"Camera dei deputati 29 aprile 1969, parla l'attuale Presidente della Repubblica Giorgio

Napolitano.
(.......)
La situazione è torbida, onorevoli colleghi; evidenti sono le spinte repressive e reazionarie,le
provocazioni e gli intrighi che partono da determinati ambienti delle classi dirigenti e dell 'apparato
dello Stato. Non è facile dire dove queste spinte possano in ultima istanza condurre. Non si tratta di
intessere romanzi, come talvolta ci si accusa di fare, su presunti pericoli di colpi di Stato . Si tratta
di guardare in faccia a quel che di torbido e pericoloso vi è nella situazione e di intervenire con
decisione, facendo appello , tra l'altro, a quelle forze legate agli ideali della Resistenza, lealmente
impegnate a difendere la Costituzione, che esistono in ogni settore dell'apparato statale, anche se
spesso sono mortificate e scavalcate dagli elementi più reazionari che si annidano nei diversi corpi
dell'organizzazione dello Stato .Guardare in faccia a quel che di torbido e pericoloso (pericoloso per
lo stesso avvenire democratico del nostro paese) vi è nella situazione anche in rapporto a disegni ed
intrighi autoritari che possono concepirsi oltreoceano, in ambienti politici, militari e spionistici
americani, e procedere per i canali della NATO, di quella organizzazione dell 'alleanza atlantica che
noi denunciamo come fonte permanente di limitazione e di insidia per la sovranità e lo sviluppo
democratico del nostro paese . "