You are on page 1of 4

22 Serie B R Il caso VENERDÌ 8 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT

CITTÀ NEL PALLONE CONTENUTO


PREMIUM

Terra di nessuno
DA IENA BACCAGLINI
AI FANTASMI INGLESI
PALERMO SENZA PACE Un provato Maurizio Zamparini, 77 anni, ex patron Palermo IPP

IL NUOVO «PROFETA»

CHANCEFOLLIERI
«IOCIPROVO
SOCOSASERVE»
1L’EXFIDANZATO ripartito in serata per Milano,
dove oggi potrebbe incontrare
DELLAHATHAWAY l’a.d. Facile: «I reali debiti del
Palermo? Preferisco non ri-
INUSAPATTEGGIÒ spondere a domande tecniche
UNACONDANNA per il momento. Volevo solo sa-
lutare e dire che stiamo andan-
PERTRUFFA do avanti con la transazione.
È il 4 dicembre 2018: a Palermo prima conferenza ufficiale per i nuovi proprietari del Palermo, a capo di una cordata inglese LAPRESSE Cosa serve in termini economi-
ci per salvare il Palermo? So

DA DUE ANNI ZAMPARINI «F


ollieri, salvaci tu». quello che ci vuole e, intanto,
Con un misto d’in- voglio ringraziare l’ambiente

CERCA UNA VIA D’USCITA.


quietudine e speran- palermitano e i tifosi per il
za, i tifosi rosanero hanno ac- grande affetto dimostrato nei

LUI È AI DOMICILIARI, colto l’imprenditore italo-ame-


ricano alla ricerca di nuove ri-
miei confronti. Credo sia molto
importante dimostrare che le

RICHARDSON È UN FLOP: sposte, come i greci davanti


all’oracolo di Delfi. Tutto è pos-
mie intenzioni sono molto se-
rie. Sì, siamo convinti di poter

ORA SERVE UN PROGETTO


sibile sotto il cielo di Palermo e chiudere questa trattativa».
l’ex fidanzato dell’attrice Anne

CREDIBILE PER EVITARE


Hathaway ha voluto rilanciare I MIEI PRIMI 40 ANNI Follieri
le sue ambizioni e ringraziare si fida del suo istinto e a 40 anni

UNA PENALITÀ O IL CRACK


gli estensori di quello striscio- vuole rivivere nel calcio l’asce-
ne emblematico esposto allo sa imprenditoriale già vissuta
stadio mercoledì scorso: «Sono negli Stati Uniti, ma su nuove
ricano di Foggia». Affacciato a qui per dimostrare che la no- basi e soprattutto senza sgradi-
IL RACCONTO un’immaginaria finestra con vi- stra proposta è seria — ha det- ti risvolti giudiziari. Negli Usa il
di ALESSIO D’URSO sta sul Barbera, Zamparini ha to ieri — Siamo in contatto con finanziere, partito da San Gio-

A
potuto assistere ieri alla ricom- i legali, non ho mai nascosto il vanni Rotondo (Foggia) e ami-
veva esonerato pure parsa sulla scena di un altro im- mio interesse all’acquisto di co personale dell’ex capo della
se stesso. «Mollo prenditore con l’indole di inno- questa società e sono convinto Casa Bianca Bill Clinton, ri-
tutto», disse all’ini- vativo che piace. E gli sarà sem- di farlo, naturalmente dopo schiò all’apice di un’incredibile
zio del 2017. Lui, brato di rivedere lo stesso volto aver verificato che le condizio- scalata immobiliare una pesan-
Maurizio Zampari- sorridente di Paul Baccaglini — Marzo 2017: Zamparini con Paul Baccaglini al Barbera GETTY ni siano quelle giuste. E sappia- te condanna per truffa e mil-
ni, collezionista di teste, il più in realtà il più credibile tra i po- mo esattamente quello che ser- lantato credito, finendo poi per
famelico mangia-allenatori del tenziali acquirenti dell’ultimo accelerato le ultime trattative, ve per la gestione del club per patteggiare la condanna. Sem-
mondo. Pur di liberare il Paler-
mo dalle sue bizzarrie — per-
biennio, con una banca alle
spalle e 20 milioni di euro «ve-
perché l’unica fonte da cui pote-
va provenire denaro liquido ha
NON SONO UNA arrivare fino a giugno e per il
dopo...».
pre al centro del gossip per la
relazione con la Hathaway. A
ché sopportato si sentiva e si ri» da investire — di quel marzo chiuso i rubinetti. E dopo la METEORA. NON novembre scorso, l’imprendito-
sente — aveva deciso di farsi da
parte dopo aver avvicendato in
del 2017, quando la Iena tatuata
e accompagnata dall’ex Velina
messa in mora del club e la con-
seguente diffida da parte del
SARÒ PARAFULMINE IN MISSIONE Arrivato in mat-
tinata in città, Follieri ha in-
re — tornato nel frattempo in
Italia — si era fatto avanti pure
panchina 32 allenatori in 16 an- Thais Wiggers si presentò allo medesimo Zamparini (all’indo- DI NESSUNO contrato il suo staff e soprat- per l’acquisizione del Foggia,
ni da presidente (8 solo nel stadio gongolante: «Sono io il mani della scadenza dei termini tutto l’avvocato Francesco Pao- uscendo alla fine misteriosa-
2015-2016). E invece, due anni nuovo presidente del Palermo». entro cui sarebbe dovuta entra- lo Di Trapani al Grand Hotel mente fuori dai radar. Ma ades-
dopo, è ancora lì a «combatte- re in cassa la prima tranche di PAUL BACCAGLINI Wagner per leggere insieme la so vuole riprovarci. E ieri ha
re», sebbene agli arresti domici- SOLVIBILITA’ L’imperativo è denaro), ieri in sede si è presen- MARZO 2017 documentazione del club, in riaffermato soprattutto un de-
liari, tra diffide, potenziali de- vendere. E un ritorno di Zampa- tato il d.g. della Lega di Serie B mano al momento al gruppo siderio: aprire un nuovo ciclo
ferimenti e inadempienze al- rini sarebbe appena paradossa- Stefano Pedrelli, ex dirigente gruppo inglese ormai prossimo inglese, con particolare riguar- della sua vita. L’ultima parola
trui: condannato all’ennesima le, benché tecnicamente possi- rosanero, per lanciare agli at- al disimpegno prosegue il nego- do ai bilanci e alle passività di sul futuro non è stata scritta,
stazione della sua via crucis si- bile entro i termini della giusti- tuali proprietari un ultimatum ziato con la cordata americana cui si è molto discusso negli ul- ma sul treno rosanero Follieri
ciliana, nella speranza che un zia (se i giudici annulleranno il rispetto alle pendenze e alle top secret, che sembra avere pe- timi mesi: «Noi stiamo andan- vuole salire a tutti i costi.
cireneo, che ora pare assumere contratto di vendita col gruppo prescrizioni dell’ordinamento rò i requisiti necessari, dopo do avanti, ma le transazioni si a.d’u.
le sembianze di Raffaello Fol- inglese e non vi sarà un’ulterio- federale del 2015, soprattutto aver ricevuto lunedì scorso una fanno tra due parti, non da una (ha collaborato Giovanni Di Marco)
lieri, possa tirarlo su e rilancia- re svolta societaria). Le dimis- in relazione all’adempimento in dettagliata lettera d’intenti. Nel parte sola». Poi il finanziere è © RIPRODUZIONE RISERVATA

re la squadra. Perché è l’ennesi- sioni di Richardson e quelle dal merito al profilo bancario, sulla frattempo, i giocatori sono par-
ma corsa contro il tempo, sta- Cda di John Treacy, il rappre- scorta anche delle ultime ispe- titi ieri per il ritiro pre-partita di
volta non per concedere riposo sentante legale della Eight Ca- zioni della Covisoc. «Evitare il Roma verso la sfida col Perugia
al patron dei mille ripensamen- pital — l’unica società a detene- deferimento del club e i punti di con le rassicurazioni del d.s. Ri-
ti tecnici anche dopo un giorno re una partecipazione all’inter- penalizzazione è il primo obiet- no Foschi e il sostegno di cento
(Pruzzo), ma per salvare il club no della Sport Capital, la con- tivo», ha ribadito pure il presi- ultras presenti sotto la sede, ep-
dal fallimento, le cui ombre si trollante del Palermo — hanno dente della Lega Mauro Balata: pure con la spada di Damocle
sono già allungate sinistre sulle «E stiamo cercando di suppor- dei punti di penalizzazione (da
mura della sede societaria. tare la gestione sportiva e di tu- 2 a 4) lungo la corsa per la Serie

C’ERA UNA SVOLTA... Serve de-


È L’ULTIMO REGALO telare la prosecuzione del cam-
pionato, ma certo non possia-
A. Ma pur di evitare il crack so-
cietario e non far ripiombare il
naro: subito, adesso. E se non lo ALLA CITTÀ. mo sostituirci alla società». club nelle tenebre del 1986
tirerà fuori Clive Richardson,
ormai ex presidente rosanero
LASCIO IL CLUB IN RITIRO E se Facile, ottimista
(quando venne radiato per de-
biti e dovette ripartire dalla C2)
dimissionario, come emerge A PERSONE SERIE sul pagamento degli stipendi il sono disposti a tutto: Bellusci e
con chiarezza dall’ultimo botta 16 di questo mese («Rispettere- compagni e, in fondo, anche
e risposta con l’a.d. Emanuele mo la scadenza e la situazione Zamparini. Da «eterno» salva-
Facile, si candida a farlo a stret- MAURIZIO ZAMPARINI va avanti positivamente»), è in tore della patria, però... L’imprenditore Raffaello Follieri, 40 anni, con l’ex compagna Anne
to giro di posta Follieri, «l’ame- 4 DICEMBRE 2018 contatto costante con Follieri, il © RIPRODUZIONE RISERVATA Hathaway, attrice americana premio Oscar nel 2013 LAPRESSE
Serie B R Il protagonista VENERDÌ 8 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 23

19 O
ecco Ferrante, che con il Torino
Nicolò Schira IL BOMBER DI OGGI realizzò 26 reti nel 1998/99 (ai
@NicoSchira nastri di partenza 20 formazio­

L’uomo dai superpoteri


ni). Donnarumma ha ancora, a
rmai Luisa ci ha fatto partire da domani col Carpi, 15
l’abitudine. Dopo ogni gare per metterli tutti in fila.
gol Alfredo Donnarum­ L’investitura arriva proprio da

Donnarumma attacca
● Le reti di Alfredo ma disegna con l’indice e il pol­ sua maestà Luca Toni: «Sta fa­
Donnarumma in questa Serie B. lice della mano una L per dedi­ cendo grandissime cose e può
Il capocannoniere del torneo ha care a sua moglie la rete realiz­ raggiungere il mio record. Re­
giocato 18 partite con il Brescia, zata. In questo campionato l’ha sto legato ai 30 gol in B, una

gli imperatori del gol


ha una media di 1,05 gol a gara fatto già 19 volte in sole 18 pre­ svolta per la mia carriera. L’an­
senze. Nessuno come lui nel no prima a Brescia mi ero rotto
calcio italiano. Dalla A alla D il ginocchio e scelsi di sposare il
non c’è attaccante che regga il progetto di Zamparini, scen­
confronto. Il centravanti del dendo di categoria. Riportare
Brescia va a segno ogni 78 mi­
nuti giocati. Numeri da record. 1L’attaccante di Corini, appassionato di fumetti giapponesi, in A il Palermo dopo 31 anni fu
incredibile. Auguro ad Alfredo
E il bello deve ancora venire.
Tanti sono i traguardi che il go­
segna a ritmi da primato: può battere Toni, Bucchi e Ferrante la stessa cosa con il Brescia, se
lo merita». Parola di bomber.
leador di Torre Annunziata in­ Toni non lesina complimenti
segue. verso il 9 biancazzurro: «L’aver
lasciato tirare il rigore a Torre­
OSSESSIONE Il primo si chia­ grossa contro il Pescara mi ha
ma, manco a dirlo, Serie A. Il colpito: ha dimostrato di non
massimo torneo italiano resta il essere egoista, non è da tutti.
chiodo fisso di Alfredo, che Da anni va forte, ma in Italia si
vuole concedersi il bis pro­ preferisce lo straniero a scapito
mozione dopo quella con­ di molti ragazzi delle categorie
quistata l’anno scorso a inferiori che invece meritereb­
Empoli. Ventitrè acuti che,
però, non sono bastati in
30 29 26 bero una chance in A. Sono si­
curo che Donnarumma possa
estate per far assaporare ● LUCA TONI ● CRISTIAN BUCCHI ● MARCO FERRANTE fare tanti gol anche nel campio­
al Super Sayan il pal­ PALERMO 2003-2004 MODENA 2005-2006 TORINO 1998-1999 nato più difficile». E se lo dice
coscenico del grande In rosanero nel 2003-04 (B a 24 Segnò 29 reti (più una nei L’attaccante graffiò 26 volte in un Campione del Mondo come
calcio. La delusione si squadre) andò a segno 30 volte: playoff) nel 2005-06: primato granata nel 1998-99: top per Toni, c’è da crederci...
è trasformata in motiva­ resta il record assoluto in un campionato a 22 squadre una B a 20 squadre LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA

zione. Quella che sta spingendo re: per informazioni chiedere a sempre più forte dopo ogni sfi­
RCapocannoniere Donnarumma a trascinare il
Brescia in A. Questa volta per
Lapadula, Coda e Caputo. Tutti
andati in doppia cifra giocando
da. E vuole superare ogni limi­
te. In B il record di gol in una
RLo stesso Toni non
già l’anno scorso restarci e da protagonista. Cel­ in tandem con il Super Sayan. stagione appartiene a Toni, ca­
ha dubbi: «Dirà
con l’Empoli, lino ci crede: non a caso in esta­ Un soprannome nato la stagio­ pace con il Palermo di bucare la sua anche in A
te ha investito 2 milioni per ne scorsa per via dell’esultanza 30 volte la porta avversaria nel
è rimasto in B strapparlo alla concorrenza di con Ciccio Caputo. I due mima­ 2003/04. Quel torneo era, pe­
E che feeling con
grazie a Cellino Benevento e Palermo. Un inve­ vano infatti la celebre fusione rò, a 24 squadre (10 giornate in Torregrossa»
stimento ben ripagato da Alfre­ del manga giapponese Dragon­ più di quelle che può giocare Al­
do. A suon di gol, ma non solo. ball tra Göten e Trunks. fredo): 29, invece, i centri di
Alfredo Al suo fianco, infatti, è esploso Bucchi con il Modena nel
Donnarumma anche Torregrossa. Perché MITO TONI Donnarumma co­ 2005/06 in una B a 22. Per un
28 LAPRESSE Donnarumma segna e fa segna­ me gli eroi del cartone diventa format simile a quello attuale

Brescia Style
calcistica, lui che di az­
Matteo Brega SERIE C/IL BOMBER DI IERI zurro si è anche vesti­
MILANO to, eccome: 2 volte

Caracciolo a quota 200


con la Nazionale

«N
essun gol crea ram­ dei grandi, di più
marico». Per ogni con l’Under 21
centravanti un gol con la quale nel

Da Mazzone alla Feralpi


è come un figlio. Provate a so­ 2004 è diventato
stituire quella parola con fi­ campione d’Europa
glio: «Nessun figlio crea ram­ in Germania. Un gol
marico». Ci sta, fila via liscio. che è rimasto impresso

l’Airone non atterra mai


Andrea Caracciolo ha festeg­ nel cuore e nella mente
giato il 200° centro nei cam­ di Andrea è quello realiz­
pionati professionistici zato il 13 giugno 2010 nella fi­
(playoff inclusi) a Teramo sa­ nale di ritorno dei playoff di
bato scorso. Una doppietta B. Lui, con il Brescia, sconfisse
decisiva per regalare alla Fe­
ralpisalò il pareggio e poi il 1Nel marzo 2002 le prime reti, sabato il traguardo storico il Torino 2­1 e festeggiò la
promozione in A. Il rigore di
sorpasso sugli abruzzesi. Da
quel 3 marzo 2002, giorno del
A 37 anni, dopo una vita con la Leonessa, è ripartito da Salò Caracciolo, per il momenta­
neo 2­0, si rivelò decisivo per
primo gol tra i professionisti, salire in A. Una specie di mis­
sono trascorsi quasi 17 anni e ciolo con i gol a 20 anni, 5 me­ sione compiuta per uno che
appunto 200 reti. Nessuna si e 3 giorni. Un piccolo airone ha la Leonessa dentro. Tanti i
delle quali per Caracciolo «ha che mette il becco fuori dal ni­ gol belli, di destro, di sinistro,
creato rammarico». do. Il nido di Brescia per altro in rovesciata, di testa, usciti
diventerà il «suo» nido perché all’improvviso da una serie di
DOPPIETTA CON CARLETTO di quel club sarà il miglior gambe o frutto di cavalcate
Furono due anche all’inizio, marcatore di tutti i tempi con solitarie. Il prossimo, quello
in quel pomeriggio di marzo: 176 gol. Andrea però non è che darà il via al terzo cente­
«Mi fa piacere patrimonio nario, sarà con la Feralpisa­
ricordarli per­ esclusivo di Bre­ lò. La provincia è sempre
ché c’era Maz­ IL RITRATTO scia e del Bre­ Brescia, il datore di lavoro
zone che mi die­ Quasi tredici scia. Lui, nato a Giuseppe Pasini. Martedì
de fiducia». Era Milano, ha ve­ sera il presidente ha conse­
un Brescia­Pia­ stagioni nel Brescia, stito così tante gnato ad Andrea una targa ce­
cenza di cam­ in estate l’addio maglie che la lebrativa per festeggiare i 200 Andrea
pionato, l’Airo­ e la nuova sfida Feralpisalò per gol, ai quali è arrivato anche Caracciolo
ne in attacco al celebrare la ci­ attraverso i 7 segnati proprio 37 LAPRESSE

7
fianco di Luca «Mi piace ricordare fra tonda di gol con l’ultima squadra. In confi­
Toni nella for­ gli ha dedicato denza Pasini gli avrà suggeri­
mazione di Car­ quei primi gol un numero to di non rompere il ritmo
lo Mazzone. perché Mazzone composto da proprio adesso che l’andatura
Carletto, l’alle­ mi diede fiducia» tutti i colori del­ deve restare alta e che la con­
natore che nel la sua carriera. fidenza con il gol è tornata a
luglio precedente lo aveva buonissimi livelli (tre gol nel­
lanciato in Intertoto e che nel FERALPISALO’ Oltre al Bre­ le ultime tre gare di campio­
gennaio del 2002 lo aveva scia, infatti, ha segnato (poco nato). La seconda parte della ● I gol di Andrea Caracciolo in
proposto in Serie A per la pri­ o tanto) anche per il Perugia, BACHECA MULTICOLORE Il montaggio della Feralpisalò per i 200 gol stagione, i playoff, un sogno questo campionato di C con la
ma volta a Bologna. Un paio il Palermo, la Sampdoria, il di Caracciolo; ci sono impressi i colori dei club con i quali ha segnato: chiamato Serie B da non urla­ Feralpisalò (4a in classifica nel
di mesi ed ecco i primi ringra­ Genoa, il Novara e infine la Brescia (173; 38 in Serie A, 135 in Serie B), Palermo (14, A), Feralpisalò re. E quel 200 da ingrossare. girone B). Ha giocato diciannove
ziamenti del giovane Carac­ Feralpisalò. Figlio dell’Italia (7, C), Perugia (2, A), Novara (2, A), Genoa (1, A), Sampdoria (1, A) © RIPRODUZIONE RISERVATA gare nel torneo, saltandone 5
24 Serie B R 23a giornata, la guida

Coda e Calaiò
by è l’occasione per fugar-
lo... uniti per la Serie A».
OGGI Ore 21 1 X 2
A Salerno 2.95 2.35
3.35
VALZER SULLE PUNTE Tutti STADIO Arechi

Salernitana
all’Arechi quindi, anche per- ANDATA 0-4 ARBITRO Abbattista di Molfetta
4. BERNARDINI ASSISTENTI Cipressa-Colarossi
ché il duro 4-0 dell’andata fa 12. MICAI 3. LOPEZ IV UOMO Cosso PREZZI 14-42 euro
aumentare le smanie dei pa- TV Raisport e Dazn
25. MIGLIORINI
droni di casa in un match 14. DI TACCHIO

più Benevento:
che pone nel cono di luce le 29. PERTICONE
28. A.ANDERSON
punte. L’ex Coda (in gol al- 17. MINALA
l’andata nel 4-0), a Salerno 8. DI GENNARO 30. JALLOW 9. CODA 11. MAGGIO
si rilanciò con 34 reti in due

derby piccante
2. PUCINO
tornei. Bucchi lo pungola 8. TELLO
spesso («A volte sembra gio- 19. INSIGNE 14. VOLTA
chi col freno a mano tirato, 34. CRISETIG
quando lascia il pedale e si
muove sereno è fortissi-
1Tifoserie rivali, polemiche sui granata,
25. BANDINELLI 5. ANTEI
mo»). Sta di fatto che il Be- 12. MONTIPÒ
nevento arriva al match feli-
giallorossi euforici: stasera sfida thrilling ce pure per la prima dop- 3. LETIZIA 35. CALDIROLA
pietta in B di Insigne (al Ve-
nezia): «Siamo tranquilli, è SALERNITANA BENEVENTO
una sfida fondamentale per 3-4-2-1 3-5-2
Gaetano Imparato la classifica di entrambe e PANCHINA 1 Vannucchi, 5 Mantovani, PANCHINA 22 Gori ,32 Zagari, 13 Tuia,
vogliamo vincerla» assicura 21 Schiavi, 13 Gigliotti, 20 Memolla, 15 Costa, 18 Gyamfi, 4 Del Pinto, 10 Viola,

C
15 Casasola, 32 Mazzarani, 7 D. Anderson, 16 Improta, 17 Buonaiuto 27 Ricci, 29 Asencio,
aro derby ti... scrivo, così il fratello della punta del Na- 10 Rosina, 27 Orlando, 11 Djuric, 19 Calaiò 33 Armenteros ALLENATORE Bucchi
ti rilassi un po’. Salerni- poli, dopo l’allenamento a ALL. Gregucci SQUAL. nessuno DIFF. Jallow, SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Di Chiara
tana-Benevento: una sfi- porte aperte con tifo inces- Akpa Akpro INDISP. Odjer, Akpa Akpro INDISPONIBILI Puggioni, Di Chiara
da con stati d’animo differenti, sante e il patron Vigorito ad
agli antipodi. La gioia dei san- accarezzare tutti con lo
niti che hanno esaurito in un sguardo. Già, sfida da pun- DOMANI Ore 15 1 X 2
amen i 1.500 biglietti di loro te, la Salernitana potrebbe A Perugia 2.95 3.10
2.50
STADIO Curi
dote opposta alla tribù dei musi sguainare quel Calaiò arri- ANDATA 1-4 ARBITRO Serra di Torino
3. FELICIOLI
lunghi, scontenti, che a Saler- vato in settimana: «Potrei 22. GABRIEL
ASSISTENTI Robilotta-Fiore
no si espande a macchia d’olio. giocare 20’, mi servono due IV UOMO Baroni PREZZI 14-60 euro
21. CREMONESI TV Dazn
settimane per i 90’ nelle 24. DRAGOMIR
GIOCHI DI OMBRE Un clima gambe, a Parma mi sono al- 4. EL YAMIQ
surreale a Salerno, tanto da lenato, mi mancava la gara». 8. BIANCO
spingere il copresidente Mez- 7. MAZZOCCHI 5. VERRE 27. HAN
zaroma a scrivere una lettera ai ALCHIMIE Per Bucchi «la 14. KINGSLEY
tifosi: «... Per il derby spero si differenza la farà la quali- 19. SADIQ
29. PUSCAS 10. TRAJKOVSKI 21. FIORDILINO 3. RISPOLI
sia tutti uniti... Inesistenti le tà...», Gregucci (niente sala
presunte cordate o proposte stampa) ha vari nodi da
per rilevare il club, nessuno ha sciogliere. Di sicuro debutta 20. FALLETTI 24. SZYMINSKI
8. JAJALO
contattato me o mio cognato Lopez, ex Benevento anche
Lotito... Basta sberleffi e storie lui: «La A e il Sannio sono il
inventate contro i giocatori dai passato, ora penso al grana- 18. CHOCHEV 2. BELLUSCI 1. BRIGNOLI
social, non miniamo lo spoglia- ta». Qualche dubbio, sui la-
toio... Se c’è chi manovra nel- ti, ce l’ha anche Bucchi. C’è
l’ombra sappia, non siamo un’ipotesi intrigante ma è PERUGIA 19. ALEESAMI
PALERMO
sprovveduti». Anche il sindaco difficile si realizzi; potrebbe 4-3-1-2 4-3-2-1
di Salerno, Vincenzo Napoli, rispuntare anche Maggio su PANCHINA 1 Bizzarri, 12 Perilli, 13 Sgarbi, PANCHINA 22 Pomini, 12 Avogadri, 4 Accardi,
scrive: «Tutti uniti, forza Saler- quella fascia contro Lopez. 2 Rosi, 25 Falasco, 28 Kouan, 16 Ranocchia, 14 Salvi, 25 A. Gallo, 31 Pirrello, 13 Ingegneri,
26 Falzerano, 20 Carraro, 18 Bordin, 10 Vido, 32 Haas, 9 Moreo, 34 Cannavò, 7 Lo Faso
nitana... palpo un clima depri- No, non solo derby, quindi, 11 Melchiorri ALLENATORE Nesta ALLENATORE Stellone SQUAL. Murawski
mente di sfiducia e delusione... Dall’alto Massimo Coda, 30; pure suggestioni. SQUALIFICATI Gyomber DIFFIDATO nessuno DIFFIDATI nessuno INDISP. Nestorovski,
polemiche strumentali... Il der- Emanuele Calaiò, 37 anni © RIPRODUZIONE RISERVATA INDISPONILI nessuno Rajkovic, Pirrello, Moreo, Mazzotta, Alastra

CLASSIFICA TACCUINO DOMENICA Ore 15


A Livorno
1
2.20
X
2.90
2
3.80
STADIO Picchi
SQUADRE PT PARTITE RETI ANDATA 1-1 ARBITRO Marini di Roma
G V N P F S
PROSSIMO TURNO 26. BOGDAN ASSISTENTI Baccini-Bresmes
22. MAZZONI
BRESCIA 39 21 10 9 2 46 29 24ª GIORNATA IL RECUPERO 5. EGUELFI IV UOMO Marchetti PREZZI 14-55
TV Dazn
PALERMO 38 21 10 8 3 32 17 VENERDÌ 15 FEBBRAIO Lecce-Ascoli 4. DI GENNARO
LECCE 34 20 9 7 4 33 25 PALERMO-BRESCIA
SABATO 16 FEBBRAIO
ORE 21 (1-2)
il 23 marzo alle 18 34. AGAZZI
10. GIANNETTI
PESCARA 34 21 9 7 5 30 28 21. GONNELLI
BENEVENTO 33 20 9 6 5 31 22
BENEVENTO-CITTADELLA ORE 15 (1-0) ● Lecce-Ascoli, interrotta 8. LUCI
10. EMBALO
CARPI-PERUGIA (1-0)
VERONA 32 21 8 8 5 32 25 PADOVA-FOGGIA (1-2)
dopo pochi secondi lo 23. DIAMANTI 24. DUMITRU
SPEZIA 31 21 8 7 6 32 25 ASCOLI-SALERNITANA ORE 18 (1-1) scorso 1 febbraio per il 20. KUPISZ
27. BITTANTE
CITTADELLA 30 21 7 9 5 23 20 DOMENICA 17 FEBBRAIO grave incidente al leccese 25. TUTINO 21. BRUCCINI
PERUGIA 29 20 8 5 7 28 28 COSENZA-CREMONESE ORE 15 (0-2) Manuel Scavone, verrà
LECCE-LIVORNO (3-0)
SALERNITANA 28 21 7 7 7 24 27 SPEZIA-VERONA ORE 21 (1-2)
ripresa il 23 marzo alle 18. 6. PALMIERO
3. DERMAKU
CREMONESE 26 21 6 8 7 22 20 LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 32. BAEZ
ASCOLI 25 20 6 7 7 20 25 CROTONE-PESCARA ORE 21 (1-2) IL CASO 16. SCIAUDONE
VENEZIA 25 21 6 7 8 20 24 RIPOSA: VENEZIA
COSENZA 24 21 5 9 7 18 25 Colpi all’arbitro: 5. IDDA 33. PERINA

FOGGIA (-6) 19 21 6 7 8 28 33 3 anni di stop


CROTONE 18 21 4 6 11 20 30 MARCATORI ● Insulti, minacce, manate
CARPI 18 21 4 6 11 20 37 19 RETI: Donnarumma (Brescia, 4)
e il lancio di una spazzola: è LIVORNO 18. LEGITTIMO COSENZA
LIVORNO
PADOVA
17
16
20
21
3
3
8
7
9
11
18
22
26
33
12 RETI: Mancuso (Pescara, 1)
10 RETI: Coda (Benevento, 5)
quanto ha subito un arbitro 3-4-1-2 4-3-3
9 RETI: Torregrossa (Brescia, 1) in Seconda categoria da PANCHINA 38 Zima, 6 Gasbarro, 29 Rocca, PANCHINA 22 Saracco, 4 Capela, 26 Hristov,
SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI 13 Fazzi, 42 Boben, 7 Valiani, 28 Salzano, 11 D’Orazio, 15 Schetino, 7 Mungo,
8 RETI: Pazzini (Verona, 3) parte di tecnico e alcuni
9 Gori, 17 Porcino, 37 Canessa, 2 Marie Sainte, 9 Litteri, 19 Maniero
7 RETI: Mancosu (1), Palombi (Lecce), giocatori del Corsico 11 Murilo ALLENATORE Breda SQUALIFICATI ALLENATORE Braglia SQUALIFICATI Corsi
TURNO DI RIPOSO Verre (1), Vido (Perugia, 3) (Milano), puniti con nessuno DIFFIDATI Agazzi, Di Gennaro DIFFIDATI D’Orazio, Garritano, Mungo,
Questa settimana riposa l’Ascoli stop di quasi tre anni. INDISPONIBILI Dainelli, Albertazzi, Raicevic Palmiero INDISPONIBILI Garritano, Trovato
VENERDÌ 8 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 25

DOMANI Ore 15 1 X 2 DOMANI Ore 15 1 X 2


A Cittadella (Pd) 2.95 3.70 A Cremona
2.20 1.95 3.00 4.70
STADIO Tombolato STADIO Zini
ANDATA 0-1 3. BENEDETTI ARBITRO Pillitteri di Palermo ANDATA 1-1 17. MIGLIORE ARBITRO Guccini di Albano Laziale
ASSISTENTI Luciano-Scarpa ASSISTENTI Chiocchi-Rossi
1. PALEARI 1. RAVAGLIA
IV UOMO Ros PREZZI 14-70 euro IV UOMO Saia PREZZI 10-40 euro
5. ADORNI TV Dazn 26. TERRANOVA 15. SODDIMO TV Dazn
21. PROIA
13. CAMIGLIANO 3. DOS SANTOS 18. CASTAGNETTI
4. IORI
7. SCHENETTI 30. FINOTTO 21. OKEREKE 10. LONGO
29. CANCELLOTTI 14. MOGOS 4. ARINI
9. MBAKOGU 17. MORGANELLA
8. SETTEMBRINI
9. MONCINI 16. BARTOLOMEI 23. DE COL 7. PICCOLO 9. STRIZZOLO
9. GALABINOV
38. CLEMENZA 8. CALVANO 36. ANDELKOVIC
32. BONAZZOLI
8. RICCI 4. CRIVELLO
26. BIDAOUI
7. PULZETTI 3. CHERUBIN
6. MORA
1. LAMANNA 1. MINELLI
20. LIGI
32. LONGHI
5. TREVISAN
CITTADELLA SPEZIA CREMONESE PADOVA
4-3-1-2 3. AUGELLO
4-3-3 4-4-2 3-4-1-2
PANCHINA 22 L. Maniero I, 6 Parodi, 15 Frare, PANCHINA 22 Manfredini, 33 Barone, PANCHINA 16 Agazzi, 12 Volpe, 24 Del Fabro, PANCHINA 22 Merelli, 12 Favaro, 14 Zambataro
28 Bussaglia, 20 Pasa, 11 Siega, 17 Panico, 2 Brero, 28 Erlic, 15 Crimi, 18 De Francesco, 23 Caracciolo, 2 Rondanini, 33 Renzetti, 6 Ceccaroni, 23 Cappelletti, 25 Belingheri, 15
25 L. Maniero II, 32 Diaw ALL. Venturato 25 Maggiore, 29 Acampora, 7 Pierini, 42 Mbaye, 34 Boultam, 11 Croce, 30 Carretta, Broh, 18 Mazzocco, 21 Marcandella, 28 Capello,
SQUALIFICATI Branca 10 Mastinu, 11 Gyasi, 34 Da Cruz ALL. Marino 21 Strefezza ALL. Rastelli SQUAL. nessuno 10 Baraye, 30 Barisic ALL. Bisoli SQUAL.
DIFFIDATI Camigliano INDISPONIBILI Rizzo, SQUALIFICATI Vignali DIFFIDATI Crimi, DIFFIDATi Dos Santos, Arini INDISPONIBILI nessuno DIFF. nessuno INDISP. Madonna,
Scappini, Ghiringhelli, Drudi Capradossi INDISPONIBILI Terzi, Capradossi Emmers, Montalto, Castrovilli, Radunovic Mandorlini, Ravanelli, Serena, Capelli, Lollo

DOMANI Ore 18 1 X 2 DOMENICA Ore 15 1 X 2


A Brescia 4.00 9.25 A Foggia 3.15 3.45
1.42 2.20
STADIO Rigamonti STADIO Zaccheria
ANDATA 1-1 26. MARTELLA ARBITRO Illuzzi di Molfetta ANDATA 0-1 3. RANIERI ARBITRO Volpi di Arezzo
ASSISTENTI Sechi-Bercigli ASSISTENTI Margani-Lombardi
1. ALFONSO 16. LEALI
IV UOMO Minelli PREZZI 8-54 euro IV UOMO Massimi PREZZI 16-68
18. ROMAGNOLI TV Dazn 14. MARTINELLI TV Dazn
6. NDOJ 30. BUSELLATO
15. CISTANA 2. BILLONG 11. KRAGL
4. TONALI 7. GRECO
7. SPALEK 9. DONNARUMMA 20. JELENIC 19. MARRAS
2. SABELLI 6. LOIACONO
9. IEMMELLO
25. BISOLI 4. AGNELLI
18. GALANO
11. TORREGROSSA 31. COULIBALY 25. PACHONIK 8. MEMUSHAJ 31. CIOFANI
18. ARRIGHINI 7. MANCUSO

8. VITALE 4. SABBIONE 16. BRUGMAN 2. CAMPAGNARO


27. ROLANDO 9. MONACHELLO

32. DI NOIA 28. MELEGONI


35. PISCITELLI 1. FIORILLO
13. POLI 6. SCOGNAMIGLIO

BRESCIA CARPI FOGGIA PESCARA


4-3-1-2 6. BUONGIORNO 4-3-3 4-3-2-1 14. BALZANO 4-3-3
PANCHINA 22 Andrenacci, 5 Gastaldello, PANCHINA 1 Serraiocco, 3 Marcjanik, PANCHINA 22 Noppert, 15 Ngawa, 27 Boldor, PANCHINA 12 Kastrati, 23 Perrotta,
19 Lancini, 16 Curcio, 27 Dessena, 34 Kresic, 5 Pezzi, 7 Concas, 10 Piscitella, 19 23 Marcucci, 10 Deli, 28 Ingrosso, 17 Cicerelli, 31 Bettella, 20 Bruno, 25 Crecco, 29 Del Sole,
32 Tremolada, 23 Morosini, 20 Rodriguez Pasciuti, 30 Crociata, 17 Mustacchio, 15 Vano, 20 Chiaretti, 33 Matarese, 19 Mazzeo 11 Capone, 13 Bellini, 32 Sottil
ALLENATORE Corini SQUALIFICATI nessuno 9 Cissè, 11 Marsura ALLENATORE Castori ALLENATORE Padalino SQUALIFICATI Gerbo ALLENATORE Pillon SQUALIFICATI Gravillon,
DIFFIDATI Torregrossa SQUAL. nessuno DIFF. Sabbione, Pezzi, Jelenic, DIFFIDATI Ranieri, Martinelli, Tonucci Del Grosso DIFFIDATI Balzano, Memushaj
INDISPONIBILI Dall’Oglio, Mateju Suagher INDISP. Colombi, Rizzo, Suagher INDISPONIBILI Camporese, Zambelli, Tonucci INDISPONIBILI Kanoutè

DOMENICA Ore 21 1 X 2 LUNEDÌ Ore 21 1 X 2


A Verona 3.10 3.80 A Venezia 2.90 2.85
2.10 2.75
STADIO Bentegodi STADIO Penzo
ANDATA 2-1 3. L. VITALE ARBITRO Piccinini di Forlì ANDATA 1-2 26. GAROFALO ARBITRO Giua di Pisa
ASSISTENTI Pagliardini-Dei Giudici ASSISTENTI Capaldo-Formato
1. SILVESTRI 12. VICARIO
IV UOMO Cudini PREZZI 9-94 euro IV UOMO Pasciuta PREZZI 8-40euro
6. MARRONE TV Dazn 25. CERNUTO TV Dazn
20. ZACCAGNI 16. BESEA
30. BIANCHETTI 23. DI GAUDIO 13. MODOLO
14. COLOMBATTO 21. SCHIAVONE
15. ZENNARO 30. BOCALON
5. FARAONI 10. DI CARMINE 3. BRUSCAGIN
31. SAMPIRISI
11. MACHACH 19. LA MANTIA
8. GUSTAFSON 18. SEGRE
18. BARBERIS 24. ROSSI 4. PETRICCIONE 24. VENUTI
7. MATOS
29. PETTINARI 23. VAISANEN 14. PALOMBI 8. MANCOSU

10. BENALI 7. TACHTSIDIS 25. LUCIONI


8. SPOLLI
21. ZANELLATO 23. TABANELLI
1. CORDAZ 22. VIGORITO
16. MECCARIELLO
16. MILIC 5. GOLEMIC

VERONA CROTONE VENEZIA LECCE


4-3-3 3-5-2 4-3-1-2 27. CALDERONI
4-3-1-2
PANCHINA 12 L. Ferrari, 26 Berardi, PANCHINA 22 Festa, 2 Curado, 19 Marchizza, PANCHINA 1 Facchin, 4 Fornasier, PANCHINA 1 Bleve, 32 Milli, 2 Riccardi,
15 Balkovec, 27 Dawidowicz, 33 Empereur, 3 Cuomo, 27 Valietti, 13 Tripaldelli, 15 Gomelt, 5 Coppolaro, 17 Mazan, 27 Zampano, 5 Cosenza, 15 Marino, 28 Fiamozzi, 31 Bovo,
2 Munari, 4 Henderson, 21 Laribi, 25 Danzi, 20 Molina, 7 Firenze, 25 Simy, 17 Kargbo, 7 Bentivoglio, 8 Suciu, 11 St Clair, 14 Pinato, 6 Arrigoni, 13 Haye, 9 Tumminello,
11 Pazzini, 16 Lee, 28 Tupta ALL. Grosso 33 Mraz ALLENATORE Stroppa 23 Lombardi, 28 Citro, 32 Vrioni ALL. Zenga 17 Avantaggiato, 18 Saraniti ALL. Liverani
SQUALIFICATI nessuno DIFF. Lee, Matos SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Molina SQUALIFICATI Domizzi, Di Mariano SQUAL. nessuno DIFFIDATI Scavone, Palombi,
INDISP. Tozzo, Kumbulla, Crescenzi, Ragusa INDISPONIBILI Nalini, Tripicchio, Rohdén DIFFIDATI Di Mariano INDISP. nessuno Petriccione, Lucioni INDISP. Falco, Scavone