You are on page 1of 5

PROGRAMMA DI FILOSOFIA - V anno

KANT

CRITICA DELLA RAGION PURA

Il criticismo come “Filosofia del limite” e l’orizzonte storico del filosofare kantiano ; il problema generale della Critica della Ragion Pura ; i “ giudizi sintetici a priori” ; la “ rivoluzione copernicana “ ; le facoltà della conoscenza e la partizione della Critica della Ragion Pura.

L’ESTETICA TRASCENDENTALE :

La teoria dello spazio e del tempo; la fondazione kantiana della matematica

L’ANALITICA TRASCENDENTALE: le categorie ; la deduzione trascendentale ; ambiti d’uso delle categorie e il concetto di “ noumeno “

LA DIALETTICA TRASCENDENTALE: La critica alle prove dell’esistenza di Dio

CRITICA DELLA RAGION PRATICA

La Ragion pura pratica e i compiti della nuova Critica ; realtà e assolutezza della legge morale ; la categoricità dell’imperativo morale ; la formalità della legge e il dovere; l’autonomia della legge e la rivoluzione copernicana morale ; la teoria dei postulati pratici e la fede morale; il primato della ragion pratica.

CRITICA DEL GIUDIZIO

le arti belle e il genio. HEGEL Il clima culturale del Romanticismo .L’analisi del bello e i caratteri specifici del giudizio estetico. puntualizzazioni circa la Dialettica. la via dell’arte. FICHTE La Dottrina della scienza: Logica e filosofia . La dialettica . Il diritto e lo Stato. Autocoscienza ( Signoria e servitù. i caratteri del Romanticismo Le tesi di fondo del pensiero di HEGEL : L’ Infinito come unica realtà. la filosofia trascendentale . l’unità degli opposti . Il sublime. stoicismo e scetticismo. il termine “ Romanticismo”. La Logica . i tre principi della dottrina della scienza. La Fenomenologia dello Spirito : Coscienza. l’identità tra razionale e reale. l’ idealismo critico. la filosofia come giustificazione razionale della realtà . SCHELLING Rapporti con la filosofia di Fichte . la coscienza infelice ). la dialettica Io-non Io .

KIERKEGAARD L’esistenza come possibilità. la vita religiosa ) . La critica dell’economia borghese e la tematica dell’alienazione. MARX Caratteri generali del marxismo. Filosofia SCHOPENHAUER Le radici culturali Il mondo della rappresentazione come “ Velo di Maya “. l’etica della pietà . Religione. Il distacco da FEUERBACH. La Volontà di vivere. Vita e dolore.l’ascesi ). Il “ Manifesto “. lavoro e plus-valore. Le vie di liberazione dal dolore (l’arte. società civile .La Filosofia dello Spirito oggettivo come Eticità ( famiglia. La critica ad HEGEL. FEUERBACH La critica dell’Idealismo. c) tendenze e contraddizioni del capitalismo. La filosofia della Storia. Caratteri e manifestazioni della Volontà di vivere. La critica della religione : a) Dio come proiezione dell’uomo. “ IL CAPITALE “ : a) Economia e dialettica . . La singolarità come categoria propria dell’esistenza umana. La concezione materialistica della storia. b) Merce. la vita etica. Stato). Gli stadi dell’esistenza ( La vita estetica . Umanismo e filantropismo. b) alienazione e ateismo.Il sentimento del possibile: l’angoscia. Lo Spirito assoluto: Arte.

l'Io che è regolato dal rapporto che si ha con la realtà. quindi è positivista. FREUD L’inconscio e i modi per accedere ad esso. perché per i primi esistono solo gli istinti e per i secondi esiste solo la ragione. La scomposizione psicoanalitica della personalità. filosofo tedesco. Approfondimenti su Freud: Sigmund Freud. Freud afferma che l'inconscio è la parte irrazionale della psiche. oggi è noto essenzialmente per la psicoanalisi. La teoria della sessualità e il complesso edipico. E' ottimista in quanto crede che l'uomo sia capace di subliminare gli istinti. che scaturisce dall'ambiente sociale in cui si nasce o da una eredità genetica. gli atti mancati e i sintomi nevrotici. L’”eterno ritorno “. I CARATTERI GENERALI DELL’ESISTENZIALISMO: L’ESISTENZIALISMO COME FILOSOFIA . La “ morte di Dio “. il Super Io. I sogni. ai modelli e agli ideali della persona. L’”oltreuomo e la Volontà di potenza “. Freud ha studiato i meccanismi della mente umana scoprendo e teorizzando "l'inconscio". la parte più nobile della nostra psiche che si plasma in base alla coscienza. Per Freud la psiche umana è divisa in tre parti: l'Es. Dalla morte di Dio all’avvento dell’ ”oltreuomo”.La rivoluzione e la dittatura del proletariato CARATTERI GENERALI DEL POSITIVISMO NIETZSCHE La nascita della tragedia. La critica della morale tradizionale e la nuova tavola dei valori . per i cattolici e gli illuministi non esiste. ma scopre l'inconscio o Es e quindi è antipositivsta perché non ammette la sola ragione nei meccanismi psichici. Freud lo possiamo definirie sia positivista che antipositivista. L’accettazione totale della vita.

SARTRE Esistenza e libertà. Dalla “ teoria dell’assurdo “ alla dottrina dell’”impegno”.HEIDEGGER Essere ed esistenza. L’essere-nel – mondo e l’esistenza inautentica. L’esistenza autentica : a) la morte. . b)la voce della coscienza. Il tempo e la storia. Il “ secondo Heidegger”.