Storia

Maria Montessori

Cultura e società

Piero Morpurgo Maria Montessori e la storia della pedagogia nel ‘900

1

Storia
1870 Sedan - sconfitta della Francia nella guerra francoprussiana Inghilterra Elementary Education Act 20 settembre presa di Roma e Unità d’Italia

Maria Montessori
1870 31 agosto Maria Montessori nasce a Chiaravalle, in provincia di Ancona da Rinilde Stoppani e Alessandro Montessori

Cultura e società

1870 Adolfo Pick L’educazione moderna diventa “Organo della Società Promotrice dei Giardini Infantili in Italia” 1872 Elena Raffalovich Comparetti decide di sostenere le attività di Adolfo Pick si dichiara disponibile a finanziare il Pick per l’apertura di una scuola di formazione per maestre giardiniere ed un giardino d’infanzia annesso, ponendo però alcuni punti per lei sostanziali e fortemente progrediti per l’epoca: 1. il giardino dovrà accogliere bambini di tutte le classe sociali 2. il giardino dovrà essere aconfessionale e laico 1873 Esposizione Universale a Vienna con sezione internazionale sulla didattica in Europa

1871 21 marzo - Italia: la Camera approva la Legge delle guarentigie, che regola i rapporti tra Chiesa e Stato

2

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
Palazzo dell’esposi-zione a Vienna

1874 Vito d’Ondes Reggio al I Congresso Cattolico Italiano, pronunciò il Discorso sull’istruzione obbligatoria

Riproduzione di un’aula a Vienna

Adele Levi della Vida lancia il programma per la diffusione degli asili nido. Il programma era nitido: “Non porre limiti rigidi all’introduzione del leggere e dello scrivere: un minimo a 5 anni. Inoltre il Regolamento del Giardino Infantile prevedeva: insegnamento della lingua italiana e francese, canto, ginnastica, disegno, scrittura, tessitura. Prima di tutto o adunque, l’insegnamento di due lingue per via non di scrittura o di grammatica, ma di conversazione” 1875 si trasferisce a Roma dove il padre era stato chiamato ad occupare un posto di rilievo al Ministero delle Finanze 1875 articolo 8 dell’allegato del R. D. del 3 ottobre n. 2728, relativo al Regolamento generale universitario: le donne potevano essere iscritte nel registro degli studenti e 3 1876 Leopoldo Franchetti e Sidney Sonnino dedicano allo studio della “questione meridionale” un libro-

Storia
degli uditori

Maria Montessori

Cultura e società
inchiesta ove si dedica particolare attenzione al lavoro dei ragazzi Ruggero Bonghi, Discorsi e saggi sulla pubblica istruzione

Montessori in un ritratto giovanile

1876 Spagna: art. 12 Constitucion sull’insegnamento pubblico

Antonio Mancini, “studente povero”, Paris, Musee d’Orsay Antonio Mancini “lo studio”, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna

4

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

1877 legge Coppino “limitato al corso elementare inferiore, il quale dura di regola fino ai nove anni, e comprende le prime nozioni dei doveri dell’uomo e del cittadino, la lettura, la calligrafia, i rudimenti della lingua italiana, dell’aritmetica e del sistema metrico” Ernestina Paper prima donna laureata in Italia che consegue la laurea in medicina e chirurgia presso l’Istituto di Studi Superiori di Firenze, aprendo poi, nel 1878, uno studio medico dove cura le malattie delle donne e dei bambini 1881 Il ministro Francesco De Sanctis propone le conferenze 1876 pedagogiche. comincia a frequentare la scuola elementare di via di Paris, Exposition Internationale d’électricitè San Nicolò da Tolentino Les Expositions universelles et les Expositions internationales au 19e siècle 1882 Francia: Enseignement primaire obligatoire 1877 Andrea Verga, psichiatra e professore di clinica medica, definisce bambini frenastenici i pazienti affetti da debolezza delle funzioni cerebrali e di solito definiti come idioti o imbecilli 1877-1900 le lauree conferite a donne furono 257, mentre le laureate furono 224 in quanto 31 di loro avevano conseguito una doppia laurea ed una, Maria Biffignardi, tre, precisamente in giurisprudenza (1896), in lettere (1899), in filosofia (1900)

1883-1886 frequenta la Regia Scuola Tecnica Michelangelo 5

Storia

Maria Montessori
Buonarroti

Cultura e società

1888 nuovi programmi per la Scuola Elementare di Aristide Gabelli 1889 Histoire de l’Éducation et de l’eseignement. Groupe II de l’Exposition Universelle Internationale de 1889 Éducation et enseignement

1883 Carlo (Lorenzini) Collodi: Le avventure di Pinocchio. L’autore (1826-1890) si dedica con passione alla composizione di libri educativi per la scuola come “Giannettino” e “Minuzzolo” 1885-1887 Jean Martin Charcot il primo ad utilizzare il termine “neurologia” per qualificare ciò che fino a quel momento ci si era accontentati di definire come “malattia nervosa” 1886 La scuola materna giornale per le madri e per le maestre delle scuole infantili

6

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

1890 licenza Fisico – matematica presso il Regio Istituto Tecnico Leonardo da Vinci 1889 tabelle per imparare a leggere 1890-1892 Facoltà di Scienze fisiche matematiche e naturali dell’Università di Roma conseguendo la licenza in Scienze naturali, quindi si iscrive a Medicina

1889 Paris Exposition Universelle si presentarono nuove risorse per la didattica e per imparare a leggere congresso della Ligue Française de l’Enseignement Ligue Française de l’Enseignement ove si proclama che “l’interesse dell’istruzione popolare comporta un legame geloso poiché è una causa che richiede completa dedizione”

1889 lettere mobili 1891 Rerum Novarum: dottrina sociale della Chiesa 1892 fondazione del Partito dei Lavoratori Italiani poi PSI 1895 a Parigi, nel reparto guidato da Bourneville, Montessori scopre i lavori di Itard e Séguin 7

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

1895 il senatore Olinto Barsanti si schiera a favore degli asili nido (noti come ‘presepi’) istituiti per iniziativa di Ferrante Aporti a Cremona nel 1828

1896 10 luglio consegue la laurea in Medicina e chirurgia con la tesi dal titolo Contributo clinico allo studio delle allucinazioni a contenuto antagonistico 20-23 settembre rappresentante dell’Italia al Congresso Internazionale delle donne, svoltosi a Berlino

Gustave Eiffel, designer; Stephen Sauvestre, architect; Maurice Koechlin and Emile Nouguier, engineers 1891 L’Italia dei maestri: monitore ideale della scuola elementare 1894 appare la seconda edizione del libro di Itard Des

8

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
premiers développements du jeune sauvage de l’Aveyron, pubblicato nel 1801 con la prefazione di Bourneville 1895 Eduard Seguin “La libertà e la fortuna dei nostri figli dipendono completamente dall’educazione che noi daremo loro" (Rapport et mémoires sur l'éducation des Enfants) che segue il Traitement morale, hygiene et education des idiots del 1846 Edmondo De Amicis, La maestrina degli operai

Rosa Agazzi - Il nuovo asilo d’infanzia, secondo l’indirizzo Agazzi, ricevette il nome di “Scuola 1897 è accettata, con Giuseppe Montesano, come assistente materna”. Questo nome significa: una scuola in cui soprattutto si agisce, si parla, si vive come in volontaria del professore Ezio Sciamanna presso la 1898 famiglia. Ove prevalgono esercizi di vita pratica: Clinica psichiatrica dell’Università di Roma da gennaio a luglio moti popolari in tutta Italia, a come il disegno spontaneo, in cui il bambino Milano il generale Bava Beccaris proclama lo stato riproduce il suo mondo interiore, il canto, partecipa al Congresso Nazionale di Medicina a d’assedio sopprime la stampa d’opposizione. l’esecuzione di facili lavoretti ornamentali. Il Torino (È tratta in arresto a Roma l’intera redazione materiale didattico è il più vario e il più impensato. dell’Avanti) e sono fatte chiudere fino a nuovo ordine Basandosi sull’osservazione che il bambino ama 1898 tutte le università. raccogliere e custodire nelle sue tasche, come oggetti Uccisione di Elisabetta d’Austria da parte di un italiano: 8-15 settembre partecipa al primo Congresso insignificanti come sassolini, bottoni, le sorelle Pedagogico Nazionale. la scuola è accusata di incapacità nella formazione Agazzi cominciarono a creare il “Museo delle Si reca a Londra dietro incarico ministeriale per morale del cittadino svolgere studi e ricerche sulle scuole per i “fanciulli Cianfrusaglie”. Perché le piccole cose da nulla divengano materiale didattico, occorre ordinarli deficienti” 1899 secondo criteri; gli oggetti possono essere ordinati II Convenzione dell’Aja con le seguenti finalità: il 1898 secondo il colore, in modo da consentire esercizi mantenimento della pace, la riduzione degli armamenti sensoriali. L’intuitivismo è stato contrapposto al e la regolamentazione della guerra. Vi parteciparono 26 La paranoia metodo Montessori stati che sottoscrissero tre convenzioni e tre 9

Storia
dichiarazioni. Le dichiarazioni riprendevano lo spirito di quella di Pietroburgo del 1868: ribadivano l’intento dei firmatari di rinunciare all’uso dei proiettili esplosivi e aggiungevano la proibizione di lanciare bombe dai palloni aerostatici e di usare gas asfissianti 1900 a Monza, Umberto I venne assassinato dall’anarchico Gaetano Bresci, che dichiarò esplicitamente di aver voluto vendicare i morti del maggio 1898 e l’offesa della decorazione al criminale Bava-Beccaris, il quale definì il regicida «un folle che meriterebbe di subire lo squartamento»

Maria Montessori
1899 tiene in Italia, dei Corsi sulla psicologia e la pedagogia speciale per i fanciulli deficienti, svolgendole nelle tre Scuole Normali di Roma

Cultura e società
1895 Guglielmo Marconi: l’invenzione della radio

1896 1899 nasce Jean Piaget che ritiene che i tempi e la La questione femminile e il Congresso di Londra, in successione delle fasi di sviluppo psicologico siano ‘‘L’Italia Femminile’’, anno I, n. 38, 1º ottobre 1899, immodificabili. L’educazione dunque può solo pp. 298–299 e n. 39, 8 ottobre 1899, pp. 306-307 preparare l’ambiente alla loro comparsa o al loro rinforzo. L’educatore deve predisporre le 1900 condizioni idonee all’esercizio di questo fare 7 aprile inaugura la Scuola Magistrale Ortofrenica guidata da Montesano e dalla Montessori che vi Cuore di Edmondo De Amicis sotto forma di diario insegna Igiene di un anno scolastico in una III elementare di Torino 24 aprile si apre, in via dei Volsci, l’Istituto MedicoPedagogico, preordinato a ricevere 50 bambini fino 1897 ad allora ricoverati nel manicomio romano. In questi John Dewey Il mio credo pedagogico. Il vero centro anni, oltre al nuovo incarico ottenuto presso l’Istituto di correlazione tra le materie scolastiche sono le Superiore Femminile di Magistero, continua a attività sociali del fanciullo stesso. L’educazione dirigere la Scuola Magistrale Ortofrenica dev’essere concepita come una ricostruzione continua dell’esperienza

1898 Emile Zola in Verité esalta la scuola elementare e in Fécondité la gioia della maternità e la determinazione di lottare contro la piaga dell’infanzia abbandonata

1902 10

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

1903 29 marzo “legge delle municipalizzazioni”, prevedeva la possibilità per i comuni di assumere la gestione diretta di alcuni servizi di pubblico interesse

Norme per una classificazione dei deficienti in rapporto ai metodi speciali di educazione, in Atti del Comitato Ordinatore del II Congresso Pedagogico Italiano 1899-1901, Napoli, Trani, 1902, pp. 144– 167. A Napoli viene organizzato il secondo Congresso Pedagogico Nazionale dove la Montessori presenta una relazione (che sarà pubblicata negli atti del Comitato Ordinatore del Congresso) sul tema: Norme per una classificazione dei deficienti in rapporto ai metodi speciali di educazione nella quale evidenziava la convinzione che ogni azione diretta a normalizzare o a mettere in movimento la vita corporea si legittima pedagogicamente come stimolo al risveglio dello spirito, che ha un ruolo decisivo negli stessi processi vitali dell’uomo in formazione 1900 eugenetica 1903 16 luglio iscritta al terzo anno di Filosofia: frequenta le lezioni - senza però sostenerne gli esami – di Filosofia teoretica, Storia della filosofia e Filosofia morale L’Antropologia Pedagogica; Influenze delle condizioni di famiglia sul livello intellettuale degli scolari, in ‘‘Rivista di filosofia e scienze affini’‘, anno VI, volume II, n. 3-4, settembre-ottobre 1904, pp. 234-284 1904 ottiene la libera docenza in Antropologia nella Facoltà di Scienze fisiche matematiche e naturali dell’Università di Roma. Viene istituito per legge il “Corso di perfezionamento 11 L’eugenetica, proposta da Darwin nel 1883, si divide in positiva e negativa; nel primo caso si intende aiutare l’infanzia con la nutrizione e la medicina che previene le malattie, nel secondo caso si sterilizzano

1904 legge Orlando prolunga l’obbligo scolastico a 12 anni, con quattro anni di scuola elementare seguito dal biennio di scuola media oppure da quello del corso popolare, istituisce le scuole serali e festive per gli analfabeti

Storia

Maria Montessori
per i licenziati delle scuole normali” detto “Scuola pedagogica”, di cui era relatore il professor Credaro sul modello del Museo di istruzione ed educazione fondato da Antonio Labriola. Nella “Scuola pedagogica” oltre a Credaro insegnavano Sergi, De Sanctis e la Montessori, la quale dopo aver conseguito la libera docenza universitaria in Antropologia, scrive le Lezioni di antropologia pedagogica

Cultura e società
o addirittura si sopprimono i portatori di malattie ereditarie affinché non nascano figli ‘malati’ 1902 Cesare Lombroso, Nuovi studi sul genio A. Romizi, Storia del Ministero della Pubblica Istruzione, Milano

1906 nascita della Confederazione Generale del Lavoro 1906 quando Montessori – tornando da Milano dove era stata eletta nella giuria per l’assegnazione dei premi 1907-1913 all’Esposizione Internazionale, nella sezione della Ernesto Nathan, sindaco di Roma, mira all’applicazione Pedagogia Scientifica e Psicologia sperimentale – della legge sull’istruzione obbligatoria. Si aprirono circa grazie a Edoardo Talamo, direttore generale centocinquanta asili d’infanzia dell’Istituto Romano dei Beni Stabili, conosce il progetto di creare una “scuola nella casa”, una specie 1908 23 aprile di asili nelle case popolari da realizzare nel quartiere 1904-1909 primo Congresso Nazionale delle Donne Italiane di San Lorenzo. Il quartiere era cominciato a nascere Alfred Binet mette a punto una serie di test per 12

Storia

Maria Montessori
tra il 1884 e il 1888, ma poi i finanziamenti vennero meno e scoppiò la crisi che portò all’incompleta costruzione della zona 1907 viene inaugurata la prima “Casa dei bambini” a Roma nel quartiere San Lorenzo. Montessori conosce così personaggi di un certo spessore sociale e tra gli altri Anna Maria Maccheroni con la quale collaborerà alla «Società Umanitaria». L’eco di queste esperienze si estese presto in tutta Italia, contribuendo all’incontro di personalità di una certa fama, come i baroni Leopoldo e Alice Franchetti. La Casa dei Bambini dell’Istituto Romano dei Beni Stabili (conferenza tenuta il 7 aprile 1907), Bodoni, Roma 1907 1908 18 ottobre s’inaugura la prima Casa dei bambini nel quartiere popolare dell’Umanitaria a Milano. Come si insegna a leggere e a scrivere nelle ‘‘Case dei Bambini’‘ di Roma, in ‘‘I Diritti della Scuola”, anno IX, n. 34, 31 maggio 1908

Cultura e società
individuare il ritardo mentale e per orientare gli allievi nelle diverse classi delle scuole elementari

Il questionario chiede a bambini di diversa età di associare a 3 anni nomi e oggetti, a 4 di distinguere tra i sessi, a 5 di contare e di identificare figure geometriche, a 6 di saper descrivere oggetti familiari 1906 L’Avvenire della scuola italiana 1907 Sigmund Freud, Istruzione sessuale dei bambini. Rudolf Steiner, L’educazione del bambino dal punto di vista della scienza dello spirito

13

Storia

Maria Montessori
1908 i bambini di Messina vengono accolti nella struttura Montessori delle Suore Francescane di Maria di via Giusti a Roma

Cultura e società

1908 Edmondo De Amicis, Fra scuola e casa

28 dicembre 1908 terremoto e maremoto di Messina e Reggio Calabria 1909 Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all’educazione infantile nelle case dei bambini 1913 - 2° edizione: stesso titolo: Roma, Loescher. In questa edizione vengono introdotti nuovi capitoli, che erano stati già scritti per la prima edizione in lingua inglese pubblicata in America. I due capitoli trattano della disciplina e della gradualità di presentazione del materiale 14

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

1911 a Milano la Società Umanitaria organizza un Corso Magistrale per Educatrici d’infanzia dirigenti e assistenti in Case dei Bambini 1910 per il lavoro minorile diventa obbligatoria, nel libretto di lavoro, la notazione sull’adempimento dell’obbligo scolastico

1912 nasce a New York il «The Montessori American Committee» e a Londra la «Montessori Society for the United Kingdom» 1911 legge Credaro impulso all’espansione dell’istruzione elementare. La scuola elementare è un servizio pubblico statale, introduce anche gli asili, le scuole per gli handicappati e per i carcerati, finanziando la costituzioni di biblioteche popolari I risultati del V censimento generale dicono che in Italia 15

1909 Eduard Claparéde, Psychologie de l’enfant et pédagogie expérimentale: il principio della Scuola attiva ha la sua naturale origine dalla legge fondamentale dell’attività degli organismi, che è la legge del bisogno, o dell’interesse: l’attività è sempre suscitata da un bisogno. Un atto che non è direttamente o indirettamente collegato ad un bisogno, è una cosa contro natura. E questa cosa contro natura è ciò che la scuola tradizionale si ostina ad ottenere dai suoi disgraziati scolari: far fare loro, dalla mattina alla sera e dal gennaio al dicembre, delle cose che non rispondono ad alcun bisogno di questi ragazzi

Storia
siamo 36.921.000 residenti. Il 44,9% degli italiani risulta analfabeta Serie storiche ISTAT: istruzione scolastica Invasione della Libia 1912 La Camera ha approvato la legge sul suffragio universale. Potranno votare tutti i maschi di 21 anni in regola con il servizio militare e capaci di leggere e scrivere. Chi è analfabeta potrà votare solo a 30 anni. Si è deciso che chi non sa né leggere né scrivere potrà presentarsi al seggio con la scheda già pronta, da infilare in una busta speciale, detta “busta Bertolini” dal nome del deputato che l’ha inventata. La Camera respinse con votazione per appello nominale la concessione del voto alle donne (209 contrari, 48 a favore e 6 astenuti). Il voto “elettronico” Nel clima culturale del primo Novecento, in cui la fiducia nel progresso tecnico e scientifico attribuisce agli inventori il compito di risolvere ogni problema, anche la Commissione parlamentare che esamina il disegno di legge sull'allargamento del suffragio dedica attenzione a decine di inventori di "votometri" e "votografi", precursori del voto elettronico.

Maria Montessori

Cultura e società

1913 incontro con John Dewey, Thomas Edison, Helen Keller Intervista al New York Times: Dr. Montessori talks of her mode of autoeducation 1914 Illustracio catalá L’obra de Maria Montessori a Catalunya 1912 primo congresso internazionale di eugenetica; la scienza della “buona generazione” aveva entusiasmato medici, antropologi, sociologi e demografi italiani

1913 viene inaugurato a Roma il primo Corso Internazionale per la formazione degli insegnanti, per il quale si riuniscono un centinaio di insegnanti ed educatori di paesi diversi, tutti conquistati dalle teorie 16

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
montessoriane Giuseppe Lombardo Radice, Lezioni di didattica, contro il maestro che opprime con la sua lezione tutta preparata a casa, che parla alla stessa maniera tanto se ha nei banchi mezza dozzina di bambini, quanto se ne ha quaranta, e che non ammette di essere interpellato, e che fa fare il tema che vent’anni prima fu fatto fare a lui, e che non ha occhi per vedere ed orecchie per intendere, ma il programma ministeriale per suo decalogo, questo è il maestro che rende la scuola uggiosa, pesante, detestabile, l’opposto della scuola serena. Nella scuola il maestro deve andare ben preparato certamente, egli deve leggere a casa, aggiornarsi, abituarsi alla cultura più aperta possibile. Ma deve andare a scuola per incontrarvi delle anime, e non per cercare orecchi; deve portare nella scuola la vita; quella che vi portano i fanciulli con la loro esperienza Clara Craig, The Montessori system of child culture: a report

1914- 1918 viaggio negli USA 1915 nel Palazzo dell’educazione, organizzato presso l’Esposizione Internazionale di San Francisco, viene creata una Casa dei Bambini con pareti in vetro in modo che i visitatori possano osservare gli allievi senza disturbarli; maestra del gruppo dei bambini è Helen Parkhurst che aveva già partecipato al I Corso Internazionale

1914 Regio Decreto n. 71 Statuto dell’Asilo Infantile e Scuola Emanuele Bricherasio (Pavia)

1914 Parigi - Guido Castelnuovo, intervento alla Conférence internazionale de l’enseignement mathématique. William H. Kilpatrick, The Montessori System Examined Jessie White, The Montessori schools as seen in the early summer of 1913

Maria Montessori nell’aula di vetro a San Francisco (in fondo

17

Storia
1915 Esposizione internazionale di San Francisco Apertura Canale di Panama

Maria Montessori
a sinistra)

Cultura e società

California Lectures 1916 Barcellona: quarto corso internazionale Montessori. L’autoeducazione nelle scuole elementari frutto di una collaborazione con Donna Maria Maraini Guerrieri, Anna Fedeli e Anna Maria Maccheroni. Vive a Barcellona 1917 in Olanda, ad Amsterdam, dove viene aperta la prima Casa dei bambini e dove incontra il biologo Hugo De Vries, che ha osservato nelle specie animali e vegetali la presenza di particolari periodi sensitivi 18

1915-1918 l’Italia in guerra 1 agosto 1917 Benedetto XV: “fermate l’inutile strage”

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
Primo integratore vitaminico

1917 Bertrand Russel, Misticismo e logica

19

Storia

Maria Montessori
1919 Intervento a Londra

Cultura e società

1919 Helen Parkhurst e il piano Dalton: interpretazione del metodo Montessori per i bambini di 9-10 anni che hanno un piano individualizzato di studi da svolgere liberamente secondo un contratto mensile

Monelli banditi 1923 Visita la Scuola Montessori di Vienna 1919 Trattato di Versailles. Luigi Sturzo fonda il Partito Popolare Italiano poi DC

1924 20

1920 Thomas Percy Nunn Education its Data its First principles; CAP. V: The relation between horme and mneme: dove Horme è l’impulso, lo stimolo (conscio

Storia
1921 nascita del Partito Comunista d’Italia e del Partito Nazionale Fascista 1922 Marcia su Roma 1922 Giuseppe Lombardo Radice si dedica alla riforma della scuola elementare voluta dal fascismo

Maria Montessori
Opera Nazionale Montessori, con sedi a Napoli ed a Roma, con presidente onorario lo stesso Benito Mussolini

Cultura e società
o inconscio) mentre Mneme è memoria che guiderà l’Horme consapevole; pertanto lo sviluppo dell’individuo umano è dato dal rapporto tra Horme e Mneme

1926 Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all’educazione infantile nelle case dei bambini 3° edizione, Roma. Maglione e Strini. In questa edizione vengono inserite molte modifiche; lo stesso linguaggio è, in più punti, modificato: vi sono capitoli soppressi, aggiunti, integrati, sfoltiti. Dunque, soprattutto, un grande lavoro di taglio e cucito. La Montessori deve, infatti, contrastare la dichiarata 1923 ostilità di Giovanni Gentile e di Lombardo Radice. Istituto magistrale pensato per essere una scuola Inoltre, attraverso i cambiamenti apportati al testo, formativa e professionale. Era prevista l’esistenza di un l’autrice spera di mitigare le critiche avanzate da giardino d’infanzia all’interno degli edifici che parte della chiesa. Il 1926 è anche l’anno in cui la ospitavano le varie scuole. La creazione di questo corso Montessori ben si distingue, con le sue aperte di studi, assolutamente innovativo per l’epoca, dichiarazioni pacifiste, dall’ideologia fascista. rispondeva alle esigenze della nuova scuola elementare “La Stampa” Giardino di Fröbel o Casa dei quinquennale (anch’essa istituita con la riforma Bambini? 1925 Gentile), considerata come base dell’intero sistema Ernesto Codignola, firmatario del Manifesto degli scolastico italiano, e che quindi richiedeva una classe di intellettuali fascisti, da un giudizio negativo dei maestri più preparati dei precedenti bambini montessoriani gli apparivano degli 1923 legge Gentile tutta l’organizzazione scolastica nelle funzioni del ministro. Il risultato era di una rigida organizzazione controllata interamente dal preside da un lato, mentre dall’altro un ampio progetto educativo gestito dall’insegnante nella classe. Il fondamento del principio educativo a livello primario era la religione cui si affiancava l’arte 21

Storia
1924 assassinio di Giacomo Matteotti 1925 Istituto Nazionale di Cultura Fascista 1925-1975 Opera Nazionale Maternità e Infanzia 1926 Opera Nazionale Balilla Creata l’AGIP 1926 sciolte associazioni di insegnanti

Maria Montessori
1929 venne fondata l’AMI, l’Associazione Internazionale Montessori, nata per un esigenza di unità ed identità del movimento montessoriani. “L’enfant dans l’Eglise”-"L’Éducation religieuse”

Cultura e società
“omaccioni”, non bambini reali come non reale ma puramente artificioso e privo di vita gli appariva tutto l’ambiente fatto per soffocare lo spontaneo fiorire dell’infanzia

1928 costituzione della EIAR poi RAI 1929 Patti Lateranensi crisi di Wall Street

1928 John Broadus Watson: predizione e controllo del comportamento; Psychological Care of Infant and Child (1928) e Behaviorism (1930). Teorema dei dodici bambini: datemi 12 bambini sani e a caso li farò diventare medici, giuristi, venditori, e persino ladri indipendentemente dai loro talenti 1932 La Escuela Moderna Las escuelas nuevas y los pedagogos de la nueva educacion

1931-1939 Antonio Gramsci, durante la prigionia affronta le

22

Storia
1930 Gioventù Italiana del Littorio

Maria Montessori
1933 la Montessori rifiuta l’offerta di Mussolini di diventare ambasciatrice italiana dei bambini e protesta perché l’AMI non viene riconosciuta dal regime; Mussolini chiude le “Case dei Bambini” 1934 Trasferimento in Olanda 1935 Hitler fa chiudere le “Case dei Bambini” 1936 il Regime chiude per ordine del ministro De Vecchi anche la Regia Scuola Triennale del Metodo Montessori, che a Roma preparava le maestre, fin dal 1928

Cultura e società
tematiche della scuola, pubblicate nei Quaderni dal carcere

Militarizzazione dell’istruzione nei quaderni 1933 scuole elementari speciali per minorati nasce l’IRI (Istituto Ricostruzione Industriale) Concordato tra Santa Sede e Hitler Eugenio Pacelli e Franz Von Papen, Reichskonkordat

1939 invito in India della Theosophical Society; fonda gli Indian Montessori Training Courses, incontro con Gandhi, Nehru, Tagoré

1935 Leggi di Norimberga

1935 L’homme cet inconnu è un saggio filosofico del medico e scienziato francese Alexis Carrel: 23

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
nonostante i grandissimi passi in avanti compiuti dalla scienza, l’ignoranza che l’uomo ha di se stesso rimane grandissima: ciò che sfugge in particolare è la conoscenza dell’uomo come tutto. Questa mancanza ha permesso che si ritenessero pertinenti a un vivere migliore, ad un progresso di civiltà, certe modificazioni dell’ambiente e dei nuovi modi di vivere che, di fatto, risultano nocivi all’uomo

1939 pubblica Il segreto dell’infanzia presso una casa editrice di Bellinzona (Svizzera). Il libro ha pagine bellissime sul neonato e sui primi anni di vita

1937 Pio XI Mitt Brennender Sorge

1940 si trova in India, invitata a tenere un corso, il primo in 1936 Anna Frank è iscritta alla scuola Montessori di Asia. Vi resterà fino alla fine del conflitto. È Amsterdam (nella foto in fondo a destra) prigioniera degli Inglesi con suo figlio, ma le è consentito di lavorare e di insegnare: è lì che verificherà ancora una volta che la realtà del bambino non conosce confini, ne differenza di razze. Frutto dell’esperienza indiana sono: La mente del bambino, La formazione dell’uomo

1938 discriminazione razziale in Italia i pastori luterani giurano fedeltà a Hitler 1939 il Gran Consiglio del Fascismo approva la “Carta della Scuola” del nuovo Ministro Bottai, con la quale si stabiliscono principi, fini e metodi per la realizzazione integrale dello Stato Fascista che mira soprattutto alla formazione della “coscienza umana e politica delle nuove generazioni”

1943 Maria Montessori pubblica a Madras Peace and Education

24

Storia
1939-1945 seconda guerra mondiale

Maria Montessori

Cultura e società

1940 Marc Bloch: “Note per una rivoluzione dell’insegnamento”. Carleton Washburne apre a Crow Island una scuola dove le strutture e gli arredi sono a misura di bambino

1943 nella Sicilia liberata era al lavoro una commissione guidata dal pedagogista americano Washburne, seguace di Dewey, per la revisione dei programmi scolastici. Il governo alleato comprese l’importanza fondamentale della riforma della scuola elementare Progetto di Costituzione di Duccio Galimberti: “Il principio dell’insegnamento libero ci è parso indiscutibile. Tuttavia riteniamo consigliabile che i titoli di studio siano conferiti unicamente dalle scuole di Stato. Queste offrono maggiori garanzie di serietà e di giustizia e sopra tutto una uniformità di indirizzo che in questa materia ci sembra indispensabile. Altro principio che rappresenta un’innovazione almeno per il nostro Paese, è la gratuità dell’insegnamento. Esso ha carattere essenziale in una organizzazione fondata sulla giustizia sociale. È superfluo spendere parole al riguardo: la 25

Storia
questione è arcinota e si tratta solamente di escogitare le forme onde attuare nella sua integrità il principio della possibilità riconosciuta a chiunque dimostri le necessarie capacità, di innalzarsi nei vari gradi della cultura e delle professioni. La questione non è solo finanziaria, ma anche di mezzi pedagogico-didattici” 1944 seconda commissione incaricata di redigere i nuovi programmi per la scuola di quel grado. L’impostazione suggerita da Washburne era estremamente avanzata e prevedeva aperture pluriconfessionali, negando il principio di fondamento e coronamento riconosciuto da Gentile alla religione cattolica. Per questo i programmi incontrarono l’opposizione dei cattolici

Maria Montessori

Cultura e società

1944 vengono diffusi clandestinamente i “Quaderni dell’Italia Libera”. Il primo opuscolo conteneva i Punti programmatici fondamentali del Partito d’Azione ove si dichiara “la riforma della scuola di interesse essenziale per l’avvenire del Paese. Sta al centro di tale riforma il rinnovamento dei metodi educativi, che, attraverso una rivalutazione del lavoro nei suoi intrinsechi rapporti con l’insegnamento intellettuale ed una più moderna concezione della cultura umanistica, faccia meglio valere nella scuola le esigenze della vita e prepari nell’uomo non soltanto il professionista, ma anche il cittadino 1944 Daniel Lagache nomenclatura dei “ragazzi deficienti” 1945 Guido Calogero “La città libera”: nelle scuole elementari e medie educare alla libertà e alla giustizia 1946 Emma Castelnuovo pubblica “Il metodo intuitivo per insegnare la Geometria nel Primo Ciclo della Scuola Secondaria”, con le idee che sviluppa poi nel libro Geometria intuitiva. Dalla prefazione della prima edizione si nota l’assoluta attualità delle sue idee: “obiettivo principale del corso di Geometria intuitiva è suscitare, attraverso l’osservazione dei fatti riguardanti la tecnica, l’arte e la natura,

1945 25 aprile Liberazione dell’Italia 1946 2 giugno proclamazione della Repubblica e Assemblea Costituente con lavori dedicati alla riforma della scuola Le donne italiane ottengono il diritto di voto

1947 rientro in Italia; Education for a new world, tradotto in Italia nel 1970; To educate the human potential, tradotto in Italia nel 1970 “La Stampa” I bambini non possono fare la rivoluzione

26

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
l’interesse dell’alunno per le proprietà fondamentali delle figure geometriche e, con esso, il gusto e l’entusiasmo per la ricerca. Questo gusto non può nascere, credo, se non facendo partecipare l’alunno nel lavoro creativo. È necessario animare la naturale e istintiva curiosità che hanno i ragazzi dagli 11 ai 14 anni accompagnandoli nella scoperta delle verità matematiche, trasmettendo l’idea di averlo fatto per se stessi e, dall’altra parte, far sentire progressivamente la necessità di un ragionamento logico”

Psicogrammatica

1948

1948 Costituzione della Repubblica Italiana: i principi della libertà di insegnamento derivano dalla Costituzione della Repubblica Romana del 1849 (in Archivio delle Costituzioni Storiche)

1949 Candidata al Premio Nobel per la Pace “La Stampa” Il sistema educativo di Maria Montessori, l’emancipazione del fanciullo, l’avvento della pace universale La Francia le assegna la Légion d’Honneur. The Absorbent Mind tradotto in Italia nel 1952 “Stampa sera” Maria Montessori visita le scuole in India 1950 Candidata al Premio Nobel per la Pace Nella 5° edizione de Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all’educazione infantile nelle case dei bambini cambia il titolo in La scoperta del bambino, Milano, Garzanti. Quasi al termine della 27

Tino Petrelli: scuola di Africo

Storia

Maria Montessori
sua lunga esperienza, nel 1950, la Montessori sente l’esigenza di rivedere ancora una volta il suo primo testo, stampandone una ultima edizione, nella quale vengono apportate modifiche all’impianto dei capitoli. Tuttavia, se i capitoli riprendono, almeno nella prima parte, un ordine logico simile a quello della prima stesura, in realtà si tratta, in buona parte di un libro nuovo. “La Stampa” Comprendere i figli

Cultura e società

1950 nascita di CISL e UIL

Durante il ciclo di conferenze tenute a Perugia nel 1950 luglio del 1950 parla dei Quattro piani di sviluppo Piero Calamandrei: “La scuola, organo centrale della democrazia, perché serve a risolvere quello che secondo I noi è il problema centrale della democrazia: la formazione della classe dirigente”

1950 “Scuola e Città” è una rivista fondata da Ernesto Codignola e da un gruppo di studiosi tra cui figuravano G. Calogero, R. Cousinet, C. Washburne, L. Borghi, F. de Bartolomeis. La rivista nasce come mensile di problemi educativi e di politica scolastica

quattro piani di sviluppo

1951 Movimento Cooperazione Educativa, i principi didattici del M.C.E. 1- Individualizzazione. 2Socializzazione. 3- Operatività. 4- Motivazione. 5Concretezza. 6- Unità e Organicità. Georges Cuisenaire pubblica Les Nombres en Couleurs 1953 “La Stampa” Una rivoluzione scolastica con i cartoni di Walt Disney

28

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

1951 Candidata al Premio Nobel per la Pace “La Stampa” La rivoluzione dei bimbi 1952 6 maggio Maria Montessori muore a Noordwijk aan Zee in Olanda, dove è sepolta

1962 29

Storia
istituzione scuola media unica 1962 classi differenziali istituzione di scuole speciali per minorati psicofisici e per la rieducazione sociale 1962-1965 Concilio Vaticano II 1963 Pacem in Terris: “Non ci sono esseri umani superiori per natura ed esseri umani inferiori per natura; ma tutti gli esseri umani sono uguali per dignità naturale. Di conseguenza non ci sono neppure comunità politiche superiori per natura e comunità politiche inferiori per natura”

Maria Montessori

Cultura e società
1962 Bruno Ciari pubblica il libro Le Nuove Tecniche Didattiche, ed entra a far parte della redazione della rivista “Riforma della scuola”. Il bambino è artefice della propria crescita. La scuola, compresa quella dell’infanzia, è perciò, essenzialmente e inevitabilmente, un luogo di azione. Un luogo nel quale i bambini e le bambine fanno continuamente delle cose. Il bambino di età della scuola dell’infanzia avverte il bisogno delle attività più svariate, di provare e di provarsi. È continuamente in movimento, in ogni istante è impegnato a fare qualcosa. E il compito della scuola è di trasformare l’esperienza dei bambini facendola passare da un ritmo disordinato e dispersivo a un ritmo ordinato e costruttivo che faccia crescere. La scuola dell’infanzia aiuta il bambino ad organizzarsi e ad organizzare la realtà che gli sta intorno

Martin Luther King

1967 30

Storia

Maria Montessori

Cultura e società
don Lorenzo Milani in Lettera a una professoressa giunge a rivoluzionare completamente il ruolo di educatore, denunciando la natura classista dell’istituzione scolastica italiana e proponendo nuovi obiettivi e nuovi strumenti che potessero concretamente andare incontro ai bisogni dei ceti meno privilegiati

2006 “Science”: Evaluating Montessori Education

I have a dream that my four children will one day live in a nation where they will not be judged by the color of their skin but by the content of their character. 1967 i soggetti che presentano anomalie o anormalità somatopsichiche che non consentono la regolare frequenza nelle scuole comuni e che abbisognano di particolare trattamento ed assistenza medico-didattica sono indirizzati alle scuole speciali

Tabella sugli apprendimenti dei bambini montessoriani di 5 anni: in tutte le prove conseguono un punteggio più alto del campione di controllo mente appaiono incapaci di comportamenti scorretti

31

Storia

Maria Montessori

Cultura e società

Il campione di studenti montessoriani di 12 anni appare molto più abile e creativo nella scrittura e con più alto senso delle regole sociali 2011 32

Storia

Maria Montessori
Steve Denning, Is Montessori the Origin of Google & Amazon?

Cultura e società

33

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful