You are on page 1of 12

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO010 FESR Sicilia

Liceo Classico “Empedocle” - Agrigento
C.F. 80005110848 - Cod. Mecc. AGPC010001 -Via Empedocle 169 – 92100 AGRIGENTO Uffici:Tel. 0922/20335 Fax 0922/20237 Web: www.liceoempedocle.it - Email: agpc010001@istruzione.it

Programma Operativo Nazionalee
"Ambienti per l’apprendimento” finanziato con il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) Fondi Strutturali 2007 – 2013 Obiettivo Convergenza

Prot. n. 6592

Agrigento, 29 ottobre 2011

OGGETTO: Bando di gara per la fornitura di attrezzature, strumenti ed arredi per l’allestimento di N. 1 “Laboratorio Matematica e Fisica” CODICE: B-2.AFESR04_POR_Sicilia-2011-785 Lotto CIG [Z260218485]. Il Dirigente Scolastico VISTO il Bando AOODGAI 5685 del 20/04/2011_Bando Piani Integrati FSE e FESR; VISTO il Progetto approvato dal Collegio dei Docenti nella seduta del 09/05/2011 verbale n. 31; VISTA l’autorizzazione del MIUR – Dipartimento per l’Istruzione- Direzione generale per gli Affari Internazionali - Uff. IV- programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale prot. n. AOODGAI/10373 del 15/09/2011 relativa al progetto in oggetto; VISTA la delibera n.16 del CONSIGLIO D’ISTITUTO nella seduta del 29/09/2011 nella quale è stata assunta a bilancio la somma finanziata per il progetto in oggetto VISTO quanto indicato nelle “Disposizioni e Istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007/2013”; VISTO l’allegato II alla circolare prot. n. AOODGAI 5685 del 20/04/2011 contenente Istruzioni e disposizioni operative per il PON “Ambienti per l’apprendimento” e successive modifiche ed integrazioni; VISTO il Regolamento (CE) n. 1083/2006 recante disposizioni generali sui Fondi Strutturali; VISTO il Regolamento (CE) n. 1080/2006; VISTO il Regolamento (CE) n. 1828/2006 che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1083/2006 e del Regolamento (CE) n. 1080/2006;

1

VISTE le procedure di contrattazione stabilite nell’art. 34 del D.I. n. 44/2001; VISTO il D.Lgs. n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; VISTA la L. 106/2011; OTTENUTO il Codice individuale di Gara (CIG); CONSIDERATO che per la realizzazione degli interventi da porre in essere occorre ricorrere alla fornitura di beni e servizi tramite gara di appalto con procedura ordinaria aperta; EMANA BANDO DI GARA per la realizzazione del progetto cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale Area FESR e dal POR FESR Sicilia – Riferimento Bando AOODGAI 5685 del 20/04/2011 Obiettivo/Azione obiettivo B – Codice Progetto B-2.A-FESR04_POR_Sicilia-2011-785 – “Laboratorio Matematica e Fisica”. Il progetto prevede la fornitura di attrezzature, strumenti ed arredi per l’importo complessivo a base di gara di € 38.962,80 (IVA esclusa). Pertanto, è aperta la procedura di selezione per l'individuazione della Ditta aggiudicataria della fornitura. L’aggiudicazione della gara avverrà secondo le modalità ed alle condizioni del presente bando di gara utilizzando il criterio del prezzo più basso (art. 81 DLgs 163/06). 1) ENTE APPALTANTE Liceo Classico “Empedocle” – Agrigento - C.F. 80005110848 - Cod. Mecc. AGPC010001 -Via Empedocle 169 – 92100 AGRIGENTO - Uffici:Tel. 0922/20335 Fax 092220237 - Web: www.liceoempedocle.it - Email: AGPC010001@istruzione.it 2) LUOGO DI ESECUZIONE Liceo Classico “Empedocle” – Via Diodoro Siculo 1, 92100 Agrigento (sede distaccata) - imballo, trasporto e consegna del materiale (dopo autorizzazione del Dirigente Scolastico), posa in opera, montaggio, collaudo (alla presenza degli incaricati dell’Istituzione Scolastica) di tutte le apparecchiature. 3) IMPORTO a base di gara di 38.962,80 (IVA esclusa). 4) FINANZIAMENTO La presente Fornitura è cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale Area FESR e dal POR FESR Sicilia – Riferimento Bando AOODGAI 5685 del 20/04/2011 a titolarità del M.I.U.R. 5) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE: Ai sensi dell’articolo 39 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., possono partecipare alla gara le Ditte iscritte alla C.C.I.A.A., per attività corrispondente alla fornitura oggetto della gara che non si trovino in una delle cause di esclusione dalle partecipazione alle gare di cui all’Art. 38 del D. Lgs 163/2006 e s.m.i. e nei confronti dei quali non sussistano le cause ostative di cui all’art. 10 della legge n° 575/1965 e di tutti gli altri requisiti che dovranno essere dichiarati, secondo quanto previsto dal successivo articolo 8. 6) FORNITURA DEL MATERIALE E INSTALLAZIONE Fermo restando la facoltà dell’ Istituzione Scolastica di annullare l’ordine in caso di ritardo nella fornitura o riscontro di difformità o difetto delle merci, alla verifica dei requisiti e delle documentazioni richieste nel capitolato, si procederà alla stipula del contratto con la ditta aggiudicataria. Il tempo assegnato per la consegna, installazione e messa in opera delle apparecchiature ordinate è di 30 (trenta) giorni dalla stipula dell’ordinativo/contratto. La ditta aggiudicataria è l’unica responsabile della perfetta installazione delle attrezzature. In

2

particolare resta a carico della ditta aggiudicataria: • Il trasporto, lo scarico, l’installazione e il collaudo del materiale nei locali dell’Istituto; • L’allaccio ai servizi da nostri punti di consegna • Le presentazioni di personale specializzato per l’istallazione e il collaudo delle attrezzature; • I procedimenti e le cautele per la sicurezza del personale; • Il rilascio di dichiarazione di conformità degli impianti ai sensi della legge n. 46/90 così come modificata dal Decreto Ministero n.37/2008 e s.m.i.; • La verifica e la certificazione, richiesta dalla normativa vigente, delle attrezzature fornite; • La dichiarazione di installazione della fornitura a regola d’arte in materia di sicurezza sul posto di lavoro nel rispetto delle disposizioni di cui al D. Lgs. 81/2008 e le certificazioni EN 55022 con marcatura CE sulle apparecchiature o sui prodotti. 7) MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Le ditte interessate dovranno far pervenire domanda di partecipazione alla gara recante la ragione sociale della ditta e la seguente dicitura: “Gara per la fornitura di un Laboratorio Matematica e Fisica” codice progetto B-2.A-FESR04_POR_Sicilia-2011-785 – al seguente indirizzo: LICEO CLASSICO “EMPEDOCLE” - Via Empedocle 169 – 92100 Agrigento (non fa fede il timbro postale). Il plico contenente l’offerta economica e la documentazione, pena l’esclusione dalla gara, dovrà pervenire entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 15 novembre 2011 a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, presso LICEO CLASSICO “EMPEDOCLE” Via Empedocle 169 – Ufficio Protocollo - 92100 Agrigento. Resta espressamente stabilito che, ai fini del termine di presentazione dell’offerta, farà fede esclusivamente il timbro di ricezione a protocollo apposto sul predetto plico dalla segreteria di questo Istituto. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente che, pertanto, non potrà sollevare riserve o eccezione alcuna, ove per qualsiasi motivo il plico stesso non giungesse a destinazione e in tempo utile. Si precisa che il plico deve essere chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura. Esso deve contenere al suo interno due buste, a loro volta sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti la dicitura,“A Documentazione Amministrativa” e “B Offerta Tecnico Economica”. 8) REQUISITI DELL’OFFERTA I concorrenti sono tenuti a presentare una offerta tecnica ed una economica che saranno valutate secondo il criterio del prezzo più basso (art. 81 DLgs 163/06). L’offerta dovrà esplicitare i seguenti punti: a) Descrizione dettagliata della strumentazione e degli apparati con particolare riferimento alle specifiche tecniche, alla marca e al modello, avvalendosi anche di depliant illustrativi ed informativi; b) Conformità allo standard descritto nel Capitolato Tecnico allegato; Le Aziende interessate dovranno far pervenire domanda di partecipazione alla gara recante la ragione sociale della ditta e la seguente dicitura: “Gara per la fornitura di un Laboratorio Matematica e Fisica” CODICE: B-2.A-FESR04_POR_Sicilia-2011-785 al seguente indirizzo: LICEO CLASSICO “EMPEDOCLE” - Via Empedocle 169 – 92100 Agrigento (non fa fede il timbro postale). Il plico contenente l’offerta economica e la documentazione, pena l’esclusione dalla gara, dovrà pervenire entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 15 novembre 2011 a mezzo

3

raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, presso LICEO CLASSICO “EMPEDOCLE” - Via Empedocle 169 – 92100 Agrigento - ufficio protocollo. Resta espressamente stabilito che, ai fini del termine di presentazione dell’offerta, farà fede esclusivamente il timbro di ricezione a protocollo apposto sul predetto plico dalla segreteria di questo Istituto. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente che, pertanto, non potrà sollevare riserve o eccezione alcuna, ove per qualsiasi motivo il plico stesso non giungesse a destinazione e in tempo utile. Si precisa che il plico deve essere chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura. Esso deve contenere al suo interno due buste, a loro volta sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti la dicitura,“A Documentazione Amministrativa” e “B Offerta Tecnico Economica”. Nella busta “A Documentazione Amministrativa” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: Istanza di ammissione alla gara, contenente la dichiarazione redatta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000 n° 445, con la quale il legale rappresentante della Ditta, previa ammonizione di cui all’articolo 76 del citato decreto assumendosene la piena responsabilità, dichiara: a) che la Ditta è iscritta al registro delle imprese presso la C.C.I.AA competente, con l’indicazione dell’attività esercitata inerente l’oggetto del presente appalto, numero di iscrizione e della decorrenza, la sede, la forma giuridica e l’indicazione degli estremi anagrafici di tutti i titolari, le cariche o qualifiche; ovvero i dati relativi all’iscrizione negli appositi registri professionali o commerciali dei paesi in cui sono residenti, ai sensi dell’art.39 D. Lgs 163/2006 e s.m.i.; b) che la Ditta non si trova in alcuna delle situazioni di cui all’articolo 38, commi 1, lett.a),b),c),d),e),f),g),h),i),l), e 2 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., e specificatamente: lett. a) di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, né di avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; lett. b) che nei propri confronti non è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 e che non sussistono cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575; lett. c) che nei propri confronti non e' stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; né condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18, (vanno indicate anche le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione). lett. d) di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55; lett. e) di non avere commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro;

4

lett. f) di non avere commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara; e di non avere commesso un errore grave nell'esercizio della propria attività professionale; lett. g) di non aver commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti; lett. h) che nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara; lett. i) che non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, e alle norme di cui all’art. 48bis, commi 1 e 2bis, del DPR n. 602/73 secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti; lett. l) che nei propri confronti non e' stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell' 8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248;
lett. m) che il valore economico dell’offerta è adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro ex artt. 87 comma 2, lettera g), e 89 comma 3 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. e di aver tenuto conto dei costi relativi alla sicurezza ( D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.);

c) le posizioni ed i relativi codici ditta e matricola azienda INPS e INAIL; d) che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art.3 della legge 27 Dicembre 1956, n.1423 irrogate nei confronti di un proprio convivente; e) che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative ai reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto; f) che non intende avvalersi dell’istituto del subappalto; g) di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara e nel capitolato Tecnico; di avere tenuto conto, nella formulazione dell'offerta, degli obblighi connessi alle disposizioni vigenti in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori e dei terzi, nonché delle condizioni di lavoro e previdenza in vigore nel luogo dove deve essere eseguito l’appalto; h) la Capacità Tecnica (dichiarazione di eventuali precedenti forniture di pari oggetto alle istituzioni scolastiche); i) di essere informato che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa. Nella busta “B Offerta Tecnico Economica” deve essere contenuta, a pena di esclusione, l’offerta tecnica ed economica completa di documentazione tecnica. Essa dovrà contenere l’indicazione delle specifiche tecniche di tutti gli elementi costituenti la fornitura e i prezzi unitari dei singoli pezzi (comprensivo di trasporto, montaggio e ogni altro onere aggiuntivo), IVA , costo

5

complessivo della fornitura, condizioni e termini di garanzia non inferiori ai 24 mesi. L’offerta dovrà comprendere le seguenti dichiarazioni: a) Durata della garanzia (almeno 2 anni dal collaudo); b) Collaudo da effettuarsi presso l’Istituto da propri Tecnici; c) Assistenza Tecnica a carico della ditta aggiudicataria per l’intero periodo della garanzia; d) Specifica delle condizioni di assistenza e manutenzione oltre il periodo di garanzia; e) Conformità relative alla L. 46/90, DM 37/2008 e L. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni. 9) APERTURA DELLE BUSTE CONTENENTI LE OFFERTE La gara sarà esperita da apposita commissione nominata all’uopo dal Dirigente Scolastico, in data 15 novembre 2011 nei locali dell’Istituto. La seduta di gara è pubblica e dell’esito della procedura verrà fornita comunicazione a tutte le ditte partecipanti. E’ comunque consentita, su richiesta, la visione di tutti gli atti relativi all’aggiudicazione della gara stessa. L’aggiudicazione, ancorché definitiva, non equivale ad accettazione dell’offerta. Essa diventerà efficace solo dopo la verifica, con esito positivo, in ordine al possesso dei prescritti requisiti. 10) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L’aggiudicazione della gara avverrà in base al criterio del prezzo più basso (art. 81 DLgs 163/06) da un’apposita commissione tecnica nominata. La fornitura sarà aggiudicata alla Ditta che avrà presentato la migliore offerta ovvero il prezzo più vantaggioso per il totale dei beni/servizi offerti pienamente rispondenti a quanto richiesto nel capitolato. L’Istituzione Scolastica valuterà esclusivamente preventivi/offerte comprendenti tutte le voci richieste e non preventivi/offerte parziali. Le Ditte concorrenti dovranno presentare ognuno la migliore offerta per la fornitura delle apparecchiature descritte nel Capitolato tecnico e dovranno essere in regola con le certificazioni relative alle leggi 46/90 e 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni. Non è ammessa la facoltà di presentare l’offerta solo per una parte della fornitura. Non sono ammesse offerte in aumento sul prezzo complessivo a base di gara. L’Istituzione scolastica si riserva la facoltà di acquistare solo parte delle attrezzature ed eventualmente di non procedere a nessuna aggiudicazione qualora le offerte non siano ritenute idonee, senza che per questo possa sollevarsi eccezione o pretesa alcuna dei concorrenti stessi. L’Istituzione scolastica si riserva di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida ai sensi dell’art. 69 R.D. 23/1924 n. 827. 11) STIPULAZIONE DEL CONTRATTO L’ordinativo di fornitura/contratto sarà emesso dall’Istituzione scolastica a favore della ditta vincitrice del bando - che si impegna a rinviarne copia all’Amministrazione controfirmata per accettazione - non prima che siano decorsi 35 giorni dalla comunicazione ai controinteressati dell’aggiudicazione. In caso di inutile decorso del predetto termine l’aggiudicatario può sciogliersi da ogni vincolo con diritto al solo rimborso delle spese sostenute. In caso di aggiudicazione, il fornitore sarà obbligato alla fornitura ed installazione di tutte le apparecchiature nonché degli impianti connessi, il tutto in locali di questo Istituto, con esclusione di qualsiasi aggravio economico entro e non oltre trenta giorni dalla sottoscrizione del contratto/ordine. 12) TERMINI DI ADEMPIMENTO Le ditte partecipanti alla gara saranno vincolate all’offerta formulata per 120 giorni, naturali e consecutivi, dalla data di scadenza del presente bando.

6

La fornitura dovrà comunque essere completata entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione del contratto. Al termine della fornitura la ditta aggiudicataria dovrà consegnare all’Istituzione scolastica la dichiarazione di conformità di cui alla legge 46/90 come modificata dal D.M. 37/2008, la dichiarazione di installazione della fornitura a regola d’arte in materia di sicurezza sul posto di lavoro nel rispetto delle disposizioni di cui al D. Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni e le certificazioni EN 55022 con marcatura CE sulle apparecchiature o sui prodotti. 13) COLLAUDO Il collaudo sarà effettuato - secondo le disposizioni previste dal D.I. n.44/2001 - presso l’Istituto in intestazione, ad installazione e completamento ultimati della intera fornitura, alla presenza di tecnici specializzati dell’offerente, del responsabile del progetto e di tecnici nominati dall’Istituto. Esso sarà inteso a verificare, per tutta la fornitura oggetto del contratto, la conformità al tipo o ai modelli descritti in contratto o nei suoi allegati e le funzionalità richieste. L’accettazione dei prodotti non solleva il fornitore dalla responsabilità per vizi apparenti od occulti degli stessi non rilevati all’atto della consegna. Qualora le apparecchiature, ovvero parte di esse, non superino le prescritte prove funzionali, le operazioni di collaudo sono ripetute alle stesse condizioni e modalità, con eventuali oneri a carico della ditta fornitrice, entro altri 15 giorni dalla data del primo collaudo. Al termine delle operazioni verrà redatto apposito verbale che sarà controfirmato dalle parti. All’atto del collaudo e prima della consegna definitiva dei prodotti oggetto della fornitura e dell’accettazione da parte dell’Amministrazione, dovrà essere rilasciata, a cura della ditta aggiudicataria, un’autodichiarazione attestante l’originalità dei prodotti ed indicante che gli stessi sono nuovi di fabbrica e d’uso e dotati delle certificazioni richieste dalla legge. 14) MODALITA’ DI PAGAMENTO Il pagamento della fornitura sarà subordinato all’erogazione del corrispettivo da parte del MIUR, in base alle percentuali di accreditamento da esso stabilite, e avverrà solo a seguito della emissione e presentazione all’Istituto della fattura, a consegna avvenuta e con collaudo favorevole. Si precisa altresì che, secondo quanto previsto dalla normativa nell’art. 48bis del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 602 (“Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito”) e introdotto dall’articolo 2, comma 9, del D.L. 3 ottobre 2006, n. 262 (“ Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria”), convertito, con modificazioni, nella legge 24 novembre 2006 n. 286 e dal successivo regolamento attuativo, l’Istituto dovrà accertare, prima di effettuare il pagamento se il beneficiario del pagamento sia inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento. I pagamenti pertanto saranno preceduti dalle verifiche di cui al D.M. 40/2008 nonché dalle verifiche di regolarità contributiva desumibile dal D.U.R.C. 15) CLAUSOLA RISOLUTIVA In caso di inadempienze, difformità rispetto all’offerta e/o inosservanza delle clausole contenute nel presente bando, l’Istituzione scolastica avrà facoltà di recedere dal contratto, mediante preavviso scritto di dieci giorni da effettuarsi con lettera raccomandata A.R. La scuola si riserva inoltre di risolvere qualsiasi impegno assunto con la ditta aggiudicataria qualora il ritardo nella consegna dovesse superare i 30 gg. 16) TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

7

L’Istituzione scolastica si impegna a trattare i dati esclusivamente per fini istituzionali, secondo i principi di pertinenza e non eccedenza. Nell’istanza di partecipazione, gli offerenti dovranno sottoscrivere, pena l’esclusione dalla comparazione dell’offerta, l’autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e successive modificazioni. Responsabile del trattamento dei dati è stato individuato nella persona del D.S.G.A. Dott.ssa Nadia Marini. 17) NORME DI RINVIO Per quanto altro non espressamente previsto dal presente Bando si rinvia alle “Disposizioni e Istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2007/2013” e al D. Lgs. M 163/2006. 18) PUBBLICITA’ Fanno parte integrante del presente Bando di gara i seguenti allegati: 1. Capitolato Tecnico. 2. Allegato A - Domanda di partecipazione; Al presente bando, con i relativi allegati, sarà data diffusione mediante: 1. Affissione all’albo dell’Istituzione Scolastica; 2. Pubblicazione sul sito web della scuola: www.liceoempedocle.it 3. Comunicato stampa 4. Albo pretorio Comune di Agrigento DISPOSIZIONI FINALI
a)

b)

c) d)
e)

f) g)
h)

L’Istituto si riserva la facoltà insindacabile di non far luogo alla gara; al Dirigente Scolastico è riservata la facoltà di sospendere o di posticipare la data relativa senza che i concorrenti possano accampare alcuna pretesa al riguardo. Il recapito del plico integro, rimane ad esclusivo rischio del mittente e qualora lo stesso per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, non dovesse giungere a destinazione in tempo utile, l’Istituto non assume alcuna responsabilità. Tutta la documentazione, compresa l’offerta deve essere redatta in lingua Italiana. La validità temporale delle certificazioni e dei documenti va conteggiata dalla data fissata per la gara. Non è consentito fare riferimento ad altra eventuale documentazione della ditta esistente presso l’Istituto a qualsiasi titolo. L’offerta presentata non può essere ritirata né modificata o sostituita con altra. Non sono ammesse le offerte condizionate o quelle espresse in modo indeterminato o con riferimento ad altra offerta propria o di altri. Determina l’esclusione dalla gara il fatto che l’offerta non sia contenuta nell’apposita busta interna debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura e il caso in cui il plico contenente la documentazione non sia debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura. L’esito della selezione sarà comunicato direttamente alla Ditta individuata, che, ai fini della stipula del relativo contratto è tenuto a produrre la documentazione a riprova delle dichiarazioni rese in sede di gara e il D.U.R.C., da produrre entro e non oltre dieci giorni dalla ricezione della comunicazione.

La mancata presentazione di tale documentazione nel termine previsto comporterà l’avvio del procedimento di revoca dell’aggiudicazione. Ai sensi dell'art. 7 punto 11 della legge 55/90, la ditta

8

aggiudicataria è tenuta a comunicare tempestivamente all'Amministrazione appaltante ogni modificazione intervenuta negli assetti proprietari e nella struttura di impresa, negli organismi tecnici ed amministrativi. Si procederà, dopo l’acquisizione dei predetti documenti, alla sottoscrizione della scrittura privata con la clausola risolutiva espressa che, qualora dovesse pervenire successivamente un riscontro da cui la Ditta non risulti in regola, il contratto s’intenderà immediatamente risoluto. L'Amministrazione verificherà d'ufficio se il beneficiario del pagamento sia inadempiente. Qualora per qualsiasi causa non potrà darsi luogo alla stipula del contratto con l’aggiudicatario, l’Amm.ne si riserva la facoltà di procedere alla sua stipula con la Ditta seconda nella graduatoria che in tal senso rimane vincolata nei 2 mesi successivi alla data di effettuazione della gara. La partecipazione alla gara comporta la piena e incondizionata accettazione di tutte le disposizioni contenute nel presente bando di gara. Responsabile del procedimento D.S. Anna Maria Sermenghi.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dott.ssa Anna Maria Sermenghi

9

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Al Dirigente Scolastico
del Liceo Classico “Empedocle” Via Empedocle 169

92100 - Agrigento

Oggetto: Bando di gara per la fornitura di attrezzature, strumenti ed arredi per
l’allestimento di N. 1 “Laboratorio di Matematica e Fisica” codice progetto B-2.AFESR04_POR_Sicilia-2011-785 Lotto CIG [Z260218485].

Il sottoscritto _______________________________________________________________________ nato il ___________________ a ________________________________________________________ in qualità di ________________________________________________________________________ della Ditta _________________________________________________________________________ con sede in _________________________________________________________________________ con codice fiscale n° _________________________________________________________________ con partita IVA n° ___________________________________________________________________ codice attività ___________ volume d’affari € _______________ capitale sociale € _______________ recapiti: telefono _____________ fax ________________ cell. _______________ e mail ___________

CHIEDE di partecipare alla gara in oggetto ed a tal fine ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000 n.445, consapevole delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del medesimo DPR 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, DICHIARA in conformità a quanto richiesto dal Bando consapevole che, qualora fosse accertata la non veridicità del contenuto della presente dichiarazione, la ditta verrà esclusa dalla procedura di gara, o, se risultata aggiudicataria, decadrà dalla aggiudicazione medesima: a) che la ditta è iscritta nel registro delle imprese della Camera di Commercio di _____________________ ; per la seguente attività ________________________________________________________________; 1. Numero d’iscrizione _____________________________________________; 2. Data di iscrizione _______________________________________________; 3. Sede __________________________________________________________; 4. Forma giuridica ________________________________________________ 5. Titolari, soci, amministratori muniti di poteri di rappresentanza, (indicare i nominativi, le qualifiche, le date di nascita)

10

___________________________________________________________________________________ ___________________________________________________________________________________ b) che la Ditta non si trova in alcuna delle situazioni di cui all’articolo 38, commi 1, lett.a),b),c),d),e),f),g),h),i),l) e 2 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., e specificatamente:

lett. a) di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, né di avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; lett. b) che nei propri confronti non e' pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 e che non sussistono cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575; lett. c) che nei propri confronti non e' stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; né condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18, (vanno indicate anche le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione). lett. d) di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55; lett. e) di non avere commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro; lett. f) di non avere commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara; e di non avere commesso un errore grave nell'esercizio della propria attività professionale; lett. g) di non aver commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti; lett. h) che nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara; lett. i) che non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, e alle norme di cui all’art. 48bis, commi 1 e 2bis, del DPR n. 602/73 secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti; lett. l) che nei propri cui confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell'8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248. lett. m) che il valore economico dell’offerta è adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro ex artt. 87 comma 2, lettera g), e 89 comma 3 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. e di aver tenuto conto dei costi relativi alla sicurezza ( D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.) c) che le posizioni ed i relativi codici ditta e matricola azienda INPS e INAIL sono i seguenti:
INAIL Codice ditta __________________ Posizioni ____________________________________

11

INPS Matricola azienda ______________

Posizioni ____________________________________

d) che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art.3 della legge 27 Dicembre 1956, n.1423 irrogate nei confronti di un proprio convivente; e) che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative ai reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto; f) che non intende avvalersi dell’istituto del subappalto; g) di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara e nel capitolato tecnico; di avere giudicato l’importo a base di gara remunerativo e tale da consentire l’offerta economica presentata; di avere tenuto conto, nella formulazione dell'offerta, degli obblighi connessi alle disposizioni vigenti in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori e dei terzi, nonché delle condizioni di lavoro e previdenza in vigore nel luogo dove deve essere eseguito l’appalto; h) capacità tecnica elenco delle precedenti forniture di pari oggetto con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari 1.____________________________________________________________________________________ 2.________________________________________________________________________________ 3.________________________________________________________________________________ i) di essere informato che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

ALLEGA I SEGUENTI DOCUMENTI:
1) Copia fotostatica del documento d’identità, del/dei sottoscrittore/i, in corso di validità. 2) Eventuali altri allegati: ________________________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________________________ _________________________________________________________ ________________lì______________ Firma del Dichiarante ________________________

Avvertenze :
La dichiarazione di cui sopra, se non autenticata, deve essere accompagnata da fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore, ai sensi dell’articolo 38 del D.P.R. 445/2000.

12