You are on page 1of 7

Ci che abbiamo fatto nel laboratorio stato quello di osservare e analizzare come si comportano gli enzimi, che sono

o particolari proteine che hanno la caratteristica di essere catalizzatori biologici, cio hanno la capacit di abbattere l'energia di attivazione di una reazione, modificandone il cammino per far s che un processo cineticamente lento, risulti pi veloce. Inoltre abbiamo analizzato in quali circostanze queste azioni enzimatiche vengono alterate.

5 Provette Spatola Reagente ( biossido di Manganese MnO2) Acqua Ossigenata (H2O2) Acido Cloridrico (HCL) Ammoniaca (NH3) Carne Macinata Cruda Carne Macinata Bollita Struttura per bollire con beker e becco Bunsen

1. Si riempiono le 5 provette con 5 ml di acqua ossigenata in ognuna 2. Prendiamo la prima Provetta ( P1 ) e con laiuto della spatola vi inseriamo il catalizzatore inorganico, ossia il biossido di manganese 3. Nel frattempo la carne che avevamo messo a bollire pronta, dalla quale possiamo ricavare gli enzimi ( La Catalasi: catalizzatore organico in questo caso )

4. Nella seconda provetta (P2) mettiamo della carne cotta , ma rapidamente essa cade sul fondo e non accade nulla 5. Immergendo della carne cruda nella terza provetta (P3) e si vede una schiumetta 6. Nella quarta provetta (P4) uniamo allacqua ossigenata dellacido cloridrico che crea una soluzione acida 7. Si inserisce nellultima provetta (P5) dellammoniaca che provoca una soluzione basica

P1 : Si osservano delle bollicine nella provetta a causa del biossido di manganese che favorisce la scissione dellacqua ossigenata in ossigeno (O2) e acqua ( H2O). P2 : Intorno alla carne si formata della schiuma che leffervescenza dovuta alla Catalasi. P3 : Non stato riscontrarto nessun fenomeno particolare. P4 : Leffervescenza minima e lambiente acido per la presenza dellacido cloridrico quindi il pH ha ridotto le funzioni dellenzima. P5 : Leffervescenza leggera e lambiente basico per la presenza dellammoniaca quindi il pH riduce lenzima, ma in modo meno incisivo rispetto allambiente acido.

Dopo aver analizzato e descritto dettagliatamente tutti i fenomeni che sono avvenuti nelle cinque provette, possiamo ora riassumerli in una semplice tabella.

P
S o s t a n z a

P
C a r n e

P
C a r n e

P
A c i d o

P
o C A rm + u m do C an a i r a n c e a

B d M i i a o n s g s a i n d e o s e

C o t t a

C r u d a

C l o r i d r i c

+ C r C u a d r a n e