You are on page 1of 10

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

Notiziario FUNIMA International

IN QUESTO NUMERO
p. 3 In evidenza - 5 secondi PER MILLE sorrisi - Pubblicazione Report delle attivit duemila11 Appuntamenti ed eventi di solidariet (marzo 2012) Iniziative Solidali - Profumo di mimose e di solidariet Progettazione - In linea la pagina dei progetti realizzati

p. 4

p. 5

p. 6

p. 6 Vogliamo dire la nostra - Sosteniamo lappello allONU sui diritti dei bambini che lavorano e vivono in strada - FUNIMA International aderisce alla giornata nazionale di mobilitazione contro gli F-35 - Giornata Mondiale dellAcqua 2012

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

IN EVIDENZA

5 secondi PER MILLE sorrisi

Promuovi il 5 Per Mille per lanno 2012! Lanno scorso grazie anche al tuo aiuto abbiamo raggiunto un ottimo risultato per un totale di 12.000 euro di raccolta fondi!! Contribuisci anche tu a diffondere il nostro 5 Per Mille. RICHIEDI I MATERIALI DI PROMOZIONE IN SEGRETERIA 0734/858840 oppure scrivi a funima@funimainternational.org Oppure scarica e stampa direttamente i materiali necessari da qui www.scribd.com/FUNIMAInternational Elenco materiali di comunicazione disponibili: Banner statico o dinamico da inserire nei vostri siti web di riferimento e portali internet territoriali. Il banner deve avere sempre il seguente collegamento web: http://www.funimainternational.org/content/view/774/261/ Formato biglietto da visita comodo e tascabile per ricordare i nostri dati ai donatori, da portare sempre con s Pagina pubblicitaria-flyer formato A5 - da diffondere in esercizi commerciali o inviare a media stampa locale per ottenere spazio pubblicitario gratuito Manifesti formato 70x100 da apporre in punti nevralgici della tua citt e presso i banchetti info Spot radio da 32 secondi da far pubblicare nelle emittenti radiofoniche Spot radio da 36 secondi - da far pubblicare nelle emittenti radiofoniche

Pubblicazione Report delle attivit duemila11


FUNIMA International giunta quest'anno a rendicontare il suo sesto anno di vita grazie anche a te! Ti invitiamo a scaricare, leggere e diffondere il Report delle attivit duemila11! Basta copiare questo link o accedervi dalla Home Page del nostro sito internet http://www.scribd.com/doc/87058027/Report-delle-attivitaduemila11-FUNIMA-International BUONA LETTURA!

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

APPUNTAMENTI ED EVENTI DI SOLIDARIET


4 marzo Stand FUNIMA presso lEdilexpo di Civitanova Marche FUNIMA International stata presente con il proprio spazio espositivo presso la fiera EDILEXPO di Civitanova Marche (MC) dal 2 al 4 marzo presso l'Ente Fiera - lungomare sud. Edilexpo, uno dei pi importanti appuntamenti con il mondo dell'edilizia in tutte le sue componenti, capace di proporre tecnologie, prodotti e macchinari di ultima generazione. Per FUNIMA International rappresenta un'occasione per presentare la propria mission ad un pubblico di settore nonch per proporre i propri progetti di solidariet internazionale alle aziende presenti. 9 -11 marzo Stand FUNIMA presso la fiera dellElettronica FUNIMA International ha partecipato, come ogni anno, con il proprio spazio espositivo presso la fiera dell'ELETTRONICA di Civitanova Marche (MC) che si tenuta 9, 10 e 11 marzo presso l'Ente Fiera lungomare sud. La mostra mercato nazionale dell'elettronica, dedicata a tutti gli operatori del settore e gli appassionati del genere, si caratterizza come occasione ideale per prendere visione e per provare nuove tecnologie applicate all'elettronica ed stata per FUNIMA International una nuova opportunit per presentare la propria missione umanitaria al pubblico partecipe e alle aziende di settore. 9 marzo A Palermocon la musica si arriva al cuore Il Re loj di Palermo ha ospitato il concerto Con la musica si arriva al cuore. The Acapella Swingers, Kaos Academy, Gravit Zero...e molti altri ancora...che hanno reso protagonisti indiscussi della serata larte e la solidariet. "Questo concerto vuole essere da richiamo per sensibilizzare tutti coloro che parteciperanno verso la solidariet ed i progetti umanitari della Onlus FUNIMA International" afferma Monica Capodici, principale organizzatore dell'evento e volontaria dell'associazione. "Siamo certi - continua Monica - che il talento degli artisti potr arrivare dritto al cuore di tutti". Tra le suadenti atmosfere del Re loj, le speciali performance di The Acapella Swingers che ricordiamo sul palco di X-Factor, i Kaos Academy e last but not least i Gravit Zero. Con la partecipazione di Emmedeejay e Daniele Critesi

Lorganizzatrice con il referente di FUNIMA per Palermo Giovanni Micale...e alcuni momenti dello spettacolo. con la partecipazione straordinaria dei THE ACAPELLA SWINGERS!

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

24 marzo Festa della Primavera a Mola di Bari Sabato 24 Marzo 2012 dalle ore 18.00 alle 22.00 a Mola di Bari FUNIMA International ha partecipato alla festa "Della Primavera" organizzata dai commercianti di Corso Umberto e Via Santa Chiara con il patrocinio dellAmministrazione Comunale e con la collaborazione delle diverse associazioni locali. Questa stata unoccasione per FUNIMA di far conoscere la propria missione ed un modo per sensibilizzare la gente ad aiutare chi soffre. La serata stata animata con musica, balli caraibici, sketch teatrali e clown con palloncini .

INIZIATIVE DI SOLIDARIET
PROFUMO DI MIMOSE E DI SOLIDARIET I volontari di FUNIMA International hanno creato deliziose confezioni di mimose, su ordinazione di esercizi commerciali locali. Un dono per la donna e un augurio a tutte le donne del mondo! Si ringraziano: Bar Lola di SantElpidio a Mare Cocoice di Montegranaro Verde Pistacchio di Monteurano Bar Sofia di Montegranaro Bar Esso di Monteurano Pizzeria Stella di Montecosaro Scalo Centro Degrad Joelle di Montecosaro La dolce vita Pizzeria di Montegranaro Parrucchieria Alba e Barbara di Montegranaro Bar Pizzeria Idea Fissa di Montegranaro Pizza Pi di Montori Fabrizio di Castelfidardo Alla Stube Pizzeria di Fermo Ristorante il Gusto di Montecosaro

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

PROGETTAZIONE
In linea la pagina dei progetti realizzati 2011 Per consultare la pagina copia il link http://www.funimainternational.org/content/view/130/114/ Nel 2011 i progetti di sviluppo nel mondo si concentrano in America Latina nelle tre macroaree geografiche di Argentina, Paraguay ed Uruguay. Ogni attivit mira alla cura del bambino in tutti gli aspetti della vita nella difesa dei diritti imprescindibili dellinfanzia, con particolare attenzione ad un approccio educativo completo per la formazione individuale. Questanno FUNIMA International si particolarmente applicata in attivit di scouting di molteplici opere umanitarie in ulteriori Paesi di intervento con lattenzione rivolta alle missioni dedite al recupero dei bambini di strada e allofferta di servizi per gli immigrati specialmente nel Sud del nostro Paese, in previsione dellelaborazione di progetti ad hoc negli anni a venire. Nel primo semestre del 2011 si definita la conclusione della partnership con la Fondazione Los Nios del Maana, che oggi opera in autonomia per la crescita e lo sviluppo dei progetti avviati con FUNIMA International nel corso dei cinque anni di cooperazione. Per rafforzare limpatto comunicativo delle realt a cui FUNIMA International dedica le proprie energie, stato svolto un consistente lavoro di rilevamento documentale attraverso materiali fotografici e video di alta qualit che ambiscono a raccontare storie di vita, sensibilizzare ed informare chi interagisce con la nostra realt associativa. ARGENTINA - Food Program 2011 - Attivazione centro polifunzionale Alto de las Juntas - Sostegno Studi Medici - Casa Famiglia Chancan PARAGUAY - Hijos del Sol Attivit per il recupero dellinfanzia di strada - Reportage Fotografico sull'infanzia di strada, sul contesto sociale e sullattivit del progetto Hijos del Sol URUGUAY - Comer, un bene primario - Programma di sensibilizzazione sociale ECUADOR - Construir Amor ITALIA - I care, programma per l'inclusione sociale

VOGLIAMO DIRE LA NOSTRA


SOSTENIAMO LAPPELLO ALLONU SUI DIRITTI DEI BAMBINI CHE LAVORANO E VIVONO IN STRADA Sosteniamo l'appello di 74 esperti di tutto il mondo, che hanno scritto alle Nazioni Unite in occasione della presentazione del Rapporto sui bambini/e che lavorano e vivono in strada. Barbera: "L'eliminazione di questo fenomeno una sfida fondamentale dell'intera umanit, che richiede interventi a 360 gradi, di socializzazione, aiuti economici alle famiglie, educazione primaria gratuita ecc. La dignit dell'essere umano riguarda la vita nella sua interezza".

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

"Il Cipsi - Coordinamento di associazioni di Solidariet e Cooperazione Internazionale - si unisce alla lettera inviata alle Nazioni Unite da 74 esperti di tutto il mondo per porre l'attenzione sul tema dei diritti economici, sociali e culturali dei bambini/e che vivono in strada. "I bambini che vivono e/o lavorano in strada - commenta il presidente Guido Barbera - sono fortemente a rischio. L'eliminazione di questo fenomeno una sfida enorme che deve coinvolgere l'intera umanit e che richiede interventi a 360 gradi, di socializzazione, aiuti economici alle famiglie, educazione primaria gratuita ecc. La dignit dell'essere umano riguarda la vita nella sua interezza. Ancor di pi, il rispetto dei diritti dei bambini passa necessariamente per il riconoscimento della loro dignit in ogni ambito, sociale, economico, culturale". La lettera stata inviata in occasione della 19sima sessione dell'Assemblea delle Nazioni Unite sui diritti umani, nell'ambito della quale stato presentato il nuovo 'Rapporto mondiale sui bambini/e che lavorano e vivono in strada'. "La riflessione - sottolinea Barbera - nasce e si sviluppa dall'analisi di un lavoro incaricato dall'Alto Commissariato per i diritti umani delle Nazioni Unite di Ginevra al Consortium for Street Children di Londra, ovvero il report "STREET CHILDREN: A Mapping & Gapping Review of the Literature 2000 to 2010". Un rapporto che documenta il fenomeno dei bambini di strada solo in lingua inglese, escludendo tutti i contributi in lingua francese, spagnolo, portoghese e italiano. "L'insieme delle indagini sociologiche e le esperienze in questi ultimi 30 anni dimostra che l'esperienza dei bambini/e che vivono e lavorano in strada, va ben oltre le tattiche limitate e i comportamenti di rischio' - si sottolinea nella lettera. Include gli encomiabili sforzi e le lotte per far fronte nella vita quotidiana ad un ambiente avverso, sviluppando relazioni solidali con altri bambini e adulti (...). Esistono tanti punti di vista sulle questioni relative alla vita dei bambini/e che vivono e lavorano in strada. Non ci devono essere barriere teoriche e concettuali per la costruzione di un quadro flessibile di riferimento". La costruzione di un quadro adeguato di riferimento sarebbe possibile attraverso una rete di esperti (provenienti, ad esempio, dal mondo universitario, dalle associazioni specializzate della societ civile e dalle agenzie Onu) che lavorino insieme. Negli anni '90 questo dialogo stato portato avanti dal Gruppo di lavoro internazionale sul lavoro minorile IWGCL. I firmatari della lettera ritengono necessario andare avanti in questa direzione. "Crediamo sia vitale che tutti i punti di vista e le varie metodologie si riflettano in questo percorso attivato dalle Nazioni Unite", si sottolinea nel documento collettivo. Tra i firmatari del documento collettivo: Padre Javier Hernan - Rettore dell'Universita' Salesiana dell'Ecuador, Nery Rodenas, Direttore dell'Ufficio diritti Umani dell'Arcivescovado di Citt del Guatemala (fondato da Mons. Juan Gerardi, vescovo martire), Nigel Cantwell, Fondatore di Defence for Children International DNI, presente a livello mondiale, Jaap E. Doek, Vice Presidente del Comitato delle Nazioni Unite per i diritti del fanciullo (2001-2007); ricercatori sociali come Antonella Invernizzi, Brian Milne, Ivonne Oviedo, Cristiano Morsolin; docenti universitari come Manfred Liebel, Zamudio Lucero (Decana dell'Universit Externato di Colombia), Osvaldo Torres (Universita del Cile), Marily Piotti (Universit Nazionale di Cordoba-Argentina), Lourdes Zariana Nava (Centro Estudi sociologici della Facolt di Scienze Politiche e Sociali UNAM - Citta del Messico), Michael Bourdillon (Universit del Zimbawe), don Luca Pandolfi (Universit Urbaniana di Roma), Enzo Morgagni (Universit di Bologna), Cristiano Colombi (Universit d'Aquino), Mauricio Roberto da Silva (Universita Santa Caterina - Brasile), Riccardo Lucchini (professore emerito dell'Universit di Friburgo-Svizzera), Bernard Schlemmer, Direttore Emrito del CEPED - Universit di Parigi, Ong riconosciute a livello internazionale come Rita Panicker, Direttrice dell'ONG Butterflies - India, Alberto Croce - Direttore del SES di Buenos Aires e molti altri. Notizia del 19 marzo 2012

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

FUNIMA INTERNATIONAL ADERISCE ALLA GIORNATA NAZIONALE DI MOBILITAZIONE CONTRO GLI F-35! FUNIMA International aderisce alla giornata nazionale di mobilitazione contro gli F-35 e porta avanti la raccolta firme nelle piazze e presso i banchetti organizzati nelle Marche. Il governo taglia sulle pensioni, la scuola, il lavoro, i servizi sociali, gli enti localie vogliono comprare 90 cacciabombardieri nucleari da 10 miliardi di euro! Il risultato ad oggi Approvata la risoluzione Pezzotta che impegna il Governo a subordinare qualunque decisione relativa all'assunzione di impegni per nuove acquisizioni nel settore dei sistemi d'arma al processo di ridefinizione della Difesa F-35: il parlamento rialza la testa Commento di Flavio Lotti, Coordinatore Nazionale della Tavola della pace, al dibattito che si appena concluso nell'aula della Camera dei Deputati Un primo risultato stato raggiunto. La questione degli F-35 entrata definitivamente nell'agenda della politica. Chiunque sosterr i piani di acquisto di questi cacciabombardieri perder il sostegno di larga parte dell'opinione pubblica. Il Parlamento ne ha dovuto discutere come non aveva mai fatto prima. E dovr continuare a farlo in modo sempre pi aperto e trasparente. Chi pensava di continuare a giocare sottobanco stato sconfitto. Se non fosse stato per il senso di responsabilit e la tenacia di tanti cittadini e organizzazioni della societ civile questo dibattito non ci sarebbe stato. Un primo risultato stato dunque raggiunto. Lo sforzo non stato inutile. In altri paesi non sarebbe stato necessario ma questa la situazione dell'Italia. Oggi la Camera dei deputati ha discusso di spese militari, di armi, forze armate e modello di difesa. Lo ha fatto lesinando le parole di pace con espressioni di segno molto contraddittorio e in larga parte preoccupanti. Alla fine il Ministro di Paola ha dovuto fare buon viso a cattivo gioco e ha scelto di accogliere quasi tutte le mozioni. La mozione dell'IdV contro gli F-35 stata respinta ma stata approvata la risoluzione Pezzotta, Sarubbi, Giulietti e altri che impegna il Governo "a subordinare qualunque decisione relativa all'assunzione di impegni per nuove acquisizioni nel settore dei sistemi d'arma, al processo di ridefinizione degli assetti organici, operativi e organizzativi dello strumento militare italiano." Non poco. Con la stessa risoluzione il governo dovr inoltre "assicurare la piena disponibilit ad approfondire il quadro delle scelte sommariamente enunciate dal Ministro della difesa, scelte che riguardano funzioni fondamentali per il nostro Paese, che possono essere formalizzate soltanto con decisioni assunte in Parlamento e non possono essere delegate a sedi di carattere tecnico-amministrativo". Fatto il primo passo, ci prepariamo a fare il secondo con intelligenza, competenza e determinazione. Contro gli F-35 e una spesa militare insostenibile. GIORNATA MONDIALE DELLACQUA 2012 Ogni 17 secondi un bambino muore per le conseguenze della mancanza di acqua pulita. 783 milioni di persone nel mondo non hanno ancora accesso all'acqua potabile. Miliardi di persone non hanno accesso a servizi igienico-sanitari. necessario passare dalle dichiarazioni ai fatti, affinch il riconoscimento dellacqua come diritto di tutti, sia concretamente una realt!. Invitiamo tutti a firmare la richiesta alla Commissione europea, affinch acqua sia considerata bene comune non privatizzabile e diritto umano per tutti. Ogni 17 secondi un bambino muore per le conseguenze di mancanza di acqua pulita! Nonostante i risultati raggiunti, sono ancora 783 milioni le persone nel mondo a non avere accesso all'acqua potabile e miliardi di persone non hanno accesso ai servizi igienico-sanitari ricorda Guido Barbera, presidente del Coordinamento di associazioni

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

Solidariet e Cooperazione CIPSI, in occasione della Giornata mondiale dellacqua celebrata gioved 22 marzo. Restano differenze notevoli tra le diverse aree geografiche: basti pensare che oltre il 40% della popolazione globale che non ha accesso all'acqua potabile vive nell'Africa Sub-Sahariana. Nonostante i recenti annunci sul raggiungimento dellobiettivo di dimezzare la percentuale di persone senza accesso all'acqua potabile, non possiamo dormire sonni tranquilli di fronte alla tragica situazione ancora esistente - ribadisce Barbera -. Tutti i bambini, tutti gli esseri umani hanno il diritto di poter vivere. Non possiamo fermarci finch sulla terra anche solo una persona non avr accesso allacqua pulita e sana. Nel 2010 l'assemblea generale delle Nazioni Unite ha riconosciuto l'accesso all'acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari come un diritto umano. La Giornata dellacqua 2012 stata dedicata ad Acqua e sicurezza alimentare. tempo di passare dalle dichiarazioni ai fatti! Dobbiamo garantire concretamente laccesso allacqua e allalimentazione ad ogni singola persona in ogni parte del mondo. I mercanti interessati alloro blu non hanno abbandonato il loro obiettivo e il diritto allacqua ancora solo una dichiarazione. Unutopia per troppe persone, come ha dimostrato ancora una volta il Forum ufficiale dellacqua che si svolto la scorsa settimana a Marsiglia con lennesimo flop, sia per la scarsissima partecipazione sia per le tante e inutili dichiarazioni dintenti. LItalia certamente una pioniera rispetto alle lotte per il riconoscimento dellacqua come diritto di tutti e bene comune. I risultati dei referendum dello scorso anno lo hanno dimostrato. Restano per tanti nodi da sciogliere per rendere effettivo tale diritto, a partire dal rispetto del voto referendario che ha dato vita alla Campagna di obbedienza civile Il mio voto va rispettato. Nel nostro paese sono ancora eccessivi gli sprechi di acqua. In piena crisi economica, vengono sprecati circa 220 milioni di euro l'anno a causa della cattiva gestione delle risorse idriche. Una famiglia italiana in media utilizza ogni giorno circa 385 litri di acqua, contro i 285 dei francesi e i soli 20 di un nucleo familiare africano. Inoltre, secondo dati resi noti al World Water Forum di Marsiglia, nel 2011 in Italia sono state consumate 6 miliardi di bottiglie di plastica: siamo i primi in Europa e terzi nel mondo. Non vogliamo pi avere i primati in queste classifiche! Come per la raccolta differenziata dei rifiuti, educhiamoci a comportamenti responsabili nelluso dellacqua, ritorniamo allacqua del sindaco, del nostro rubinetto e impariamo a non sprecarla. Un forte invito a tutti gli italiani per sostenere con convinzione la Campagna lanciata al termine del Forum mondiale alternativo dellacqua di Marsiglia in concomitanza con il Forum ufficiale indetto da governi e multinazionali. 1 milione di firme in almeno 7 stati membri dellUnione europea, per portare alla Commissione europea la proposta di porre lacqua come bene comune non privatizzabile e diritto umano per tutti. Firmiamo tutti e facciamo firmare, perch garantire il diritto allacqua ed impedirne la mercificazione, significa garantire e tutelare il diritto alla vita, per noi, per i nostri figli e per le generazioni future!. Notizia del 20 marzo 2012

A cura di Barbara Drago Resp. Comunicazione FUNIMA International barbara@funimainternational.org

Notiziario n2 Anno IV - 4 aprile 2012

10

Related Interests