You are on page 1of 2

P.

LIVIO FANZAGA su Maria VALTORTA
Radio MARIA, 2 gennaio 1989 MEDJUGORJE
VICKA: “Marija una volta ha domandato alla Madonna sulla
Valtorta; Lei ha detto che si può leggere, sono veri. Sì, sì,
veri”.

P. LIVIO: “Cari amici vorrei soffermarmi un momentino su quel
che è stato detto da Vicka a riguardo dell’Opera di Maria
Valtorta, il Poema dell’Uomo-Dio (oggi ‘L’Evangelo come mi
è stato rivelato, NDR). Questa è una domanda che viene posta
da tantissimi gruppi da ogni parte del mondo e questo fa
comprendere come l’Opera di Maria Valtorta sia letta in ogni
parte del mondo perché ormai tradotta in tutte le lingue
principali. Ma una cosa che sicuramente è importantissima è
questa: è che Marija, su consiglio di sacerdoti, per ben 2 volte
ha chiesto alla Madonna se l’Opera di Maria Valtorta era vera e
se si poteva leggere, e la Madonna ha detto che sì, tutto vero, e
che si può leggere. Questo la Madonna l’ha detto 2 volte, in 2
apparizioni diverse, l’ha detto Marija a me personalmente e si
vede che l’ha detto anche a Vicka, perchè qui Vicka si fa
portatrice di Marija.
Io vorrei sottolineare l’importanza di tutto questo:
innanzitutto perchè la Madonna non è solita rispondere
facilmente alle domande: tante volte, quando la gente che può
porre domande alla Madonna (attualmente Ivan può porre
domande alla Madonna) , ma, molte volte quando la gente pone
delle domande alla Madonna, molte volte, il più delle volte la
Madonna non risponde, oppure risponde dicendo: “Che preghi,
quella persona, e nella preghiera avrà la risposta” che poi è
la normale illuminazione dello Spirito Santo, e cioè la Madonna
non si vuol sostituire a quella che è la via ordinaria attraverso la
quale Dio guida le anime, che sono appunto le illuminazioni
dello Spirito Santo. Ma che la Madonna per ben 2 volte abbia
risposto a questa domanda riguardante un’altra rivelazione
privata, cosa che la Madonna non fa mai, cioè riguardo Maria
Valtorta, che la Madonna abbia risposto affermativamente
dicendo che è tutto vero e che si può leggere, mi pare un fatto
di grande importanza..
Questo significa la grande importanza che la Madonna
annette all’Opera di Maria Valtorta e al fatto che i fedeli
leggano quest’opera. E così vorrei dire proprio questo, cari
amici, avendo io letto il Poema dell’Uomo-Dio, quest’opera in
10 volumi per ben 3 volte, e quindi essendo in grado di
valutarla nella sua complessità e nel suo valore, io mi sento di
dire, cari amici, non conosco nessun commento al Vangelo più
ortodosso, più edificante, più stimolante di questo, e quindi
vorrei, cari amici, che accoglieste questo invito della Madonna
a leggere quest’opera perchè è tutta vera.
Quindi leggete cari amici, perchè sicuramente ne trarrete
grandi benefici per le vostre anime. Non è neanche difficile
avere quest’opera, non costa molto; 10 volumi che possono
essere per voi un nutrimento spirituale insostituibile”.

da INCONTRI con VICKA (parte terza): “E’ rivelazione
privata autentica”.
da INCONTRI con VICKA (parte quarta): “La vita di Gesù
della Valtorta è autentica?” “Autentica, sì. Una volta Marija,
la nostra veggente, ha domandato alla Madonna. Lei dice si
può leggere, sono veri”.

IL COMANDO DI PADRE PIO
Dal
Bollettino Valtortiano n° 39 Gennaio- Giugno 1989
Una figlia spirituale di Padre Pio, della prima ora, signora Elisa
Lucchi, detta Malvina, di Forlì, un anno prima della morte di
Padre Pio, nella confessione gli chiese: “Padre, ho udito
parlare di questi nuovi libri ‘Il Poema dell’Uomo-Dio’. Mi
consigliate di leggerli?
Risposta del Padre. “Non te lo consiglio, ma te lo ordino!”

Il BEATO Padre Gabriele ALLEGRA
Missionario francescano, traduttore della Bibbia
in Cinese
“L’Opera Valtortiana non è un nuovo Vangelo, ma è il
COMPLEMENTO delle quattro tradizioni evangeliche e la
SPIEGAZIONE di esse”.

Dal Bollettino Valtortiano n. 76 del Luglio-Dicembre 2008
Madre Teresa: “Leggilo”.
Solo oggi vengo a conoscenza, da un sito valtortiano
canadese, di quanto segue e che riporto per chi, come me, lo
ignorava.
“Fratel Leo, che fu per tre anni cappellano personale di
Madre Teresa di Calcutta, notò che essa, ovunque andasse nei
suoi viaggi, si portava dietro tre libri. Uno era la Bibbia ed un
altro era il Breviario. Egli chiese alla Madre informazioni sul
terzo libro (un libro della Valtorta); ed essa rispose: “Leggilo”.
Di nuovo lui le chiese la stessa cosa, e lei rispose ancora:
“Leggilo”. Michele Faloci

Sua Santità PIO XII: “Si stampi così com'è. Chi leggerà
capirà”.