You are on page 1of 2

Aerospaziocampania

20 marzo 2012

Atitech rinnava il contratto con Alitalia, accordo da 160mln A Capodichino la manutenzione dei velivoli a corto e medio raggio di CAI fino al 2020 19.03.2012

Il rapporto fra Atitech e Alitalia, passato fra separazioni e cambi di propriet, continua saldamente. Meridie, la societ guidata da Gianni Lettieri e che controlla l'azienda di manutenzione, ha infatti annunciato la firma sul contratto di rinnovo per le attivit di manutenzione della flotta di corto e medio raggio di Alitalia-Compagnia Aerea Italiana. Il contratto stato anticipato rispetto alla naturale scadenza degli accordi in essere e prevede il servizio di supporto tecnico, logistico e manutentivo presso gli hangar di Capodichino e ha una durata fino al 2020. Inoltre, previsto limpegno da parte di CAI a ricomprendere nellaccordo anche le operazioni di manutenzione sugli Embraer per le tratte regionali, oltre che, a partire da settembre 2012 sui 767, aerei per il lungo raggio,a condizione che Atitech ottenga le certificazioni utili a svolgere tale attivit. Il valore complessivo base della commessa pari a 160 milioni di euro per lintero periodo di durata del contratto. "Siamo molto soddisfatti del rinnovo di questo accordo, in anticipo rispetto alle scadenze in essere - ha commentato Giovanni Lettieri - a ulteriore dimostrazione delle competenze di Atitech, vero e proprio centro d'eccellenza dell'industria aeronautica europea al servizio di numerose compagnie aeree italiane e straniere e che conferma l'impegno di Meridie nel rilancio della societ". Atitech, conferma Lettieri - studia la creazione di un polo della manutenzione nazionale Il progetto del polo una delle nostre priorit, anche perch vogliamo arrivare a competere alla pari con i principali operatori europei del settore che si muovono come soggetti integrati con i rispettivi sistema-Paese. Dopo i recenti contratti con le compagnie estere Bel Air e Mistral Air, Lettieri punta a definire acquisizioni di hangar e centri di manutenzione in Italia e, in futuro, anche all'estero e a rafforzare la base operativa di Napoli-Capodichino. Un segnale importante di disponibilit arrivato dalla Regione Campania che secondo il manager campano potrebbe sostenere un progetto per dare vita a un centro di eccellenza proprio a Capodichino che veda coinvolta direttamente anche l'istituzione guidata dal governatore Stefano Caldoro e la stessa Finmeccanica chea capodichino prersente con insediamenti di Alenia Aermacchi. Intanto Atitech si attrezza per acquisire nuove certificazioni e per aumentare le capacit competitive efficientendo i processi produttivi e riducendo icosti. Progetti di sviluppo ai quali, secondo indiscrezioni di mercato, potrebbe avvicinarsi il Fondo Italiano d'Investimento guidato dall'amministratore delegato Gabriele Cappellini.

Rassegna stampa

Aerospaziocampania

20 marzo 2012

Qualche abboccamento con il fondo ci sarebbe gi stato di recente e non da escludere che in futuro si possa concretizzare in un ingresso nel capitale di Atitech.

Rassegna stampa