You are on page 1of 22

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

1

differenti interpretazioni

differenti concezioni dello sviluppo

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

2

Con la sperimentazione si cominciano ad affrontare i problemi di esplicazione ed interpretazione delle osservazioni compiute

Vengono elaborate importanti teorie riguardanti lo sviluppo

Piaget Vygotskij Bowlby Bruner

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10 3

Perché tante teorie? 
Natura/cultura  Continuità/discontinuità  Progressione  Velocità  Modalità  Dominio generale/dominio specifico  Cambiamento qualitativo/quantitativo

Differenti tentativi di rispondere a questioni di fondo quali

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

4

in altre parole««

Ogni teoria dello sviluppo cerca di rispondere a domande fonadamentali quali:

Qual è la natura del cambiamento che ha luogo nel corso dello sviluppo

Qual è la natura del processo che causa questo cambiamento

Il cambiamento si caratterizza come graduale o come improvviso

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

5

TEORIA DELLO SVILUPPO

CONCEZIONE DELL NATURA UMANA

VISIONE DEL MONDO

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

6

non solo nella elaborazione di teorie ma anche nella vita quotidiana le credenze sono fondanti per la psicologia ingenua
ad esempio in base a quali convinzioni riteniamo che:
‡ alcuni bambini sono più intelligenti di altri? ‡ i bambini nascono timidi o lo diventano ? ‡ i genitori possono influenzare i risultati scolastici dei figli ? ‡ imaschi devono essere allevati in modo diverso dalle femmine?

Il ruolo svolto dai sistemi di credenze
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

7

Sviluppo di comportamenti nel bambino

Sistemi di credenze genitoriali

Pratiche educative adottate

Sistemi di credenze del bambino

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

8

DIFFERENTI CONCEZIONI DELLA NATURA UMANA ««.e del bambino in particolare Differenze Storiche:
(tempo)

Bambino come adulto in miniatura, bambino come vittima, bambino titolare di diritti, bambino vulnerabile, bambino innocente, etc. etc«.

Differenze Culturali:
(spazio)

culture individualiste e culture collettiviste, contatto fisico, importanza del gioco

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

9

Differenti concezioni e immagini dell·infanzia:

‡ Ariès P., (1962), Centuries of childhood, Penguin, Harmondsworth
(suggerisce l·idea provocatoria che l·infanzia, vista come periodo particolare sia una invenzione recente) ‡ De Mause L., 1974, (a cura di), Storia dell·infanzia, Tr. It.,

Emme Edizioni, 1983

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

10

Diversi modelli di sviluppo Diverse prospettive di ricerca

Diversi paradigmi teorici (Kuhn, 1962)
Il paradigma è un insieme di presupposti , non necessariamente e non completamente esplicitati, sulla realtà dei fenomeni da studiare, di obiettivi, di prescrizioni metodologiche e di delimitazioni dell·oggetto di studio, che, nella loro eterogeneitò, definiscono un globale programma di ricerca
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10 11

I PRINCIPALI APPROCCI TEORICI ALLO STUDIO DELLO SVILUPPO Approccio Organimismicocontestualista Approccio Psicoanalitico o Ermeneuticocomprendente

Approccio Comportamentistico

ESSERE

DIVENIRE

ESISTERE

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

12

Approccio comportamentistico 
L·organismo è docile e plasmabile  Possiede una capacità illimitata di apprendimento  Il cambiamento è prodotto da cause ambientali  Il metodo ottimale è la sperimentazione e
l·osservazione col massimo di controllo

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

13

Sembra questa una impostazione teorica che privilegia una psicologia dell·apprendimento piuttosto che dello sviluppo

‡ Comportamentismo

radicale (influenzato da SKINNER)

condizionamento classico condizionamento operante apprendimento per osservazione

Teorie del condizionamento

‡Teoria dell·apprendimento sociale (BANDURA)

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

14

Approccio organismico 

L·organismo è attivo e si autorganizza Il cambiamento è la caratteristica primaria del comportamento 

Il cambiamento è guidato da leggi regolative e risponde a principi organizzativi intrinseci 

Il metodo ottimale è la sperimentazione e l·osservazione con un grado moderato di controllo
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

15

In questo ambito possiamo ritrovare studiosi anche molto diversi come ‡ PIAGET ‡ VYGOTSKIJ ‡ CHOMSKY

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

16

Teoria dello sviluppo cognitivo Più ampiamente conosciuta

‡Epistemologia genetica ‡Approccio biologico ‡Strutturalismo ‡Approccio stadiale
L·intelligenza è un caso particolare dell·adattamento biologico che si realizza nella costruzione di nuove strutture mentali che servono per comprendere e spiegare l·ambiente
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

PIAGET

17

Approccio psicoanalitico 
 
L·organismo è simbolico e determinato dalla sua storia personale Il cambiamento è l·esito di conflitti interni Lo sviluppo è un cambiamento qualitativo e procede secondo stadi 

Il metodo ottimale è l·osservazione col minimo di controllo e l·osservazione della relazione osservatore-osservato
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

18

Stadi di sviluppo psicosociale

Otto età dell·uomo: ‡ ‡ ‡ ‡ ‡ ‡ ‡ ‡ Fiducia/sfiducia Autonomia/vergogne Spirito di iniziativa/senso di colpa Industriosità/inferiorità Identità/dispersione dell·identità Intimità/isolamento Generatività/stagnazione Integrità dell·Io/disperazione

ERIKSON

L·enfasi di Freud sulla sessualità ha fatto trascurare le influenze di tipo sociale sullo sviluppo
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

19

Per dare ordine alle ricerche e, quindi, allo studio dei processi di sviluppo si possono seguire più strade

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

20

Lo sviluppo fisico e motorio Lo sviluppo percettivo Lo sviluppo dell·apprendimento e delle memoria Lo sviluppo cognitivo Lo sviluppo del linguaggio e della comunicazione Lo sviluppo sociale e della personalità Lo sviluppo affettivo ed emotivo Lo sviluppo morale
Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

21

oppure La teoria degli stadi cognitivi di Piaget Le teorie psicoanalitiche di Freud ed Erikson Le teorie dell·apprendimento sociale La teoria dell·elaborazione dell·informazione La teoria etologica La teoria dello sviluppo percettivo La teoria di Vygotskij ed i contestualisti

Corso di Psicologia dello Sviluppo 2009-10

22