You are on page 1of 23

La formazione dei rilevatori

per il Progetto CCM Ictus
Cerebrale

febbraio 2012
GRUPPO DI LAVORO:
M.F.Cappa, M.Mantovani, S.Casarotti, M.Faenza.
Nuovo Ospedale S.Agostino-Estense

Cosenza, 9 ottobre 2010
Modena

Trunk Control Test

F. Cappa M. Mantovani

 TCT: Valuta la menomazione e correla fortemente con altre valutazioni di impairment maggiormente dettagliate. Cappa M. TRUNK CONTROL TEST  La capacità di controllo del tronco dopo ictus è una importante caratteristica prognostica correlata al livello dell’eventuale recupero. Mantovani . F.

Mantovani .  “equilibrio da seduto”  probabile effetto soffitto a 3 mesi. Cappa M.  sensibile:  buona sensibilità ai cambiamenti in fase acuta e subacuta.  semplice:  la somministrazione richiede meno di 5 minuti.  facilmente somministrabile in reparto.  non richiede training specifico.  è facilmente comunicabile. TRUNK CONTROL TEST Nella valutazione dopo stroke:  valido: i singoli item del TCT descrivono una variabile omogenea.  affidabile. F.  l’intero test ha un effetto soffitto in pazienti cronici.

TRUNK CONTROL TEST .

Mantovani . Cappa M.  girarsi sul lato forte.  mantenere la posizione seduta per almeno 30 secondi (piedi sollevati dal pavimento). Il punteggio deve riferirsi alla prestazione eseguita durante la somministrazione del test! F. TRUNK CONTROL TEST  Esecuzione del test: il paziente giace supino sul letto:  girarsi sul lato debole.  sedersi dalla posizione supina.

Mantovani . per esempio tirando le lenzuola. F. TRUNK CONTROL TEST Punteggio:  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza.  12: capace di eseguire il movimento. il punteggio è 12 se il paziente necessita di toccare qualsiasi cosa per rimanere diritto. e 0 se è incapace di stare seduto (in qualunque modo) per 30 secondi. ma con caratteristiche non nella norma. aggrappandosi alle sponde.  25: capace di completare il movimento normalmente. o usando gli arti superiori per equilibrarsi quando seduto . Cappa M.  Per l’equilibrio da seduto.  Punteggio totale = somma dei punteggi ottenuti nei singoli item.

Cappa M.  Ordine di difficoltà invariato alla dimissione. suggerendo la stabilità intrinseca della scala. F.  girarsi da supino verso il lato debole. TRUNK CONTROL TEST  Item in ordine crescente di difficoltà:  equilibrio da seduto.  sedersi dalla posizione supina.  girarsi da supino verso il lato forte. Mantovani .

Cappa M. F. TRUNK CONTROL TEST  Ha valore prognostico:  un punteggio ≥50 a 6 settimane dall’ictus è predittivo del recupero del cammino a 18 settimane.  In pazienti anziani (78±6 anni) non ha valore prognostico per il recupero della deambulazione: il recupero dopo allettamento per eventi acuti sembrerebbe maggiormente e significativamente associato alle funzioni cognitive. Mantovani .

Mantovani . TRUNK CONTROL TEST  TCTtot all’ingresso è predittivo dei seguenti parametri alla dimissione:  velocità di cammino e distanza percorsa.  equilibrio (Berg Balance Scale). Cappa M.  abilità funzionale (FIM).  simmetria del centro di gravità durante il cammino. F.  È inoltre significativamente correlato alla durata della degenza.

F. aprassia). TRUNK CONTROL TEST  Limiti:  scarsa utilità nella pianificazione del trattamento riabilitativo: non considera la qualità della performance. Cappa M. Mantovani .  probabile scarsa sensibilità ai cambiamenti minori.  non considera i fenomeni associati (quali spasticità. disturbi di sensibilità.

TRUNK CONTROL TEST ESEMPIO N. 1 Paziente autonomo con compensi .

ma con caratteristiche non nella norma. GIRARSI SUL LATO DEBOLE  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza.  25: capace di completare il movimento normalmente.  12: capace di eseguire il movimento. .

GIRARSI SUL LATO FORTE  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza. ma con caratteristiche non nella norma. .  12: capace di eseguire il movimento.  25: capace di completare il movimento normalmente.

 12: capace di eseguire il movimento.  25: capace di completare il movimento normalmente. SEDERSI DALLA POSIZIONE SUPINA  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza. ma con caratteristiche non nella norma. .

SEDERE IN POSIZIONE DI EQUILIBRIO SUL BORDO DEL LETTO  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza. ma con caratteristiche non nella norma.  12: capace di eseguire il movimento.  25: capace di completare il movimento normalmente. .

2 Paziente autonomo senza compensi .TRUNK CONTROL TEST ESEMPIO N.

 12: capace di eseguire il movimento. GIRARSI SUL LATO DEBOLE  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza. . ma con caratteristiche non nella norma.  25: capace di completare il movimento normalmente.

ma con caratteristiche non nella norma. .  12: capace di eseguire il movimento. GIRARSI SUL LATO FORTE  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza.  25: capace di completare il movimento normalmente.

 25: capace di completare il movimento normalmente. . SEDERSI DALLA POSIZIONE SUPINA  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza.  12: capace di eseguire il movimento. ma con caratteristiche non nella norma.

 25: capace di completare il movimento normalmente. SEDERE IN POSIZIONE DI EQUILIBRIO SUL BORDO DEL LETTO  0: incapace di eseguire il movimento senza assistenza.  12: capace di eseguire il movimento. . ma con caratteristiche non nella norma.

Wade.53:576-579. 2002. 1990. Clin Neurol Neurosurg.109:763-9. Stroke. 2006. D. 2009. Predictive factors for ambulation in stroke patients in the rehabilitation setting: a multivariate analysis. J Neurol Neurosurg Psychiatry.)  (Masiero S.28:1382-1385. 1997.)  (Verheyden G. gait and functional ability. Trunk performance after stroke and the relationship with balance. 2006.Collin. 2007. Trunk Control Test a san early predictor of stroke rehabilitation outcome.)  (Duarte E. Trunk Control Test as a functional predictor in stroke patients.)  (Farriols C. Assessing motor impairment after stroke: a pilot reliability study.38:204-6. Functional decline after prolonged bed rest following acute illness in elderly patients: in Trunk Control Test a predictor of recovering ambulation? Arch Gerontol Geriatr. J Rehabil Med. Cross-validation of a model of predicting functional status and length of stay in patients with stroke.34:267-72. J Rehabil Med.)  (Sebastia E.)  (Franchignoni FP.) . (C. Clin Rehabil.20:451-8.