- CORRIERECONOMIA

LUNEDì17 OTTOBRE 2011

e personaggi
(::'I(

Storie, tenlÌ
-

~.

.•.. 2~
J'-

~~~~~~~~~~====~~~~ Iv.o (aizzi a cura di Offshore icataiecomere

Ue, verso nuove leggi sui rischi dei cellularì
Emergono pericoli per la salute
n ·allarme molto preoccupante è stato lanciato la settimana scorsa dall'Europarlamento sui rischi di cancro provocati dalle onde elettromagnetiche dei telefoni cellulari, ormai diventati un oggetto a grandissima diffusione e utilizzazione- tra i eìt- -. ;- , tadini europei. Tre eurodeputati, la verde francese Mie cheleRivasì, la liberale belga Frederique Ries e il socialista greco Kriton Arsenis, hanno chiesto formalmente alla Commissione europea del portoghese José Manuel Barroso di affrontare con urgenza l'argomento e di: organizzare l'armonizzazione delle norme a tutela della salute nei 27 Paesi dell'Unione Europea. «li 'rischio di tumore al cervello è-stato dimostrato - ha sostenuto Rivasì -. D'ora in avanti non è più il principio di precauzione che deve essere applicato; ma il principio di prevenzione. E' ora di agire». La base dell'azione dei tre eurodeputati scaturisce '--,dagli studi del Centro internàzionalè di ricerca sul cancro di Lione in Francia, un'agenzia dell'Organiz'zazìone mondiale della. sanità, che ha classificato corne «possibilmente cancerogenì. i raggi dei campi elettromagneHci. Ravasi, Ries e Arsenis hanno sottoli~ neato che questa decisione è stata votata .all'unanimità. Il '" cancro al cervello non è l'uni- ~ ~ co pericolo ventilato. Rivasi, ~ ; Ries e Arsenis hanno parlato ~ anche di rischi di leucemia in- ~ . fantile e del morbo di Alzhei- ~ mer fino a disturbi del sonno « e problemi psicologici. Serie AJlal'mÌ conseguenze potrebbero anL'europarlamentare che estendersi alle ghiandole Frederique Ries "! salivari. In precedenza da Bruxelles erano partiti allarmi sui pericoli dei telefoni cellularì concentrati principalmente sui bambini e sugli adolescenti, che non hanno ancora la corteccia cerebrale completamente formata. Stavolta il segnale dell'Europarlamento di Bruxelles, lanciato con il workshop «Telefono mobile e tumori alla testa», riguarda soprattutto gli adulti. Com;, plessivamente l'obiettivo degli europarlamentarì è fare in modo che i cittadini vengano sempre più infor~ matì su tutta questa problematica e di imporre un efficace intervento legislativo europeo 'a tutela della salute. <<1 limiti di esposizione ai campi elettromagnetici non sono stati modificati in Europa dopo il. 1999, quando ancora gli apparecchi senza fili come i Gsm o _ i wi-fi non erano ancora oggetti della vita quotidiana», ha dichiarato la Ries. «La Commissione europea deve informare immediatamente il pubblico su come } Permettere di ridurre l'esposizione alle radiazioni dei . r telefoni cellulari e deve Incoraggiare gli studi scientifici indipendenti ·per rafforzare la ricerca sugli allarmi preliminari», ha aggiunto Arsenis. A metà novembre è prevista la- prossima riunione del comitato europeo su questo tipo di rischi, che promosse l'introduzione , delle norme nel 1999.
C RIPRODUZ(ONE RISERV~TA

U

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful