Food Psychologist Explains The Mindless Way People Overeat A food psychologist has found that people overeat

unconsciously, due to numerous factors. Studies show that larger plates result in larger servings. Also, watching television while eating leads to people eating 40 percent more food. America is a nation of over-eaters. But according to one food expert, the reason we eat too much is all in our heads. Busy lifestyles cause many people to over-eat without noticing. A problem Brian Wansink, Ph.D., a behavioral scientist at the Cornell Food and Brand Lab, calls "mindless eating." “We’re a nation of mindless eaters. We do so many things during the day that when it comes to food we can just nibble and nibble and nibble, and eat and eat and eat.” Dr. Wansink said. Dr. Wansink says the mind is to blame for over eating, not always the stomach. And just choosing a different plate could stop over indulgence. “Our studies show the bigger the plate is, the more people serve, typically to the level of about 25 to 28 percent more,” Dr. Wansink said. Six ounces of pasta on an eight-inch plate, looks normal. But that same serving on a bigger plate barely looks like an appetizer -- causing many people to dish out more. “The best way to mindlessly eat less is to get rid of your large plates, or get rid of your large serving bowls,” Dr. Wansink said. Distracted television viewers also don’t pay attention to what’s in front of them. Studies show over 40 percent more food is eaten while watching TV. “We often end up eating more because we simply eat to the pace of the program, or we eat until the program is over.” Dr. Wansink said. Brian has made a career watching how people behave around food. His best advice? Don’t be fooled by hidden dangers of food and packaging. BACKGROUND: Brian Wansink is a food psychologist at Cornell University who focuses on the how and why people eat. For instance, he can tell you if you get more beer from a tall skinny glass or a short fat glass. His Food and Brand Lab tries to help people eat more nutritiously and to help control how much they eat. An additional focus is on increasing the acceptance of soy foods and the consumption of fruits and vegetables. He oversees a series of test kitchens, restaurants and cooperating grocery stores to understand how consumers “choose and use” foods. SIZE (AND SHAPE) MATTERS: Wansink and his colleagues conducted two

studies of 167 people demonstrating that both children and adults pour and consume more juice when given a short, wide glass compared to those given a tall, narrow glass – although they believed the opposite to be true. Those with the short wide glasses poured 76% more juice than those with the tall slender glasses. The bias is caused by a visual illusion known as the vertical-horizontal illusion: we tend to focus on heights instead of widths, so we are more likely to over-pour into wide glasses while thinking we poured very little because of the shorter height. FAT-FREE ISN’T CALORIE-FREE: Wansink has also found that people will eat more of a snack – even one they don’t like very much – if it is labeled “low fat.” IN fact, low-fat cookies, for example, only have about 30% fewer calories than regular cookies, while low-fat granola only has 12% fewer calories. In one study, people given low-fat granola ate 35% more – 192 extra calories – than those who thought they were eating regular granola. The low-fat label leads people to mindlessly overeat a product, while believing they are being “healthconscious.” Wansink’s advice: if you’re going to indulge, eat something you truly enjoy – just eat half as much of it. SEE WHAT YOU EAT: The human stomach isn’t designed to keep accurate track of how much we have eaten. In fact, it takes about 20 minutes after we eat before our stomachs register that we are “full.” Visual cues are critical to controlling our much we eat, according to Wansink. Students participating in an all-you-can-eat chicken wing buffet ate continually if their tables were continually cleared, because they couldn’t see how many they’d already consumed. Here’s a handy tip for your next buffet: people who put everything on their plate before they sit down to eat – including dessert – eat about 14% less than people who take smaller amounts and go back for seconds or thirds. He also advises people not to eat snacks out of the box; put it into a separate dish and leave the box in the kitchen. You will eat less if you can see how much you’ve already eaten.

Psicologo alimentare spiega come la gente Mindless mangiare troppo Uno psicologo alimentare ha scoperto che le persone mangiano troppo inconsciamente, a causa di numerosi fattori. Gli studi dimostrano che le più grandi piastre di portare a grandi porzioni. Inoltre, guardando la televisione mentre si mangia porta a persone che mangiano cibi 40 per cento in più. L'America è una nazione di over-mangiatori. Ma secondo un esperto alimentare, la ragione per cui mangiamo troppo è tutto nelle nostre teste. Stili di vita sì che molte persone over-mangiare senza accorgersene. Un problema Brian Wansink, Ph.D., uno scienziato del comportamento alimentare

presso la Cornell e Brand Lab, chiama "mangiare senza cervello". "Siamo una nazione di mangiatori senza cervello. Facciamo tante cose durante il giorno che, quando si tratta di cibo che può solo sgranocchiare e rosicchiare e sgranocchiare e mangiare e mangiare e mangiare. "Dr. Wansink ha detto. Dr. Wansink dice la mente è da biasimare per più di mangiare, non sempre lo stomaco. E proprio la scelta di un piatto diverso potrebbe fermarsi indulgenza. "I nostri studi mostrano che la più grande è il piatto è, più la gente servono, in genere al livello di circa il 25 al 28 per cento di più", ha detto il Dott. Wansink. Sei once di pasta su un piatto da otto pollici, sembra normale. Ma quella stessa porzione su un piatto più grande sembra quasi come un antipasto - causando molte persone a servire di più. "Il modo migliore per mangiare senza pensare di meno è quello di sbarazzarsi dei vostri piatti grandi, o sbarazzarsi dei vostri ciotole di grandi dimensioni," il Dott. Wansink ha detto. Telespettatori distratti, inoltre, non si presta attenzione a ciò che è davanti a loro. Gli studi mostrano per il cibo 40 per cento in più si mangia mentre si guarda la TV. "Spesso finisce per mangiare di più perché abbiamo semplicemente mangiare al ritmo del programma, o si mangia fino a quando il programma è finito." Il Dott. Wansink ha detto. Brian ha fatto una carriera a guardare come si comportano le persone intorno al cibo. Il suo miglior consiglio? Non fatevi ingannare dalle insidie del cibo e packaging. BACKGROUND: Brian Wansink è uno psicologo alimentare presso la Cornell University, che si concentra sul come e perché la gente mangia. Ad esempio, egli può dire se si ottiene più birra da un bicchiere alto magro o un bicchiere basso e grasso. La Food and Brand Lab cerca di aiutare le persone a mangiare di più nutritiously e per contribuire a controllare quanto mangiano. Un ulteriore obiettivo è quello di potenziare l'accettazione di alimenti di soia e il consumo di frutta e verdura. Egli sovrintende una serie di cucine di prova, ristoranti e negozi di generi alimentari che cooperano per capire come i consumatori "scegliere e usare" gli alimenti. Dimensioni (e SHAPE) MATERIA: Wansink ei suoi colleghi hanno condotto due studi su 167 persone che dimostrano come bambini e adulti versare e consumare di più succo di frutta quando viene fornita una breve, di vetro larga rispetto a quelle date un alto, di vetro sottile - anche se pensa il contrario per essere vero. Quelli con gli occhiali brevi ampi versato il succo 76% in più rispetto a quelli con gli occhiali alte e slanciate. Il bias è causato da una illusione ottica conosciuta come la verticale-orizzontale illusione: si tende a

concentrarsi su altezze invece di larghezza, quindi siamo più propensi a un eccesso di versare in bicchieri ampi pensando abbiamo versato molto poco a causa dell'altezza più breve. SENZA GRASSI NON è privo di calorie: Wansink ha anche scoperto che la gente mangerà più di uno snack - anche quella che non piace molto - se è etichettato ". Basso contenuto di grassi", infatti, a basso contenuto di grassi cookies, per esempio, solo calorie circa il 30% in meno rispetto cookie regolari, mentre il muesli a basso contenuto di grassi ha solo il 12% calorie in meno. In uno studio, le persone indicate a basso contenuto di grassi granola mangiato 35% in più - 192 calorie in più - rispetto a quelli che pensavano che stavano mangiando granola regolare. Il basso contenuto di grassi etichetta porta la gente a mangiare troppo senza pensare un prodotto, pur credendo che vengono consiglio di Wansink: se avete intenzione di indulgere, mangiare qualcosa di veramente godere - solo mangiare la metà di quanto di esso "salute-cosciente.". VEDERE COSA SI MANGIA: Lo stomaco umano non è progettato per tenere traccia accurata di quanto abbiamo mangiato. In effetti, ci vogliono circa 20 minuti dopo si mangia davanti ai nostri stomaci registrare che siamo "full". Indicazioni visive sono fondamentali per controllare il nostro più si mangia, secondo Wansink. Gli studenti che partecipano ad un all-you-can-eat buffet un'ala di pollo mangiato continuamente se le loro tavole sono state continuamente cancellata, perché non riuscivano a vedere quanti avevano già consumato. Ecco un suggerimento utile per il vostro prossimo buffet: persone che mettono tutto sul loro piatto prima di sedersi a mangiare - tra cui dessert mangia circa il 14% in meno rispetto a coloro che assumono piccole quantità e tornare indietro per secondi o terzi. Si consiglia anche la gente di non mangiare spuntini fuori dalla scatola, metterlo in un recipiente a parte e lasciare la casella in cucina. Si mangia meno se si può vedere quanto hai già mangiato.