You are on page 1of 40

COURSE

:
ADVANCED ORGANIC COATING
Prof. Paolo Gronchi
02 23993274
paolo.gronchi@polimi.it

WASTE EMISSION
OF THE INDUSTRIAL SECTOR
European and italian limits and
laws

1

Inquinamento atmosferico
The environmental pollution is due
to the presence in the
atmosphere of
artificiallyproduced substances.

These substances cause a
measurable effect on the
human body, on the vegetables
and fauna and on materials.

2

1.ECOBALANCES
Goldschmidt and H-J. Streitberger,
“Basics of Coatings Technology”, BASF-Coatings AG,
Munster (DE),2007.

5 .

OEM= Original Equipment Manufacture Value Added cycle .

Ecoefficient portfolio Ecological Fingerprint .

2.POLLUTION CONTROL .

benzene. Typical solvents are ketones. green solvents are not yet widespread.01 KPa. standard (atm) kilopascal (kPa) 1.Pollution of substance present in the coating formulation.01325 E+02 9 . ethers. 2.  Organic solvents 1. 3. standard (atm) pascal (Pa) 1. VOC definition: organic substance that at 25°C has a vapor pressure > 0. esters. commonly they come from oil by refinery operation. 4. commonly they have a low boiling point and high evaporation rate (VOC).01325 E+05 atmosphere. toluene. alcohols. aldehydes. atmosphere.

Yellow 34) Contains lead and chromates Zinc Yellow (Zinc Chromate. Yellow 31) Contains barium and chromates Chrome Yellow (Chrome Lemon. Antimony Yellow. Yellow 36) Contains chromates Naples Yellow (Lead Antimonite. White 1) Contains lead Lithopone (White 5) Contains zinc sulfide Zinc Sulfide White (White 7) Contains zinc sulfide Witherite (White 10) Contains barium Antimony White (White 11) Contains antimony Antimony Black Contains antimony sulfide 10 . Lead Chromate. Yellow 41) Contains lead and antimony King's Yellow (Yellow 39) Contains arsenic Strontium Yellow (Yellow 32) Contains strontium and chromates Zinc Yellow (Yellow 36) Contains chromate Chrome Green (Milori Green. Lead White. mercury and sulfides Barium Yellow (Lemon Yellow. Barium Chromate. Primrose Yellow. Green 15) Contains chromates Emerald Green (Paris Green. Green 21) Contains arsenite Scheele's Green (Schloss Green. Prussian Green. Green 22) Contains arsenite Cobalt Violet (Violet 14) Contains cobalt and arsenite Flake White (Cremnitz White. Vienna Green. Toxicity of pigments and extenders  Highly toxic pigments (avoid at all costs)  Lead Red (Red 105) Contains lead Molybdate Orange (Red 104) Contains lead and chromates Chrome Orange (Orange 21) Contains lead and chromates Mercadmium Orange (Orange 23) Contains cadmium.

Operation in a cycle with pollution danger. In the oven due to crosslinking reaction and increase paint film temperature Waste water in the form of ultra-filtrate of rinsing water Anolyte overflow with organic acids (electrodeposition) 11 . In the application From tank or rinsing zone areas.

sterility. (sub-acute toxicology).  Adsorption might cause reversible effect (dermatites and toxic effects) or not reversible effect (carcinome.  High doses in reduced time might cause danger pathologies. 12 .  As straight result: the release of VOC must be evitate. Low doses in long period might cause chronic diseases together to sensibilization (sub-chronic toxicology).Models of toxicology  VOCs and heavy metals in the coatings are very toxic compounds. theratogen effects) on the human body.

13 . Each process has a 20% efficiency.Reduction and elimination of pollution can be expressed in concentration terms C1  G  RT ln C0 The Gibbs free energy is proportional to the cost of pollutant abatement. so Co rarely is equal to 0.

durante la verniciatura ricoprire con teli gli oggetti che possono assorbire PV. messa a punto di PV a solventi acquosi. cromo e cadmio  Abatment by dedicate plants or systems. osservare le raccomandazioni del fornitore.How to reduce the danger of PV  To substitute or Reduce toxic substances in paints. mercurio. 14 . a basso contenuto di piombo. coprire i contenitori quando non si utilizzano le vernici. etc…. varie tipologie di impianto basati su diversi principi chimico-fisici  To right management of paints and raw materials.

For example: 15 .Systems and Plant for the Pollution Control Solids Liquids Gases Solids Reprocessing Combustion Liquids: depends on concentration .

Gases 16 .

with perforated plates. Thermal combustion Catalytic combustion The efficiency of eliminating VOC emissions is dependent on the  Wet abatement. capture and waste gas  Others. Spray Tower. paint VOC content. Active carbon Zeolites  Combustion.[Mass of water (g)] VOC = ----------------------------------------------------------------------- [Volume of coating material (l)-Volume of water (l)] For gases  Adsorption. [Mass of volatiles contents (g)]. vapour with filling pieces. techniques used. which Venturi system include application efficiency. treatment 17 .

Al e O. Suitable for PM 50 to 230. water vapor. Si.Sistemi ad adsorbimento  Active carbon Active carbon is composed by C (99. 18 . Regeneration by thermal treatment. Particles might occlude the pores. Chemically inert compound.8%) It has high porosity. low P P. More expensive.  Zeolites from synthesis Uniform porosity Porosità più uniforme.

Normally there are two chamber: adsorption and regeneration chambers) 19 .Plants ROTO concentrator. The adsorbing materials are applied over the face of a cylinder .

regeneration. 20 . with cycles: direct. recuperation. 50% greater than LEL del 50 % superiore al LEL.Combustion systems  Thermal combustion Suitable for high VOC concentration.

Ti. di abbassare T di combustione (400°C). danneggiamento del supporto dovuto a T e inquinanti 21 . si riduce la quantità di comburente utilizzata. Pt. Mn). Difetti: costo del catalizzatore.Catalytic combustion Permettono. tramite l’utilizzo di catalizzatori(Ox di Pd.

intrappola gli inquinanti dispersi nel flusso 22 .Wet abatement systems  Venturi system Viene inserito il liquido abbattente prima di un Venturi dove. a seguito della nebulizzazione.

Nebulisation tower In una camera il flusso contaminato viene pulito da un liquido nebulizzato tramite degli ugelli. All’uscita dalla camera dei deflettori condensano le goccioline e sono separate 23 . a flusso incrociato ed in equicorrente. Sistemi in controcorrente.

 Drilled plates tower Ideali per l’abbattimento dei COV. all’interno di un cilindro sono disposti piatti forati su vari livelli. mentre il flusso contaminato dal basso. Il liquido scende dall’alto. All’uscita sono presenti dei deflettori 24 . Nei fori dei piatti si ha un gorgogliamento che strappa gli inquinanti al flusso.

Si forma un film di liquido sottile ad elevata superficie che permette un ottimo abbattimento. Problemi di formazione di fanghi per via dell’abbattimento di particolato http://www.html 25 .it/prod/sulzer- chemtech/corpi-riempimento-colonne- reazione-28889-210694.directindustry.Packed column Riempiti con corpi dall’alto rapporto S/V racchiusi in cestelli.

 Condensation Cambiamento fisico dovuto ad alzamento di T o abbassamento di P. Alternative technologies  Biofiltration Gli inquinanti vengono smaltiti tramite ossidazione biologica da parte di microrganismi. Possono essere convenzionali. rifrigeranti o crogenici. il flusso viene fatto passare attraverso una fibra tessile. Formazione di CO2 e Sali qualora siano presenti composti solforati.Pollutant abatements.  Tissue filtration Adatta ad eliminare il particolato. le polveri vengono fatte passare tra le armature di un condensatore e precipitano agli elettrodi 26 .  Electrostatic precipitation  Adatta a smaltire grosse quantità di particolato.

Operazione necessaria nell’industria dei PV per essere sicuri di rientrare nei parametri di legge. portatili. I primi forniscono istantaneamente il risultato d’analisi. trasportabili o fissi e le loro misurazioni possono essere influenzate da fattori ambientali. I secondi sono dispositivi che assorbono gli inquinanti che vengono trasferiti in laboratorio per le analisi (fiale adsorbenti e campioni passivi) 27 . che variano il proprio colore durante la reazione con il flusso. mg/mc).  I dispositivi di monitoraggio possono essere personali. La variazione di colorazione è proporzionale agli inquinanti in atmosfera. I risultati vengono forniti in concentrazione degli inquinanti (ppm. ppb. Esempi sono le fialette colorimetriche.  I dispositivi possono essere a risposta rapida o differita. perciò la loro esecuzione è regolamentata dalle norme tecniche.Pollutant monitoring  Il monitoraggio degli inquinanti consiste nella misurazione degli agenti dispersi potenzialmente pericolosi per la salute o l’ambiente.

2. Settore vernici 8000 Ambiente 7000 Valori nei campioni (microg/l) 6000 5000 4000 3000 2000 1000 0 Tetr Clor 1. Surface water analysis. Cr Fen Ten CCl Tolu cum stire Cr aclo ofor dicl obe dicl dicl oro zen enz xile xile xile Pb Sn Zn Cd Ni total oli s. 4 ene ene ne VI roeti mio oro nze oro oro met e ene ne ne ne e total Non 10A 0 0 0 0 17 0 0 3900 801 3800 5800 4100 2E+02500 4700 2E+0 0 0 1600 0 0 0. Sector surface treatment.2.2. p.1.dicl Ben Etilb o.clor 1. 28 .1 0 0 3E+0 10B 0 0 0 41 0 0 0 0 0 1500 494 257 1414 12 411 2000 5700 59 5200 0 0 700 0 0 1500 8A 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 170 3500 0 100 0 0 0 2900 8B 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 610 0 0 0 0 0 350 8C 0 0 0 36 0 0 0 0 0 130 232 313 960 28 391 0 0 0 1500 0 0 0 0 0 2600 16A 0 0 10 0 0 0 0 0 0 1900 2600 3300 7800 266 2700 0 100 61 3E+0 0 0 80 0 0 1E+0 Sostanze analizzate LOMBARDIA.m.

3. LAWS & REGULATIONS .

Laws and Regulations  The first relevant acts to limit the waste emission (water. 30 . soil.LGS (ITALY) Regional laws Technical normative.  Hierarchy of acts: EU directives national laws D. atmosphere) from industrial site appeared in the ’80.

CAFE (Clean Air For Europe)  Nel 1998 nasce il CAFE – “Aria pulita per l’Europa” che mira ad attuare una politica integrata e comunitaria nell’ambito della Comunità Europea e che prevede la diminuzione di sostanze quali i COV e il particolato che interessano anche l’industria dei PV. 31 .

Nel campo della verniciatura vengono posti limiti di emissione per: la verniciatura in continuo dei metalli. Directive 99/13/CE Questo provvedimento prevede la diminuzione dell’emissione dei COV stabilendo i valori limite sia delle emissioni al camino che delle emissioni diffuse. 32 . applicazione lignee. nelle attività di rivestimento dell’industria automobilistica e nella produzione di prodotti vernicianti.

Direttiva 2001/81/CE La direttiva 2001/81/CE che ha lo scopo di limitare le emissioni delle sostanze inquinanti dei paesi membri per l’anno 2010 33 .

Direttiva 2004/42/CE Direttiva estremamente importante nel campo dei prodotti vernicianti perché fissa il limite massimo di COV per i prodotti vernicianti e i prodotti per la carrozzeria Essa agisce specificatamente nel campo dei prodotti vernicianti e ha dato un ulteriore impulso alla ricerca di PV a base acquosa con buona caratteristica di protezione. 34 . resistenza ed adesione.

Directive 2004/42/CE 35 .

 Il decreto. in caso di incenerimento e 150 mgC/Nm3 per qualsiasi altro tipo di dispositivo di abbattimento  I gestori d’impianto sono tenuti a limitare il più possibile il rilascio di COV durante l’arresto e la messa in funzione dell’impianto 36 . a decorrere dal 31 ottobre 2007 dovranno rispettare i seguenti parametri di emissione:50 mg C/Nm3. per rientrare nei parametri dettati dalla direttiva agisce sui seguenti punti:  Le sostanze cancerogene a causa del loro tenore di COV vanno sostituite quanto prima possibile con preparati meno nocivi  Per queste sostanze è fissato un limite massimo di emissione di 2 mg/Nm3  Per i COV alogenati è stabilito un limite massimo di emissione di 20 mg/Nm3  Gli impianti di nuova costruzione e quelli già esistenti.DM 44/2004  Sulla gazzetta ufficiale del 26/02/2004 è stato pubblicato il DM 16 gennaio 2004 (DM 44/04) che recepisce nel nostro ordinamento la direttiva n°1999/13/CE con tre anni di ritardo sul termine del recepimento.

  se il consumo annuo di solvente è inferiore alla soglia di consumo di solvente. Più in dettaglio la procedura da seguire è la seguente:   in base agli allegati I e II del decreto. non viene applicato il decreto e l’impianto viene autorizzato in maniera tradizionale.   viena calcolato il consumo annuo di solvente corrispondente al quantitativo annuo di solventi organici utilizzati nell’impianto detratto di qualsiasi COV recuperato (art.2 punto i) e della massa totale di materia solida. viene individuata per ogni attività svolta la relativa soglia di consumo di solvente in tonnellate/anno.  􀀹 Valore limite di emissione negli scarichi gassosi mgC/Nmc  􀀹 Valore limite di emissione diffusa(% input di solvente)  Tali valori sono riportati in corrispondenza della specifica attività  nell’allegato II   Oppure   􀀹 Valore limite di emissione totale  Tale valore viene riportato nell’allegato II o viene calcolato come di seguito specificato:  􀀹 Per il calcolo del valore limite dell’emissione totale. denominata emissione bersaglio la ditta procede come specificato nell’allegato III del decreto La conformità è verificata se l’emissione effettiva di solventi determinata in base al piano solventi è inferiore o uguale all’emissione bersaglio. 37 .   se il consumo annuo di solvente è superiore alla soglia di consumo di solvente l’impianto è soggetto al decreto e pertanto deve rispettare le seguenti prescrizioni.

Environment & technology 38 .4.

7 2015 3.5 0.9 3.8 2.6 39 .3 2.0 4.5 3.2 1.7Bn) Solvent High Water Powder Radiati- Borne Solids Based on Curing 2003 4.9 2.technology (1214.1 1.8 +% -3.4 3.3 8.8 3.

1 40 .3 4.7Bn) S.5 2015 0.4 3.6 3.2 3.7 4.6 3.9 5.2 0. Asia Nafta Europe America 2003 0.By Region (1214.9 0.9 +% 3.