Note sulla tradizione e sul testo del poema di Aristotele in onore di Ermia di Atarneo Author(s): Tiziano Dorandi Reviewed

work(s): Source: Zeitschrift für Papyrologie und Epigraphik, Bd. 161 (2007), pp. 21-26 Published by: Dr. Rudolf Habelt GmbH, Bonn (Germany) Stable URL: http://www.jstor.org/stable/20191280 . Accessed: 25/11/2012 08:04
Your use of the JSTOR archive indicates your acceptance of the Terms & Conditions of Use, available at . http://www.jstor.org/page/info/about/policies/terms.jsp

.
JSTOR is a not-for-profit service that helps scholars, researchers, and students discover, use, and build upon a wide range of content in a trusted digital archive. We use information technology and tools to increase productivity and facilitate new forms of scholarship. For more information about JSTOR, please contact support@jstor.org.

.

Dr. Rudolf Habelt GmbH, Bonn (Germany) is collaborating with JSTOR to digitize, preserve and extend access to Zeitschrift für Papyrologie und Epigraphik.

http://www.jstor.org

This content downloaded by the authorized user from 192.168.82.218 on Sun, 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions

e Harding. Metodol?gicamente ancora pi? spiacevole di Pearson e Stephens. comune dopo che la versione didimea di quei versi papiri filosofici. frammento nelle versioni delle sing?le fonti o. senza sottolineato H. le lezioni tradizione dei singoli testimoni scegliendo. 1 675 del suo amico e protettore Ermia. with Geschichte pp. La consultazione d?lie due edizioni di H. sostanzialment? Dopo avere con discusso was le altre versioni gli errori di Ateneo caratteristici a different introduced e di Diogene. K?ppel. p. Diels eW. Schubart (1904) La Breitenberger comunque indispensabile. contrario nel corruzione prodottasi irrimediabilmente Un i testimoni interessante che Aristotele in compose esempio = PMG 842 = carm. 254. 3 pp.3 traduzione e commento. 3. Dorandi. York 439). (and translated) a corrected qualche dubbio err?nea ritengo invece la frase finale: ?I have printed (and avrei invece sul secondo. (PBerol. 179 n. 42 e St. per tale diritto ? negato agli editori di quel medesimo una essere a in casi cui deve limitato solo dire. da accompagnata di Didimo pubblicata da Philip Harding. Si tratta di un passo indietro. Breitenberger. Paian. Paris Monograph 2000. per illustrare questa 'regola' ? offerto dai versi 'migliori' che ciascuno l'editore dei frammenti di un'opera perduta. 1987.2 su questo testo mi ? offerto dalla recente edizione. 22-36) Ermippo onore D 1026 F 30 Bollans?e). III Ochos nel 341 a. a Reading I.21 Note sulla tradizione e sul testo del poema di Aristotele IN ONORE DI ErMIA La ricostruzione fondarsi di un frammento della offre DI ATARNEO sul confronto dell'opera perduta ha il diritto di ricorrere a questa forma di 'contaminazione'. il contributo di Didimo alia constitutio Presentando Harding nota che FGrHistCont (= Hermipp. mentre parla di un peana scrivere 'versi' o 'poema' Preferisco Griechische Berlin ('Lied' Verskunst. pp. Leipzig Vedi 1999. 265-269. translated) a corrected text?. 59. Pearson e S. in Ateneo ? pres?ntate (? 5) un inno (i)|ivo?). dubbio Stuttgardiae i cui difetti migliore avevano di quella curata da L. 1992. Aristotle and pp.193 der Gattung Paian. Messeri e dei membri della redazione del progetto. 62-63. 432-434. dell'In Demosthenem textus dei versi di Aristotele.218 on Sun. 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions . Didimo (col. pp. gi? U. in Demosthenem Didymus resta tenere ? senza 1983. und Theorie Santoni. Simblos 3.1 I versi son? tramandati Plezia). fondato su Diogene Laerzio e Ateneo. Two Hermias Extracts d'Atarn?e. in prosa o in versi. Rusten. giustiziato per ordine del re di Persia Artaserse a Demostene di Diogene da tre fonti differenti: nella Vita di Aristotele Laerzio (V 7-8). CPh 82. (o pi?) di esse tramandi una palmare quei meglio caso corso nel si corre il rischio di inquinare della trasmissione. una volta definizione letterario del genere del poema lo definisce (? 4) un peana (rcai?cv) e Diogene un'altra come uno gk?^iov. a Survey of the Genre. 1921. ma anche a Furley e Bremer. New Sulla questione: L. VI da di Didimo di Alessandria col. tramandato da pi? fonti de ve di volta in volta. 67-98 pp.4 1 Questa edizione the Death Sul personaggio of Hermias vedi T. fr.. Paeans: Pindar's anche of Renehan. DPhA. 650-651. Wilamowitz-Moellendorff. Harding. v. 153. nel Commento e inv. Stephens. Rutherford.C. Commenta. una corruttela. 155). the Fragments p. Il primo e il terzo punto sono ineccepibili. citato da Ateneo XV 696 B 9780r. p. lo studioso ne trae le tradition someone from that (or those) who had no e di dare una immagine falsata della tradizione. traduce il testo di Gigon. Pi? Oxford 2001. pp. conto della tradizione di Didimo. Vedi Corpus dei papiri filosofici greci e latini (CPF) This content downloaded by the authorized user from 192. 2001. III. that had been (2) sensitivity understand to metre) textual (probably by text in the course of transmission. VI 19). I have printed text? (p. 1987. Schr?der. 154-156. Questa edizione Stuttgart in gen?rale u. Studien Berlin einer Gattung. 2 La resta dibattuta. Gnomon pp. 63. Bollans?e. Wankel. of Atarneus: from Hermippos' J. Lo stimolo a ritornare il papiro disagree si accorda in details'. all'edizione era stata pubblicata in maniera nel Corpus dei ineccepibile ? purtroppo sfuggita non solo a Harding. 4 A cura di G.168. into Didymos' such that (3) our scribe could not what was written and probably made further errors in transcription as a result. 'both of which del papiro. tiranno di Atarneo Rose3 (fr. e On Aristotle.82. Se e correggendole qualora tutti i testimoni condividano ?(1) that Did^mos seguenti conclusioni: following errors used by our other sources. 213-223 e J. p. 120-121. zur Geschichte u.

coxo? ?v 'EMxx?i rcoxjio? Kai 7tovo\)? xXfjvai \iaXepovq aKaiLiavia?* 'vulgata'). (Laur. uno pp. dei codices 37. risalgono. ma nondimeno necessaria per la ricostruzione Laerzio. 7CO?A.5 di ritornare.). loi) ?' ?ve%'(oi) Aio?.: -o?o F II2-3 BPF: -|navxo? Didym.168. tutti quattro i testimoni deri una posizione vano da un medesimo Tra i BP codici modello vetustiores. dei filosofi Vite le rare buone lezioni dei antichi. pi? Segno studio Laerzio. n? su quella di Ateneo. Nonostanti numerosi errori minori. databili tra il XIV e il XVI e assai rimaneggiata. XII in. Gercke.22 T. (due (X). la tradizione B ? dunque superiore sia a quella correzioni deve fondarsi sono essenzialmente sul contributo dei codici pi? recentiores infatti il frutto di felici BPF dalla tradizione di P sia a quella di F (pi? recente e contaminato lamia edizione del poema aristot?lico Questa accompagnata 'Apex? koKx)\)lo%?? y?vei ?poxeico. gli altri. distinto da quello delle raccolte degli estratti (O). Ai MoCoai. 39T). cio? contaminata ? accompagnato I testimoni da una analisi m?trica del poema. 6 Ho ferung Prometheus registrato des Diogenes 33. pp. Die ?berlie le lezioni Hermes Laertios. pi? antichi delle Vite s. sono pi? recenti. occupano gemelli) e con ma il modello in maniera di P. dettagliato RHT de Diog?ne sur le Neapolitanus des Vies III B 29 (B) et sur la composition contributi: La?rce. GOC?Tt?pi. Dorandi Non ? sulla versione di Didimo che ho intenzione i principi che ho appena richiamati. manoscritti laerziani e offre un saggio preliminare Esso da qualche nota e da una scelta di bibliograf?a.: BP Athen. 8vxpoq>o? ?ekiov Toiyocp ?oi?ijLio? epyo??.82. pp. (LiOpCp?C? Kai Bave?v ?r)?. e due di estratti conservati P F 69.13: le raccolte in O 1759: XI/XII). F II(ppevi Di Benedetto Il6 xoiomov ap. son? i tre manoscritti completi B (Neap. e unico capostipite (il). 424-425 Una scelta di lezioni dei recentiores in A. 15 20 1 ?poxeico aKajiavxa? ?? ^evioi) ae?ac ai)^o\) aai cpi?ia? xe y?pa? ?e?aioi). dei filosofi La circolazione delle Vite fra Bisanzio Laerzio di Diogene 1-23. xe jluv avifyaov?i aG?vax?v Mvajioawa? GiSyaxpe?. B riprodusse meccanica pi? fedele e ritocchi. gr. 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions . XII). una trentina in tutto. attraverso anelli intermedi. XIII) (Par. ?pyo?? a?v aypeuovxec ?trvaiuiv. 2002. 7irjCp8?V8.1902.: -in?xo-oc Athen. -eco Didym. Santoni p. This content downloaded by the authorized user from 192. Firenze 5 Per 1989. Il testo delle sec?lo. (Vaticanus gr. Il 5 ?ico a?? PF: ?icoaac B II3 xe Tt?pi Athen. 96: s. essi tramandano una recensione 'vulgata'. Diogene (in stampa). vorrei redazione present? conservata da Diogene la pi? trascurata fra le tre. e in During. che intervenne di rilievo. LI*. 59-60. Ricerche Testo 2007 antichit? 5.218 on Sun. 352-356 (Arist. Le Vite Vite e di delle antica tradizione e sulla e l'et? paleologa. Remarques tra la tarda e l'Italia M?ridionale. 8f|pajia kocMuoxov ?ico. una nuova edizione della presentare Tenendo 5 xo?ov 87ci cpp?va ?aAAeic Kaprcov Kai yov? 10 ioa0?vaxov xp-?ooC te Kpe?ooco v juataxKaDyrixoio 6' ikvoo. della mia nuova edizione delle Vite di Diogene. Ill B 29: s. a un congetture. antiquiores. s.' ?v?x?aaav. I versi mancano da un apparato:6 in O. Il testo che propongo si fonda su una nuova collazione dei principali del testo originario di Aristotele. 32. fH paK??ri? Ar|?a? xe Ko?poi. pp. 2007 solo (in stampa). Xo?? xe 7100OI? 'Axi?e^? A? a? x' 'A'i?a 8?|uov r|?0ov aa? ?' 8V8K8V (pi?ioi) jxop(pa? 'Axapv?o? xripcoaev a\)ya?. di rimandare ai miei mi sia concesso della testimoni tradizione dei principali laerziana.

: Ouyaxep P: -x?pe? Athen.Athen.r|ve7rAarjav Didym.: 3: xeKecov) Marcovich |iaXaKayr| (conl. Wil.CE: oe\) ?' ?veKev (Kai) ? ??o? Page (??o? iam M.A ?oi?ijio? auy?? F Athen. 139-142). Gentili: pp. BPF: x' ?. u.BPF:.. 21 ?e?aun) Il BPF Didym. amorem Athen. parentum. u. 406. ?i. x?prco? ?scripsi ?jiepov Bywater: II PLG2 et II ioaG?cvaxov Didym. Gargiulo Bowra. Opus Il12 o?v ?ype-oovxe? Athen.. 664) Il Il10 KoCpoi BPF2 Athen. Athen in Arist.: neque varias lectiones lercovxe?. Ariphr. Didym. I p. Athen II p. (coniecerat Maittaire Miscellanea Graec. 34): ?xiM. II p. Athen.: k? aureum 9-10 f|paK?.: (oo\)y)eveiocoSeioc ??o? P*F: (vnvovq o\)?)?v 192 II7 Kap7iov BPF Didym. carmina (1722) p.e. 409: ?i?ao ?o^iou?BPF II16 evxpocpov Il15 (piXiou FP2 Didym. Ei? xf)vTyieiav 7 nella conto 8 Harding. p.82. Athen. BF Didym. u. ([. Arist. Gentili Nello L..: BPF Athen. Athen II p.?r|? BPF: -r|?Didym. del poema Storia e nelle delle note forme relative. PMG 813.? ?vix credibile? Page: yov v ?scripsi Kpe?aocov B: -ov PF II8 yov?cov BPF Didym. au^fioouoi Didym. Il 0' F: irnvouc Didym.CE: -a? P: aw?? Wil. Lomiento. 408): ei? aO?vaxov 520 et Wil. 361: Kapxo? ? Kaibel: in somni amore fortiorem auri.Athen.: -ove. ?ypeuovxe? Il ?%i^e\)? Didym.Sul poema di Aristotele in onore di Ermia 23 Page: apTrvjv Bergk PLG4 II p. |ia?. Athen. 409: ?veK eK Il?' BPF Athen. sono state n?tate le strette consonanze lessicali fra il poema di Aristotele e il peana A Igea.aKa\)yr|xo\) Ka^yrixoio?' B: |i?tax k' a?yrr xoioCO' Il?ve%' oi A?o? Wil.lercovxec owajxivf Didym. BP1 II post (xopcpa? add. ck ck ?veKev ? ??o? Athen. Athen II p. Arist. di denominarli Milano suggerimenti Arist. Didym. 155. Il0\)yaxpe? Arist. Metrica e ritmica. 182-185 cordialmente. 3 Athen. Il 9 aov BPF: aeC Athen. 263-264 e u. aliquot script. Come propone antica.: ooi) Didym. u. u. Arist. (= pp. La struttura del carme ? in dattilo-epitriti 1 2 3 v^w_<^?^_v^'w'_ v^_ pros ba __^___^_ _ ^ w _ ^ ^_ hemf ^ ^ _ ^ ^_ _ ^__ 4 _ ^__v>^_^w_ __w^_^w_ _w^_^^__w_ _ ^ ^ _ ^ ^__ _^^_^^_ ^ ^_^_ _ ^ ^ _ _^_^_ 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 _^^_^w_ _ ^ ^ _ ^ ^_ hemf __w^_^^__w_ _ ^ ^ _ ^ ^__ _w^_w^_ _ ^ ^ _ ^ ^__ _ ^ ^ _ ^ ^_ hemf hem _v^^/_v^w_ _ ^ ^ _ ^ ^ _ 2epitria (o kat'enoplion-epitri?1) 5 6 7 8 9 10 11 epitrtro hemf epitrtro hemf hem hemf epitrtro epitrtro ^_ hemf hemm en ^_ aristoph epitrtrocho hemf hemf ^_ hemf hemf ^_ hemf epitrtro epitrtro epitrtro ^_ decasyll aie A partir? da Wilamowitz. pp. Athen. II p. 14-15. 177: . p. Didym. II. 2003. di Arifrone (PMG 813):8 B. Athen.: xo?o 0' P: \iaka Il |ia?xxKa'uyr|xoio 0' Athen. Neander ?ve%' o\)K Aio? Brunck Anal. Athen. ?2uo\) P II ???ioi) BPF: r\?X.: a??II BPF Athen.: IIKpe?ooco Didym.: |ivr||i[o]o'?[v Didym.A: ?ve%' ? ??o? B: ?. pp. 258-259.. T. ?eque numeris mederi o?v f [. del mio (Cagliari). poetiche tengo Grecia stabilire che la colometria ringrazio dei preziosi Wilamowitz. reconciliare possum? Page II13 xe BPF Didym. -oi BPF Athen..: ??ioi) vel i\kiox> Didym. ?lectio incerta . 7to?t?. Kai Athen..: Il11 n??X ?v?x?. Ariphr. 409 II19 |jva|io<xova? BPF: |ivri|ioowr|? Athen.: ?vix credibile? Athen. 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions .: y' Didym. Renehan. (1577) p.: ?vayop.? Marcovich (coniecerant Bergk 6) (conl.BPF Athen.aoav F Didym.168. Il14 x' PF: 0' B II'Ai?a ?ojiovWil.: Il 18 ?0?vaxov Didym..]e7covxe[ 8? Athen. amico vedi 204-219.: -a? Athen. B. p. Athen.218 on Sun. 409 II Athen Arist.]oi)): BPF: -ov II17 xoiy?p B: noi y?p PF II B: a?ya? Athen. This content downloaded by the authorized user from 192. Arist.

Gargiulo. e?K?eri? ji?v ?co|u?c ?' ? x?cpo?.?? ?' ? rcoxjuo?. ? ?' o?kxo? ?rcaivo? o i versi del medesimo poeta sulla virt? (PMG 579) x?v 'Apex?v vaieiv ?DoajLi?axoiry 0vaxcov i?p ? h? rc?xpai? tvGv ?? jiiv 0oavf %copov ?yv?v ?|Li(p?7reiv o\)?? 7i?vxcov ?X. 1029 Kannicht. 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions . in effetti. 259-260 KapTt?v (7) ? difeso da Renehan. per esempio.218 on Sun. della colometria 1 Entrambe le lezioni conto delle mie p. 16. ?poxecp.24 T. 3 (vedi e?yeve?ac (Orione) loe. vedi Renehan. p. aiuto.9 Possiamo. 7cpo y?cov ?? jwvaaxi?. A favore di ?poxeico. di somiglianze innegabili. Degani] |yvo?r] % quod recepit [yvoiri? %' essa accoglie la Santoni. ancora pi? significativo.e Kai A.82. Dorandi Tyieia jiampcov. 3West2 ps. = oika Kai noXvv ?v fr. 10 Fr. Ka?. (Stobeo) 7-8 nel di Aristotele v. potrebbe l'apparato essere ad chiamato n. cb |iT| ?aK?0D(xo? ?v?o0ev \iokx] x' ocKpov ?v?peia?. x?0a?. corne va verso letto n. pp. 257-264). il frammento Simonide per imorti alle Termopili (PMG 531) 0avovxcov x?v ?v 0epjLio7c6^ai? ? x?%a. O?k ?oxiv ?pexfj? Kxfjjia xijuicoxepov O? y?p rc?cpDKe ?o?Xov orne %pr||Li?xcov oike 0ameia? oyXox) Out' ?a9aXeia? * * * ?pexf] ?' ?acp 7iep \i?Xkov ?v %pfjo0ai G??-ri? xoaco?e Una analisi ?nei?cov ai)^exai ling?istica x?kov[ievr\ dell'edizione del poema (sul fondamento dettagliata della Santoni. 258 ?poxeico e ?poxecp sono possibili. ??219 Degani): e? xi? Ka0e?p^ai | ?ojlioi? ?aia %pi)G?v (fr. ?? ?ktj un frammento di Euripide:10 O. juaKaip' Tyieia. x? crika oaco ?oov Kai bv r\ xpe?? ?v0pco7co\)?. Mi anche nell'articolo utili osservazioni punto controverso per rendere di Page) presentano sono limitato pertanto scelte testuali e Renehan e Furley/Bremer. ma con altri argomenti: xo-6 %pDao?> Kp?oaco. a far seguir? solo poche note su qualche ehe ho adottato. Se si preferisce -^_^_^_^w_(2an). ei y?p xi? ti nXomov %?pi? r\ xeKe v r\ xa? iao?aijj. This content downloaded by the authorized user from 192. di Kannicht).e(papoiai ?ao7ixo?. ma che non sono avuto ricorso anche a altri modelli.168.pp. Il confronto con i versi 3-7 del poema di Arifrone pu? apportare qualche di Ananio a parallelo un frammento richiamando pp. in vece II parallelo di ?acpataia? con i vv. Anche e la sua interpretazione del verbo eni$?Xk(? la congettura (ppev? per (pp?va suggerita da Di Benedetto - 179-180 9Santoni. il non sono esenti da problemi del testo di questi versi e la loro interpretazione 6-8 La restituzione (vedi Renehan. Schneidewin. frammento Questo a sostegno della mi lezione ? stato segnalato da T.-Hipp. |iex? oe? ?poxoioi 7ipea?iaxa ?? o?) x? |ioi rcp?cppcov^veiii?* Aeur?jievov va?o|Liai ?ioxac.ovo? ?v0pco7ioi? ?aaiXr]i?oc ?p%a? ri 7i?0cov ou? KpDcpioi? 'Acppo?ixa? ?pKeaiv r\ e? xi? akXa 0eo0ev ?v0pco7toioi ?|i7rvo? 7i?(pavxai. 4. avesse 0r|peuo|iev.?|i7tei Xap?xcov Si tratta. |uex? ae?o. 192 conserva Kaprc?v. x?p\|/i? ?irc?vcov ?apoi?* sufficenti richiamare a escludere che Aristotele del treno di a?0ev ?? x^pi? oiki? e\)?ai|Licov ?cpu.

presenterebbe impronta autobiogr?fica: pi? quella che Aristotele sente sua? (p. di Atarneo). Thphr. 11. IV 13. Pyth. frase %pDoo? xe Kpeiooco Kai yov?cov (7-8). Athen. proposta indipendentemente stata ? d'Arifrone confermata dal papiro di Didimo (v. p. Le Pitiche Pind. dell'aggettivo ioooaijuovoc sul fondamento (vedi Renehan. di B. In these verses lies a clue for the interpretation come Per la Santoni. es. more precious 'genitori' interpreta: though parents gift physical men still is the moral gift of Virtue. Per la met?fora Areta frutto (mprc?v). Stesich. pl. pp. Se con Renehan. da Bergk eWilamowitz La congettura ioa0?vaxov. E P. Metrica fj?0ov] Ho accolto la congettura 'A'i?a ?ojiov di Wilamowitz. u. 212 n. 409. sequenza (9-10) epitrtr P. 9-10 C'? qui un riferimento (fHpaK??r|?) e a Castore (Ar|?a? KoCpoi). p. 4). p. far crescere' (cf. o? ?jucp?rcei Tio^Dji?Xco | EiKe?iqc. nei versi. cf. Renehan. 116. ep. 12 o?v manoscritti ?ypeuovxe?] di Diogene Ep. It is that Aristotle had in mind but the x? ?cppo?iaia. Furley/Bremer.. Athen.. 262). Cingano. II1.-ant.). This content downloaded by the authorized user from 192. for whom good eagerly forfeit these same lives: oa? rc?pi. Per la sequenza epitr*0 cho (pp. a un i?nico a minore pi? un epitrito trocaico (ionmi enoplio corresponde epitrtr). p. 266. la difficolt? Nella consiste nel senso da principale a e Santoni. Alla 1. 212). yov?cov? (p. 5 e III 5. 186-188) narrato nelle Horai o nell'Eracle a Eracle infine gli di Prodico stretti di legami tra questi versi e l'episodio = VS da Mem. 260-262 yov?cov (cf. testo la congettura del verbo con il dativo a per la costruzione cppevi di Di Benedetto senso di di (e|i-)?aAA. p. 265-266 che Aristotele considerava Ermia come un greco supporre non appare mai (Ermia. p. Angeli Bernardini. ha sottolineato (pp.co nel senso di 'to put something into the mind esempi omerici di una utilizzazione = a il parallelo di Pindaro.. In Euripide da Bowra congetturato vedi Gentili-Lomiento. e traduce ?fai un la morte?. Giannini. il cui nome 'Axapv?o? diamo a ?vxpocpo? il senso di 'originario' pp. 262-264) c'? una allusione erotica (Bowra) o non (Wilamowitz). in partie. dare Renehan d? a yove?? il senso di pp. ?p?rccov ji?v KopDcp?? ?pexav diversi context suggests taking Areta as apple'. a fondo la questione se in jnataxKai)yf|xoi? Renehan ha riesaminato 0' imvoi) (8) (pp. 1. La struttura del verso ? hemf epitrtro. e their ?Precious be because of of life. nel nell'anima frutto che compensa pp. 223. 188 non esclude la possibilit? di accettare ?vayopet>ovxe? dei sia attestato solo in prosa) o o?v ?veutovxe? (bench? il verbo ?vayopeuco = Cf. 10 Questo Pyth. 192). accolgono e rimandano. non ? fuori posto fra i dattilo-epitriti: 11 L'aristofaneo fr. figli di Zeus ((oi)Aio?). superiore una ma ancora ?? la virt? di di Ermia.82. Arist. amatory impossible specifically tenor of the poem inclines me to think that he intended a more general reference (not necessarily whole sex)? excluding La Santoni Eracle al bivio (p. Milano 1995. 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions . 01. p. originario possiamo e non come uno libero. 3.218 on Sun. Vedi Pindaro. la virt? cantata alla nobilt? di nascita invece. 1). Senofonte. 1. Pind. richiamano OKarcxov 'where the ?v ?rco rcaoav. 84.coxo? ?v 'EX?a?i txOtjllo?. ??ioD di Wilamowitz. p. Bacch.. 225-226 germogliare Furley/Bremer. Hist. a c. str. Gentili. 7i?p0eve. II. 188-189 e ritmica. 455.21-34 (citato e Polluce tutti e tre - 84B2D. Metrica e ritmica. 15-16 La Santoni. a difende. of ?r)?. nativo di Atarneo. schiavo straniero. quale ? rappresentato nelle altre fonti (malevole).-K. non credo ci sia bisogno della correzione Arist. 263). 260). u. p. L'accusativo 409-410. 4 PMG. plurale auy?? ragione. in and of itself the phrase could occur in both amatory and non not contexts. 189-191). 149-150).-ant. alla conclusione che: giungendo ?jiaXaKau jLiopcpa?Kai 0ave?v yr]xo? imvo? means 'soft-eyed sleep'. 16.Sul poema di Aristotele in onore di Ermia 25 nel 'far germogliare. 3 (vedi Gentili-Lomiento. 13-14 A?|a? x' 'Ai?a ?ojiov II. L'intera trova hem ionmi 4 str.168. | ?vxpocpo? indica Ermia. Aie. 12-13: of mortal'. in si 4. 227. Renehan. p.

Stutgardiae et Lipsiae 1999 Messeri. pp. Aristotle's des Aristoteles Hymn auf Areta an Hermias von Atameus (PMG 842). Non solecismo conclude sentence' is affected dunque ai)?r|ooDoi difende invece il testo di a\)^r|Goi)oi. Rinuncia a questa richiamando Arist. T?bingen 2001. congettura Renehan.. M. La componente auto Santoni. I.218 on Sun.. Aristotelis Studi: Bolonyai. 'Apioxox??. l'ipponatteo.pp. 251-274 .. Rhetorik. 1) Rose.1. 4-5 (Carm. Leipzig 1977. S. pp. 360-362 Breitenberger. G.. E. pp. Select Cult Songs from the Archaic to the Hellenistic Period.. Das Gedicht 2004. A. 182-189 (= Problems in Greek Poetry. GRBS 23. Aristoteles und Athen. Mass. usato in in Hec. 267-268. G. 409 proponeva di scrivere che pp. YC1S 5. p. Un epinicio per Alcibiade e l'ode di Aristotele Lincei. in Aristotele 2) la coppia 1) questo poema.pp. E. non evita le ripetizioni. Oxford 1962 Plezia. 25 Nov 2012 08:04:06 AM All use subject to JSTOR Terms and Conditions . letterario.. degna di Aristotele. 214-217 Diehl. Acta Ant.. These themes are central to the poem.82.. N.432-437 Dichtung (Aristoteles Werke in deutscher ?bersetzung [Bywater. pp. 179-195 greca biogr?fica poesia U. Greek Lyric. D. dei manoscritti Renehan Cosi anche Furley/Bremer. brillante u. 221-228 Harding. 1938. Dubielzig.168. pp.1935. lezione II decasillabo _^^_ w^_(alcmAA) / ^ ^_^ _ _(en). Arist.1982. Questi paralleli preferir? la colometria equivalente. Firenze 1989.. Bd 20. Fragmente zu Philosophie. quattro argomenti: e ?serves una to with link Hermeias omofonia Zeus. pp. Aristoteles. Arrighetti e e Pisa realt? artificio latina fra nella 1993. Diogenes Laertius. 62-63. Poetae Lyrici Graeci.. Aristotle as Lyric Poet: The Hermias Poem.1. Aristoteles Privatorum scriptorum fragmenta. Lipsiae 19493. M.. Furley.. Berlin 2006. Dorandi 18 Wilamowitz. 322-323. W. D. Hung.1). V.UPR 76 Villejuif Tiziano Dorandi This content downloaded by the authorized user from 192. produce ai)^r|ooDGi/a'o?.. i versi 20-21 cosi suddivisi: che vedrebbe da Page rispetto all'altra. in H. Montanari. Poetae Melici Graeci. clausola 845). pp. Greek Hymns. Vitae philosophorum. 18824. Poetik. R.. da clausula 952 21 alcaico ? (cf. G?teborg 1957. pp. 44. pp. U. ma di una buona a esso adottata Bibliograf?a Edizioni e traduzioni: Bergk.. C1Q 32. 3) regge l'oggetto a\)^r|O0Doi mentre while diretto: ?Thus Aristotle.5-20 Bowra. B. L]. CNRS . regge solo l'oggetto l'aggettivo..1*. D. Lipsiae 18532. Berlin 1893. B. 834 fanno in Med. pp. 1993. von.. M. 352-356) Page. Lipsiae 18863 to Virtue.26 T. pp. II. V.oDGai . L. patron of friends. Didymos on Demosthenes. Oxonii 1879 Campbell.. 4) ?The specific stem of and in same verb of 'repetition participle un tratta di si elsewhere in Greek poetry?. Flashar. 59-60 Bremer. W. 57-92.F. II. 39T (pp. p. Classe di scienze morali 32. in G. Euripide ~ in Eur.. 262-266. pure possibile. Rendiconti dell'Accademia Festa. predica using the ai)^ODoai same same word. Oxford 1953.oi)? Bio? eK x?v Aaepx?oi).1923.154-156 Marcovich. -. Anthologia Lyrica Graeca. J.138-150) dei in onore di Hermia. Aristotle in the Ancient Biographical Tradition. II. et al. Corpus dei papiri filosofici greci e latini (CPF) 1.. Ph. qui ferebantur librorum fragmenta. D. pp. in particolare 203-211 Renehan. W. II. 101-103 During. Cambridge. achieves variety?. pp. L'inno di Aristotele per Ermia di Atarneo. pp. Wormell. M. 228. Oxford 2006. B. The Literary Tradition Concerning Hermias of Atameus. Th. and with the reverential honor attached to steadfast frindship ? la sintassi delle due frasi diff?rente: diretto e recall its occasion?. 198-211. Athen. 404-412 Wilamowitz-Moellendorff. pp.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful