COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo ORDINANZA N.

82 DEL 29 dicembre 2010 IL SINDACO Premesso: Che questo Comune fa parte del A.T.O. PA1, che gestisce per mezzo della Società Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.A., la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti; Che la stessa, così come accertato da quest’ufficio tecnico comunale e ripetutamente segnalato, non provvede da diversi giorni alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di questo Comune, né allo svuotamento dei contenitori posti nelle aree esterne all’abitato a causa dei problemi tecnici della discarica sita nel Comune di Partinico in c.da Baronia-Provenzano; Che dalla mancata raccolta consegue che l’intero centro abitato risulta invaso dai sacchetti di spazzatura depositati sui marciapiedi, luogo di regolare deposito, nonché, nelle aree extraurbane, accumulati all’interno dei contenitori ed in ampi spazi esterni agli stessi; Che con nota prot. n. 2255/IP del 12.10.2010 l’ASP 6 di Carini ha segnalato a questo Comune la grave situazione igienico-sanitaria in cui versa il territorio comunale di Isola delle Femmine; Che con note prot. n. 13991 del 14/10/2010 e prot. 14094 del 15/10/2010 è stata contestata da questo Comune il mancato servizio alla Servizi Comunali Integrati R.S.U.; Che con nota prot. 14099 del 16/10/2010 è stata diffidata la Servizi Comunali Integrati R.S.U. a porre fine in via definitiva all’emergenza igienico sanitaria venutasi a verificare in questo Comune; Che a tutt’oggi sono rimaste inevase le superiori note di contestazione e di diffida; Che la situazione sopra descritta sta ingenerando notevoli rischi per la salute pubblica e per l’ambiente a seguito dell’emissioni di miasmi derivanti dalla decomposizione dei rifiuti organici, nonché intralcio al traffico veicolare causato dallo spargimento degli stessi nelle sedi stradali; Che di detta situazione di emergenza e dei conseguenti rischi per la salute pubblica ed ambientale è stata informata la Prefettura di Palermo nonché l’Azienda Sanitaria Provinciale Palermo 6; Che con nota prot. 13347 del 16/10/2010 introitata al nostro prot. 14139 del 18/10/2010 la Società Servizi Comunali Integrati s.p.a. ha comunicato la difficoltà oggettiva ad espletare il servizio per eliminare la situazione di emergenza ingenaratasi; Che dalla predetta nota si evince che la situazione di emergenza conseguente alla mancata raccolta dei rifiuti, è destinata a protrarsi, per cui quest’Amministrazione deve farsi carico di predisporre in proprio idonei ed urgenti interventi tesi a fronteggiare l’emergenza ed a salvaguardare e tutelare la salute pubblica e l’ambiente; Che con nota prot. 14120 del 18/10/2010 è stata richiesta la disponibilità alla discarica di c.da Materano Siculiana (Ag) gestita dalla ditta Catanzaro Costruzioni s.r.l. con sede in Favara (Ag) via Miniera Ciavolotta lotti 92/94 – 92026 a potere conferire i RR.SS.UU. prodotti nel territorio Comunale di Isola delle Femmine; Che alla nostra richiesta la ditta Catanzaro Costruzioni s.r.l. ha dato la propria disponibilità con nota prot. 14151 del 18/10/2010;

Che, a tal uopo, è stato necessario procedere ad affidare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a ditte operanti nel settore, nonché disporre il conferimento di detti rifiuti nella discarica di c.da Materano Siculiana (Ag) gestita dalla ditta Catanzaro Costruzioni s.r.l.; che con Ordinanza Sindacale n. 69 del 18/10/2010 è stato affidato in via straordinaria e sostitutiva il servizio di raccolta e trasporto dei RR. SS. UU. prodotti in questo territorio alla ditta Trade Eco Service con sede in Bolognetta ss. 121 Km 240+500, con l’onere di conferire gli stessi presso la discarica di c.da Materano Siculiana (Ag) gestita dalla ditta Catanzaro Costruzioni s.r.l., impegnandosi a sostenere direttamente ed immediatamente i costi di smaltimento; che con nota prot. 17691 del 20/12/2010 la ditta Catanzaro Costruzioni s.r.l. ha comunicato a questo Comune che a far data dal 01/01/2011 non è più disponibile, per problemi di capienza, a ricevere i RR.SS.UU. provenienti da questo territorio; che con nota prot. 17795 del 22/12/2010 questo comune ha chiesto all’A.T.O. Pa 1 di riprendere il sevizio di raccolta e trasporto dei RR.SS.UU. dal 01/01/2011; che con nota prot. 18086 del 29/12/2010 l’A.T.O. Pa 1 ha mostrato la propria disponibilità alla ripresa completa del servizio; ORDINA La revoca dell’Ordinanza n. 69 del 18/10/2010 a far data dal 31/12/2010. Di comunicare alla ditta Trade Eco Service con sede in Bolognetta ss. 121 Km 240+500 la presente ordinanza con la conseguente sospensione dal 01/01/2011 del servizio affidato con precedente ORDINANZA N. 69/2010; Di comunicare alla ditta Catanzaro Costruzioni s.r.l. la presente Ordinanza. Di comunicare alla società A.T.O. Pa 1 la presente Ordinanza, dando atto che il servizio completo di raccolta e trasporto riprendera dal 01/01/2011. Trasmettere la presente Ordinanza, ciascuno per la propria competenza: o o o o o o o Presidente del Consiglio dei Ministri; Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio; Ministero della Salute; Presidente della Regione Siciliana; Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti Al Responsabile del III Settore Tecnico-Urbanistico di Isola delle Femmine; Al Comandante della P.M. di Isola delle Femmine.

e per conoscenza: A S.E. il Prefetto di Palermo, alla Provincia Regionale di Palermo, alla Compagnia Carabinieri di Carini, per il tramite del Comandante della locale Stazione, all’Azienda Sanitaria Provinciale 6 di Palermo – Dipartimento di Prevenzione Medico. IL SINDACO F.to Prof. Gaspare Portobello