You are on page 1of 5

IV CAMPIONATO MONDIALE DI PESTO AL MORTAIO

Sabato 17 marzo 2012, nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, a Genova, si terrà la finalissima del IV Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio, organizzato come sempre dall'Associazione Culturale dei Palatifini in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova. La gara è aperta a 100 concorrenti maggiorenni selezionati attraverso le eliminatorie che si sono succedute negli ultimi due anni o in base alla data di iscrizione. Per provenienza sono in gran parte liguri, come è giusto che sia, ma arrivano anche da Campania, Lazio, Umbria, Lombardia, Piemonte, Val d’Aosta e Sardegna. Iscritti di altre regioni come Veneto e Toscana sono stati accolti con riserva in caso di defezione dei titolari (fatto che è avvenuto una sola volta con due persone non arrivate in tempo al fischio d’inizio). Non manca una nutrita rappresentanza di stranieri frutto delle gare di pesto e della comunicazione sul Campionato che ha fatto il giro del mondo. Non tutti quelli che hanno partecipato potranno essere presenti, ad oggi hanno confermato e verranno a Genova 14 concorrenti da Argentina, Stati Uniti, Canada, Norvegia, Russia, Germania, Svizzera, Francia e Spagna. Fra gli stranieri si è aggiunto un “naturalizzato genovese” originario dello Sri LanKa. Tutte le professioni sono rappresentate: imprenditori, artigiani, operai, insegnanti, medici, architetti, chef, studenti e pensionati. Uno è un ingegnere nucleare, un altro un fisico della materia. La palma della più anziana va ad Alfonsina Trucco, genovese di 83 anni, che usa l’antico mortaio di famiglia nel quale, asserisce, è stato preparato un pesto per Giuseppe Garibaldi. La più giovane è ancora una donna, si chiama Cristina Orilia, ha 25 anni e fa la cuoca a Davagna, entroterra genovese. I concorrenti verranno valutati da 30 giudici non solo italiani. Principalmente si tratta di ristoratori, degustatori, giornalisti enogastronomici e blogger di settore. Saranno divisi in gruppi di 3 ogni 10 concorrenti e dovranno seguire un disciplinare rigoroso. Tutti insieme, nel primo pomeriggio, saranno chiamati a scegliere il campione, quello uscente è Federico Ferro, farmacista a Sestri Levante. La tradizionale gara non competitiva dei bambini inizierà alla 9 nel Salone del Minor Consiglio. Saranno presenti più di 20 bambini dai 3 ai 10 anni con una giuria di età leggermente superiore. La scuola maggiormente coinvolta è la scuola infanzia Garrone di Pontedecimo con la regia della Maestra Mimma Caccamo e della direttrice Adriana Galli. Anche quest’anno il Campionato dei Bambini è avviene con la collaborazione dell’Associazione Infanzia e Cultura e con il sostegno della Compagnia Pietro Chiesa. Due piccoli partecipanti sono canadesi portati dalla mamma che concorre alla finalissima. Sempre nel Salone del Minor Consiglio verrà dedicato uno spazio di esposizione agli antichi mortai delle famiglie genovesi e liguri a cura di Maurizio Valle con illustrazione delle origini e storie familiari mentre nel loggiato verrà ospitata la mostra dei cartoons di “Palatifini Cartoons”.

Tel. 010 2476926 info @pestochampionship.it www.pestochampionship.it

Come in ogni edizione Il Campionato sostiene i ristoratori che aderiscono alla “Settimana del Pesto”. Ad oggi sono 44. Il loro elenco e le loro le loro proposte culinarie (con almeno un piatto a base di pesto!) sono visibili sul sito del Campionato Mondiale. E’ in corso di stampa una pubblicazione promozionale. Altre iniziative di sostegno alla ristorazione ligure di qualità sono in progetto in collaborazione con Alitalia. Ristoratori aderenti a “Genova Gourmet”, il marchio di qualità sostenuto dalla Camera di Commercio di Genova, in occasione del Campionato, offriranno i propri piatti selezionati di cucina ligure al “Gran Galà del Pesto” la sera del 17 marzo al Palazzo della Borsa. La manifestazione è promozionale della qualità dei prodotti e della cucina ligure ed è rigorosamente ad invito. Tour e visite guidate organizzati dall’Associazione Culturale Palatifini in collaborazione con Albatravel, sono previsti per chi verrà da fuori e per i loro famigliari. Anche per la IV edizione il Campionato non poteva mancare l’appuntamento con un gadget che ben esprimesse, con un po’ di autoironia, la genovesità dell’iniziativa. Dopo le Pillole al Pesto e l’Aria di Genova al profumo di basilico, gli organizzatori offriranno un composto che, diluito in acqua, rigorosamente “del bronzino”, la renderà frizzante e leggermente colorata di verde. Si tratta di “Genova Frizzante”, un invito a godersi la vita in Liguria, come ci godiamo il Campionato. Il Campionato ha sempre riscosso un grande successo di partecipazione non solo emotiva. Sono innumerevoli le TV, le radio e i giornali di mezzo mondo che lo hanno accolto nei loro commenti informativi dando spazio all’immagine di Genova e della sua regione. Fortissimo il tam tam sulla rete dove il Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio, fra i campionati mondiali, si trova al secondo posto dopo i mondiali di calcio. Questi risultati sono frutto di passione professionale e di un attento lavoro di marketing dell’Associazione Culturale Palatifini e, non di meno, dell’entusiasmo, della collaborazione e del sostegno di associazioni e imprese liguri e di Enti quali la Camera di Commercio di Genova e la Regione Liguria. Ulteriori informazioni e foto www.pestochampionship.it si possono trovare sul sito ufficiale del campionato:

Tel. 010 2476926 info @pestochampionship.it www.pestochampionship.it

PROGRAMMA CAMPIONATO 2012 Genova - sabato 17 marzo 2012

La Gara “Classica”
100 concorrenti provenienti da tutto il mondo si sfidano nella preparazione del pesto. 30 giudici (ristoratori, degustatori, giornalisti enogastronomici ed esperti in cucina). 10 finalisti e 1 campione Palazzo Ducale, Salone del Maggior Consiglio, sabato 17 marzo

Il Campionato dei Bambini
Gara non competitiva di pesto genovese al mortaio riservata ai più piccoli. 30 bambini preparano il pesto sotto la guida di una giovane giuria. Partecipazione gratuita. Palazzo Ducale, Salone del Minor Consiglio, sabato 17 marzo, mattina

Palatifini Cartoons – Concorso Internazionale di Vignette
Concorso umoristico per illustratori di tutto il mondo, professionisti e non. Due sezioni tematiche: “Pesto Genovese” e “Qualità dell’alimentazione nel mondo”. Presentazione delle opere e proclamazione dei vincitori durante il Campionato. Proclamazione vincitori e mostra di apertura inizio marzo 2012 (Palazzo della Borsa e Palazzo Ducale)

“Gran Galà del Pesto”
I ristoratori di “Genova Gourmet” propongono una selezione di piatti per innamorarsi della cucina ligure fra tradizione e innovazione. Serata ad invito. Sala delle Grida, Palazzo della Borsa

La Settimana del Pesto dei Ristoratori Liguri
I ristoratori liguri nella settimana del Campionato esaltano l’offerta di piatti tipici a base di pesto con menù speciali a prezzo fisso.

Visite tematiche e accoglienza turistica
Percorsi narrativi nel centro storico di Genova. Accoglienza in collaborazione con l’Associazione Albergatori.

Tel. 010 2476926 info@pestochampionship.it www.pestochampionship.it

I SOSTENITORI DEL IV CAMPIONATO MONDIALE DI PESTO GENOVESE AL MORTAIO

Main Partner

Altri Partner Istituzionali
PROVINCIA DI IMPERIA PROVINCIA DI SAVONA PROVINCIA DELLA SPEZIA

PROVINCIA DI GENOVA

COMUNE DI GENOVA

Patrocini e partner culturali

A Compagna, AISL Associazione Italiana Sommelier Liguria, Amici del Festival della Scienza, ASCOM Confcommercio, ASCOM FEPAG Federazione Pubblici Esercizi Genovesi, ASCOM FIDA, Associazione Liguri nel Mondo, Chaine des Rotisseurs, CIA Liguria, Club Dirigenti Vendite e Marketing, CNA Liguria, Coldiretti Liguria, Coldiretti Provincia di Genova, Confartigianato Liguria, Confartigianato della Provincia di Genova, Confesercenti Liguria, Confindustria Genova, Confraternita del Pesto, Consorzio del Basilico Genovese DOP, Consorzio del Pesto Genovese, Consorzio Olio ExtraVergine di Oliva DOP Riviera Ligure, Convention Bureau Genova, Cooperativa “A resta” Aglio di Vessalico, GAL Appennino Genovese, Genova Gourmet, GenovaLiguria Film Commission, GGR Gruppo Giovani Riuniti, Infanzia e Cultura, Lega delle Cooperative della Liguria, ORPI Ordine Ristoratori Professionisti Italiani, Slow Food Condotta di Genova “Giovanni Rebora”, STL Sistema Turistico Locale del Genovesato, STL Golfo dei Poeti Val di Magra e Val di Vara, STL Riviera delle Palme, STL Italian Riviera, STL Terre di Portofino Acquario di Genova/Costa Edutainment, Aeroporto di Genova, Alba Travel, Alitalia, Arioni Hardware e Software, Associazione Albergatori Genova, Azienda Agricola Calcagno Paolo, Blue Liguria, Capurro Ricevimenti, Coop Liguria, Compagnia Portuale Pietro Chiesa, Frantoio Portofino, Goethe Institut-Genua, Grafiche G7, IN.CA.S. Industria Casearia Sarda, Linea Golosa TV, Madi Ventura, Pitto P.Zeta Associazione Culturale dei Palatifini, Ace&Flanaghan, Arigiò Gioielli, Rossi, Words

Supporter

Organizzazione

Aggiornato all’8 marzo 2012

Tel. 010 2476926 info @pestochampionship.it www.pestochampionship.it

LA RICETTA UFFICIALE DEL 4° CAMPIONATO MONDIALE DI PESTO GENOVESE AL MORTAIO

IL PESTO Il Pesto è la seconda salsa più usata al mondo per condire la pasta dopo il sugo al pomodoro ed è la terza salsa fredda più consumata al mondo dopo ketchup e maionese. Il Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio ne ribadisce l’origine ligure e la qualità degli ingredienti locali e nazionali. Sette sono gli ingredienti proposti dall’Associazione Palatifini per la competizione mondiale: il Basilico Genovese DOP, l’olio extra-vergine di oliva Riviera Ligure DOP, i pinoli di Pisa, l’aglio di Vessalico (una piccola frazione dell’entroterra imperiese dove l’aglio nasce piccolo e dolce), il Parmigiano Reggiano DOP, il fiore sardo e qualche granello di sale grosso (possibilmente proveniente dalle saline italiane). LA RICETTA PROPOSTA PER IL CAMPIONATO MONDIALE Ingredienti: 4 mazzi (60-70 g in foglie) di Basilico Genovese DOP, garanzia della tipicità di profumo e sapore, 30 g di pinoli nazionali, 45-60 g di Parmigiano Reggiano DOP stravecchio grattugiato, 20-40 g di Fiore Sardo grattugiato (pecorino sardo), 1-2 spicchi di Aglio di Vessalico (Imperia), 10 g di sale marino grosso (saline di Trapani), 60-80 cc di olio extra-vergine di oliva Riviera Ligure DOP, dolce e fruttato, esalta il profumo del basilico e del condimento. Preparazione: il mortaio di marmo e il pestello di legno sono gli attrezzi tradizionalmente usati per preparare il pesto genovese. Lavare in acqua fredda le foglie di basilico e metterle ad asciugare su di un canovaccio senza stropicciarle. Nel mortaio si pesta uno spicchio di aglio insieme ai pinoli. Una volta ridotti in crema, si aggiungono alcuni grani di sale e le foglie di basilico non pressate a riempire la cavità. Si pesta il basilico con un dolce movimento rotatorio del pestello sulle pareti. Ripetere l’operazione. Quando il basilico stilla un liquido verde brillante, aggiungere i formaggi, Parmigiano Reggiano e Fiore Sardo. Versare a filo l’olio extra-vergine di oliva Riviera Ligure DOP, ideale per sposare tutti gli ingredienti senza sopraffarli. La lavorazione deve terminare nel minor tempo possibile per evitare problemi di ossidazione. La sequenza indicata non è l’unica possibile. A Genova e in Liguria ogni persona ha i suoi segreti: non troverete mai due “pesto” uguali! IL BASILICO GENOVESE DOP Il “Basilico Genovese DOP” (Ocimum Basilicum L.) ha foglie di dimensioni medio-piccole, ovali e convesse. Il colore è verde brillante. Il profumo intenso non presenta alcuna traccia di menta. Nasce solamente sul versante tirrenico della Liguria e i suoi produttori seguono un disciplinare attento. Le confezioni sono “mazzetti” o “bouquet”, tutti rigorosamente composti da piantine intere e provviste di radici. Il “Consorzio a tutela del Basilico Genovese DOP” ne garantisce l’autenticità e la corretta produzione.

Tel. 010 2476926 info @pestochampionship.it www.pestochampionship.it