ZÈÌNT SONETT BULGNÈS QUASÌ TUTT ALLIGHER di Odoardo Baroni

Questi “Cento sonetti Bolognesi” quasi tutti allegri sono stati scritti dall’Autore negli anni 1932-1933; a sessant’anni di distanza vengono oggi pubblicati per la prima volta. Odoardo Baroni, all’epoca sessantenne e dotato pertanto di una formazione culturale di stampo ottocentesco, in ogni sonetto descrive ( e spesso interpreta e valuta ) molti diversi aspetti della società e dell’anima bolognesi di quegli anni: dalla casalinga al grande scienziato, dalle scenette di vita familiare e sentimentale a quelle che si svolgono in ambito militare, religioso, artigianale, commerciale, di strada…: un patrimonio culturale che, se fosse rimasto nei tre quaderni in cui l’A. aveva vergato di suo pugno i sonetti, rischiava di andare definitivamente disperso. Ma, nello stesso tempo i “ Zèint sunnet…..” rappresentano anche uno straordinario e inatteso trovarsi (per i giovani) e ritrovarsi (per i meno giovani) nelle radici della vecchia Bologna.