Reverendissimi ed eminentissimi signori cardinali, reverendissimi ed eccellentissimi arcivescovi e vescovi, reverendissimo vicario del Maestro dell’Ordine e delegato del

Gran Cancelliere, eccellentissimi signori ambasciatori, onorevoli rappresentanti del Sindaco di Roma e della Regione Lazio, egregi rappresentanti delle altre Autorità civili, reverendissimi rettori magnifici delle pontificie università e degli atenei di Roma, reverendissimi prelati uditori, giuduci e rettori e superiori dei collegi romani, chiarissimi decani, docenti tutti, gentili studenti ed amici, signore e signori! Ogni mattina incontro gli studenti che stanno entrando nelle aule della nostra Pontificia Università, li guardo e rifletto: L’Ottanta percento di loro sono stranieri di tutte le nazioni, razze e lingue dei diversi stati di vita: seminaristi, consacrati, diaconi, presbiteri e moltissimi laici, uomini e donne. Anche il corpo docente riflette questa insondabile ricchezza della vocazione cristiana. Tutto ciò mi fa sperimentare la vera universalità e cattolicità nel centro di Roma, dal Medioevo da molti chiamata “patria communis”. Da quando sono arrivato all’Angelicum, nel settembre 1996, all’interno della nostra Università mi sono subito sentito a casa e il bene e la prosperità della nostra Istituzione Accademica sono diventati per me parte della missione della mia vita. Dopo il periodo dei miei studi sono stato nominato Professore, più tardi Decano della Facoltà di Diritto Canonico e Vice-Rettore della nostra Università. Recentemente sono stato nominato Rettore della sede accademica all’interno della quale ora ci troviamo. E’ per me un grande onore ed allo stesso tempo un grande impegno che richiede responsabilità. Sinceramente ringrazio Dio chiedendo la sua benedizione e la sua grazia. Ringrazio tutti coloro che mi hanno eletto per la fiducia manifestatami. Ringrazio il Gran Cancelliere dell’Università e Maestro dell’Ordine Domenicano il reverendissimo Padre Bruno Cadoré, O.P., con il suo Consiglio Generalizio, perché mi ha affidato questo incarico prestigioso. Ringrazio il Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica, il reverendissimo ed eminentissimo signor cardinale Zenon Grocholewski per la conferma della mia nomina.

Ringrazio i miei predecessori, già rettori magnifici dell’Angelicum: il reverendissimo ed eccellentissimo Mons. Charles Morerod, O.P., i reverendissimi Padri Joseph Agius, O.P., Francesco Compagnoni, O.P. ed Edward Kaczynski, O.P., che conosco personalmente e i quali mi hanno dato esempio di professionalità e di piena dedizione al bene dell’Università. Ringrazio il Professor P. Michael Carragher, O.P., il quale in qualità di Vice-Rettore ha guidato la nostra Università dall’8 novembre dell’anno scorso fino a questo momento. Ringrazio tutti voi per aver accettato l’invito a partecipare alla mia inaugurazione come segno di fraterna comunione e di amicizia. Quanto al mio programma, questo è chiaramente definito dalla Costituzione Apostolica Sapienza Christiana e dalle istruzioni della Congregazione per l’Educazione cattolica e degli altri Dicasteri della Curia Romana, dagli Atti dei Capitoli Generali dell’Ordine Domenicano e dalle decisioni del Maestro dell’Ordine Domenicano che è Gran Cancelliere dell’Università domenicana nell’Urbe. All’interno dell’Università stiamo vivendo un periodo di ricambio delle generazioni del corpo docente. Dobbiamo continuare il processo già iniziato di revisione degli Statuti dell’Università in base ai chiari principi di sussidiarietà, nonché di riformulazione della missione della nostra Pontificia Università. Dobbiamo trasformare l’Angelicum in un valido centro di preparazione accademica dei protagonisti della nuova evangelizzazione di tutto il mondo. Non posso farlo da solo, perciò vi chiedo di aiutarmi a portare avanti questo comune progetto. Infatti, la mia intenzione è di continuare all’edificazione della nostra Pontificia Università e a contribuire alla sua trasformazione, affinché sia un moderno centro di studi universitari nell’Urbe, conosciuto in tutto il mondo per la qualità del suo insegnamento e apprendimento, della sua ricerca e dell’offerta degli altri servizi per i nostri studenti. Perciò dichiaro di essere disponibile ad ascoltare ogni buon consiglio o suggerimento da parte di qualunque persona. Anzi, vi invito tutti, docenti e studenti, nonché il personale amministrativo a collaborare con me portando avanti insieme i vari progetti per il miglior funzionamento della nostra Università. Ci aiuti tutti l’intercessione della Vergine Maria, Sede della Sapienza, di San Tommaso, Patrono della nostra Università, e di tutti i Santi dell’Ordine dei Predicatori. Grazie a tutti!

Constanzo Adam, OP

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful