You are on page 1of 44

La filosofia di Hegel

1

Georg Wilhelm Friedrich Hegel (Stoccarda 1770- Berlino 1831)
Opere principali: Fenomenologia dello Spirito 1806 Scienza della logica 1812- 1816 Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio 1817 ‡ Lineamenti di filosofia del diritto 1821 ‡ ‡ ‡ ‡ ‡

I capisaldi del sistema
‡ Identità di reale e razionale: 
Ricerca di un principio assoluto al di là del dualismo kantiano tra fenomeno e noumeno - Tale assoluto è la Ragione oIdea o Spirito  la ragione si manifesta nella natura e in modo più pieno nel mondo umano (Spirito)  Tutto ciò che è razionale è reale e tutto ciò che è reale è razionale

I capisaldi del sistema
‡ Filosofia come sistema La filosofia è per Hegel il sistema della realtà. La filosofia è la scienza capace di cogliere la totalità della realtà in tutte le sue articolazioni. In questo modo la filosofia costituisce il sapere assoluto in quanto l¶Assoluto si identifica con la totalità del reale

bensì è processo che si sviluppa nella realtà e nella storia umana. . Ciascuna civiltà storica rappresenta una manifestazione più elevata dello spirito rispetto a quelle che le hanno precedute. in quanto conserva i risultati dei momenti precedenti rielaborandoli in forma superiore.I capisaldi del sistema ‡ L¶Assoluto come processo L¶Assoluto per Hegel non è una sostanza statica.

La storia è guidata dalla sviluppo dello Spirito (concezione teleologica) ed è progresso verso la libertà che coincide con la piena realizzazione e autocomprensione dello Spirito (concezione progressiva) .I capisaldi del sistema ‡ La concezione della storia ‡ Hegel ha quindi una concezione della storia progressiva e teleologica.

la tesi e l¶antitesi vengono conservate e riconciliate in quanto ingredienti parziali di una posizione più ricca e complessa. . opposizioni e contraddizioni.I capisaldi del sistema ‡ La dialettica Per Hegel la realtà ha uno sviluppo dialettico in quanto è attraversata da contrasti. La dialettica si articola in tre momenti (dialettica triadica): La Tesi è la posizione iniziale L¶ Antitesi è la posizione opposta che si contrappone alla tesi negandola La Sintesi è il superamento del conflitto (aufhebung). negazione della negazione : il contrasto è superato. ‡ La sintesi poi risulterà tesi di un¶ulteriore antitesi.

‡ In quest¶opera Hegel analizza le diverse tappe (dette ³figure´) che la coscienza dell¶uomo deve compiere per passare dal pensiero comune. al sapere assoluto che comprende l¶identità tra la ragione e la realtà .La Fenomenologia dello spirito ‡ La Fenomenologia rappresenta la manifestazione dello Spirito nella realtà. che pensa vi sia un¶opposizione tra soggetto e oggetto.

La Fenomenologia dello spirito ‡ La Fenomenologia si articola in sei figure principali: ‡ COSCIENZA ‡ AUTOCOSCIENZA ‡ RAGIONE ‡ SPIRITO ‡ RELIGIONE ‡ SAPERE ASSOLUTO .

percezione e intelletto. la coscienza impara che questo modo di vedere non è quello corretto e assume la prospettiva della rivoluzione copernicana di Kant: è la coscienza che impone le proprie leggi alla realtà . Attraverso tre tappe: certezza sensibile. nell¶oggetto ad essa esterno e ad essa contrapposto.La Fenomenologia dello spirito ‡ Coscienza ‡ la coscienza comune crede di trovare la verità fuori di sé.

la verità dell¶oggetto sta nell¶autocoscienza ± questa consapevolezza si acquisisce non soltanto attraverso conoscenze teoriche.La Fenomenologia dello spirito ‡ Autocoscienza ‡ la coscienza si rende conto di dover conoscere se stessa. ma anche attraverso esperienze pratiche ± attraverso il confronto e il conflitto con le altre autocoscienze .

. . Afferma se stessa negando l¶oggetto del desiderio e consumandolo. L¶unico oggetto che presenta tali caratteristiche è un¶altra autocoscienza.La Fenomenologia dello spirito ‡ Dialettica servo-signore E¶ il momento più importante dell¶autocoscienza: l¶autocoscienza si manifesta come desiderio e appetito. L¶appetito. per essere realmente appagato deve rivolgersi ad un oggetto capace di resistere all¶annientamento. tuttavia.

La Fenomenologia dello spirito ‡ Lotta per il riconoscimento simmetrica tra le ‡ Relazione autocoscienze: ciascuna è da un lato soggetto indipendente. ³Lotta per la vita e per la morte´ nella quale un¶autocoscienza riesce a sopraffare l¶altra. . dall¶altro oggetto per l¶appetito di un¶altra autocoscienza.

I ruoli si ribaltano: è il signore adesso a dipendere dal lavoro del servo per soddisfare i propri bisogni. . ‡ Attraverso il lavoro l¶autocoscienza del servo si riconosce nell¶oggetto da essa prodotto e si libera dalla dipendenza. Il signore diviene servo del servo e il servo diviene signore del signore.La Fenomenologia dello spirito ‡ Rovesciamento dialettico nella relazione signore-servo ‡ la coscienza del signore è riconosciuta come tale dal servo e domina la natura utilizzando il lavoro del servo per soddisfare il proprio appetito.

dà forma secondo un progetto razionale (Fichte ) . in quanto l¶essenza di ogni realtà è razionale ± ragione come volontà libera che dà ordine al mondo.La Fenomenologia dello spirito ‡ Ragione ‡ La Ragione è la sintesi di coscienza e autocoscienza: la ragione è la certezza della coscienza di essere ogni realtà ± sa di costituire l¶essenza di ogni cosa.

Nello spirito del tempo si conserva l¶eredità culturale delle epoche precedenti. le istituzioni. in quanto la ragione si realizza nella realtà attraverso lo sviluppo storico. le idee.La Fenomenologia dello spirito ‡ Spirito ‡ Nella figura dello Spirito Hegel analizza la storia del mondo. benché rielaborata in una sintesi superiore. . la cultura e la filosofia. Per divenire sapere assoluto allora la coscienza individuale deve ripercorrere le tappe storiche. le concezioni religiose e filosofiche che contraddistinguono l¶età presente. che hanno generato la cultura del tempo presente: ripercorrere i passaggi storici attraverso cui si sono generati i modi di pensare. i valori.

La Fenomenologia dello spirito ‡ Spirito ‡ A ciascuna civiltà corrisponde una cultura: itinerario che va dalla polis greca alle monarchie moderne successive all¶epoca dell¶illuminismo e della rivoluzione francese. In tale percorso lo spirito diviene sempre più autoconsapevole .

La Fenomenologia dello spirito ‡ Religione ‡ Storia delle espressioni spirituali attraverso cui lo spirito assume consapevolezza di sé: nella religione lo spirito prende coscienza di sé in forma mitica .cristianesimo luterano = esprime nella figura di Cristo l¶identità di umano e divino di finito e infinito .esempio: creazione del mondo = racconto mitico dell¶oggettivazione dell¶essenza spirituale .

Lo spirito comprende se stesso nella forma del concetto e non più in quello della rappresentazione religiosa ± il culmine dello sviluppo del sapere filosofico è la filosofia del tempo presente.La Fenomenologia dello spirito ‡ Sapere Assoluto ‡ Il sapere assoluto è la filosofia nella sua forma più matura in cui è definitivamente superato il dualismo soggetto/oggetto. cioè la stessa filosofia hegeliana .

Il sistema del sapere nell¶Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio (1817) .

Il sistema del sapere si articola secondo Hegel in tre parti che corrispondono ai tre momenti della triade dialettica LOGICA: Tesi ± Idea in sé e per sé FILOSOFIA DELLA NATURA: Antitesi ± Idea fuori di sé FILOSOFIA DELLO SPIRITO: Sintesi ± Idea che ritorna in sé .

vi è quindi identità tra pensiero ed essere. a prescindere dagli elementi empirici. Tuttavia tutte le relazioni logiche sono per Hegel anche determinazioni della realtà: la logica esprime i principi e le strutture che stanno a fondamento della realtà. . materiali.Considera il nocciolo razionale della realtà. logica e metafisica.Hegel definisce la logica come ³Dio prima della creazione del mondo´ a sottolineare come la logica studi la struttura razionale del reale prima della sua realizzazione concreta. .La Logica . del reale.

La logica si articola in: .Dottrina del concetto .Dottrina dell¶essenza .Dottrina dell¶essere .

si rovescia nel suo opposto: il nulla. La sintesi è costituita dal divenire che rappresenta il passaggio dall¶essere al nulla e dal nulla all¶essere. Il divenire è quindi a fondamento dell¶essere e del nulla. essendo privo di proprietà determinate. il concetto di essere. questo. la realtà è per Hegel processo .Dottrina dell¶essere Il punto di partenza è il concetto più generale.

Idea = identità tra soggetto e oggetto che si realizza in modo auto consapevole. ma mediata e ricca di tutte le opposizioni proprie dell¶essenza. l¶essenza delle cose al di là di come esse appaiono superficialmente. Ciò che costituisce un oggetto sono le determinazioni concettuali sulla base delle quali esso è pensabile come tale. Sintesi che arriva all¶identità tra pensiero e oggetto. . essenza e accidente. apparenza e struttura profonda della realtà Dottrina del concetto Superamento dell¶opposizione tra essenza ed essere. E¶ il momento delle opposizioni tra fenomeno e noumeno. unità del concetto che non è immediata come quella dell¶essere. Consapevolezza dell¶identità tra ragione e realtà: la realtà è il manifestarsi di un nucleo razionale. tra reale e razionale.Logica Dottrina dell¶essenza Coglie le proprietà fondamentali dell¶essere.

la totalità della realtà considerata nei suoi aspetti razionali e conoscibili (identità di reale e razionale) ± Conclusione della Logica è l¶Idea assoluta: essa è l¶intera logica di Hegel che racchiude tutte le relazioni razionali tra i concetti: la totalità della realtà in tutta la ricchezza delle sue determinazioni e relazioni perfettamente razionali Dottrina del concetto .Concetto soggettivo: la logica considerata solo come schema formale. priva di contenuti specifici (gli schemi del sillogismo aristotelico: se tutti gli A sono B e tutti i B sono C allora tutti gli A sono C) Concetto oggettivo: gli schemi vengono riempiti di contenuti oggettivi determinati della realtà ± qui Hegel anticipa aspetti della filosofia della natura L¶Idea: sintesi di concetto soggettivo e oggettivo.

l¶Idea nella forma dell¶essere altro.FILOSOFIA DELLA NATURA La natura è l¶alienazione dell¶Idea. quegli aspetti della realtà non immediatamente riconducibili all¶opera del pensiero. come assoluta esteriorità ed accidentalità è la negazione del pensiero: anche dove si mostra una traccia della ragione essa è inconsapevole. non autocosciente .la filosofia della natura viene definita ³la pattumiera del sistema´ perché in essa Hegel pone tutti gli elementi accidentali. La filosofia della Natura si suddivide in: Meccanica: studia lo spazio e il tempo e il movimento dei corpi (gravitazione universale) Fisica: studia le qualità degli elementi naturali (in particolare i processi chimici) Fisica Organica: studia gli esseri viventi .

Negli animali ogni individuo contribuisce alla vita della specie generando altri individui simili a sé ma per gli individui la morte è puro annullamento. ‡ . L¶uomo invece in quanto animale culturale non è annullato dalla morte. alla morte del corpo sopravvive la dimensione spirituale dell¶uomo: la memoria della sua vicenda terrena e il lascito del contributo che ha recato alla vita collettiva.FILOSOFIA DELLA NATURA ‡ Dalla natura emerge lo Spirito attraverso l¶auto coscienza dell¶uomo. .

Filosofia dello spirito Lo Spirito designa la ragione che si incarna concretamente nella realtà e nella storia attraverso l¶umanità. la collettività umana (e non semplicemente il singolo individuo) ± l¶uomo è l¶unico essere dotato di reale consapevolezza di sé e di una volontà libera ‡ Spirito soggettivo: studia la coscienza individuale ‡ Spirito oggettivo: studia le forme della vita associata ‡ Spirito assoluto: studia le forme della cultura .

Psicologia = superamento delle opposizioni nell¶unità del soggetto che si riconosce come volontà libera . inteso ancora come unità psicosomatica di corpo e spirito ‡ Fenomenologia = sviluppo della coscienza: ricapitolazione della fenomenologia nelle tre sezioni principali di coscienza.Spirito soggettivo ‡ Antropologia: = nascita della spiritualità nel fanciullo. autocoscienza e ragione.

 Diritto astratto  Moralità  Eticità . la società: lo Spirito oggettivo è lo spirito che si realizza nelle istituzioni politiche. nella storia e nella cultura. nei costumi e nelle tradizioni dei popoli.Spirito oggettivo E¶ il momento della vita associata. dalla singola coscienza si passa a considerare le relazioni tra gli individui.

regolati dal contratto(relazione giuridica tra volontà libere) e le sanzioni. vale a dire le violazioni del diritto. rapporti che sono determinati dalla legge: ad esempio i rapporti di proprietà.Diritto astratto ‡ Studia i rapporti esteriori tra gli individui di una comunità. La pena è per Hegel ³lesione della lesione´ in quanto ripristina la condizione di libertà e uguaglianza violata da chi ha commesso un illecito . le pene da infliggere contro i torti.

Il bene comune si realizza solo nelle istituzioni concretamente esistenti nella società . In questo modo si passa alla moralità (differenza kantiana tra moralità e legalità). la legge deve essere assunta come legge interiore.Moralità Perché la pena sia realmente efficace deve essere accettata interiormente dal colpevole. Hegel critica l¶astrattezza della morale kantiana: la semplice intenzione di compiere il dovere non riesce a individuare quali sono i doveri concreti e quindi non riesce a realizzare effettivamente il bene comune nella società.

Eticità Famiglia Società civile Stato .

Famiglia ‡ unità immediata: richiamo alla compattezza dell¶organismo sociale della polis greca dove l¶individuo fa tutt¶uno con la società. d¶altronde i bisogni della famiglia non possono essere soddisfatti solo al suo interno. ma richiedono la cooperazione con altre famiglie e altri produttori. Con l¶uscita dei figli dalla famiglia. Famiglia come elemento di una comunità più vasta che è la società . l¶originaria unità della famiglia si spezza.

Società civile ‡ Analisi del ³sistema dei bisogni´. funzionari pubblici (svolgono i compiti di governo. vale a dire dell¶economia ± interessi egoistici contrapposti delle diverse classi sociali: il ceto degli agricoltori. di amministrazione della giustizia e tutela dell¶ordine pubblico). . lavoratori dell¶artigianato e del commercio.

Secondo hegel è compito dell¶amministrazione pubblica correggere le diseguaglianze prodotte dall¶economia con provvedimenti volti a ridurre la povertà e programm idi educazione pubblica .Società civile ‡ Hegel critica il liberismo di Adam Smith secondo cui le regole dell¶economia di mercato attreverso la concorrenza che opera come una ³mano invisibile´ producono vantaggi per tutti.

Solo così si realizza la vera libertà.Stato Ripristina l¶unità della famiglia a un livello più alto. lo Stato rappresenta la realizzazione compiuta dei valori morali) ± esso è tale solo quando garantisce il bene di tutti. al livello dell¶intera società: lo Stato è il momento del superamento degli interessi particolari delle singole classi sociali per realizzare il bene comune dell¶intera società (Stato etico. .

Critica dello stato liberale ‡ Critica dello stato liberale che tutela solo l¶interesse e la proprietà del singolo individuo ± Lo Stato per Hegel è al di sopra degli individui. La forma di Stato perfetta è la monarchia costituzionale prussiana nella quale i distinti poteri legislativo ed esecutivo sono unificati nella figura del sovrano. in quanto è l¶espressione dello spirito di un popolo e viene divinizzato (definito ³l¶ingresso di Dio nel mondo´ .statolatria) . ‡ Lo Stato viene da Hegel posto al di sopra dei singoli individui.

La storia è governata da una razionalità interna che la guida verso la realizzazione della libertà. ‡ Inoltre la guerra preserva i popoli dall¶invecchiamento e dall¶infiacchimento allo stesso modo in cui ³il movimento dei venti preserva il mare dalla putredine. nella quale sarebbe ridotto da una quiete durevole´ .Concezione della storia ‡ I rapporti tra gli stati sono conflittuali. ‡ La guerra ha per Hegel un valore positivo perché quando una nazione è in guerra gli individui superano i loro interessi particolari e si stringono attorno all¶unità dello Stato. I conflitti tra gli stati e le guerre sono fattori di progresso. quando viene meno l¶accordo tra gli stati è inevitabile il ricorso alla guerra.

In ogni epoca storica emerge un popolo che domina sugli altri in quanto è espressione dello ³Spirito del mondo´ e quindi ha una missione nel quadro della realizzazione della razionalità complessiva della storia . sono dialetticamente necessari perché si realizzi il bene. Gli aspetti negativi. Lo sviluppo storico ha quindi un senso complessivo in quanto è opera della ragione che governa il mondo.Concezione della storia La storia è lo sviluppo dello Spirito: ogni tappa della storia costituisce un momento del progressivo sviluppo della libertà (Lezioni sulla filosofia della storia). La storia è il ³tribunale del mondo´ in quanto il diritto assoluto del popolo dominante è giustificato dal fatto che esso rappresenta il più alto livello di sviluppo dello spirito . la presenza dei conflitti nella storia.

Mondo orientale: solo un individuo. il sovrano. è libero .Mondo cristiano-germanico: tutti gli individui sono uguali. hanno uguale consapevolezza di essere liberi .Le epoche della storia .Mondo greco-romano: solo alcuni sono liberi. altri sono schiavi .

vale a dire lo Spirito. si serve per realizzare i suoi fini.L¶³astuzia della ragione´ La storia è governata dalla ragione. Napoleone) i quali credono di inseguire i loro obiettivi personali ma in realtà sono solo degli strumenti di cui la Spirito si serve per realizzarsi nella storia. A questo proposito Hegel parla di ³astuzia della Ragione´ che usa le passioni degli individui cosmico-storici ( le grandi personalità della storia quali Alessandro Magno. gli individui sono solo il mezzo del quale la ragione concretamente operante nella storia. . Cesare.

il processo attraverso cui lo Spirito prende coscienza di sé: ogni filosofia è un passaggio necessario per il completo raggiungimento della verità. Filosofia come la ³nottola di Minerva´ che si alza in volo sul far del crepuscolo .Arte romantica comprende l¶Assoluto per mezzo della Religione rappresentazione o della narrazione ± esaltazione del Cristianesimo luterano Filosofia comprende l¶Assoluto in modo pienamente razionale per mezzo del concetto: la serie dei sistemi filosofici che si manifesta nella storia rappresenta il progressivo affermarsi della verità.Arte classica .Spirito Assoluto Lo Spirito si autocomprende attraverso le forme della cultura. le attività spirituali che sono la forma più alta di espressione dell¶assoluto Arte comprende l¶Assoluto per mezzo dell¶intuizione sensibile .Arte simbolica .