You are on page 1of 18

Il riciclaggio il processo di trasformazione dei rifiuti in materiali riutilizzabili.

. Il riciclaggio una pratica di introduzione abbastanza recente, nata nei paesi industrializzati intorno agli anni cinquanta per rispondere a esigenze di tipo economico ed ecologico: in primo luogo, infatti, un sistema intelligente di smaltimento dei rifiuti e un modo per ridurre i consumi energetici e i costi delle industrie, in secondo luogo, una via da perseguire per risparmiare le risorse naturali del pianeta.

CHE CosE IL rICICLAGGIo

Come aiutare il riciclaggio?

Se evitiamo di gettare alla rinfusa il vetro, il metallo, le materie plastiche e la carta che usiamo ogni giorno, ma li deponiamo negli appositi cassonetti, possiamo riciclarli e usarli di nuovo. Ci aiuta a conservare le risorse naturali della Terra. Il riciclaggio riduce drasticamente la quAntIt dEI rIfIutI, LInquInAmEnto dELLArIA E dELLACquA E fA rIspArmIArE ..energia.

COME RICICLARE LA PLASTICA

Le materie plastiche pi diffuse sul mercato dei prodotti di consumo sono: sacchetti, flaconi per detergenti, giocattoli, pellicole e altri imballi. La raccolta differenziata delle materie plastiche riguarda in particolare gli imballaggi, che costituiscono una percentuale rilevante della plastica contenuta nei rifiuti urbani (oltre il 50%). Allinizio, tale raccolta riguardava solo le bottiglie e i flaconi. Attualmente, si sta allargando la possibilit di riciclaggio anche di imballaggi in plastica utilizzati per gli alimenti, come sacchetti, scatole, vaschette e pellicole per imballaggi.

Procedimenti
Dopo la fase di raccolta differenziata, la plastica viene portata negli impianti di prima selezione e trattamento; Il procedimento di riciclaggio pu essere: meccanico, il pi comune: si ottengono scaglie o granuli che verranno utilizzati per la produzione di nuovi oggetti. Il materiale ottenuto tanto migliore quanto pi la plastica di partenza omogenea; chimico, meno comune ma gi applicato a livello industriale (ad esempio l'idrolisi del PET

Applicazione
Il

riciclaggio si presta particolarmente alle materie plastiche degli imballaggi. Nel caso si suddividano le diverse tipologie in modo omogeneo, cio con caratteristiche tecniche e chimiche del riciclato molto simili a quelle iniziali. Alcuni esempi di prodotti: fibre per imbottiture, maglioni, "pile", moquette, interni per auto,tubi,passacavi, prodotti per il settore edile;contenitori per detergenti, tappi,pellicole per imballaggi, casalinghi.

Trattamenti alternativi
La

plastica non avviata al recupero pu essere destinata alla termovalorizzazione, sfruttando La possibilit di recupero energetico. Se sottoposta invece ad un apposito trattamento, pu dare origine a combustibili alternativi, utilizzabili nei forni dei cementifici e per la produzione di energia termoelettrica.

Il riciclaggio del vetro un settore specifico del riciclaggio dei rifiuti, I rifiuti: I rifiuti possono avere origine industriale, urbana o di altra natura. Tra i rifiuti industriali in vetro, suscettibili di riciclaggio, hanno una particolare collocazione giuridica gli scarti di produzione. I rifiuti urbani in vetro (principalmente imballaggi) vengono normalmente segregati dagli altri rifiuti solidi urbani mediante I rifiuti in vetro di origine ospedaliera sono soggetti a particolari limitazioni e verifiche.

Come riciclare il vetro

Le procedure
Il rottame di vetro depurato introdotto nel ciclo produttivo in una percentuale che va dal 10% del peso dell'impasto fino a quasi sostituire le altre componenti primarie. Grazie alla sua natura pu essere rifuso infinite volte, consentendo un significativo risparmio energetico e di materie prime.

Nel procedimento del riciclaggio del vetro ci sono tre fasi:

PRIMA FASE:
1)Primo trattamento

Il vetro raccolto per essere riciclato deve essere sottoposto a un'operazione di selezione. Il trattamento composto di varie operazioni di cernita:frantumazione, vagliatura.Vengono eliminati nell'ordine: frammenti di ceramica, porcellana, pietre, corpi metallici, plastica, ecc. corpi magnetici corpi leggeri (carta, alluminio, legno, ecc.) corpi metallici non ferrosi (alluminio, piombo, rame)

SECONDA FASE Il vetro ricavato dai rifiuti,dopo le suddette operazioni, non pi un rifiuto ma una materia prima secondaria (o materia prima seconda) e serve per ledilizia, i lavori stradali e altre attivit affini.

TERZA E ULTIMA FASE


Dopo

il trattamento, il vetro viene trasportato nell'impianto di produzione (vetreria) dove viene fuso e diventa un nuovo contenitore; portato negli impianti di imbottigliamento, viene riempito e torna quindi alla rete distributiva.

1)IL VETRO VIENE GEttAto dopo Luso,nEI CASSONETTI PER IL VETRO.

5)Infine si rimette nella grande distribuzione.

2)DOPODICHE I CAMION DELLA SPAZZATURA DIFFERENZIATA LO PORTA 6)E il AD UN IMPIANTO SPECIALIZZATO PER ciclo ricomincia ESSERE TRATTATO.

4)Dalla vetreria esce IL prodotto fInItopEr essere utilizzato in diversi modi e posti.

3)DOPO ESSERE TRATTATO,VIENE PORTATO IN VETRERIA PER ESSERE DI NUOVO LAVORATO PER RIMETTERLO IN COMMERCIO.

IL RICICLAGGIO DELLA CARTA


Il

riciclaggio della carta un settore specifico del riciclaggio dei rifiuti.

Utilizzo: Gli impieghi fondamentali, costituiscono una vasta gamma: supporto fisico per la scrittura e la stampa; materiale da imballaggio: carta e cartone da imballaggio rappresentano il consumo maggiore (pi del 35%), con varie caratteristiche: cartone ondulato cartoncino per astucci pieghevoli

PRODUZIONE
La

carta e un materiale facilmente riciclabile circa il 95% viene trasformato in nuova carta. Infine, la carta riciclata che non ha pi la consistenza sufficiente per produrre altra carta pu essere ancora utilizzata come combustibile per produrre energia.

La lavorazione della carta


La

macchina cosiddetta continua provvede di stendere, disidratare, pressare limpasto di carta, fino all'avvolgimento finale in bobine, da inviare alle cartotecniche, dove la carta viene trasformata ulteriormente per ottenere i nuovi imballaggi e prodotti finiti.

FINE
Fatto da:

Xu fei DavideVacc aro

3n