You are on page 1of 5

June 21st, 2012

Published by: M5SRENEWS

5 STELLE REGGIO E. NEWS
VIENI A CONOSCERCI! Oggi a Bologna!
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ vieni-a-conoscerci-il-calendario-del-tour-semestrale-di-giugno-2012.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Per questo il passaggio informativo è dii fondamentale importanza e confidiamo nel vostro supporto per inoltrare l'invito attraverso mailing list, meetup, forum, blog e media locali. Eleggendoci in Regione, avete scelto di condividere insieme un percorso, dimostrando senso di responsabilità e adesione a un nuovo modello politico. Lo svolgimento della serata sarà secondo le solite consuetudini, dalle ore 20.30 ti aspettiamo per registrare la tua presenza ed alle 21.00 daremo inizio alla relazione! Un abbraccio ANDREA DEFRANCESCHI e GIOVANNI FAVIA IL CALENDARIO (tutte le serate cominceranno con la registrazione alle 20.30 e la discussione alle 21.00)

6 giugno - RIMINI

- Hotel Polo - Viale Vespucci, 23 - 47900 Rimini (RN) (evento FB: https://www.facebook.com/ events/398951220157721/)

8 giugno - RAVENNA 11 giugno - FORLI
Marcolini 4, Forlì (FC)

- Sala "Pier Paolo D'Attorre" di Casa Melandri, Via Ponte Marino 2, Ravenna (RA) (evento FB: https:// www.facebook.com/events/232371710198759/) - Centro culturale san Francesco in via

13 giugno - PIACENZA - Circoscrizione 3, Viale Martiri della
resistenza, Piacenza (PC)

20

7 Gold, Via dell'Arcoveggio, 40129 Bologna (BO) L'evento Facebook!
www.facebook.com/events/370331716353793/

giugno

-

BOLOGNA

49/5,
https://

21 giugno - FERRARA

- Casa Cini Via Boccacanale di S. Stefano 26 44121 - Ferrara (FE)

25 giugno - REGGIO EMILIA 26 giugno - MODENA
Cittadella 17, Modena (MO)

- Il Buco magico, Via Martiri Cervarolo, 47 - 42122 Reggio nell'Emilia (RE) - Sala "Rolando Fabri" Piazza della

2 luglio - PARMA - Sala da definire a Parma (PR)

Ciao a tutti oggi arriviamo a Bologna con il nostro tour semestrale! A due anni dalle elezioni vorremmo che sempre più persone fossero consapevoli di chi hanno eletto in Regione! Nel 2010 collezionammo 161.056 voti, e abbiamo l'illusione di far conoscere la nostra attività da tutti! Lanciamo un appello perché ci aiutiate a veicolare il messaggio di invito tra i vostri contatti, parenti amici e conoscenti. Potrebbe essere la serata giusta per far conoscere il Movimento a chi, pur simpatizzando genericamente, non lo conosce da vicino. I media tradizionali non ci danno il giusto risalto, comunque non nel dettaglio della nostra attività sul territorio, e solo con il tam tam orizzontale possiamo diffondere l'informazione!

Carcere Rimini, situazione inumana. E in estate è peggio
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ carcere-rimini-situazione-inumana-e-in-estate-e-peggio.html

1

June 21st, 2012
By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Published by: M5SRENEWS
Generale. E a quel punto il finanziamento regionale non può essere dato. PS: Il nostro conto corrente solidale ha superato quota 85.000 €

VEDI DETTAGLIO DONAZIONI
Gli estremi per donare sono: IBAN: IT 76 N 02008 02460 000102085251 BIC: UNCRITM1NT6 Beneficiario: Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it Emilia-Romagna Causale: Aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto in EmiliaRomagna e vi invitiamo a suggerirci come destinare il ricavato inviando una mail a urp@emiliaromagna5stelle.it Il vostro contributo sta assumendo dimensioni particolarmente importanti per cui vi chiediamo di suggerirci progetti concreti ai quali destinarlo. Grazie a tutti e forza EMILIA-ROMAGNA!

Assieme al carcere bolognese della Dozza quello di Rimini è forse l'istituto di pena nel quale la situazione è più inumana. Non è accettabile. La situazione è drammatica sotto diversi punti di vista: edifici fatiscenti e sovraffollati, detenuti ai quali sono negati diritti assolutamente essenziali, condizioni igienicosanitarie preoccupanti. A detta del direttore dell'Istituto, e non è difficile credergli, le condizioni di sovraffollamento e di vita peggioreranno ancora con l'arrivo dell'estate, sia per il caldo che per il maggior numero di reati che si compie in Riviera. Abbiamo chiesto alla giunta regionale se sia a conoscenza della situazione, e cosa intende fare visto che è di competenza del servizio sanitario regionale l'erogazione dei servizi sanitari e di ispezione sanitaria alla popolazione e strutture carcerarie. Il documento allegato è ricco di dettagli che gettano un'ombra sulla civiltà di una società che si permette di trattare così i propri membri.

Smaltimento abusivo di rifiuti pericolosi? Col terremoto puoi farlo!
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ smaltimento-abusivo-di-rifiuti-pericolosi-col-terremoto-puoi-farlo.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Leggi il rapporto

Mega centro commerciale... con contributo regionale?
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ mega-centro-commerciale-con-contributo-regionale.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Se la legge prevedere un percorso partecipato, tale deve essere. Ci riferiamo al 'PRU Ghigi' che prevede che a Morciano di Romagna, un paese di poco più di 7000 abitanti, si tenti di riqualificare un'area di un ex stabilimento industriale attraverso un Piano di Riqualificazione Urbana che, come tale, deve rispondere a quanto contenuto nella Legge regionale n.19/98, all'interno della quale sono previsti per i piani di intervento obiettivi irrinunciabili di interesse pubblico (qualità ambientale, qualità della vita urbana, qualità delle relazione umane..) da definirsi e raggiungersi attraverso e grazie al doveroso e necessario 'coinvolgimento dei cittadini che risiedono o operano nell'ambito da riqualificare ovvero negli ambiti interessati dagli effetti della riqualificazione'. L'interrogazione che abbiamo presentato verte proprio su questo punto dato che nel Settembre 2010 era stato avviato un laboratorio partecipativo che non ha mai concluso il suo iter, mancando il fondamentale e delicatissimo passaggio, pur previsto ed indispensabile, di un confronto sul reale progetto, chiediamo se il finanziamento di un milione di € erogato dalla Regione abbia motivo d'essere. Infatti, vista anche la contrarietà di molti cittadini a tale operazione immobiliare, che rischia di sterminare le attività commerciali artigianali, il Piano di Riqualificazione è stato tradito. Così com'è a noi sembra più materia da Piano Regolatore

L'emergenza dettata dal terremoto non può e non deve provocare reazioni 'di pancia' nelle istituzioni. Ci riferiamo al Decreto Legge 74 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 7 giugno) in cui si prevede il 'declassamento' dei rifiuti speciali a rifiuti urbani. Sarebbe un grosso rischio, e non stiamo parlando di un cavillo legale, ma della possibilità che nelle macerie dei capannoni industriali, in particolar modo dell'area biomedicale, ci siano materiali e sostanze dannose per l'uomo e per l'ambiente che, non a caso, solitamente vengono trattati come 'speciali' o 'pericolosi'. Il decreto prevede che ' i materiali derivanti dal crollo parziale o totale degli edifici pubblici e privati causati dagli eventi sismici del 20 maggio 2012 e dei giorni seguenti e quelli derivanti dalle attività di demolizione e abbattimento degli edifici pericolanti ' siano trattati come RSU dalle aziende che già normalmente trattano la spazzatura della città. E' folle. Questo prefigura una deregulation totale nell'abbattimento di edifici, ovviamente prettamente privati, e conseguente trasporto e smaltimento selvaggio dei rifiuti. Deregulation già vista a L'Aquila ma qui ancora più pericolosa visto il contesto produttivo. La cosa è resa ancora più rischiosa da un'altra deroga, quella che consente di non avere i FIR e il registro di carico e scarico e di delegare l'attività di trasporto a terzi, previa la comunicazione della targa senza iscrizione all'Albo dei Gestori Ambientali! Fa venire i capelli dritti pensare a quello che potrebbe succedere dato che il Decreto prevede espressamente che ' le predette attività di trasporto, sono effettuate senza lo svolgimento di analisi preventive '. Immaginate cosa potrebbe succedere fra le macerie del biomedicale, aziende che utilizzano l' ossido di etilene ..."

#salvaciclisti: sì alla copertura degli infortuni in itinere
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ salvaciclisti-si-alla-copertura-degli-infortuni-in-itinere.html

2

June 21st, 2012
By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Published by: M5SRENEWS
assumere iniziative idonee sull'esempio di quanto sta facendo la MHRA in Gran Bretagna.

Terremoto: vogliamo la Commissione d'Inchiesta
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ terremoto-vogliamo-la-commissione-dinchiesta.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Anche i lavoratori che si muovano in bicicletta devono essere coperti dall'assicurazione in caso di incidente sul tragitto casalavoro. Lo chiediamo in una risoluzione che abbiamo protocollato oggi. Purtroppo in Italia in questi casi l'INAIL riconosce al lavoratore lo status di "infortunio in itinere" "purché avvenga su piste ciclabili o su strade protette; in caso contrario, quando ci si immette in strade aperte al traffico bisognerà verificare se l`utilizzo era davvero necessario. Quindi praticamente mai visto lo stato delle nostre ciclovie, spesso solo una labile striscia di vernice sul marciapiede. Praticamente in Italia il lavoratore che decide di spostarsi senza inquinare e senza creare traffico viene disincentivato all'uso della bici perché la prende a proprio rischio e pericolo e senza tutele. Un'assurdità che grida vendetta. Oggi Salvaciclisti organizza una Critical Mass Digitale per chiedere appunto che gli infortuni in itinere siano coperti. Noi aderiamo e, inoltre, presentiamo anche un atto che impegna l'Assemblea e la Giunta dell'Emilia-Romagna ad esprimersi a sostegno della richiesta della Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB) che chiede la modifica dell'art. 12 del D.Lgs. 38/2000 e di aggiungere al testo attuale la frase: "L'uso della bicicletta è comunque coperto da assicurazione, anche nel caso di percorsi brevi o di possibile utilizzo del mezzo pubblico", esattamente come previsto per il lavoratore che si reca al lavoro a piedi. Il Comune di Bologna, a parole, ha già aderito. Contiamo che la Regione, presso cui giace anche la nostra proposta di aderire in toto al manifesto programmatico di investimenti sulle ciclovie proposto dalla campagna Salvaciclisti, si muova concretamente e metta in pratica le tante parole vuote che spende a favore della mobilità sostenibile.

LEGGI LA NOSTRA RISOLUZIONE

Protesi dannose, e la pista inglese?
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ protesi-dannose-e-la-pista-inglese.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Gli eventi sismici che colpiscono la terra sono completamente imprevedibili? Lo sfruttamento del sottosuolo a grandi profondità (stoccaggio gas, trivellazioni, fracking,...) può influenzare la liberazione delle onde sismiche in un contesto già sismicamente attivo? Si sono verificate attività nei territori colpiti tra il via libera del governo al deposito di gas ed il terrmoto? Sono domande le cui risposte spesso sono opinioni prive di evidenze concrete e scientifiche oppure in cui geologi e ricercatori si dividono. Sentiamo di tutto, dai politici che smentiscono qualsiasi cosa a forum su internet che azzardano estreme "teorie del complotto". Intanto i cittadini, sempre di più, ci scrivono chiedendo risposte chiare, certe ed esaustive. Non si possono bollare queste richieste come bufale senza un adeguato approfondimento e mentre la terra ogni giorno continua a litigare con se stessa, creando un timore permanente nella vita dei cittadini. Il sisma ha lasciato una cicatrice indelebile nel volto di questa regione e nel cuore dei suoi abitanti. Nulla deve essere lasciato al dubbio. Per questo abbiamo il dovere di capire, davvero, cosa sia successo. C'è anche solo una possibilità di salvare, un domani, una vita, o una casa, attraverso scelte politiche differenti? Anche per questo motivo, oltre che per la "ricerca dei fatti", con la massima prudenza e senza partire da alcun assunto, abbiamo chiesto l'istituzione di una commissione regionale d'indagine e studio", la quale, è bene specificare, non ha nessun costo aggiuntivo per la regione: un luogo in cui si faccia piena luce sull'accaduto, nel quale i consiglieri potranno chiamare esperti in commissione e porgli domande. Alla fine verrà estesa una relazione conclusiva. Leggete qui il

testo della risoluzione per farvi un'idea.

Regione e Pubblica Amministrazione paghino subito i propri debiti!
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ regione-e-pubblica-amministrazione-paghino-subito-i-propri-debiti.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Lancet e il British Medical Journal lo scrivono da anni: le protesi metallo su metallo sono pericolose e la comunità scientifica pare orientata a confermare che l'usura delle protesi porti al riversamento di metalli velenosi nel sangue, oltre a detriti da corrosione. L'agenzia che regola farmaci e dispositivi medici in Gran Bretagna, l'MHRA, insieme alla Società scientifica degli ortopedici inglesi, è intervenuta sulla questione sottolineando la necessità che la maggior parte dei pazienti con protesi artificiali di metallo si sottopongano a controlli ogni anno per il resto della loro vita, al fine di verificare l'insorgenza di eventuali problemi ed effetti collaterali, compresa l'esposizione a metalli tossici. Abbiamo notizie di situazioni di contenzioso anche in cliniche della regione per cui chiediamo all'Ente di darcene notizia e, soprattutto, di valutare se mettere in campo iniziative per monitorare la consistenza del fenomeno su base regionale ed

Se si protrarrà la situazione per la quale la Pubblica Amministrazione non salda le fatture alle imprese ed aziende fornitrici, il rischio è che il settore produttivo nella zona terremotata sia azzerato non solo dal sisma, ma anche dalla mancanza di liquidità. Per questo motivo abbiamo appena presentato una risoluzione chiara e inequivocabile, sulla quale sarà interessante vedere il voto della altre forze politiche, specialmente di governo. L'assurdità è che sono proprio la Pubblica

3

June 21st, 2012
Amministrazione e la Regione Emilia-Romagna ad essere debitori nei confronti di moltissime aziende e imprese del modenese, del ferrarese e del bolognese. Sappiamo che i ritardi nei pagamenti sono motivo di grossi problemi per gli imprenditori di tutta Italia, ma in quest'area, e in questa particolare situazione drammatica, la mancanza di denaro potrebbe costringere alla chiusura moltissime imprese. Non è accettabile. Ad esempio nel settore sanità, e sappiamo che il biomedicale di Mirandola è un'eccellenza europea del ramo, i ritardi nei pagamenti sono in media di 9 mesi. Nove mesi! E solo la metà del tempo imputabile allora Stato, l'altra parte alla Regione. Con la nostra risoluzione chiediamo che la Regione Emilia-Romagna, in prima persona, onori i propri debiti, liquidando immediatamente i fornitori. Inoltre la Regione dovrebbe anticipare con risorse proprie quei soldi che altri livelli della Pubblica Amministrazione, ad esempio Comuni e Partecipate, devono ad imprese e aziende. E' fondamentale che si immetta liquidità nella zona, per consentire a chi può di ripartire.
By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Published by: M5SRENEWS

Un nuovo evento sismico questa mattina, 4,5 nella scala Richter, ha spaventato la nostra regione: questa volta l'epicentro della scossa era al largo della costa di Ravenna. Non ci sono danni alle persone. Ma la paura sì... Oltre ai nostri volontari, per stare vicini alle persone abbiamo aperto un nostro conto corrente solidale che ha già raggiunto i 70.000 €! Siete meravigliosi! SCARICA QUI l'ELENCO PUNTUALE DELLE DONAZIONI

LEGGI LA NOSTRA RISOLUZIONE
PS: In data odierna la Regione ha approvato l'assestamento di bilancio dedicando 47 milioni di euro alla ricostruzione.

Demolizioni e macerie, non paghino i cittadini!
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ demolizioni-e-macerie-non-paghino-i-cittadini.html By Giovanni Favia on June 21st, 2012

Vi ricordiamo gli estremi per donare IBAN: IT 76 N 02008 02460 000102085251 BIC: UNCRITM1NT6 Beneficiario: Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it Emilia-Romagna Causale: Aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto in EmiliaRomagna e vi invitiamo a suggerirci come destinare il ricavato inviando una mail a urp@emiliaromagna5stelle.it Il vostro contributo sta assumendo dimensioni particolarmente importanti per cui vi chiediamo di suggerirci progetti concreti ai quali destinarlo. Grazie a tutti e forza EMILIA-ROMAGNA! ***

VOLONTARIATO ZONE ORGANIZZAZIONE 5 STELLE
Sembra incredibile ma ci è giunta notizia che siano i proprietari delle case crollate, o da abbattere, a dover pagare per la demolizione e lo sgombero dei detriti. Queste sono notizie che ci scandalizzano! Le segnalazioni ricevute da alcuni cittadini residenti nelle zone colpite dal terremoto sono da brividi. Così tanto incredibili che, prima di intervenire, vorremmo chiarezza - anche legislativa - su cosa stia succedendo. Forse il tanto chiacchierato Decreto Legge di riordino della Protezione civile, se applicato, prevedrebbe effettivamente tali infauste conseguenze: che a farsi carico di tutto fosse il cittadino rimasto senza casa. Sarebbe una situazione assurda e paradossale. Per questo abbiamo presentato un'interrogazione regionale nella quale chiediamo lumi e rassicurazioni sulla vicenda e ipotizziamo, nel caso sia davvero così, che sia la Regione, anche attraverso risorse statali, a farsi carico delle spese. In una seconda interrogazione poi chiediamo che sia istituito un protocollo di smaltimento e recupero dei materiali inerti, cioè i detriti. Possono essere riutilizzati come materie prime seconde da costruzione e, inoltre, ciò consentirebbe di non aggravare ulteriormente la richiesta al territorio di materiali da cava. Leggi la nostra interrogazione sulle demolizioni Leggi la nostra interrogazione sul recupero dei detriti

TERREMOTATE,

Punto della situazione Grazie alle disponibilità pervenute in questi giorni, oltre 100 volontari: - Abbiamo collaborato col Comune di Carpi (MO) per completare i turni di sorveglianza , dalle 6:00 alle 22:00, nella zona rossa in centro storico anche questa settimana; - Contribuiamo attivamente in un campo autogestito a Sant'Antonio in Mercadello, piccolo paese di Novi (MO), allestito dal Comune di Novi. Qui volontari del Movimento 5 Stelle da Modena e Reggio quotidianamente servono pasti, intrattengono i bambini, aiutano al punto informazione ed è stata allestito al meglio anche il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti (anche con il "tenda a tenda" svolto da alcuni bimbi extracomunitari bravissimi). Una attività sociale oltre che ecologica che coinvolge i circa 300 ospiti del campo facendoli sentire sempre utili e attivi per la collettività. - Sono iniziati i turni di sorveglianza anche nella zona rossa di Concordia (MO) e grazie ai nostri volontari stanno completando i turni; - Attualmente siamo in contattato con il Comune di Poggio Rusco (MN) e attendiamo riscontri dal Sindaco; analoga attesa per Il CSi Modena che sta cercando animatori volontari per il centro estivo che si sta attivando a Mirandola (MO). Cosa dobbiamo fare e cosa ci serve Con le disponibilità, per questa settimana, siamo al completo; però stiamo raccogliendo le disponibilità per il resto del mese. Quindi chiediamo ulteriori disponibilità per la settimana da LUNEDI 11 a DOMENICA 17; (possibilmente cerchiamo volontari vicini alle zone terremotate) se qualcuno ci ha già contattato in precedenza, NON rimandi un'altra mail, altrimenti diventa complicato gestire centinaia di mail (abbiamo già segnato tutti i contatti pervenuti fino ad ora) Dovete indicare con precisione:

Volontariato a 5 Stelle e conto solidale a 70.000 €
Source: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2012/06/ volontariato-a-5-stelle-e-conto-solidale-a-70000.html

4

June 21st, 2012
- Nome e cognome, cellulare, disponibilità suddivise per giorni e orari, provenienza e competenze Scrivete a: - modena.m5stelle@gmail.com Ps: Se siete a conoscenza di altri Comuni o paesi periferici che hanno bisogno di volontari per sorveglianza, distribuzione pasti etc..., contattateci!

Published by: M5SRENEWS

5