You are on page 1of 2

L’Associazione Italiana di Psicologia ricorda che le affermazioni secondo cui i bambini, per crescere bene, avrebbero bisogno di una

madre e di un padre, non trovano riscontro nella ricerca internazionale […]. Infatti i risultati delle ricerche psicologiche hanno da tempo documentato come il benessere psicosociale dei membri dei gruppi familiari non sia tanto legato alla forma che il gruppo assume, quanto alla qualità dei processi e delle dinamiche relazionali che si attualizzano al suo interno. In altre parole, non sono né il numero né il genere dei genitori a garantire di per sé le condizioni di sviluppo migliori per i bambini, bensì la loro capacità di assumere questi ruoli e le responsabilità educative che ne derivano. In particolare, la ricerca psicologica ha messo in evidenza che ciò che è importante per il benessere dei bambini è la qualità dell’ambiente familiare che i genitori forniscono loro, indipendentemente dal fatto che essi siano dello stesso sesso. I bambini hanno bisogno di adulti in grado di garantire loro cura e protezione, insegnare il senso del limite, favorire tanto l’esperienza dell’appartenenza quanto quella dell’autonomia, negoziare conflitti e divergenze, superare incertezze e paure, sviluppare competenze emotive e sociali.” No all’adozione gay, perché altrimenti molti più bambini diventerebbero gay come i genitori Tutti i gay che conosco hanno genitori etero, perciò mi pare lapalissiano che l’orientamento sessuale dei genitori non determini in alcun modo quello dei figli! Se questo ragionamento non bastasse, ricordo che vent’anni di studi condotti su bambini allevati da coppie gay o lesbiche hanno dimostrato che questi non sono statisticamente più omosessuali di quelli allevati da un uomo e una donna. In una società aperta probabilmente molti giovani (sia quelli allevati da coppie gay sia quelli allevati da coppie etero, o da single) crescerebbero senza un pregiudiziale blocco psicologico rispetto a una loro eventuale omosessualità o bisessualità. In una società del genere, capace di dare pari dignità a tutti gli orientamenti, molti giovani gay raggiungerebbero una consapevolezza meno traumatica di loro stessi e vivrebbero più serenamente e apertamente. L’unica conseguenza sarebbe una diminuzione drastica della sofferenza di tanti adolescenti, nonché di adulti. Quindi non è vero che ci sarebbero più gay, ma probabilmente è vero che l’omosessualità sarebbe più visibile. È forse questo che in realtà disturba chi fa questa obiezione. E la ragione è semplice: anche se non sempre a livello conscio, considera i gay inferiori agli eterosessuali. Io sono contro la “fecondazione artificiale” per le coppie gay, perché l’unica famiglia è quella tradizionale cattolica Leggendo i libri di pedagogia e sociologia, o semplicemente passeggiando in un parco in una giornata di sole, tutti possono accorgersi che non esiste LA famiglia, ma LE famiglie. E questo è vero e funziona da anni. Non c’è un solo modo di tirare su cuccioli di uomo sani ed equilibrati, ma molti. Quando i nostri bisogni di base vengono soddisfatti, quando ci vogliono bene, veniamo su bene. Però questo per alcuni non è accettabile perché se un bambino viene su bene con una mamma single, se cresce sano con due papà, o con una famiglia allargata, o multietnica o multireligiosa o addirittura in cui i due genitori sono atei, allora possiamo mettere via il Presepe, o meglio metterlo tra le tante possibilità, togliergli l’esclusiva. Il matrimonio è solo tra uomo e donna, lo vuole la tradizione Tradizione non è sinonimo né di buono né di cattivo. La tradizione deve essere sempre soggetta a critica. Era tradizione anche la schiavitù, era tradizione anche il padre-padrone, il matrimonio combinato, era tradizione anche che le donne non votassero, la tortura, e ancora oggi è tradizionale l’infibulazione nel Corno d’Africa. Una società sana sa correggere i propri errori, anche millenari. Nessuna evoluzione avrebbe mai luogo se ci si appellasse solo alla tradizione. Sono contrario al matrimonio gay perché i gay sono contro natura L’omosessualità in natura è praticata. Il sesso è, persino tra animali, ben più che semplice procreazione; e ci sono studi su studi, inconfutabili nel dimostrarlo. La natura ci ha fatto maschi e femmine? Bene. Non si dimentichi che la natura ha creato non solo quella tra i sessi, ma anche molte altre differenze, come l’altezza, il crespo dei capelli, eccetera. Discriminarne una a favore di un’altra (un colore della pelle per esempio), considerare una variante più “naturale” di un’altra (omosessualità/eterosessualità) porta sempre alle ideologie più pericolose. La natura ama le differenze. Anche gli tsunami sono naturali. A volte la natura è sopravvalutata. Anche gli antibiotici sono contro natura. Metteresti per iscritto che non ne farai mai più uso ora che te l’ho fatto notare? Poi si dà il caso che l’omosessualità sia una variante del comportamento degli animali, te lo dicono addirittura i documentari della Rai. E non mi risulta che in natura si siano mai celebrati matrimoni, anche tra animali di sesso opposto! Il matrimonio gay è contro la Costituzione italiana Qualcuno dice che il matrimonio tra uomo e donna è il fondamento della famiglia, e sostiene che a dirlo sia la Costituzione italiana. Quest’affermazione è falsa. Nella Costituzione non viene mai stabilito esplicitamente che il matrimonio debba essere eterosessuale. Questo deriva da un’interpretazione dell’articolo 29 che così recita: “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio”. Cosa intendeva davvero l’Assemblea costituente con questa formulazione? Secondo eminenti giuristi e come si desume da lavori preparatori dell’Assemblea, con quel “società naturale” non si intendeva affatto l’unione tra uomo e donna, ma la volontà di rifiutare il modello fascista di famiglia, cioè un modello fortemente regolato dallo Stato. Per la Costituzione la famiglia invece preesiste allo Stato e non deve avere connotati ideologici: non è lo Stato, né il diritto, bensì la società a dirci cos’è la famiglia.

che non è né patologico né illegale. Questa è un’obiezioni da cosiddetto “piano inclinato”. L’impossibilità di accedere al matrimonio provoca uno stato di frustrazione chiamato minority stress per cui le coppie gay e lesbiche vengono indotte a sentirsi inferiori rispetto alle altre. Il matrimonio gay non ha senso perché i gay non possono avere figli Esistono molte coppie sposate che non hanno figli. allora i detrattori corrono giù lungo la collina finché trovano qualcosa che ti fa paura o ti disgusta. Dio sa quanto ci proviamo. La Costituzione è contro il matrimonio gay solo se la leggi al contrario come un disco dei Black Sabbath. E comunque gli omosessuali non sono sterili. dai detrattori dei diritti gay. E. perché ci sono aspetti che con i contratti non si possono regolare. alla dote. il matrimonio con gli animali. molte altre che non ne vogliono. è oggi paradossalmente usato. l’estinzione dell’umanità. “La società non può esistere senza la famiglia”. Non serve il matrimonio: gli stessi diritti potrebbero essere ottenuti mediante la stipulazione di singoli contratti. anche da un punto di vista giuridico. il problema non sussiste proprio. Non vi basta che l’omosessualità non sia vietata? No. E qui cito Harvey Milk. però. e la additano come conseguenza dell’aver permesso il matrimonio omosessuale: l’incesto. Anche se tutto il mondo fosse composto da suore l’umanità si estinguerebbe. un giurista del III secolo d. la poligamia. Il matrimonio a quei tempi non aveva nulla a che vedere con il nostro. Nel nostro attuale codice civile non esiste alcuna disposizione che stabilisca espressamente che il matrimonio civile può essere solo tra coppie di sesso diverso. l’umanità si estinguerebbe Non tutti sono omosessuali. considerati nelle varie epoche fondamentali e tradizionali. nato per non cadere nella vecchia ideologia fascista. non ci si sposa più condividendo una focaccia di farro. alla sottomissione della donna. Nessuno di questi concetti c’entra nulla con le unioni omosessuali. Se tutti sposassimo una persona del nostro stesso sesso. Testamenti e procure non sono in grado di superare alcune barriere (per esempio la reversibilità della pensione. Oggi è chiaro che non a tutti i cittadini è garantito la stessa dignità perché manca una norma che permetta di contrarre matrimonio seguendo il proprio orientamento sessuale. ma hanno e possono avere figli in molti modi. Quindi. non regge proprio.C. non è quello di presentare un’obiezione ragionevole bensì quella di istigare l’uditorio ricorrendo a tabù o paure ataviche che non hanno niente a che fare con l’omosessualità.L’articolo 29. Si pensi ad esempio al divorzio. però”. In ogni caso non bisogna mai dimenticare l’articolo 3 della Costituzione che fa da guida per futuri aggiustamenti dei codici. se non altro perché. sono mutati col tempo o sono stati abrogati. Questo dimostra che l’argomento della tradizione. il ricongiungimento familiare in materia di immigrazione. anche se per assurdo tutti lo fossero. Per accedere al matrimonio non c’è l’obbligo di mettere al mondo figli nell’ordinamento giuridico italiano. gli omosessuali non sono certo sterili. . qualcosa che sei d’accordo nel condannare. come ha fatto notare qualcuno. Questo presupposto è il risultato di una tradizione giuridica che alcuni fanno risalire fino a Modestino. là dove dice che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e piena uguaglianza di fronte alla legge. per motivi altrettanto ideologici. Se c’è qualcosa che va contro la Costituzione è questo buco legislativo. “Noi non siamo contro la famiglia”. Il loro fine. Molti elementi del matrimonio. È una questione che va ben oltre la semantica. Inoltre dal matrimonio discendono anche altri vantaggi di ordine sociopsicologico. che consiste nell’additare conseguenze sempre più terribili come spauracchio contro la possibile estensione del matrimonio alle coppie omosessuali. per esempio con la proibizione di usare la parola matrimonio. marito e moglie. né una valutazione della potenzialità di averne. Non è affatto vero. la pedofilia. il diritto all’assistenza al proprio partner in ospedale) che non possono essere cancellate dalla semplice volontà degli interessati ma che solo l’istituto del matrimonio in Italia garantisce. altre ancora che non ne possono avere. “Potete procreare?” “No. Come funziona il piano inclinato? Se non sei contrario al matrimonio omosessuale. da qualunque angolazione lo si guardi.