You are on page 1of 11

CONOSCIA

MO
IL CALORE

COS IL CALORE

Il calore di un corpo lenergia che fa


aumentare il movimento delle sue
molecole, ed anche chiamato
energia termica.

CALORE NON
TEMPERATURA

Possiamo definire il calore come una spia che ci


avvisa quando due oggetti di diversa temperatura
si stanno scambiando energia termica.

La temperatura la grandezza
fisica che misura il grado di
capacit che un oggetto possiede
di scambiare energia termica con
gli oggetti circostanti, cedendo o
assorbendo calore.

MISURARE LA
TEMPERATURA
misura della temperatura

Lunit di
il grado
centigrado, il simbolo C.
Lo strumento utilizzato per misurare la temperatura il
termometro.
Il metodo di misurazione della temperatura fu inventato
dallastronomo svedese Anders Celsius.

Si pensa che il primo termometro


sia stato inventato da Galileo
Galilei. Il moderno termometro
ad alcool, invece, fu inventato dal
fisico tedesco Gabriel
Fahrenheit

COME SI TRASMETTE IL
CALORE

Il calore si trasmette da un corpo a


un altro.
Il passaggio di calore avviene
sempre da un corpo pi caldo a uno
pi freddo e termina quando i due
corpi raggiungono la stessa
temperatura.

COME SI TRASMETTE IL
CALORE
Per
Per
IRRAGGIAMEN
IRRAGGIAMEN
TO
TO

Il
passaggi
o di
calore
pu
avvenire
Per
Per
CONVEZIONE
CONVEZIONE

Per
Per

CONDUZIONE
CONDUZIONE

CONDUZIONE
Nei solidi il calore si trasmette per
contatto diretto, tale processo che
viene chiamato conduzione. Se
teniamo in mano, per unestremit,
una barra di ferro e appoggiamo sul
fuoco laltra estremit, dopo un po di
tempo anche lestremit impugnata
comincer a scottare.

Le particelle di ferro direttamente poste sulla


fiamma acquistano energia termica, cio aumentano
il loro stato di agitazione e, vibrando, trasmettono
questa agitazione alle molecole vicine. Le molecole
dei solidi non si muovono liberamente, ma
rimangono sempre allineate le une alle altre.
Tuttavia, vibrando, esse trasferiscono la loro
agitazione alle molecole vicine per contatto diretto,
realizzando cos la propagazione dellagitazione e
quindi del calore per conduzione.

Materiali conduttori e
isolanti
La capacit di un corpo di
trasmettere il calore dipende dalle
sostanze di cui costituito: i
metalli sono dei buoni conduttori
del calore (largento pi di tutti,
poi il rame, loro, lalluminio, il
ferro ecc.); al contrario, il vetro, il
legno, la plastica sono dei cattivi
conduttori, non trasmettono bene
il calore e spesso vengono
utilizzati come isolanti termici: la
plastica per fare i manici delle
pentole, il legno, il sughero, il
polistirolo e la lana di vetro per
isolare le pareti delle abitazioni e
impedire la dispersione del calore.

CONVEZIONE
Nei fluidi la propagazione del calore avviene
con un meccanismo che prevede il trasporto
delle molecole riscaldate dal basso verso
lalto e di quelle fredde dallalto verso il
basso, realizzando cos il mescolamento del
fluido che si riscalda. Questo movimento
circolare delle particelle detto moto
convettivo e il meccanismo di propagazione
del calore nei fluidi detto convezione.
Se mettiamo un palloncino contenente
dellacqua a contatto con una fonte di calore,
esso non scoppier.
Lacqua allinterno del pallone assorbe il calore del fuoco.
Il palloncino, essendo molto sottile, consente al calore di passare
molto rapidamente e quindi di riscaldare lacqua.
Scaldandosi lacqua inizia a salire, in alto si raffredda e torna a
scendere e il processo si ripete cos, impedendo al palloncino di
scoppiare.
Il palloncino pieno dacqua non scoppia perch il calore viene
costantemente trasferito lontano dal pallone, e per questo il pallone

IRRAGGIAMENTO
Il sole, come tutti i corpi caldi, emette delle radiazioni
calorifiche, che vengono assorbite dai corpi pi freddi,
riscaldandoli. Questo meccanismo di propagazione del calore
chiamato irraggiamento.
Lirraggiamento anche nellaria (dove si somma al meccanismo
di convezione). Cos il termosifone caldo, oltre a riscaldare laria
per convezione, emette direttamente radiazioni calorifiche che il
corpo umano assorbe. Anche il nostro corpo emette radiazioni
calorifiche e, in questo modo, disperde continuamente calore.

Se avviciniamo una mano a una


sorgente luminosa, come la
lampadina, ci rendiamo conto che da
essa si propaga calore per
irraggiamento

FINE!!!