You are on page 1of 6

PROTOCOLLO DI INTESA TRA I COMUNI DI GARDONE RIVIERA, GARGNANO, LIMONE SUL GARDA, MAGASA, SAL, TIGNALE, TOSCOLANO MADERNO,

TREMOSINE, VALVESTINO E LA COMUNIT MONTANA PARCO ALTO GARDA BRESCIANO PER LA REALIZZAZIONE DI PIANI DAZIONE PER LENERGIA SOSTENIBILE
PREMESSO CHE: i Comuni di Gardone Riviera, Gargnano, Limone sul Garda, Magasa, Sal, Tignale, Toscolano Maderno, Tremosine, Valvestino e la Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano, si sono gi resi attori di iniziative, anche congiunte, in tema energetico e ambientale; la Fondazione Ca.Ri.P.Lo. ha pubblicato un bando per promuovere la sostenibilit energetica nei Comuni della Lombardia, singoli o associati, con popolazione residente uguale o inferiore a 30.000 abitanti per ciascun Comune, con lobiettivo di sostenere ladesione dei Comuni di piccole e medie dimensioni alliniziativa definita Patto dei Sindaci e la realizzazione delle azioni ad esso collegate, nellintento di diffondere concretamente un approccio al consumo razionale dellenergia e un maggiore ricorso alle energie rinnovabili; il bando intende sostenere un processo di definizione di obiettivi e di realizzazione di azioni per la riduzione di emissioni climalteranti da parte dei Comuni, attraverso: 1. ladesione formale dei Comuni piccoli e medi al Patto dei Sindaci; 2. la predisposizione di un inventario delle emissioni di CO2 (baseline); 3. la redazione e ladozione del Piano dAzione per lEnergia Sostenibile (PAES); 4. la predisposizione di un sistema di monitoraggio degli obiettivi e delle azioni previste dal PAES; 5. linserimento delle informazioni prodotte in unapposita banca dati predisposta dalla Fondazione Ca.Ri.P.Lo.; 6. il rafforzamento delle competenze energetiche allinterno dellAmministrazione Comunale; 7. la sensibilizzazione della cittadinanza sul processo in corso;

Ai sensi delle linee guida del bando, possono presentare congiuntamente una proposta progettuale e candidarsi a divenire destinatari di una quota del contributo complessivamente richiesto pi soggetti associati che abbiano formalizzato lassociazione mediante Protocollo di Intesa;

Il costo complessivo del progetto, oggetto di richiesta di finanziamento alla Fondazione Cariplo attraverso il bando, ammonta a 89.962,00

TUTTO CIO PREMESSO Gli Enti sottoscrittori convengono e stipulano il seguente protocollo dintesa: TITOLO I Finalit e oggetto Art. 1 Finalit del protocollo dintesa Finalit del presente protocollo lattivazione di uniniziativa di sviluppo sostenibile a livello locale con lobiettivo specifico di realizzare azioni per la riduzione di emissioni climalteranti secondo le modalit poste dal Bando della Fondazione Ca.Ri.P.Lo. In particolare, il protocollo stipulato allo scopo di:

favorire lesercizio di quelle attivit che, per loro natura tecnica o per loro caratteristiche organizzative, non possono essere svolte con la necessaria efficacia ed efficienza dal singolo Comune;

effettuare attivit comuni di formazione e informazione verso i diversi portatori di interessi e verso la cittadinanza in generale;

scambiare esperienze e buone pratiche; condividere ed implementare strategie comuni in campo energetico-ambientale.

Art. 2 Comuni sottoscrittori Sottoscrivono il presente documento i Comuni di Gardone Riviera, Gargnano, Limone sul Garda, , Sal, Tignale, Toscolano Maderno, Tremosine, Valvestino e la Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano, che concordano sulle finalit, sulloggetto e sulla disciplina posta a regolamento del presente testo. Tra i nominati Enti sottoscrittori, la Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano assume il ruolo di Capofila.

Le prerogative e le attribuzioni assegnate al Comune Capofila e agli Enti sottoscrittori sono illustrate nei successivi articoli. Art. 3 Oggetto del protocollo dintesa Gli Enti sottoscrittori si impegnano a: collaborare attivamente affinch vengano garantiti, per almeno due anni dal termine del progetto, i monitoraggi e gli aggiornamenti dei dati nella banca dati della Fondazione Cariplo; provvedere affinch il proprio personale tecnico di riferimento per la materia in oggetto partecipi al processo di formazione per il rafforzamento delle competenze; sottoporre alla ratifica degli organi competenti ladozione dei provvedimenti occorrenti per lattuazione delle azioni che saranno previste nel progetto se questo sar finanziato con i fondi di cui al Bando; realizzare i piani dazione comunali per la sostenibilit energetica, affidando lincarico di realizzazione delle attivit tecniche, di formazione e diffusione dei risultati a un soggetto terzo dotato di idonee qualifiche tecnico scientifiche, esperienze e capacit organizzative ed operative. Laffidamento di tali attivit al soggetto attuatore esterno avverr con successivo separato provvedimento nel caso di ammissione a finanziamento da parte della Fondazione Cariplo; richiedere un finanziamento alla Fondazione Cariplo di 59.550,00 pari al 66,19% del costo complessivo del progetto. Art. 4 Prerogative e attribuzione dellEnte Capofila. La Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano, in qualit di Ente Capofila, assume lo status di ente delegato allespletamento delle formalit necessarie per la partecipazione al bando della Fondazione Ca.Ri.P.Lo. oggetto del presente protocollo dintesa. La Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano coordina i lavori di predisposizione del bando avvalendosi del supporto della Societ Ambiente Italia s.r.l., a fronte della candidatura spontanea da parte della stessa Societ e avr funzioni di raccordo tra i Comuni e il soggetto incaricato per la realizzazione delle attivit tecniche. LEnte Capofila autorizzato ad espletare le procedure per lindividuazione del soggetto attuatore esterno di cui allarticolo precedente, con cui stipulare per conto degli Enti sottoscrittori del presente protocollo il contratto finalizzato alla realizzazione delle funzioni attribuite e al raggiungimento degli obiettivi del progetto.

LEnte Capofila tenuto alla comunicazione dei risultati tecnici conseguiti e alla rendicontazione dei risultati economicifinanziari. Art. 5 Prerogative e attribuzione dei Comuni sottoscrittori. I Comuni sottoscrittori concorrono alla realizzazione del progetto mettendo a disposizione le informazioni occorrenti e le competenze tecnico-organizzative e partecipano attivamente ai processi di pianificazione, programmazione e gestione del processo oggetto del protocollo dintesa. I Comuni sottoscrittori si impegnano a fornire la collaborazione necessaria al raggiungimento delle finalit operative sviluppando ogni azione rivolta al raggiungimento degli obiettivi prefissati dal presente protocollo dintesa.

TITOLO II Durata dellaccordo Art. 6 Durata del protocollo dintesa La durata del protocollo dintesa decorre a partire dalla data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando della Fondazione Ca.Ri.P.Lo. sino alla conclusione del progetto. Art. 7 Modalit di approvazione Il presente protocollo dintesa soggetto allapprovazione da parte dellorgano competente di ciascun Ente aderente, secondo i rispettivi ordinamenti o regolamenti comunali. Ai fini della partecipazione al bando della Fondazione Ca.Ri.P.Lo. in ogni caso considerata valida la sottoscrizione del presente protocollo da parte dei Sindaci o degli eventuali delegati, fatta salva la successiva ratifica da parte dellorgano competente. Art. 8 Modifica del protocollo dintesa Il presente protocollo pu essere oggetto di modifica in corso di validit. Trattandosi di atto multilaterale, le modifiche devono essere accolte unanimemente da tutte le parti in causa. In assenza di accordo unanime, lintesa rimane in vigore sino al suo termine naturale.

TITOLO III Sistema di finanziamento Art. 9 Impegni finanziari Gli Enti si impegnano e cofinanziare la quota del 33,81% del costo complessivo del progetto pari a 30.412,50 in base alle seguenti percentuali: COMUNE Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano Gardone Riviera Gargnano Limone sul Garda Magasa Sal Tignale Toscolano-Maderno Tremosine Valvestino TOTALE Art. 10 Sistema di finanziamento. I finanziamenti erogati dalla Fondazione Ca.Ri.P.Lo. saranno introitati dallEnte Capofila e da questi amministrati per le finalit convenute, con lobbligo di rendicontazione. Ciascun Ente si impegna ad effettuare le attivit di propria competenza secondo i tempi ed i modi richiesti dallEnte Capofila. Il costo del personale impiegato per tali attivit entrer a far parte della quota di autofinanziamento in capo ai beneficiari. Qualora la Fondazione Ca.Ri.P.Lo. non dovesse finanziare il progetto presentato dagli Enti firmatari del presente protocollo dintesa, la decisione circa lopportunit e la possibilit di procedere in autofinanziamento completo dovr essere presa allunanimit con separato provvedimento da parte dei singoli Enti sottoscrittori. %
19,0% 9,7% 10,2% 8,5% 3,3% 14,0% 8,6% 13,5% 3,3% 9,9%

5.775,00 2.950,00 3.100,00 2.587,50 1.000,00 4.262,50 2.625,00 4.112,50 3.000,00 1.000,00

100,0

30.412,50

Gargnano, l 12-05-2011

Per la Comunit Montana Parco Alto Garda Bresciano Per il Comune di Gardone Riviera Per il Comune di Gargnano Per il Comune di Limone sul Garda Per il Comune di Magasa Per il Comune di Sal Per il Comune di Tignale Per il Comune di Toscolano Maderno Per il Comune di Tremosine Per il Comune di Valvestino ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________ ____________________________________________