAMERA TIPO VIDICON
Lalimentatore Sch. 789/1A privo delle uscite +LA e -LA. Per lalimentazione delle lampade di illuminazione, occorre quindi prevedere un trasformatore ausiliario da ~24V, con minimo 24W (non di nostra fornitura), ed un rel di comando Sch. 788/5.

SV102-0655A

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 11

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE ALIMENTATORI CITOFONICI Sch. 9006/1, 9006/2, 9006/14 E 9006/22 CON Sch. 786/11

SOSTITUZIONE ALIMENTATORI CON Sch. 786/11

CITOFONICI

Sch.

9006/1,

9006/2,

9006/14

9006/22

Lalimentatore Sch. 786/11 pu sostituire i seguenti modelli ormai obsoleti: Sch. 9006/1 Sch. 9006/2 Sch. 9006/14 Sch. 9006/22 La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9006/1 ALIMENTAZIONE ~0 ~220 ~0 ~12 USCITE +6 -6 -J Sch. 786/11 0 ~230 ~0 ~12 +6 -6 -J

Sch. 9006/2 ALIMENTAZIONE ~0 ~220 ~0 USCITE ~12 +6 -6

Sch. 786/11 0 ~230 ~0 ~12 +6 -6

Sch. 9006/14 ~0 ALIMENTAZIONE ~110 ~220 ~240 ~0 ~12 USCITE ~18 +6 -6 -J

Sch. 786/11 0 Non disponibile ~230 Non disponibile ~0 ~12 Non disponibile +6 -6 -J

Sch. 786/12 () 0 ~110 Non disponibile Non disponibile ~0 ~12 Non disponibile +6 -6 -J

Note

(#)

() prodotto non disponibile in Italia (#) se si necessita delluscita a 18Vca impiegare un trasformatore con corrente di uscita minima di 0,5 Aca e collegarlo come da schema allegato: 18Vca RETE~

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

~0 ~12 -J -6 +6 RETE~ ~ ~

12 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE ALIMENTATORI CITOFONICI Sch. 9006/1, 9006/2, 9006/14 E 9006/22 CON Sch. 786/11

Sch. 9006/22 ~0 ALIMENTAZIONE ~110 ~220 ~240 ~0 ~12 USCITE ~24 +6 -6 -J

Sch. 786/11 0 Non disponibile ~230 Non disponibile ~0 ~12 Non disponibile +6 -6 -J

Sch. 786/12 () 0 ~110 Non disponibile Non disponibile ~0 ~12 Non disponibile +6 -6 -J

Note

(#)

() prodotto non disponibile in Italia. (#) se si necessita delluscita a 24Vca impiegare un trasformatore con corrente di uscita minima di 0,5 Aca e collegarlo come da schema allegato: 24Vca RETE~

~0 ~12 -J -6 +6 RETE~ ~ ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 13

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE PER IMPIANTI CON CENTRALINO Sch. 9006/3 CON Sch. 786/3A SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 9008/14 CON Sch. 786/38A

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE PER IMPIANTI CON CENTRALINO Sch. 9006/3 CON Sch. 786/3A
Lalimentatore Sch. 786/3A pu sostituire il modello obsoleto con scheda 9006/3. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9006/3 ~0 ALIMENTAZIONE ~110 ~220 ~240 ~0 USCITE ~12 -15 +15 Sch. 786/3 0 Non disponibile ~230 Non disponibile ~0 ~12 -15 +15

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 9008/14 CON Sch. 786/38A


Lalimentatore Sch. 786/38A pu sostituire il modello obsoleto con scheda 9008/14. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9008/14 ~0 ALIMENTAZIONE ~110 ~220 ~240 ~0 ~12 USCITE ~18 +6 -6 -J Sch. 786/38A 0 ~110 ~230 Non disponibile ~0 ~12 ~18 +6 -6 -J

SOSTITUZIONE POSTO ESTERNO Sch. 5150/500 CON Sch. 1128/500


Sch. 5150/500 + 1 1A 2 Sch. 1128/500 + 1 1A 2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
14 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONI SCATOLE A REL Sch. 788/21, Sch. 788/11, Sch. 4340/11 E Sch. 4520/10, CON Sch. 788/52

SOSTITUZIONI SCATOLE A REL Sch. 788/21, Sch. 788/11, Sch. 4340/11 E Sch. 4520/10, CON Sch. 788/52
La scatola rel Sch. 788/52 pu sostituire i seguenti modelli ormai obsoleti: Sch. 788/11 Sch. 4340/11 Sch. 4520/10 Sch. 788/21 La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 788/21 ~12 (R1-1) C CA 0~ 6 2-7 S1 S2 S3 S4 S5 S6 Sch. 788/11 ~12 - R1 - 1 2-7 ~0 CA C 6 S1 S2 - S3 Sch. 788/52 12~ C CA 0~ 6 2 S1 S2 S3 S4 S5 S6 Sch. 788/52 12~ 2 0~ CA C 6 S1 S3

Sch. 4340/11 ~12 ~0 CA 6 S1 S3 Sch. 4520/10 R1 7 2 1 S1 S2

Sch. 788/52 12~ 0~ CA 6 S1 S3 Sch. 788/52 15 2 2 15 S1 S3

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 15

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE SCATOLE A REL Sch. 9332/1, Sch. 4330/31 E Sch. 788/1 CON Sch. 788/51 SOSTITUZIONE ALIMENTATORE VIDEOCITOFONICO SUPPLEMENTARE Sch. 7073/5A CON Sch. 789/2

SOSTITUZIONE SCATOLE A REL Sch. 9332/1, Sch. 4330/31 E Sch. 788/1 CON Sch. 788/51
La scatola rel Sch. 788/51 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 9332/1. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 4330/31 Sch. 9332/1 Sch. 788/1 Sch. 788/51 2P 2 2S 4P 4 4S AP/P AP AP/S 3P 3 3S . . . PUL/P PUL/P A B 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 SN1 SN2 SN 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 SN1 SN2 C1 C2 ~12 ~0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 SN1 SN2 C1 C2 ~12 ~0

Nota : I morsetti C1, C2, ~12 del rel Sch. 788/51 vanno ponticellati tra di loro e collegati a ~12. Nota : Morsetto non presente su Sch. 9332/1, con Sch. 788/51 aggiungere il cavo di alimentazione ~0.

SOSTITUZIONE CON Sch. 789/2

ALIMENTATORE

VIDEOCITOFONICO

SUPPLEMENTARE

Sch.

7073/5A

Lalimentatore Sch. 789/2 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 7073/5. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 7073/5 0 ALIMENTAZIONE ~110 ~230 R2 in R2 out USCITE RL R1 V2 Sch. 789/2 0 Non disponibile ~230 R2 in R2 out RL R1 V2

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
16 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 9332/5 E Sch. 788/5 CON Sch. 788/52 SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 9330 (II SERIE) E Sch. 788/30 CON Sch. 788/52

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 9332/5 E Sch. 788/5 CON Sch. 788/52
La scatola rel Sch. 788/52 pu sostituire i modelli obsoleti con scheda 9332/5 e scheda 788/5. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9332/5 BOBINA REL 14 15 1 2 CONTATTI 3 4 5 6 Sch. 788/5 14 15 1 2 3 4 5 6 Sch. 788/52 14 15 S1 S2 S3 S4 S5 S6

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 9330 (II SERIE) E Sch. 788/30 CON Sch. 788/52
La scatola rel Sch. 788/52 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 9330 II serie (che privo della resistenza da 150ohm in serie al morsetto 12) e il modello con scheda 788/30. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9330 (II serie) BOBINA REL 14 15 1 2 3 4 CONTATTI 5 6 7 8 9 10 11 12 Sch. 788/30 14 15 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Sch. 788/52 14 15 S1 S2 S3 S4 S5 S6 -

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 17

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 9332/8 E Sch. 788/8 CON Sch. 788/58 SOSTITUZIONE TRASFORMATORE 12VCA Sch. 9000/20 CON Sch. 9000/230

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 9332/8 E Sch. 788/8 CON Sch. 788/58
La scatola rel Sch. 788/58 pu sostituire i modelli obsoleti con scheda 9332/8 e con scheda 788/8. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9332/8 1 2 AP 1I 2 I I I

Sch. 788/8 1 2 AP 1I 2 I I I

Sch. 788/58 1 2 AP 1I 2I -I API 1II 2II -II

AP 1 II

AP 1 II

2II
II II

2II
II II

AP 1 2 -

AP 1 2 -

APII 1III 2III -III APIII 1IV 2IV - IV


I

III III

III III

III

III

APIII 1 IV IV

APIII 1 2 I

IV IV

IV IV

IV IV

AP

AP

APIV SN1 SN2 SN3 SN4 ~0 ~12 C1 C2

SN1 SN2 SN3 SN4 A B

SN1 SN2 SN3 SN4 ~0 ~12 C1 C2

Nota

: I morsetti C1, C2, ~12 del rel Sch. 788/58 vanno ponticellati tra di loro e collegati a ~12.

SOSTITUZIONE TRASFORMATORE 12VCA Sch. 9000/20 CON Sch. 9000/230


Il trasformatore Sch. 9000/230 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 9000/20. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 9000/20 ~0 ALIMENTAZIONE ~110 ~220 ~240 USCITE ~0 ~12 Sch. 9000/230 0 Non disponibile ~230 Non disponibile ~0 ~12 Sch. 9000/110 () 0 ~110 Non disponibile Non disponibile ~0 ~12

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

() Prodotto non disponibile in Italia.

18 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 788/4 CON Sch. 788/54

SOSTITUZIONE SCATOLA A REL Sch. 788/4 CON Sch. 788/54


La scatola rel Sch. 788/54 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 788/4. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 788/4 Sch. 788/54 GND IN H ~B ALIMENTAZIONE ~A +TC R2 R1 9 6 R2 COLONNA R1 V5 V3 2 1 +6 -6 +TC R1 V5 INGRESSI (A, B, C, D) V3 2 1 SE ~0 ~12 C1 SN1 C2 SN2 C3 SN3 C4 SN4 ~12 ~0 ALIMENTAZIONE +6 -6 AP SE GND IN H ~B ~A +TC R2 R1 9 6 R2 R1 V5 V3 2 1 +6 -6 +TC R1 V5 V3 2 1 SE ~0 ~12 C1 SN1 C2 SN2 C3 SN3 C4 SN4 ~12 ~0 +6 -6 AP SE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 19

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

POSSIBILIT DI SOSTITUZIONE DEI VIDEOCITOFONI RANGER, EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL IN IMPIANTI CON SISTEMA DI CHIAMATA TRADIZIONALE

POSSIBILIT DI SOSTITUZIONE DEI VIDEOCITOFONI RANGER, EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL IN IMPIANTI CON SISTEMA DI CHIAMATA TRADIZIONALE
VIDEOCITOFONO RANGER CON ATLANTICO
STAFFA ATLANTICO Sch. 1202/590 PER ADATTAMENTO SU IMPIANTI VIDEOCITOFONICI CON CAVO COASSIALE In unimpianto videocitofonico con sistema di chiamata tradizionale, possibile sostituire il Videocitofono Ranger Sch. 1201/1 (e relativa staffa Sch. 1201/90), con il videocitofono Atlantico Sch. 1702/1 equipaggiandolo dellapposita staffa Sch. 1202/590. Sulla staffa Sch. 1202/590 i morsetti sono indicati con la stessa numerazione della staffa Sch. 1201/90, per cui la sostituzione pu avvenire semplicemente collegando i conduttori nello stesso modo. Sottolineiamo il fatto che la sostituzione pu essere effettuata solo su impianti nei quali montato Ranger base, Sch. 1201/1 con la staffa Sch. 1201/90, mentre non possibile su impianti con centralino, speciali ed intercomunicanti, perch la staffa Sch. 1202/590 non adatta a sostituire le staffe speciali Sch. 1201/91, Sch. 1201/761, Sch. 1201/711, Sch. 1201/731 e Sch. 1201/751. STAFFA ATLANTICO Sch. 1202/591 PER ADATTAMENTO SU IMPIANTI VIDEOCITOFONICI SENZA CAVO COASSIALE (5 FILI) possibile sostituire in impianti 5 li un videocitofono Ranger Sch. 955/5 con Staffa Sch. 955/74 impiegando il videocitofono Atlantico Sch. 1702/1 con la staffa di adattamento Sch. 1202/591. La sostituzione possibile solo su impianti base.

VIDEOCITOFONI EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL, VIDOFONO CON SENTRY+


VIDEOCITOFONO SENTRY+ CON STAFFA Sch. 1704/20A PER ADATTAMENTO SU IMPIANTI EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL, VIDOFONO In un impianto videocitofonico con sistema di chiamata tradizionale, possibile sostituire i Videocitofoni EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL, con il videocitofono SENTRY+ Sch. 1704/20A. SENTRY+ Sch. 1704/20A un videocitofono completo di staffa che utilizza come schermo un cinescopio da 4,5 disposto con il lato maggiore nel senso orizzontale. Sulla staffa di Sentry+ Sch. 1704/20A, i morsetti sono indicati con la stessa numerazione delle morsettiere di EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL, VIDOFONO, per cui la sostituzione pu avvenire semplicemente collegando i conduttori nella stessa maniera. Detto videocitofono pu essere montato solo in impianti base di tipo tradizionale (con chiamata 12Vca); non pu essere utilizzato su impianti a centralino o intercomunicanti perch la staffa non adatta a sostituire tutte le versioni. SENTRY+ Sch. 1704/20A completo di staffa ed fornito nel colore bianco. La visione dellimmagine Reex mentre la luminosit e il contrasto della stessa possono essere variati agendo su appositi comandi. La chiamata avviene su ronzatore montato sulla staffa. Lapertura porta pu essere comandata dal tasto contrassegnato con mentre i due tasti di servizio e possono essere utilizzati per azionare dei circuiti accessori. Il videocitofono SENTRY+ Sch. 1704/20A consente la visualizzazione dellimmagine proveniente da una telecamera predisposta ad inquadrare un campo con il lato maggiore disposto in senso verticale. Questa prestazione causa una riduzione del campo inquadrato del 25 30 % rispetto ai videocitofoni EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL, VIDOFONO. Ai videocitofoni successivi Sentry+

(C3) (C2) (C5) (C9) (C1) (C4) (C7) (C10) (C6) (C8)

Sch.1704/20
[1] [2] [6] [10] [7] [9] [X1] [X2] [Y1] [Y2]

Explorer

Sentinel

Scout

Sentry+ Vedette,Vidofono Sentinel,Explorer

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Vedette

Vidofono

Dalla colonna montante Il videocitofono Sentry+ dotato di un altoparlante aggiuntivo che consente di aumentare notevolmente il volume della chiamata. Le connessioni dei conduttori dellimpianto sono rapide poich vengono eseguite su morsettiere poste sulla staffa, alla quale il videocitofono viene agganciato successivamente.

20 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

POSSIBILIT DI SOSTITUZIONE DEI VIDEOCITOFONI RANGER, EXPLORER, VEDETTE, SENTINEL IN IMPIANTI CON SISTEMA DI CHIAMATA TRADIZIONALE

200 mm

99 mm

Tasto servizio 230 mm Tasto servizio Tasto apriporta Regolazione chiamata (sotto il microtelefono) Regolazione contrasto Ragolazione luminosit

Sul dispositivo sono presenti i seguenti comandi e regolazioni: ). Un tasto per lapertura della porta ( Due tasti di servizio ( e ) che possono essere utilizzati ad esempio per laccensione della luce scala, lapertura di una serratura supplementare o lautoinserzione. Due potenziometri per la regolazione della luminosit ( ) e del contrasto ( ) dellimmagine. Un commutatore per la regolazione del tono di chiamata a tre posizioni ( ) (livello sonoro minimo, medio o massimo). CARATTERISTICHE TECNICHE Tensione di alimentazione: 16 18,5Vcc Assorbimento: In funzione max. 0,65A A riposo 0A Potenza assorbita: In funzione max. 12W Frequenza verticale: Vers. CCIR 50 Hz 2Hz Frequenza orizzontale: 15625 400Hz Segnale video: 1Vpp 75 nominali - 1Vpp -6 db minimo Cinescopio: 4,5" 90 Collo 20 mm Ritardo accensione: 7" max Raggi X: esente Temperatura di funzionamento: -5 +50C Umidit max.: 90 UR DESCRIZIONE DEI MORSETTI 1 CA 2 6 10 9 X1 X2 Y1 Y2 R3 R1 R2 RT V4 V5 V3 Segnale altoparlante Segnale chiamata su altoparlante citofono Segnale microfono

} Massa di alimentazione
Comando tasto apriporta

} Morsetti tasto di servizio } Morsetti tasto di servizio


Accensione silenziosa del video Negativo di alimentazione video Positivo di alimentazione video Positivo di alimentazione videocitofono secondario Segnale video composito per collegamento entra-esci secondo videocitofono (se non presente collegare una resistenza da 75 tra V4 e V5) Massa segnale video Segnale video composito

A B 5. Agganciare il videocitofono alla staffa. 6. Bloccare il videocitofono spingendo verso lalto il gancio darresto A. 1,55 m

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 21

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

INSTALLAZIONE Predisporre la canalizzazione in modo che termini in corrispondenza del previsto foro di ingresso sulla staffa, procedere come segue: 1. Fissare, tramite le quattro viti, la staffa alla parete allaltezza dal pavimento indicata. 2. Collegare i conduttori agli appositi morsetti. 3. Estrarre il gancio darresto A, inserendo la punta di un cacciavite nella scanalatura e tirando il gancio verso il basso. 4. Vericare che il commutatore posto sul retro del videocitofono sia su A.

Staffa

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE DEI VIDEOCITOFONI SENTRY CON ARTICO SOSTITUZIONE DELLE STAFFE SENTRY+

SOSTITUZIONE DEI VIDEOCITOFONI SENTRY CON ARTICO


Utilizzando la staffa senza circuito per videocitofono Artico Sch. 1705/100 possibile sostituire i videocitofoni Sentry in qualsiasi tipo di impianto. Per la sostituzione operare nel seguente modo: 1. Smontare il videocitofono Sentry dalla staffa. 2. Scollegare tutti i conduttori dai morsetti della staffa Sentry. 3. Svitare le 4 viti di ssaggio della staffa dal muro. 4. Smontare il circuito stampato della staffa Sentry, svitando le 2 viti di ssaggio (A). Staffa Sentry

SOSTITUZIONE DELLE STAFFE SENTRY+


Per la sostituzione di uneventuale staffa guasta del videocitofono Sentry occorre acquistare il supporto plastico Sch. 1704/102 e la staffa per il videocitofono Artico corrispondente al sistema in uso nellimpianto: coax Sch. 1705/90 5 li Sch. 1705/955 Procedere quindi nel seguente modo: Rimuovere il circuito stampato dalla staffa Artico. Staffa Artico

5. Montare il circuito stampato sulla staffa Artico Sch. 1705/100, utilizzando le 2 viti fornite in dotazione (viti B). 6. Fissare la staffa Artico al muro riutilizzando le 4 viti che ssavano la staffa Sentry. Staffa Sch. 1705/100

Fissare il circuito stampato sul supporto plastico Sch. 1704/102. Supporto plastico Sch. 1704/102

7. Ricollegare i conduttori agli appositi morsetti. 8. Inserire il videocitofono Artico sulla staffa, bloccandolo con il gancio A.

Smontare il videocitofono Sentry dalla staffa. Scollegare tutti i conduttori dai morsetti della staffa Sentry. Svitare le 4 viti di ssaggio della staffa dal muro. Fissare il supporto plastico con il circuito stampato al muro. Ricollegare i conduttori agli appositi morsetti. Inserire il videocitofono sulla staffa.

Sch. 1705/1

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

Staffa Sch. 1705/100 A

22 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 786/1 CON Sch. 786/11 SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 786/14 CON Sch. 786/11

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 786/1 CON Sch. 786/11


Lalimentatore Sch. 786/11 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 786/1. Sch. 786/1 Sch. 786/11 ALIMENTAZIONE 0 ~230 +6 -6 USCITE -J ~0 ~12 PS 0 ~230 +6 -6 -J ~0 ~12 PS

SOSTITUZIONE ALIMENTATORE CITOFONICO Sch. 786/14 CON Sch. 786/11


Lalimentatore Sch. 786/11 pu sostituire il modello obsoleto con scheda 786/14. La corrispondenza dei morsetti la seguente: Sch. 786/1 0 ALIMENTAZIONE ~230 ~110 +6 -6 -J USCITE ~0 ~12 ~18 PS Sch. 786/11 0 ~230 Non disponibile +6 -6 -J ~0 ~12 (#) PS Sch. 786/12 (*) 0 Non disponibile ~110 +6 -6 -J ~0 ~12 (#) PS

() prodotto non disponibile in Italia (#) se si necessita delluscita a 18Vca impiegare un trasformatore con corrente di uscita minima di 0,5 Aca e collegarlo come da schema allegato: 18Vca RETE~

~0 ~12 -J -6 +6 RETE~ ~ ~

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.1f 23

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

ISTRUZIONI PER INTERCAMBIABILIT DEI DISPOSITIVI URMET DOMUS

SOSTITUZIONE VIDEOCITOFONO SCAITEL

SOSTITUZIONE VIDEOCITOFONO SCAITEL


Mod.Atlantico (A) BIANCO/NERO Videocitofono Sch.1702/1 Mod.Artico (A) Sch.1705/1 Mod.Scaitel (B) Sch.1732/1 Sch.1132/1 Sch.1132/55 Sch.1732/91 Sch.1732/41 Sch.1132/1 Sch.1132/55 Sch.1732/91

Staffa COLORE Videocitofono

Sch.1202/90 Sch.1702/40

Sch.1705/90 --

Staffa

Sch.1202/90

--

VIDEOCITOFONO SCAITEL

(A)

(B)

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
24 sez.1f

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SEZIONE 2
(REV.B)

EASIVOICE

SISTEMI EASIVOICE

Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nellarea Manuali Tecnici.


CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.2 1

SISTEMA EASIVOICE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO - Sezione 2

INDICE SEZIONE 2
EASIVOICE
CITOFONIA E VIDEOCITOFONIA SCHEMARIO

Schema SISTEMI EASIVOICE


SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926

Sez.

Pag.

PRESTAZIONI DEL SISTEMA...............................................................................................................................................................2 ................ 3 APPARECCHIATURE ............................................................................................................................................................................2 ................ 3 APPARECCHIO INTERCOMUNICANTE...............................................................................................................................................2 ................ 3 Installazione........................................................................................................................................................................................2 ................ 3 PULSANTIERA E POSTO ESTERNO AMPLIFICATO ..........................................................................................................................2 ................ 4 ALIMENTATORE Sch. 926/3A ...............................................................................................................................................................2 ................ 4 Caratteristiche ....................................................................................................................................................................................2 ................ 5 Dati tecnici ..........................................................................................................................................................................................2 ................ 5 FUNZIONAMENTO ................................................................................................................................................................................2 ................ 5 Chiamata singola ................................................................................................................................................................................2 ................ 5 Prenotazione alla richiamata ..............................................................................................................................................................2 ................ 5 Sblocco ...............................................................................................................................................................................................2 ................ 5 Conferenza .........................................................................................................................................................................................2 ................ 6 Follow-me ...........................................................................................................................................................................................2 ................ 6 Chiamate generali (solo da apparecchi abilitati).................................................................................................................................2 ................ 6 Risposta alla chiamata del posto esterno ...........................................................................................................................................2 ................ 6 PROGRAMMAZIONE.............................................................................................................................................................................2 ................ 6 INSTALLAZIONE....................................................................................................................................................................................2 ................ 6 Posa dei conduttori .............................................................................................................................................................................2 ................ 6 Sezione dei conduttori ........................................................................................................................................................................2 ................ 7 Impianti di chiamata generale.............................................................................................................................................................2 ................ 7 Connessione a portiere elettrico .........................................................................................................................................................2 ................ 7 Impianti con un solo pulsante di chiamata..........................................................................................................................................2 ................ 7 Impianti con due o pi pulsanti di chiamata........................................................................................................................................2 ................ 7

SCHEMI DI INSTALLAZIONE
COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI UN MASSIMO DI 25 APPARECCHI Possibilit del servizio di Chiamata Generale mediante Altoparlanti.............................................................. SC101-0313E ................2 ................ 8 COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI UN MASSIMO DI 97 APPARECCHI Possibilit del servizio di Chiamata Generale mediante Altoparlanti.............................................................. SC101-0315E ................2 ............. 10 COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico Gli apparecchi vengono chiamati tutti i parallelo dal portiere elettrico............................................................SC101-0316G ................2 ............. 12 COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico. Gli apparecchi sono suddivisi in due gruppi da 8. Il portiere elettrico equipaggiato con 2 tasti: con uno chiama in parallelo gli 8 apparecchi del 1 Gruppo, con il secondo in parallelo quelli del II Gruppo .............................................................................................SC101-0361G ................2 ............. 14 COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico. Gli apparecchi sono chiamati singolarmente dal portiere elettrico. Possibilit del servizio di Ricerca Persone mediante Altoparlante ................................................................. SC101-0382F ................2 ............. 16

2 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926


EASIVOICE
PRESTAZIONI DEL SISTEMA - APPARECCHIATURE - APPARECCHIO INTERCOMUNICANTE

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926


L'intercomunicante elettronico Mod. 926 pu essere installato in qualunque edicio per realizzare un sistema di comunicazione fonica semplice ed efciente, in grado di consentire pi comunicazioni contemporanee. Possono essere collegati tra di loro no a 97 apparecchi. Non esiste nessun dispositivo di gestione centralizzato, ma ogni apparecchio contiene l'elettronica necessaria per la gestione del colloquio con il resto dell'impianto. Si possono avere no a 4 comunicazioni contemporanee ed indipendenti. possibile effettuare una chiamata generale per mezzo di un quinto canale fonico indipendente. La programmazione estremamente semplice e non prevede la necessit di aprire l'apparecchio per effettuarla. Il citofono fornito in due versioni (facilmente distinguibili per l'assenza/ presenza del tasto di apriporta): modello intercomunicante Sch. 926/1 modello intercomunicante con possibilit di connessione a Posto Esterno Sch. 926/2 Si possono eseguire due tipi di impianti base: collegamento di un massimo di 97 apparecchi con esclusivo servizio intercomunicante; collegamento di un massimo di 25 apparecchi con servizio intercomunicante e con possibilit di risposta a portiere elettrico.

APPARECCHIATURE SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO SISTEMA EASIVOICE


sez.2 3
I dispositivi facenti parte del sistema sono: Apparecchio solo intercomunicante Apparecchio intercomunicante e con collegamento a Posto esterno Confezione trasformazione tavolo Alimentatore per intercomunicante Elettronico Sch. 926/1 Sch. 926/2 Sch. 926/4 Sch. 926/3

APPARECCHIO INTERCOMUNICANTE
L'apparecchio pu essere installato sia a muro che a tavolo. Per l'installazione da tavolo previsto il kit di adattamento Sch. 926/4, costituito da un supporto inclinato atto a facilitare l'utilizzo dell'intercomunicante stesso.

INSTALLAZIONE
APPARECCHIO DA PARETE

ca. 1,5m

PRESTAZIONI DEL SISTEMA


Le prestazioni del sistema possono essere cos riassunte: allacciamento di un massimo di 97 apparecchi intercomunicanti; programmazione dei codici degli apparecchi estremamente semplice ed eseguibile direttamente dall'esterno degli stessi; 4 conversazioni contemporanee ed indipendenti; possibilit di conferenza tra un massimo di 4 apparecchi; possibilit di farsi richiamare automaticamente da un utente occupato; funzione di sblocco (solo da apparecchio abilitato/i): possibilit di forzare alla risposta un utente occupato; possibilit di reindirizzare le chiamate normalmente dirette ad un apparecchio, verso un altro apparecchio (funzione di follow-me); Questa funzione pu - se necessario - essere modicata in modo da realizzare automaticamente la seguente (funzione "segretaria"); funzione "segretaria", vale a dire la possibilit di far intercettare le chiamate dirette su un apparecchio "x" da un apparecchio "y". L'apparecchio "y" rimane abilitato a chiamare l'apparecchio "x". L'apparecchio "x" pu sempre effettuare chiamate uscenti; funzione di ricerca-persone ottenuta per mezzo di una quinta linea indipendente e dedicata, connessa ad un altoparlante attraverso un amplicatore (solo da apparecchio/i abilitato/i); possibilit di connessione ad un amplicatore in grado di gestire diffusione sonora e messaggistica con funzione "disk-jokey" (abbassamento automatico del volume della diffusione sonora durante il messaggio sonoro); possibilit di ricevere chiamate citofoniche da un Posto di Chiamata opportunamente connesso (solo su Mod. 926/2). Nel caso di apparecchio gi in conversazione con un altro interno, l'eventuale chiamata da posto esterno viene segnalata sia visivamente che acusticamente; abbassamento automatico dell'intensit sonora del trillo su altoparlante nella condizione di microtelefono sollevato e leva gancio premuta con un dito. Il sistema sfrutta un unico conduttore di massa fonica e, per tale motivo, non in grado di garantire un segreto di conversazione assoluto. cio possibile, durante una conversazione, udire ad un livello fonico ridotto la conversazione in corso su un'altra linea (effetto di diafonia). Per ovviare questo problema occorre adottare speciche soluzioni impiantistiche. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario Si consiglia di ssare l'intercomunicante ad una altezza di circa 1,5 m dal pavimento. Per togliere la cappa dell'intercomunicante fare leva con un cacciavite nella zona indicata e far ruotare la cappa nei due ganci superiori Per il ssaggio alla parete, sfruttare i fori sulla base ed usare gli appositi tasselli forniti a corredo.

Mod. 926

Mod. 926

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926


EASIVOICE
PULSANTIERA E POSTO ESTERNO AMPLIFICATO - ALIMENTATORE Sch. 926/3A

APPARECCHIO DA TAVOLO

Nell'installazione a tavolo i li del cavo di collegamento alla borchia citofonica hanno colori ben precisi: devono essere collegati ai morsetti dell'intercomunicante secondo la seguente tabella: MI D + 12 MF L1 L2 L3 L4 L5 nero giallo rosso grigio verde blu rosa marrone bianco

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO

Per adattare gli apparecchi nella versione da tavolo, occorre acquistare la confezione trasformazione tavolo completa di supporto, cordone con borchia ed accessori Sch. 926/4.

Collegamenti per Posto Esterno (solo Sch. 926/2): CA giallo-grigio 2 rosa-nero 1 giallo-nero -/~ nero-grigio AP giallo-rosa

Operazioni da eseguire per il montaggio: togliere la cappa dell'intercomunicante, facendo leva con un cacciavite nella zona indicata e facendo ruotare la cappa nei due ganci superiori; sulla cappa dell'apparecchio togliere i due gancetti laterali E di aggancio del microtelefono premendoli dall'interno nella zona F; ssare la piastra zavorra sotto la base tramite apposite viti; inserire sotto la base, nelle apposite sedi i due gommini autoadesivi che sono forniti, a corredo, nella confezione borchia; inserire il cordone borchia, ssarlo al gancetto. Collegare successivamente i conduttori dell'impianto ai corrispondenti morsetti della morsettiera.

Giallo - Grigio Rosa - Nero Giallo - Nero Nero - Grigio Giallo - Rosa Nero Giallo Rosso Grigio Verde Blu Rosa Marrone Bianco

PULSANTIERA AMPLIFICATO

POSTO

ESTERNO

Possono essere utilizzati tutti quelli che normalmente vengono impiegati nella realizzazione di impianti citofonici a 4+n li.

ALIMENTATORE Sch. 926/3A


45 mm

SISTEMA EASIVOICE

75 mm

Sc

h.

92

6/3

9 11 0 m 8m m m

16

2m

Questo alimentatore stato progettato e costruito secondo le norme vigenti e le esigenze di mercato che tendono a centralizzare le apparecchiature elettriche in appositi quadri.

4 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926


EASIVOICE
FUNZIONAMENTO

CARATTERISTICHE
L'alimentatore 926/3 dimensionato per un impianto medio di 25 apparecchi (926/1). Nel caso di impianti con un maggior numero di apparecchi, occorre connettere pi alimentatori in parallelo, no ad un massimo di 4. In questo caso, seguire attentamente gli schemi di impianto.

DATI TECNICI
Caratteristiche elettriche Potenza trasformatore: Alimentazione: Tensioni secondarie: 38VA 110/230 ~ 0,6 A 40 mA max 10 mA max

Sezione alimentazione 11,5 V: ha il compito di fornire l'alimentazione agli intercomunicanti e fornisce una corrente max. 600 mA; Sezione alimentazione linee foniche: formata da 5 circuiti identici che forniscono ciascuno una corrente costante di circa 30 mA con tensione max. di 24 V; Uscita dati: fornisce una tensione di 24 V con una resistenza in serie di 2,2 K per lo dati; Uscita amplificatore: su questa uscita viene iniettato il segnale proveniente dalla 5a linea fonica e disaccoppiato tramite condensatore. Il circuito d'uscita realizzato da due diodi schottky con il parallelo una resistenza di 150 . Temperatura ambiente di funzionamento: 0C 40C Dimensioni: Lunghezza 162 mm Spessore 75 mm Larghezza con protezioni laterali 108 mm Larghezza senza protezioni laterali 90 mm Peso: 0,950 Kg Connessioni: mediante morsetti con serralo a vite Potenza dissipata dopo 1 ora di lavoro medio: 5,7 W

11,5 V 24 V 24 V

Una conversazione non pu mai durare per pi di 10 minuti, in modo da consentire l'accessibilit alle linee foniche da parte di tutti gli utenti. Trascorso questo tempo, una segnalazione acustica di "preavviso termine conversazione" viene inviata ad entrambi gli apparecchi in comunicazione: dopo 10 secondi dal preavviso la comunicazione viene automaticamente interrotta.

PRENOTAZIONE ALLA RICHIAMATA


Lato Chiamante Se il numero occupato, possibile prenotare la richiamata: per far ci, prima di riagganciare premere il tasto dedicato "R". Ascoltare poi il tono sul microtelefono: nessun tono: la prenotazione di richiamata andata a buon ne riagganciare il microtelefono; persistenza del tono di occupato: la prenotazione di richiamata non ha avuto successo perch il numero occupato gi stato prenotato alla richiamata da un altro apparecchio riagganciare il microtelefono e riprovare a chiamare pi tardi. Quando l'apparecchio prenotato si liberer, l'apparecchio da cui stata fatta la prenotazione verr automaticamente richiamato. Attenzione: esistono casi in cui la richiamata non ha luogo: questi casi sono elencati in seguito, nella descrizione "Lato Chiamato". Lato Chiamato Nel corso di una normale conversazione, una eventuale prenotazione alla richiamata, si manifesta con una segnalazione luminosa lampeggiante su led dell'apparecchio. L'utente oggetto della prenotazione ha due possibilit: pu decidere a priori di eliminare la prenotazione: deve allora premere il tasto "R" o nel corso della conversazione corrente o subito dopo il riaggancio del microtelefono (entro 5 secondi); pu decidere di parlare con chi ha fatto la prenotazione: deve allora riagganciare il microtelefono ed attendere che il sistema stabilisca automaticamente la comunicazione e faccia squillare il suo apparecchio. Se non tutte le linee foniche sono occupate, ci avviene circa 5 secondi dopo il riaggancio; se invece tutte le linee sono occupate, il sistema cerca di stabilire la comunicazione per un massimo di 10 volte, ripetendo un tentativo ogni 15 secondi: se anche il decimo tentativo non ha successo, la prenotazione viene cancellata.

FUNZIONAMENTO
Tutte le funzioni possono essere realizzate facendo l'uso della tastiera alfanumerica a 12 tasti posta sulla base dell'intercomunicante: 1 4 NOTA: R = Richiamata F = Follow-me 7 R 2 5 8 0 3 6 9 F

Inoltre, sul Mod. 926/2 il tasto in alto a destra consente di realizzare la funzione di apriporta. Alcune funzioni (sblocco, chiamata generale) possono essere realizzate solo da intercomunicanti abilitati. L'abilitazione a queste funzioni deve essere stabilita in fase di programmazione: si consulti per questo il capitolo relativo alla programmazione.

SBLOCCO
Lato Chiamante (solo apparecchi abilitati) Il microtelefono viene sollevato e viene composto il numero del destinatario. Se questi occupato (tono di occupato sul microtelefono e led spento) possibile "sbloccarlo", cio far cadere la conversazione che esso sta effettuando, semplicemente componendo il numero speciale "00". Dopo al massimo 20 secondi viene stabilita la conversazione con l'apparecchio sbloccato. Lato Chiamato Nel corso di una normale conversazione un'eventuale richiesta di sblocco si manifesta con una segnalazione acustica ed una visiva (led lampeggiante). A questo punto sono concessi 20 secondi per porre termine alla conversazione corrente. Si possono presentare due possibilit: il microtelefono viene riagganciato prima dello scadere dei 20 secondi; in tal caso l'apparecchio squilla e, al sollevamento del microtelefono, viene stabilita la comunicazione con l'apparecchio che ha effettuato lo "sblocco"; il microtelefono non viene riagganciato: dopo 20 secondi la comunicazione corrente cade e viene stabilita quella con l'apparecchio che ha richiesto lo sblocco.

CHIAMATA SINGOLA
Lato Chiamante Per colloquiare con un'altra postazione: sollevare il microtelefono; comporre il numero di DUE CIFRE del destinatario; ascoltare il tono sul microtelefono ed osservare il led; si possono vericare i seguenti casi: tono di libero: attendere che il chiamato risponda; tono di occupato e led spento: il numero chiamato occupato riprovare pi tardi, oppure attivare la funzione di prenotazione alla richiamata o quella di sblocco (solo se abilitati); tono di occupato e led accesso: le 4 linee foniche sono sature riprovare pi tardi. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.2 5

SISTEMA EASIVOICE

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO

Lato Chiamato Allo squillo, sollevare il microtelefono ed iniziare la conversazione. Al termine della conversazione, se sar il chiamato a riappendere esso si scollegher sicamente dalla linea e comunicher, sulla linea dati, il termine conversazione al chiamante che, a sua volta si scollegher sia sicamente che logicamente dalla linea lasciando il microtelefono muto no al riaggancio. Se a riappendere sar il chiamante sar lui a liberare la linea sia a livello sico che logico e a comunicarlo al chiamato che a sua volta si scollegher sicamente.

Mod. 926

Mod. 926

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926


EASIVOICE
PROGRAMMAZIONE - INSTALLAZIONE

La funzione di sblocco NON HA EFFETTO se diretta ad un altro apparecchio abilitato allo sblocco o ad un apparecchio qualunque che abbia per in corso una comunicazione con il Posto Esterno.

RISPOSTA ESTERNO

ALLA

CHIAMATA

DEL

POSTO

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO

CONFERENZA
La funzione di conferenza consente la realizzazione di una comunicazione fonica tra 4 utenti diversi. Solo l'apparecchio che effettua la prima chiamata pu, nel corso della conversazione, chiamare altri apparecchi. Per includere un nuovo apparecchio nella conversazione, sufciente digitarne il numero. Si danno allora le seguenti possibilit: l'apparecchio chiamato libero: appena il microtelefono viene sollevato si realizza l'inclusione nella conversazione corrente; l'apparecchio chiamato libero, ma il microtelefono non viene sollevato entro 30 secondi: la chiamata non ha esito; l'apparecchio chiamato occupato: un tono di occupato di breve durata segnala il fatto.

Questa prestazione disponibile solo sugli apparecchi Sch. 926/2. Una chiamata da Posto Esterno produce sull'apparecchio chiamata una segnalazione acustica diversa dalla normale e facilmente riconoscibile. Per stabilire la comunicazione sufciente sollevare il microtelefono; il tasto di apriporta consente l'azionamento della serratura elettrica in qualunque momento. Quando un utente in conversazione con il posto esterno riceve una chiamata dall'interno, visualizzer la chiamata sul led senza poter essere interrotto (neanche con la funzione di sblocco). Viceversa, un utente in conversazione con un altro utente interno, al ricevimento di una chiamata da posto esterno, vedr lampeggiare il led per un tempo pari all'azionamento del tasto di chiamata ed udr una segnalazione acustica, che gli segnala la chiamata con maggiore enfasi.

PROGRAMMAZIONE
FOLLOW-ME
Questa funzione consente di deviare le chiamate in arrivo verso un altro apparecchio. Su uno stesso apparecchio possono essere deviate le chiamate di un massimo di 8 altri apparecchi. Sono consentiti pi dirottamenti consecutivi del proprio apparecchio verso apparecchi diversi. Come deviare il proprio apparecchio su di un altro Trasferirsi sull'altro apparecchio; sollevare il microtelefono; premere il tasto dedicato "F" e comporre il numero del proprio apparecchio; ascoltare il tono sul microtelefono; si possono vericare i due casi seguenti: tono di libero: l'operazione andata a buon ne riagganciare il microtelefono. tono di occupato: la deviazione non pu essere fatta perch su quell'apparecchio sono gi stati dirottati 8 altri apparecchi riagganciare il microtelefono. Come ripristinare il proprio apparecchio Trasferirsi sul proprio apparecchio; sollevare il microtelefono; premere il tasto dedicato "F" e comporre il numero del proprio apparecchio; riagganciare il microtelefono. Funzione segretaria La funzione "segretaria" prevede che un utente possa dirottare le chiamate a lui dirette su di un altro apparecchio (ad esempio quello della segretaria). A questo punto tutte le chiamate a lui dirette niscono sull'apparecchio della segretaria TRANNE le chiamate che provengono dalla segretaria stessa. In tal modo la segretaria pu, volendo "annunciare" le chiamate; non pu mai comunque effettuare la "trasferta" della chiamata. L'apparecchio dirottato pu sempre e comunque effettuare chiamate uscenti (e quindi richiamare la persona "annunciata" dalla segretaria). Tutti gli apparecchi vengono prodotti e collaudati dalla URMET DOMUS. Durante la fase di collaudo, essi vengono tutti programmati con i seguenti valori: numero: 98; funzione di chiamata generale disabilitata: 0; funzione di sblocco disabilitata: 0. Gli apparecchi devono essere tutti programmati con due cifre e cio ad esempio da 01 a 09, da 10 a 19, da 20 a 25, oppure con qualsiasi altro numero compreso tra 01 e 97. Per modicare questi valori sufciente agire in qualunque momento sulla tastiera, seguendo la seguente procedura: premere contemporaneamente i tasti "R" ed "F" per due secondi: se, alla pressione dei tasti, si odono uno o due "bip", signica che i due tasti non sono stati premuti contemporaneamente ripetere; quando si accende il led e si ode un breve tono acustico, rilasciare i due tasti; digitare il numero da attribuire all'apparecchio; il led si spegne per un breve intervallo e si riaccende; in concomitanza si ode un breve tono acustico; impostare l'abilitazione (1) o la disabilitazione (0) alla funzione di chiamata generale; il led si spegne per un breve intervallo e si riaccende; in concomitanza si ode un breve tono acustico; impostare l'abilitazione (1) o la disabilitazione (0) alla funzione di sblocco; il led si spegne denitivamente: in concomitanza si ode un breve tono acustico. Se la procedura descritta non viene completata, dopo 30 secondi l'apparecchio torna in condizioni di funzionamento normale, senza memorizzare le impostazioni introdotte.

INSTALLAZIONE
POSA DEI CONDUTTORI
Tutti gli apparecchi del sistema devono essere connessi in parallelo tra di loro per mezzo di 9 conduttori (o 8 se non previsto l'impianto di chiamata generale). Questi conduttori hanno le seguenti funzioni: 1 per la tensione di alimentazione + 12 1 per la massa logica ML 1 per la linea dati D 4 per le 4 linee foniche L1, L2, L3, L4 1 per la linea fonica di chiamata generale (in impianti dove questa prestazione non richiesta, questo lo pu essere omesso) L5 1 per la massa fonica MF Inoltre, impianti con collegamento a Posto di Chiamata devono essere considerati 4+N conduttori aggiuntivi, che portano a 13+N il numero totale dei conduttori dellimpianto (dove N dipende dal numero di tasti di chiamata utilizzati - tipicamente 1 o 2). Tali 4 + N conduttori vengono utilizzati per gli scopi seguenti: 3 per la fonia (F1, F2 e massa); 1 per l'apriporta; N per la chiamata. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

CHIAMATE GENERALI (solo da apparecchi abilitati)


possibile effettuare una chiamata generale facendo uso di un altoparlante connesso ad un opportuno amplicatore. La chiamata generale pu avvenire contemporaneamente ad altre quattro conversazioni, senza interferire con esse. Gli apparecchi da cui possibile effettuare la chiamata generale devono essere esplicitamente deniti in fase di programmazione. Per effettuare una chiamata generale: sollevare il microtelefono; comporre il numero speciale "99"; attendere la generazione del "din-don"; effettuare l'annuncio; ricomporre il numero speciale "99"; riagganciare il microtelefono.

SISTEMA EASIVOICE

6 sez.2

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO Mod. 926


EASIVOICE
INSTALLAZIONE

IMPIANTI CON UN SOLO PULSANTE DI CHIAMATA SEZIONE DEI CONDUTTORI


La sezione dei conduttori da impiegare dipende dalla distanza tra i due apparecchi pi distanti dell'impianto. Osservare scrupolosamente la seguente tabella: Distanza max (metri) 50 Sezione (mm2) 0,50 R (Ohm/Km) 35 100 0,80 21,8 200 1 17,5 Un tipo di impianto base quello in cui alcuni apparecchi intercomunicanti (di tipo 926/2) sono connessi a Posto di Chiamata e rispondono comunque tutti ad un unico pulsante di chiamata. In questo caso, a fronte di una chiamata, tutti gli apparecchi 926/2 squilleranno contemporaneamente: il primo apparecchio che risponde esclude automaticamente tutti gli altri, garantendo cos il segreto di conversazione. Il massimo numero di apparecchi 926/2 connettibili in parallelo, dipende in questo caso dal numero totale di apparecchi (926/1 + 926/2) presenti nell'impianto. La seguente tabella riassume la situazione per impianti standard con un solo alimentatore. Numero totale apparecchi (926/1 + 926/2) 1 2 . . . 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 Numero di 926/2 connettibili a Posto di Chiamata su un pulsante di chiamata 1 2 . . . 15 16 15 14 14 13 12 12 11 10 10

Qualora si debbano realizzare impianti di maggior estensione, comunque possibile ricorrere ad una soluzione in cui pi rami si dipartono da un unico punto, come esemplicato in gura. In tal caso l'effetto di diafonia permane inalterato all'interno di ogni singolo ramo (e quindi su ogni ramo la distanza massima tra due apparecchi deve essere inferiore a 200 metri), ma apparecchi su rami diversi non si inuenzano reciprocamente. Questo tipo di soluzione pu essere usata anche in impianti normali (cio di piccola estensione) per ridurre ulteriormente l'effetto diafonia.

Si nota che quando il numero totale di apparecchi presenti nell'impianto inferiore a 16, tutti possono essere del tipo 926/2 ed essere connessi al Posto di Chiamata sull'unico pulsante di chiamata presente. All'aumentare del numero totale di apparecchi dell'impianto, il numero di 926/2 che possono avere collegamento a Posto di Chiamata diminuisce progressivamente no a 10.

IMPIANTI CON DUE O PI PULSANTI DI CHIAMATA IMPIANTI DI CHIAMATA GENERALE


Per dotare l'impianto di un sistema di chiamata generale necessario collegare fra i morsetti "A+ e A-" dell'alimentatore un opportuno amplicatore. L'amplicatore deve essere dotato di ingresso a 0,775 mV (o dBm), deve avere un'impedenza di ingresso superiore a 50 Ohm e la sua potenza di uscita deve essere scelta in funzione del numero e della potenza degli altoparlanti che si vogliono utilizzare. buona regola sistemare l'amplicatore il pi vicino possibile all'alimentatore e collegarlo con cavetto schermato. Questo tipo di impianto trova applicazione in piccoli edici (2/4/8 alloggi) dove la possibilit di intercomunicazione e la prestazione di "Follow-me" possono risultare interessanti. In questo caso la colonna montante risulta essere di [8 (o 9) + 4 + N] li, il che limita le applicazioni possibili a piccole utenze. Gli apparecchi impiegati devono essere del tipo 926/2: saranno raggruppati in pi gruppi (generalmente di 1, 2 o 3 unit ciascuno), ognuno associato ad un pulsante di chiamata. A fronte di una chiamata, tutti gli apparecchi dello stesso gruppo squillano contemporaneamente: il primo apparecchio che risponde esclude automaticamente tutti gli altri apparecchi dello stesso gruppo e tutti gli apparecchi degli altri gruppi, garantendo cos il segreto di conversazione. La tabella del paragrafo precedente rimane valida, anche se, ovviamente, in questo tipo di impianti il numero di apparecchi 926/2 che sono connessi ad ogni pulsante di chiamata in genere pari a 1 o al massimo 2 o 3.

CONNESSIONE A PORTIERE ELETTRICO


possibile realizzare impianti con un massimo di due Posti di Chiamata in commutazione automatica (tramite scatola a rel Sch. 788/1 o Sch. 788/51). Ciascun Posto di Chiamata deve essere costituito da un Posto Esterno e da un certo numero di pulsanti di chiamata. L'alimentazione dei Posti di Chiamata deve essere fornita a parte da alimentatore dedicato. CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.2 7

SISTEMA EASIVOICE

SISTEMA INTERCOMUNICANTE ELETTRONICO

Nel caso di non utilizzo dell'amplicatore per la chiamata GENERALE non va collegato il conduttore L5. La massima distanza tra l'alimentatore e l'intercomunicante pi lontano deve essere inferiore a 200 metri. La massima distanza tra due apparecchi intercomunicanti che garantisce una diafonia sufcientemente bassa di: 200 metri. L'effetto di diafonia aumenta progressivamente all'aumentare della distanza: si consiglia pertanto di mantenere i collegamenti corti, evitando percorsi inutili.

I collegamenti a Posto Esterno devono essere realizzati sul morsetto 1A. La serratura elettrica deve essere azionata a mezzo di rel ripetitore Sch. 788/21 o Sch. 788/52. L'apriporta sempre un "apriporta libero": la porta pu essere aperta da un apparecchio Sch. 926/2 in qualsiasi momento premendo, l'apposito pulsante di apriporta.

Mod. 926

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

EASIVOICE

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI UN MASSIMO DI 25 APPARECCHI POSSIBILIT DEL SERVIZIO DI CHIAMATA GENERALE MEDIANTE ALTOPARLANTI

CARATTERISTICHE
L'impianto consente di svolgere il servizio intercomunicante no ad un massimo di 25 apparecchi con possibilit di effettuare 4 conversazioni contemporanee ed indipendenti. possibile effettuare una chiamata generale per mezzo di un quinto canale fonico indipendente. Gli apparecchi devono essere tutti programmati con due cifre e cio ad esempio da 01 a 09, da 10 a 19, da 20 a 25, oppure con qualsiasi altro numero compreso tra 01 e 97. Collegare l'impianto di CHIAMATA GENERALE solo se necessario. buona regola sistemare l'amplicatore il pi vicino possibile all'alimentatore e collegarlo con cavetto schermato. L'alimentatore Sch. 926/3 dimensionato per un'impianto medio di 25 apparecchi. Con un maggior numero di apparecchi occorre connettere pi alimentatori in parallelo ognuno dei quali alimenter un proprio gruppo da 25. Si consiglia di sistemare l'alimentatore al centro dell'impianto per minimizzare l'effetto di diafonia.

APPARECCHIATURE
Per realizzare l'impianto descritto (Schema SC101-0313E) occorrono: N. 25 N. 1 N. 1 N. X Apparecchi intercomunicanti Alimentatore Amplicatore Eventuale e non di nostra fornitura. Altoparlanti Eventuali e non di nostra fornitura. Sch. 926/1 Sch. 926/3

CONDUTTORI
Come indicato nello Schema SC101-0313E. Sono necessari 9 conduttori comuni a tutti gli apparecchi in partenza dall'alimentatore. Nel caso di non utilizzo dell'amplicatore per la Chiamata Generale, non collegare il conduttore L5 tra i vari apparecchi; i conduttori comuni si riducono a 8.

25

9 NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) CY.001 CY.002 CY.003 CY.004 VX.008

24

2 9 9

02

01

SISTEMA EASIVOICE
8 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI UN MASSIMO DI EASIVOICE 25 APPARECCHI POSSIBILIT DEL SERVIZIO DI CHIAMATA GENERALE MEDIANTE ALTOPARLANTI

SC101-0313E

Linea~ (VX.008)

(CY.002)

(CY.004)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.2 9

SISTEMA EASIVOICE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

EASIVOICE

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI UN MASSIMO DI 97 APPARECCHI POSSIBILIT DEL SERVIZIO DI CHIAMATA GENERALE MEDIANTE ALTOPARLANTI

CARATTERISTICHE
L'impianto consente di svolgere il servizio intercomunicante no ad un massimo di 97 apparecchi con possibilit di effettuare 4 conversazioni contemporanee ed indipendenti. possibile effettuare una chiamata generale per mezzo di un quinto canale fonico indipendente. Gli apparecchi devono essere tutti programmati con due cifre e cio ad esempio da 01 a 09, da 10 a 19, da 20 a 25, oppure con qualsiasi altro numero compreso tra 01 e 97. Collegare l'impianto di CHIAMATA GENERALE solo se necessario. buona regola sistemare l'amplicatore il pi vicino possibile all'alimentatore e collegarlo con cavetto schermato. L'alimentatore Sch. 926/3 dimensionato per un'impianto medio di 25 apparecchi. Con un maggior numero di apparecchi occorre connettere pi alimentatori in parallelo ognuno dei quali alimenter un proprio gruppo da 25. Si consiglia di sistemare l'alimentatore al centro dell'impianto per minimizzare l'effetto di diafonia.

APPARECCHIATURE
Per realizzare l'impianto descritto (Schema SC101-0315E) occorrono: N. 97 N. 4 N. 1 N. X Apparecchi intercomunicanti Alimentatori Amplicatore Eventuale e non di nostra fornitura. Altoparlanti Eventuali e non di nostra fornitura. Sch. 926/1 Sch. 926/3

CONDUTTORI
Come indicato nella Schema SC101-0315E. Sono necessari 7 conduttori comuni a tutti gli apparecchi in partenza da un'alimentatore. Ogni alimentatore alimenta poi il proprio gruppo di 25 apparecchi con due conduttori comuni agli apparecchi di quel gruppo. Nel caso di non utilizzo dell'amplicatore per la Chiamata Generale, non collegare il conduttore L5 tra i vari apparecchi: i conduttori comuni si riducono a 6.

50

7 2 2 2

7 2

97

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1)

2 26 7

2 7 76

CY.001 CY.002 CY.003 CY.004 VX.008

25

7 2 2 2

7 2

75

2 01 7 7 22 22

2 51 7

SISTEMA EASIVOICE
10 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI UN MASSIMO DI EASIVOICE 97 APPARECCHI POSSIBILIT DEL SERVIZIO DI CHIAMATA GENERALE MEDIANTE ALTOPARLANTI

SC101-0315E

Linea~ (VX.008) (CY.002)

(VX.008) (CY.002)

(VX.008) (CY.002)

(VX.008) (CY.002)

(CY.004)

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.2 11

SISTEMA EASIVOICE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

EASIVOICE

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 PORTIERE ELETTRICO GLI APPARECCHI VENGONO CHIAMATI TUTTI I PARALLELO DAL PORTIERE ELETTRICO

CARATTERISTICHE
L'impianto consente di svolgere il servizio intercomunicante no ad un massimo di 16 apparecchi con possibilit di rispondere alle chiamate di un portiere elettrico. Sono possibili 4 conversazioni contemporanee tra i vari apparecchi pi una con il portiere elettrico. Il portiere elettrico ha un'unico tasto di chiamata premendo il quale tutti gli apparecchi 926/2 squillano contemporaneamente: il primo apparecchio che risponde esclude automaticamente tutti gli altri, garantendo cos il segreto di conversazione. Tutti gli apparecchi devono essere programmati con due cifre e cio ad esempio da 01 a 09, da 10 a 19, da 20 a 25, oppure con qualsiasi altro numero compreso tra 01 e 97. Per problemi di assorbimento non si possono chiamare pi di 16 apparecchi in parallelo. Si consiglia di sistemare l'alimentatore Sch.926/3, al centro dell'impianto per minimizzare l'effetto di diafonia.

APPARECCHIATURE
Per realizzare occorrono: N. 16 N. 1 N. 1 N. 1 limpianto descritto (Schema SC101-0316G) Sch. 926/2 Sch. 926/3 Sch.786/11 Sch. 788/52

Apparecchi intercomunicanti Alimentatore Alimentatore citofonico 28VA Rel ripetitore

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Mod. Sinthesi N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno Mod. K-Steel N. 1 Modulo con posto esterno Mod. 725 N. 1 Pulsantiera con 1 tasto N. 1 Posto esterno Mod. Domus Aura N. 1 Pulsantiera con 1 tasto N. 1 Posto esterno

Sch. 1145/21 Sch. 1145/500 Sch. 1155/21 Sch. 725/101 Sch. 5150/500 Sch. 1110/101 Sch. 5150/500

16

13

13 02

NOTA: Per la corretta installazione delle pulsantiere fare riferimento alle relative sezioni del Manuale tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia.

CONDUTTORI
01 13
Come indicato nello Schema SC101-0316G. Sono necessari 13 conduttori comuni a tutti gli apparecchi, dei quali 8 in partenza dall'alimentatore Sch. 926/3 e 5 conduttori dalla pulsantiera, alimentatore citofonico a rel. L'apertura della serratura elettrica dell'impianto avviene tramite il rel Sch. 788/52.

13 9

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA 2


(vedere sezione 1) CY.001 CY.002 CY.003 VX.008

SISTEMA EASIVOICE
12 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

APPARECCHI INTERCOMUNICANTI ELETTRONICI Mod.926-Sch.926/2 (CY.003)

L5 L5 L4 L3 L2 L1 ML +12 D MF CA 1 2 -/~ AP

L4

L3

L2

L1

ML

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario


L5 L4 L3 L2 L1 ML +12 D MF -A +A U1 G/T

+12

MF

CA

-/~

AP

ALIMENTATORE (CY.002)

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI CON POSSIBILIT DI RISPOSTA AD 1 PORTIERE ELETTRICO GLI APPARECCHI VENGONO CHIAMATI TUTTI I PARALLELO DAL PORTIERE ELETTRICO

ALIMENTATORE CITOFONICO

G/T ~0 ~12 ~12 ~0 L 1 1A 2 + azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA

illuminazione cartellini

EASIVOICE

SC101-0316G

sez.2 13

RELE' RIPETITORE

SISTEMA EASIVOICE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI EASIVOICE Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico. Gli apparecchi sono suddivisi in due gruppi da 8. Il portiere elettrico equipaggiato con 2 tasti: con uno chiama in parallelo gli 8 apparecchi del 1 Gruppo, con il secondo in parallelo quelli del II Gruppo

CARATTERISTICHE
L'impianto consente di svolgere il servizio intercomunicante no ad un massimo di 16 apparecchi con possibilit di rispondere alle chiamate di un portiere elettrico. Sono possibili 4 conversazioni contemporanee tra i vari apparecchi pi una con il portiere elettrico. Il portiere elettrico ha due tasti di chiamata, con uno si chiamano in parallelo gli 8 apparecchi del I Gruppo, con l'altro sempre in parallelo gli 8 apparecchi del II Gruppo. Il primo apparecchio che risponde esclude automaticamente tutti gli altri, garantendo cos il segreto di conversazione. Gli apparecchi devono essere tutti programmati con due cifre e cio ad esempio da 01 a 09, da 10 a 19, da 20 a 25, oppure con qualsiasi altro numero compreso tra 01 e 97. Per problemi di assorbimento non si possono chiamare pi di 16 apparecchi in parallelo. Si consiglia di sistemare l'alimentatore Sch. 926/3, al centro dell'impianto per minimizzare l'effetto di diafonia.

APPARECCHIATURE
Per realizzare occorrono: N. 16 N. 1 N. 1 N. 1 l'impianto descritto (Schema SC101-0361G) Sch. 926/2 Sch. 926/3 Sch.786/11 Sch. 788/52

Apparecchi intercomunicanti Alimentatore Alimentatore citofonico 28VA Rel ripetitore

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Mod. Sinthesi N. 1 Modulo predisposto per posto esterno N. 1 Posto esterno Mod. K-Steel N. 1 Modulo con posto esterno Mod. 725 N. 1 Pulsantiera con 2 tasti N. 1 Posto esterno Mod. Domus Aura N. 1 Pulsantiera con 2 tasti N. 1 Posto esterno

Sch. 1145/22 Sch. 1145/500 Sch. 1155/22A Sch. 725/102 Sch. 5150/500 Sch. 1110/102 Sch. 5150/500

08

13

13

16

13 02

13 10

NOTA: Per la corretta installazione delle pulsantiere fare riferimento alle relative sezioni del Manuale tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia.

CONDUTTORI
01 13 13 09
Come indicato nello Schema SC101-0361G. Sono necessari 12 conduttori comuni a tutti gli apparecchi, dei quali 8 in partenza dall'alimentatore Sch. 926/3 e 4 conduttori dalla pulsantiera, alimentatore citofonico a rel. Dalla pulsantiera partono inoltre due conduttori, per le chiamate, ognuno dei quali collegato in parallelo agli 8 apparecchi del gruppo corrispondente. L'apertura della serratura elettrica dell'impianto avviene tramite il rel Sch. 788/52.

14 10

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) CY.001 CY.002 CY.003 VX.008

SISTEMA EASIVOICE
14 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico. Gli apparecchi sono suddivisi in due EASIVOICE gruppi da 8. Il portiere elettrico equipaggiato con 2 tasti: con uno chiama in parallelo gli 8 apparecchi del 1 Gruppo, con il secondo in parallelo quelli del II Gruppo

SC101-0361G

+12

-/~

MF

L5

L4

L3

L2

L1

ML

CA

AP

G/T ~0 ~12 ~12 ~0

illuminazione cartellini

APPARECCHI INTERCOMUNICANTI ELETTRONICI Mod.926-Sch.926/2 (CY.003)

U2 U1 G/T

L 1 1A 2 + -

azionamento apriporta

SERRATURA ELETTRICA

L5 L4 L3 L2 L1 ML +12 D MF

ALIMENTATORE (CY.002)

-A +A

ALIMENTATORE CITOFONICO

RELE' RIPETITORE

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

sez.2 15

SISTEMA EASIVOICE

+12

-/~

MF

L5

L4

L3

L2

L1

ML

CA

AP

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

EASIVOICE

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico. Gli apparecchi sono chiamati singolarmente dal portiere elettrico. Possibilit del servizio di Ricerca Persone mediante Altoparlante

CARATTERISTICHE
L'impianto consente di svolgere il servizio intercomunicante no ad un massimo di 16 apparecchi con possibilit di rispondere alle chiamate di un portiere elettrico. Sono possibili 4 conversazioni contemporanee tra i vari apparecchi pi una con il portiere elettrico. Il portiere elettrico chiama singolarmente i vari apparecchi. Gli apparecchi devono essere tutti programmati con due cifre e cio ad esempio da 01 a 09, da 10 a 19m da 20 a 25, oppure con qualsiasi altro numero compreso tra 01 e 97. Collegare l'impianto di CHIAMATA GENERALE solo se necessario. buona regola sistemare l'amplicatore il pi vicino possibile all'alimentatore e collegarlo con cavetto schermato. Per problemi di assorbimento non si possono chiamare pi di 16 apparecchi in parallelo. Si consiglia di sistemare l'alimentatore Sch. 926/3, al centro dell'impianto per minimizzare l'effetto di diafonia.

APPARECCHIATURE
Per realizzare l'impianto descritto (Schema SC101-0382F) occorrono: N. 16 N. 1 N. 1 N. 1 N. 1 N. X Apparecchi intercomunicanti Alimentatore Alimentatore citofonico 28VA Rel ripetirore Amplicatore Eventuale e non di nostra fornitura. Altoparlanti Eventuali e non di nostra fornitura. Sch. 926/2 Sch. 926/3 Sch.786/11 Sch. 788/52

SCHEDE PORTIERE ELETTRICO Mod. Sinthesi N. 1 Modulo predisposto per posto esterno Sch. 1145/20-/21-/22 N. 1 Posto esterno Sch. 1145/500 N. X Modulo pulsanti Sch. 1145/11-/12-/13-/14 Mod. K-Steel N. 1 Modulo con posto esterno N. X Modulo pulsanti Sch. 1155/20-/21-/22A Sch. 1155/11-/12A-/13A-/14A Sch. 725/102 Sch. 5150/500 Sch. 1110/102 Sch. 5150/500

08

14 13+n-7

13+n-8

14

09

13+n-9

13+n-2 14

13+n-14 14 15

Mod. 725 N. 1 Pulsantiera con 2 tasti N. 1 Posto esterno Mod. Domus Aura N. 1 Pulsantiera con 2 tasti N. 1 Posto esterno

02

13+n-1 01 14

14 14 16

NOTA: Per la corretta installazione delle pulsantiere fare riferimento alle relative sezioni del Manuale tecnico Prodotti Citofonia Videocitofonia.

CONDUTTORI
2 13+n 9+n
Come indicato nello Schema SC101-0382F. Sono necessari 13 conduttori comuni a tutti gli apparecchi, dei quali 9 in partenza dall'alimentatore Sch. 926/3 e 4 conduttori dalla pulsantiera, alimentatore citofonico e rel. Dalla pulsantiera partono inoltre tutti i conduttori singoli di chiamate verso ciascun apparecchio. Nel caso di non utilizzo dell'amplicatore per la Chiamata Generale, non collegare il conduttore L5 tra i vari apparecchi. I conduttori comuni si riducono a 12. L'apertura della serratura elettrica dell'impianto avviene tramite il rel Sch. 788/52.

NOTE LEGATE ALLO SCHEMA


(vedere sezione 1) CY.001 CY.002 CY.003 CY.004 VX.008

SISTEMA EASIVOICE
16 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

APPARECCHI INTERCOMUNICANTI ELETTRONICI Mod.926-Sch.926/2 (CY.003)

L5 L5 L4 L3 L2 L1 ML +12 D MF CA 1 2 -/~ AP

L4

L3

L2

L1

ML

+12

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario


AMPLIFICATORE (CY.004) -A +A ALTOPARLANTI AI MODULI SUCCESSIVI (C4.007) (C4.008) U4 U3 U2 U1 G/T ~0 ~12 ~12 ~0 G/T U2 U1 G/T G/T ~0 ~12 ~12 ~0 L 1 1A 2 + azionamento apriporta SERRATURA ELETTRICA RELE' RIPETITORE

MF

CA

-/~

AP

ALIMENTATORE (CY.002)

COLLEGAMENTO INTERCOMUNICANTE DI MASSIMO 16 APPARECCHI Con possibilit di risposta ad 1 portiere elettrico. Gli apparecchi sono chiamati singolarmente dal portiere elettrico. Possibilit del servizio di Ricerca Persone mediante Altoparlante

L5 L4 L3 L2 L1 ML +12 D MF

EASIVOICE

SC101-0382F

sez.2 17

ALIMENTATORE CITOFONICO

SISTEMA EASIVOICE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE

SCHEMI DI INSTALLAZIONE SISTEMA EASIVOICE

EASIVOICE

18 sez.2

CITOFONIA - VIDEOCITOFONIA: Schemario

n Dow

FRE

load

Tutti i prodotti della Urmet Domus, da oggi, possibile guardarli, conoscerli, sceglierli ed inserirli nella compilazione di un preventivo di impianto grazie a pochi e semplici clic sui tasti di un computer o di un mouse, senza doverli ricercare, leggere e capire su cataloghi e manuali. Tutto questo con il nostro programma Domus Draw che divenuto ormai un indispensabile strumento di lavoro dedicato ai professionisti (installatori, grossisti, normatori, architetti, etc). Domus Draw un programma basato su pochi e semplici comandi che permettono di: Realizzare e memorizzare qualsiasi preventivo di impianto in modo automatico e/o manuale. Stampare i preventivi realizzati sia su supporto cartaceo che su le pdf. Realizzare con modalit utente diverse il preventivo di impianto. Conoscere i sistemi e le loro applicazioni consultando i libretti istruzioni e la documentazione tecnica dei vari prodotti oppure gli schemi di collegamento dellimpianto che si intende realizzare. Visualizzare un lmato dimostrativo con audio che render pi facile la comprensione e lutilizzo del programma . Collegarsi al Sito Internet di Urmet Domus per conoscere tutte le novit e gli aggiornamenti in tempo reale. Ricercare tra i kit disponibili soluzioni economiche e gi pronte, adattabili alle proprie esigenze di impianto. Registrare in un apposito database tutti i dati dei clienti, con possibilit di stamparli. Consultare un archivio completo di immagini fotograche e descrizioni dettagliate di tutti i prodotti Urmet Domus. Laccesso ad una qualsiasi di queste funzionalit molto semplice, in quanto sufciente premere il corrispondente tasto funzione presente nella videata iniziale del programma:

Puoi scaricare gratuitamente il software Domus Draw dal sito www.urmetdomus.com