You are on page 1of 7

abitudini di pensiero Fronte Quel che le case farmaceutiche non dicono e il medico non sa Le terapie alternative che possono

cambiarci la vita – e le prescrizioni mediche che possono nuocere alla salute

“Il dottor Michael Murray illustra in modo chiaro e convincente le alternative naturopatiche alle terapie farmacologiche convenzionali usate per la cura dei disturbi comuni.” Andrew Weil, autore del libro di prossima pubblicazione Why Our Health Matters

Quarta Lo sapevi? • Si stima che il 70 per cento circa dei casi di cefalea cronica sia in realtà indotto dai farmaci • Gli antibiotici sono prescritti abitualmente per la cura dell'otite, della bronchite e della sinusite, ma in oltre il 90 per cento dei casi sono inutili. • Una revisione scrupolosa dei principali studi sull'uso dei farmaci a base di statine in soggetti che non presentano segni clinici di cardiopatia dimostra che non vi sono differenze significative nei dati di mortalità fra coloro che hanno assunto agenti ipocolesterolemizzanti e coloro che hanno assunto un placebo. • Chi segue un'alimentazione ricca di oli di pesce o assume queste sostanze sotto forma di integratori può ridurre di circa il 47 per cento il rischio di malattie cardiache o di infarto rispetto ai soggetti che non consumano pesce o non fanno uso di integratori. • Si stima che l'industria farmaceutica statunitense spenda circa 60.000 dollari all'anno in marketing per ognuno dei circa 700.000 medici praticanti. • Nel 1992 il pensionato americano medio riceveva 19,6 prescrizioni all'anno; nel 2005 il numero è quasi raddoppiato, passando a 34,4. • Si stima che sarebbe sufficiente integrare l'alimentazione con 1000-1200 mg di calcio e 800-1000 IU di vitamina D per prevenire oltre una metà dei casi di frattura dell'anca dovuti a osteoporosi. • Si è dimostrato che, per alleviare i sintomi della sindrome dell'intestino irritabile, le preparazioni specifiche a base di olio di menta sono più efficaci della terapia farmacologica standard e sono prive di effetti collaterali. Producono un miglioramento clinico significativo nel 70-85 per cento dei casi entro un periodo di due-quattro settimane.

Murray è considerato una delle maggiori autorità mondiali nel campo della medicina naturale. L'autore spiega come la dipendenza ormai generalizzata dai farmaci ostacoli la cura della salute in America al punto di costituire un'emergenza nazionale e analizza il conflitto fra stile di vita. ma la consuetudine di ricorrere ai farmaci per trattare qualunque tipo di disturbo è il principale fattore che sta alla base della crisi sanitaria americana. Il libro analizza l'evoluzione del sistema sanitario americano negli ultimi cinquant'anni e valuta il ruolo che la FDA.000 vittime all'anno (costituiscono la quarta causa di morte negli Stati Uniti dopo cancro. Ha partecipato a numerosi programmi televisivi fra cui Primetime Live.Risvolti Da una delle massime autorità odierne nel campo della medicina naturale. Murray ha raccolto prove irrefutabili che dimostrano che il trattamento farmacologico abituale dei disturbi più comuni è inefficace e produce effetti collaterali gravi e diffusi – la cui esistenza è spesso occultata al pubblico.doctormurray. Oggi si stima che in America gli effetti collaterali dei farmaci da banco e da prescrizione causino oltre 100. Analizzando i dati acquisiti in oltre trent'anni di ricerca scientifica. Di fronte a dati tanto allarmanti è prioritario ripensare in maniera radicale il modo in cui ci prendiamo cura di noi stessi. Michael T. Michael T. Gli Stati Uniti consumano oltre il 40 per cento dei farmaci da prescrizione prodotti annualmente a livello globale (secondo la World Health Organization) ma sono al quarantaduesimo posto al mondo in termini di durata media della vita. Una chiamata alle armi e insieme una guida pratica ai trattamenti naturali che possono rivoluzionare la salute e il benessere dell'intera nazione. Visitate il suo sito all'indirizzo www. . uno sguardo provocatorio sulle strategie dell'industria medica e farmaceutica che hanno prodotto l'odierna crisi sanitaria americana. ignoranza e politica che ha luogo negli ambulatori medici. i monopoli farmaceutici e la comunità medica hanno avuto nel renderlo inadeguato e inaffidabile. cardiopatie e ictus). Vive in Arizona. 20/20 e Dateline NBC.com. ma anche una guida pratica ai trattamenti olistici più utili ed efficaci. La medicina moderna offre straordinarie possibilità di cura. Quel che le case farmaceutiche non dicono e il medico non sa offre una guida chiara sulle misure necessarie per aiutarci a mantenerci in forma e a condurre una vita più sana e serena.

5. tai chi o stretching)] . ecc. spirituali. Stile di vita sano. e non necessariamente fisiche] 5 Alleviare i sintomi è il presupposto di una cattiva medicina? [Ricercare la vera causa del disturbo e intervenire su quella: “Il mal di testa non è causato da una carenza di aspirina”] 6 Creare un mercato o fornire una cura [Come le case farmaceutiche promuovono la malattia per alimentare la domanda di farmaci] 7 Il mito del colesterolo [Un altro esempio della strategia delle case farmaceutiche: diffondere la “paura del colesterolo” per promuovere l'uso delle statine] 8 I farmaci sono meno efficaci del nostro atteggiamento [L'importanza dell'atteggiamento positivo e del buon umore nella prevenzione delle malattie] 9 I farmaci non possono sconfiggere gli effetti di un'alimentazione inadeguata o di uno stile di vita dannoso 10 Cattiva informazione e persuasione [il ruolo dei media e della pubblicità nel promuovere l'abitudine a fare uso di farmaci] 11 Come stare bene [Sette principi per favorire il benessere: 1. atteggiamento ostile nei confronti della vita e del mondo] 4 Medicina funzionale e trattamento della malattia [La medicina funzionale mira a migliorare le funzioni dell'organismo e curare le dis-funzioni. 3. 6. obesità. intossicazione da metalli pesanti. Integratori nutrizionali e “body work” o tecniche di benessere (yoga. Relazioni sociali positive. spesso.Sommario Prologo 1 Una questione di fiducia – praticare la medicina o fare denaro? [Politiche e stratagemmi delle case farmaceutiche per incrementare la domanda e il consumo di farmaci] 2 La cosa principale che non vogliono farvi sapere [Il corpo possiede straordinarie capacità di guarigione. Alimentazione sana. Spiritualità. 4. Atteggiamento positivo. si limita a sopprimerne i sintomi. 7. Un organo può funzionare male pur non essendo malato per cause psicologiche. mentre la medicina convenzionale cura la malattia o. 2. Attività fisica. che la naturopatia asseconda e sostiene] 3 Un obiettivo trascurato per la guarigione: rimuovere gli ostacoli alla cura [Per migliorare l'efficacia delle cure è necessario rimuovere i fattori che la ostacolano: carenze vitaminiche.

tenore in carboidrati e carico glicemico degli alimenti Appendice F: Che cosa ricercare negli integratori multivitaminici e minerali Note Indice Prologo “Il nemico della mentalità convenzionale non sono le idee ma il procedere degli eventi” – John Kenneth Galbraith Il termine “mentalità convenzionale” fu coniato dal grande economista John Kenneth Galbraith che lo introdusse nel suo libro The Affluent Society [Tra. italiana La società opulenta. mentre ci espongono a una serie di rischi importanti: dipendenza. accessibili. effetti collaterali più gravi della condizione trattata ed effettivo aggravamento di quest'ultima. prima edizione ??] del 1958. diventa difficile confutarle. comode e confortanti – ma non necessariamente vere. E il cambiamento si sta di fatto attuando: in campo medico è in corso da anni . Negli Stati Uniti l'establishment medico ha creato e diffuso una mentalità convenzionale secondo cui la medicina basata sulle terapie farmacologiche sarebbe la forma di medicina migliore. E aggiungeva: “Associamo l'idea di verità a quella di convenienza e a ciò che più corrisponde all'interesse o al benessere personale”. In realtà molti farmaci producono un effetto positivo soltanto temporaneo.Appendici Appendice A: Sei un ottimista? Appendice B: L'osteoporosi: valutazione dei rischi e raccomandazioni Appendice C: Programma per ridurre il senso di fame eccessivo Appendice D: Integratori alimentari per il diabete e l'ipertensione Appendice E: Indice glicemico. anche se non sempre corrispondono al vero. Tendiamo insomma a credere alle idee convenzionali perché sono effettivamente facili. pratiche. comode e confortanti. in qualunque ambito. Con questo termine egli indicava l'insieme delle idee che si affermano nell'opinione pubblica e che vengono giudicate accettabili in quanto sono semplici. Di fronte a questi rischi purtroppo assai concreti e all'aumento dei costi associati a un sistema che si basa esclusivamente sulle terapie farmacologiche abbiamo l'opportunità di intraprendere un cambiamento sostanziale. e una volta che le abbiamo accettate.

3. non la malattia. ossia di non prescrivere al paziente terapie che procurino effetti collaterali. il ruolo del medico è quindi quello di promuovere e sostenere questo processo con l'aiuto di terapie naturali non tossiche. Identificare e trattare la causa. le emozioni.una rivoluzione silenziosa e sta emergendo un nuovo paradigma. che inserisce in uno schema coerente le innumerevoli relazioni individuate tra i fenomeni dell'universo. Mi sono laureato alla Bastyr University con un dottorato in medicina naturopatica – un sistema che privilegia la prevenzione. la teoria della relatività di Einstein e la fisica teorica. Mentre il vecchio paradigma considerava sostanzialmente il corpo come una macchina che può essere riparata in modo ottimale attraverso i farmaci e gli interventi chirurgici. La medicina naturopatica si basa su sette principi fondamentali: 1. Il naturopata considera il paziente in quanto persona. Avrete notato sulla copertina che la mia qualifica è quella di medico naturopata. Si basa su un concetto analogo anche il nuovo paradigma medico. ma soltanto terapie naturali sicure ed efficaci. ovvero nuove spiegazioni. alle nozioni di causa ed effetto proposte da Descartes e Newton si sono sostituite la meccanica quantistica. emergono anche nuovi paradigmi. Evolve anche il rapporto fra medico e paziente: si è conclusa l'era in cui il medico era considerato un “padreterno” ed è iniziata quella della responsabilizzazione del paziente. La medicina naturopatica Per definizione e per tipo di formazione la maggior parte dei medici convenzionali (dottori in medicina) pratica la medicina allopatica – un sistema di medicina che si concentra principalmente sulla cura delle malattie anziché sulla promozione della salute. 2. Utilizzare il potere terapeutico della natura. che riconosce l'importanza delle relazioni fra il corpo. per esempio. Il naturopata ritiene che il corpo possieda la capacità di guarire da solo. nonché l'intera gamma delle malattie umane compreso il cancro. mentale-psicologico o spirituale. la mente. Egli considera questi ultimi come espressioni del tentativo che il corpo attua per guarire. ossia in quanto creatura composta da un insieme complesso . dove per paradigma intendo un modello che viene usato per spiegare gli eventi. In fisica. Curare la persona. Per la sua formazione il naturopata ricerca le cause di base della malattia anziché sopprimere semplicemente i sintomi. Nihil nocere. dalla pediatria alla geriatria. Parallelamente all'evoluzione delle conoscenze nel campo ambientale e del corpo umano. mentre le cause possono essere di tipo fisico. il trattamento e la promozione della salute attraverso l'uso di terapie naturali e non tossiche. 4. Il naturopata rispetta il principio del non nuocere. i fattori sociali e l'ambiente nel determinare lo stato di salute dell'individuo. L'ambito di intervento del naturopata riguarda tutti gli aspetti della cura famigliare e di base. nel nuovo modello emergente questi fattori sono secondari rispetto alle tecniche naturali e non invasive capaci di promuovere la salute e la guarigione.

Stabilire salute e wellness. 7. responsabilizzare e ispirare il paziente ad assumere un atteggiamento attivo nei confronti della propria salute attraverso una mentalità positiva. la “wellness” è uno stato di salute caratterizzato da uno stato emozionale positivo. si può ottenere in molti casi un livello elevato di wellness. Così come oggi giudichiamo irrazionali. Una nota di cautela Il libro illustra un'ampia gamma di strategie terapeutiche e di medicinali . Il naturopata giudica suo primo dovere quello di insegnare: educare. mentali-psicologici. Il naturopata ritiene che la prevenzione sia molto più efficace della cura. mentale. così molti dei trattamenti convenzionali odierni saranno giudicati sotto una luce simile dalla medicina del domani. Il medico naturopata si sforza di migliorare il livello di wellness del paziente indipendentemente dal livello di salute o malattia. Il termine “dottore” deriva dal latino docere.di fattori fisici. emozionale e spirituale. ritengo che stia emergendo e si stia evolvendo un sistema che racchiude il meglio della medicina convenzionale e di quella che comunemente viene etichettata come medicina “alternativa”. Esistono però numerose pratiche e farmaci convenzionali che sono assolutamente razionali e di cui sarebbe irrazionale non fare uso quando è il caso. spirituali. dannosi i trattamenti convenzionali che erano voga all'inizio del XIX secolo (per esempio. La “salute” è lo stato di benessere fisico. produce effetti collaterali indesiderati. uno stile di vita adeguato e un'alimentazione corretta. la somministrazione di mercurio. non vi è dubbio che la maggioranza dei disturbi di salute per cui i pazienti si rivolgono al medico siano dovuti a cause di natura alimentare o allo stile di vita. in molti casi. Il naturopata è uno specialista in prevenzione. soprattutto nel caso di una malattia grave come il cancro. sociali e d'altra natura. di conseguenza. 5. ovvero una sintesi di quanto di meglio offrano i metodi della medicina convenzionale e i metodi alternativi. La prevenzione è la cura migliore. Anzi. Il primo obiettivo nei confronti del paziente è stabilire e mantenere un livello di salute ottimale e promuovere la “wellness”. 6. sono solito dire che si sbaglia: io pratico e sostengo quella che amo definire medicina razionale. Il medico è un insegnante. che significa “insegnare”. Anche nei casi di malattia grave come il cancro. controproducenti e. Il mio obiettivo è accelerare questo processo. Nei confronti della salute è necessario assumere un atteggiamento più razionale e realistico. La vera prevenzione della morte per cancro si attua non soltanto attraverso la diagnosi precoce. Detto questo. Cercare di trattare i sintomi con un farmaco (una sorta di cerotto biochimico) è una soluzione che spesso non cura la vera causa e che. salassi e purghe). ma anche attraverso l'educazione e l'incoraggiamento ad abitudini di vita sane. Il bisogno di una medicina razionale Quando qualcuno si rivolge a me in quanto esperto di medicina alternativa.

ricordate quanto segue: • Non confidate nell'autodiagnosi. Non concentratevi soltanto su un'unica area di intervento. Nel leggerlo. Non si può infatti assumere un farmaco senza modificare l'alimentazione. Ognuno di noi può contribuire affinché ciò accada. • Informatelo di eventuali integratori o prodotti fitoterapici che assumete al momento per evitare possibili interazioni negative con altri farmaci. grande filosofo del XIX secolo. preferibilmente a un naturopata. dovete assolutamente consultare il medico prima di sospendere l'assunzione o di modificare il regime terapeutico. Murray . nutrizionale e di stile di vita. Ci vogliono persone comuni che creino una visione del futuro e agiscano per realizzarla. Come disse Martin Luther King. rivolgetevi al medico. il tempo non basta: non è sufficiente il trascorrere degli anni affinché si produca il cambiamento. o seguire una dieta e assumere farmaci ignorando l'importanza di uno stile di vita adeguato. Il mio auspicio Mi auguro sinceramente che utilizziate le informazioni contenute in questo libro per migliorare il vostro stato di salute e di serenità in generale. diceva che la verità passa attraverso tre fasi: dapprima viene derisa. Tutto questo non si verifica però da sé. • Molte malattie e disturbi necessitano di una soluzione multifattoriale: medica. Arthur Schopenhauer. La tutela della salute passa sempre attraverso un approccio integrato. ma non costituisce in alcun modo un sostituto a cure mediche adeguate. Vi auguro di vivere in buona salute. Se temete di soffrire di una patologia di cui si parla nel libro. per automatismo o per magia.naturali. e spero che possiate diventare sostenitori del cambiamento. poi combattuta con decisione e violenza e infine diviene ovvia. con gioia e passione! Michael T. Per tutelare la salute è indispensabile ricorrere a cure mediche adeguate al caso. a un medico nutrizionista. a un osteopata [specialità non riconosciuta in Italia] o a un altro specialista in terapie naturali. • Se al momento assumete dei farmaci convenzionali prescritti.