You are on page 1of 34

INDICE

DATI DI PROGETTO......................................................................................................................................................2
METODO MATRICIALE...............................................................................................................................................3
MATRICI DI TRASFORMAZIONE..............................................................................................................................7
MATRICI DI RIGIDEZZA E MOMENTI DI INCASTRO PERFETTO..................................................................8
SPOSTAMENTI E SOLLECITAZIONI......................................................................................................................17
EQUILIBRIO..................................................................................................................................................................19
STUDIO DEFORMATA.................................................................................................................................................28
DIAGRAMMA SFORZI NORMALI............................................................................................................................29
DIAGRAMMA TAGLI...................................................................................................................................................30
DIAGRAMMA MOMENTI...........................................................................................................................................31
DEFORMATA QUALITATIVA...................................................................................................................................32
CONSIDERAZIONI.......................................................................................................................................................33

DATI DI PROGETTO

2 ,5

+T

-T
1 ,5

+T

3,5

1 ,5

F
q
A

G
0 ,5 1 .0 0

DATI
Asta
AB
BD
BC
CD
DE
CF
CG
Fondazione

Sezione bxh (mm)


300x450
300x300
300x450
300x450
300x350
300x350
300x350
rigida

Carico
q = 20 KN/m
T = 20 C
/
/
T = 25 C
M = 45 KNm
/
F1 = 40 kN

Caratteristiche materiale
Modulo elastico E = 40000 MPa
Coeff. Di dilatazione termica = 1,3x10-6 C-1
Caratteristiche vincoli elastici
= 4x10-6 (kNm)-1
Dati Fondazione
Cost. di sottofondo K = 0.05 N/mm3
Larghezza = 1m

METODO MATRICIALE
Per la risoluzione del telaio stato utilizzato il metodo matriciale. Il procedimento piuttosto
articolato, prevede come primo passo lassunzione dei sistemi di riferimento, globale (X, Y)
e locali (x, y), quindi la determinazione dei nodi iniziali (i) e finali (k) per ogni asta. La
convenzione sui segni la seguente:
- Sforzo normale positivo se concorde con lasse x;
- Taglio positivo se concorde con lasse y;
- Momento positivo se in senso orario.

D 7

y
y

y
2

4
x

y
x

3 C

y
x

ASTA

NODO i

NODO k

1
2
3
4
5
6
7
8

B
B
B
D
C
C
D
H

A
D
C
C
F
G
H
E
3

Si passa, poi, alla determinazione delle rigidezze assiali, flessionali e a taglio nonch dei
momenti di trasporto.
La rigidezza assiale, definita come quella forza necessaria per ottenere uno
spostamento unitario di un estremo dellasta rispetto allaltro:
a ,ik =

EA
l

La rigidezza flessionale rappresenta il momento che necessario applicare in i per


ottenere in i la rotazione unitaria.
+k
ik =
i+ i k 2
La rigidezza a taglio rappresenta la forza verticale da applicare allestremo i per produrre
un cedimento unitario in i, quindi la rigidezza al taglio sar espressa da:

Vik =

ik + ki + 2 'ik
l2

dove il termine ik esprime il momento di trasporto che rappresenta il momento che nasce
allestremo k per effetto del momento unitario applicato in i.
Determinate le rigidezze, si pu scrivere la matrice di rigidezza (nel sistema di riferimento
locale)

Si procede quindi determinando i momenti dincastro perfetto per ogni asta, cio i momenti
che si destano, per effetto dei carichi esterni, allestremit di una trave, quando tali
estremit sono impedite di ruotare e di subire cedimenti.
Successivamente si costruisce la matrice di trasformazione , operatore necessario per il
passaggio dal sistema di riferimento locale a quello globale.

=
0

dove con viene indicata la matrice dei coseni direttori dellasta:

Tramite la matrice di trasformazione, si determina la matrice di rigidezza e il vettore dei


termini noti riferiti al sistema globale per ogni asta:
T

K = k

f = f
T

Lequazione di equilibrio per il singolo nodo si pu scrivere nella forma matriciale:


K = F + f

dove il vettore F indica eventuali carichi nodali, f0 contiene le sollecitazioni dincastro


perfetto e la matrice K formata dai blocchi di ordine 3x3 del tipo K pp per ogni asta j che
concorre al nodo che vanno sommati tra di loro, e di blocchi del tipo Kpq che vanno a
costituire i coefficienti dei vettori spostamento relativi agli altri estremi delle aste.
2

kB B+kB B 3 2
kB C kB D 0 0
3
+ kB B
3 4
3 kC C+ kC C 4
6
kC B 5 6 kC D 0 kC G
kC C+kC C
2 4
4 kD D+kD D 7
2
K kD B kD C 7 kD H 0
kD D
7

kG C 0

kH D kH H+kH H 0
7

0 kG G+kf
6

Quindi, si scrive il vettore dei carichi agenti sulle singole aste, detto vettore dei termini noti,
e si ricavano gli spostamenti dei nodi tramite la formula inversa:
= K 1 ( F + f 0 )

Si trasforma nuovamente il vettore spostamento nel sistema di riferimento locale, al fine di


trovare le sollecitazioni agenti sul telaio.
=

Ottenuti gli spostamenti nel sistema locale si ottengono le sollecitazioni tramite:


S = K + f

Le sollecitazioni nel sistema globale, si ricavano dallequazione:


T

S = S

Trovate le sollecitazioni, si possono determinare i diagrammi di sforzo normale, taglio e


momento flettente e la deformata.
Di seguito viene riportato il procedimento e i calcoli ottenuti per ogni asta.

MATRICI DI TRASFORMAZIONE
Poich il telaio costituito da aste orizzontali, verticali e da una sola asta diversamente
inclinata (asta BD =56,31), le matrici di trasformazione sono solamente 3.
Aste orizzontali
1
0
0
0
0
0

0
1
0
0
0
0

0
0
1
0
0
0

0
0
0
1
0
0

0
0
0
0
1
0

0
0
0
0
0
1

0
0
0
1
0
0

0
0
0
0
0
1

Aste verticali
0
-1
0
0
0
0

1
0
0
0
0
0

0
0
1
0
0
0

0
0
0
0
-1
0

Asta B-D
0,554785021 -0,83218
0,832177531 0,554785
0
0
0
0
0
0
0
0

0
0
1
0
0
0

0
0
0
0
0
0
0,554785021 -0,83218
0,832177531 0,554785
0
0

0
0
0
0
0
1

MATRICI DI RIGIDEZZA E MOMENTI DI INCASTRO PERFETTO

ASTA 1

Calcolo delle rigidezze:


l
4( +
)
3EI
3EI
ik =

l
l
4 +
EI
ki =

1
' ik = ik t ik = ik
2

a =

l
+
4 EI

1
3EI
1+
l

EA
l

MATRICE DI RIGIDEZZA nel sistema locale


1542857
0
0
-1542857
0
0

0
6824,5124
22839482
0
-6 82 4 ,5 124
1046311,4

0 -1542857
0
22839482,21
0 -68 24 ,51 24
78717491149
0 -22839482
0 1542857
0
-22839482,21
0 6824,5124
1220696584
0 -10 46 31 14,

0
1046311,358
1220696584
0
-104 63 11 ,3 58
2441393168

MATRICE DI RIGIDEZZA nel sistema globale


6824,512448
0 -22839482,21 -6824,512448
0 -1046311,358
0 1542857,143
0
0 -1542857,143
0
-22839482,21
0 78717491149 22839482,21
0 1220696584
-6824,512448
0 22839482,21 6824,512448
0 1046311,358
0 -1542857,143
0
0 1542857,143
0
-1046311,358
0 1220696584 1046311,358
0 2441393168

Calcolo del vettore dincastro perfetto:


8

ik =

1
2+

Tik = ( q

l
2 EI

1 2
ql
ki = 20
4 EI
1+
l
l + ki
Tki = q ik
3
l

1 2
1 2
ql +
ql
20
30

l ik + ki
+
)
6
l

N ik = N ki = 0

ASTA 2

+ T

Calcolo delle rigidezze:


ik = ki = 'ik = 0

a =

EA
l

MATRICE DI RIGIDEZZA nel sistema locale


998613
0
0
-998613
0
0

0
0
0
0
0
0

0
0
0
0
0
0

-998613
0
0
998613
0
0

0
0
0
0
0
0

0
0
0
0
0
0

MATRICE DI RIGIDEZZA nel sistema globale


307359,5311 -461039,2966
-461039,2966 691558,9449
0
0
-307359,5311 461039,2966
461039,2966 -691558,9449
0
0

0 -307359,5311 461039,2966
0 461039,2966 -691558,9449
0
0
0
0 307359,5311 -461039,2966
0 -461039,2966 691558,9449
0
0
0

0
0
0
0
0
0

Calcolo del vettore dincastro perfetto:


lasta soggetta a carico termico assiale, quindi nasce solo uno sforzo normale
N BD = N DB = EA t

ASTE 3-4-6

Poich le aste 3-4-6 sono aste canoniche, incastro-incastro, scariche, il calcolo delle
rigidezze risulta uguale.
Calcolo delle rigidezze:
ik = ki =

a =

4 EI
l

' ik =

2 EI
l

EA
l

MATRICI DI RIGIDEZZA nel sistema locale


Asta 3
2700000
0
0
-2700000
0
0

0
136687,5
136687500
0
-136687,5
136687500

0 -2700000
0
0
136687500
0 -136687,5 1 3 6 6 8 7 5 0 0
1,8225E+11
0 -136687500 91125000000
0 2700000
0
0
-136687500
0 1 3 6 6 8 7 , 5 -136687500
91125000000
0 -136687500 1,8225E+11

Asta 4
1800000
0
0
-1 80 00 0 0
0
0

0
4 0 5 0 0
60750000
0
-40500
60750000

0
-1 80 00 0 0
60750000 0
1,215E+11 0
0
1800000
-60750000 0
6075000000 0

0
-40500
-60750000
0
4 0 5 0 0
-60750000

0
60750000
6075000000
0
-60750000
1,215E+11

Asta 6
1200000
0
0
-1200000
0
0

0
1 2 0 0 0
21000000
0
-12000
21000000

0 -1200000
0
21000000
0 -12000
49000000000
0 -21000000
0 1200000
0
-21000000
0 1 2 0 0 0
24500000000
0 -21000000

0
21000000
24500000000
0
-21000000
49000000000

MATRICI DI RIGIDEZZA nel sistema globale


Asta 4
10

40500
0
-60750000
-40500
0
-60750000

0
-60750000
1800000
0
0
1,215E+11
0
60750000
-1800000
0
0 60750000000

12000
0
-21000000
-12000
0
-21000000

0
-21000000
1200000
0
0 49000000000
0
21000000
-1200000
0
0 24500000000

-40500
0
60750000
40500
0
60750000

0
-60750000
-1800000
0
0 60750000000
0
60750000
1800000
0
0
1,215E+11

-12000
0
21000000
12000
0
21000000

0
-21000000
-1200000
0
0 24500000000
0
21000000
1200000
0
0 49000000000

Asta 6

Poich lasta 3 unasta orizzontale, la sua matrice di trasformazione una matrice


identit e quindi la matrice di rigidezza nel sistema globale rimane identica a quella nel
sistema locale.
Calcolo del vettore dincastro perfetto:
Le aste sono tutte scariche, quindi il vettore di incastro perfetto nullo.

ASTA 5

11

M
C

F
a

Calcolo delle rigidezze:


3EI
l
EA
a =
l

ki = 'ik = 0

ik =

MATRICE DI RIGIDEZZA
1680000
0
0
-1680000
0
0

0
0
8232
20580000
20580000 51450000000
0
0
-8232
-20580000
0
0

-1680000
0
0
1680000
0
0

0
-8232
-20580000
0
8232
0

0
0
0
0
0
0

Poich lasta 5 unasta orizzontale, la sua matrice di trasformazione una matrice


identit e quindi la matrice di rigidezza nel sistema globale rimane identica a quella nel
sistema locale.
Calcolo del vettore dincastro perfetto:

ik =

M
(2b 3 a 3 + 5a 2 b + 4ab 2 )
3
2l
M + ik

Tik = Tki =

N ik = N ki = 0

ki = 0

ASTA 7

12

+ T
D

H
- T

Calcolo delle rigidezze:


ik = ki =
a =

4 EI
l

' ik =

2 EI
l

EA
l

MATRICE DI RIGIDEZZA
2800000
0
0
-2800000
0
0

0
152444,44
114333333
0
-152444,44
114333333

0 -2800000
0
0
114333333,3
0 -152444,44 114333333,3
1,14333E+11
0 -114333333 57166666667
0 2800000
0
0
-114333333,3
0 152444,44 -114333333,3
57166666667
0 -114333333 1,14333E+11

Poich lasta 7 unasta orizzontale, la sua matrice di trasformazione una matrice


identit e quindi la matrice di rigidezza nel sistema globale rimane identica a quella nel
sistema locale.
Calcolo del vettore dincastro perfetto:
ik = ki =

2tEI
h

Tik = Tki = 0
N ik = N ki = 0

13

ASTA 8

Calcolo delle rigidezze:


3EI
l
EA
a =
l

ik = ' ik = 0

ki =

MATRICE DI RIGIDEZZA
4200000
0
0
128625
0
0
-4200000
0
0
-128625
0 128625000

0 -4200000
0
0
0
0
0 4200000
0
0
0
0

0
0
-128625
128625000
0
0
0
0
128625 -128625000
-128625000 1,28625E+11

Poich lasta 8 unasta orizzontale, la sua matrice di trasformazione una matrice


identit e quindi la matrice di rigidezza nel sistema globale rimane identica a quella nel
sistema locale.
Calcolo del vettore dincastro perfetto:
Poich l asta scarica il vettore di incastro perfetto nullo.

14

ASTA DI FONDAZIONE

Calcolo delle rigidezze:


f =

kd (a 3 + b 3 )
3

r = kd ( a + b)

La matrice di rigidezza tipo per la fondazione :

kf

= 0

0
kd (a + b)
kd 2
(b a 2 )
2

kd
2
kd
3

(b 2 a 2 )

3
3
(a b )

MATRICE DI RIGIDEZZA
1,00E+30
0
0
0
75000
18750000
0 18750000 18750000000

Anche lasta di fondazione unasta orizzontale, la sua matrice di trasformazione una


matrice identit e quindi la matrice di rigidezza nel sistema globale rimane identica a
quella nel sistema locale.
Calcolo del vettore dincastro perfetto:
f = F1b
T f = F1
N f =0

adesso possibile ricavare gli spostamenti dei nodi nel sistema globale.
15

B
C
D
H
G

0,021992985
0,006312839
-8,14671E-05
0,01732907
-0,117920986
-0,00010279
-0,002412136
-0,120369261
6,07377E-06
-0,000964854
0,022324564
0,0002093
-1,14443E-26
-0,089283349
0,000657658

Dopo aver trasformato nuovamente gli spostamenti nel sistema locale, si ricavano le
sollecitazioni nello stesso sistema.
Si riportano di seguito i risultati ricavati asta, per asta.

16

SPOSTAMENTI E SOLLECITAZIONI

spostament
o globale
(mm)

spostament
o locale
(mm)

ASTA 1

ASTA 2

ASTA 3

ASTA 4

ASTA 5
0.01732907
-0.117920986
-0.00010279
0
0
0

0.021992985
0.006312839
-8.14671E-05
0
0
0

0.021992985
0.006312839
-8.14671E-05
-0.002412136
-0.120369261
6.07377E-06

0.021992985
0.006312839
-8.14671E-05
0.01732907
-0.117920986
-0.00010279

-0.002412136
-0.120369261
6.07377E-06
0.01732907
-0.117920986
-0.00010279

ASTA 6

ASTA 7

ASTA 8

Fondazione

0.01732907
-0.117920986
-0.00010279
-1.14443E-26
-0.089283349
0.000657658

-0.002412136
-0.120369261
6.07377E-06
-0.000964854
0.022324564
0.0002093

-0.000964854
0.022324564
0.0002093
0
0
0

-1.14443E-26
-0.089283349
0.000657658

ASTA 3

ASTA 4

ASTA 5
0.01732907
-0.117920986
-0.00010279
0
0
0

ASTA 1

ASTA 2

0.006312839
-0.021992985
-8.14671E-05
0
0
0

0.006947975
0.021804337
-8.14671E-05
0.098830377
-0.068786388
6.07377E-06

0.021992985
0.006312839
-8.14671E-05
0.01732907
-0.117920986
-0.00010279

-0.120369261
0.002412136
6.07377E-06
-0.117920986
-0.01732907
-0.00010279

ASTA 6

ASTA 7

ASTA 8

Fondazione

-0.117920986
-0.01732907
-0.00010279
-0.089283349
1.14443E-26
0.000657658

-0.002412136
-0.120369261
6.07377E-06
-0.000964854
0.022324564
0.0002093

-0.000964854
0.022324564
0.0002093
0
0
0

-1.14443E-26
-0.089283349
0.000657658

17

sollecitazioni
Cross
(KN, KNm)

sollecitazioni
Sdc
(KN, KNm)

ASTA 1

ASTA 2

ASTA 3

ASTA 4

ASTA 5
29.11283738
21.75385812
9.384645296
-29.11283738
-21.75385812
0

9.73980948
13.61616897
7.232889607
-9.73980948
21.38383103
-0.409631538

1.845035636
0
0
-1.845035636
0
0

12.59257084
-8.204412279
-7.232889607
-12.59257084
8.204412279
-9.175934951

-4.406894232
-5.075986545
-4.307245547
4.406894232
5.075986545
-10.92071409

ASTA 6

ASTA 7

ASTA 8

Fondazione

-34.36516463
11.44428
10.71200374
34.36516463
-11.44428
29.34297625

-4.052388412
2.871497031
4.307245547
4.052388412
-2.871497031
0

-4.052388412
2.871497031
0
4.052388412
-2.871497031
2.871497031

-11.44428
-34.36516463
-29.34297625

ASTA 3

ASTA 4

ASTA 5
-29.11283738
-21.75385812
9.384645296
-29.11283738
-21.75385812
0

ASTA 1

ASTA 2

-9.73980948
-13.61616897
7.232889607
-9.73980948
21.38383103
0.409631538

-1.845035636
0
0
-1.845035636
0
0

-12.59257084
8.204412279
-7.232889607
-12.59257084
8.204412279
9.175934951

4.406894232
5.075986545
-4.307245547
4.406894232
5.075986545
10.92071409

ASTA 6

ASTA 7

ASTA 8

Fondazione

34.36516463
-11.44428
10.71200374
34.36516463
-11.44428
-29.34297625

4.052388412
-2.871497031
4.307245547
4.052388412
-2.871497031
0

4.052388412
-2.871497031
0
4.052388412
-2.871497031
-2.871497031

11.44428
34.36516463
-29.34297625

18

EQUILIBRIO

Determinate le sollecitazioni finali, si procede alla verifica dellequilibrio di ogni asta, di


ogni nodo, dellequilibrio globale della struttura e successivamente al disegno dei
diagrammi di sollecitazione.

ASTA 1

MB A

B
x

NB A

NA B
TA B M A B

TB A y

TBA + q lAB / 2 TAB = 0


MBA MAB q lAB2 / 6= 0

NBA NAB = 0

19

ASTA 2

NBD NDB = 0
TBD TDB = 0
D

TB D

+T

NB D

ND B
TD B

MBD MDB = 0
-

ASTA 3

NBC NCB = 0
MB C

C
x

NBC
TB C

TC B

NC B
MC B

TBC TCB = 0

MBC MCB + TCB lBC = 0


+

20

ASTA 4

NDC NCD = 0
MD C
ND C

TDC TCD = 0

C
x

TD C

NC D

TC D

MC D

MDC MCD + TCD lDC = 0

ASTA 5

MC F

NFC NCF = 0

M
x

NC F

NF C

TC F y

TF C

TFC TCF = 0
MCF + M + TFC lCF = 0

N
-

V
-

21

ASTA 6

NGC NCG = 0
MC G

G
x

NC G

NG
TG CMG

TC G y

TGC TCG = 0

MCG MGC + TGC lCG = 0


+

ASTA 7

NDH NHD = 0
MD H
ND H

D+ T
x

TD H
y-

NH D
TH D MH D

TDH THD = 0

MDH MHD + THD lHD = 0

ASTA 8
22

NEH NHE = 0

E
NE H

NH E
TH E

TE H ME H

TEH THE = 0
MEH TEH lHE = 0

FONDAZIONE

Tf + F + R2 R1 R3= 0
a

b
Mf

Tf

k da

Mf + Fb R12b/3 R22a/3 R3(b - a)/2 =


0

R2
R1

k db

k dy
R3

NODO B

23

NBD
MB D

TBD

NBC

TBC
MBC

TB A
MBA
NBA

NBC TBA + NBD cos + TBD sen = 0


TBC + NBA + TBD cos - NBD sen = 0
MBC + MBA - MBD = 0
NODO C

NCD
MC D
TC D
MCB
NC B

MC F

C
TC B

TCF

NCF

TCG
MC G
NC G

TCD + NCF NCB - TCB = 0


NCD + TBA TCF + NCG = 0
MCB + MCD MCF MCG = 0

NODO D
24

MDH

NDH
TDH

TDB

TDC
MDC

NDB

MDB NDC

NDH TDC NDB cos TDB sen = 0


TDH + NDC TDB cos NDB sen = 0
MDC + MBDH = 0
NODO H

THD
NHD

THE
NHE

NHE NHD = 0
THE THD = 0

NODO G
25

NCG
MC G
TC G

G
Mf

Nf
Tf

TCG Nf = 0
NCG + Tf = 0
MCG + Mf = 0

26

EQUILIBRIO GLOBALE

NE H
TE H ME H

NF C

TF C MF C

A
NA B
TA B MA B

NG C
TG C MG C

NEH + NFG + qlAB/2 TAB TGC = 0


NAB + NGC + TEH + TFC = 0
NGClGC+ NFClFC + (TEH + TFC) (lBC+lCF)+ MEH + MFC+ M + (ql2AB)/6+ MGC + NGClBC + MAB= 0

27

STUDIO DEFORMATA

Dalla risoluzione del telaio, si trovano gli spostamenti di tutti i nodi interni, sulla base dei
quali si costruisce la deformata.
Si procede come di seguito:
- Si riportano gli spostamenti dei nodi;
- Tramite il diagramma del momento si determinano flessi e curvature delle aste.
Sono da segnalare due casi particolari, la rotazione del nodo esterno A dellasta 1 e la
curvatura dellasta 7.
Per quanto riguarda il nodo A, a causa della presenza del vincolo cedevole, si ha una
rotazione proporzionale al momento flettente, data dalla formula
A = - MA Poich il momento positivo, la rotazione risulta negativa.
MA B

La curvatura dellasta 7 deve tenere conto della deformazione subita a causa del carico
termico.
La curvatura dovuta al carico termico risulta negativa poich le fibre tese sono quelle
superiori, e si calcola dallespressione seguente:
1 = - 2 t / h
Questa curvatura va sommata a quella dovuta al momento, ricavata dellespressione:
2 = M/(EI)
essendo questa ultima positiva, in quanto le fibre tese sono quelle inferiori.
La curvatura totale data dalla somma delle due:
tot = 1 + 2 = - 1.857*10-7 + 1.004*10-10 - 1.857*10-7

+
-

28

DIAGRAMMA SFORZI NORMALI

+H

+
-

G
0 1 02 03 0 K N m

29

DIAGRAMMA TAGLI

F
-

0 102030 KN m

30

DIAGRAMMA MOMENTI

- E

B +

0 1020 30 KN m

31

DEFORMATA QUALITATIVA

32

CONSIDERAZIONI
Da una prima analisi della deformata del telaio, si evince che la fondazione subisce uno
spostamento verso lalto; risultato che potrebbe apparire non coerente. In realt ci
dovuto al fatto che non entrano in gioco forze esterne verticali in grado di contrastare il
suddetto innalzamento.
Per verificare la fondatezza di questa tesi, si riportano di seguito gli spostamenti ottenuti
eliminando dai carichi esterni, una volta il carico termico sullasta 2, e unaltra volta
eliminando il momento M applicato sullasta 5.

SENZA t
spostamento
globale
(mm)

ASTA 1

ASTA 2

ASTA 3

ASTA 4

ASTA 5
0.022088649
-0.039162898
-8.20224E-05
0
0
0

0.029722827
0.001556123
-4.42994E-05
0
0
0

0.029722827
0.001556123
-4.42994E-05
-0.006805448
-0.036243882
-2.33832E-05

0.029722827
0.001556123
-4.42994E-05
0.022088649
-0.039162898
-8.20224E-05

-0.006805448
-0.036243882
-2.33832E-05
0.022088649
-0.039162898
-8.20224E-05

ASTA 6

ASTA 7

ASTA 8

Fondazione

0.022088649
-0.039162898
-8.20224E-05
-1.12635E-26
-0.014766066
0.000631

-0.006805448
-0.036243882
-2.33832E-05
-0.002722179
0.031453703
0.000149032

-0.002722179
0.031453703
0.000149032
0
0
0

-1.12635E-26
-0.014766066
0.000631

ASTA 3

ASTA 4

ASTA 5
0.008730642
-0.049549515
-3.68359E-05
0
0
0

SENZA M
spostamento
globale
(mm)

ASTA 1

ASTA 2

0.008406622
0.018295957
-7.61514E-05
0
0
0

0.008406622
0.018295957
-7.61514E-05
0.006643269
-0.063616177
-2.29006E-05

0.008406622
0.018295957
-7.61514E-05
0.008730642
-0.049549515
-3.68359E-05

0.006643269
-0.063616177
-2.29006E-05
0.008730642
-0.049549515
-3.68359E-05

ASTA 6

ASTA 7

ASTA 8

Fondazione

0.008730642
-0.049549515
-3.68359E-05
-1.19979E-26
-0.024279232
0.000613152

0.006643269
-0.063616177
-2.29006E-05
0.002657308
0.025362621
0.000170072

0.002657308
0.025362621
0.000170072
0
0
0

-1.19979E-26
-0.024279232
0.000613152

33

Come si evince dalle tabelle riportate, la fondazione continua ad alzarsi anche nei due casi
particolari, risultato che giustifica la particolare deformata, ottenuta per il telaio speciale in
esame.

34