You are on page 1of 17

Aspetti della comunicazione rilevanti nelle relazioni

Aspetti della comunicazione rilevanti nelle relazioni La comunicazione assertiva, l’ascolto attivo e il “messaggio

La comunicazione assertiva, l’ascolto attivo e il “messaggio io”

Assertività Competenza sociale che caratterizza chi realizza sé stesso manifestando le proprie doti ed esprimendo
Assertività
Competenza sociale che caratterizza chi
realizza sé stesso manifestando le proprie
doti ed esprimendo le proprie esigenze nel
contesto relazionale.
Rispetto di sé per rispettare i bisogni degli altri
Passività = assertività = aggressività Obiettivi della formazione assertiva: Riconoscere emozioni Esprimere le
Passività = assertività = aggressività
Obiettivi della formazione assertiva:
Riconoscere emozioni
Esprimere le emozioni
Consapevolezza dei diritti della persona
Conquista della stima di sé (reciprocità)
Poter decidere sui fini della propria vita
Soggetto assertivo Colui che è capace di avere un atteggiamento positivo verso sé stesso e
Soggetto assertivo
Colui che è capace di avere un atteggiamento
positivo verso sé stesso e verso gli altri e di
riconoscere, rispettare ed esprimere i propri
bisogni nel rispetto di quelli altrui.
Ascolto attivo (Gordon, 1991) Ascoltare è un’abilità che può essere accresciuta e migliorata Ascolto attivo:
Ascolto attivo (Gordon, 1991)
Ascoltare è un’abilità che può essere
accresciuta e migliorata
Ascolto attivo: comunicare all’altro che lo
si considera, lo si comprende e lo si accetta
come persona.
Ascolto attivo: Permettere all’altro di esprimere il suo disagio e far si che attivi le
Ascolto attivo:
Permettere all’altro di esprimere il suo
disagio e far si che attivi le risorse adeguate
per superarlo.
Tale obiettivo lo si raggiunge attraverso
diverse fasi:
Fase 1: ASCOLTO PASSIVO Silenzio Attenzione
Fase 1:
ASCOLTO PASSIVO
Silenzio
Attenzione
Fase 2: MESSAGGI DI ACCOGLIMENTO Verbali Non verbali
Fase 2:
MESSAGGI DI ACCOGLIMENTO
Verbali
Non verbali
Fase 3: INVITI CALOROSI Approfondire Non giudicare
Fase 3:
INVITI CALOROSI
Approfondire
Non giudicare
Fase 4: ASCOLTO ATTIVO Riflettere il messaggio dell’altro Verificare
Fase 4:
ASCOLTO ATTIVO
Riflettere il messaggio dell’altro
Verificare
Esempi di “specchio” nell’A.A.
Esempi di “specchio” nell’A.A.
Il “messaggio io” o “tecnica del confronto” (Gordon, 1991, ’94, ’99) Complementare all’ascolto attivo:
Il “messaggio io” o “tecnica del confronto”
(Gordon, 1991, ’94, ’99)
Complementare all’ascolto attivo:
L’individuo si trova in difficoltà a causa
del comportamento di un altro con cui
entra in conflitto per cui l’individuo si
confronta per rendere noto all’altro ciò
che provoca il proprio malessere
Barriere alla comunicazione Ordinare, esigere Minacciare Fare la morale Dare soluzioni già pronte Persuadere con
Barriere alla comunicazione
Ordinare, esigere
Minacciare
Fare la morale
Dare soluzioni già pronte
Persuadere con argomentazioni logiche
Giudicare, disapprovare, criticare
Fare complimenti immeritati
Ridicolizzare
Interpretare, diagnosticare, analizzare
Consolare, minimizzare
Schivare e cambiare discorso
Informarsi, interrogare
Tecnica del “messaggio io”: Descrizione di: Comportamento che crea problema Effetto tangibile che il problema
Tecnica del “messaggio io”:
Descrizione di:
Comportamento che crea problema
Effetto tangibile che il problema ha su chi
parla
Effetti a livello emotivo-soggettivo del
problema.
Il “feedback” nella relazione Offrire la possibilità all’interlocutore di esprimere dubbi, domande, chiarimenti,
Il “feedback” nella relazione
Offrire la possibilità all’interlocutore di
esprimere dubbi, domande, chiarimenti,
consenso o dissenso (in modo verbale o
non verbale) e utilizzare queste
informazioni di ritorno per modulare e
migliorare la propria comunicazione.
Comunicazione a una via Caratteristiche della comunicazione quando il feedback non viene utilizzato: Più rapida
Comunicazione a una via
Caratteristiche della comunicazione quando
il feedback non viene utilizzato:
Più rapida
Produce meno confusione
Più ordinata
Comunicazione a due vie Caratteristiche della comunicazione quando il feedback viene utilizzato: Meno rapida Più
Comunicazione a due vie
Caratteristiche della comunicazione quando
il feedback viene utilizzato:
Meno rapida
Più disordinata
Maggiore coinvolgimento del ricevente
Maggiore coinvolgimento dell’emittente