You are on page 1of 5

Compilazione piano di volo http://web.ivao.it/index.php?view=article&catid=53:piani-di-volo&id=87:compilazione-piano-di-volo...

Compilazione piano di volo

Il Piano di Volo serve a fornire specifiche informazioni al servizio di controllo del traffico aereo riguardanti il volo di un aeromobile. In questo modo i controllori conoscono le vostre intenzioni e sanno cosa aspettarsi da voi. Per questo motivo il piano di volo deve contenere tutte le informazioni pertinenti al volo che avete pianificato:

Identificazione dell'aeromobile
Regole del volo e tipo di volo
Numero e tipo(i) dell'aeromobile e categoria della turbolenza di scia
Equipaggiamenti di bordo
Aeroporto di partenza
Ora stimata di partenza (dai blocchi)
Velocità di crociera
Quota di crociera (Livello di volo o altitudine)
Rotta
Aeroporto di destinazione e tempo totale di volo stimato
Aeroporto(i) alternato(i)
Carburante a bordo (espresso come tempo)
Numero totale delle persone a bordo
Equipaggiamenti di emergenza e sopravvivenza
Altre informazioni utili

Prima di intraprendere un volo su IVAO, è obbligatorio compilare e mandare un piano di volo. Nell'immagine qui sotto il piano di volo Ivap:

Vediamo ora nel dettaglio come compilare i vari campi:

Campo 7 - Aircraft Ident (massimo 7 caratteri)

Qui dovete inserire:

Il numero di registrazione dell'aeromobile per esempio IABCD o N7766C come viene utilizzato in frequenza (il trattino non va inserito)
Il codice ICAO della compagnia aerea seguito dal numero di volo ad esempio BAW001 o AAL1234
Il callsign determinato dall'autorità militare competente ed esempio USAF123

Campo 8 - Flightrules (1 solo carattere)

Qui dovete inserire una delle seguenti lettere per indicare le regole del volo:

La lettera I se si tratta di un volo IFR (in accordo con le regolo del volo strumentale)
La lettera V se si tratta di un volo VFR (in accordo con le regole del volo a vista)
La lettera Y se si tratta di un volo IFR che ad un certo punto della rotta diventa VFR *
La lettera Z se si tratta di un volo VFR che ad un certo punto della rotta diventa IFR *

Nota (*): in questi casi nel campo 15 del piano di volo (route) il punto o i punti in cui è stato pianificato il cambio
Se nel campo 8 avete inserito Y, allora nel campo 15 va inserito il punto in cui il volo diventa VFR. Per esempio per un volo da LIRA a LIMW il piano di volo sarà:
PEMAR UM726 VERUN UZ910 FRZ UM872 OMETO/N300F180 L615 TERSI VFR
Questo significa che il volo sarà condotto in IFR fino a TERSI da dove passeremo in VFR

Se nel campo 8 avete inserito Z, allora nel campo 15 va inserito il punto in cui il volo diventa IFR. Per esempio per un volo da LIMW a LIRA il piano di volo sarà:

1 of 5 17/03/2011 12:49
Compilazione piano di volo http://web.ivao.it/index.php?view=article&catid=53:piani-di-volo&id=87:compilazione-piano-di-volo...

VEROB/N360F270 IFR UM135 TOP UL50 ELB UL146 ELKAP


Questo significa che il volo sarà condotto in VFR fino a VEROB da dove passeremo in IFR con una velocità di 360 nodi a livello di volo 270

Type of flight (1 solo carattere)

Qui dovete inserire una delle seguenti lettere per indicare il tipo di volo:

La lettera S se si tratta di un volo commerciale schedulato (da time-table di compagnia)


La lettera N se si tratta di un volo commerciale non schedulato (per esempio volo charter)
La lettera G se si tratta di un volo dell'aviazione generale
La lettera M se si tratta di un volo militare
La lettera X se si tratta di un altro tipo di volo non compreso nei 4 precedenti (Volo di stato, missione S&R, etc)

Campo 9 - Number (1 o 2 caratteri)

Qui inserite il numero di aeromobili solo se superiore ad 1 (in caso di volo in formazione)

Type of aircraft (da 2 a 4 caratteri)

Qui inserite il codice ICAO dell'aeromobile che utilizzerete, ad esempio B738 per il Boeing 737-800, B463 per il British Aerospace BAe-146-300, EUFI per l'Eurofighter, etc.
Se non conoscete il codice ICAO dell'aeromobile che state utilizzando, cliccando sul pulsantino con i 3 puntini a destra della casella vi comparirà una finestra con la lista degli aeromobili presenti nel database, ordinabile secondo il codice ICAO, secondo il costruttore o secondo il modello.

Potete trovare il database completo degli aeromobili qui.

Wake Turbulence Category - (1 solo carattere)

Qui dovete inserire la categoria della turbolenza di scia del vostro aeromobile, fondamentale per il servizio di controllo del traffico al fine di garantire la corretta separazione tra gli aeromobili

La lettera L per "Light" che indica aeromobili con un peso massimo al decollo (MTOW) fino a 7.000 Kg (15.500 lbs)
La lettera M per "Medium" che indica aeromobili con un peso massimo al decollo (MTOW) superiore ai 7.000 Kg fino a 136.000 Kg (300.000 lbs)
La lettera H per "Heavy" che indica aeromobili con un peso massimo al decollo (MTOW) superiore a 136.000 Kg

Nota: come riportato sopra la categoria della turbolenza di scia è determinata in base al peso massimo al decollo dell'aeromobile (MTOW). Il suo peso effettivo, che cambia continuamente durante le varie fasi del volo non modifica la categoria della turbolenza di scia.

Campo 10 - Equipment

Nella prima parte di questa casella vanno inserite le lettere corrispondenti agli equipaggiamenti di comunicazione, di navigazione e di ausilio per l'avvicinamento presenti a bordo e funzionanti.

La lettera N se non è presente alcun apparato o gli apparati presenti sono inutilizzabili
La lettera S per gli apparati COM/NAV standard (VHF RTF, ADF, VOR e ILS)
La lettera D per il DME (Distance Measuring Equipment)

Altre sigle che possono essere inserite in questo campo:

C LORAN C (Long Range Air Navigation system “B”)

2 of 5 17/03/2011 12:49
Compilazione piano di volo http://web.ivao.it/index.php?view=article&catid=53:piani-di-volo&id=87:compilazione-piano-di-volo...

F ADF (Già incluso in S)


G GNSS (Global Navigation Satellite System)
H HF RTF (High Frequency Radiotelephone)
I INS (Inertial navigation)
J Data link (in Item 18 specify equipment by DAT/ and one or more letters)
K MLS (Microwave Landing System)
L ILS (Già incluso in S)
M Omega
O VOR (Già incluso in S)
R RNP (Area Navigation)
T TACAN (UHF Tactical Air Navigation Aid)
U UHF RTF (Ultra-High Frequency Radiotelephone)
V VHF RTF (Very-High Frequency Radiotelephone) (Già incluso in S)
W RVSM (Reduced Vertical Separation Minimum)
X MNPS (Minimum Navigation Performance Specifications)
Y 8.33 kHz (channel spacing radio equipment)

Anche qui, cliccando sul pulsantino con i 3 puntini a destra della casella vi comparirà una finestra con la lista di tutti i codici per gli equipaggiamenti di bordo.

Nella casella a destra del backslash, dovete inserire la lettera corrispondente all'apparato SSR (trasponder) presente a bordo

La lettera N se non avete il trasponder a bordo


La lettera A per il trasponder in modo A (4096 codici senza riporto della quota)
La lettera C per il trasponder in modo C (4096 codici e riporto della quota)
La lettera S per il trasponder modo S (trasmissione della quota e dell'dentificativo dell'aeromobile)
La lettera X per il trasponder modo S (senza trasmissione della quota e dell'dentificativo dell'aeromobile)
La lettera P per il trasponder modo S (con trasmissione della quota e senza trasmissione dell'dentificativo dell'aeromobile)
La lettera I per il trasponder modo S (senza trasmissione della quota ma con trasmissione dell'dentificativo dell'aeromobile)

Anche qui, cliccando sul pulsantino con i 3 puntini a destra della casella vi comparirà una finestra con la lista di tutti i codici per il tipo di trasponder.

Campo 13 - Departure Aerodrome (4 caratteri)

Qui va inserito il codice ICAO identificativo dell'aeroporto di partenza ad esempio LIRF per Roma Fiumicino, LIMC per Milano Malpensa, KMIA per Miami International, etc.
Nel caso l'aeroporto non sia dotato di codice ICAO (ad esempio un aviosuperfice o un campo volo) si inserisce ZZZZ e nel campo 18 del piano di volo (other information) si mette il nome esteso dell'aeroporto preceduto da DEP/

Una lista completa degli aeroporti presenti nel database con il relativo codice ICAO la trovate qui.

Departure time (4 caratteri)

Qui va inserito l'orario di partenza stimato in ora UTC espresso nel formato hhmm ad esempio 1345 per le 13:45, 0420 per le 4:20 etc
Nota: come orario di partenza si intende l'orario stimato al quale si è pronti per la spinta o se non si necessita di spinta, al quale si è pronti per il rullaggio

Campo 15 - Cruising speed

Qui va inserita la velocità di crociera che si intende mantenere durante il volo o parte di esso. La velocità va indicata come TAS (True Airspeed) e mai come velocità indicata (IAS) o come ground speed (GS). Nella prima parte del campo si mette l'unità di misura costituita da una lettera e nella seconda parte la velocità espressa con 3 o 4 cifre

La lettera K per chilometri orari (Km/h) seguita dal valore (4 cifre) ad esempio 0830 per indicare 830 Km/h (usato ad esempio in Russia e Cina)
La lettera N per nodi (Knots) seguita dal valore (4 cifre) ad esempio 0450 per indicare 450 nodi
La lettera M per il numero di Mach seguita dal valore (3 cifre) arrotondato al centesimo di unità, ad esempio 078 per indicare Mach 0,78

Level

Qui va inserita la quota che si intende mantenere durante il volo o parte di esso espressa come livello di volo o altitudine. Nella prima parte del campo si inserisce una lettra indicante se la quota è espressa come livello di volo o altitudine e se in metri o in piedi, nella seconda parte il valore espresso con 3 o 4 cifre:

La lettera F per indicare un livello di volo espresso in piedi seguita dal valore (3 cifre) ad esempio 090 per indicare il livello di volo 90, 350 per livello di volo 350
La lettera A per indicare un' altitudine espressa in centinaia di piedi seguita dal valore (3 cifre) ad esempio 015 per indicare 1500 piedi, 100 per indicare 10000 piedi
La lettera S per indicare un livello di volo espresso in metri seguita dal valore (4 cifre) ad esempio 1130 per indicare il livello 1130 (11.300 metri)
La lettera M per indicare un' altitudine espressa in decine di metri seguita dal valore (4 cifre) ad esempio 0800 per indicare 8000 metri, 0050 per indicare 500 metri etc.
Le lettere VFR per un volo VFR per il quale non è stata pianificata una specifica altitudine.

Route

Per voli lungo rotte ATS stabilite il primo punto generalmente corrisponde al punto finale di una SID (Standard Instrument Departure) o di una transizione (Transition segment to enroute), se pubblicata, seguito dalla aerovia su cui ci immette. Successivamente vanno inseriti tutti i punti in cui c'è un cambio di aerovia, di velocità, di quota o di regole del volo. L'ultimo punto solitamente
corrisponde al punto iniziale di una STAR. Da notare che se una SID è indicata come "ATC discretion" il suo ultimo punto NON può essere inserito come primo punto del piano di volo, lo stesso dicasi per le STAR "ATC discretion" il cui primo punto NON può essere inserito come punto finale della rotta.

Esempio di rotta da Torino Caselle (LIMF) a Napoli Capodochino (LIRN): LAGEN UL50 ELB UM729 PNZ

Quando è necessario indicare un cambio di velocità e/o livello lungo la rotta, il punto dove il cambio è pianificato va seguito da un backslash "/" con l'indicazione del nuovo livello e velocità. Ogni cambio di livello và accompagnato da una modifica della velocità ed una modifica della velocità dal corrispondente cambio di livello. Il punto dove è stato pianificato il cambio può essere una
radioassistenza (VOR o NDB), un fix, una radiale/distanza da una radio assistenza o un punto identificato tramite coordinate geografiche:
Esempi:

LN/N0450F330
VIE/N0250A040
MALUG/M083F370
46N078W/K0832S1160
TOP180040/K0200M0050 (il cambio è a 40nm dal vor TOP radiale 180)

3 of 5 17/03/2011 12:49
Compilazione piano di volo http://web.ivao.it/index.php?view=article&catid=53:piani-di-volo&id=87:compilazione-piano-di-volo...

Per voli al di fuori di rotte ATS stabilite (ad esempio voli oceanici al di fuori delle NAT) vanno inseriti punti distanti non più di 30 minuti di volo o più di 200nm, riportando sempre eventuali punti in cui è stato pianificato un cambio di livello e/o velocità:
Esempio: ..................UN601 AKIVO UP60 ATSIX/M084F340 DCT 63N020W 65N030W 66N040W 66N050W 65N060W DCT NALDI................................(parte della rotta tra EGLL e KLAX)

Per voli VFR solitamente si indicano i comuni punti di riporto, riferimenti visivi o altro scritti per esteso.

Campo 16 - Destination aerodrome (4 caratteri)

Qui va inserito il codice ICAO identificativo dell'aeroporto di arrivo ad esempio LIRF per Roma Fiumicino, LIMC per Milano Malpensa, KMIA per Miami International, etc.
Nel caso l'aeroporto non sia dotato di codice ICAO (ad esempio un aviosuperfice o un campo volo) si inserisce ZZZZ e nel campo 18 del piano di volo (other information) si mette il nome esteso dell'aeroporto preceduto da DEST/

Total EET (4 cifre)

Qui va inserito il tempo stimato di volo (Estimated Elapsed Time) espresso nel formato hhmm inteso come il tempo totale calcolato tra la partenza e l'atterraggio all'aeroporto di destinazione, ad esempio 0245 per indicare 2 ore e 45 minuti

Altn aerodrome

Qui va inserito il codice ICAO identificativo dell'aeroporto alternato ad esempio LIRF per Roma Fiumicino, LIMC per Milano Malpensa, KMIA per Miami International, etc.
Nel caso l'aeroporto non sia dotato di codice ICAO (ad esempio un aviosuperfice o un campo volo) si inserisce ZZZZ e nel campo 18 del piano di volo (other information) si mette il nome esteso dell'aeroporto preceduto da ALTN/

Campo 18 - Other information

Qui vanno inserite tutte le informazioni che potrebbero essere utili al servizio di controllo del traffico per la gestione del volo e non indicate nei campi precedenti:oltre a DEP/, DEST/, ALTN/ già visti in precedenza, ecco alcune delle informazioni che si possono trovare in questo campo:

DOF/ Data del volo espressa nel formato aammgg ad esempio 091215 per il 15 Dicembre 2009
EET/ punti significativi, ad esempio punti in cui avviene un cambio nelle regole del volo, confini di FIRs con l'indicazione del tempo trascorso dalla partenza espresso nel formato hhmm
OPR/ operatore dell'aeromobile, se non è chiaramente identificabile dall'indicazione del campo 7. Nota: Questa indicazione è un aggiunta a quanto indicato nel campo 7 e non può in alcun modo essere in contrasto con esso.
RALT/ Nome degli aeroporti alternati lungo la rotta.
REG/ identificazione dell'aeromobile se non già indicata nel campo 7.
SEL/ SELCAL Code
STS/ Motivazioni che indicano una gestione particolare dell'aeromobile da parte dell'ATC

Alcune delle sigle che è possibile trovare riguardanti l'ultimo punto di cui sopra

STS/ATFM EXEMPT APPROVED Approvata esenzione dalle restrizioni ATFM (Air Traffic Flow Management).
STS/EMER Volo impegnato in una operazione di emergenza (***)
STS/HEAD Volo con Capo di Stato a bordo
STS/HOSP Voli con persone malate o ferite a bordo che necessitano di assistenza medica immediata o per raggiungere persone malate o ferite che necessitano di assistenza e cure mediche immediate. Sono compresi sia i voli per il trasporto di pazienti per interventi di trapianto d'organi, di organi da trapiantare, di sangue e medicine, e voli per prelevare pazienti per interventi di
trapianto d'organi, organi da trapiantare, sangue e medicine.
STS/HUM Voli per ragioni umanitarie
STS/NONRVSM Aeromobile di Stato senza autorizzazione per lo spazio aereo RVSM
STS/PROTECTED Volo critico per la sicurezza il cui piano di volo viene reso disponibile solo ad un ristretto numero di persone.
STS/RNAVINOP Aeromobili il cui equipaggiamento RNAV è diventato inutilizzabile e non è stato possibile comunicarlo con anticipo o che non soddisfa più i requisiti minimi richiesti.
STS/SAR Voli impegnati in operazioni di ricerca e soccorso (***)
STS/STATE Voli governativi
(***) Comporta un' automatica esenzione dalle restrizioni ATFM (Air Traffic Flow Management).

Campo 19 - Supplementary information

Endurance

Qui va indicata l'autonomia totale dell'aeromobile per il volo pianificato espressa in ore e minuti nel formato hhmm, ad esempio 0315 per indicare 3 ore e 15 minuti di autonomia. Va ricordato che per calcolare il carburante da imbarcare per un volo vanno presi in considerazione non solo il carburante necessario per la tratta, ma anche il taxi fuel, il carburante per raggiungere l'alternato, il
contingency fuel e la riserva.

Persons on board

Qui va inserito il numero totale delle persone a bordo (passeggeri + equipaggio). Se al momento della compilazione il numero non è ancora noto si inserisce la dicitura TBN (To Be Notified)

Pilot in command

Qui vanno inseriti il vostro nome e cognome (come vi siete registrati su IVAO)

4 of 5 17/03/2011 12:49
Compilazione piano di volo http://web.ivao.it/index.php?view=article&catid=53:piani-di-volo&id=87:compilazione-piano-di-volo...

Aircraft color and markings (MTL)

Qui va inserito il tipo di aeromobile (se presente uguale a quello indicato nel campo 9, type of aircraft) con la relativa livrea. Quello che selezionate qui sarà come gli altri piloti connessi al network vi vedranno. Se l'aeromobile che state utilizzando non è presente, sceglietene uno simile.

Nell'immagine sotto un esempio di piano di volo compilato per un volo IFR da Torino a Napoli

Con il tasto "SAVE" potete salvare il piano di volo sul vostro HD cosi da poterlo richiamare ogni volta che effettuerete lo stesso volo, ricordandovi di rivedere alcuni campi quali departure time, DOF/ etc)
Con il tasto "LOAD" potete richiamare il piano di volo precedentemente salvato
Con il tasto "RESET" svuotate tutti i campi compilati
Con il tasto "CANCEL" chiudete la finestra
Con il tasto "SEND FPL" inviate il piano di volo

Chi volesse approfondire questi argomenti e confrontare il piano di volo IVAO con la compilazione di un piano di volo reale può leggere il Basic CFMU Handbook.

Ultimo aggiornamento Sabato 26 Dicembre 2009 01:46

5 of 5 17/03/2011 12:49