Sindaco DONATI Interventi no. Abbiamo solo un documento conclusivo da lasciare alla Commissione.

PRESIDENTE Il documento conclusivo, signor Sindaco, lo vedo adesso. Sono un Presidente non di parte. Sono certamente un uomo di parte e mi piace sottolinearlo, ma siccome quando faccio un mestiere lo faccio per tutti e credo di farlo nel migliore dei modi o spero di farlo nel migliore dei modi, ci riserviamo di parlarne. Devo parlare con tutti i Colleghi. Prego, Commissario Romeo. Cons. ROMEO Brevemente. Innanzitutto ringrazio tutti gli esponenti che sono intervenuti oggi del Comune, dell’Associazione Sevesoviva e del Comitato Sevesoviva. Volevo far notare, per cercare di semplificare dal mio punto di vista, che al di là di quello che è il rapporto costi-benefici che magari per lo studio di FerrovieNord privilegia i sottopassi e penalizza l’interramento e invece il Comitato, tra l’altro in uno studio molto dettagliato, privilegia l’interramento rispetto al sottopasso, dico che sia importante far capire a tutti i membri della Commissione e alla Regione Lombardia che in questa realtà della Brianza – la Brianza in generale è già un’area molto urbanizzata, una delle più urbanizzate con grandissime difficoltà – ci vuole l’attenzione giusta su un territorio, quello brianzolo e nella fattispecie nel Comune di Seveso, che per tanti anni non ha visto grandi investimenti da parte della Regione. Questo lo dico perché abito in Brianza, passo anche per Seveso e conosco le difficoltà. Pur comprendendo che ci sono ovviamente delle difficoltà economiche in un momento come questo, un momento di crisi di congiuntura internazionale, gli enti locali e soprattutto le regioni sono in difficoltà, l’importante è che ci sia l’attenzione da parte della Regione Lombardia a focalizzare anche in futuro la possibilità di intervenire davvero con interventi che sistemino radicalmente il problema. Basta andare a Seveso, basta mettersi in coda quando trovate il passaggio a livello chiuso per rendervi conto delle difficoltà che vive una comunità intera. Non è la via o gli abitanti di quella via, è una comunità intera che soffre di questa problematica e tante volte si fa fatica a spiegare agli enti superiori quali sono veramente le difficoltà territoriali. Ringrazio il Presidente della Commissione che ha audito gli esponenti che sono venuti qui. Ringrazio ancora tutti i partecipanti perché l’importante è far capire quali sono effettivamente le difficoltà e le esigenze, al di là di tutte le difficoltà economiche che la Regione può incontrare in un momento come questo. Grazie. PRESIDENTE Grazie, Commissario Romeo. Prego, Commissario Civati. Cons. CIVATI Ho due domande velocissime al Sindaco di Seveso. Sono molto curioso perché questa storia ormai ha cinque o sei anni almeno. A parte il background, questa ipotesi l’abbiamo discussa, l’abbiamo votata più volte in Consiglio regionale con formule diverse. È arrivata all’attenzione del Parlamento. Faccio due domande banalissime. Vorrei sapere se ci sono state ultimamente prese di posizione dell’amministrazione regionale, parlo della Giunta regionale e della Giunta provinciale di Monza e Brianza, a favore di
18

questa ipotesi. Riconosco – lo dico in modo informale, con un linguaggio comprensibile – un po’ di scetticismo da parte dell’Assessore Cattaneo e non conosco invece se ci sono opposizioni da parte dell’amministrazione provinciale. Anche a titolo formale le chiedo di dirci quello che lei sa o può riferirci in questa sede. Mi pare molto importante. PRESIDENTE Prego, Signor Sindaco. Sindaco DONATI In sede di formulazione del DSA la Provincia di Monza e Brianza ha chiesto un emendamento che inserisse l’abbassamento del piano del ferro all’interno del DSA. In un primo momento questo non è stato accolto, poi mi sembra che – è notizia recente – sia stato ulteriormente ripreso in sede di Consiglio regionale, per cui il problema dell’abbassamento del piano del ferro è stato reinserito nel DSA per il 2012. Credo che il Consiglio si sia espresso in maniera netta e anche la Provincia, tutto sommato, credo si sia espressa in maniera favorevole. C’è qualche perplessità da parte dell’Assessorato. PRESIDENTE Se non ci sono più interventi chiudo l’audizione di oggi. Ricevo naturalmente questo documento che ci avete portato, sottolineando, se mi consentite, perché credo sia dovere mio in rappresentanza di tutti i Commissari naturalmente, non parlo di una parte, ma di tutti, rilevare un dato che secondo me non è allarmante, ma è abbastanza preoccupante. Siamo come Regione Lombardia azionisti di FerrovieNord Milano, come sapete. Naturalmente abbiamo nella nostra Regione Lombardia – mi dovete scusare, ma ho fatto l’Assessore all’artigianato, alla new economy e alla ricerca con contatti con tutte le università di tutta la Regione Lombardia e anche nella fattispecie magari con Melbourne piuttosto che con gli Stati Uniti – il Politecnico di Milano, che è una delle università in assoluto migliori del mondo. Questo è un dato assolutamente incontrovertibile, assolutamente certificato dai più grandi e più esperti ingegneri che si trovano dagli Stati Uniti al sud, all’est o all’ovest del sistema europeo. Pertanto, una serie di analisi che sono state fatte qui, che ho seguito con grande attenzione e che peraltro, lo voglio ricordare, sono analisi dettate da una conformazione sia sociale, sia economica, sia strutturale di una Brianza che conosciamo molto bene e che ha una serie di problematiche molto simili, molto costanti, con delle costanti. Le FerrovieNord Milano hanno rappresentato una ricchezza certamente per la nostra Brianza e anche una serie di problematiche, naturalmente. Hanno un rappresentante vero. Il Comune di Seveso, come altri per questo, sia in termini occupazionali, sia in termini industriali, sia in termini demografici dei nostri cittadini taglia in due, più o meno, la cittadina. Non voglio essere né possibilista, né non possibilista e non voglio schierarmi né contro, né a favore. Metto in evidenza solo un fatto assolutamente incontrovertibile: il Governo ha tagliato alla Regione Lombardia fondi nel settore dei trasporti che sono fondi assolutamente strutturali e dedicati addirittura ai servizi, non solo alle infrastrutture. Pertanto, a meno che si verifichino miracoli, se non vogliamo prendere in giro nessuno, esprimo un parere assolutamente non di parte, voglio fare il realista e vi dico che non abbiamo i soldi per fare interventi di questo tipo in questo momento. Ci vogliono nuovi processi finanziari, nuovi meccanismi finanziari, nuove soluzioni finanziarie dallo Stato alla Regione e viceversa. Su almeno l’80 per cento di ciò che è stato detto sono assolutamente d’accordo. Ho visto cose
19

peggiori, nel senso di code ai passaggi a livello ne vedo di peggiori, tutti i giorni, in altri luoghi. Certamente, tra costi e benefici, signor Sindaco si fidi... (Interruzione). A New York il tempo di percorrenza medio di un cittadino newyorkese per raggiungere il posto di lavoro, tra andata e ritorno, con l’autovettura, è di circa cinque ore, tutti i giorni. Si dovrebbero sparare. È vero che non siamo New York, ma è altrettanto vero che queste cose sono assolutamente reali. Le cose che avete detto, almeno per l’80 per cento, non che siano false le altre, sono discutibili. Resta il fatto che non abbiamo questi fondi in questo momento e dico che certamente il vostro progetto, il vostro obiettivo dell’interramento è certamente un obiettivo che questa Regione terrà seriamente presente sotto tutti gli aspetti attraverso i modi che concorderemo, non oggi, signor Sindaco, nel senso che non possiamo da un’audizione arrivare a una risoluzione, a un accordo sottoscritto. Mi creda che faremo del nostro meglio affinché si giunga a un ragionamento complessivo con tutti i crismi, i metodi e soprattutto i ragionamenti del caso. Prego, signor Sindaco. Sindaco DONATI Nel ringraziarla ancora, Presidente, volevo ricordare che il Consiglio Comunale di Seveso ha votato la disponibilità a finanziare per venti milioni di euro quest’opera. Credo che questo dia anche la dimensione del problema. È una comunità che si è resa disponibile a investire risorse per un importo decisamente consistente. Credo che dobbiate tener conto anche di questo fatto reale. PRESIDENTE Certamente lo faremo, signor Sindaco. Grazie a tutti. Commissari, sospendiamo per cinque minuti le nostre attività per consentire la smobilizzazione degli impianti. Dichiaro conclusa l’audizione.

19