La sospensione del tempo, intesa come fine di ogni coercizione, è l'ideale della musica.

Theodor Adorno, Il fido maestro sostituto, 1963 La musica è la rappresentazione sonora, simultanea, del sentimento del movimento e del movimento del sentimento. M. Ageev, Romanzo con cocaina, 1936 Ogni musica che non dipinge nulla non è che rumore. Jean Baptiste le Rond d'Alembert, Enciclopedia, 1751 La musica è il solo passaggio che unisca l'astratto al concreto. Antonin Artaud La musica è il miglior mezzo per per sopportare il tempo. Wystan Hugh Auden, L'età dell'ansia, 1948 Non sarebbe la musica una lingua perduta, della quale abbiamo dimenticato il senso, e serbato soltanto l'armonia? Massimo d'Azeglio, I miei ricordi, 1867 (postumo) La musica è l'armonia dell'anima.

Alessandro Baricco, Castelli di rabbia, 1991 Ci sono due tipi di musica: quella che si ascolta, quella che si suona. Roland Barthes, Musica Practica, 1970 La musica, altro linguaggio caro ai pigri e alle anime profonde che cercano lo svago nella diversità dell'occupazione, vi parla di voi, vi racconta il poema della vostra vita. Charles Baudelaire, I paradisi artificiali, 1860 La musica è una rivelazione più profonda di ogni saggezza e filosofia Ludwig van Beethoven La prima cosa per fare musica è non fare rumore. José Bergamin

Emil Cioran. la musica può dare l'idea dell'amore. Miguel de Cervantes. Lawrence Durrell. su Corriere della sera. un nonsenso per la filosofia. Sappiamo di più su uno sconosciuto appassionato di musica che su qualcuno che alla musica è insensibile e che incontriamo ogni giorno. Johann Wolfgang Goethe. ci fa perfino credere che il sublime ci appartenga. Bob Dylan. è certo però che tocca una zona così profonda che la follia stessa non riesce a penetrarvi. 1973 A che cosa faccia appello la musica in noi è difficile sapere. 1952 La musica è il rifugio degli animi ulcerati dalla felicità. Georges Braque. da epidemie e carestie. Sillogismi dell'amarezza. 1973 La musica è stata inventata per confermare la solitudine umana. Sillogismi dell'amarezza. Emil Cioran. Emil Cioran. L'inconveniente di essere nati. 1952 La passione per la musica è già da sola una confessione. Hector Berlioz Il vaso conferisce una forma al vuoto e la musica al silenzio. 1605/15 L'infinito attuale. Emil Cioran.Fra l'amore e la musica c'è questa differenza: l'amore non può dare l'idea della musica. Massime e riflessioni. Don Chisciotte. Proviene dalle bibbie. Clea. 1960 La musica tradizionale è basata su esagrammi. è la realtà. e gira intorno alla morte. Quaderni. 1917/47 Dove c'è musica non può esserci nulla di cattivo. 2006 Il ritmo ha qualcosa di magico. 1833 (postumo) . L'inconveniente di essere nati. l'essenza stessa della musica.

Victor Hugo. c’è quell’aria annoiata sulle facce della gente. il concerto. L'arte del romanzo. la musica il tempo in spazio. Claude Lévi-Strauss. 1922 La musica esprime ciò che non può essere detto e su cui è impossibile rimanere in silenzio. L'insostenibile leggerezza dell'essere. Questo è quello che la musica ha di speciale sopra le altre arti. Hugo Von Hofmannsthal. Andrew Marvell. James Abbott McNeill Whistler. Il libro degli amici. il quale ci elettrizza e scuote al primo tocco quando anche sia monotono. Canti del crepuscolo. La lettura delle dieci. Il crudo e il cotto. limitandosi a sviluppare “ciberneticamente” le regole della composizione. Henry Miller . ma può ubriacarsi della Nona di Beethoven. Music's Empire Dire al pittore che la natura va presa com'è è come dire al pianista che può sedersi sul pianoforte. 1984 Oggi si può scrivere musica col computer. il mosaico dell'aria. Milan Kundera. 1885 Ancora prima che cominci la musica. 1817/32 (postumo 1898/1900) La musica è una macchina per sopprimere il tempo. ma nella testa dei musicisti il computer è sempre esistito: essi potevano addirittura scrivere una sonata senza una sola idea originale. Una forma di autotortura. Zibaldone. Milan Kundera. 1986 L'effetto naturale e generico della musica in noi. 1964 La musica. 1835 Un uomo non può essere ebbro di un romanzo o di un quadro. Giacomo Leopardi. non deriva dall'armonia ma dal suono.La pittura trasforma lo spazio in tempo. della Sonata per due pianoforti e percussione di Bartók o di una canzone dei Beatles.

1939 La musica sono io. 1945 In virtù della musica le passioni godono di sé stesse. chi la sa fare così così la critica. Henry Miller. la propria saggezza. Luciano Pavarotti La cattiva musica ha un posto grandissimo nella storia sentimentale della società. chi la sa fare meno la insegna. Marcel Proust La musica è l'unica lingua veramente internazionale. Al di là del bene e del male. 1873 Chi sa fare la musica la fa.La musica è un meraviglioso stupefacente. Frammenti. Charlie Parker Ogni arte aspira costantemente alla condizione della musica. Arthur Rubinstein. (attribuito) . 1795/1800 La musica è la propria esperienza. Walter Pater. i propri pensieri. 1888 La vita dell'uomo colto dovrebbe alternarsi fra musica e non musica. non verrà mai fuori dal tuo strumento. di Schumann o di Hugo Wolf non è tedesco. Un lied di Schubert. Novalis. È umano. Il crepuscolo degli idoli. a non prenderla troppo sul serio. L'incubo ad aria condizionata. come fra sonno e veglia. 1886 Senza musica la vita sarebbe un errore. Charles Régismanset. Friedrich Nietzsche. Se non la vivi. Saggi sulla storia del Rinascimento. Nuove contraddizioni. Friedrich Nietzsche. chi la sa fare ancora meno la organizza.

Ti crea un passato di cui eri all'oscuro e ti riempie di un senso di dolori che erano stati tenuti celati alle tue lacrime. ricerca gli amalgami di suoni più dissonanti. Sull'amore. Stendhal. e i suoi affetti tenebrosi come l'Erebo. 1594/97 La musica perfetta mette il cuore esattamente nella stessa disposizione in cui si trova quando gioisce della presenza dell'amata. come quasi sempre accade. 2007 Colui che non può contare su alcuna musica dentro di sé. Igor Stravinskij. 1913 La musica è essenzialmente inutile. musica che si distrugge da sé. complicandosi sempre più. Essa è musica entropica.Oggi l'arte musicale. Il critico come artista. Marguerite Yourcenar . L'arte dei rumori. Oscar Wilde. William Shakespeare. Il mercante di Venezia. e non si lascia intenerire dall'armonia concorde di suoni dolcemente modulati. Piccoli saggi Nella musica "industriale" è immanente l'irreversibilità del tempo. voglio dire che la musica dà la gioia certamente più viva che esista sulla terra. George Santayana. Manlio Sgalambro. Luigi Russolo. E tuttavia è l'unica forma di musica che ha senso per tutti. agli inganni e alla rapina: i moti dell'animo suo sono oscuri come la notte. Ci avviciniamo così sempre più al suonorumore. Autobiografia. 1936 La musica mi sembra sempre produrre questo effetto. questa è soltanto un'illusione. Nessuno fidi mai in un uomo simile. come la vita. 1822 Se. più strani e più aspri per l'orecchio. La conoscenza del peggio. la musica sembra esprimere qualcosa. 1889 Ho sempre pensato che la musica dovrebbe essere solo lo straripare di un grande silenzio. La musica leggera è la fattispecie dell'autodissolvimento della musica. è pronto al tradimento.

L'informazione non è conoscenza. Ma da agnostico. Ma da agnostico. che questa domanda non cessi mai. all’interrogativo. pag. La verità non è bellezza. non a lodare Iddio.A. sottile. Piemme 1998. La musica è il meglio. da vago panteista e spiritualista quale sono. Huldrych Zwingli 1. La conoscenza non è saggezza. da vago panteista e spiritualista quale sono. perché è uno dei sintomi preziosi della nostra vitalità come uomini» (Mattei. sul senso ultimo delle cose. pudica. «C'è sempre stata. da uomo che non crede nell'esistenza dell'anima ma forse coglie un fondo di infinitezza. La bellezza non è amore. sottile. però. Hoffmann di appena una quindicina d'anni posteriore. perché è uno dei sintomi preziosi della nostra vitalità come uomini. mi fermo alla domanda. da uomo che non crede nell’esistenza dell’anima ma forse coglie un fondo di infinitezza. Hoffmann traccia le linee principali della sua estetica della musica. una domanda sull’infinito. all'interrogativo. mi fermo alla domanda. "La musica è la più romantica di tutte le arti. Frank Zappa La musica deve servire ad addormentare i bambini. Anima Mia. Nella famosa recensione alla Quinta Sinfonia di Beethoven.T. che questa domanda non cessi mai. nelle mie canzoni. però. L'amore non è musica. La saggezza non è verità. sul senso ultimo delle cose.” . di immortalità nel nostro destino. una domanda sull'infinito. pudica. afferma Hoffmann parlando di Beethoven il quale rappresenterebbe il vertice dello sviluppo di quest'arte in quanto musicista eminentemente strumentale. di immortalità del nostro destino. 158) Più precisa. “C’è sempre stata. nelle mie canzoni. L’importante è. L'importante è. perché ha per oggetto l'infinito". più densa e consapevole dal punto di vista filosofico la teorizzazione di E.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful