ENERGIA EOLICA L'energia eolica è l'energia posseduta dal vento, che solo da pochi decenni viene impiegata per

produrre elettricità. È un'energia rinnovabile e che non inquina. Per sfruttare l'energia del vento vengono utilizzati gli aerogeneratori . Il principio è lo stesso dei vecchi mulini a vento ossia il vento che spinge le pale; in questo caso, il movimento di rotazione delle pale viene trasmesso ad un generatore che produce elettricità. Gli aerogeneratori sono diversi per forma e dimensione; il tipo più diffuso è quello medio, alto circa 50 metri con 2 o 3 pale lunghe 20 metri e in grado di erogare una potenza elettrica giornaliera di 500/600 kW (pari al fabbisogno elettrico giornaliero di 500 famiglie). Si possono distinguere macchine eoliche di due tipologie diverse: - Generatori eolici ad asse verticale - Generatori eolici ad asse orizzontale Generatori ad asse verticale Un generatore eolico ad asse verticale ha poche parti mobili nella sua struttura, il che le conferisce un'alta resistenza alle forti raffiche di vento, e la possibilità di sfruttare qualsiasi direzione del vento, senza doversi orientare continuamente. Ultimamente queste macchine hanno avuto una notevole evoluzione, e vi è chi asserisce che hanno un rendimento complessivo maggiore. Macchine eoliche ad asse verticale sono state concepite e realizzate fin dal 1920. Al momento l'efficienza è minore rispetto a quelle con asse orizzontale. L’unica installazione industriale oggi esistente è quella di Altamont Pass in California, realizzata nel 1997. L’installazione è in fase di smantellamento, a causa delle difficoltà economiche del costruttore, in bancarotta. Generatore ad asse orizzontale Il mulino a vento è un esempio storico di generatore ad asse orizzontale. E' il tipo di generatore attualmente più diffuso. Gli aerogeneratori eolici ad asse orizzontale che vediamo nelle campagne o sulle montagne sono composti da diversi componenti. Le pale del rotore sono generalmente fabbricate in fibra di vetro e possono ruotare ad una velocità anche di 200 km/h spinte solo dal vento. Gli aerogeneratori di nuova generazione montano generalmente 2 o 3 pale. Il moto del rotore viene trasformato in energia elettrica dal generatore elettrico inserito nella struttura. La velocità delle pale è controllata da un "sistema di controllo" che svolge principalmente due funzioni: - moltiplica i giri per ottimizzare la produzione di energia elettrica ("scatola ingranaggi"); - frena o blocca i giri delle pale in caso di sovraccarico e quando la forza del vento supera un determinato fattore critico ("sistema frenante"); Per assicurare il massimo rendimento la struttura superiore può girare il rotore adeguandolo alla direzione del vento. Per scegliere dove istallare un impianto eolico bisogna considerare: · la conformazione del terreno · l'andamento nel tempo della direzione e della velocità del vento. L'energia eolica è una fonte rinnovabile e pulita, ma presenta anch'essa effetti indesiderati quali: occupazione del territorio, impatto visivo, rumore, effetti su flora e fauna, interferenze sulle telecomunicazioni, effetti elettromagnetici