CENTRO NEOCATECUMENALE INTERNAZIONALE PORTO SAN GIORGIO 15 - 18 SETTEMBRE 1994

CONVIVENZA DI INIZIO CORSO 1994 -1995

APPUNTI NON CORRETTI

Tratti dane registrazioni

delle

Catechesi di Kiko, carme e p. Mario

CONVIVENZA INIZIO CORSO 94-95 . Ascoltiamo questo vangelo~
Vangelo:Mt 11,20-30
. "_::.>:;:_,;~:-:>,:_:,._:_',:\-,:":

(cant.ata.)

Esortazione

del presidente(Mons.

Carissimi, ho baciato contutta umil ta I . e con gran si.curezza quella pagina della cii~ salvezza. 11 rita piu' emozionante della Liturgia santa e' la presentaziorie e lladorazione della croce il Venerdi' Santo. 11 sacerdote la svela 1entamerite cantando sempre piu' fortemente: "Ecca il legno della croce dal Quale fu appesa la nostra salvezza". Mentre i1 popolo per trevolte si prostra e.adora e conclude: "Venite adoriamo". Ed iosono qui per dirvi che quella ~alvezza appesa alIa croce ha un volto, ha uhnome: Gesu' Cristo. Per dirvi che in lui tutto e fuoridi lui nulla~ E a dirvelo con la stoltezza e il coraggio, liaudaeia di unadepole e inespressiva ome1ia.Abbiamo appreso stam~rie dall' Apostolo Paolo chegli Ehrei ehiedevano mirac61i, i greei - i. popoli sapienti di oggi - chiedono la scienza, rna ehe noi continuiamoa predicareCristo e Cristo ,croeifis$o ehe e' seandalo per'gli Ebrei, stoltezza per i pagani,'rnaper no i, credenti ella sapienza e la fortezza di Di.o , In lui dunque tutto e fuori di lui, nulla. Ho pereotso in tanti anni tutte .le vie della pastorale e sonocerto, assolutamente certo chese moltesono Ie vie della vita, una ~ola e' la strada delcielo, del,n6stro terreno gaudio e della nostra eterna salvezza,' Gesul Cristo. In Lui la verita' e 1a vital la santital e 'la grazia, 1a giustizia,l'amore e lapace. Fuori diLui l'inutilita1, la mort~ ela dannazione. Ogni viadibene per l'uomo individucHe, familiare,'sociale, economica, politica , p ro f es sLorra , passa per Cristo •.Se non passaper Le Gesu' crocifisso el contro'l'uomo enoi, da ultimo, ne siamo testi-:moni autentici del fallimento dinanzi alla croce di Cristo delle ideologie moderneche volevano iiberare lluomoda tutti i suoi problemi sostituendo. il vangelo e siamotestimoni che questJuomo l'hanno lascii~to l~. suimargini dellastrada,af~ f amat.o aaset.a.o col vestito a brandelli, spogliato anche delj t lesu~ ultimesperanze.' .'
. .'.

" Pereio I, carissimi I. siamo questa sera invitati a guardare il crocifisso. L~' e' la nostra salvezzae non vi eln~ssun, altro nome all'infuori di que Ll.o che vi e' annul1zia1:Oelquan .Le l'uomo possa .essere salvo. Ma come'e I avvnuto t.ut.t.o questa? ComBeD questa certezza,come si e' manite~tatae ingenerata e. come ora la possiamo rinnovare? Ai tempi di Gesu' c'erca aGerusalemme un uomo , un notabile, che aveva ne L popo Lo molta.' autofevolezza per le molte virtu' ~he possedeva, ma era altrettanto timido tanto chevoLendo iQterrogare Ges~ie incontrarlo 10 fa nella suacasa, ma di notte. Tuttavia Gesu'premia dicendo: "Dio ha tanto amato il mondo da dare 11 suo unigenito Figlio." Una frase, unarealta' che. anc6ra oggiperc6rre il mondo e suscita,tanta rispondenza e generosita' .di opere come voi fate ormaisu tutti i paralleli e meridiani della terra. Gesul voleva dire: sono anche Dio. Che fosse uomo tutti 10 vedevano, potevano ascoltarl0, toecarlo, seguirlo e sapevano ttitti ehe aveva a ~azareth lavorato.tanto e che nellabottega di Giuseppe si era guadagnato il suo pane, vero llomo. Lo vede-

CONVIVENZA INIZIO CORSO 94-95
vano tutti. Che quei viaggi interminabili 10 stancavano,il sole ~ volte 10 opprimeva, lastanchezza gli eracomp~gna, E tante volte anche la paura 10 insidiava e quelliinsopprimibile' ansia di pregar~, e pregare sempre il Padre suo. E.tra poco vedranno che chinera' il·capo e rendera' il suo respiro a Dio, l'anima sua e poi rnoriral co~leldituttigliuomini. Mache ~osse Dio doveva dimostrarlo e 16:dimostro'parlando come Dio: ulo sono la luee .,la via, la·verita', la vita".Ma operando come Dio.· Mista davahti l'ambasceria di Giovanni. Giovanni Ii ha mandati La ' per ataccarLf dase' e gli chiedono: "8ei tu il Cristo oppure ne dobbiamo un altro?". Gesul risponde: "Andate eriferite a Giovanni quell0 che avete veduto e avete udito: i ciechi vedono, i sordi odono; i· mutiparlano,gli·storpi camminano, ilebbrosi sono mondati I i poveri evangelizzati. II DimqueveroDio perehe' come diceil· cieeo interrogato nel Sinedrio su chi l'aveva guarito: IIQuell'uomoche si chiama Gesu11i • ."Ma·/ secondo te e I . Dio I il Figlio diDio?l!. IIMah,se. sia Dio non so, s6p~roi che n~ssunopuoi compiere Ie opere di Diose non e' da Dio". Percio' ilpbpolo 10 seguivaperche' nessun uomo f dicevano, aveva parlato· mai come quelVuomo. Perche I faceva udire i sordi e patlare i .mut.L, ma questo era int.ollerabile perl~ elasse dirigente politica. . . So che ha detto a Nicodemo: "10 sono Dioda Dio, luce da luce" e questonon 10 possonotollerare. E non possono tolle~ . rare.ehe Egli ne faccia oggetto d i. questa rivelazione in t.ut .a t la sua predicazion~ ..Non possono senti rIo piU' ehe e' Dioe percio I un q.Lono prendono delle pietre. "Perche I mi. lapidate? r Per lemolte opere buone che ho fatto.in mezzo a VOi?1I "No, non e 'per' Le opere.buone,ma per'che 'tu,ess~ndo. uomo , ti sei fatto Figlio di Dio". Allora 1a qente del tempio gli stava at... torno, 10 soffocacol suo fiato: "Di' dunque sei tu il Figlio di Dio?" Gesu t, mitee umile d.i . cuor'erLsporide liMase ve 10 r di.co voL non 10.:redete". Ma i1 sacerdote Caifa vuole stabilie re.quella verita) con tuttala solennita' del ritoe ammette i1 denun zLat o al giurmnento: I' loti sconqf.uro per il Dio vi;.. vente, di i dunque se tu sei Dio II. E Gesu I sempre umile e .mite di cuo re : II Si iI 10 sonov •. BIUabestemmiato e perci,o D e ' reo di morteCome prevede·la Legge". Senonchel non possono eseguire q~ellasentenza,clel llau~orita' oecu.panteehe ~a ris~rvatoa sel que11a pena e occorre andare da Pilato che 1,arappresenta. Ma giunt! la' sanno bene che cosa dire: IIAbbiamouna legge e secondo questa 1egge deve mOr:ire perehe~.si e I f atto Figlio di Dioll. Pilato capLace tutto, ..nt.ende tutto e vorrebbe anzi sal... L va.r e arri va a proporre Barabba. Allora si seatenano: uNoi Lo. non vogliamo ehe tu liberi :questoll• Non pronunciano il nome e • "Non voql Lamo che tu liberi,costui II. Ma dell'altro pronunciano . ora i1 nom~: liMaBarabba. E s~ tu 10 liberi sei nemicodi Ce~are~. Non ci voleva altro per quell'uomopavido e 10 inchiodano alIa croce. Vera Dio e vero uomo e come vero uomo sacrifica 1a natura umana assunta da Maria in espiazione del nostro peccato, per restituirci i beni che Adamo non pate' trasmetterci perche I dispersi ituiFc.ila vita divina e· '.ch~ gfLera di.tina e.gi.t·· tiomirii./ '
t

CONVIVENZAINIZIO

CORSO 94-95

.

.: ...

.

...i.·· ..... ;i..

../ ..·

Ecco perch~ I· il profeta Zaccaria,.annuIlc4ancl()d~~i(i~m§rte I dice: I'Sesaprannoguqrda:r:'E7 S2llt~sl1ehaIln.() ..:l{afj_tt.p J .. SOIl.i Loro peccati ,sarannb salvi" .• stama,ne,con quant.a insistellza ·E' nella catechesi ~iamo stati invitati a guardare Gesu'! Guardiamolo, appeso alIa sua croce. E pe~ salj_re lassu' ha preso, per espiarli, ttitti i peccatid~ tutti gli uomini che erano stati, cheerano, che sarebbE?ro v~nuti. ~a preso·su di se' la disobbedienza dt Adamo, il fratricidib di Caino, quelle carnalit~' esasperate che avevano attirato d~ppri~a il diluvio sulla terra e poiil fuoco sulle cittal• Prese su di se' i peccati della modernita', delle guerre, ~ella ~rogai gliadulteri, i divorzi, gli aborti. Prese su di S~I i mei peccato, i tuoi peccati, ipeccati di ciaschedunb di noi, anche quello che tu hai fatto questa matt ina. Perc he I se era il figlio diMaria che moriva, era anche~l'onniscente Dio che tutto vede~a e quindi sulla croce, carissimi, app~rve come il peccatoreunico,universale/ilpecc~tore per eccellenza, per antonomasia, .un maledetto abbandQnat6 daDio. Guardiamolo, dunque,perchel qualche cosa manca a quella passione e~ quella pas~ione e a quella morte. Che cosa manca? Si tratta di un perfetto uomoe di unvero Dio. Che cosa manca? La mia partecipazione, la mia solidarieta', il pentimento dei miei peccati che perche' se lUha di~trutto il peccato sulla croce, io devo. distrugger10 in me. E' uniopera a due la salvezza. Da una parte Cristo fino a questo punto, dall'altra parte il mio pentimento come cosi' lungamente ci el state spiegato questa mattina, che tu porti latua mana a1 petto.e dica: "Mea culpa", per rinascere can quel pentimento come creaturanuova,rinata,risllscitata, rifatta. Perchej se e' vero che 10 ha abbandonato soprala cro~ ce,e1vero che in quel momenta gli restituiva anchedopo 1'ignominia d i. queI sacrificio, la gloria con 1a sua resurrezione .che aveva avuto da tutta l'eternital• CQsi' tu per quel pentimento rinasci creatura nuova, risuscitata, rifatta. Al10ra guardando ·Gesu· vien fatto di ascoltare quella voce di cui siete·certi, rna che non dobbiamo dirnenticaremai: "Venite arne voi tuttiche siete affaticati, addolorati. ed 10 vi ristorero I II .' Guardiamo Cristo con questi aerrtmerrt.L, con questa. fede, L con questo amore.Allora cidaral anche.il proposito: "Aiutami tu, 0 Gesu I II I per non ritornare mai piu I alIa vita di prima, mai piu' a peccare, a entrare nel novero di quegli uomirii dei quali parla l'apostolo quando· dice: IIPurtroppo visono degli tiomini i quali vorrebbero ripetere la morte di Cristo e fare anche peggio. Lo hanno crocifisso, rna non credevano in lui e noi torneremmo a crocifiggerlo. Mentre dopo che abbiamo tante ~olte detto: "Tu, Cristo, sei il Signore", perctocifiggerlo hanno adoperato un tronco, noi peccando 10 crocifiggeremmo in noi stessi,dice l'apostolo.Quanto a' terribile la parolaudita. Torneremmo a crocifiggerlo in noi stessi divenendo ad un tempo vittima e calvario. Crocifiss6ri del Cristo ancora una volta e allora guardando Gesu' 60n gli occhi della fede noi diciamo quella preghiera della Chiesa:: IIAnimadi Cristo santificami. Corpo di cristo salvami. Sangue di Cristo inebriami. Acqua del costato di Cristo lavami. Passione dl Cristo confortami. 0 buon Gesu I . letuepiaghe e quando giorno verral condurrai con

CONVIVENZA INIZIO CORSO 94-95

te perchel Ii, amen.

io can te canti Ia tua lode per i secoli dei seco-

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful