You are on page 1of 2

Venezia, 15 febbraio 2012

CITIZEN JOURNALISM: L’INFORMAZIONE PARTECIPATA SEMINARIO AL VEGA IL 28 FEBBRAIO
VENEZIA, 15 FEBBRAIO 2012 - "Citizen Journalism: l’informazione partecipata." E’ il titolo del secondo seminario del Centro Studi New Media e Nuove Tecnologie applicate all'informazione dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto che svolgerà il giorno: martedì 28 febbraio 2012, dalle 9.30 alle 13.00 a Marghera, nella Sala Conferenze Edificio Porta dell’Innovazione di VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia.

Il Citizen Journalism vede la partecipazione attiva dei lettori e dei cittadini ai fatti di cronaca, grazie alla natura interattiva della rete e alla diffusione di massa dei cellulari di ultima generazione, gli smartphone, con 20 milioni di utenti solo in Italia, che consentono di scattare fotografie, fare video, inviare mail quasi in tempo reale. Si tratta di una nuova frontiera dell’informazione che ha trovato terreno fertile grazie allo sviluppo del web 2.0, le cui parole chiave sono partecipazione, condivisione e collaborazione, secondo la dizione “User generated content”, i contenuti sono generati dagli utenti. Il Seminario si propone di analizzare il fenomeno e di avviare una riflessione sulle grandi opportunità offerte dall'informazione partecipata, ma anche sui doveri del giornalismo tradizionale che, di fronte alla sempre maggiore rapidità di diffusione delle notizie, ha sempre e comunque l'obbligo di effettuare le dovute verifiche. Il rischio sempre dietro l'angolo, infatti, è quello di trovarsi di fronte a notizie false, costruite ad arte, come non di rado accade. Questo il programma della giornata: ore 9.30, Introduzione di Gianluca Amadori, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Ore 10.00, Citizen journalism: analisi del fenomeno, Angelo Cimarosti, co-fondatore di You Reporter. Ore 10.30, Citizen Journalism e organi di informazione: concorrenza o utile supporto? partecipano: Domenico Basso, Direttore Responsabile Antenna3 Nord Est, Paolo Brinis, Caposervizio News Mediaset Veneto, Giuseppe Gioia, Caporedattore Rai 3 Veneto, Antonella Prigioni, Caporedattore Telepadova. Ore 11.30, pausa caffè. Ore 12.00, Social Network e giornalismo partecipato, Carlo Felice Dalla Pasqua, Editor at Gazzettino.it. Ore 12.30, Conclusioni Michele Vianello, direttore Generale di VEGA

Modera l’incontro Orazio Carrubba, direttore della Scuola di giornalismo "Dino Buzzati" dell’Ordine dei giornalisti del Veneto.

Per partecipare è necessario registrarsi, accedendo a questo link: http://www.vegapark.ve.it/seminario2/ La partecipazione è gratuita. Il seminario sarà trasmesso in streaming al seguente indirizzo www.livestream.com/vegapark postato sui siti web e sulle pagine Facebook dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto e di VEGA.

ll “Centro Studi New Media e nuove tecnologie applicate all’informazione”, promosso dall’Ordine dei giornalisti del Veneto, attraverso la Scuola di giornalismo “Dino Buzzati”, in collaborazione con VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia e l’Ordine nazionale dei giornalisti, si propone di realizzare momenti di studio, dibattito e riflessione, ma anche di formazione e aggiornamento permanente per i giornalisti del Veneto, dedicati alle nuove tecnologie applicate all'informazione con particolare riferimento ai nuovi media a disposizione per la diffusione delle notizie, al loro funzionamento, alle opportunità di lavoro offerte in rete, ai nuovi linguaggi, alle possibilità di integrazione con i media tradizionali.

L’attività del Centro Studi New Media prevede lo svolgimento di seminari teorico-pratici, a cadenza mensile, dedicati agli oltre 5000 giornalisti del Veneto, tra professionisti, pubblicisti, praticanti e iscritti all'Elenco speciale. Saranno organizzate lezioni, conferenze, dibattiti, con la partecipazione di esperti in grado di illustrare esperienze sul fronte delle nuove tecnologie applicate all'informazione, oltre che laboratori e incontri tecnico-pratici per offrire la possibilità di esercitazioni concrete sull’utilizzo dei nuovi media.

Per accedere alla Sala Conferenze Edificio Porta dell’Innovazione: http://www.vegapark.ve.it/it/tour-virtuale cliccare “Percorsi”. Come arrivare al VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia: Il Parco VEGA è facilmente raggiungibile in bus, treno e auto. In autobus: Dalla terraferma (Mestre, Marghera, Mirano, etc..) qualsiasi linea in direzione Venezia. Da Venezia: linee n. 2, n. 4L, n. 7, n. 6 e 6/ Mirano. Scendere alla fermata Fincantieri. In treno (solo treni regionali): Scendere alla stazione ferroviaria di Venezia Porto Marghera collegata a VEGA da un sottopasso pedonale. Consulta gli orari dei treni:www.ferroviedellostato.it In auto: Dall’autostrada prendere la direzione per Venezia e immettersi in via della Libertà. Dopo il secondo semaforo, girare a destra (via Pacinotti) e poi di nuovo a destra (via delle Industre). A circa 400 mt, l’ingresso VEGA 1. Il parcheggio è a pagamento.