You are on page 1of 12

SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO

PROPOSTE ESEMPLIFICATIVE DI UNITÀ DI LAVORO


PER LA FORMAZIONE DEL GIOVANE CALCIATORE
di Biagio Savarese*

Nel contesto dei corsi periferici Uefa B per l’abilitazione ad allenatori di giovani e dilettanti il Settore Tecnico illustrerà periodicamen-
te attraverso le pagine di questo Notiziario l’attività di studio che gli allievi svolgono durante la quarta settimana del corso.

A l Corso per l’abilitazione ad Allenatore di base svoltosi a Perugia


negli scorsi mesi di maggio e giugno gli aspiranti tecnici, suddivi-
si in sottogruppi, hanno elaborato una unità di lavoro (seduta di allena-
prevedono una fase di riscaldamento tecnica o tecnico-tattica eliminan-
do le corse che, in questa fase, non producono effetti concretamente utili
alla formazione; a seguire attività situazionali, esercitazioni per l’appren-
mento), inserita in microciclo settimanale, relativa alle diverse categorie dimento e l’interpretazione del ruolo; poi specializzazione, ed esercitazio-
del Settore giovanile. ni-partita per favorire l’espressione delle personali abilità in piena auto-
La filosofia che ha indirizzato i lavori ha tenuto in considerazione soprat- nomia: aspetto, quest’ultimo, determinante nella formazione, anche cal-
tutto le attese dei giovani praticanti e, quindi, le attività sono state strut- cistica, di ogni allievo.
turate attraverso alternanza continua tra esercizio e minipartita dando Le attività così articolate realizzano una partecipazione attiva e, al con-
ampia prevalenza al metodo induttivo. tempo, gioiosa: reali obiettivi dell’esercitarsi calcistico dei giovani.
Gli esercizi, richiedendo attenzione continua, hanno avuto breve dura- Il solo obiettivo delle proposte presentate è quello di indurre alla riflessio-
ta (massimo 4-6 minuti) onde consentire la giusta applicazione per ne tutti coloro che sono interessati alla formazione del giovane calciatore.
tempi adeguati, mentre le minipartite, maggiormente accattivanti, di
durata superiore (8-10 minuti), hanno rappresentato la libera espressio- CATEGORIE CUI SI RIFERISCONO LE RELAZIONI CHE SEGUONO:
ne della fantasia motoria e della interpretazione individuale; talvolta è PICCOLI AMICI (6-8 anni)
stata utilizzata la minipartita regolamentata a riprendere l’obiettivo tec- PULCINI (8-10)
nico dominante. ESORDIENTI (10-12)
Le sedute di allenamento relative alle categorie agonistiche, ovvero GIOVANISSIMI (12-14)
Giovanissimi e Allievi, sono state strutturate attraverso unità di lavoro che ALLIEVI (14-16)

* Docente ai Corsi di Base per allenatori.

27
SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO
PICCOLI AMICI

Docenti: Prof. Biagio Savarese, Prof. Fausto Cannavacciuolo


Corsisti: Riccardo Baldinelli, Claudio Calzolari, Maurizio Morbidelli, Luca Tomassini
Categoria: PICCOLI AMICI
Obiettivo Tecnico: CALCIARE

Riscaldamento con gioco 1 di 2: Prima esercitazione:


bambini sono disposti in cerchio, chiamano per nome il compagno bambini con un pallone in mano a testa devono lasciare la palla e
a cui vogliono passare la palla e vanno ad occupare il posto del colpirla con una parte del corpo (es. piede dx, piede sx, coscia dx,
compagno a cui è arrivato il pallone. coscia sx, testa, ecc.); ogni 30 secondi cambio parte del corpo.

dimensioni: 15x15 mt. dimensioni: 30x20 mt.


tempo: 6’ tempo: 8’
(2’ con mano + 4’ con piedi). (ogni 30’’ cambio).

Terza esercitazione: Quarta esercitazione:


bambini divisi a gruppi di nr. 04 ciascuno vengono disposti sui bambini divisi in due squadre, le due squadre a loro volta vengono
quattro angoli di un quadrato e si devono passare il pallone tra divise in due gruppi disposti uno di fronte all’altro, che dovranno
loro prima in senso orario poi in senso antiorario. effettuare un percorso motorio con ostacoli, cerchi, ecc.

dimensioni: 10x10 mt. dimensioni: 30 mt.


tempo: 4’ tempo: 6’
(dopo 2’ cambio senso). (dopo 3’ cambio posizione).

28
Riscaldamento con gioco 2 di 2: Seconda esercitazione:
bambini vengono divisi in due squadre da 6 ciascuna; viene chia- bambini divisi in coppie vengono disposti uno di fronte all’altro
mato un numero dall’istruttore e un bambino per squadra corre a e devono passarsi il pallone tra i due cinesini (ad una larghezza
prendere il pallone messo tra le due righe; chi arriva per primo di 1,5 mt.).
prende la palla e deve cercare di
fare gol mentre l’altro deve cer-
care di difendere la porta (1vs1).

dimensioni: 15x15 mt. dimensioni: 10 mt.


tempo: 4’ tempo: 3’

nr. 01 istruttore; Esercitazione partita nr. 01:


nr. 12 bambini; tempo: 14’
nr. 02 allenamenti settimanali;
struttura: campo di calcio; - 9’ 2vs2 (10x15 mt.) e
tempo allenamento: 90’ circa; 4vs4 (20x30 mt.)
metodo privilegiato: induttivo. (ogni 3’ cambio),
- 5’ 6vs6 (30x40 mt.).
MATERIALE:
nr. 13 palloni;
tappetini; Esercitazione partita nr. 02:
paletti; tempo: 12’
conetti;
casacche; - 4’ 3vs3 (15x25 mt.),
cerchi; - 8’ 6vs6 (30x40 mt.).
ostacoli.

SUCCESSIONE SEDUTA: Esercitazione partita nr. 03:


- 06’ Riscaldamento con gioco 1 di 2 tempo: 12’
- 04’ Riscaldamento con gioco 2 di 2
- 08’ Prima esercitazione - 4’ 4vs2 (15x25 mt.),
- 14’ Esercitazione partita nr. 01 - 8’ 6vs6 (30x40 mt.).
- 03’ Pausa
- 03’ Seconda esercitazione
- 12’ Esercitazione partita nr. 02 Esercitazione partita nr. 04:
- 03’ Pausa tempo: 12’
- 04’ Terza esercitazione
- 12’ Esercitazione partita nr. 03 - 6’ 6vs6 (30x40 mt.)
- 03’ Pausa (con regole: gol solo di interno piede),
- 06’ Quarta esercitazione - 6’ 6vs6 (30x40 mt.).
- 12’ Esercitazione partita nr. 04.

29
SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO
PULCINI

Docente: Prof. Biagio Savarese


Corsisti: Luca Musotti, Filippo Sdringola, Paolo Testi, Simone Titoli
Categoria: PULCINI
Periodo: MARZO (seduta del martedì; si effettuano 2 sedute settimanali più la partita)
Obiettivo - tema tecnico dominante: CALCIARE LA PALLA
Durata seduta: 1h 25 min
Allenatori: 2
Numero bambini presenti: 16
Materiali utilizzati: palloni, casacche, porticine, paletti, conetti, cinesini, ostacoli, nastro, medusa,
modulatore di frequenza
Misura campo centrale: 60x40 mt
Misura campi esterni: 30x10 mt

Stazione 1 Stazione 2

Stazione 3 Stazione 4

L’allenamento si basa sull’alternanza di esercitazioni all’interno delle stazioni (della durata di 3 minuti)
con minipartite e giochi a tema (dove i bambini lavoreranno all’interno del campo centrale).

30
DESCRIZIONE DETTAGLIATA DELL’ALLENAMENTO minuti le squadre si invertono. Durata: 4 minuti.
• STAZIONE 3: percorso motorio; un bambino parte dalla
RISCALDAMENTO: 6-7 minuti di tecnica individuale con colpi medusa con la palla in mano (equilibrio e propriocettività),
di interno piede, collo piede, esterno piede, coscia e testa; gli mette la palla a terra e fa un passaggio lateralmente al tap-
esercizi vengono svolti in movimento da tutti i bambini (sia chi petino (capacità di differenziazione), riprende la palla e fa lo
lavora sia chi fa lavorare). slalom tra i conetti (tecnica e coordinazione), passa la palla
3 minuti: gioco “lo scalpo”. sotto al primo ostacolo e lo aggira a sinistra, poi la riprende e
la passa sotto al secondo ostacolo aggirandolo a destra
FASE CENTRALE: ogni gruppo (formato da 4 bambini) parte da (capacità di differenziazione), riprende la palla e fa un altro
una stazione scelta casualmente dai tecnici e svolge l’esercitazione passaggio lateralmente al modulatore di frequenza mentre lo
per la durata di 3 minuti; alla fine ci saranno 2 minuti di recupero, percorre in rapidità, riprende la palla e tira in porta (porta
dopodiché tutti i bambini svolgeranno qualche minipartita o gioco grande 1 punto, piccola 2 punti).
a tema per poi tornare all’interno delle stazioni ruotando i gruppi • GIOCO A TEMA 3: partita 4+1c3, i 4 devono fare gol sulla
in senso orario. porta piccola, mentre i 3 possono tirare nella porta grande
• STAZIONE 1: 3 bambini esterni al quadrato ciascuno dietro a dove c’è l’1. Durata totale: 7 minuti (3+3 minuti gioco cam-
un conetto e uno all’interno; il bambino con la palla deve biando la squadra in superiorità, 1 minuto recupero).
avere sempre due soluzioni, mentre chi sta al centro deve cer- • GIOCO A TEMA 3: partita su spazio ridotto 5+1c5+1, i 4
care di intercettare il passaggio. restanti fanno un percorso tecnico in cui ci sono passaggi
• GIOCO A TEMA 1: 7 porticine di 1 metro ciascuna sparse in corti, passaggi lunghi e tiri a bersaglio, quando lo hanno fini-
ogni metà campo; partita a tema 4c4 su due campi: il gol è to si cambiano con 4 che stanno facendo la minipartita.
valido quando un bambino fa passare la palla dentro una por- Durata: 5 minuti.
ticina e un compagno la riprende. Durata: 8 minuti. • GIOCO A TEMA 3: partita 6+1c6+1, i 2 restanti fanno il per-
• STAZIONE 2: il bambino con la palla sceglie di andare verso corso tecnico uguale al precedente. Durata: 5 minuti.
un conetto; il bambino che è al cono dello stesso colore diven- • STAZIONE 4: i bambini lavorano a coppie; il bambino di
ta il compagno mentre l’altro deve difendere; così si sviluppa spalle al cono deve far passare la palla sopra il nastro, l’altro
un 2c1 e finita l’azione i bambini ruotano le posizioni. controlla la palla e gliela ripassa sotto al nastro, il primo bam-
• GIOCO A TEMA 2: si costruisce un esagono con i cinesini al bino la controlla e cerca di colpire il cono alle sue spalle; poi i
centro del campo e un percorso a slalom di fronte alle due bambini si cambiano di posizione.
porte; due squadre da 8 giocatori, una deve fare 5 giri dell’e- • GIOCO A TEMA 4: partita a tutto campo 9c7. Durata: 12 minu-
sagono passando la palla all’esterno (un bambino ogni ti (due tempi da 6 minuti con cambio della squadra in inferiorità).
cinesino) in massimo 2 minuti, mentre l’altra cerca di fare più
gol possibili facendo slalom e tiro in porta. Alla fine dei due FASE FINALE: partita libera 8c8 a tutto campo. Durata: 8 minuti.

31
SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO
ESORDIENTI

MATERIA:TECNICA E TATTICA CALCISTICA Obiettivo tecnico dominante: CALCIARE


Docente: Prof. Biagio Savarese Obiettivo tattico: passaggio in profondità,
Corsisti: Leonardo Catana, Paolo Cerbini, Daniele Lillacci, Ivano Luci smarcamento-marcamento, intercettamento
Esordienti: 2° anno Obiettivo condizionale dominante: rapidità.
4° microciclo: Marzo Tempo di lavoro: 90’
Materiali: cinesini + 8 paletti + 8 casacche + 16 palloni Allievi: 16 (14+2)
Seduta di allenamento: Venerdì Istruttori: 2

MESSA IN MOVIMENTO: 16’


1° gruppo
4’ Partita pallamano 4:4 passaggio di collo (1’), interno piede (1’), collo in drop (1’), interno
piede in drop (1’), chi passa corre in avanti; gol al volo su porticine con area delimitata in cui
non possono entrare i difensori e si può inserire 1 solo attaccante.

2° gruppo
2’ Gioco torello nel quadrato (4 paletti) con angolo libero; chi sbaglia va al centro passaggio
interno piede (1’) + esterno piede (1’).

2°gruppo
2’ Gioco del tiro 2:2 gol valido dalla cintola in giù.

1° gruppo
4’ Tecnica individuale per passaggio interno piede dx e sx palla radente + interno piede dx e sx palla
alta collo piede dx e sx palla alta + coscia dx e sx palla alta, passaggio e giro dietro cinesino.
Dopo 30’’ cambio ruoli. Ripetere 2 volte.

2° gruppo
4’ 3:3 su campo ridotto per passaggio in profondità al compagno dietro la linea di fondo (chi
esegue il passaggio va dietro la linea).

FASE CENTRALE: 34’


12’ Esercitazione partita 11:5 (2 linee difensive). Tutto campo

32
10’ Esercitazione partita 7:7 (gialli vs blu) (portieri lavorano a parte).
Gol eseguendo passaggio in profondità per compagno che si smarca dietro la linea di fondo.

4’ PAUSA

1° gruppo (blu)
4’ Tecnica di base per passaggio interno piede dx e sx palla radente (30’’);
interno piede dx e sx palla alta (30’’);
collo piede dx e sx palla alta (30’’);
di coscia dx e sx palla alta (30’’).
Dopo ogni 30’’ cambio ruoli. 2 ripetizioni.

2° gruppo (gialli)
4’ Esercitazione al tiro 1:1 P gioca con che controlla e gioca; palla in profondità a dx
o sx; il ricevente conclude prima dell’intervento dell’avversario;
(cambio ruoli dopo ogni azione).

FASE CENTRALE: 36’


6’ Partita a tema: 5:5 + 2 P nel campo centrale per passaggio in profondità all’attaccante
marcato dal difensore dietro linea (cambio ruoli dopo ogni conclusione);
3’ variante: chi gioca palla si inserisce dietro linea per 2:1;
3’ variante: si inserisce dietro la linea 1 compagno che non ha giocato palla.

6’ Esercitazione partita 7:7 (4:3 nella metà campo) i difensori devono trasmettere palla agli
attaccanti. Gol valido dopo passaggio in profondità. Recupero: 2’.

14’ Esercitazione 11: 5 (2 linee difensive);


6’ con regole;
8’ libera.
Tutto campo

4’ Defaticamento

33
SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO
GIOVANISSIMI

Docenti: Biagio Savarese, Fausto Cannavacciuolo


Relatori: Ettore De Vito, Marco Facchini, Giovanni Innocenzi, Angelo Mattonelli, Leonardo Paris, Alessandro Virgili
Obiettivo tecnico dominante: CALCIARE PALLA
Obiettivo fisico: rapidità e reattività
Staff tecnico: allenatore e preparatore portieri
Categoria: GIOVANISSIMI
Numero giocatori: 20 (18 + 2 portieri)
Durata allenamento: 1 h e 15 m
Unità di allenamento: 4 di 4, venerdì
Attrezzatura: palloni, casacche, cinesini

RISCALDAMENTO TECNICO (15 minuti)

OBIETTIVI: intensità, tempi brevi e alternanza degli esercizi, occupazione corretta dello spazio.
SPAZIO: rettangolo 25x35 mt.
GIOCATORI: 18 con un pallone a testa (i portieri si riscaldano a parte con il proprio preparatore).
ESERCIZI (10 minuti):
• Palleggi e stop varie modalità;
• Conduzione palla libera per tutto lo spazio;
• Conduzione palla sulla metà del rettangolo (guida nel traffico);
• 9 giocatori con palla, 9 senza: conduzione palla e dribbling (poi cambio);
• 9 giocatori con palla sulle mani, fermi sparsi nel rettangolo: i giocatori senza palla vanno incontro, gesto tecnico vario e cercano il
compagno lontano (poi cambio).
PSICOCINETICA (5 minuti):
• 3 gruppi da 6 con casacche di 3 colori diversi: possesso palla e lavoro a terne con passaggio da un colore all’altro.

STRETCHING (3 minuti)

34
LAVORO A STAZIONI (10 minuti)

OBIETTIVI: Esercitazione al tiro in porta, rapidità, reattività, coordinazione.


GIOCATORI: 3 gruppi da 6 giocatori (2 serie da 4 minuti intervallate da recupero di 2 minuti).

A) 4 attaccanti, 2 centrocampisti (offensivi):


prima serie: 3 postazioni da 2 giocatori al limite dell’area e il portiere in porta, una centrale e due ai vertici; dribblare un cinesino
e concludere in porta;
seconda serie: esercitazione al tiro 2 contro 1.
B) 5 centrocampisti, 1 difensore:
minipartita 3 contro 3 nella metà del rettangolo usato precedentemente per il riscaldamento tecnico.
C) 6 difensori:
lavoro in un circuito con skip, andature varie, gesto tecnico e scatto 5 mt. (distanza totale 15 mt.).

Nella seconda serie i gruppi B e C si invertono.

RECUPERO (2 minuti)

RUOLIZZAZIONE e SPECIALIZZAZIONE DEL RUOLO (8 minuti)

Esercitazione 6 contro 4 (4 centrocampisti e 2 attaccanti contro 4 difensori).


Gli altri 8 tecnica di base a coppie.
Durata 4 minuti poi cambio.

ESERCITAZIONE PARTITA (33 minuti)

• 11 contro 0 (10 minuti): ad alta intensità curando particolarmente l’organizzazione e i tempi di gioco. Gli altri 7 tecnica di base in
rapidità poi cambio (dopo 5 minuti).
• 11 contro 9 (15 minuti): curando particolarmente lo sviluppo delle palle inattive.
• 11 contro 9 (8 minuti): partita libera.

DEFATICAMENTO (4 minuti)

35
SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO
ALLIEVI

Docenti: Biagio Savarese, Fausto Cannavacciuolo


Materie: Tecnica e Tattica, Teoria della Metodologia
Obiettivi: CALCIARE, RESISTENZA LATTACIDA
Relatori: Balducci, Campese, Gazzani, Mencaroni, Mercuri, Sugoni, Zenari

STAFF TECNICO CATEGORIA MODULO 4-4-2 Num. GIOCATORI ROSA GIOCATORI ATTREZZI:
Allenatore Allievi nazionali 18 giocatori 2 portieri palloni, casacche,
Prep. Atletico (in caso di necessità si 6 difensori cinesini, coni,
attinge dagli Allievi I° Anno).
6 centrocampisti porte mobili.
4 attaccanti

PIANIFICAZIONE LAVORO SETTIMANALE


MICROCICLO: 4 SEDUTE SETTIMANALI PARTITA DOMENICALE

MARTEDÌ MERCOLEDÌ (90 minuti) GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA


• Riscaldamento tecnico Obiettivo tecnico: calciare; • Partita amichevole • Riscaldamento tecnico • Partita campionato.
(tecnica individuale); Obiettivo fisico: resistenza lattacida. o esercitazione 11vsN. (tecnica individuale e tattica);
• Potenza aerobica; • Riscaldamento tecnico finalizzato • Velocità;
• Tecnica dinamica; alla Tecnica individuale (calciare); • Sviluppi tattici (Possesso
• Esercitazione partita. • Resistenza lattacida; e non possesso 11vsN);
• Tecnica dinamica (calciare). • Palle inattive.

1 RISCALDAMENTO TECNICO (TECNICA INDIVIDUALE)


DURATA FASE 20 min

CAMPO 30X40 metri 1.1 - ESERCITAZIONE 1.2 - ESERCITAZIONE


2 min 2 min
9 vs 9 con 9 palloni 9 vs 9 con 9 palloni

I giocatori si MUOVONO liberamente Variazione


all’interno del campo. Palla a terra.
PASSAGGIO con le mani. PASSAGGIO con i piedi
Dopo il passaggio vengono eseguiti (interno-esterno-collo).
esercizi di mobilizzazione a piacere. Tempo di lavoro: 1 minuto.
Tempo di lavoro: 1 minuto.
Variazione
Variazione Il ricevente deve SMARCARSI con
PASSAGGIO con i piedi (interno-esterno- un movimento di passaggio tra la
collo) o di testa, da palla in mano. porticina.
Tempo di lavoro: 1 minuto. Tempo di lavoro: 1 minuto.

36
CAMPO 30X40 metri 1.3 - ESERCITAZIONE 1.4 - ESERCITAZIONE
2 min 2 min
9 vs 9 con 9 palloni 9 vs 9 con 1 palloni

Variazioni Gioco possesso palla


PASSAGGIO CONDIZIONATO 5 passaggi senza intercetto
all’attraversamento della porticina. vale 1 punto.
Il ricevente deve SMARCARSI dietro Tempo di lavoro: 1 minuto.
la porticina.
Tempo di lavoro: 1 minuto. Variazione
L’esecuzione del PASSAGGIO
Variazione attraverso la porticina determina
Il ricevente restituisce la palla al compagno 1 punto aggiuntivo.
nelle stesse modalità e si ripropone per Tempo di lavoro: 1 minuto.
un nuovo smarcamento-passaggio fuori
dalla porticina.
Tempo di lavoro: 1 minuto.

A TUTTO CAMPO 1.5 - ESERCITAZIONE TATTICA


12 min
11 vs 7

Trasferimento e rafforzamento dei condizionamenti frutto della propria sensibi-


lità tattica, che la squadra deve incamerare per la gestione efficace della fase di
possesso e non possesso palla.
Impostazioni di tattica individuale, coppie, catena, reparto.
Rotazione dei giocatori dalla squadra a 11 a quella a 7.
Regole di profondità e di ampiezza nello svolgimento della fase di possesso palla.
Tempo di lavoro: 12 minuti.

2 FASE CENTRALE (RESISTENZA LATTACIDA E TECNICA DINAMICA)


DURATA FASE 50 min

CAMPO 30X40 metri 2.1- ESERCITAZ. PARTITA CAMPO 30X40 metri 2.2- ESERCITAZ. PARTITA
4 min 8 min
1P+4G vs 4G+1P 1P+4G vs 4G+1P

Partita 4vs4 a 2 tocchi. Partita con sponda 4vs4 a 2 tocchi.


Gli altri 4vs4 , rimanendo all’interno Gli altri 4vs4 si posizionano in zona offensiva late-
del campo, eseguono esercizi di stretching a terra. ralmente e a fianco dei pali. Devono con 1 tocco
I portieri rimangono sempre in porta. giocare di sponda con i compagni in partita.
Ogni 2 minuti rotazione dell’attività delle squadre. Ogni 2 minuti rotazione dell’attività delle squadre.
Tempo di lavoro: 4 minuti. Tempo di lavoro: 2 serie X 4 minuti.

37
SEZIONE CALCIO GIOVANILE E SCOLASTICO
ALLIEVI

4 CAMPI 15X10 2.3- ESERCITAZ. PARTITA 2.4- ESERCITAZ. PARTITA


7 min 16 min
metri 4 campi con PARTITA 2 vs 2 11 vs 7 a tutto campo

Partita 2vs2 a pressione con palla sempre in gioco. Trasferimento e rafforzamento dei con-
Il possesso iniziale viene aggiudicato al giocatore dizionamenti frutto della propria sensi-
che arriva al controllo del pallone posto al centro bilità tattica, che la squadra deve inca-
del campo. merare per la gestione efficace della
I giocatori devono eseguire il percorso: fase di possesso e non possesso palla.
Impostazioni di tattica individuale, coppie, catena, reparto.
+5m-5m+7,5m.
Rotazione dei giocatori dalla squadra a 11 a quella a 7.
Tempo di lavoro: 2 serie X 2 minuti
Regole di profondità e di ampiezza nello svolgimento della fase di possesso palla.
(30” partita + 90” recupero).
Impostazioni di tattica di reparto, reparto e parte di reparto, reparto + reparto.
Rotazione dei giocatori dalla squadra a 11 a quella a 7. Regole di profondità, di
Recupero attivo con palla o senza palla. ampiezza e contro-movimento nello svolgimento della fase di possesso palla.
Tempo di lavoro: 3 minuti. Tempo di lavoro: 16 minuti.

Ogni campo è gestito da: allenatore, preparatore atletico e dai due portieri.

METÀ CAMPO 2.5 - RUOLIZZAZIONE METÀ CAMPO 2.6 - ESERCITAZIONE


5 min 5 min
REPARTO E INDIVIDUALE REPARTO

GRUPPO DIFENSORI 4+2 Sviluppi tattici reparto + reparto del 4-4-2 con
Esercitazione di reparto e individuale. partita 6vs4. I difensori svolgeranno opposizio-
Esercitazioni con circolazione palla della difesa a ne semi-passiva (o attiva a seconda della qualità)
4 avendo 2 giocatori che svolgono opposizione sugli esterni e attiva in area di rigore.
passiva (rotazione continua tra i giocatori tra fase Viene eseguita rotazione continua dei giocatori.
attiva e passiva). Tempo di lavoro: 2 serie x 5 minuti.
GRUPPO CENTROCAMPISTI ATTACCANTI 6 + 4
Sviluppi tattici in fase di possesso palla del 4-4-2
con rotazione continua dei giocatori per ruolo.
Tempo di lavoro: 5 minuti.

3 FASE FINALE
DURATA FASE 20 min

A TUTTO CAMPO 3.1 - ESERCITAZIONE PARTITA 3.2 - PARTITA FINALE


12 min 8 min
11 vs 7

Trasferimento e rafforzamento dei condizionamenti frutto della Partita finale 1+8 vs 8+1.
propria sensibilità tattica, che la squadra deve incamerare per la Tocco libero.
gestione efficace della fase di possesso e non possesso palla. Esercitazione di scarico fisico
Impostazioni di tattica intera squadra. e psicologico.
Regole scaglionamento, presa posizione nello svolgimento della Esercizi defaticanti.
fase di non possesso palla (subito dopo aver perso il possesso palla). Tempo di lavoro: 8 minuti.
Rotazione dei giocatori dalla squadra a 11 a quella a 7.
Tempo di lavoro: 12 minuti.

38